Home

La Diabolica Agenda

Lascia un commento

La scioccante verità sull’agenda di spopolamento globale

di Dr. Joseph Mercola July 10, 2022 dal sito web Mercola

Storia a colpo d’occhio

  • “Infertility: A Diabolical Agenda”, prodotto dal Dr. Andrew Wakefield e Children’s Health Defense, descrive in dettaglio le intenzioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità di produrre un vaccino anti-fertilità in risposta alla sovrappopolazione percepita e come tali vaccini sono stati utilizzati – all’insaputa delle persone o consenso – dalla metà degli anni ’90
     
  • L’OMS è stata colta più di una volta mentre ingannava deliberatamente le donne facendole credere di essere state vaccinate contro il tetano, mentre in realtà venivano sterilizzate
     
  • Il film illustra chiaramente l’agenda dello spopolamento non è una teoria del complotto. È la realtà e sta accadendo in tutto il mondo. Il vaccino HPV e i colpi di COVID hanno anche impatti negativi sulla fertilità che vengono ignorati
     
  • Nel decennio successivo al lancio del vaccino HPV, il tasso di gravidanza tra le adolescenti è sceso del 50%
     
  • Sebbene VAERS sia l’unico sistema pubblicamente disponibile per valutare le lesioni da puntura COVID, il governo degli Stati Uniti ha almeno altri 10 sistemi di segnalazione da cui non condividono i dati. Children’s Health Defense sta presentando richieste del Freedom of Information Act (FOIA) per gli altri sistemi per avere un’idea migliore dell’entità dei danni, ma VAERS e rapporti aneddotici da soli suggeriscono che l’entità delle lesioni e dei decessi è enorme. Lo confermano anche i dati delle compagnie assicurative di tutto il mondo

Nell’intervista in fondo pagina, il dottor Andrew Wakefield e Mary Holland, presidente e capo del consulente legale per la difesa della salute dei bambini, discutono del loro nuovo film documentario, “Infertilità – Un’agenda diabolica”, che abbiamo pubblicato ieri.

Se ve lo siete perso, potete guardarlo qui e qui.

“Infertility – A Diabolical Agenda” è il quarto film di Wakefield.

Il primo è stato “Chi ha ucciso Alex Spurdalakis?” seguito da “Vaxxed” e “1986 – The Act”.

Questo ultimo film descrive in dettaglio le intenzioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) di produrre un vaccino anti-fertilità in risposta alla sovrappopolazione percepita e come tali vaccini siano stati utilizzati senza che le persone ne fossero a conoscenza o il consenso dalla metà degli anni ’90.

“È una storia molto importante, ed è una storia di cui ero a conoscenza da alcuni anni”, dice Wakefield.

“Penso che molte persone abbiano sentito parlare di questo programma di vaccinazione contro l’infertilità condotto intenzionalmente, principalmente nelle donne nei paesi in via di sviluppo come l’Africa. Ma era stato sospeso, quindi non avevo prestato la dovuta attenzione.

Avrei dovuto prestarci più attenzione , perché le persone mi avevano chiesto nel corso degli anni,

‘Pensi che ci sia un programma di controllo della popolazione?’…

L’accusa era che l’Organizzazione Mondiale della Sanità, con il pretesto di un programma di prevenzione del tetano neonatale, avesse deliberatamente sterilizzato le donne [in Kenya] – usando un vaccino per interrompere le gravidanze esistenti o per prevenire future gravidanze.

Lo avevano fatto con il pretesto di proteggere i bambini piuttosto che ridurre effettivamente la popolazione”.

Come spiegato da Wakefield, non era un segreto che l’OMS stesse lavorando a un vaccino anti-fertilità sin dagli anni ’70. 1

Sono stati pubblicati articoli e l’OMS stessa lo ha persino ammesso. Il vero problema qui è quello del consenso informato. L’OMS è stata colta più di una volta mentre ingannava deliberatamente le donne facendole credere di essere state vaccinate contro il tetano, mentre in realtà venivano sterilizzate.

Questo è un minimo etico e morale difficile da battere.

Rivelata la campagna di sterilizzazione segreta nelle Filippine

La storia dettagliata di questo film inizia nel 1995, quando il governo keniota ha lanciato una campagna di vaccinazione dell’OMS contro il tetano tra le donne in età fertile.

Il dottor Stephen K. Karanja, ex presidente della Kenya Catholic Doctors Association, è diventato sospettoso del programma quando ha appreso che si erano verificati programmi di sterilizzazione involontaria fingendosi programmi per il tetano.

Nello stesso anno, il 1995, la Lega delle donne cattoliche delle Filippine vinse un’ingiunzione del tribunale che interrompeva un programma dell’UNICEF contro il tetano che utilizzava il vaccino antitetanico intrecciato con hCG.

I vaccini anti-hCG sono stati trovati anche in almeno altri quattro paesi.

Questo vaccino anti-tetano legato all’hCG corrispondeva perfettamente al vaccino anti-fertilità annunciato dall’OMS nel 1993.

La traccia cartacea rivela che nel 1976 i ricercatori dell’OMS avevano coniugato con successo, ovvero combinata o attaccata, la gonadotropina corionica umana (hCG) sul tossoide tetanico, utilizzato nel vaccino contro il tetano.

Di conseguenza, quando somministrata a una donna, sviluppa anticorpi sia contro il tetano che contro l’hCG.

L’HCG è un ormone che viene prodotto non appena lo sperma entra nell’uovo e l’embrione inizia a formarsi. In risposta a questo segnale, le ovaie della donna producono progesterone, che mantiene la gravidanza a termine.

Il vaccino coniugato termina efficacemente e previene la gravidanza poiché il suo stesso sistema immunitario attaccherà e distruggerà immediatamente l’hCG non appena si forma.

All’epoca, Karanja, scomparso nel 2021, convinse i leader della Chiesa cattolica – uno dei maggiori fornitori di assistenza sanitaria in Kenya – a testare il vaccino contro il tetano somministrato, per assicurarsi che non ci fosse un gioco scorretto.

Senza spiegazioni, l’OMS ha abbandonato la campagna del 1995, ma nel 2014 sono tornati con un programma per il tetano neonatale.

Un’agenda diabolica

Ragazze e donne, dai 15 ai 49 anni, sono state incaricate di vaccinarsi con una serie di cinque iniezioni, a distanza di sei mesi l’una dall’altra.

Sospettosamente, questo è il programma esatto richiesto per il vaccino anti-fertilità per produrre sterilità. La prevenzione regolare del tetano richiede solo un’iniezione ogni 5-10 anni e in nessun caso ne avresti bisogno cinque.

La Chiesa cattolica ha deciso di testare i vaccini e ha raccolto tre fiale campione direttamente dalle cliniche durante la campagna del 2014. I campioni sono stati testati da tre laboratori indipendenti e, come si temeva, contenevano hCG.

Successivamente sono state raccolte e testate altre sei fiale.

Questa volta, la metà conteneva hCG…

Quando la Chiesa cattolica ha reso pubblici i risultati, esortando ragazze e donne a non aderire alla campagna di vaccinazione, il governo keniota è andato sulla difensiva, insistendo sul fatto che non c’era nulla di sbagliato nel vaccino.

Wakefield dice:

“Hanno usato i media per demonizzare la Chiesa cattolica e insinuare che ci fosse stata una deliberata contaminazione di questi campioni con hCG per produrre il risultato che volevano.

Ecco dove è rimasto fino a quando – ed è qui che diventa davvero interessante e dove il film entra davvero in gioco proprio – le nostre telecamere sono state invitate di nuovo nel laboratorio dove sono stati eseguiti questi test… [e] la verità è stata rivelata.

Si è trattato di una risoluzione di questa domanda chiave di,

Chi stava mentendo e chi era onesto?

Chi tradiva, chi no?

È davvero una storia straordinaria che mi ha svegliato sull’importanza di questo problema.

C’è una straordinaria dichiarazione profetica alla fine del defunto dottor Karanja, OBGYN dall’Africa. che era al centro di tutto questo.

Egli ha detto:

‘Quando avranno finito con l’Africa verranno a prenderti’…

Probabilmente è un posto pertinente da consegnare a Maria, perché mai una profezia avrebbe potuto essere più adatta, più vera”.

L’agenda per lo spopolamento è ora un fatto di cospirazione

Holland continua:

“È stato molto difficile rispondere… quando la gente ci chiedeva: ‘Esiste un programma di spopolamento?’

La gente indicherebbe le cose che Bill Gates ha detto, come il modo in cui i vaccini ridurrebbero la popolazione. C’era un’interpretazione che avrebbe reso le persone più sane, e quindi avrebbero scelto di non avere più figli.

Era oscuro. Penso che questo film ci aiuti davvero a capire che questa non è una teoria del complotto. È una realtà assoluta… Il film lo rende chiaro al 100%. Non ci sono dubbi al riguardo.

E vedi l’inganno e l’inganno. 

Giusto per sottolineare, lo statuto di Roma per la Corte Penale Internazionale che la maggior parte dei paesi del mondo ha sottoscritto… rende la sterilizzazione forzata un crimine di guerra.

Non è una cosa da poco, privare le persone del consenso informato e sterilizzarle. Questo è esattamente quello che è successo. Una delle interviste del film che è così toccante è quella di una donna che non può portare a termine una gravidanza. 

Si rende conto di avere anticorpi contro l’hCG e si rende conto che qualcuno, da qualche parte, l’ha resa sterile. È, come lo chiama lei, un’agenda diabolica…

Ora possiamo guardare indietro a quello che è successo con il vaccino contro il papillomavirus umano (HPV), di cui ho scritto un libro nel 2018. Una delle cose che abbiamo visto è che … il tasso di gravidanza tra le adolescenti è sceso del 50% dal 2007 al 2018 – 50%! 

Ora, qualunque cosa si voglia pensare alle gravidanze non pianificate, è un calo sbalorditivo in 10 anni.

Le persone stavano segnalando effetti riproduttivi estremi dal vaccino HPV. Ora stiamo sentendo la stessa cosa, solo molto di più, rispetto ai colpi di COVID. 

Abbiamo sentito che le donne stanno avendo aborti spontanei, i bambini stanno letteralmente morendo per le madri che allattano al seno che sono state vaccinate di recente.

Le deformità congenite vengono segnalate al sistema di segnalazione degli eventi avversi del vaccino (VAERS). 

È ora, penso, al di là del regno della teoria della cospirazione dire che è molto plausibile che questi vaccini che vengono spinti nel mondo – in particolare i colpi di COVID – abbiano forti effetti anti-fertilità”.

Esiste una cosa come la sicurezza dei vaccini?

È importante rendersi conto che nessuno studio ha mai dimostrato che uno qualsiasi dei vaccini nel programma di vaccinazione infantile sia sicuro, specialmente se somministrato in varie combinazioni.

Come notato da Wakefield, i produttori di vaccini e persone come il dottor Anthony Fauci presentano “un approccio quasi da asilo” alla sicurezza. L’affermazione generale fornita è che i vaccini in generale, e i colpi di COVID in particolare, sono “sicuri ed efficaci” e che non hanno effetti negativi sulla riproduzione e sulla fertilità.
Questo, nonostante non abbiano fatto alcuno studio riproduttivo.

Le donne che ascoltano tali assicurazioni presumeranno che gli studi necessari SIANO stati fatti quando, in realtà, questa è una completa bugia. La realtà è che non puoi trovare prove del danno se non le stai cercando.

Un’altra realtà è che le ipotesi e le ipotesi sulla scienza non sono la stessa cosa delle prove scientifiche.

Una delle principali ipotesi che ora si è rivelata completamente errata è che l’iniezione di mRNA rimanga nel muscolo deltoide, il sito di iniezione.

“Nessuno ha mai cercato di determinare se rimangono nel sito di iniezione o meno, o se si diffondono in tutto il corpo, cosa che ovviamente accade”, afferma Wakefield. 

“Quindi, è un presupposto ingenuo e del tutto inappropriato.

L’altro presupposto che era del tutto inappropriato era fare qualsiasi ipotesi. Darai questo [scatto] a sette miliardi di persone… e darai per scontato qualcosa sulla sua sicurezza? 

Poi scopri, dopo averlo dato alla maggioranza di quei sette miliardi di abitanti, di aver sbagliato completamente.

In effetti, va in tutto il corpo. La proteina spike si trova nei tessuti di tutto il corpo, comprese e in particolare nelle ovaie. Lì può creare una reazione infiammatoria, autoimmunità, danno e infertilità. Non c’è dubbio che sia biologicamente plausibile.

Quindi ecco la mentalità di queste persone, che dopo che il cavallo è scappato, stanno cercando di chiudere il cancello. Se ci sarà un danno, allora il danno è fatto ed è troppo tardi.

È totalmente irresponsabile e le persone devono saperlo”.

Wakefield sottolinea inoltre che nessuna sperimentazione clinica per nessuno dei vaccini nel programma di vaccinazione infantile è mai stata testata contro un vero placebo.

Tutti hanno utilizzato placebo attivi, come un’iniezione di alluminio o un altro vaccino, che nasconde efficacemente la maggior parte degli effetti avversi.

È interessante notare che in alcune delle prove di iniezione di COVID, hanno effettivamente utilizzato un placebo completamente inerte (sebbene alcuni produttori di vaccini abbiano utilizzato un altro vaccino).

Ma poi nota cosa è successo.

Prima della fine del processo, hanno smascherato tutti e offerto il jab a tutti nel gruppo placebo, sradicando del tutto il gruppo di controllo!

Quindi, hanno cercato di seppellire i dati sotto la burocrazia per 75 anni. Per fortuna, un giudice ragionevole non ha permesso loro di farla franca.

Wakefield dice:

“Loro [ Pfizer ] sapevano che c’erano dei problemi.

Avevano identificato i problemi facendo lo studio appropriato, almeno all’inizio, fino a quando non hanno somministrato il vaccino al gruppo crossover.

Poi hanno cercato di nascondere i dati perché sapevano che rivelavano la gravità delle reazioni avverse al loro vaccino. 

La corte li ha annullati e ora quei dati vengono analizzati e sono terrificanti”.


Abdicazione sbalorditiva della scienza

Quel che è peggio, il governo ha incentivato l’ignoranza secondo la legge. Hanno incentivato il non sapere quali sono gli effetti a lungo termine.

L’Olanda aggiunge:

“Ciò che è particolarmente sorprendente, in termini di assoluta abdicazione dalla scienza, è che i Centers for Disease Control and Prevention hanno affermato che va benissimo co-somministrare i colpi di COVID con tutto il resto nel programma dell’infanzia.

Ciò avrà probabili effetti orribili indicibili …

La maggior parte dei pediatri dirà “Ehi, il CDC dice che va bene” … Somministreranno questi colpi con altre cose e non c’è scienza a sostenerlo su.

Nessuno…”

Sfortunatamente, il futuro sembra cupo a questo proposito, poiché la Food and Drug Administration (FDA) statunitense sta ora considerando un “Future Framework” in cui i produttori di vaccini potranno riformulare e rilasciare futuri vaccini COVID senza ulteriori test.

All’inizio, le sperimentazioni cliniche sono facili da manipolare, ma ora non dovranno nemmeno affrontare il problema di fabbricare i risultati desiderati.

“E, naturalmente, ci saranno effetti dannosi sulla fertilità”, afferma Holland.

“Penso che stia diventando molto chiaro che dobbiamo solo rifiutare tutto questo. È corrotto fino al midollo. È antiumano, voglio dire che è veramente antiumano.

Penso che la realtà in cui ci troviamo stia diventando più chiara”.

Una nota di speranza

Wakefield aggiunge:

“A seguire, una nota di speranza…

Le persone che vengono a questo di nuovo potrebbero pensare che siamo in un momento terribilmente oscuro. La vedo diversamente, essendo in questo ormai da 30 anni. Quando ho iniziato, una manciata di persone in tutto il mondo era preparata a discutere la spinosa questione della sicurezza dei vaccini.

Ora ho letto l’altro giorno che il 70% degli adulti americani ha rifiutato il protocollo raccomandato dal CDC per il vaccino COVID.

O non hanno ricevuto la prima dose, non hanno ricevuto la seconda dose, o si sono rifiutati di ricevere i booster, dicendo che questo non è né necessario né sicuro.

Quelle persone – il 70% degli adulti americani – secondo i media mainstream sono anti-vaccinisti. Quindi, che lo sappiano o meno, si sono uniti alla nostra squadra e l’altra parte ha perso.

Questa è una misura disperata, disperata; un’ave Maria passa dopo l’altra, e sta venendo a mancare molto, molto male.

Per quelli di voi che non l’hanno visto da una prospettiva storica, fatevi coraggio, perché il mondo si sta davvero svegliando in un modo straordinario…

Il lato positivo della nuvola oscura del COVID è che ha svegliato così tante persone.. .

C’è un’inevitabilità in ciò che sta accadendo qui, e non la faranno franca ancora per molto”.

Abbiamo consentito la creazione di un mondo anti-umano

Per quanto riguarda coloro che insistono sul fatto di non avere obiezioni ai vaccini per l’infanzia, solo il jab COVID, Wakefield avverte che quasi tutti i sostenitori della sicurezza dei vaccini hanno iniziato opponendosi a un singolo vaccino o un singolo ingrediente prima di rendersi conto non è così semplice:

“Siamo tutti giunti alla realizzazione collettiva che questo era molto più complesso di quanto avessimo immaginato in precedenza. 

Di anno in anno lo stavano rendendo sempre più complesso, aggiungendo più vaccini al programma, raggruppandoli tutti insieme. Come ha detto Mary, l’idea che questi vaccini fossero sicuri in combinazione era un’idea che non avevano mai testato ma si limitavano a presumere che fossero sicuri…

Ci siamo resi conto che si tratta di una tossicità cumulativa, di un effetto interattivo, di un potenziamento che sta portando a questo massiccio aumento, ad esempio, di disturbi dello sviluppo neurologico o immunologici.

Se ci fosse stato permesso di continuare la ricerca, chiunque di noi, tutti noi, avremmo delle risposte ora. Ma non abbiamo risposte perché il lavoro è stato sabotato ad ogni passo, e ora viviamo in uno stato di ignoranza maggiore di prima.

Ora viviamo in un mondo di malattie causate dall’uomo . È assolutamente sbalorditivo. 

Niente di tutto questo è mai accaduto, eppure eccoci qui con tutte queste nuove condizioni o nuove varianti su un vecchio tema, come l’autismo regressivo, che non abbiamo visto prima. Questo è qualcosa che l’uomo ha creato.

Altrettanto facilmente l’uomo potrebbe liberarsene se prendessimo l’iniziativa. Questo è ciò che, collettivamente, dobbiamo fare, ed è ciò che sta facendo Children’s Health Defense. 

Stanno avvertendo le persone di questo, svegliandole e sta funzionando”.

Oltre a conoscere i pericoli dei vaccini, le persone stanno anche iniziando a saperne di più su altre tossine ambientali: pesticidi, organismi geneticamente modificati (OGM), inquinamento dell’aria, inquinamento dell’acqua, alimenti artificiali, prodotti chimici di plastica che imitano gli ormoni e altro ancora, tutto che hanno effetti negativi sulla salute e sulla capacità riproduttiva.

“Penso che la maggior parte degli umani voglia vivere in un ambiente pro-umano”, dice Holland.

“E penso che il mondo del governo aziendale in cui ci troviamo in questo momento sia genuinamente antiumano”.

La scala del danno è

sbalorditiva Mentre VAERS è l’unico database pubblicamente disponibile che raccoglie reazioni avverse al vaccino, il governo degli Stati Uniti ha almeno altri 10 sistemi di segnalazione di eventi avversi da cui non condividono i dati.

Children’s Health Defense sta presentando richieste del Freedom of Information Act (FOIA) per gli altri sistemi per avere un’idea migliore dell’entità dei danni, ma VAERS e i rapporti aneddotici da soli suggeriscono che l’entità delle lesioni e dei decessi è enorme

Lo confermano anche i dati delle compagnie assicurative di tutto il mondo.

L’Olanda osserva:

“Nel 2021, da una compagnia di assicurazioni sulla vita negli Stati Uniti, una compagnia dell’Indiana, sappiamo che i giovani tra i 18 ei 64 anni subiscono un tasso di mortalità in eccesso del 40%.

Hanno detto che uno spostamento del 10% sarebbe stato un evento su 200 anni. Uno spostamento del 40% è al di là della catastrofe, ed è quello che stiamo guardando.

 Questi sono segreti che non possono essere nascosti”.

Il Congresso panafricano sta respingendo

Un’altra notizia positiva è che un Congresso panafricano che è stato recentemente convocato sta iniziando a respingere l’OMS.

E se l’OMS venisse bandita da un continente come l’Africa, per loro sarebbe la fine del gioco.

L’Olanda spiega:

“L’OMS sta seguendo un percorso a due binari per arrivare a quello che, nel 2024, sarà un nuovo trattato internazionale, che fondamentalmente metterà l’OMS al centro della salute e della governance globali de facto.

Una traccia era attraverso le normative sanitarie internazionali proposte dagli Stati Uniti.
Gli Stati Uniti hanno proposto 12 regolamenti nel dicembre 2021 che metterebbero l’OMS al centro di queste cose e metterebbero in atto regolamenti molto draconiani che consentirebbero all’OMS di sostituire qualsiasi decisione a livello di governo nazionale.

In una votazione su questi nuovi emendamenti al regolamento sanitario internazionale, 47 paesi africani li hanno respinti tutti.
L’Africa ha davvero aperto la strada dicendo:

“No, non ci fidiamo dell’OMS, non vogliamo che l’OMS ricopra questo ruolo.”

È molto eccitante perché l’Africa è stata assolutamente sfruttata in ogni modo dall’OMS e dai suoi partner dell’industria farmaceutica. Non credo che l’agenda dell’OMS sia morta.

Abbiamo ancora molto lavoro da fare.
Ma chiaramente, sabato abbiamo avuto il lancio di una coalizione per la sovranità africana, che puoi vedere sul sito web di Children’s Health Defense TV. C’erano attivisti, sostenitori, medici, scienziati da tutta l’Africa e poi sostenitori da tutto il mondo. È molto eccitante.

Penso che l’Africa stia mandando un messaggio forte e chiaro che non lo sopporteremo …
Lo prenderemo un giorno alla volta, ma credo che l’OMS e i suoi sostenitori falliranno, e sicuramente molte persone in tutto il mondo, La difesa della salute dei bambini inclusa, sta lavorando a cause legali per dimostrare che c’è una frode in corso qui, questa è un’attività criminale.

Certamente, l’autorizzazione per i bambini [piccoli] [è un atto criminale].

Modificheremo la causa che abbiamo, che è quella di contestare i colpi per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni che la FDA ha autorizzato. Lo modificheremo solo per questi bambini più piccoli.

Questo è devastante, questo è un crimine contro l’umanità. Non c’è alcuna giustificazione per i bambini piccoli che ottengono questi colpi.

Non sono a rischio di lesioni gravi o morte da COVID, ma sicuramente sono a rischio per questi colpi”.

Ci si può fidare del sistema giudiziario?

Parlando di cause legali, molte azioni legali negli ultimi due anni sono fallite, ma Holland , che è il principale consulente legale per la difesa della salute dei bambini, è ottimista, perché i tribunali tendono a cambiare con l’opinione pubblica.

Ha notato che i tribunali stanno diventando sempre più ricettivi all’idea che potrebbero esserci frodi in corso con i colpi COVID e che i conflitti di interesse giocano un ruolo.

Ad esempio, due giudici di New York che erano stati assegnati ai casi che stava rappresentando sono stati recentemente costretti a ricusare se stessi, dopo che si è saputo che possedevano tra $ 50.000 e $ 500.000 in azioni Pfizer.

“Penso che probabilmente vedremo molte più cause legali andate avanti nei prossimi due anni rispetto agli ultimi due anni”, dice.

“Penso che la popolazione stia arrivando a capire che ci sono conflitti di interesse che impediscono a queste persone di essere imparziali.
Penso che sia una questione di tempo, e penso che siamo in una corsa contro il tempo , ma credo che le azioni legali siano probabilmente avrà più successo col passare del tempo e penso che lo stiamo già vedendo.

Abbiamo annullato il mandato dell’OSHA, abbiamo annullato i mandati delle maschere nel trasporto aereo, abbiamo avuto accesso ai documenti Pfizer.

Penso che ci siano altre buone notizie in arrivo dai tribunali, davvero”.

Il fuoricampo, dal punto di vista giudiziario, sarebbe se potessimo provare che i produttori di vaccini hanno commesso frode o “condotta intenzionale”, in quanto ciò eliminerebbe tutte le loro protezioni contro l’azione penale e la responsabilità.

I colpi COVID sono autorizzati per l’uso di emergenza ai sensi del PREP Act del 2005 – che Holland ritiene incostituzionale – e ai sensi di tale legge, la cattiva condotta intenzionale deve essere dimostrata da “prove chiare e convincenti”.

“Credo che a questo punto ci stiamo avvicinando molto, molto alla soglia in cui possiamo dimostrare una cattiva condotta intenzionale con prove chiare e convincenti”, dice.
“A quel punto, penso che sarà chiaro a tutta la popolazione che è la protezione della responsabilità sul back-end e i mandati sul front-end che rendono possibile l’intera impresa.

 Penso che ci siano seri attacchi a entrambi, e quando l’intera verità viene fuori, l’intero paradigma del vaccino scompare.
Penso che sia nel nostro mirino, davvero. Penso che la salute dei non vaccinati sia straordinariamente superiore alla salute dei vaccinati, e questa storia sta venendo fuori.

Children’s Health Defense uscirà questo autunno con un libro del Dr. Brian Hooker e Robert F. Kennedy Jr. , sulla scienza che mostra quanto siano più sane le persone non vaccinate.

Penso che la verità stia venendo fuori e penso che la posta in gioco sia molto alta per i prossimi due anni. Ma credo davvero che alla fine di questi due anni saremo in un paradigma completamente nuovo di vaccini e salute. 

Le persone hanno visto abbastanza sul lato negativo dei colpi di COVID che ora sono aperte a questo.

Penso che probabilmente vedremo un cambiamento epocale”.

In conclusione, se non hai visto il film ieri, metti da parte 30 minuti per farlo ora.

E assicurati di guardarlo fino alla fine. Gli ultimi 10 minuti includono un aggiornamento sulla storia del Kenya, una revisione di ciò che è successo con il vaccino HPV e una panoramica di ciò che sappiamo sui potenziali impatti dei colpi di COVID sulla fertilità.

È importante rendersi conto che questa agenda di spopolamento non è iniziata e non è finita in Kenya.

Sta succedendo in tutto il mondo …!

Altri film stanno arrivando

Il quinto film di Wakefield è già in pre-produzione e dovrebbe essere pronto per l’uscita il prossimo anno.

Questo sarà un lungometraggio narrativo sul programma di vaccinazione infantile. È stato co-scritto da Terry Rossio, che ha anche scritto “Shrek”, “Pirati dei Caraibi”, “Aladdin” e altre famose produzioni cinematografiche.

“È un film molto potente, sposterà davvero la mentalità”, afferma Wakefield.

“Ci vorranno coloro che sono stati svegliati dalla questione dei vaccini COVID attraverso il ponte dal programma dei vaccini per adulti alla realizzazione che questo è accaduto nel programma dei vaccini per l’infanzia sin dall’inizio.

È un film molto, molto importante”.

Children’s Health Defense uscirà anche con una versione cinematografica del libro di Robert F. Kennedy Jr. , “The Real Anthony Fauci“.

Che uscirà entro la fine dell’anno per il quale sono stato intervistato.
video


Fonti e riferimenti

1 Ricerca Scientifica ottobre 2017; 4(10 )

Pubblicato sul sito web: https://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica2/esp_sociopol_depopu156.htm

®wld

Big Pharma: La Volpe Intelligente …

Lascia un commento

Falso panico: l’OMS/CDC rileva zero morti per omicron nel mondo, solo 1 ricoverato in ospedale in 22 stati

Pubblicato da: Zerohedge Dicembre 13, 2021

Henny Penny, alias Chicken Little, non ha il monopolio del panico inventato. La variante Omicron è un gigantesco niente hamburger con zero morti segnalate negli Stati Uniti, eppure i tecnocrati medici continuano a gridare “Il cielo sta cadendo!” Big Pharma sta producendo colpi di richiamo, che sono raccomandati a tutti per evitare questa ultima minaccia pandemica. Ahimè, la volpe intelligente. Editor TN

Europa l’ultima ondata di C-O-V-I-D sembra già rallentare, nonostante tutte queste chiacchiere sull’omicron che sorpasserà il delta entro Natale, come ha suggerito almeno uno scienziato britannico. E in Sudafrica, gli scienziati affermano che la variante dell’omicron non causa decessi o infezioni gravi, in linea con l’idea che la variante probabilmente causerà infezioni più lievi rispetto al delta.

Negli Stati Uniti la situazione è ancora più contenuta. Sebbene i casi abbiano registrato un leggero aumento nell’ultima settimana, il numero di decessi è rimasto vicino ai minimi.

Nel frattempo, la contea di Santa Clara ha riportato il suo primo caso della variante omicron, hanno confermato venerdì i funzionari sanitari, in un individuo che era stato completamente vaccinato, ma non hanno ricevuto il loro colpo di richiamo. Finora è stato il 14° caso della variante omicron in California.

Il direttore della sanità pubblica di Santa Clara, la dott.ssa Sara Cody, ha dichiarato quanto segue in risposta: “Sebbene ci siano ancora molte incognite su questa variante, consigliamo vivamente di vaccinarsi e di fare il richiamo se non lo si è già fatto per proteggersi da Omicron...È una nuova variante, ma sappiamo cosa fare, ed è continuare con tutti i nostri livelli di protezione: v@xxinare, potenziare, mascherare, ventilare, distanziare e testare spesso.

Il direttore del CDC Rochelle Walensky, il burocrate che ha coniato il termine “pandemia dei non vaccinati” (solo per vedere il virus tagliare le protezioni vaccinali come il burro), ha confermato venerdì pomeriggio che gli Stati Uniti hanno visto solo un paziente ricoverato in ospedale a causa dell’omicron e quasi tutti i casi della variante trovata negli Stati Uniti finora sono stati notevolmente lievi.

Questo significa che il CDC? spingerà ancora per ampliare la definizione di “completamente vaccinato” per includere coloro che hanno ottenuto il booster? È troppo presto per dirlo… ma è lì che le cose sembrano essere dirette.

Ma mentre solo ieri Walensky ha trascorso il suo tempo esortando tutti gli americani di appena 16 anni a fare le loro iniezioni non appena possibile, il tono del direttore del CDC è stato notevolmente più contenuto venerdì, quando l’agenzia ha affermato che il primo lotto di casi era per lo più lieve, con la maggior parte dei pazienti che riportavano sintomi come tosse o naso che cola.

Omicron è stato rilevato in almeno 22 stati, secondo Dati CDC condivisi con i media. E sebbene gli esperti di salute sottolineino che è ancora troppo presto per trarre conclusioni forti su come la variante si diffonderà nel paese, Walensky ha ammesso che finora la reazione sembra essere lieve. L’agenzia ha elaborato i suoi risultati in un rapporto di 5 pagine che esamina 43 persone negli Stati Uniti che sono risultate positive alla variante dell’omicron.

Non è tutto: The Epoch Times venerdì ha riferito che l’OMS aveva finalmente restituito le sue richieste di commento e ha confermato che l’agenzia non ha potuto specificare un singolo decesso attribuibile a omicron. E mentre il Sudafrica ha visto un notevole aumento dei ricoveri nelle ultime due settimane, è troppo presto per dire se ciò sia dovuto a omicron, delta o altre varianti.

Secondo l’OMS, “Per Omicron, non abbiamo riportato decessi, ma è ancora all’inizio del decorso clinico della malattia e questo potrebbe cambiare”.

Tornando al rapporto del CDC, più della metà dei pazienti infetti erano giovani, di età compresa tra 18 e 39 anni, e circa il 75% era completamente vaccinato, incluso un terzo che aveva anche ricevuto una vaccinazione di richiamo. Sei casi avevano un’infezione da COVID precedentemente documentata e un terzo degli infetti aveva recentemente viaggiato a livello internazionale.

Anche se siamo d’accordo sul fatto che non sia un numero elevato, il gruppo è approssimativamente equivalente alla dimensione di alcuni studi preliminari condotti da aziende farmaceutiche e governi. Un’ovvia debolezza dei dati è il fatto che solo una manciata di pazienti di età superiore ai 65 anni è stata inclusa nel campione.

Tuttavia, i risultati sono in linea con quanto affermano i funzionari sudafricani.

I risultati sono stati accolti da un coro di medici ed esperti che hanno sostenuto che è troppo presto per dire qualcosa di definitivo su omicron.

“Potrebbe essere una variante più mite, ma non lo sappiamo ancora. È troppo presto,” ha affermato il dottor Isaac Bogoch, specialista in malattie infettive presso l’Università di Toronto. In questo momento, “se sei vaccinato, è probabile che avrai un decorso più mite”, ha detto.

Ma se è vero, allora perché sono tutti nel panico?

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/falso-panico-chi-cdc-trova-zero-morti-di-omicron-nel-mondo-solo-1-ricoverato-in-22-stati/

®wld

Solo l’Italia resta nell’incubo

Lascia un commento

La farsa C-o-v-i-d sta per finire, solo l’Italia resta nell’incubo

Le imminenti elezioni amministrative (valore, da uno a cento: zero) avrebbero in compenso l’effetto di conferire una parvenza di normalità democratica al nuovo stile di vita imposto dal regime di Mario Draghi? Il conto alla rovescia verso l’orwelliano 15 ottobre sembra lastricato di intoppi e di franose retromarce: parla da sola la cessione a “paesi del terzo mondo” di qualcosa come 45 milioni di dosi geniche (“vaccinali”, le chiamano), mentre la stessa Aifa ha convalidato le terapie a base di anticorpi monoclonali. Fa notizia il permesso – restituito ai genitori – di entrare liberamente nelle scuole, senza “lasciapassare”.

E non può sfuggire il vistoso ridimensionamento delle sanzioni ricattatorie ai danni dei lavoratori sprovvisti di Green Pass; non possono più essere sospesi, come ricorda Nicola Bizzi a “L’Orizzonte degli Eventi”: «Rischiano al massimo di restare senza stipendio, ma solo per venti giorni; poi hanno il diritto di vederselo restituire con gli interessi». Tutto dice che la Grande Paura potrebbe avere i mesi contati: è evidente che si va facendo sempre più insostenibile, la narrazione della “pandemia politica” del secolo, viste anche le crepe che si stanno aprendo, destinate a diventare voragini.

Matt Martini

«Ricorda a tutti, sempre, che uniti vinceremo: perché l’amore è verità, e trionfa sempre». Queste le parole che Nunzia Alessandra Schilirò ha rivolto a Michele Giovagnoli, protagonista di uno straordinario tour (“Agorà d’Amore”) nelle piazze italiane.

«Rendetevi conto del coraggio di quella donna, che è vicequestore di Roma: un grado equiparabile a quello di tenente colonnello dei carabinieri». Lo ricorda Matt Martini sempre a “L’Orizzonte degli Eventi”: ormai la verità sta per diventare una valanga, se è vero che persino il mainstream (da Freccero a Giletti, passando per Mieli e Travaglio, Mario Giordano, Barbara Palombelli e tanti altri) sta aprendo finalmente le finestre per far entrare l’aria pulita della realtà, dopo quasi due anni di asfissia “infodemica”.

Guai a chi accusa queste voci di fare “gatekeeping”, avvertono Bizzi e Martini: la paranoia del peggior complottismo acceca chi non riesce a vedere cosa sta davvero accadendo. E cioè: anche l’Italia – ultima ruota del carro, in Occidente – si sta preparando a uscire dall’incubo, nonostante le potenti forze che hanno deciso di cacciarcela, con Conte, e che ora vorrebbero tenercela fino a chissà quando, con il “lasciapassare” introdotto dallo sconcertante Draghi.

Camionisti

«Si sono accorti di aver fatto il passo più lungo della gamba, imponendo restrizioni che rischiano di far collassare il paese».

Lo sostengono gli osservatori de “L’Orizzonte degli Eventi”: «Si è arrivati addirittura a spegnere le telecamere di sicurezza, sulle autostrade, per evitare di mostrare gli ingorghi (documentatissimi) provocati dalla protesta silenziosa dei camionisti».

E’ Matt Mattini (co-autore di “Operazione Corona”, edito da Aurora Boreale ed elogiato da Freccero in un’intervista a “La Verità”) a mettere a fuoco il punto di svolta: quasi tutta l’Europa si sta preparando a salutare la stagione degli spaventapasseri, in Italia incarnata dall’infelice figura del bis-ministro Speranza, ventriloquo di D’Alema (legato alla Cina, come Prodi) nonché esponente della Fabian Society. Se da noi tengono ancora banco le supercazzole dei virologi televisivi e dei tromboni del Cts, il resto d’Europa ha messo la freccia, imboccando la corsia di sorpasso.

Nemmeno la Francia di Macron – lieta di esportare a Roma la “Porta dell’Inferno” di Rodin, da inaugurare proprio il 15 ottobre alle Scuderie del Quirinale – ha avuto il coraggio di imporre un Green Pass così severo, come ha ricordato “Nandra” Schilirò dal palco di piazza San Giovanni.

Jacob Rothschild

L’ultimissima notizia – segnala Martini – riguarda il Portogallo: il paese ha appena decretato la fine di ogni restrizione Covid. Un gesto clamoroso, che fa seguito alla retromarcia (per via giudiziaria) della Spagna e alla storica fermezza del Nord Europa, dove Danimarca e Norvegia hanno imboccato la direzione tracciata dalla Svezia (niente lockdown, niente “lasciapassare” medievali), grazie all’impegno della casa regnante di Stoccolma e, pare, dell’influente massoneria svedese.

La Germania? «Potrebbe accodarsi, magari nel giro di un mese». Quanto all’Est Europa, è come sfondare una porta aperta: i paesi del Gruppo di Visegrad non vogliono saperne, di Green Pass, e il presidente della Croazia (come ricordato da Pino Cabras) ha manifestato il proprio sgomento per l’incredibile posizione dell’Italia.

Come in alto, così in basso: Martini invita a osservare l’atteggiamento “schizofrenico” della Gran Bretagna, che si è lasciata alle spalle ogni autoritarismo all’italiana. Merito di Boris Johnson, che ha invertito la rotta “rigorista”, ma non solo. Di mezzo, a quanto sembra, ci sarebbe anche una famiglia dal cognome importante: Rothschild.

Se da una parte il ramo inglese della dinastia è dominato da Evelyn Rothschild, collegata a Bill Gates tramite l’Imperial College nel segno della “dittatura sanitaria”, osserva Martini, dall’altra – sempre tra le ramificazioni britanniche del potente casato – si segnala la diserzione dichiarata dalla filiera di Jacob Rothschild, impegnata a supportare la fuoriuscita del Regno Unito dall’incubo fabbricato nel 2020 a partire da Wuhan.

Una fuga in avanti distopica, quella che ci ha travolto, apertamente invocata a Davos e magistralmente interpretata, attraverso l’Oms, dal sistema-Cina e dal Deep State americano che fa capo ai democratici, fino ad arrivare all’Italia di Conte e di Draghi, passando per il Vaticano.

Cartina di tornasole della farsa: la disparità che investe l’Australia, dove le peggiori misure restrittive vessano gli abitanti dello Stato di Melbourne (le cui autorità politiche sono vicinissime a Pechino) mentre il resto dell’immenso paese frequenta bar e ristoranti senza più nemmeno le mascherine. «Il fatto stesso che la Norvegia abbia declassato ufficialmente il Covid, ora considerato una semplice “influenza” – chiosa Martini – fa capire l’entità della frode scientifica che ci è stata propinata». Una storia che tiene ancora banco quasi solo nel Draghistan italiano, dove però la popolazione – grazie anche ai medici-coraggio – sta dando segni quotidiani di risveglio.

Fonte: https://www.libreidee.org/

******************************** 

Perchè Speranza è un intoccabile – Davide Rossi

®wld

Dopo i passaporti dei v-a-c-c-i-n-i sono “indennizzi personali di carbonio”

Lascia un commento

Pubblicato da: Wesley J. Smith tramite The Epoch Times 14 settembre 2021

La p-a-n-d-e-m-i-a e l’isteria del riscaldamento globale sono la stessa cosa, emanate dagli stessi tecnocrati pazzi. Pertanto, proprio come vengono promossi i passaporti dei v-a-c-c-i-n-i per salvarci tutti dal C-O-V-I-D, i “Personal Carbon Allowance” (PCA) ci salveranno tutti dal riscaldamento globale. Editor TN

La p-a-n-d-e-m-i-a di C-O-V-I-D-1-9 ha offerto una scusa senza precedenti per aspiranti autoritari per soffocare la libertà.

Per combattere il v-i-r-u-s, abbondano i controlli governativi un tempo impensabili. Intere economie sono state chiuse, aziende chiuse involontariamente e persone licenziate.

Le app di tracciamento dei contatti sono state inventate per avvisare l’utente quando esposto a qualcuno con il v-i-r-u-s,, ma tengono anche un registro chiaro dei movimenti individuali.

I mandati sui v-a-c-c-i-n-i imposti attraverso “passaporti” facilitati da app telefoniche stanno ora proliferando. Presto, il mantenimento dell’occupazione o la capacità di partecipare liberamente alla società potrebbero dipendere dalla prova di aver ricevuto un v-a-c-c-i-n-o .

Ok, Wesley. È certamente una medicina difficile, ma era necessaria come misura di salute pubblica per sconfiggere una pericolosa malattia trasmissibile. Una volta che il C-O-V-I-D-1-9 svanisce o diventa endemico come l’influenza, tutto torna alla normalità. Destra?

Non se i tecnocrati ottengono ciò che vogliono. Il C-O-V-I-D-1-9 ha stimolato il loro appetito per il potere e ora vogliono che la loro attuale influenza “temporanea” sul modo in cui viviamo diventi un elemento permanente della società.

La domanda è come convincere le persone a rinunciare a più libertà. Un potenziale piano imporrebbe un controllo tecnocratico internazionale in nome della prevenzione di future pandemie.

Tale approccio è stato presentato nel 2020 dal Dr. Anthony Fauci in un articolo di cui è coautore su una rivista scientifica che sostiene che le Nazioni Unite e l’OMS siano autorizzate a mettere in atto misure che avrebbero “ricostruire l’infrastruttura dell’esistenza umana. “

Combattente il riscaldamento globale presenta un pretesto ancora più inquietante per stabilire il sistema di regole da parte degli esperti. Le restrizioni alla libertà personale sono state a lungo promosse come profilassi necessaria per prevenire il degrado ambientale. Ma ora vengono spacciati come mezzo per proteggere la salute e il benessere umani.

E la “buona notizia” – dal punto di vista autocratico – è che, a differenza di C-O-V-I-D-1-9, l’obiettivo di emissioni di carbonio “nette zero”, che ci dicono deve essere imposto per impedirci di bollire come un’aragosta nella pentola , non potrebbe mai essere raggiunto. Genio! Ciò significa che la tecnocrazia non finirebbe mai.

Un recente editoriale sul Journal of Medical Ethics delinea la mentalità.

“Molti governi hanno affrontato la minaccia della p-a-n-d-e-m-i-a di C-O-V-I-D-1-9 con finanziamenti senza precedenti”, si legge nell’editoriale. “La crisi ambientale richiede una risposta di emergenza simile”.

Ma non si tratterebbe solo di spendere più soldi. Lo farà solo il rimodellamento più radicale della società.

I governi dobbiamo apportare cambiamenti fondamentali al modo in cui le nostre società ed economie sono organizzate e al modo in cui viviamo”, afferma l’editoriale. “I governi devono intervenire per supportare la riprogettazione dei sistemi di trasporto, città, produzione e distribuzione di cibo, mercati per investimenti finanziari, sistemi sanitari e molto altro”.

Se questo suona sospettosamente come il dottor Fauci, è perché tutti i tecnocrati la pensano allo stesso modo.

I piani elaborati dagli “esperti” limiterebbero anche la nostra libertà sottoponendoci tutti a un sistema di sorveglianza ad alta tecnologia, inquietantemente simile al tirannico sistema cinese di credito sociale. Una difesa articolo nella prestigiosa rivista scientifica Nature di quattro “esperti” ambientali, presenta una di queste proposte molto inquietanti: un mezzo per limitare il comportamento individuale noto come “permessi personali di carbonio” o PCA.

“Uno schema PCA sarebbe ‘una politica nazionale obbligatoria’ che comporterebbe che tutti gli adulti ricevano un’indennità di carbonio negoziabile uguale che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali [di carbonio]”, si legge nell’articolo.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/dopo-i-passaporti-del-vaccino-le-sue-quote-di-carbonio-personali/

®wld

I tecnocrati sono determinati a ridurre ogni essere umano a un codice QR

Lascia un commento

Pubblicato da: Leo Hohmann

Il colpo di stato di Technocracy, in pieno svolgimento, intende trasformare il mondo in una dittatura scientifica in cui ogni essere umano sarà monitorato, monitorato e gestito dalla culla alla culla. La documentazione a riguardo è prontamente disponibile e molto chiara. L’unica domanda è se i cittadini resisteranno o meno. Editor TN

Senza fanfara e senza quasi una sbirciatina dai media dell’establishment di proprietà delle multinazionali, l’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite, conosciuta anche come l’OMS, ha emesso un documento la scorsa settimana che dovrebbe far scattare un campanello d’allarme per gli amanti della libertà e della libertà ovunque.

Il documento fornisce una “guida” per ogni nazione del mondo su come implementare i passaporti sanitari digitali, cosa che Bill Gates, Klaus Schwab e altre élite di potere hanno affermato dallo scorso anno sarebbe assolutamente essenziale per sconfiggere la pandemia di Covid.

Il titolo da solo del documento sembra progettato per respingere il lettore medio e farlo addormentare: Documentazione digitale dei certificati C-O-V-I-D-1-9: stato v-a-c-c-i-n-a-le: specifiche tecniche e linee guida per l’implementazione.

L’OMS sta lavorando con i Centri statunitensi per il controllo delle malattie, o CDC, “per produrre uno standard di alto valore per l’adozione internazionale e lo scambio di informazioni tecniche”. In parole povere, stiamo parlando di un passaporto sanitario digitale. Questi passaporti, come abbiamo approfondito negli articoli precedenti, non hanno altro scopo che quello di tracciare e tracciare il movimento delle persone in tempo reale, raccogliendo dati lungo tutto il percorso.

In altre parole, uno dei diritti più basilari in qualsiasi società libera, la libertà di movimento, sarà infranto se la tua città, stato o nazione seguirà i consigli dell’OMS, del World Economic Forum o di uno qualsiasi dei suoi partner tecnologici come Microsoft, Google, Facebook, ecc.

Il documento dell’OMS afferma che il suo scopo è fornire standard e specifiche per i governi e gli appaltatori che cercano di imporre passaporti vaccinali digitali alle popolazioni globali.

“Questo è un documento di orientamento per i paesi e i partner attuatori sui requisiti tecnici per lo sviluppo di sistemi di informazione digitale per l’emissione di certificati digitali interoperabili basati su standard per lo stato di vaccinazione COVID-19 e considerazioni per l’implementazione di tali sistemi, ai fini della continuità delle cure. , e la prova della vaccinazione”.

È possibile trovare una versione ridotta del documento di 99 pagine, con grafici utili, alcuni dei quali sono riprodotti di seguito qui.

Come si può vedere nello screenshot sopra, questa tecnologia verrà utilizzata per tracciare non solo il movimento delle persone, ma anche per monitorare il loro bisogno di “continuità delle cure”, che predice il desiderio dell’OMS di vaccini continui e colpi di “richiamo” in perpetuo per ogni uomo, donna e bambino.

Il sistema è persino progettato [vedi screenshot sotto] per la massima stampabilità in modo che i titolari di passaporti vaccinali “senza smartphone” può ricevere un codice QR stampato. “

Il documento è stato emesso il 27 agosto con il pubblico previsto di stati membri dell’OMS e appaltatori tecnologici con una partecipazione nel business del passaporto digitale, dove le aziende tecnologiche potranno raccogliere miliardi di profitti nei prossimi anni installando questa nuova rete di sorveglianza.

Questo documento parla della necessità di implementare passaporti vaccinali digitali in tutta la società e di come farlo.

“I registri delle vaccinazioni possono anche fornire la prova dello stato di vaccinazione per scopi non correlati all’assistenza sanitaria”, sottolinea l’OMS a pagina 14.

Un certificato di vaccino digitale è definito nel documento come “una rappresentazione firmata digitalmente del contenuto dei dati che descrive un evento di vaccinazione”.

L’imminente Quarta Rivoluzione Industriale

Se i governi e i loro partner tecnologici riusciranno a implementare questo sistema e a convincere il pubblico ad accettarlo, il passo successivo, già previsto dal World Economic Forum, è spostare il codice QR dallo smartphone al corpo reale della persona.

Klaus Schwab, direttore e fondatore del WEF, che ospita ogni anno a Davos, in Svizzera, i principali attori del potere politico ed economico mondiale, ha dichiarato nel 2016 durante la promozione del suo libro sulla Quarta rivoluzione industriale, che questa rivoluzione globale “porterà a una fusione delle nostre identità fisiche, biologiche e digitali”.

Schwab ama dire che il Covid e il cosiddetto “Great Reset” annunciato dal World Economic Forum nel luglio dello scorso anno, costringeranno le persone a interagire con le macchine in modi nuovi e diversi.

Non stava scherzando. Ascolta Schwab nel video qui sotto che prevede che in questo processo di fusione, entro il 2026, le persone avranno un chip impiantato nella pelle o nel cervello che le collegherà a Internet.

Il libro di Schwab, pubblicato alla fine del 2016, affermava che era vicino il tempo in cui gli sviluppi tecnologici non solo avrebbero “cambiato il modo in cui viviamo e lavoriamo”, ma sarebbero stati “anche idee stimolanti su cosa significhi essere umani. “

Ovviamente c’è un segmento della popolazione, in tutto il mondo, che Schwab, Gates, Fauci, Rockefeller, Soros, Buffet e il resto delle élite sanno che non accetteranno mai il loro piano per cambiare l’idea stessa di cosa significa essere umano.

È qui che il lancio dei controversi colpi di m-R-N-A C-o-v-i-d è stato estremamente prezioso per gli strateghi dietro il nuovo ordine mondiale. Stanno ottenendo un’ottima idea di chi avranno bisogno di rieducare o, se ciò non è possibile, eliminare del tutto dalla società.

È qui che entrano in gioco i certificati/passaporti digitali. Sono per loro stessa natura coercitivi, un ovvio assalto diretto alla libertà umana fondamentale. Chiunque accetti una tale intrusione nel proprio movimento e nella propria privacy è chiaramente già pronto per l’ultimo “marcamento” del nuovo ordine mondiale, che sarà quello di accettare il codice QR segnato direttamente sulla propria pelle utilizzando una tintura invisibile. Gates ha già finanziato un progetto al MIT per fare proprio questo.

Il documento dell’OMS menziona anche che, una volta stabiliti, questi certificati digitali potrebbero essere caricati con dati che includono non solo lo stato del vaccino Covid, ma tutti i vaccini e le cartelle cliniche. L’obiettivo finale è avere un sistema di identificazione globale abbinato al proprio stato di vaccino, un sogno che le fondazioni Gates e Rockefeller si sono sforzate di realizzare sin dal lancio dell’iniziativa ID2020 nel 2019, prima che il Covid fosse una cosa.

In effetti, la china scivolosa verso la trasformazione di ogni uomo, donna e bambino in un QR Code ambulante è già stata percorsa in tutto il mondo.

I codici QR scansionabili che consentono a datori di lavoro, aziende e altre organizzazioni di vedere il tuo stato di vaccinazione e decidere se consentirti di accedere alle loro proprietà si stanno già facendo strada in diversi stati e città negli Stati Uniti e in tutta Europa.

La società del “mostra le tue carte” sta emergendo davanti ai nostri occhi e pochissimi americani sembrano preoccupati, o addirittura consapevoli.

Una compagnia ha chiamato MyIR Mobile sta lavorando in diversi stati, fornendo un’app che consente all’utente “di dimostrare il proprio stato di Covid per viaggi, scuola, lavoro o qualsiasi altra situazione in cui è richiesta la prova. Basta registrare il tuo account e aprire il codice QR nella tua app per consentire ad altri di scansionare la tua prova di vaccinazione.

Lo screenshot qui sotto è solo una delle bombe tecnocratiche che si possono trovare sul sito Web di MyIR Mobile.

In vero stile distopico, questa azienda strombazza la sua app “mostra i tuoi documenti” come se fosse un grande risultato, come come ha fatto l’umanità a cavarsela per migliaia di anni senza avere un’app per telefono con codice QR scansionabile che consente loro di essere rintracciati e rintracciati , per veder interrogata e contestata la loro mera presenza in un luogo pubblico, come se fossero proprietà di qualcuno? Un cane al guinzaglio ha più libertà di così, ma sei comunque incoraggiato a “registrarti ora”. È “semplice e sicuro”.

Questo è il classico caso di un’azienda tecnologica che commette terrorismo digitale contro l’umanità.

Non c’è altro modo per aggirarlo. Questa è la forma digitale della società “mostra le tue carte” della Germania nazista, che si annuncia come arrivata nella Casa dei Coraggiosi e nella Terra dei Liberi. Non si nasconde più. È proprio nelle nostre facce.

La premessa dietro MyIR Mobile è chiara: o fatti vaccinare o la tua vita è finita. È solo una delle dozzine di tali aziende tecnologiche che cercano di incassare la “nuova normalità” impazzita che le élite globaliste hanno creato sulla scia della pandemia di Covid.

Stanno usando il potere della tecnologia per il massimo del male, per cancellarti letteralmente da tutta la società.

Questi sono i tecnocrati globali che mettono piede sulla porta di un posto che non hanno alcun diritto di essere – la tua assistenza sanitaria personale – e affermano di avere il diritto di convincere ogni azienda a discriminarti in base al tuo cosiddetto “status di vaccino”, che non ha nulla a che fare con il fatto che tu sia sano o meno o un pericolo per gli altri.

Il CDC e il bugiardo Fauci hanno già ammesso che questi vaccini non ti impediscono di contrarre il Covid, non ti impediscono di diffondere il Covid e ti proteggono solo da “malattie gravi” da tre a cinque mesi. Entro cinque mesi la tua protezione inizia a calare seriamente e avrai bisogno di un altro “richiamo” per mantenere il tuo ambito status di “completamente vaccinato”.

Coloro che non possono dimostrare di avere tale status non solo saranno discriminati, ma il governo incoraggerà le aziende a discriminarli.

Il movimento per i diritti civili è stato combattuto e vinto su questo stesso tipo di discriminazione legalizzata.

Le guerre sono state combattute per molto meno.

Le élite globaliste amano suonare la dialettica hegeliana: A crisi [reale o fabbricato] provoca a reazione dalle persone, che chiedono al governo di agire per proteggerli, e poi l’orribile soluzione viene portato avanti.

E non si fermerà con i passaporti digitali dei vaccini.

Questa è solo la prima tappa sulla strada per la creazione di un ID digitale che sarà richiesto a tutti i “cittadini globali” per poter acquistare o vendere. Inizierà con il tuo stato di vaccinazione e alla fine includerà punti dati che consentono al governo e al mondo aziendale di sapere tutto su di te in una sola occhiata.

Alcuni riconosceranno questi cambiamenti sociali come tirannia e si opporranno alla trasformazione.

Ecco perché è fondamentale inserire tutti i bambini nel sistema. Fauci e compagnia stanno spingendo freneticamente il vaccino per i bambini di 11 anni e sotto. Ce l’hanno già per quelli dai 12 ai 18 anni. Vogliono questo così i giovani cresceranno pensando che sia normale che gli venga chiesto di dimostrare il proprio stato di vaccinazione prima di poter entrare in luoghi pubblici e aziende. Non ha nulla a che fare con la salute e tutto con la messa in atto delle strutture di un nuovo stato di sorveglianza in cui ogni essere umano sarà tracciato e rintracciato 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX in tempo reale.

Fai come ti viene detto o preparati a ibernare in casa tua per il resto della tua vita, incapace di lavorare, fare la spesa, viaggiare ovunque, andare ovunque.

Se non ti senti a tuo agio in un mondo del genere, preparati a resistere.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/technocrats-are-determined-to-reduce-every-human-to-a-qr-code/

Non perderti questo articolo: Norimberga: “Stavo solo eseguendo gli ordini” – Quando la Storia si ripete

®wld

Older Entries