Home

Il “chip” nel cervello, prima di tutti gli altri chip

Lascia un commento

Chip implanted in human brain, illustration.

Magia che si riversa oltre i confini del tempo, della poesia e della scienza

di Jon Rappoport

Perché non tutti agiscono come modellatori e artisti della realtà?

Perché le persone riorganizzano il loro passato per omettere quell’autorealizzazione?

Il “chip” nel cervello è: il non creativo.

Il punto cieco nella mente è il non creativo.

Il falso pezzo di coscienza è: “Io non creo”.

I cosiddetti realisti vogliono che le persone prestino totale attenzione a ciò che è ed escludano tutti gli altri impulsi. Questo è il loro gioco assurdo. Raddoppiano e triplicano ogni giorno.

I realisti hanno argomenti molto convincenti. Ad esempio: “Sono il tuo chirurgo. Hai un coagulo di sangue potenzialmente letale, e io andrò lì per cercare di aggiustarlo nei prossimi dieci minuti.

Vuoi che sia un sognatore che fantastica sulle montagne nel cielo, o vuoi che sappia come ripristinare il flusso sanguigno prima che tu non abbia abbastanza ossigeno per sopravvivere? Dopo l’intervento, quando ti sveglierai, forse ti renderai conto che la realtà dei dadi e bulloni è ciò su cui dovresti concentrarti da qui in poi, perché è quello che ho applicato per salvarti la vita”.

QUEL tipo di argomento.

Quante persone rifiuteranno QUEL tipo di invito e diranno: “Quando mi sveglio dall’intervento, voglio un blocco note e una matita, così posso continuare a scrivere la mia poesia di 10.000 pagine che si rovescia e inzuppa ogni trappola realistica che cerca nella mia mente.

Sarebbe bello anche un bicchiere di succo d’arancia. E per favore chiedi all’infermiera di aprire la tenda nella mia stanza così posso vedere le colline e il fiume e i vecchi grattacieli di pietra…”

La coscienza non è una struttura stabile. Non è affatto una struttura. Pertanto, come ho scritto, non ci sono mappe. Gli esperti che affermano che ci sono, si stanno prendendo in giro. Vogliono librarsi e volare, ma invece scrutano attraverso le lenti piccole forme e forme pensiero in gocce d’acqua in un vasto oceano infinito. E non intendo un oceano collettivo. Lasciamo perdere quella posa.

Ogni anima individuale che indossa una forma fisica ha quell’oceano di coscienza. Si riversa oltre i confini del tempo e della scienza e del ‘realismo’ e del denaro e dei ninnoli e dei beni e delle notizie. Eppure non è affatto astratto. Non è un altro regno dove tutto è puro, organizzato e perfetto. È solo una storia di copertina.

Questo è condizionamento, addestramento, educazione puerile e il desiderio fuori controllo di controllare tutto ciò che si muove. Questa è una delle versioni del grande sonno. Questi sono tutti i noiosi sermoni con cui hai dormito. È una contrazione della mente che cerca di tenere le cose rigidamente a posto, finché il corpo non risponde con tremori.

Perché LA CREATIVA SPONTANEA sta cercando di emergere.

È più reale di qualsiasi realismo.

I fanatici della tecnologia e le teste di cupola possono provare ad analizzare la forza creativa spontanea da ora a sempre, e non faranno mai una sola incursione. Invece, diranno semplicemente: “I computer possono comporre poesie e possono sconfiggere gli umani a scacchi, quindi consegnaci l’universo”.

Non credo.

Ogni organizzazione religiosa nel mondo può dire al suo gregge: “Abbiamo l’oleodotto verso Dio, è presente con noi nel NOSTRO tempio, abbiamo il libro che ti dice quello che ha detto.

Raggiungi LUI attraverso gli Stati Uniti.” Come se un’anima individuale che indossa una forma fisica con un oceano infinito di coscienza che crede in Dio non può farcela da sola, perché è troppo complicato o difficile o è martedì o piove o il Papa ha tutte le linee telefoniche bloccate o una bottiglia di vino al negozio di liquori non è la bottiglia di vino con uno speciale segno simbolico, o hai bisogno di una piccola enclave che ha acquisito lo status di nazione circondata da Guardie Svizzere per valutare un look-in dalla Divinità, o il gregge deve essere in un posto la domenica a cantare un inno, o la notte è troppo lunga,o il tarlo può girare nella giusta direzione solo quando il ministro pieno di cliché consegna dal pulpito le sue caramelle e le parole devono essere lette dal Libro sacro dopo che 169 traduzioni sono passate per le mani degli scrittori, la maggior parte dei quali potrebbe non farti arrestare durante una rivolta a un convegno letterario. Fortunata è la Chiesa che ha avuto fortuna in un vero poeta che ha dato vita alla sua Bibbia.

Perché, come ho scritto, ogni religione inizia come una poesia. Un poeta sta lavorando su un Niagara di milioni di parole che non ha nulla a che fare con la religione organizzata, e i preti entrano e lo rubano e lo guardano e lo modificano e lo fanno a pezzi e scelgono le linee utili e inseriscono raffiche di insulsi avvertimenti e fanno QUELLA versione LA PAROLA.

I ricercatori medici all’avanguardia di oggi sono la loro classe di sacerdoti. Anche loro stanno modificando e riducendo, usando strumenti genetici e nanoparticelle che vogliono infondere con la capacità di fornire messaggi calcificanti al cervello umano.

Il vero esperimento umano? Per vedere cosa succede quando 7 miliardi di anime che indossano forme fisiche imbottigliano l’infinito dentro di sé e vivono fianco a fianco. Non avevano bisogno di eseguire quell’esperimento. Avrei potuto dire loro prima che iniziassero cosa sarebbe successo, ed è quello che stiamo vedendo adesso, quello che abbiamo visto nell’ultimo anno, negli ultimi 5000 anni.

Quando dico LA POESIA, intendo ciò che accade al contrario, quando emergono gli infiniti.

Un oceano di coscienza diventa stagnante se non viene ESPRESSO. CREATIVAMENTE.

Proprio come la libertà diventa acida.

Proprio come un individuo, decadendo dall’interno, decide di sventolare la bandiera del realismo e dire che siamo tutti fatti di atomi e siamo tutti condannati. Perché vuole fare “la scelta intelligente”, come se stessimo organizzando un concorso e il vincitore ricevesse una nuova auto. Non ci sono punti e tabelloni quando si parla di infinito.

Né la coscienza infinita è un placido mare estivo su cui galleggi sulla schiena, mentre aspetti che la grande nave di Cheese arrivi e ti trascini in un gigantesco globo collettivo con tutte le altre anime.

La coscienza vuole l’elettricità e la dinamo della creazione infinita.

Quella Forza che tutti prima o poi hanno sentito e poi hanno cercato di uccidere.

Non muore.

E questa è la notizia di oggi. E anche di domani.

E questo è il motivo per cui ho esposto le macchinazioni del cartello medico negli ultimi 40 anni. Attaccando, avvelenando e alterando il corpo e il cervello, cercano essenzialmente di tagliare fuori le persone dalla connessione con la propria coscienza dinamica. E trasformali in “REALISTI

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/

®wld

Correlazioni ET/UFO/Alieni e …

Lascia un commento

In che modo il v*a*c*c*i*n*o contro il C*o*v*i*d può essere correlato alla divulgazione degli alieni?

Inserito da Dave Hodges

Mi sono imbattuto in informazioni che potrebbero indicare che il v*a*c*c*i*n*o potrebbe avere effetti non ancora discussi sul nostro DNA che potrebbero avere un impatto sulla nostra anima oltre ad avere un impatto sull’approvvigionamento alimentare. E potrebbe esserci una connessione aliena (ad esempio Fallan Angel) a tutto questo. Cammina con me mentre racconto ciò che ho imparato negli ultimi anni.

Va notato che durante l’amministrazione Obama,  Putin ha minacciato di rivelare l’esistenza degli UFO . È questa una delle ragioni dell’emarginazione della Russia da parte del Deep State? Prove più sorprendenti sono emerse in una  pubblicazione del Regno Unito questo sta rivelando ciò che Obama e Putin avevano discusso creando un sistema di difesa planetario per difendersi da un attacco alieno. Naturalmente, la maggior parte sarà scettica.

Tuttavia, dovremmo essere consapevoli che l’Operazione Bluebeam era davvero reale e riguardava il perpetuare una falsa invasione aliena per introdurre un governo planetario in risposta alla minaccia ed ecco perché. Quando Trump in precedenza aveva parlato di una minaccia vaga e nebulosa di natura non specificata, questo è uno dei luoghi che la mia mente ha visitato. Penso che Trump lo sapesse e sia stato messo da parte perché era visto come un ostruzionista a ciò che sta arrivando.

La prevalenza della percezione della minaccia aliena

Internet sta trasportando sempre più contenuti sull’argomento ET/UFO. Ad esempio, il rispettatissimo Mike Adams (Natural News) ha scritto una storia sulle insidie ​​del primo contatto. Personaggi famosi di molti ceti sociali stanno prendendo nota.

Da presidenti (es. Jimmy Carter) agli astronauti (es. Edgar Mitchell che camminò sulla luna) a funzionari governativi di alto livello (es. Paul Hellyer, il segretario alla Difesa canadese in pensione), hanno proclamato interesse e conoscenza sull’argomento.

Tuttavia, non vi è alcun riconoscimento formale del fenomeno da parte dei nostri leader fino a poco tempo fa con l’imminente rivelazione aliena da parte del Pentagono alla fine di questo mese. Putin ha avvertito gli Stati Uniti che se la divulgazione non arriverà presto, forzerà la questione allo scoperto. Bisognerebbe possedere una mente molto chiusa per non dare un po’ di attenzione a questo argomento.

Putin potrebbe farsi strada con una presunta esposizione il 25 giugno 2021. Tuttavia, poiché ho visto il dump dei dati sugli UFO e le informazioni trapelate a persone come Tucker Carlson, che è stato l’uomo di punta per la divulgazione del suo spettacolo con notabili come l’ex investigatore UFO del Pentagono Louis Elizondo.

Devo ammettere di scetticismo da parte dei presunti rivelazioni davanti a noi il 25 giugno ° . L’apparente informazione rilasciata nel tempo sembra essere propaganda nelle opere. Ci sono diverse agende simultanee al lavoro di cui parlerò più approfonditamente quando avrò tempo per elaborare e integrare tutte le informazioni. Dirò, tuttavia, che la religione cristiana viene sostituita e Obama ha alluso che ciò stava arrivando quando gli è stato recentemente chiesto della rivelazione aliena. 

Tre possibilità

Da dove mi siedo, ci sono tre possibilità quando si tratta di argomenti di ET/UFO.

  1. Ci sono ET dietro le quinte che manipolano l’umanità per controllare il nostro destino. Alcuni suggeriscono che questo sia il motivo per cui il pianeta è così allo sbando.
  2. Questo fa parte del grande inganno e gli ET sono in realtà angeli caduti e sono venuti per ingannare e formare un governo mondiale su cui Satana possa governare.
  3. Questa è una trama attentamente orchestrata progettata per ingannare le persone su questo pianeta che siamo in pericolo da ET e accetteremo la governance globale.

La dottrina cattolica è stata trasformata nella pratica perversa dell’unificazione religiosa globale Global

I leader dell’evento multireligioso e pagano, hanno sponsorizzato un raduno noto come “Mekudeshet”. Questo fu l’inizio del concetto obbligatorio di One World Religion.

Il Papa ha reso popolare il Chrislam, la fusione tra cristianesimo e islam. Questo è qualcosa per cui Francesco ha lavorato. Tuttavia, questa non è l’unica cosa che il Papa, o più precisamente, l’anti-Papa ha perseguito negli ultimi due anni.

Sembra che abbia partecipato a una crociata individuale per promuovere la credenza nell’idea dell’esistenza di vita extraterrestre. Lungo queste linee, e come precedentemente accennato, Obama ha appena proclamato che la divulgazione di ET sarà 2 sviluppi: (1) lo sviluppo di nuove religioni; e (2) spendere una quantità eccessiva di denaro per la difesa.

Le informazioni di cui sopra sono state offerte come sfondo. Da qui, la storia diventa bizzarra e molto spaventosa mentre la storia prende una strana svolta.

Intervista precedente di Paul Martin e Dave Hodges

Alcuni anni fa, Paul Martin ed io abbiamo condotto un’intervista su alcuni eventi molto strani nel nord del Colorado in una struttura CDC nell’area circostante. Nell’intervista,

Paul ha raccontato come gli animali si presentassero con una strana malattia che imitava la malattia della mucca pazza. La malattia era trasmissibile all’uomo se consumava la carne delle mucche e degli animali malati.

Mi piacerebbe ripubblicare l’intervista ma Youtube l’ha rimossa e non ho conservato il file. Va notato che sia Paul che io abbiamo ipotizzato che questo un evento di spopolamento e in qualche modo rendendo gli animali da gioco vietati al consumo, ne risulterebbe una carenza di cibo e la scarsità di cibo si tradurrebbe nell’antica tattica del regime tirannico che utilizza il cibo come arma. Apparentemente, avevamo solo parzialmente ragione.

Tuttavia,alcune persone hanno lanciato un attacco totale a me stesso per aver intrapreso questa strada in quel momento, contro di me e questa intervista è stata censurata. Ho imparato che quando una storia crea un contraccolpo ingiustificato contro l’autore, viene rivelato qualcosa di delicato e segreto.

Dopo l’intervista, ho ricevuto un contatto anonimo da qualcuno che sosteneva di essere un professore della Colorado State University. Mi ha detto che gli eventi di cui Paul e io stavamo discutendo nell’intervista erano accurati insieme all’aumento dell’attività del CDC nell’area. Mi ha detto una cosa assolutamente bizzarra.

Ha detto che al bestiame/animali è stato impiantato un prione che assomigliava al morbo della mucca pazza. Tuttavia, anche il resoconto del presunto professore è diventato molto bizzarro. Mi ha detto che l’impianto della “malattia della mucca pazza” è stato fatto con mezzi artificiali utilizzando una griglia elettromagnetica difficile da rilevare in cui l’intelligenza artificiale è stata utilizzata per impiantare il disturbo.Poi mi ha detto che gli animali erano stati precedentemente etichettati e avevano ricevuto una proteina addizionata da una sorta di v*a*c*c*i*n*azione e che la malattia sarebbe stata attivata attraverso la proteina addizionata dai segnali elettromagnetici.

Mi ha anche detto di aver sentito voci insistenti sul coinvolgimento degli alieni (ET) e questo in qualche modo era collegato alla trasformazione del DNA, che produceva un effetto malato e il desiderio di cambiare il DNA.

Questo professore ed io abbiamo avuto tre conversazioni. Ho confermato che lavorava alla Colorado State University a Fort Collins. Dopo due settimane senza parlare, ho provato a chiamare il numero del suo ufficio e all’improvviso è diventato un numero non funzionante. Inoltre, la sua identità era stata cancellata dall’Università o da qualche forza collegata all’Università.

Non ho mai raccontato questa storia ma ho pensato spesso alle sue rivelazioni quando la storia di una proteina addizionata è emersa come una preoccupazione per gli attuali v*a*c*c*i*n*i c*o*v*i*d. I presunti effetti sono identici a quanto mi ha detto questo professore. 

Ieri, un’altra persona è emersa dalla stessa zona, con un background di dottore in animali e mi sta raccontando storie riguardanti l’impianto di virus della mucca pazza. La persona non vive lontano da Fort Collins.

Questa mattina sto reintervistando Paul Martin su questo argomento. Ho appena completato un’intervista con il dottor Ted Broer e anche lui ha un pezzo di questa storia. Non vedo l’ora di vedere la luce che Steve Quayle aggiungerà anche a questo argomento. 

Credo che sia probabile che io sia vicino a capire la fine del gioco per i v*a*c*c*i*n*i. Ce ne saranno altre in arrivo, comprese ulteriori rivelazioni dalla nuova fonte.

Pubblicato sul sito web: https://thecommonsenseshow.com/

®wld

Great Reset: Il sacerdozio del tecno-totalitarismo

Lascia un commento

La rivoluzione di Davos e la ricostruzione della civiltà

Pubblicato da: Carl Teichrib e xx tramite Forcing Change

Carl Teichrib ci accompagna all’interno del meeting del 2021 del World Economic Forum con il Great Reset. Il sacerdozio del tecno-totalitarismo sta guidando la trasformazione globale in un’esistenza ultraterrena priva di scelte umane e dignità. ⁃ TN Editor

Il Grande Ripristino penzola davanti a noi: una partnership globale pubblico-privato che segue il percorso mistico dei sentimenti sociali, la sacra scrittura della politica del consenso e gli auto-consacrati profeti della finanza internazionale … tutti vegliati dai sacerdoti della tecnologia digitale. È il sistema operativo della New Age collettiva, una rivoluzione algoritmico-tecnocratica – massima efficienza per un’armonia gestita – e, naturalmente, è tutto per il “bene superiore”.

“Una crisi è un evento produttivo.” – Guy Parmelin, Presidente della Confederazione Svizzera.

Dagli anni ‘1970, la comunità sciistica di Davos, in Svizzera, è stata spesso un luogo di ritrovo per le élite globali durante il mese di gennaio. Ospitata dal World Economic Forum, un’organizzazione a cui è stato concesso uno status speciale dal governo svizzero, la conferenza di Davos riunisce una serie di power-broker selezionati; governatori di banche centrali, finanzieri internazionali, capi di stato, leader delle Nazioni Unite, amministratori delegati delle più grandi società e personalità dei media ben piazzate. Essere un “uomo di Davos” in genere significa che hai abbracciato una prospettiva internazionale e hai la capacità di influenzare i cambiamenti a lungo termine nella cultura politica ed economica. Fai parte di un club d’élite con il compito auto-consacrato di orientamento cambiamento globale.

A causa delle complicazioni di Covid, la riunione annuale del WEF di quest’anno è stata posticipata e da allora è stata riprogrammata con la speranza di riunirsi a Singapore alla fine di agosto. Tuttavia, l’ultima settimana di gennaio 2021 è stata ancora testimone di un evento significativo del WEF; una conferenza virtuale intitolata Agenda di Davos, che potrebbe essere monitorato dal vivo da chiunque sia disposto a prendersi il tempo.

Qual è stato il fulcro di questo incontro online? Il grande ripristino.

Prima di andare oltre, è importante notare che questo articolo graffia solo la superficie di ciò che è accaduto. E come potrebbe fare altro che? Il Agenda di Davos è durato cinque giorni, ciascuno della durata di 10-12 ore e con la maggior parte delle fasce orarie in cui si tenevano dibattiti multipli e simultanei. Per darvi un’idea del programma, il primo giorno – lunedì 25 gennaio – ha avuto un totale di 29 sessioni individuali. Era un sovraccarico di informazioni.

Va anche detto che non tutti quelli che hanno partecipato ufficialmente erano sulla stessa pagina del Forum economico mondiale. Ad esempio, Benjamin Netanyahu ha tenuto un discorso delineando come ha risolto intenzionalmente la burocrazia per garantire le vaccinazioni Covid, assicurandosi che la sua nazione avesse le forniture di cui aveva bisogno. Il suo approccio non si adattava al consenso del WEF sulla “solidarietà del vaccino”, per agire a livello globale di fronte ai propri interessi nazionali – dopotutto, come ha spiegato un altro oratore, “il vaccino deve essere un bene pubblico”. La frase “nazionalismo vaccinale” è stata usata per tutta la settimana, un termine dispregiativo per coloro che cercavano obiettivi di salute nazionale al di sopra della collaborazione globale.

Un altro esempio è stato il ministro degli Esteri brasiliano, Ernesto Araujo, che ha pubblicamente incoraggiato gli Stati Uniti a mantenere la rotta come “superpotenza della libertà”. Araujo ha continuato dicendo che il Brasile desiderava un’economia aperta basata sulla libertà, osservando che ciò avrebbe sfidato l’emergere globale di un crescente “tecno-totalitarismo”.

“Non sono un grande fan del concetto di Great Reset”, ha dichiarato Araujo, spiegando che mentre in generale sosteneva idee come lo sviluppo sostenibile, c’era un problema. Al Great Reset mancavano “libertà e democrazia”.

La maggior parte degli altri, tuttavia, erano a bordo o in altro modo giocavano al gioco.

Il presidente della Cina, Xi Jinping – introdotto da Klaus Schwab, fondatore del WEF – ha sottolineato l’azione collaborativa; dobbiamo creare un modello economico nuovo e globale, dobbiamo “abbandonare i pregiudizi ideologici e seguire insieme un percorso di pacifica convivenza” e dobbiamo portare “prosperità per tutti”. Un “futuro condiviso per l’umanità”, ha spiegato, è necessario. Ciò includerebbe il rafforzamento della governance economica globale, l’impegno a rispettare il sistema di diritto mondiale delle Nazioni Unite e il sostegno all’Organizzazione mondiale della sanità mentre costruisce “una comunità globale di salute per tutti”. Ma chi aprirà la strada?

Il resto del suo discorso si è concentrato su come la Cina, in quanto “paese socialista moderno”, sta aprendo la strada, compresa l’iniziativa Belt and Road e la promozione di un “nuovo tipo di relazioni internazionali”. Il suo discorso si è concluso con parole di solidarietà,

“C’è solo una Terra e un futuro condiviso per l’umanità. Mentre affrontiamo la crisi attuale e ci sforziamo di rendere una giornata migliore per tutti, dobbiamo essere uniti e lavorare insieme. Ci è stato dimostrato più volte che mendicare il tuo vicino, andare da solo e scivolare in un isolamento arrogante fallirà sempre. Uniamoci tutti per mano e lasciamo che il multilateralismo illumini la nostra strada verso una comunità con un futuro condiviso per l’umanità”.

Klaus ha risposto ringraziando Xi Jinping per “un discorso così importante, che in questo movimento cruciale della storia, ci fornisce un quadro veramente completo per plasmare il futuro”.

La Cina è stata spesso applaudita durante il Agenda di Davos, ammirato per il suo balzo in avanti digitale. Ma c’erano alcune preoccupazioni, anche se inquadrate in una visione del mondo globalista.

Ad esempio, poche ore dopo che il leader cinese ha parlato, il Segretario generale delle Nazioni Unite ha sottolineato la crescente spaccatura tra Cina e Stati Uniti, rilevando che entrambi i paesi stavano dividendo il mondo con le loro agende separate. Quello che era necessario, ha detto, era “un’economia globale con rispetto universale per il diritto internazionale”.

Un’altra performance da star è stata di Ursula von der Leyen, il presidente della Commissione europea. Ci sono voluti solo pochi minuti prima che schiaffeggiasse l’ex amministrazione Trump, dicendo: “la democrazia stessa potrebbe essere stata danneggiata in modo permanente negli ultimi quattro anni”. E come altri durante la settimana, ha collegato Covid al cambiamento climatico. Ursula era chiara; “Dobbiamo imparare da questa crisi. Dobbiamo cambiare il modo in cui viviamo e facciamo affari “.

Il suo discorso ha indicato il Green New Deal europeo, la spinta dell’UE per la neutralità del carbonio entro il 2050 e il modo in cui le società private dovranno affrontare una maggiore diligenza normativa. Per quanto riguarda la governance digitale, poiché è fondamentale che le piattaforme online frenino le fake news mentre affermano la democrazia, Ursula ha chiesto agli Stati Uniti di aderire all’UE e, insieme, creare un regolamento digitale mondiale “basato sui nostri valori”.

Tutto quanto sopra – come la prima collaborazione pandemica tra l’UE, il WEF e la Fondazione Gates – rappresenta il modo in cui “l’Europa è determinata a contribuire a questo bene comune globale”. Alla fine del suo discorso preparato, ha affermato a Schwab che saranno necessarie nuove alleanze: “Questo è ciò per cui lavoreremo – e so di poter contare su te e sul Forum economico mondiale per aiutarci a costruirlo”.

Schwab era entusiasta, dicendo in seguito che questo discorso rappresentava il significato pratico del Grande Reset. Ha parafrasato un take-away; ciò di cui abbiamo bisogno è un “sistema di governance sociale basato sui valori” connesso tramite un web digitale.

Con il ripristino in mente, il Agenda di Davos incentrato su sette argomenti interconnessi: “Come salvare il pianeta”, “Economie più giuste”, “Tecnologia per il bene”, “Società e futuro del lavoro”, “Affari migliori”, “Futuri sani” e “Oltre la geopolitica”. Una montagna di spunti di discussione è emersa da questi temi avvolgenti. Tuttavia, ne evidenzieremo solo alcuni:

1. Covid: Parlando della pandemia, Li Xin della Caixin Media con sede in Cina, ci ha detto che questa “crisi non dovrebbe essere sprecata”. Nemmeno lo era. Ci è stato costantemente ricordato che Covid ha rivelato la nostra interdipendenza mentre indicava il problema del nazionalismo. I vecchi valori e convenzioni non funzionano più; la catena di approvvigionamento globale deve essere digitalizzata, l’Organizzazione mondiale della sanità deve essere responsabilizzata, abbiamo bisogno di un sistema sanitario universale, ci deve essere un programma centralizzato per mettere in comune i dati sanitari nazionali e la ripresa economica dovrebbe essere legata ai criteri di vaccinazione.

“Avrai bisogno del vaccino anno dopo anno, anno dopo anno”, ci è stato detto.

2. Clima: Se Covid era la nostra crisi esistenziale, il clima è la nostra emergenza planetaria. E per affrontare questa presunta sfida planetaria, il mondo deve perseguire una significativa riduzione delle emissioni di carbonio, fino allo zero netto entro il 2050 al più tardi. Ciò richiede niente di meno che una revisione completa della produzione di energia, del settore dei trasporti, di tutta l’industria e in particolare dell’agricoltura e del nostro comportamento personale.

Lo zero netto non è un esercizio astratto. La Nuova Zelanda e il Regno Unito hanno già approvato una legislazione che li vincola allo zero netto entro il 2050 e proposte simili sono sul tavolo in Canada, Corea del Sud e Unione europea. Inoltre, il Gruppo dei Trenta – un organo consultivo di alto livello composto dalle figure più influenti nel settore delle banche centrali e dei finanziamenti internazionali, molte delle quali con collegamenti WEF – sta spingendo per lo zero netto attraverso lo spettro dell’attività economica globale. [1] Negli Stati Uniti, solo pochi giorni dopo Davos, le Accademie Nazionali hanno pubblicato il loro rapporto sulla decarbonizzazione – “un progetto tecnico e un manuale politico” – creando così una tabella di marcia per lo zero netto entro la metà del secolo. [2] E sì, ci sono collegamenti di lavoro tra le Accademie e il WEF.

Quindi non è stata una sorpresa che il 27 gennaio, il terzo giorno del Agenda di Davos – John Kerry, inviato speciale per il clima del presidente Biden, ha ricordato al pubblico del WEF come il suo governo stia “rendendo il clima centrale per la pianificazione della politica estera e la preparazione alla sicurezza nazionale”. Kerry ha spiegato che “un futuro a zero emissioni” porterà nuove opportunità per una crescita verde: “Per usare le parole del presidente, per ‘ricostruire meglio’ dalla crisi economica globale”.

Kerry ha ribadito che il clima è responsabilità di tutti: “Il mondo intero deve venire a questo tavolo per risolvere il problema”.

3. Giustizia sociale: Un mondo inclusivo per tutti era il mantra – a meno che, ovviamente, non siate d’accordo con il consenso globale. Tuttavia, i temi della giustizia sociale sono direttamente collegati alla struttura del Grande Reset. Dalle questioni razziali alle rivendicazioni di genere, la giustizia sociale lascia il segno. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione una serie di altri giudici, come l’eco-giustizia, la giustizia climatica e la giustizia dei vaccini. Ciascuna di queste questioni di giustizia era collegata, in una certa misura, alla struttura di Reset che si stava sviluppando.

Nel pannello sulla creazione di un nuovo contratto sociale, giustizia economica era davanti e al centro. Deve entrare in gioco un Fondo di protezione sociale globale, abbinando la riduzione del debito internazionale a un’economia sociale universale di “salari viventi e comunità viventi”. Nello stesso pannello, James Quincey, CEO di Coca-Cola, ha descritto come la sua azienda si sta occupando della giustizia sociale modellando un ecosistema economico interno, razziale / sociale. Inoltre, le società leader del settore devono influenzare le aziende più piccole a seguire l’esempio, in particolare quelle nelle loro catene di approvvigionamento. Interi settori devono riallineare i loro modelli economici alle priorità della giustizia sociale, e questa è l’essenza dello Stakeholder Capitalism.

4. Capitalismo degli stakeholder: A differenza del capitalismo degli azionisti modellato dai proprietari delle società e dalle forze di mercato dirette, capitalismo delle parti interessate adotta un approccio sociale. Dall’inizio degli anni ‘1970, Schwab è stato un sostenitore del modello degli stakeholder. Allora era principalmente orientato a incorporare gli interessi del lavoro, dei sindacati e del governo nel processo decisionale aziendale. Oggi, Schwab sta spingendo in modo aggressivo una visione più grandiosa: il capitalismo al servizio del pianeta sostenendo le cause sociali.

In un articolo del WEF pubblicato pochi giorni prima del Agenda di Davos, Schwab ha scritto,

  “Il pianeta è quindi il centro del sistema economico globale e la sua salute dovrebbe essere ottimizzata nelle decisioni prese da tutti gli altri stakeholder.

   La stessa interconnessione può essere osservata per le persone che vivono sul pianeta … spetta a tutti noi come cittadini globali ottimizzare il benessere di tutti”.

In altre parole, il capitalismo si piega alle richieste di gruppi di interesse speciale e “governo verde”. Imprese, industrie e settori, comprese le istituzioni finanziarie, devono modificare i loro modelli di business per apprezzare e accelerare queste nuove norme globali.

Come verrà accertato?

Nel settembre 2020, il WEF ha pubblicato il suo Libro bianco, Misurare il capitale degli stakeholderm, che prevedeva uno standard comune per la “creazione di valore sostenibile”. [3] Ciò che è emerso è stato un insieme di principi e parametri di riferimento che si fondono attorno a tre titoli: ambientale, sociale e governance (ESG). Nel complesso, il quadro ESG deve combaciare con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Per dirla in un acronimo, il processo ESG è il meccanismo del WEF per raggiungere gli SDG.

La difesa dell’ESG sono quattro pilastri: governance, pianeta, persone e prosperità. A supportare queste quattro categorie ci sono 21 metriche principali, insieme a 34 metriche estese per consentire un audit più approfondito, perché questo è essenzialmente ciò che sta accadendo, un audit per garantire la conformità e la cooperazione. Pertanto, ogni metrica funge da nodo di informazioni in un processo di revisione dettagliato e, utilizzando questo strumento, le imprese e le istituzioni possono misurare il proprio scopo e comportamento, tenendo conto delle questioni ambientali e delle aspettative sociali.

Il consiglio ha una rappresentanza di genere e minoranza? Ha preso in considerazione il rischio climatico e quali politiche interne sono state implementate per raggiungere lo zero netto? Quanta terra possiede l’azienda e qual è il suo rapporto con le aree chiave della biodiversità? Salario, età e categorie di occupazione di genere, supporto sanitario, contratti collettivi, consumo di acqua, investimenti nella comunità e livelli di tassazione; l’elenco è lungo e comprende dettagli finanziari, consumo di energia, relazioni con la catena di approvvigionamento, smaltimento dei rifiuti, attività di lobbying, etica sociale e indicatori di diversità e così via.

La traiettoria della corporate governance, quindi, non sarà più “business as usual”. La governance, piuttosto, dovrà sollecitare e incorporare il contributo delle parti interessate che approvano, inclusi gruppi di interesse speciale, sindacati e associazioni di lavoratori, dipartimenti governativi e agenzie internazionali. In altre parole, il capitalismo degli stakeholder è un planetario partenariato pubblico-privato che fa perno sulla licenza sociale.

Dopo che il processo ESG sarà completo e soddisfacente, la tua “azienda orientata allo scopo” sarà certificata all’interno di un ecosistema globale di regolatori e associazioni di settore. Questo stato sarà la chiave per sbloccare fondi di investimento, prezzi assicurativi favorevoli e riconoscimento positivo da parte dei consumatori. Senza raggiungere i benchmark ESG, tuttavia, la tua azienda potrebbe essere tagliata fuori da licenze, fonti di finanziamento, catene di approvvigionamento, contratti governativi o accesso al mercato. Attualmente, l’ESG esiste come criterio di screening utilizzato da alcuni investitori, ma l’agenda del WEF si estende in un ambito più ampio e permanente.

Finché la tua attività rispetta la narrativa globale, la tua azienda può fare soldi. Chi non gioca a palla verrà espulso dal gioco.

Benvenuto nella “cultura dell’annullamento aziendale”.

5. Digitalizzazione: Niente di meno che un impegno totale e globale sarà sufficiente se vogliamo salvare il pianeta, o almeno così recita la narrativa. Pertanto, abbiamo bisogno di nuovi potenti strumenti per gestire la nostra strada da percorrere. La digitalizzazione diventa il legame che lega e i dati la linfa vitale della nostra nuova era tecnocratica.

In questa visione non troppo futuristica, le informazioni raccolte dalle nostre scelte di vita verranno aggregate, analizzate e utilizzate per modificare i comportamenti per risultati planetari. Uno di Davos i temi erano “Città intelligenti”, sottolineando che le zone urbane sono ricchi ecosistemi di informazioni. Ecco una possibilità emergente: nelle nostre “città intelligenti”, i sensori stradali parleranno con le auto intelligenti e le app di pagamento riceveranno una notifica del tuo movimento, deducendo automaticamente le tasse sul carbonio o i crediti di viaggio dal tuo account. Non è certo inverosimile.

La traiettoria complessiva è una più profonda integrazione con l’intelligenza artificiale, le valute digitali della banca centrale, le reti di dati sanitari universali, le catene di approvvigionamento intelligenti e una maggiore automazione. Imprese ancora più grandi sono davanti a noi: attraverso le tecnologie blockchain, tutto ciò che può essere catalogato ha il potenziale per diventare un asset assegnato numericamente. Pertanto, il ciclo di vita di qualsiasi cosa può essere teoricamente tracciato, dalla risorsa grezza al produttore al punto di consumo. Anche tu puoi diventare un numero nell’era dell ‘”armonia gestita”.

Ciò che non è armonioso, tuttavia, è il pensiero e il comportamento contrari, qualsiasi cosa non allineata con le narrazioni globali approvate. Valori conservatori, determinazione nazionale e nozioni tradizionali di sovranità, diritti personali legati alla proprietà privata: se tali concetti e credenze sono antitetici al Grande Reset, allora fanno parte del grande problema.

L’ultimo giorno, il senatore americano Gillibrand ha chiesto la responsabilità per quanto riguarda i mezzi di informazione di destra. Inoltre, ha sottolineato la necessità di una supervisione delle piattaforme di social media, ritenendoli responsabili del fatto che i messaggi di destra proliferino. Ha poi affermato queste posizioni facendo appello alla sua fede; che abbiamo bisogno di amarci l’un l’altro.

Per i cristiani conservatori, l’idea del Great Reset colpisce qualcosa di più profondo dei punti di discussione. La vera domanda diventa quella della salvezza. Chi alla fine salva il mondo? Gesù Cristo è il nostro messia o l’umanità collettiva si riscatta salvando il pianeta? Sembra che siamo a un bivio di Romani 1, di fronte alla questione dell’adorazione e del servizio della creazione, o il Creatore.

E così, il Reset penzola davanti a noi: una partnership globale pubblico-privato che segue il percorso mistico dei sentimenti sociali, la sacra scrittura della politica del consenso e i profeti della finanza internazionale … tutti sorvegliati e guidati dai sacerdoti della tecnologia . È il sistema operativo della New Age collettiva, una rivoluzione algoritmico-tecnocratica – massima efficienza per un’armonia gestita – e, naturalmente, è tutto per il “bene superiore”.

Forse vale la pena considerare le preoccupazioni espresse dal ministro degli Esteri brasiliano – i pericoli incombenti di un crescente tecno-totalitarismo.

Leggi la storia completa qui …

®wld

Tutte Le Strade Portano A Roma

Lascia un commento

Clicca sull’immagine per guardare il video

Tutte Le Strade Portano A Roma – Parte 3: Controllo Mentale

Qlobal-Change Italia

@QlobalChangeItali

Nella scorsa puntata abbiamo accennato come la triade City of London-Washington DC e Vaticano siano estremamente collegate come potere finanziario-militare e religioso e a questo proposito raccomandiamo la visione di una bella intervista fatta a Gabriele Sannino (https://www.youtube.com/watch?v=w3EpkdL5D8g) che esplica molto bene questa triade.

Triade strettamente correlata all’MKUltra al controllo mentale, all’FBI, alla CIA.

In che cosa consisteva il progetto MK Ultra?

Intervista a Gabriele Sannino: https://www.youtube.com/watch?v=w3EpkdL5D8g

DOWNLOAD & REUPLOAD di tutti i nostri video esplicitamente DESIDERATI! Il nostro lavoro gratuito dovrebbe essere disponibile ovunque.

Seguite Q su
https://qposts.in/

Qlobal-Change è una piattaforma che unisce le notizie alternativi.

Blog:
https://qlobal-change-italy.blogspot.com

Telegram: t.me/QlobalChangeItalia

NewsFEED su Telegram: t.me/QC_Italia_BlogFEED

®wld

l’ADE infernale

Lascia un commento

INFERNO … SOLO ANDATA ?

Di: Dottor Roberto Slaviero – 18.03.21

ADE era il Re degli Inferi, insieme alla sua sposa Persefone, che egli rapì, sembra ai piedi del monte Etna. Tale rapimento scatenò la rabbia di Demetra, madre di Persefone e Dea dell’agricoltura, la quale produsse una tremenda carestia su tutta la terra.

Dovette intervenire Zeus, che dopo diverse vicissitudini, mise d’accordo i disputanti e cosi Persefone passò in seguito 6 mesi negli inferi con Ade e sei mesi sulla Terra con sua madre Demetra; da allora, primavera ed estate si associano alla presenza di Persefone sulla Terra, ed autunno e inverno, alla sua presenza nei sottostanti Inferi.

L’Antibody-Dependent Enhancement (ADE) o  Potenziamento anticorpo-dipendente, è un fenomeno naturale, ove il legame tra gli anticorpi ed un virus, invece di portare alla soppressione del virus, ne facilita l’ingresso nella cellula ospite e quindi l’infezione.

Ciò venne osservato per diversi virus, quali ad esempio quelli della Febbre gialla e del Dengue e nel caso del Covid 19, pare possa accadere per precedenti infezioni da corona; infatti la famiglia dei corona ad Rna è molto vasta e conosciuta da vari decenni.

Sapete qual’è il problema principale al giorno d’oggi? I cosiddetti sapienti scientisti ed attori del Mainstream, credono di avere la sicurezza al 100% di quello che producono nei loro laboratori e di quello che affermano, ma siccome, per fortuna, la Natura è più saggia e potente delle loro elucubrazioni mentali e dei loro tentativi eugenetisti, ogni tanto il coperchio non chiude perfettamente la pentola!

E come scrive Wikipedia, enciclopedia online rispettata ed in mano, pare, a gente potente che sa il fatto suo;

“L’ADE può ostacolare lo sviluppo di un vaccino, in quanto un vaccino causa la produzione di anticorpi che, tramite l’ADE, PEGGIORANO la malattia contro la quale il vaccino è progettato. I candidati al vaccino contro il virus Dengue, e il virus della peritonite infettiva felina (un coronavirus di gatto) hanno dovuto essere SOSPESI perché hanno provocato l’ADE.”

Nel caso odierno delle Terapie geniche anti Covid, non lo si può ancora con certezza assoluta affermare, ma alcuni indizi di gravi compromissioni organiche nei vaccinati, con gravi trombosi e disturbi nel sangue, lo fanno temere.

Ma il Tam Tam dei resettisti dice; cosa volete che siano (per adesso), qualche centinaio di morti e decine di migliaia di gravi compromissioni organiche, di fronte alla salvezza del genere umano!

L’ultimo a dirlo, mi pare sia stato l’ex Sindaco fiorentino ed ex presidente del Consiglio italico…famoso per i suoi studi di microbiologia e virologo di famE mondiale.

Un bel tacer non fu mai scritto…grazie!

Veniamo ad analizzare gli ultimi accadimenti, che hanno portato al ritiro di “un lotto“ di Astrazeneca, lotto pare di oltre 600mila dosi; poiché si minimizza…ma si poca cosa, un lottino magari leggermente avariato, succede, forse non è stato tenuto al freddo …

Il vaccino in questione è stato sviluppato su CELLULE UMANE DI FETI ABORTITI, e non è l’unico, e il vettore che introduce le informazioni per produrre la famosa Proteina Spike del corona, è basato su un Adenovirus di Scimpanzé

ChAdOx1 nCoV-19—developed by the University of Oxford, AstraZeneca and the Serum Institute of India—is based on a replication-incompetent chimpanzee adenovirus (Fig. 3i) expressing a wild-type version of the spike protein4

ChAdOx1 nCoV-19, sviluppato dall’Università di Oxford, AstraZeneca e dal Serum Institute of India, si basa su un adenovirus di scimpanzé incompetente alla replicazione (Fig. 3i) che esprime una versione wild-type della proteina spike4

SARS-CoV-2 vaccines in development | Nature

E’ bene che la gente sappia  cosa venga iniettato agli Umani-Scimpanzé, perché credo, pensino gli venga iniettato il Siero della Vita contro la Morte!

Hanno adesso preso di mira il vaccino inglese, ma anche gli altri a mRna hanno dato vari effetti collaterali

Banca dati europea delle segnalazioni di sospette reazioni avverse ai farmaci (adrreports.eu)

https://www.aifa.gov.it/sistema-europeo-eudravigilance

SONO SPERIMENTAZIONI A LARGA SCALA SULLA POPOLAZIONE, che viene tratta in inganno con la paura di una mortalità da corona, in realtà BASSISSIMA, anche inferiore a molte ondate influenzali degli anni passati.

Tutti i morti da un anno a sta parte sono Covid…Abbiamo già parlato degli scandali dei PCR e dei cicli di Amplificazione, con positività false e dei soldi che ricevono le strutture ospedaliere se il paziente è catalogato Covid!

Lasciamo perdere il giro di soldi delle Mascherine.

Torniamo alla realtà dei fatti e di cosa, una parte molto malata di questa organizzazione resettista, vuol portare a termine.

Vi ricordate la sinfonia, che va avanti già da quel prete deviato inglese, Malthus nel secolo 19mo…

Siamo in troppi sul pianeta, bisogna sfoltire etc etc…da cui si sviluppò poi il Nazismo o comunque un pensiero, nuovamente oggi presente, afferma che il SINGOLO può venir sacrificato per il loro cosiddetto Bene Comune o del gruppo tribale.

Sto osservando con stupore gli accadimenti in Israele odierni ed infatti il Cristianesimo dovrebbe stare su posizione opposte; infatti si narra che, furono gli ebrei a far crocifiggere il Nazzareno dai romani e Jesus parlava delle singole anime e non delle anime di gruppo.

Rudolf Steiner diceva che la principale differenza tra gli umani e gli animali è l’anima; gli umani ne possiedono una SINGOLA, gli animali ne possiedono una di GRUPPO.

Gli eventi che stiamo vivendo, decisi dal gruppuscolo di depravati mentali, che stanno facendo sto casino, distruggendo economie e singolarità animiche, tratta l’umanità come animali da laboratorio.

Loro vogliono incassare denaro e  inebetire le anime, per sfruttarle e tosarle al meglio, dal punto di vista materiale e spirituale.

E veniamo ad un possibile effetto collaterale, principalmente nelle donne in età fertile, che tali terapie geniche potrebbero procurare.

La proteina Spike del corona, è molto simile ad una proteina chiamate Sincetina, che all’atto del CONCEPIMENTO, porta allo sviluppo della Placenta e del suo attaccamento all’Utero, per lo sviluppo embrionale.

Meccanismo d’azione

Because of the similarity between syncytins and the spike protein of SARS-CoV-2, COVID-19 vaccine-induced antibody responses could trigger a cross-reaction against syncytins, causing allergic, cytotoxic and/or autoimmune side effects affecting human health and reproduction.

A causa della somiglianza tra le sincitine e la proteina spike di SARS-CoV-2, le risposte anticorpali indotte dal vaccino COVID-19 potrebbero innescare una reazione crociata contro le sincitine, causando effetti collaterali allergici, citotossici e / o autoimmuni che interessano la salute umana e la riproduzione.

Why COVID-19 vaccines might affect fertility – CienciaySaludNatural.com

Si chiama Reazione di silenziamento

La RNA interference (dall’inglese interferenza dell’RNA, abbreviata comunemente come RNAi) è un meccanismo mediante il quale alcuni frammenti di RNA sono in grado di interferire (e spegnere) l’espressione genica.

Insomma, questa è la drammatica situazione in cui si trova la maggior parte dell’umanità, causa il gruppuscolo di depravati mentali al potere.

Economie distrutte, libertà di movimento annientate, povertà schizzata alle stelle e sperimentazione su larga scala di terapie geniche, con la messa da parte della vera e sana FARMACOLOGIA!

Abbiamo già visto, che i virus sono dei parassiti e si curano con farmaci antiparassitari, quali Ivermectina ed Idrossiclorochina e pare con la Clofazimina, usata contro la Lebbra, causata da un micobatterio.

Abbiamo tutte le possibilità terapeutiche!

Le ditte produttrici, logicamente, fanno il loro lavoro ed i loro interessi, sono le persone che devono capire e reagire.

Lasciamole lavorare e sperimentare su soggetti consenzienti per anni ed anni, finché possano creare prodotti di massima sicurezza!

Siamo nei momenti più bui dal secondo dopoguerra e si tenta di modificare la genetica umana, attraverso la frode della pandemia, con un depopolamento forzato!

Altro grande pericolo, sarà la formazione di virosi interne, attivate dalle sequenze ribosomiali iniettate dall’esterno, che potrebbero causare nel prossimo autunno ed inverno gravi epidemie, difficilmente attaccabili da sistemi immunitari ingannati artificialmente!

Una strage preparata, per continuare il carosello dei vaccini e per sterminare la popolazione più a rischio.

Come la volete chiamare?

Molti esperti di sana scienza lo dicono, compreso l’ex che lavorava per Kill Gates

E i politici italiani?

Tutti inginocchiati

E il Vescovo di Roma?

E’ etico e doveroso vaccinarsi.

Si certo, su vaccini sviluppati su cellule umane di feti abortiti!

E questo sarebbe il rappresentante di Cristo sul pianeta, anzi no, lo disse lui stesso…almeno fu onesto!

Tutte le persone che si ritengono religiose monoteiste NON dovrebbero vaccinarsi, perché le produzioni tecniche e gli adiuvanti aggiunti, anche di origine animale (maiale), sono contrarie ai Credi religiosi!

Ma il sistema è completamente impazzito e ci sta portando verso il profondo,  verso l’ADE infernale.

C’è ancora pochissimo tempo per capire e reagire e poi sarà l’Apocalisse, senza ritorno!

Chi ha un minimo di senso della giustizia, si metta in azione e smetta di credere ai falsi profeti odierni, ai nuovi Apprendisti Stregoni, come li chiama il Premio Nobel, Luc Montagnier!

Sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Older Entries

koenig2099

The eagle flight