Home

Nell’intera storia dell’umanità non c’è mai stata un’élite politica sinceramente preoccupata per il benessere delle persone normali

Lascia un commento

Christine Anderson, membro tedesco del Parlamento europeo

Il membro del Parlamento europeo Christine Anderson: la coercizione sui v@xxini è il “più grande crimine mai commesso sull’umanità”

Pubblicato da: Steve Watson tramite Summit News

Le persone a tutti i livelli si stanno svegliando alla distopia della v@xxin@zione forzata, anche se non capiscono nulla di tecnocrazia o transumanesimo. Christine Anderson, membro del Parlamento europeo, riempie le orecchie dei colleghi con l’accusa di condotta criminale, che è esattamente ciò che ho affermato in qualità di membro della task force sui crimini contro l’umanità. ⁃ Editore TN

In un discorso al Parlamento europeo all’inizio di questo mese, la deputata tedesca Christine Anderson ha descritto la coercizione delle persone a prendere i vaccini C-O-V-I-D come il “più grande crimine mai commesso sull’umanità”.

“Questa campagna v@xxin@le sarà considerata il più grande scandalo nella storia della medicina”, ha dichiarato Anderson, aggiungendo “inoltre, sarà conosciuto come il più grande crimine mai commesso sull’umanità”.

Sì e io intendevo ogni parola se fosse! https://t.co/Pk4QS7eM2V

— Christine Anderson (@AndersonAfDMdEP) Luglio 25, 2022

L’eurodeputato stava affrontando le cancellazioni di massa dei voli e la carenza di personale negli aeroporti e sugli aerei, affermando che mentre si sostiene che la situazione derivi dal fatto che le aziende non hanno riassunto personale sufficiente dopo la p@ndemi@, il vero motivo è che i piloti e altro personale si sono rifiutati di farsi vaccinare.

Anderson ha inoltre avvertito che “élite globaliste senza scrupoli” hanno usato la p@ndemi@ per i propri fini, chiedendosi “Cosa in nome di Dio hanno fatto con questo?”

Rivolgendosi a “ogni rappresentante eletto del popolo in ogni democrazia occidentale”, Anderson ha chiesto “Che cosa hai fatto?”

“Non hai fatto il tuo lavoro e non dirmi che non lo sapevi”, ha ulteriormente affermato Anderson, aggiungendo “è tuo compito proteggere le persone da cui sei stato eletto”.

Deve guardare molto potente.

Nell’intera storia dell’umanità non c’è mai stata un’élite politica sinceramente preoccupata per il benessere delle persone normali. Ciò che fa pensare a qualcuno di noi che ora sia diverso. – Christine Anderson Parlamento europeo”. pic.twitter.com/oSVYzg81p5

— Sikh per la verità (@SikhForTruth) October 29, 2021

Ha continuato: “Ci sono così tante cose che vengono alla luce, tutti gli effetti collaterali negativi, numerosi studi ora disponibili, sulle alterazioni fetali … difetti genetici dei bambini nati da donne che sono state vaccinate”.

“Che diavolo sta succedendo qui?” Anderson ha esortato, giurando “Faremo tutto il possibile per assicurarci che questo venga portato alla luce e garantire la protezione dei diritti delle persone”.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/

®wld  

Le Sirene Greche

Lascia un commento

Il Vaticano va alla piena tecnocrazia con il “Consiglio per il capitalismo inclusivo”

Pubblicato da: Brandon Smith via Alt-Market

Avvertimento: la tecnocrazia NON è capitalismo ed è, in effetti, il suo polo opposto. I due si escludono a vicenda. Allora, perché il Papa ha introdotto un nuovo nome per lo Sviluppo Sostenibile, alias Tecnocrazia? Perché è l’inganno supremo indurre le persone ad accettare un “remake” del capitalismo mentre l’intento è ucciderlo. Questo è paragonabile alle mitologiche sirene greche che invocano le navi di passaggio e le attirano verso il loro destino. ⁃ Editore TN

I Guardiani, Consiglio per il capitalismo inclusivo

L’idea che ci sia un’agenda per il governo globale tra le élite finanziarie e politiche del mondo è stata a lungo definita una “teoria del complotto” all’interno dei media mainstream e dell’establishment. E purtroppo, anche quando riuscirai a convincere le persone a guardare e ad accettare l’evidenza che le istituzioni bancarie e alcuni politici lavorano insieme per i propri scopi, molte persone ANCORA non prenderanno in considerazione l’idea che l’obiettivo finale di questi mercanti di potere sia un impero mondiale. . Semplicemente non possono avvolgere la testa attorno a una cosa del genere.

La gente dirà che l’establishment è guidato solo dall’avidità e che le loro associazioni sono fragili e basate solo sull’interesse personale individuale. Diranno che gli eventi di crisi ei cambiamenti nelle tendenze sociali e politiche sono casuali, non il prodotto di un’ingegneria deliberata. Diranno che gli elitari non potranno mai lavorare insieme perché sono troppo narcisisti, ecc.

Tutti questi argomenti sono un meccanismo per far fronte al pubblico per affrontare prove che non possono altrimenti confutare. Quando i fatti diventeranno concreti e i poteri costituiti ammetteranno apertamente i loro schemi, alcune persone torneranno a negare confusamente. Non vogliono credere che il male organizzato su tale scala possa effettivamente essere reale. Se così fosse, allora tutto ciò che pensavano di sapere sul mondo potrebbe essere sbagliato.

Per molti anni l’agenda per la governance globale è stata solo sussurrata all’interno dei circoli elitari, ma ogni tanto uno di loro ne parlava ad alta voce in pubblico. Forse per arroganza o forse perché sentivano che era giunto il momento di indurre la popolazione ad accettare la possibilità. Ogni volta che lo menzionavano, lo chiamavano il “Nuovo Ordine Mondiale”. I leader mondiali da George HW Bush a Barack Obama a Joe Biden a Gordon Brown a Tony Blair e oltre hanno tutti tenuto discorsi parlando del “Nuovo Ordine Mondiale”. Il denaro e le élite politiche come George Soros e Henry Kissinger hanno menzionato incessantemente il NWO nel corso degli anni.

Una delle citazioni più rivelatrici all’ordine del giorno arriva dal vicesegretario di Stato dell’amministrazione Clinton Strobe Talbot, che ha affermato in Rivista del tempo che:

Nel prossimo secolo le nazioni come le conosciamo saranno obsolete; tutti gli stati riconosceranno un’unica autorità globale… Dopotutto, la sovranità nazionale non è stata una grande idea”.

Nello stesso articolo aggiunge una citazione meno nota:

…Il mondo libero ha formato istituzioni finanziarie multilaterali che dipendono dalla volontà degli Stati membri di rinunciare a un certo grado di sovranità. Il Fondo Monetario Internazionale può virtualmente dettare le politiche fiscali, includendo anche la quantità di tasse che un governo dovrebbe imporre ai suoi cittadini. L’accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio regola l’importo dei dazi che una nazione può addebitare sulle importazioni. Queste organizzazioni possono essere viste come i protoministeri del commercio, della finanza e dello sviluppo per un mondo unito”.

Per capire come funziona l’agenda, offro una citazione del globalista e membro del Council on Foreign Relations Richard Gardner in un articolo su Rivista degli affari esteri nel 1974 intitolato “The Hard Road To World Order”:

“In breve, la “casa dell’ordine mondiale” dovrà essere costruita dal basso verso l’alto piuttosto che dall’alto verso il basso. Sembrerà una grande “confusione in piena espansione”, per usare la famosa descrizione della realtà di William James, ma una corsa alla fine della sovranità nazionale, erodendola pezzo dopo pezzo, realizzerà molto di più del vecchio assalto frontale”.

Da allora il “NWO” ha cambiato nome più volte mentre il pubblico diventa sempre più saggio nei confronti della cospirazione. È stato chiamato Ordine Mondiale Multilaterale, il 4th Rivoluzione industriale, il “Grande Reset”, ecc. I nomi cambiano ma il significato è sempre lo stesso.

Negli ultimi due anni, di fronte a vasti eventi di crisi globale, il “nuovo ordine” di cui hanno parlato i globalisti dell’establishment è arrivato, e quasi senza fanfara o menzione nei media mainstream. Gli inizi del governo globale esistono già e si chiama “Consiglio per il capitalismo inclusivo”.

Ultimamente, molti analisti inclusi, sono stati molto concentrati sul World Economic Forum e sul loro ruolo nell’agenda del governo globale. Soprattutto perché il capo del WEF Klaus Schwab è un tale chiacchierone e non può fare a meno di parlare di piani futuri per la centralizzazione.

Come ho notato in articoli precedenti, il élite all’interno del WEF si sono entusiasmati troppo per la pandemia di covid, pensando di aver avuto la crisi perfetta per attuare numerose politiche globaliste sotto forma del Grande Reset. Come si è scoperto, il covid non era affatto letale come inizialmente previsto durante l’evento 201, e il pubblico non è stato remissivo e compiacente come sperava che saremmo stati. Il WEF ha fatto uscire il gatto dalla borsa troppo presto.

Quindi, andiamo avanti, con crisi dopo crisi come tessere del domino che cadono fino ad arrivare all’unico evento che secondo loro spingerà le masse ad accettare il governo mondiale. E mentre il WEF è regolarmente frequentato da globalisti di alto livello, sono più un think tank di alto livello, il Council for Inclusive Capitalism sembra riguardare l’implementazione piuttosto che la teoria.

Il fondatore del gruppo è Lynn Forester de Rothschild, membro della famigerata dinastia Rothschild che è stata a lungo coinvolta finanziariamente nell’influenzare i governi per generazioni. Papa Francesco e il Vaticano pubblicamente allineato con il consiglio nel 2020, e una delle principali narrazioni del CIC è che tutte le religioni devono unirsi ai leader del capitale per costruire una società e un’economia che sia “equa per tutti”.

Questa dichiarazione di intenti è piuttosto familiare, poiché fa eco agli obiettivi del WEF e al suo concetto di la “Economia Condivisa”: Un sistema in cui non possiedi nulla, non avrai privacy, prendi in prestito tutto, fai completamente affidamento sul governo per la tua sopravvivenza e ti “piacerà”.

In altre parole, lo scopo del “capitalismo inclusivo” è di indurre le masse ad accettare una versione ribattezzata del comunismo. La promessa sarà che non dovrai più preoccuparti del tuo futuro economico, ma il costo sarà la tua libertà.

Il CIC è guidato da un gruppo centrale di leader globali a cui si riferiscono come “The Guardians” (No, non sto scherzando, questo è reale).

Tra i membri del CIC figurano: Mastercard, Allianz, Dupont, ONU, Teachers Insurance and Annuity Association of America (TIAA), CalPERS, BP, Bank of America, Johnson & Johnson, Visa, Rockefeller Foundation, Ford Foundation, Mark Carney, il tesoriere dello Stato della California e di molte altre aziende in tutto il mondo. L’elenco è ampio, ma ciò che rappresenta è una sorta di governo guidato dalle corporazioni con un congresso di rappresentanti delle corporazioni mescolato a leader politici malleabili.

Una delle principali missioni del CIC è stata quella di cambiare i nostri modelli economici per “promuovere l’equità e l’inclusione”. Esilarante, i sostenitori del CIC sostengono che “troppa ricchezza è stata accumulata nelle mani di troppo poche persone e questo dimostra che il capitalismo esistente non funziona, eppure sono proprio LORO le persone che hanno truccato il sistema per centralizzare quella ricchezza nelle LORO MANI. Non sono “capitalisti”, sono un’aristocrazia. Pensi davvero che queste persone costruiranno un sistema completamente nuovo che non continua a beneficiarne?

Se vi siete mai chiesti perché il Papa ha spinto l’ideologia sveglia, l’allarmismo climatico e la retorica di una religione mondiale in conflitto con la dottrina cristiana tradizionale, ecco perché – Sta seguendo i dettami del CIC.

Un’altra missione del CIC è quella di imporre il controllo del carbonio e la tassazione in nome del “cambiamento climatico” con lo scopo di raggiungere emissioni “nette zero”.. Come tutti sappiamo, l’azzeramento delle emissioni di carbonio sarà impossibile senza uno sconvolgimento completo della nostra economia e industria, insieme alla morte di miliardi di persone nel processo. È uno scenario irraggiungibile, per questo è perfetto per i globalisti. Gli esseri umani sono il nemico della Terra, affermano, quindi dobbiamo lasciare che le élite controllino ogni nostra azione per assicurarci di non distruggere il pianeta e noi stessi, e il processo non finirà mai perché ci saranno sempre emissioni di carbonio da affrontare .

I membri del CIC, tra cui il capo della Banca d’America, suggeriscono apertamente che in realtà non hanno bisogno che i governi cooperino per raggiungere i loro obiettivi. Dicono che le società possono implementare la maggior parte dell’ingegneria sociale senza aiuti politici. In altre parole, è l’ogni definizione di “governo ombra” – Una massiccia cabala aziendale che lavora in tandem per implementare i cambiamenti sociali senza alcuna supervisione. Come notato, l’abbiamo già visto con la diffusione dell’ideologia sveglia da parte di centinaia se non migliaia di società che lavorano come un alveare.

Il CIC è l’ultima forma di governo globale? No, probabilmente no. Ma ne è l’inizio; un governo di corporazioni ed élite monetarie per corporazioni ed élite monetarie. Ignora ogni rappresentanza politica, ogni controllo e contrappeso e ogni partecipazione elettorale. Sono i conglomerati ei loro partner a prendere le decisioni per la nostra società unilateralmente e in modo centralizzato. E, poiché le grandi imprese si comportano come se fossero separate dal governo piuttosto che partner con il governo, possono affermare di essere autorizzate a fare tutto ciò che vogliono.

Tuttavia, con le aziende e i globalisti che mostrano sempre più i loro veri colori e agiscono come se dovessero essere al comando, il pubblico deve ritenerli responsabili come se facessero parte del governo. E se si scopre che sono autoritari e corrotti, devono essere rovesciati come qualsiasi altra dittatura politica.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/

®wld

Umana brutalità

Lascia un commento

Pubblicato da: Dr. Joseph Mercola 2 Maggio 2022

La Cina sta avviando un’altra gigantesca epurazione dei cittadini?

Il brutale blocco della Cina di 1 miliardo di persone è inspiegabile. Se c’è una malattia diffusa, perché non si è diffusa nel resto del mondo come SARS-Cov-V-2? La risposta sta solo negli ingegneri sociali Technocrat che hanno determinato qualche altro programma che non è ancora subito evidente.

La Cina ha avuto la cattiva abitudine di lanciare orribili campagne di genocidio contro il suo stesso popolo. Il “grande balzo in avanti” del 1958-1962, ad esempio, uccise ben oltre 15 milioni di persone. ⁃ Editore TN

STORIA IN BREVE

> La politica ufficiale in Cina mira a zero casi di COVID nel paese. Hanno bloccato oltre 1 miliardo di persone per fermare la diffusione di un virus proveniente da una famiglia di virus del raffreddore noti per avere un serbatoio animale

> Ciò significa che per raggiungere lo zero COVID la Cina deve uccidere ogni animale vivente, chiudere tutti i confini alle persone che entrano o escono dal Paese e cambiare equipaggio per tutte le importazioni e le esportazioni su aerei, treni e camion per isolare completamente le persone

> Probabilmente l’obiettivo non è zero COVID poiché un consigliere del governo ha detto a un giornalista, “alla fine tutti dovranno convivere con il virus”. Nel frattempo, le persone muoiono di fame nelle loro case, i loro animali domestici vengono picchiati a morte, il cibo viene buttato via e adulti e bambini vengono vaccinati forzatamente nelle loro case e per strada

> Circa 26 milioni di residenti di Shanghai, 1 su 3 dei quali è anziano, non hanno potuto recarsi al negozio o prendere farmaci a partire dal 28 marzo 2022 e, se risultano positivi, sono costretti alla quarantena in città con cubicoli di metallo senza temperatura controllo o acqua corrente nella loro capanna

La politica ufficiale cinese mira a zero casi, infezioni o decessi COVID nel paese.1 A tal fine, hanno bloccato più della metà delle città più grandi del paese,2 di cui 26 milioni di persone a Shanghai.

Per mettere in prospettiva la portata di ciò che sta accadendo in Cina, CNBC3 ha dato un’occhiata ai numeri relativi al centro finanziario di Shanghai. La città ospita il porto più trafficato del mondo e i blocchi hanno costretto circa il triplo delle persone che vivono a New York City a rimanere a casa, sottoporsi a test virali di massa e, in alcuni casi, alla vaccinazione forzata.4

Mentre la loro popolazione residente permanente ufficiale nel 2020 era di 24.9 milioni,5 alcuni credono che ora sia vicino a 26 milioni.6 Ma questo è solo l’1.8% della popolazione totale del paese.7 Shanghai rappresenta il 7.3% delle esportazioni dal paese e il 14.4% delle importazioni. Molte di queste esportazioni provengono dal centro di produzione di semiconduttori a Shanghai e anche molte case automobilistiche hanno stabilimenti a Shanghai.

È anche un importante centro per molte multinazionali, tra cui P&G, Nike, General Electric e Apple. Ognuna di queste società e industrie, così come le merci prodotte ed esportate, sono interessate da questi blocchi, che non possono arginare la diffusione di questo virus.

È fondamentale sapere e capire cosa sta succedendo al popolo cinese poiché i censori di Internet stanno rimuovendo le informazioni8 e i media mainstream non coprono la portata del problema. Gran parte della sorveglianza e della raccolta di dati che supportano questi brutali attacchi alle persone provengono da un sistema di codici QR9 che è in vigore da febbraio 2020.

Gli individui devono scaricare l’app sui propri telefoni per recarsi nei negozi o utilizzare i mezzi pubblici. Senza l’approvazione del sistema, le persone sono bloccate. Il sistema monitora le attività e le segnala direttamente alla polizia,10 un’azione che non è ampiamente conosciuta o compresa. Questo è il tipo di sistema di passaporto del vaccino che alcuni vorrebbero fosse rilasciato in tutto il mondo.

Il governo cinese sostiene che le misure mirano a raggiungere zero COVID

Il COVID-19 ha fatto la sua prima apparizione a Wuhan, in Cina, prima che 9,000 atleti militari provenienti da tutto il mondo si recassero a Wuhan per partecipare ai World Military Games 2019, creando un evento di super diffusione.11,12

Ufficialmente, il governo cinese ha una politica zero-COVID, che descrivono come “l’unica via da seguire”, come riportato dal Washington Post.13 Secondo il Post:

“Wu Zunyou, il capo epidemiologo del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha affermato la scorsa settimana che il motivo per cui altri paesi non hanno seguito questo approccio è perché semplicemente non erano in grado, a differenza della Cina.

Altri paesi non avevano altra scelta che “sdraiarsi” e accettare il virus, ma “ripulire dinamicamente” rimane l’opzione migliore per la Cina, ha affermato”.

La politica zero COVID è irraggiungibile con ciò che sappiamo sul virus ed è impensabile che i funzionari del governo cinese e gli esperti di salute non siano a conoscenza dei fatti che rendono irrealistico il loro obiettivo. È incredibile che non siano consapevoli che le misure messe in atto per raggiungere quell’obiettivo siano brutali e insopportabili.

Il virus COVID-19 proviene da una famiglia di virus che comunemente causano il comune raffreddore.14 Questi virus hanno un serbatoio animale, che sappiamo essere vero anche per SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19.15,16 Ciò significa che quando il virus non sta infettando le persone, sta infettando gli animali. È evidente che il governo cinese lo sa da alcune delle azioni che ha intrapreso.

Tuttavia, sebbene credano che gli animali domestici possano essere portatori del virus e diffonderlo, non stanno estendendo le loro misure per affrontare i miliardi di animali selvatici che esistono nel paese con un potenziale simile di trasmettere il virus, anche se affermano che il virus ha avuto origine per la prima volta in un pipistrello.

Per raggiungere ragionevolmente lo zero COVID in Cina, sarebbe necessario uccidere tutti gli animali nel paese e chiudere completamente i confini a qualsiasi viaggio in entrata o in uscita, inclusa l’importazione di merci, a meno che quei prodotti non fossero fermati al confine e un equipaggio diverso si prendesse cura del camion , aereo o treno.

In altre parole, secondo la logica del governo cinese, la Cina deve essere separata dal resto del mondo. Tuttavia, come tutte le misure di massa contro milioni di persone, alcune informazioni vengono fuori. Devo avvertirti che il resto di questo articolo descrive in dettaglio solo alcune delle atrocità perpetrate sul popolo cinese e i video a sostegno di queste affermazioni sono inquietanti da guardare.

26 milioni di persone confinate nelle loro case a Shanghai

Per mettere in prospettiva quanto segue, 18 aprile 2022, Reuters17 ha riferito che Shanghai aveva subito tre decessi per la variante Omicron, che ora sappiamo non produce altro che lievi sintomi di raffreddore nella maggior parte delle persone.18 Secondo quanto riferito, questa è stata la prima morte a Shanghai di pazienti con COVID-19 nell’attuale focolaio.

Shanghai continua a segnalare casi di COVID asintomatici e malattie sintomatiche e ha condotto oltre 200 milioni di test dell’acido nucleico dal 10 marzo 2022. Tutto questo è uno sforzo per raggiungere un paese COVID zero. Eppure, in un’intervista con il consigliere del governo Dr. Ivan Hung, ABC News19 appreso che “alla fine tutti dovranno convivere con il virus”, che è ben lungi dall’avere uno stato zero-COVID.

Un blocco graduale a Shanghai è iniziato il 28 marzo 2022, ma entro il 5 aprile 2022, 26 milioni di residenti erano soggetti alle più grandi restrizioni in tutta la città dall’inizio della pandemia.20 Questi blocchi hanno costretto i residenti a rimanere nelle loro case e non hanno permesso loro di visitare il negozio di alimentari per rifornire di cibo o per prendere i farmaci dalla farmacia.

Ciò ha colpito centinaia di migliaia di anziani della città, che secondo gli esperti rappresentano quasi un terzo della popolazione di Shanghai.21 Il South China Morning Post22 racconta la difficile situazione di una coppia di anziani che, come altri nella loro posizione, vive da sola e tiene a casa meno di una settimana di cibo.

All’inizio del blocco, la coppia ha iniziato a razionare il cibo che avevano, sperando di superare il blocco o fino a quando i rifornimenti del governo non fossero riusciti a raggiungere la loro casa. Anche la loro figlia è stata messa in quarantena e la coppia non ha potuto utilizzare gli smartphone a causa della loro vista.

Nel loro caso, una giovane coppia nel complesso ha iniziato a organizzare aiuti per tutti gli anziani residenti per procurare loro cibo e provviste. Ma non tutti gli individui più anziani isolati hanno avuto questo aiuto. Questo video mostra le persone che cercano di evadere da un complesso, gridando “Stiamo morendo di fame!”23

Nonostante la tensione sul sistema logistico e di consegna della città che ha avuto un impatto sulla carenza di cibo, un video pubblicato sui social media mostra grandi quantità di frutta e verdura consegnate a un magazzino dove sono state aperte e gettate direttamente nei bidoni della spazzatura.24

Un elenco online di persone morte a causa delle restrizioni è stato cancellato dalla censura sostenuta dal Partito Comunista Cinese. Radio Asia libera25 segnala che, sebbene un utente lo abbia salvato su un sito basato su blockchain, l’URL è stato bloccato. Il sito ha affermato che più di 152 decessi erano direttamente collegati alle restrizioni COVID zero e che si trattava di “numeri incompleti”.

Tra i nomi c’erano un ex funzionario del centro di salute materna e infantile del distretto di Hongkau dopo essersi suicidato, un’infermiera morta per un attacco d’asma, il vicepresidente di NETCOM Securities, morto per un ictus, e diversi suicidi di persone morte saltando da edifici alti.26

Brutalità usata per imporre ordini di quarantena e vaccinazioni

Dopo essere risultati positivi, i residenti non possono mettersi in quarantena nelle loro case, ma vengono trasportati in campi di quarantena dove vengono stipati in città a celle di metallo rapidamente erette intorno a Shanghai. Uno mostrato su ABC News27 aveva 3,900 posti letto ed è stato costruito in una settimana.

I residenti che non vogliono essere trasportati nei campi senza strutture adeguate, controllo della temperatura o cibo vengono brutalmente prelevati dalla strada.28 Il guardiano29 ha riferito che all’inizio di aprile 2022, 30 ospedali in tutta la città hanno sospeso le operazioni.

In altre parole, poiché il governo ha detto ai suoi cittadini che temevano un numero crescente di casi e decessi, ha anche sospeso le operazioni negli ospedali. Le persone hanno iniziato a utilizzare i social media per chiedere aiuto. Il guardiano30 ha riferito che un residente ha scritto “Non sono in grado di acquistare cibo. Non ho più niente nel mio frigorifero. Il mio quartiere è stato isolato. Io non so cosa fare.” E un altro:

“Il nostro 90enne ha il diabete. Prima del lockdown, il nostro medico ci ha prescritto dei farmaci da usare a casa perché a tutti gli infermieri è stato chiesto di aiutare con i test Covid. Improvvisamente, Pudong è stato chiuso e non siamo stati in grado di ricevere le medicine. Quindi l’abbiamo acquistato online, ma la società di consegna non è stata in grado di inviarcelo perché ora non consegnano nulla”.

La crudeltà contro i cittadini cinesi non è finita con le restrizioni alla quarantena e i pericoli ad essa associati. Il governo cinese è ansioso che tutti i cittadini vengano vaccinati. A tal fine, stanno dando la caccia alle persone per strada31 e vaccinare forzatamente adulti e bambini.32

A volte hanno fatto irruzione nelle case delle persone.33 In un video, puoi sentire un bambino che urla di paura mentre gli adulti ridono.34 Secondo il Washington Post,35 i critici delle restrizioni di blocco, brutalità e fame considerano queste preoccupazioni un costo inevitabile delle restrizioni di massa e non più necessarie poiché quasi il 90% del paese è vaccinato.

Tuttavia, i funzionari continuano a dire ai cittadini che l’allentamento delle politiche di restrizione porterebbe a “un’ondata di morte insostenibile”.36 Tuttavia, nonostante oltre 350,000 persone risultate positive dal 1 marzo 2022, o il Paese ha scoperto una cura, oppure la variante Omicron è in realtà solo una malattia lieve poiché sono morte solo tre persone non vaccinate di età compresa tra 89 e 91 anni, ognuna delle quali aveva condizioni mediche preesistenti.

Il blocco di Shanghai aggiunge pressione alla catena di approvvigionamento globale

Oltre ai crimini contro l’umanità, è importante riconoscere anche i danni economici causati dal lockdown in tutta la città e dalla congestione nel porto di Shanghai. I tempi dell’epoca37 riferisce che questo blocco probabilmente causerà interruzioni nella logistica che alla fine esacerbano le sfide della catena di approvvigionamento globale, iniziate all’inizio della pandemia.

Un esperto finanziario statunitense ha detto a The Epoch Times che ciò potrebbe creare una maggiore pressione inflazionistica negli Stati Uniti poiché Shanghai svolge un ruolo cruciale nell’industria manifatturiera e nelle esportazioni in America. Un sondaggio condotto dalla Camera di commercio americana a Shanghai mostra che 167 società statunitensi che conducono affari a Shanghai hanno ridotto i ricavi previsti.

La carenza di personale, l’assenza di materie prime e il rallentamento della produzione hanno influito sulla produzione e distribuzione delle merci. Gli Stati Uniti importano oltre il 15% dei loro prodotti dalla Cina e probabilmente continueranno a risentire dell’aumento dei prezzi.

Gli animali domestici non sono esenti in uno stato di polizia

Le critiche pubbliche sono rivolte anche ai funzionari che uccidono animali domestici quando i proprietari risultano positivi al virus.38 Radio Free Asia ha riportato gli sforzi di un residente di Shanghai, Ji Xiaolong, che ha pubblicato una petizione alle autorità di Pechino durante il lockdown.

Dopo questo è stato avvertito di parlare in pubblico, ma ha parlato con un giornalista di Radio Free Asia dicendo: “Spero che la mia petizione venga posta sulla scrivania di Xi Jinping” e che ha ricevuto più telefonate ogni minuto da persone in tutta la Cina da quando la petizione è stata pubblicata.

La petizione è seguita da vicino sulla scia del filmato del personale delle forze dell’ordine che picchiava un cane Corgi sul ciglio della strada dopo che il proprietario era stato portato via, essendo risultato positivo al COVID-19.

Radio Free Asia39 riporta che nel video, un membro del comitato di quartiere locale ha affermato di aver avvelenato il cane e poi di averlo consegnato al comitato. Questo è solo un esempio di animali domestici in città che sono stati maltrattati e uccisi quando i loro proprietari sono risultati positivi al COVID-19.

Dopo l’incidente, il comitato ha risposto: “In quel momento, i lavoratori non hanno considerato (la questione) in modo molto completo. Comunicheremo con il proprietario e offriremo un risarcimento in seguito.”40

In un altro video, puoi vedere sei agenti con lunghi pali di metallo che picchiano a morte un cane molto piccolo41 e un terzo mostra almeno nove sacchi pieni di gatti domestici sul marciapiede in attesa di essere uccisi.42

Non è difficile immaginare come rinchiudere e far morire di fame i residenti, imporre vaccinazioni a bambini e adulti, abusare e distruggere gli animali domestici delle persone sia un altro modo per manipolare e controllare le persone per piegarsi alla volontà dell’élite.

Un commento su Twitter sembra riassumere: “La paura e la fame si trasformano in coraggio e rabbia contro l’ingiustizia. L’ignoranza e la cieca obbedienza si trasformano in brutalità e disumanità”.

 Fonti e riferimenti

1, 13 35 Washington Post, 18 aprile 2022

2 NPR, 19 aprile 2022

3, 5 CNBC, 16 aprile 2022

4 Twitter, Songpinganq, 4 settembre 2021

6 Reuters, 4 aprile 2022

7 CNBC, 16 aprile 2022, dimensione sezione bullet 2

8 Radio Free Asia, 7 aprile 2022

9 Twitter, Songpinganq, 10 gennaio 2022

10 Twitter, Songpinganq, 10 gennaio 2022, min 1:30

11 Washington Post, 23 giugno 2021

12 House Foreign Affairs, agosto 2021, Origins of COVID-19

14 National Institutes of Health, 18 agosto 2020

15 Virus, 2021;13(3)

16 Forbes, 13 settembre 2021

17 Reuters, 17 aprile 2022

18 Michigan Health, 20 gennaio 2022

19 ABC, 14 marzo 2022

20 29 30 The Guardian, 5 aprile 2022

21 22 Posta mattutina della Cina meridionale, 15 aprile 2022

23 CNN, 8 aprile 2022, minuto 00:50 nel video in alto

24 Twitter, Riccardo, 17 aprile 2022

25 Radio Free Asia, 18 aprile 2022

26 Twitter, 13 aprile 2022, 2° video

27 ABC, 14 marzo 2022, min 2:15

28 Twitter, Disclose.tv, 14 aprile 2022

31 Twitter, 10 gennaio 2022

32 Twitter, Songpinganq, 7 novembre 2021

33 Twitter, Songpinganq, 10 gennaio 2022

34 Twitter, Songpinganq, 10 gennaio 2022

36 Washington Post, 18 aprile 2022, paragrafo 5 dal basso

37 The Epoch Times, 18 aprile 2022

38 Radio Free Asia, 7 aprile 2022, paragrafo 1

39 Radio Free Asia, 7 aprile 2022, Sezione Animali a rischio

40 CNN, 8 aprile 2022

41 Twitter, Cina senza censure, 13 aprile 2022

42 Twitter, Enes FREEDOM, 16 aprile 2022

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/

®wld

E’ tempo di affrontare l’elefante nella stanza

Lascia un commento

Sanzioni sulla Russia utilizzate per accelerare il grande ripristino

Pubblicato da: Kit Knightly tramite Off-Guardian (Regno Unito) 1 aprile 2022

Le sanzioni alla Russia stanno uccidendo l’Occidente, non la Russia. Come mai? Perché la guerra non riguarda la Russia, ma piuttosto l’uccisione del capitalismo e della libera impresa, che è un requisito per il Grande Reset, noto anche come Tecnocrazia, per conquistare il mondo. Questo articolo perspicace è assolutamente da leggere. ⁃ Editore TN

Prezzo del petrolio in rialzo, crisi energetica e alimentare all’orizzonte…è possibile che il VERO obiettivo di questa guerra economica siamo noi?

Il primo tweet che ho visto stamattina quando ho controllato la mia cronologia è stato dell’analista di politica estera Clint Ehlirch, sottolineando che il rublo russo ha già iniziato a riprendersi dal calo creato dalle sanzioni occidentali, ed è quasi ai livelli prebellici:

Il rublo russo si sta avvicinando al suo valore pre-invasione.

Le sanzioni sono state progettate per far crollare il suo valore. Hanno fallito. pic.twitter.com/OLmVIsS34E

– Clint Ehrlich (@ClintEhrlich) 29 Marzo 2022

Ehrlich afferma, “le sanzioni erano pensate per far crollare il valore del Rublo, sono fallite”.

…a cui posso solo rispondere, beh “erano?”

…e forse ancora più importante, “loro?”

Perché non sembra proprio così, vero?

Semmai, le sanzioni sembrano essere nel migliore dei casi piuttosto impotenti, e nel peggiore sorprendentemente controproducenti.

Non è che USA/UE/NATO non sappiano come paralizzare le economie. Hanno avuto anni di pratica facendo morire di fame il popolo di Cuba, Iraq, Venezuela e troppi altri da elencare.

Ora, si potrebbe sostenere che la Russia è un’economia più grande e più sviluppata di quei paesi, ed è vero, ma gli Stati Uniti ei loro alleati in precedenza sono riusciti a danneggiare l’economia russa in modo abbastanza drastico.

Di recente, nel 2014, in seguito all'”annessione” della Crimea, le sanzioni occidentali sono state modeste rispetto alle recenti misure senza precedenti, ma in modo cruciale gli Stati Uniti hanno aumentato in modo massiccio la propria produzione di petrolio, poi nello stesso anno (a seguito di una visita di Segretario di Stato americano John Kerry) L’Arabia Saudita ha fatto lo stesso.

Nonostante le obiezioni di altri membri dell’OPEC, principalmente Venezuela e Iran, i sauditi inondato il mercato di petrolio.

Il risultato di queste mosse è stato il più grande calo dei prezzi del petrolio degli ultimi decenni, dal quale è crollato $ 109 al barile, nel giugno 2014, a $ 44 entro gennaio 2015.

Ciò ha spinto la Russia in una piena recessione e ha visto il PIL russo ridursi per la prima volta sotto la guida di Putin.

Ancora una volta, solo due anni fa, presumibilmente come parte della competizione con la Russia per una quota del mercato petrolifero, l’Arabia Saudita ancora una volta ha invaso il mercato con petrolio a buon mercato.

Quindi, l’Occidente sa come danneggiare la Russia, se lo vuole davvero, aumentando la produzione di petrolio, inondando il mercato e facendo aumentare il prezzo.

Ma questa volta gli Stati Uniti hanno aumentato la loro produzione di petrolio? Si sono affidati ai loro alleati del Golfo per fare lo stesso?

Affatto.

Infatti, in un punto di bella sincronicità narrativa, gli Stati Uniti affermano di “non essere in grado” di aumentare la propria produzione di petrolio a causa della “carenza di personale” causata da quel dono che continua a fare – Covidien.

Allo stesso modo, l’Arabia Saudita non sta riempiendo il mercato petrolifero, ma deliberatamente prezzi in aumento.

Sì, in questo momento, con gli alleati occidentali bloccati in una presunta guerra economica con la Russia, il prezzo del petrolio lo è impennata, e forse continuare a farlo.

Questa è una buona notizia per l’economia russa, al punto può anche compensare il danno causato dalle brutali sanzioni.

L’alto prezzo del petrolio e del bisogno “non fare affidamento sul gas di Putin” or “de-russify” la nostra fornitura di energia sarà senza dubbio risultato in milioni essere versato tecnologia “verde”..

Quelle sanzioni occidentali prendono di mira anche altre esportazioni russe, compresi i cereali e il cibo in generale.

La Russia è a esportatore netto di cibo, nel senso che esportano più cibo di quello che importano. Al contrario, molti paesi dell’Europa occidentale fanno affidamento sul cibo importato, incluso il Regno Unito che importa oltre il 48% del suo approvvigionamento alimentare.

Se l’Europa si rifiuta di acquistare cibo russo, l’effetto netto è che la Russia ha cibo… e l’Occidente non.

E, proprio come con il petrolio, l’aumento dei prezzi dei generi alimentari aiuterà piuttosto che ostacolare l’economia russa.

Prendiamo ad esempio il grano, di cui la Russia è il maggiore esportatore nel mondo. La stragrande maggioranza di questo grano non viene nemmeno venduta ai paesi occidentali – ma invece a Cina, Kazakistan, Egitto, Nigeria e Pakistan – e quindi non è nemmeno soggetta a sanzioni.

Ciononostante, le sanzioni e la guerra ne hanno effettivamente determinato il prezzo grano fino a quasi il 30%.

Questo è anche buono per l’economia russa.

Nel frattempo, secondo la CNN, è probabile che gli Stati Uniti entrino in una vera e propria recessione entro il 2023, la Francia sta valutando i buoni alimentari e si prevede che i paesi di tutto il mondo inizieranno a razionare il carburante.

Quindi, le sanzioni radicali imposte contro la Russia dall’Occidente, presumibilmente in risposta all’invasione dell’Ucraina, non hanno il loro scopo dichiarato – assaltare l’economia russa – ma cambiano ciclicamente facendo salire il prezzo del petrolio, creando potenziali carenze di energia e cibo in Occidente ed esacerbando la crisi del “costo della vita” creata dalla “pandemia”.

Dovresti sempre diffidare di chiunque – individuo o istituzione – le cui azioni raggiungano accidentalmente il esatto opposto del loro scopo dichiarato. Questa è una semplice regola da rispettare.

Ricorda come Orwell descrisse l’evoluzione del concetto di guerra nel 1984:

La guerra, si vedrà, è ormai un affare puramente interno. In passato, i gruppi dirigenti di tutti i paesi, sebbene potessero riconoscere il loro interesse comune e quindi limitare la distruttività della guerra, combattevano l’uno contro l’altro e il vincitore depredava sempre i vinti. Ai nostri giorni non combattono affatto l’uno contro l’altro. La guerra è condotta da ciascun gruppo dirigente contro i propri sudditi, e lo scopo della guerra non è quello di fare o impedire conquiste di territorio, ma di mantenere intatta la struttura della società.

Richiama questo “la peggiore carenza di cibo degli ultimi cinquant’anni” erano previste a causa del Covid. Ma non si sono mai materializzati.

Allo stesso modo, avremmo dovuto sperimentare interruzioni energetiche legate al Covid e tagli di potenza. A parte l’umido squib del Regno Unito di a “crisi benzina”, non sono mai arrivati ​​davvero.

Ma ora dopotutto si stanno dirigendo verso di noi, a causa della guerra e delle sanzioni

Aumento dei prezzi dei generi alimentari, diminuzione dell’uso di combustibili fossili, abbassamento del tenore di vita, denaro pubblico riversato nelle “rinnovabili”. Tutto questo fa parte di un’agenda molto familiare, vero?

Indipendentemente da ciò che provi per Putin, Zelensky, la guerra in generale oi nazisti ucraini, è tempo di affrontare l’elefante nella stanza.

Dobbiamo chiederci: Qual è esattamente il vero scopo di queste sanzioni? E come mai si allineano così perfettamente con il grande reset?

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/sanzioni-alla-Russia-utilizzate-per-accelerare-il-grande-reset/

®wld

L’invasione russa dell’Ucraina fa parte del “Piano”…?

Lascia un commento

del Dr. Joseph Mercola dal sito web Mercola

Storia in breve

  • The Great Reset è un piano globalista che si sta muovendo molto velocemente. La pandemia di COVID-19 faceva parte di quel piano, ma per soddisfare le ambizioni dei tecnocrati è probabile che sia necessaria una sorta di guerra.
     
  • Affinché le persone si arrendano al controllo tirannico, sono necessari disastri, molte vittime e caos finanziario per causare disperazione.
     
  • Il World Economic Forum (WEF) promuove da molti anni l’idea di implementare un ID digitale e garantire che tutti nel mondo abbiano un’identità digitale legale come parte degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 delle Nazioni Unite.
     
  • C’è una grande differenza tra identità e identificazione. L’identificazione si riferisce a documenti che dimostrano che sei chi dici di essere. L’identità digitale NON è una forma di identificazione. La tua “identità” dimostra chi sei veramente e un’identità digitale terrà traccia delle tue scelte e dei tuoi comportamenti, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Tuttavia, questi dati possono essere utilizzati contro di te
     
  • Il WEF ha affermato che la nostra identità digitale determinerà “a quali prodotti, servizi e informazioni possiamo accedere o, al contrario, non sono adatti a noi”

Il COVID-19 è stato solo l’inizio: una guerra mondiale potrebbe essere imminente…
Il Great Reset si sta muovendo molto velocemente e insieme ad esso, ci sono due nuove minacce: guerra e tempeste meteorologiche. Le tempeste e la guerra sono già iniziate.

L’accesa retorica, le minacce e il terrore ha un senso quando scopre come tutto si adatta a ‘The Plan’.

Scopri dove siamo diretti…

Che le persone se ne rendano conto o meno, il Great Reset è un piano globalista che si muove molto velocemente.

La pandemia di COVID-19 faceva parte di quel piano, come dettagliato nel libro di Klaus Schwab, intitolato “Covid-19 – The Great Reset“, 1 ma per soddisfare le ambizioni dei tecnocrati, probabilmente ci vorrà una sorta di guerra

Secondo il dottor Vernon Coleman : 2

“Ora che hanno la maggior parte delle persone dietro il divano o sotto il letto, a causa della falsa minaccia del COVID, hanno creato due nuove minacce: guerra e tempeste. Qualcosa che sarebbe successo ad un certo punto.

È importante stare all’erta, poiché alcuni temporali saranno molto violenti. E forse saranno tutti fabbricati

In effetti, ci saranno ondate di caldo, forti nevicate e uno o due tsunami (che saranno causati da un’esplosione sottomarina).

Ovviamente non può uccidere miliardi di persone con il maltempo, ma può far salire i prezzi del cibo e dell’energia, così come uccidere milioni di persone con economia povera, povertà e fame.

I temporali nel Regno Unito hanno causato la chiusura di scuole, ferrovie (“nel caso cadesse un albero e facesse male a qualcuno”) e l’interruzione della distribuzione nei supermercati.

Tutto questo era troppo per fare più danni alla società e all’economia. È necessario ricordare che il controllo della popolazione è uno degli scopi di tutto ciò che accade.

Stanno arrivando anche le guerre, proprio come minacciavano tempo fa. Di recente ci siamo diretti verso un’altra Guerra Fredda con Russia e Cina da una parte e Stati Uniti ed Europa dall’altra.

È difficile scrollarsi di dosso la sensazione che Schwab sia dietro a tutto e abbia il controllo.

Dopo l’invasione russa dell’Ucraina, se l’Occidente deciderà di intervenire militarmente, sarà perché i cospiratori vogliono che accada e lo vedono come un modo per danneggiare ulteriormente l’economia globale e causare qualche milione di morti. Notare che,

distruggere l’economia globale è un passo essenziale sulla strada del Grande Reset…

La retorica che viene da Washington e Londra suggerisce che sia Biden che Johnson desiderano disperatamente peggiorare la situazione, causare più terrore, aumentare i prezzi dell’energia e terrorizzare tutti.

Una volta capito qual è il tuo piano, è facile vedere cosa accadrà.

Ricorda, la truffa COVID era solo l’inizio…

I cospiratori hanno iniziato la loro campagna per prendere il pieno controllo”.

Controllo totale ricercato tramite ID digitali

Sfortunatamente, hai ragione.

Non c’è dubbio che gli eventi meteorologici e la guerra mondiale abbiano fatto parte del piano sin dall’inizio.

Affinché le persone si arrendano al controllo tirannico, sono necessari disastri, molte vittime e caos finanziario per causare disperazione.

Ma il disastro non è l’unico strumento nel piano dei tecnocrati.

Usano anche incentivi e desiderabilità percepita.

Il World Economic Forum (WEF) promuove da molti anni l’idea di implementare l’identificazione digitale e garantire che tutti nel mondo abbiano un’identità digitale legale nell’ambito degli Obiettivi di sviluppo sostenibile 2030 delle Nazioni Unite. 3 La “convenienza” è un incentivo molto importante per gli ID digitali. Se hai un ID digitale nel tuo telefono (e, a un certo punto, un chip impiantato), sarai in grado di fare di tutto, dal check-in in uno studio medico per ottenere un mutuo. In un articolo 4

Sostenendo gli ID digitali, il WEF sottolinea anche che milioni di persone in fuga dai loro paesi d’origine a causa di guerre o persecuzioni non possono ottenere lo status di rifugiato perché hanno perso i documenti di identità.

A quanto pare vogliono

Crediamo che nessuno scapperebbe da una realtà senza il cellulare con la propria identità digitale…

O magari andare direttamente agli impianti?

Affermano inoltre che quasi un miliardo di persone non ha identità legale e quindi non può aprire un conto in banca o ottenere un prestito e non può votare.

Ma,

Sarà una giustificazione sufficiente per imporre ID digitali a tutti, che ne abbiano una reale necessità o meno?

No, non si tratta di necessità. Non si tratta di comodità.

Si tratta di loro che prendono il controllo su di noi…

A chi serve la trasparenza finanziaria?

In quello stesso articolo 5 il WEF analizza un’applicazione di identificazione digitale con un ingegnoso “motore di trasparenza”.

L’argomento è che questa funzione consentirebbe agli enti di beneficenza di “tracciare i soldi che inviano ai progetti”. In questo modo, possono spiegare da dove provengono tutte le donazioni.

Chiunque abbia studiato i piani del WEF sa che questo esempio è una pura sciocchezza. Un sistema di trasparenza finanziaria non sarà mai utilizzato per rendere le persone consapevoli dei rapporti finanziari di un’organizzazione.

Verrà utilizzato per fornire alla tecnocrazia dominante una panoramica delle nostre transazioni finanziarie.

Il Canadian Freedom Convoy, e l’appello del Primo Ministro Justin Trudeau all’Emergencies Act, hanno offerto una visione molto rara del potere che vogliono sulle loro finanze.

Vogliono essere in grado di individuare ogni persona che contribuisce a una causa contro il sistema, anche se si tratta di pochi miseri dollari, e sequestrare tutto ciò che hanno come punizione.

Trudeau ha dovuto invocare poteri straordinari di emergenza per farlo.

In futuro, la cabala regnante vuole essere in grado di farlo automaticamente e continuamente. Non commettere errori, l’idea di digitalizzare la tua identità e le tue finanze significa che avranno il potere di influenzare le tue finanze se ti comporti male.

Nel peggiore dei casi, avranno il potere di trasformarti in un nessuno e di escluderti del tutto dalle tue credenziali di identità.

Non posso sopravvalutare il pericolo di digitalizzare e collegare tutti i tuoi record personali.

Come ha sottolineato lo stesso WEF, la nostra identità digitale,

“determina a quali prodotti, servizi e informazioni possiamo accedere o, al contrario, a cosa non siamo idonei”. 6

Non ti dice tutto quello che devi sapere…?


Come comprendere la portata dell'”identità digitale”


In un articolo sul portale The Sociable, Tim Hinchliffe avverte: 7

“La tua identità digitale può essere usata contro di te in caso di un grande reset.

Sebbene le identità digitali mostrino una grande promessa nel migliorare i mezzi di sussistenza di milioni di persone, vengono utilizzate anche dai governi autoritari per profilare e monitorare il comportamento dei cittadini nell’ambito di un sistema di credito sociale. 8

L’idea alla base delle identità digitali è molto semplice.

Tutti i dati raccolti da ogni interazione online che fai con il settore pubblico e privato formano la tua identità digitale…

Questi dati possono includere le seguenti informazioni personali:

  • Cronologia delle ricerche
  • Interazioni sui social media
  • profili in linea
  • posizione del dispositivo
  • Cartelle cliniche
  • Contabilità
  • Documenti legali,

…e altro ancora.
Unendo tutte le tue interazioni online/offline, il WEF si aspetta che la tua identità digitale sia correlata a:

  • Ogni clic, commento e cosa che condividi sui social network
  • Ogni transazione finanziaria che fai
  • La tua posizione e dove stai viaggiando
  • Cosa compri e vendi
  • I tuoi dati sanitari personali e le cartelle cliniche
  • I siti web che visiti
  • La tua partecipazione a funzioni civiche (es. voto, tasse, benefici, ecc.)
  • Quanta energia consuma,

…e altro ancora.
Pertanto, la tua identità digitale diventa un resoconto del tuo comportamento sociale, che può essere monitorato.

Ci sarà un sistema di classi in cui le persone avranno accesso a informazioni, prodotti e servizi privilegiati in base ai dati registrati nelle loro identità digitali”.

Tutto sarà connesso alla tua identità digitale, mentre il tuo comportamento, le tue convinzioni e le tue opinioni determineranno ciò che puoi e non puoi fare all’interno della società.

Ciò consentirà a qualcuno come te di essere accolto e di negare l’accesso a chi non gli appartiene.

Se pensi che l’idea dei passaporti vaccinali sia pazza, aspetta che il tuo accesso alle infrastrutture e ai servizi più importanti dipenda non solo dal tuo stato di vaccinazione, ma anche da,

i libri che hai comprato, le idee che hai condiviso e con cui hai parlato, dato soldi o supporto emotivo…


Differenza tra identificazione e identità digitale

Hinchliffe afferma che esiste una grande differenza tra identità e identificazione.

L’identificazione si riferisce a documenti che dimostrano che sei chi dici di essere.

L’identità digitale NON è una forma di identificazione.

Come puoi vedere dagli elenchi sopra, è molto di più.

La tua “identità” dimostra chi sei veramente e un’identità digitale terrà traccia delle tue scelte e dei tuoi comportamenti, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

“L’identità racchiude tutto ciò che ti rende unico e la tua identità è ciò a cui il WEF tiene davvero. 

Se superi il limite, ogni interazione sui social media in cui ti impegni, ogni centesimo che scambi e ogni mossa che fai possono essere usati contro di te”, secondo Hinchliffe.8

Infatti, avere accesso all’identità digitale di tutti è molto importante per manipolare e controllare con successo la popolazione di tutto il mondo.

Trent Lipinski, un hacker e dirigente IT, ha scritto quanto segue per il portale Coin Telegraph: 10

“Grazie ad alcune modifiche al codice, gli autoritari possono influenzare la blockchain per costruire schiavitù e sistemi di credito sociale.

Anche se i governi del mondo legiferano sulla tecnologia crittografica per i propri scopi e pervertono i meccanismi di consenso per i propri sistemi di schiavitù centralizzati, ci ritroveremo con valute digitali che possono essere utilizzate contro ogni persona nel mondo”.


La quarta rivoluzione industriale

Le persone non sono confuse su cosa comporti effettivamente l’identità digitale.

Né la maggior parte comprende la portata prevista della Quarta Rivoluzione Industriale, un altro concetto inventato da Schwab e promosso attraverso il WEF.

Schwab ei suoi alleati tecnocratici sognano di trasformare l’umanità in androidi con limitato o nessun libero arbitrio.

L’incapacità di capire o accettare quanto queste persone siano contorte e assetate di potere è un ostacolo psicologico che dobbiamo superare.

La Quarta Rivoluzione Industriale è solo un altro nome per il transumanesimo. Immagino che abbiano deciso che sarebbe stato più facile ingannare le persone con quel termine piuttosto che chiamarlo per quello che è veramente. Immagino che, per la maggior parte, suoni più simile a ciò di cui sono fatti gli incubi. L’incapacità di capire o accettare quanto queste persone siano contorte e assetate di potere è un ostacolo psicologico che dobbiamo superare. Schwab stesso ha detto che,

“la Quarta Rivoluzione Industriale causerà una fusione delle nostre identità fisiche, digitali e biologiche”. undici

Oltre al fatto di essere connesso al cloud 5G “potenziato”, il WEF prevede un futuro prossimo in cui l’identità digitale di tutti è collegata tra loro tramite Internet Bodies (IoB). 12,13
Internet of Bodies
Nel suo documento informativo 2020 Internet of Bodies (IoB), 14 il WEF descrive l’IoB come,

un ecosistema di “un numero senza precedenti di sensori”, inclusi sensori emotivi, “attaccati, impiantati o ingeriti nei corpi umani per monitorare, analizzare e persino modificare i corpi e i comportamenti umani”.

Non sono il solo a prevedere che potrebbero voler modificare il loro comportamento e controllare la loro realtà psicologica.

Sono loro che affermano che questo è ciò che intendono fare…

Ogni nuova tecnologia e ogni nuova opportunità di sorveglianza che presentano è per promuovere questo obiettivo.

“Ora chi potrebbe trarre beneficio dal massiccio consolidamento di ogni dettaglio della loro vita?” chiede Hinchliffe. quindici 

“Secondo un recente rapporto della società RAND, 16 IoB” potrebbero causare progressi nelle conoscenze mediche […] o potrebbero consentire uno stato di sorveglianza di intrusioni e conseguenze senza precedenti.’

Il Partito Comunista Cinese (PCC) si è unito all’IoB creare uno stato di sorveglianza orwelliano che colleghi le identità digitali dei suoi “netizen” a un sistema di credito sociale,

dalle app di tracciamento dei “debitori inadempienti”, che avvisano i cittadini ogni volta che si avvicinano a 500 metri da qualcuno che è indebitato, 17 fino alla fenotipizzazione del DNA 18 di oltre 1 milione di uiguri inviati nei “campi di rieducazione”, 19il PCC è un esempio di alcuni degli orribili modi in cui le identità digitali possono essere sfruttate.

Il grande ripristino non è un mandato del popolo, è in realtà un’ideologia fabbricata e inventata da un gruppo di globalisti non eletti che cercano di convincere gli “stakeholder” a creare una nuova economia e una nuova struttura sociale dalla distruzione del vecchio.

Ma il destino della società dovrebbe essere ordinato dall’élite di Davos …?”


Siamo stati usati come burattini

La realtà è che la pandemia di COVID non è stata un “atto di Dio”.

In realtà, faceva tutto parte del piano.

Nel 2018 e nel 2019, questa cabala globale ha pianificato, praticato e coordinato le proprie risposte durante gli esercizi di simulazione della pandemia (Clade X ed Evento 201).

Le soluzioni create durante questi scenari di pandemia “erano alla pari con il Great Reset”, osserva Hinchliffe. 20

In altre parole, tutte le contromisure pandemiche che tutti abbiamo sperimentato negli ultimi due anni avevano un obiettivo e non avevano nulla a che fare con il salvataggio di vite umane.

Aveva a che fare con la promozione degli obiettivi del Great Reset, che richiedono un governo gerarchico. Lo stesso Schwab si è vantato di aver curato e insediato leader politici nei governi del mondo 21, il che risponde alla domanda su come e perché così tanti leader hanno accettato politiche così distruttive per le loro stesse economie e società. L’unico modo in cui questo ha senso è accettare che i tecnocrati, che per decenni hanno segretamente tirato leve dietro le quinte come il Mago di Oz,

vogliono che le economie falliscano…! 

Vogliono che falliscano in modo che possano essere sostituiti con un nuovo sistema digitale in cui hanno accesso al tuo portafoglio e possono controllare il tuo comportamento attraverso sanzioni finanziarie per comportamenti indesiderati.

Vogliono che le piccole imprese si tolgano di mezzo, in modo che i loro monopoli siano tutto ciò che resta in piedi. 

Vogliono molte morti, perché i robot e l’intelligenza artificiale si occuperanno della maggior parte dei lavori disponibili. Il piano è quello di istituire un salario universale, quindi meno persone ci sono, meglio è.

Vogliono bambini spaventati, ignoranti e socialmente inetti perché sono più facili da trasformare in non pensatori compiacenti che accetteranno cose come tracker emotivi e intelligenza artificiale che dice loro quando prendere una pillola.

A loro non importa cosa vuoi, perché per loro non sei nemmeno umano. 

Sono umani; sei solo una merce e loro hanno capito come incassare ogni mossa che fai, e poi alcuni. 22

Tutto questo parlare di bene comune, giustizia ed equità, sono solo pubbliche relazioni.

L’idea di giustizia ed equità dei tecnocrati è che tutti abbiano lo stesso livello di miseria.

Come affermato dal WEF,

Entro il 2030 non possiedi più niente”….

Quindi chi possiederà tutto? ‘Loro‘ possederanno tutto…


Il prossimo attacco potrebbe essere un attacco informatico

In un altro articolo più recente sul portale Sociable, 23 Hinchliffe evidenzia i rischi per la sicurezza informatica e il Cyber ​​Polygon del World Economic Forum del luglio 2022 , 24 che si concentrerà sull'”aumento della resilienza informatica globale ” nei settori che utilizzano servizi cloud, come,

finanza, vendita al dettaglio, assistenza sanitaria, trasporti e altro ancora…

Secondo Schwab,

“La mancanza di sicurezza informatica è diventata un pericolo chiaro e immediato per la nostra società in tutto il mondo”.

Nel 2020 Schwab ha indicato quanto segue: 25

“Abbiamo bisogno di vaccini per immunizzarci.

Lo stesso vale per gli attacchi informatici. Abbiamo bisogno di costruire infrastrutture IT che dispongano di anticorpi digitali integrati per proteggersi.

Lo sappiamo tutti, ma non prestiamo ancora abbastanza attenzione allo scenario terrificante di un attacco informatico globale, che paralizzerebbe completamente l’approvvigionamento energetico, i trasporti, i servizi ospedalieri e la nostra società nel suo insieme.

La crisi del COVID-19 sembrerebbe una piccola interruzione rispetto a un grande attacco informatico”.

Sulla base di come altri esercizi si sono svolti nel mondo reale, non è irragionevole sospettare che le stesse persone che affermano di volerlo prevenire stiano pianificando un grave attacco informatico.

Ma anche se ciò non accade, una cosa di cui possiamo essere certi è che,

qualunque misura di sicurezza informatica proponga servirà all’agenda tecnocratica per schiavizzare l’umanità in un ecosistema cyborg 5G e raggiungere lo status di divinità, microgestendo la vita di ogni persona attraverso algoritmi e intelligenza artificiale…

Prevenire ciò richiederà un livello senza precedenti di unità e solidarietà tra i popoli del mondo.

Ci sono miliardi di noi e forse solo poche migliaia di loro, ma il loro controllo tecnologico e finanziario rende ancora questa una battaglia tra Davide e Golia.

La differenza tra la nostra situazione nel mondo reale e la versione biblica è che nessun David può vincere questa battaglia da solo.

Dobbiamo unirci e rimanere come uno, come miliardi di formiche che formano un solo corpo.

Potremmo non avere le armi che hanno loro, ma abbiamo il vantaggio dei numeri puri.

Penso che la risposta sia rifiutare tutte le soluzioni” provenienti da questa cabala globale e costruire le nostre società e industrie parallele, che in realtà includono un “ripristino”, ma uno che vogliamo davvero e non quello che hanno pianificato per noi.

Non sarà facile, ma l’alternativa è la distruzione dell’umanità…

Fonti e Riferimenti

COVID-19 – El Gran Reset por Klaus Schwab

The Expose’ February 28, 2022

3, 4, 5 World Economic Forum November 20, 2020

WEF Insight Report, Identity in a Digital World September 2018

7, 9, 11, 15, 20 The Sociable November 23, 2020

Business Insider October 29, 2018

10 Coin Telegraph April 12, 2020

12 Rand Corporation October 29, 2020

13 Rand Corporation IoB: Our Connected Future

14 WEF, Shaping the Future of the Internet of Bodies, July 2020

16 Rand Corporation, The Internet of Bodies

17 WEF The Global Risks Report 2019

18 The Sociable December 19, 2019

19 The Sociable December 6, 2019

21 Twitter James Melville January 26, 2022

22 PC Magazine April 27, 2020

23, 25 The Sociable February 16, 2022

24 Cyber Polygon 2022

Pubblicato su: https://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica2/sociopol_greatreset93.htm

®wld

Older Entries