Home

Homo capensis: una specie che vive nascosta tra l’umanità?

Lascia un commento

La regina Nefertiti, teschi allungati e mitra del Papa © MRU

byN. Hale

Homo capensis: presunto ominide con un cervello grande e un QI di 180. Avrebbe mantenuto un’egemonia mondiale sin dai tempi antichi.

Ricercatori come il dottor Edward Spencer hanno esposto prove archeologiche di questi ominidi con teschi allungati provenienti da tutto il mondo, prove di 50,000 anni fa in Sud Africa e persino persone come Akhenaton, il faraone egiziano. Molti credono di vivere ancora nascosti tra noi (in Vaticano), che gestiscono la politica mondiale e che potrebbero essere ibridi alieni-umani.

Homo capensis: le sue caratteristiche e il suo complotto

Un importante informatore che ha cercato di smascherarli è Karen Hudes, ex consigliere della Banca Mondiale. Sulla base della sua esperienza e delle sue ricerche, queste “creature non umane” hanno controllato il mondo fin dai tempi antichi. Secondo il dottor Spencer, l’alta cabala è composta da banchieri e società dell’Homo capensis.

Edward Spencer ha concluso che questi esseri con il cranio allungato sono concentrati in Vaticano (!), Dominando il potere della Chiesa cattolica, il centro dello stato degli Illuminati. La religione e l’attività bancaria avrebbero dominato … Il denaro sarebbe stato la più grande invenzione della schiavitù per l’umanità. Tra le sue caratteristiche principali ci sono:

  • Teschi allungati, con maggior volume e cervelli più grandi
  • QI più alto (180 in media)
  • Non hanno creatività o empatia, ma sono legati alla matematica, alla numerologia, alla finanza
  • Sangue a base di rame
  • Lignaggio Rh-negativo (sangue blu)
  • Hanno una base europea in Svizzera (con il 48% di discendenza faraonica)
  • Emotivamente negativi, sono infelici e si uccidono a vicenda
  • Sono schiavisti
  • Adepti di rituali religiosi e sacrifici umani
  • “Schiavi delle dimensioni inferiori”

I cospirazionisti affermano di controllare la NATO, il mercato finanziario e i media. Sono strategicamente posizionati al potere (le famiglie reali avrebbero il fattore del sangue Rh-negativo). Si sono infiltrati in noi, rubando la nostra conoscenza e manipolando l’umanità. Mettono in scena bufale, guerre ed eventi false flag.

Testimonianze storiche e archeologiche

Un libro importante per Spencer è Maps of the Ancient Sea Kings di Charles Hapgood, che rivela che una misteriosa civiltà sconosciuta aveva mappato l’intero pianeta durante l’ultima era glaciale. Quella civiltà sarebbe l’Homo capensis.

Teschi allungati di Paracas © Wikimedia Commons

Ci sono molte prove archeologiche di esseri umani con teschi allungati, in paesi come Sud Africa, Malta, Perù e Russia. Un esempio molto significativo è quello dei crani di Paracas in Perù, che avevano una genetica diversa, un volume cranico più grande del 25% e un peso maggiore del 60% rispetto ai normali teschi umani.

Altri esempi: il Tempio dell’Ipogeo a Malta (dove sono stati trovati anche questi teschi anomali) e in Sud Africa, dove è stato scoperto Boskop Man, datato più di 10,000 anni fa e il suo cranio era il 30% più vecchio di quello umano.

Inoltre, il faraone d’Egitto Akhenaton è stato strettamente associato a Mosè (potrebbero essere la stessa persona). Akhenaton e sua moglie Nefertiti appaiono sempre con teschi allungati nell’arte egizia. Allo stesso modo, Mosè avrebbe avuto un teschio più grande di un normale e avrebbe indossato un copricapo o un cappello simile alla mitra dei vescovi cattolici di oggi.

Il calendario di Adam in Sud Africa

Il calendario di Adam © andrewcollins.com

Un’altra scoperta cruciale è in Sud Africa con il Calendario di Adamo, il più antico calendario megalitico mai scoperto, risalente a più di 50,000 anni fa. Questa struttura ha i suoi blocchi di pietra che formano le mappe degli equinozi e della costellazione di Orione. Nelle vicinanze si trova una piramide lunga quasi la stessa lunghezza della Grande Piramide di Giza, in Egitto.

Nella zona ci sono anche immense costruzioni, come campi agricoli e migliaia di strutture simili a silos… Queste strutture sono state ignorate dall’archeologia accademica. Si pensa che siano stati progettati dall’Homo capensis (costruito con la mano schiava dell’Homo sapiens).

Anunnaki-ibridi alieni umani?

Statua di Akhenaton dal tempio di Aton a Karnak

Secondo varie indagini, come quella di Corey Goode, l’Homo capensis sarebbe ibridi alieni-umani creati da Enki, un antico alieno rettiliano Anunnaki con sangue blu a base di rame. Nella Bibbia sarebbero gli stessi nefilim, descritti anche come ibridi.

Karen Hudes ha parlato molto con il dottor Spencer di questa seconda specie. Crede che il cosiddetto “Papa grigio”, Pepe Orsini, sia l’intermediario in Vaticano tra le autorità cattoliche e l’Homo capensis. Pepe Orsini sarebbe il re dei lignaggi papali del Sacro Romano Impero, che è al di sopra dei Rothschild e dei Rockefeller nella piramide del potere, ma accanto a Breakspear, Aldobrandini e altre linee papali.

Questo tema della cospirazione ha un senso, basato su tutto ciò che abbiamo visto riguardo alla mafia del potere mondiale e alle prove di esseri non umani nella nostra storia. Sì, potrebbe essere correlato alla narrativa dell’élite oscura (chiamata Illuminati) e possiamo anche notare quel collegamento con il Vaticano. Inoltre, tutti quei teschi allungati trovati nel mondo sono una prova molto forte dell’Homo capensis.

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta in spagnolo il Codigoculto.com

Pubblicato sul sito web: https://mysteriesrunsolved.com/

**********************************************************

Articolo correlato: Le banche sono state in mano agli oscuri Homocapensis una stirpe dal cranio allungato

®wld

Chi erano gli Anunnaki? Gli antichi dei della Mesopotamia

Lascia un commento

by Ancient Code Team

Si ritiene che gli Anunnaki siano i creatori dell’Uomo. Questi potenti Dei hanno lasciato la Terra in un lontano passato, dicendo che un giorno torneranno sulla Terra. Curiosamente, se osserviamo le antiche culture in tutto il mondo, la maggior parte dei loro dei, dei creatori, hanno lasciato la Terra e hanno promesso di tornare un giorno.

Secondo alcuni ricercatori e autori, gli Anunnaki dovrebbero tornare sulla Terra per “sistemare ciò che avevano fatto di sbagliato” in modo da accelerare un risveglio spirituale e l’evoluzione della coscienza umana.

Gli Anunnaki potrebbero tornare sulla Terra, secondo una recente intervista con Stan Deyo che ha affermato che la NASA e il Pentagono credono che gli Annunaki torneranno con l’arrivo del pianeta Nibiru.

Ma … Nibiru, gli Anunnaki e tutta quella roba non sono inesistenti?

Nella mitologia sumera, gli Anunnaki erano un gruppo di divinità e dee buone e cattive che vennero sulla Terra e alla fine crearono la razza umana.

L’esistenza degli antichi Anunnaki, una civiltà extraterrestre giunta sulla Terra in un lontano passato, è stata a lungo contestata dai ricercatori, ma la loro esistenza e il loro arrivo sul pianeta Terra sono ben documentati in molti testi antichi che la storia tradizionale ha completamente ignorato secondo numerosi autori di tutto il mondo.

È interessante notare che alcune culture africane credono che esseri extraterrestri abbiano visitato la Terra per decine di migliaia di anni, ad esempio le leggende Zulu parlano di un’epoca in cui “visitatori dalle stelle” vennero a scavare oro e altre risorse naturali. Queste miniere erano lavorate da schiavi creati dal “Primo Popolo”.

Secondo alcune fonti e interpretazioni, questi dei provenivano da Nibiru.

Gli Assiri ei Babilonesi chiamavano il pianeta ‘Marduk’. I Sumeri dicevano che un anno sul pianeta Nibiru (A SAR) equivale nel tempo a 3.600 anni sulla Terra.

DNA: prove degli dei?

Secondo i ricercatori del Kazakistan, “La nostra ipotesi è che una civiltà extraterrestre più avanzata fosse impegnata nel creare nuova vita e piantarla su vari pianeti. La Terra è solo una di queste”.

I ricercatori indicano che “Quello che vediamo nel nostro DNA è un programma composto da due versioni, un codice strutturato gigante e un codice semplice o di base”.

Il team crede per certo che la prima parte del nostro codice DNA non sia stata scritta sulla Terra e secondo loro è verificabile. In secondo luogo e soprattutto, i geni da soli non sono sufficienti per spiegare il processo di evoluzione/evoluzione brusca e ci deve essere qualcosa di più nel “gioco”.

Secondo Makukov “Prima o poi”, “dobbiamo accettare il fatto che tutta la vita sulla Terra porta il codice genetico dei nostri cugini extraterrestri e che l’evoluzione non è ciò che pensiamo che sia”.

Le implicazioni di queste scoperte scientifiche rafforzano le affermazioni di altri individui e osservatori che affermano di aver avuto contatti con alieni che sembrano umani. Alieni simili a umani avrebbero potuto fornire parte del materiale genetico necessario per l’evoluzione umana.

Citazione da Discovery: Questa interpretazione li porta a una conclusione inverosimile: che il codice genetico “sembra che sia stato inventato al di fuori del sistema solare già diversi miliardi di anni fa”. Questa affermazione avalla l’idea di panspermia, l’ipotesi che la Terra fosse seminata di vita interstellare. È certamente un approccio nuovo e audace alla conquista della galassia se immaginiamo che questo sia stato un tentativo deliberato di Johnny Appleseed da parte di super-esseri…

Teorie alternative?

Secondo Gregg Braden, un autore americano di letteratura New Age, che ha scritto del fenomeno del 2012 ed è diventato famoso per la sua affermazione che la polarità magnetica della terra stava per invertire, abbiamo solo 20 dei 64 codoni nel nostro “on” DNA. Ci si deve chiedere: “Perché la Fonte della creazione ha limitato le nostre capacità genetiche disattivando la maggior parte del nostro DNA?”

Una teoria è che il nostro DNA fosse limitato dagli Anunnaki per mantenerci sottomessi, controllati e conformi ai nostri maestri Anunnaki.

Molti credono che gli Anunnaki siano coloro che ci “controllano” da milioni di anni e conoscono la vera genetica dell’uomo. Molti autori affermano che gli Anunnaki, che potrebbero essere gli dei menzionati in numerose culture che hanno promesso di tornare un giorno, hanno il controllo totale su di noi poiché sono i creatori dell’uomo.

Simon Parkes, un ricercatore UFO, afferma che abbiamo 12 filamenti di DNA e ogni filamento è correlato a una specifica razza galattica. Ipoteticamente, se riusciamo a trovare un modo per accendere i codoni latenti nel nostro DNA, potremmo praticamente fare qualsiasi cosa, come curare istantaneamente ogni persona sul pianeta, così come curare il nostro pianeta.

Fatti su Anunnaki:

Secondo The Oxford Companion to World Mythology, gli Anunnaki: “…sono le divinità sumere dell’antica linea primordiale; sono  divinità ctonie  della fertilità, associate alla fine con gli inferi, dove divennero giudici. Prendono il nome dal vecchio dio del cielo An ( Anu ).”

  1. Una delle traduzioni più popolari di Anunnaki è (sumerico) “coloro che scesero dai cieli”.
  2. “Adamo” in ebraico sta per “uomo”. “Adamu” è ciò che i Sumeri chiamano “primo uomo”, gli schiavi Anunnaki .
  3. Gli Anunnaki provengono da un enorme pianeta chiamato Nibiru. Questo pianeta si trova nella parte più esterna del nostro sistema solare.
  4. Nibiru ha un’orbita ellittica di 3.600 anni . Gli Anunnaki vennero da Nibiru per estrarre l’ Oro sulla Terra . I minerali e le risorse di Nibiru si stavano esaurendo, in particolare l’oro.
  5. Tutti i tipi di terribili fenomeni gravitazionali sono collegati a Nibiru e alcuni sostengono addirittura che il pianeta X o Nibiru  rappresenti una minaccia per la Terra e che un giorno entrerà in collisione con il nostro pianeta. La scienza spiega che potrebbe esistere, ma non l’hanno ancora visto. Mitologicamente parlando, Nibiru è reale .
  6. Secondo il mito assiro e babilonese successivo, gli Anunnaki erano i figli di  Anu Ki , divinità fratello e sorella.
  7. Gli Anunnaki compaiono nel mito della creazione babilonese, Enuma Elish.
  8. Gli Anunnaki sono menzionati  nell’Epopea di Gilgamesh  quando  Utnapishtim  racconta la storia del diluvio.
  9. Ci sono quattro divinità principali: Anu, Enlil, Enki e Ninhursag.
  10. Si crede che Anu sia la prima divinità del Padre del Cielo attestata. Nella religione sumera, era anche “Re degli dei”, “Signore delle costellazioni, degli spiriti e dei demoni” e “Supremo Sovrano del Regno dei Cieli”.
  11. È interessante notare che Anu esisteva nella cosmogonia sumera come una cupola che copriva la terra piatta; Al di fuori di questa cupola c’era lo specchio d’acqua primordiale noto come Nammu.
  12. Enlil  è considerato il dio del respiro, del vento, dell’altezza e della larghezza (altezza e distanza). Enlil è associata all’antica città di  Nippur, a volte indicata come la città di culto di Enlil.
  13. Enki era la divinità dell’artigianato, del male; acqua, acqua di mare, acqua di lago, intelligenza e creazione. Il significato esatto del suo nome è incerto: la traduzione comune è “Signore della Terra”.
  14. Ci sono tre divinità del cielo: Inanna / Ishtar, Nanna / Sin e Utu / Shamash.
  15. Ci sono anche dieci divinità principali: Adad, Dumuzid / Tammuz, Enkimdu, Ereshkigal , King , Geshtinanna , Lahar , Marduk , Nergal , Ninurta .
  16. Gli Igigi sono un gruppo degli dei del cielo nell’antica mitologia sumera. Gli Igigi erano gli dei più giovani e talvolta sono sinonimi del termine Anunnaki.
  17. Prima che gli umani venissero creati, gli Igigi erano usati dagli antichi Anunnaki come loro forza lavoro principale.
  18. I ricercatori ritengono che il termine Igigi sia di origine semitica e indichi il gruppo di divinità nel pantheon mesopotamico. Non è ancora chiaro quali divinità antiche appartenessero agli Igigi, ma molti studiosi suggeriscono che Marduk – il dio protettore della città di Babilonia – fosse uno degli Igigi.
  19. Secondo la teoria degli antichi astronauti, migliaia di anni fa, ancor prima che la storia documentata, il nostro pianeta fosse visitato da astronauti di un altro mondo, questi esseri erano gli Anunnaki.
  20. Secondo molti autori, la prova dell’esistenza degli antichi Anunnaki può essere trovata in tutto il mondo. Dobbiamo solo guardare alla civiltà antica e alla loro capacità di erigere enormi monumenti e trasportare pietre che pesano centinaia di tonnellate. In ogni cultura antica troveremo una connessione con gli Anunnaki.
  21. Nel 1976 l’autore Sitchin pubblicò le sue traduzioni personali dei testi sumeri in una serie di libri intitolata “ Le cronache della terra ”. In quel libro, Sitchin descrive in modo approfondito gli Anunnaki e la loro storia.
  22. Il lavoro di Sitchin è pesantemente criticato. Molti archeologi e storici non sono d’accordo con Sitchin. Secondo Sitchin, le tavolette di argilla descrivono una razza aliena conosciuta come  Anunnaki , che venne sulla Terra per estrarre l’oro.
  23. Sitchin suggerisce che 450.000 anni fa, su Nibiru, un lontano membro del nostro sistema solare, la vita rischia una lenta estinzione a causa dell’erosione dell’atmosfera del pianeta.
  24. Quasi mezzo milione di anni fa, deposto da Anu, il sovrano Alalu fugge su un’astronave e trova rifugio sulla Terra. Scopre che la Terra ha dell’oro che può essere utilizzato per proteggere l’atmosfera di Nibiru.
  25. Sitchin afferma che le antiche tavolette sumere indicano che circa 445.000 anni fa, guidati da Enki, figlio di Anu, la terra degli Anunnaki sulla Terra, fondarono Eridu, la stazione terrestre I, per estrarre l’oro dalle acque del Golfo Persico.
  26. Secondo gli antichi Sumeri, si credeva che ‘ Eridu ‘, l’odierna Abu Shahrein, Iraq, fosse stata la prima città mai creata e fosse la città natale del grande Dio Enki. Si pensa che la città sia stata fondata intorno al 5400 a.C.
  27. Circa 300.000 anni fa , Enki e Ninhursag creano Lavoratori Primitivi attraverso la manipolazione genetica.
  28. Gli esseri umani erano una specie ibrida e non potevano procreare. Poiché la richiesta di esseri umani come lavoratori è aumentata, gli antichi Anunnaki hanno manipolato ancora una volta l’umanità antica in modo che potesse riprodursi da sola.
  29. Guardando indietro nella storia recente dell’umanità, Sitchin ci dice che intorno al 7.400 aC . gli Anunnaki concedono all’Umanità nuovi progressi; inizia il Neolitico. I semidei governano l’Egitto.
  30. Subito dopo, intorno al 3.800 aC , la civiltà urbana inizia a Sumer quando gli Anunnaki vi ristabiliscono le Città Antiche, a cominciare da Eridu e Nippur.

L’enigma dietro gli Anunnaki, dei creatori della nostra civiltà

Gli  Anunnaki  (trascritti anche come  AnunakiAnunnaAnanaki) sono un gruppo di divinità che compaiono nelle leggende mitologiche degli antichi Sumeri, Accadi, Assiri e Babilonesi.

Gli Anunnaki sono le divinità più influenti nel pantheon, erano i discendenti di An, il dio dei cieli, e la loro funzione primaria è quella di giudicare il destino dell’umanità.

Secondo la mitologia mesopotamica, gli Anunna erano, inizialmente, gli dei più potenti e vivevano con Anu nel cielo.

Nella poesia Enûma Elish, è stato Marduk a creare l’umanità e poi ha diviso gli Anunna tra cielo e terra e ha assegnato loro dei compiti. Quindi gli Anunna, grati a Marduk, fondarono Babilonia e costruirono un tempio in loro onore chiamato Esagila.

La reinvenzione del termine Anunnaki attraverso la sua forma acadiana, Anunnaki, è emersa nel 1964 dopo la pubblicazione di “Ancient Mesopotamia: Portrait of a Dead Civilization”, dell’assiriologo Adolph Leo Oppenheim, che ha reso popolare questo concetto.

Fu Zecharia Sitchin a rendere popolare ulteriormente il termine degli Anunnaki.

I primi usi conosciuti del termine  Anunnaki  provengono da iscrizioni scritte durante il regno di Gudea e la  terza dinastia di Ur.

Nei primi testi, il nome è applicato alle divinità più importanti e potenti dell’antico pantheon sumero: i discendenti del dio del cielo  An.

Zecharia Sitchin ha pubblicato una dozzina di libri noti come Cronache della Terra degli anni ’70 che si sono ulteriormente soffermati nello studio degli antichi Anunnaki.

Nei libri pubblicati da Sitchin, tavolette sumere di scrittura cuneiforme e testi biblici sarebbero stati tradotti nella loro scrittura originale, rivelando dettagli affascinanti che hanno rapidamente guadagnato popolarità tra i lettori.

Nel libro Il dodicesimo pianeta, l’autore descrive l’arrivo degli Anunnaki sulla Terra da un presunto pianeta chiamato Nibiru circa 450.000 anni fa. Gli Anunnaki erano esseri alti, circa 3 metri di altezza, pelle pallida, capelli lunghi e barbe, che si sarebbero stabiliti in Mesopotamia e, con l’ingegneria genetica, avrebbero accelerato l’evoluzione dei Neanderthal all’Homo Sapiens apportando la loro genetica, creando così l’umanità.

La storia di come gli Anunnaki hanno creato l’umanità è abbastanza simile alla creazione dell’uomo da parte di Dio, come è scritto nella Bibbia. La storia racconta che Enki prese l’argilla e le diede forma nonostante il fatto che la sua prima prova non avesse avuto successo.

I primi umani consideravano gli antichi Anunnaki come dei, poiché erano estremamente intelligenti con loro e possedevano tecnologie che l’umanità non aveva mai visto prima.

Alcuni autori sostengono che le prove degli Anunnaki si possono trovare nella Bibbia, dove vengono chiamati “Nephilim”, sebbene alcune altre traduzioni li chiamino “giganti”.

Secondo gli scritti di Sitchin, la tecnologia e il potere degli Anunnaki sono ancora lontani dalla nostra portata, poiché gli Anunnaki avevano la capacità di viaggiare nello spazio e di ingegneria genetica 450.000 anni fa.

Si ritiene che gli antichi Anunnaki abbiano contribuito notevolmente alla Terra con una tecnologia a noi ancora sconosciuta e che siano stati coinvolti nella costruzione di piramidi in tutto il mondo e numerosi altri antichi siti megalitici.

Le ipotesi di Sitchin sono state respinte da scienziati, storici e archeologi, che non sono d’accordo con la sua “traduzione” di testi antichi e la sua incomprensione della fisica.

Allora chi erano gli Anunnaki? Erano solo parte di una grande leggenda antica? Oppure è possibile, come affermano molti autori, che le antiche divinità mesopotamiche siano state proprio le responsabili della creazione della nostra civiltà?

Circa 250.000 anni fa, secondo Sitchin, gli antichi Anunnaki unirono i loro geni alieni con quello di Homo Erectus e crearono una specie nota come Homo Sapiens, ottenendo, di conseguenza, una specie geneticamente bicamerale. Tuttavia, gli esseri umani erano una specie ibrida e non potevano procreare. Poiché la richiesta di esseri umani come lavoratori è aumentata, gli antichi Anunnaki hanno manipolato ancora una volta l’umanità antica in modo che potesse riprodursi da sola.

Basato su The Cosmic Code: The Sixth Book of The Earth Chronicles di Zecharia Sitchin, questa è la vera linea temporale storica del nostro pianeta:

Per ulteriori informazioni, guarda questa clip di Ancient Aliens di History Channel, Stagione 11, Episodio 10:

Fonte: https://www.ancient-code.com/anunnaki/

®wld

Vita sulla Terra: una civiltà creatrice aliena e Panspermia diretta

Lascia un commento

Francis Crick: Il segreto della vita e una civiltà creatrice aliena

by Ancient Code Team

Francis Harry Compton Crick, uno dei più famosi biologhi molecolari, biofisici e neuroscienziati britannici, noto per essere stato il co-scopritore della struttura della molecola del DNA nel 1953 con James Watson, aveva alcune idee affascinanti su come la vita “è sorta” sulla Terra .

Vita sulla Terra: una civiltà creatrice aliena e Panspermia diretta

La panspermia diretta può essere interpretata come il trasporto deliberato di microrganismi nello spazio da utilizzare come specie introdotte su pianeti senza vita.

È interessante notare che Shklovskii e Sagan nel 1966, e Crick e Orgel prima di loro nel 1973, hanno teorizzato come la vita sulla Terra possa essere stata seminata deliberatamente da civiltà aliene, provenienti da altre parti dell’universo.

L’idea di Diretto Panspermia può essere fatta risalire all’opera di fantascienza intitolata Last and First Men  di Olaf Stapledon, pubblicata nel 1930.

Nel 1953 Francis Crick disse come: “ …gli organismi sono stati deliberatamente trasmessi sulla terra da esseri intelligenti su un altro pianeta. Concludiamo che è possibile che la vita abbia raggiunto la terra in questo modo, ma che l’evidenza scientifica è inadeguata al momento attuale per dire qualcosa sulla probabilità…”

Inoltre, le idee di Crick sulla teoria secondo cui siamo il risultato di “un mucchio di molecole che si scontrano l’una contro l’altra” sono che è probabile quanto l’assemblaggio di un Jumbo Jet, colpito da un uragano in una discarica.

Nel libro intitolato “La vita stessa”, Francis Crick ha scritto che NON C’E’ ALCUN MODO POSSIBILE che la molecola di DNA possa essere iniziata casualmente sulla Terra e che deve aver avuto origine da altrove. Diretta Panspermia.

Crick si chiedeva come fosse possibile che la “natura” creasse contemporaneamente due elementi tra loro interdipendenti per dare origine alla vita. Crick ha avuto difficoltà a capire come il materiale genetico (acidi nucleici, come il DNA o l’RNA) e il meccanismo che ne consente la perpetuazione (proteine ​​chiamate enzimi) siano nati contemporaneamente e spontaneamente.

Inoltre, se la sintesi degli acidi nucleici è dipendente dalle proteine ​​e le proteine, a loro volta, si basano sugli acidi nucleici, Crick e il suo collaboratore Leslie Orgel hanno affrontato un problema simile a quello dell’uovo e della gallina, cosa è venuto prima?

Pertanto, il dinamico duo di menti è giunto alla conclusione che la vita terrestre potrebbe/potrebbe aver avuto origine in un mondo in cui esisteva una sorta di “minerale o composto” che avrebbe potuto sostituire la funzione degli enzimi, da cui sarebbe stata disseminata ad altri pianeti, come il nostro, attraverso “un’attività deliberata di una società extraterrestre”.

Sebbene questa fosse tutt’altro che un’ipotesi convenzionale, la verità è che Crick ha cercato di rispondere a una domanda incisiva, in un dato momento. Sarebbero passati molti anni dalla scoperta della doppia elica del DNA fino a quando si scoprisse che l’RNA può funzionare come un enzima, senza bisogno di proteine, ovvero la soluzione al problema che ha ispirato la teoria della panspermia aliena di Crick.

Così, nel 1993, Crick e Orgel pubblicarono un nuovo articolo scientifico in cui non menzionavano più un presunto intervento extraterrestre.

Il problema dell’uovo e del pollo “potrebbe essere risolto se, all’inizio dell’evoluzione della vita, gli acidi nucleici agissero da catalizzatori”, scrivono gli scienziati.

Sicuramente una civiltà aliena super avanzata sarebbe stata capace di qualcosa del genere, se ovviamente ce n’è una da qualche parte nel cosmo.

Noi, la nostra civiltà, per esempio, siamo in grado di seminare la vita su pianeti senza vita.

Claudius Gros, fisico teorico della Johann Wolfgang Goethe University, ha proposto l’idea di trapiantare la vita su altri pianeti in un saggio pubblicato su Astrophysics and Space Science. Si riferisce all’idea come Project Genesis.

L’idea è di inviare veicoli spaziali robotici a basso costo che contengano un carico pieno di forme di vita microbiche – batteri ed eucarioti unicellulari – e dirigerli verso esopianeti identificati dagli astronomi come potenzialmente abitabili.

Quindi, se possiamo farlo oggi, come facciamo a sapere che qualcuno non ci ha piantati qui sulla Terra in un lontano passato?

Cibo per la mente?

FONTE

®wld

Organismi alieni: un pericolo per la Terra

Lascia un commento

Organismi alieni: un pericolo per la Terra
Organismi alieni: un pericolo per la Terra

Gli scienziati avvertono che senza buone misure di biosicurezza, gli “organismi alieni” sulla Terra potrebbero diventare una realtà più strana della finzione

By Arianna Guastella

Gli scienziati avvertono che senza buone misure di biosicurezza, gli “organismi alieni” sulla Terra potrebbero diventare una realtà più strana della finzione.

Pubblicato sulla rivista internazionale BioScience, un team di scienziati, tra cui il dott. Phill Cassey, capo del dipartimento di ecologia e biologia evolutiva dell’Università di Adelaide, chiede un maggiore riconoscimento dei rischi di biosicurezza davanti all’industria spaziale.

“Oltre alle missioni spaziali guidate dal governo, l’arrivo di aziende private come SpaceX ha significato che ora ci sono più attori nell’esplorazione dello spazio che mai”, ha affermato il professore associato Cassey“Dobbiamo agire ora per mitigare questi rischi”.

Trasferimento di organismi alieni sulla Terra

La biosicurezza spaziale riguarda sia il trasferimento di organismi dalla Terra allo spazio (contaminazione diretta), sia viceversa (contaminazione all’indietro). Mentre la ricerca sottolinea che al momento il rischio che organismi alieni sopravvivano al viaggio è basso, non è impossibile.

Il Dr. Cassey ha affermato: “I rischi che hanno una bassa probabilità di accadimento, ma che hanno il potenziale per conseguenze estreme, sono al centro della gestione della biosicurezza. Perché quando le cose vanno male, vanno davvero male”.

La ricerca fornisce prove evidenti di come gli esseri umani abbiano diffuso organismi nelle regioni più remote della terra e del mare, e persino nello spazio.

Per affrontare i rischi delle specie invasive derivanti dai viaggi spaziali, gli autori suggeriscono che il campo emergente della “scienza dell’invasione”, che si occupa delle cause e delle conseguenze dell’introduzione di organismi alieni in nuovi ambienti, potrebbe offrire insegnamenti preziosi. Ciò include il fatto che i sistemi insulari come isole, laghi e habitat remoti sono i più vulnerabili alle minacce di invasione.

Ulteriori approfondimenti che potrebbero essere applicati includono protocolli per il rilevamento precoce, la valutazione dei pericoli, la risposta rapida e le procedure di contenimento attualmente utilizzate in risposta alle minacce delle specie invasive.

Il dottor Cassey ha dichiarato: “È molto più economico prevenire la contaminazione biologica implementando protocolli sulla Terra che su Marte, per esempio”.

Sia il Dr. Cassey che il co-autore Dr. Andrew Woolnough dell’Università di Melbourne e dell’Università di Adelaide suggeriscono che, con alcune delle migliori biosicurezze al mondo, l’Australia è ben posizionata per contribuire con le proprie competenze in questo settore.

“Abbiamo una fantastica opportunità di contribuire alla politica internazionale e di sviluppare misure di mitigazione della biosicurezza che possono essere utilizzate dall’industria spaziale privata in espansione. Questa è un’opportunità di sviluppo economico non sfruttata”, ha affermato il dott. Woolnough.

Nonostante il valore per la biosicurezza spaziale, gli autori affermano che i biologi dell’invasione devono ancora essere coinvolti nella pianificazione del Comitato per la protezione planetaria della ricerca spaziale. Nella ricerca sostengono che questo dovrebbe cambiare perché “una maggiore collaborazione tra biologi dell’invasione e astrobiologi migliorerebbe i protocolli internazionali esistenti per la biosicurezza planetaria, sia per la Terra che per i corpi extraterrestri che potrebbero contenere la vita”.

Fonte: https://www.reccom.org/organismi-alieni-un-pericolo-per-la-terra/

®wld

David Icke svela la cospirazione degli Arconti e la matrice fatiscente – AGGIORNATO

Lascia un commento

La performance di Wembley ha visto Icke trattenere il pubblico
nel palmo della sua mano per dieci ore

di Anna Bragga
November 02, 2014

dal sito web HumansAreFree

Versione spagnola

Uno dei personaggi pubblici più amati e derisi al mondo; l’ex presentatore sportivo, autore e relatore della BBC TV, David Icke, ha fatto molta strada da quella famigerata intervista a Wogan del 1991 , raggiungendo una sorta di status di culto se la performance alla maratona di Wembley di sabato è qualcosa da seguire. Per oltre dieci ore, Icke ha attirato l’attenzione di quasi 12.000 persone, alcune delle quali erano arrivate da tutto il mondo, mentre sfidava quasi tutte le norme, credenze e supposizioni della società sulla natura della realtà, immergendosi più in profondità nel “coniglio”. buco’ (un modo per entrare in un mondo bizzarro) di quanto la maggior parte dei teorici della cospirazione abbia osato.

“Il pazzo è tornato”, ha ruggito, mentre saliva sul palco, prima di riportare abilmente l’idea sui suoi detrattori: le persone che impongono la nostra “falsa realtà”, attraverso “The Bubble Program” di istruzione controllata dallo stato , media , scienza, politica, medicina e diritto.


“Abbiamo bisogno della fine della ‘normalità'”


Riscaldando il suo tema, Awaken, Icke non ha perso tempo a martellare a casa l’idea che stiamo vivendo in un manicomio che abbiamo accettato come normale.

“Non c’è bisogno che una sola persona sia affamata o senza casa su questo pianeta”, ha ammonito.

“La maggior parte delle persone è coinvolta nel programma. Gli altri che possono accedere a un’altra realtà sono chiamati matti”.

La stragrande maggioranza di noi soffre inconsapevolmente di una malsana mentalità da schiavo, ha detto.

Stiamo vivendo i fenomeni psicologici della dissonanza cognitiva, in cui le nostre convinzioni e il nostro comportamento sono in conflitto, e la sindrome di Stoccolma, il legame traumatico con un rapitore. Tutto questo è stato allegramente riassunto come “The Bamboozle”.

Icke ha attinto alle opere di artisti, pensatori e scienziati pionieri per supportare le sue teorie.

Nomi come:

…apparso sul grande schermo in rapida successione.

La nostra capacità di “decodificare la realtà” è legata a ciò che siamo in grado di percepire, ha proseguito. Saggi e sciamani sono stati a lungo in grado di vedere oltre la ristretta gamma di frequenze della luce visibile.

Non è un caso che la ghiandola pineale situata nel cervello, conosciuta anche come “l’occhio della mente”, si stia calcificando con l’introduzione di fluoro nella nostra acqua.

Icke si è lanciato in un attacco feroce sull’insabbiamento delle reti pedofile.

Il corso accelerato di metafisica e teoria quantistica si è evoluto per comprendere la presenza onnipresente di campi elettromagnetici che collegano ogni cosa.

“Il cuore è il campo elettromagnetico più potente del corpo; lo sa e basta”, ha detto.

“Ed è per questo che vogliono spegnerlo con depressione, paura e preoccupazione. Il cervello obbedisce al cuore. Quando il cuore, il cervello e il sistema nervoso centrale sono in armonia, siamo in uno stato di coscienza elevato”.

“Il mondo è strutturato per metterci in stati di emozione a bassa vibrazione. La nostra realtà è simile al film, The Matrix. Dobbiamo smettere di vivere nella menzogna di chi siamo.

Siamo in una prigione intellettuale e non è possibile unire i punti per vedere l’immagine”.

L’idea che l’universo sia un ologramma esistente nelle informazioni sulla forma d’onda può essere un concetto più difficile da afferrare per molti, ma con le recenti caratteristiche del New Scientist e dello Scientific American , sta guadagnando una più ampia accettazione.
 

Il dirottamento dell’Arconte


Se le prime tre ore non avessero frantumato la tua falsa programmazione – supponendo che fossi arrivato come “normale” – la prossima sessione avrebbe potuto essere il colpo di martello. Protestare e combattere il sistema è destinato a fallire, ha tuonato l’instancabile Icke, preparando il suo pubblico a un cambiamento ancora più grande della percezione. I politici sono solo burattini, e non sono le corporazioni che dirigono gli eventi.

Quando vai più in profondità, vedi i Rothschild, ma non è tutto; venticinque anni di ricerche lo hanno portato alla conclusione che,

“la realtà pullula di diverse impressioni di vita”.

Ciò di cui le persone hanno davvero bisogno di svegliarsi è il fatto che questa realtà è stata dirottata da una forza invisibile che gli gnostici chiamavano “Arconti“, ha detto.

Questa “verità” conservata nella Grande Biblioteca di Alessandria in tempi antichi, conosciuta anche dai Catari francesi e da altre culture con nomi diversi, doveva essere distrutta, in modo che potesse essere installato un “falso Dio”.

“La mente arcontica è la mente dello psicopatico :

  • nessuna empatia o vergogna
  • nessun rimorso
  • bugiardi patologici

È la mentalità vista nei leader mondiali e, sempre di più, nella polizia militarizzata e nel settore bancario“, ha continuato Icke sfogliando le immagini del MALE per illustrare,

“l’inversione della parola VIVERE” (= MALE).

L’umanità è stata tenuta all’oscuro di questo culto della morte e i seguaci arconti, come ad esempio i satanisti e i media arcontici, sono ossessionati dalla morte e dall’uccisione.

L’ All Seeing Eye stampato sulle banconote da un dollaro è un simbolo della rete Archontic.

La maggior parte dei politici sono di stirpe arcontica o agenti di essi – psicopatici, e il sistema legale impone la volontà del sistema politico.

L’Agenda 21 di Archon è un piano per introdurre la Hunger Games Society.

Ci stiamo dirigendo verso un mondo senza contanti e una “Gran Bretagna da conigli” negli insediamenti umani.

È già stato progettato come iniziative della comunità locale, ma in realtà è centralizzato attraverso l’UE.

C’è una guerra alla nostra salute per indebolirci sistematicamente in modo che possano entrare.

Se sei malato, sei più facile da controllare.

La grande WMD è la guerra alla salute umana, con Big Pharma letteralmente “una scena del crimine” mentre cercano di distruggere alternative.

“La mente arcontica è la mente dello psicopaticoNessuna empatia o vergogna, nessun rimorso, bugiardi patologici

Ibridi rettiliani posseduti dagli Arconti Quando Icke si presentò con l’idea che i rettiliani governassero il mondo, molti anni fa, fu ampiamente ridicolizzato ed etichettato come pazzo.

Ma l’incredulità si sta trasformando in rispetto, poiché molte delle sue teorie si sono avverate e molte sono state trovate avere origine in vecchi testi di testo. L’esistenza di entità rettiliane è una di queste ultime, essendo stata descritta dagli gnostici quasi 2000 anni fa.

Alcune linee di sangue sono state create per essere veicoli di queste entità, ha continuato, mentre il pubblico fissava le illustrazioni rettiliane della famiglia reale.

“Il motivo per cui i reali si incrociano è per mantenere il campo delle informazioni che ha determinati tratti della personalità che gli Arconti vogliono, perché non ha compassione o empatia.

La frequenza degli ibridi è molto più simile a quella degli Arconti rispetto al resto della popolazione.”

“Siamo stati infiltrati da una forza che si impossessa della realtà perché ci assomigliano. La gente dovrà presto affrontare il fatto che questo è il motivo per cui il mondo è come è”.


Il rapporto tra pedofilia e satanismo


Senza quasi prendere fiato, Icke si è lanciato in un attacco violento all’insabbiamento dell’establishment dei circuiti pedofili , che ora, grazie a Internet, si stanno spalancando.

“I pedofili stanno infestando l’establishment su più livelli”, ha detto.

“Il numero di bambini vittime di abusi in tutto il mondo è impressionante. Il motivo per cui satanismo e pedofilia sono correlati è perché i pedofili sono posseduti da queste entità, che stimolano il desiderio di bambini e attingono alla loro energia.

Ted Heath lo stava facendo e Savile riforniva i ricchi e famosi, motivo per cui non è mai stato perseguito”.

Icke è convinto che prima o poi la verità verrà fuori, e quando lo farà, l’establishment politico e la famiglia reale crolleranno.

L’insabbiamento è così sfacciato, ha detto, con New Scotland Yard che funge da,

“Unità politica di protezione pedofila”.


“Possiamo cambiare il nostro mondo degli Arconti”


Il punto di collegamento per cui David Icke è diventato famoso, è continuato mentre tracciava linee tra le diverse espressioni della stessa cospirazione. Le radiazioni sono molto più alte di quanto non fossero 50 anni fa e le scie chimiche fanno parte del piano per allontanarci dalla coscienza infinita, ha detto.

L’influenza delle entità Arconti sta cambiando il pianeta per farlo sentire più come a casa, per cambiare l’atmosfera in quella di un “Mondo Arconte”.

L’ agenda transumanista, in cui la tecnologia viene inserita nel corpo, ad esempio utilizzando microchip per sostituire la droga, è farci diventare schiavi della società.

Gli Arconti sono una forza robotica e vogliono rendere gli umani come loro. Il dio dei rettili è la tecnologia.

La visione distopica del futuro di Icke presuppone che le masse rimarranno incollate ai loro televisori, bloccate per sempre nella mente alveare di Matrix, che dice:

“Non ho potere”…

È una causa persa?

“Non c’è modo!” tuonò Icke tra applausi. 

“La soluzione è la coscienza. Appena ci svegliamo la partita finisce. Ci tengono nell’inganno mentale e spirituale perché hanno paura che ci svegliamo. 

Gioia, pace, amore e compassione lo cambieranno. 

Disconnettendoci dal programma, togliamo loro il potere.”
 

Dobbiamo trasformare la nostra realtà cambiando la nostra realtà in verità e amore, per ESSERE CHI SIAMO REALMENTE.

Seguendo l’esempio di Icke e non preoccupandoci di essere ridicolizzato o ostracizzato per essere il nostro vero io, abbiamo una reale possibilità di cambiare il sistema, sembrava essere il suo messaggio finale.

Egli ha detto:

“Abbiamo bisogno di trasformare la nostra realtà cambiando la nostra realtà in verità e amore, per essere chi siamo veramente. È necessaria una rivoluzione personale!

Il movimento New Age è evasione; è in negazione. Siamo la rivoluzione se smettiamo di conformarsi alla realtà tradizionale. La cospirazione sta venendo giù. 

Le crepe stanno comparendo. 

C’è un risveglio fenomenale che si sta verificando nel mondo. Il sistema cercherà di opprimerlo, ma non ci riuscirà a causa della grandezza del risveglio globale”.

Tenendo il pubblico ancora nel palmo della mano dopo dieci ore dalla consegna, le ultime parole del re della teoria della cospirazione hanno suscitato applausi e una standing ovation.

“Ricorda questo: nessuno comanda se nessuno obbedisce …”

Il pubblico lo adorava, e quando gli vennero le lacrime agli occhi, lo amarono ancora di più:

Risvegliati Nessuno governa se nessuno obbedisce…! di FAlzinar ottobre 2021dal sito web di Bitchute

Estratto da “AWAKEN!! – David Icke (Wembley Arena 2014 Parte 4)” Video completo QUI

Pubblicato sul sito web: https://www.bibliotecapleyades.net/biggestsecret/esp_icke127.htm

®wld

Older Entries