Home

Rekor sta usando il COVID come scusa per creare segretamente un programma di sorveglianza

Lascia un commento

COVID è diventata una scusa per eseguire programmi di sorveglianza in tutto lo stato

Postato da: MassPrivateI

I tecnocrati inventano perché possono, soprattutto quando si tratta di sorveglianza e monitoraggio. L’attività di Recor sfrutta l’uso del tracciamento AI offrendo nuovi flussi di entrate agli stati a corto di liquidità. ⁃ TN Editor

Gli stati a corto di soldi stanno usando COVID come scusa per creare programmi di riconoscimento dei veicoli basati sull’intelligenza artificiale o programmi di sorveglianza per lettori di targhe.

Come si  vanta con orgoglio il presidente e CEO di Rekor System, Robert Berman, “poiché la nostra tecnologia funziona così bene per il riconoscimento dei veicoli, facciamo di più, identifichiamo la marca, il modello, il colore, il tipo di carrozzeria del veicolo, gli adesivi per paraurti o le decalcomanie per vetri, ruggine, ammaccature e altre cose come la velocità di viaggio e la direzione del veicolo. ” (circa 2,40 del video.)

Berman ha rivelato che i ristoranti fast-food utilizzano  il  programma di sorveglianza dei veicoli di Rekor “perché aiuta le persone che stanno preparando il cibo a farlo in modo più efficiente”, sostenendo che aiuta aziende come Starbucks, i clienti di ID che ordinano la stessa cosa ogni giorno.

Berman ha anche ammesso che  il programma di sorveglianza dei veicoli di Rekor  è legato alla sorveglianza delle città intelligenti, dicendo “è qui che le cose stanno andando, è qui che le cose convergeranno”.

Rekor si autodefinisce  una società di riconoscimento dei veicoli basata sull’intelligenza artificiale, ma in realtà è tutto; è una società di lettori di targhe basata sull’intelligenza artificiale che  “opera in oltre 500 regioni in tutto il mondo”.

Un recente  articolo  su  One Zero, ha rivelato che l’Oklahoma sta usando COVID come scusa per creare segretamente un programma di sorveglianza di veicoli di massa in tutto lo stato usando  Rekor  per aiutare a raccogliere fondi tanto necessari.

“L’Oklahoma, che ha visto le sue entrate fiscali precipitare insieme al calo dei prezzi del petrolio, ha annunciato il lancio di Rekor One in tutto lo stato a novembre per rintracciare gli automobilisti non assicurati”.

Dagli aeroporti alle scuole e ora ai veicoli, non c’è fine all’uso di COVID per aumentare la sorveglianza pubblica?

Un  comunicato  stampa Rekor  del novembre 2020 rivela quanto sia grande il loro programma di sorveglianza dei veicoli.

“L’utilizzo della piattaforma Rekor One da parte del programma UVED (Uninsured Vehicle Enforcement Diversion Program) dell’Oklahoma promuove la missione dello stato di ridurre il numero di automobilisti non assicurati sulla strada e tenere le questioni fuori dal sistema giudiziario. La piattaforma consente il rilevamento in tempo reale dei veicoli non conformi e il consolidamento istantaneo dei dati in un database assicurativo aggiornato regolarmente collegato ai programmi di applicazione dello stato. Inoltre, la tecnologia basata sull’intelligenza artificiale di Rekor identifica la marca, il modello e il colore di un veicolo, fornendo un’ulteriore convalida per confermare l’identificazione del veicolo “.

Rekor  e il Consiglio dei procuratori distrettuali dell’Oklahoma affermano che il programma è un miglioramento rispetto all’essere fermato e multato dalle forze dell’ordine.

“Invece di ricevere una citazione da un tribunale penale e una multa di $ 250, gli automobilisti non assicurati catturati dalle telecamere di Rekor, montate su pali di servizio e rimorchi mobili, ricevono una notifica di violazione a casa loro, ricevono una citazione di $ 174 e devono polizza assicurativa tramite il portale assicurativo di Rekor. “

Quindi, invece di essere fermati e multati da funzionari pubblici, i conducenti dell’Oklahoma dovrebbero accettare un programma di sorveglianza dei veicoli in tutto lo stato progettato per ottenere più soldi dalle persone inviando multe alle loro case e costringendoli a utilizzare  l’  assicurazione Rekor ?

Come   sottolinea One Zero , se le persone non possono permettersi di pagare i loro padroni aziendali potrebbero essere perseguite.

Se un individuo non può pagare, tuttavia, potrebbe essere perseguito. “La discrezione del pubblico ministero si occupa di coloro che dimostrano gravi difficoltà finanziarie”, ha dichiarato in una e-mail Amanda Arnall Couch, direttore del programma UVED / procuratore. “Lo scopo di questo programma è aiutare i più vulnerabili.”

La  ribellione del Tea Party è  iniziata molto meno di quanto stanno facendo stati come l’Oklahoma.

La sorveglianza di massa mascherata da sicurezza pubblica che porta a multe aziendali e azioni penali, perché qualcuno non poteva permettersi di pagare la propria assicurazione automobilistica durante una pandemia, sembra una forzatura anche per lo Stato di polizia.

Rekor  vuole che il proprio programma di sorveglianza dei veicoli aziendali / delle forze dell’ordine si diffonda in tutto il paese.

“È prassi commerciale comune che tu voglia espandere il tuo successo. Sappiamo di avere successo nello stato dell’Oklahoma e altri stati lo hanno notato “, ha detto il vicepresidente esecutivo di Rekor Charles Deglimini.

I governi a corto di soldi si stanno rivolgendo alla tecnologia che converte le telecamere in lettori di targhe automatizzati per identificare, tracciare e penalizzare i conducenti per tutti i tipi di reati.

Stati come la  Louisiana, il  Nevada e la  Florida  hanno monitorato gli automobilisti non assicurati con ALPR, ma l’Oklahoma è il primo a implementare un programma di sorveglianza dei veicoli in tutto lo stato.

“Quest’anno, il Texas, il  Tennessee e la  Florida hanno  introdotto una legislazione che richiederebbe programmi di applicazione dell’assicurazione assistita da ALPR in tutto lo stato. A febbraio, Rekor ha annunciato un programma pilota in  tre parchi nazionali  nel Nord Dakota. Un  recente disegno di legge dello stato di New York  proibirebbe a individui e aziende di utilizzare i dati ALPR, ma espande il potere statale delineando la sorveglianza ALPR come uno strumento praticabile per identificare i parcheggi e le violazioni del traffico, violazioni dei requisiti di registrazione e violazioni dei requisiti di ispezione “

Rekor utilizza campanelli video per creare reti di sorveglianza dei veicoli di quartiere 

Come ho scritto circa l’anno scorso,  Rekor  utilizza campanelli video come Ring per creare una  rete di sorveglianza di 68 milioni di veicoli di quartiere.

“Rekor sta facendo di tutto per trasformare le case intelligenti in reti di sorveglianza dei veicoli di quartiere. Per attirare i residenti suburbani, offre un forte calo dei prezzi: dai $ 50 al mese addebita alle imprese e alle forze dell’ordine i $ 5 al mese, meno del prezzo di un abbonamento a un giornale. Rekor consente inoltre al tuo vicino di identificare un numero limitato di veicoli per $ 99, $ 395 o $ 1995 al mese “.

E non è tutto,  Rekor  rintraccia, identifica e multa anche i veicoli nei  parcheggi e consente solo i parcheggi .

Una cosa è chiara, i funzionari governativi stanno usando COVID come scusa per creare programmi di sorveglianza di massa gestiti da società private.

“Quello che sembra che tu abbia qui è un programma di sorveglianza di massa creato per soddisfare il settore assicurativo e per generare potenzialmente denaro per il governo”, ha avvertito Dave Maas, direttore della Electronic Frontier Foundation. 

I mass media e i funzionari governativi vogliono che tutti guardino dall’altra parte mentre usano COVID come scusa per consentire alle aziende di trarre profitto da tutti i modi di sorveglianza pubblica.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/

®wld

Ventiquattro Paesi vogliono mettere le mani sul Mondo

Lascia un commento

24 world leaders announce international pandemic treaty to implement great reset agenda

24 leader mondiali annunciano un trattato pandemico internazionale per attuare l’agenda del grande ripristino

by Michael Haynes

Una serie di leader mondiali ha lanciato un appello per un trattato sulla pandemia globale, presumibilmente al fine di prevenire future pandemie, distribuire vaccinazioni e attuare un approccio unilaterale alla governance globale.

Il primo ministro britannico Boris Johnson, il presidente francese Emmanuel Macron, il cancelliere tedesco Angela Merkel, il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), così come altri 20 leader mondiali, hanno unito le forze per scrivere una lettera congiunta con l’apparente intenzione di ottenere il sostegno popolare per il piano globalista.

Scrivendo sul giornale britannico The Telegraph, così come su altre pubblicazioni come Le Monde in Francia, i leader hanno dichiarato la loro intenzione di “costruire un’architettura sanitaria internazionale più solida che proteggerà le generazioni future”.

Definendo COVID-19 la “più grande sfida per la comunità globale dagli anni ’40”, i 24 leader hanno predetto che “ci saranno altre pandemie e altre importanti emergenze sanitarie”.

“Nessun governo o agenzia multilaterale può affrontare da solo questa minaccia”, hanno dichiarato.

“La domanda non è se, ma quando. Insieme, dobbiamo essere meglio preparati per prevedere, prevenire, rilevare, valutare e rispondere efficacemente alle pandemie in modo altamente coordinato. La pandemia di Covid-19 è stata un duro e doloroso promemoria che nessuno è al sicuro finché tutti non sono al sicuro “.

Questa frase finale potrebbe indicare l’influenza di cui gode il fondatore del World Economic Forum (WEF) e il globalista impegnato Klaus Schwab sui 24 leader.

Solo poche settimane fa, Schwab ha dichiarato:

“Fino a quando non tutti sono vaccinati, nessuno sarà al sicuro”, una dichiarazione che di per sé pone una domanda interessante circa la fiducia che tali leader ripongono in loro tanto lodato, ma pericolose, sperimentali iniezioni.

I leader hanno riaffermato il loro obiettivo comune di vaccinazione globale, descrivendolo come “bene pubblico globale”.

Al fine di raggiungere quel “bene pubblico” e garantire una rapida diffusione dei v-a-c-c-i-n-i in tutto il mondo, i 24 globalisti hanno avviato il loro nuovo trattato internazionale:

“[Noi] crediamo che le nazioni dovrebbero lavorare insieme per un nuovo trattato internazionale per la preparazione e la risposta alle pandemie. Un impegno collettivo così rinnovato rappresenterebbe una pietra miliare nell’intensificare la preparazione alla pandemia al più alto livello politico “.

Questo trattato si baserebbe sui principi dell’OMS, attingendo alla costituzione dell’OMS, oltre a invitare “altre organizzazioni pertinenti alla chiave di questo sforzo”.

Il direttore generale dell’OMS, il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, è stato uno dei firmatari della dichiarazione.

“L’obiettivo principale di questo trattato sarebbe quello di promuovere un approccio a tutto il governo e a tutta la società, rafforzando le capacità nazionali, regionali e globali e la resilienza a future pandemie”, hanno dichiarato i leader.

“Ciò include il potenziamento della cooperazione internazionale per migliorare, ad esempio, i sistemi di allarme, la condivisione dei dati, la ricerca e la produzione e distribuzione locale, regionale e globale di contromisure mediche e di salute pubblica come v-a-c-c-i-n-i, medicinali, diagnostica e protezione personale attrezzatura.”

Né sarebbe incentrato esclusivamente sulle agende vaccinali globaliste. Grazie all’approccio “One Health” dei leader, si baserebbe sul principio di una connessione tra “la salute degli esseri umani, degli animali e del nostro pianeta”.

Con un linguaggio che ricorda l’agenda del Great Reset, promossa dal WEF e da Klaus Schwab, i leader hanno affermato che il nuovo trattato porterebbe a una mancanza di interessi nazionali e a maggiori preoccupazioni internazionali:

“[S] uch un trattato dovrebbe portare a una maggiore responsabilità reciproca e responsabilità condivisa, trasparenza e cooperazione all’interno del sistema internazionale e con le sue regole e norme.”

Nessuna parte della società sarebbe esentata dall’essere coinvolta nel nuovo trattato, qualunque cosa possa sembrare, con i leader mondiali che sottolineano che “lavoreremo con i capi di stato e di governo a livello globale, e tutte le parti interessate, compresa la società civile e settore privato. “

Dichiarando che il coronavirus, che ha avuto origine a Wuhan, in Cina, aveva “sfruttato le nostre debolezze e divisioni”, i leader hanno affermato che è loro “responsabilità” “garantire che il mondo apprenda le lezioni della pandemia Covid-19” e “Cogliere questa opportunità e unirsi come una comunità globale per una cooperazione pacifica che si estende oltre questa crisi”.

La proposta dovrebbe essere ulteriormente discussa tra i leader nazionali al vertice del G7 di giugno in Cornovaglia nel Regno Unito, dove Boris Johnson si unirà ai suoi omologhi provenienti da Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Stati Uniti e UE. i firmatari hanno avvertito che il loro nuovo piano “richiederà tempo e richiederà un impegno politico, finanziario e sociale sostenuto per molti anni”.

Parlando a BBC Radio, l’inviato speciale COVID dell’OMS, il dottor David Nabarro, ha fatto eco al linguaggio impiegato dai 24 leader, osservando che sarebbe stato il 2022 prima che l’agenda globalista della vaccinazione mondiale fosse completa, e quindi ha accennato a “tutti i tipi di problemi con varianti “, prima che l’obiettivo fosse completato.

“Tutto ciò che i leader dicono è ‘questo problema è così grande che dobbiamo lavorare insieme per affrontarlo'”, ha aggiunto Nabarro.

Il trattato pianificato sembra allinearsi molto strettamente con gli obiettivi del Great Reset di Klaus Schwab. La promozione del Reset da parte del World Economic Forum impiega persino una terminologia corrispondente, descrivendo “leader” che “si trovano a un bivio storico”.

Il disagio sociale causato dal virus Wuhan rappresenta “una finestra di opportunità unica per plasmare la ripresa” per Schwab, che ha aggiunto che “questa iniziativa offrirà spunti per aiutare a informare tutti coloro che determinano lo stato futuro delle relazioni globali, la direzione delle economie nazionali , le priorità delle società, la natura dei modelli di business e la gestione di un bene comune globale “.

In effetti, il legame tra il nuovo trattato internazionale e il Grande Reset ha indotto il presentatore veterano Richie Allen a scrivere: “Questo è terrificante. Per molti anni ho presentato scrittori, ricercatori e accademici che ci hanno avvertito che questo sarebbe accaduto. Questa è la fine del gioco. “

Un simile trattato riguardava semplicemente “concentrare il potere nelle mani di una piccola élite”, ha spiegato Allen. “È ciò per cui i globalisti hanno lavorato per decenni”.

Di seguito è riportato l’elenco completo dei firmatari:

JV Bainimarama, primo ministro delle Fiji; António Luís Santos da Costa, primo ministro del Portogallo; Klaus Iohannis, presidente della Romania; Boris Johnson, primo ministro del Regno Unito; Paul Kagame, presidente del Ruanda; Uhuru Kenyatta, presidente del Kenya; Emmanuel Macron, presidente della Francia; Angela Merkel, cancelliera della Germania; Charles Michel, presidente del Consiglio europeo; Kyriakos Mitsotakis, primo ministro della Grecia; Moon Jae-in, presidente della Repubblica di Corea; Sebastián Piñera, presidente del Cile; Carlos Alvarado Quesada, presidente del Costa Rica; Edi Rama, primo ministro albanese; Cyril Ramaphosa, presidente del Sud Africa; Keith Rowley, primo ministro di Trinidad e Tobago; Mark Rutte, primo ministro dei Paesi Bassi; Kais Saied, presidente della Tunisia; Macky Sall, presidente del Senegal; Pedro Sánchez,Primo Ministro spagnolo; Erna Solberg, primo ministro norvegese; Aleksandar Vučić, presidente della Serbia; Joko Widodo, presidente dell’Indonesia; Volodymyr Zelensky, presidente dell’Ucraina; Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Pubblicato sul sito web: https://humansarefree.com/

®wld

I leader mondiali chiedono una maggiore globalizzazione per risolvere la pandemia globale

Lascia un commento

I leader mondiali chiedono una maggiore globalizzazione per risolvere la pandemia globale

Postato da: Patrick Wood

La risposta alla pandemia, portata a noi dagli oligarchi d’élite della globalizzazione, è più globalizzazione.

Questa è la menzogna del secolo, ed esattamente la stessa trippa ascoltata alla conferenza Agenda 21 nel 1992 a Rio, chiamata UNCED (Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo economico) Questo gruppo aveva già distrutto la maggior parte dell’ecologia mondiale negli ultimi 50 anni, ma ha insistito sul fatto che la risposta a tutti questi problemi sarebbe stata più sviluppo. Secondo le Nazioni Unite, eliminerebbe la povertà, fornirebbe istruzione a tutti, posti di lavoro dignitosi, standard di vita, ecc. Oggi, quasi 30 anni dopo, la menzogna è completamente smascherata, ma la gente continua a innamorarsene ancora e ancora.

Questo è il testo completo della lettera scritta da 25 eminenti leader mondiali:

‘La pandemia di Covid-19 è la più grande sfida per la comunità globale dagli anni ’40. A quel tempo, in seguito alla devastazione di due guerre mondiali, i leader politici si unirono per forgiare il sistema multilaterale. Gli obiettivi erano chiari: riunire i paesi, dissipare le tentazioni dell’isolazionismo e del nazionalismo e affrontare le sfide che potevano essere raggiunte solo insieme in uno spirito di solidarietà e cooperazione: vale a dire, pace, prosperità, salute e sicurezza.

“Oggi, nutriamo la stessa speranza che mentre combattiamo per superare insieme la pandemia di Covid-19, possiamo costruire un’architettura sanitaria internazionale più solida che proteggerà le generazioni future. Ci saranno altre pandemie e altre importanti emergenze sanitarie. Nessun governo o agenzia multilaterale può affrontare da solo questa minaccia. La domanda non è se, ma quando. Insieme, dobbiamo essere meglio preparati per prevedere, prevenire, rilevare, valutare e rispondere efficacemente alle pandemie in modo altamente coordinato. La pandemia di Covid-19 è stata un duro e doloroso promemoria che nessuno è al sicuro finché tutti non sono al sicuro.

“Siamo quindi impegnati a garantire un accesso universale ed equo a v-a-c-c-i-n-i, medicinali e strumenti diagnostici sicuri, efficaci ed economici per questa e le future pandemie. L’immunizzazione è un bene pubblico globale e dovremo essere in grado di sviluppare, produrre e distribuire v-a-c-c-i-n-i il più rapidamente possibile. Questo è il motivo per cui è stato istituito l’Acceleratore degli strumenti per il Covid-19 (ACT-A) al fine di promuovere la parità di accesso a test, trattamenti e v-a-c-c-i-n-i e supportare i sistemi sanitari in tutto il mondo. ACT-A ha prodotto molti aspetti, ma deve ancora essere raggiunto un accesso equo. Possiamo fare di più per promuovere l’accesso globale.

‘A tal fine, crediamo che le nazioni dovrebbero lavorare insieme per un nuovo trattato internazionale per la preparazione e la risposta alle pandemie. Un impegno collettivo così rinnovato rappresenterebbe una pietra miliare nell’intensificare la preparazione alla pandemia al più alto livello politico. Sarebbe radicato nella costituzione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, attingendo ad altre organizzazioni rilevanti chiave per questo sforzo, a sostegno del principio della salute per tutti. Gli strumenti sanitari globali esistenti, in particolare il Regolamento sanitario internazionale, sosterrebbero un tale trattato, garantendo una base solida e collaudata su cui possiamo costruire e migliorare.

‘L’obiettivo principale di questo trattato sarebbe quello di promuovere un approccio per tutto il governo e per tutta la società, rafforzando le capacità nazionali, regionali e globali e la resilienza a future pandemie. Ciò include il potenziamento della cooperazione internazionale per migliorare, ad esempio, i sistemi di allarme, la condivisione dei dati, la ricerca e la produzione e distribuzione locale, regionale e globale di contromisure mediche e di salute pubblica, come v-a-c-c-i-n-i, medicinali, diagnostica e dispositivi di protezione individuale.

“Includerebbe anche il riconoscimento di un approccio” One Health “che collega la salute degli esseri umani, degli animali e del nostro pianeta. E un simile trattato dovrebbe portare a una maggiore responsabilità reciproca e responsabilità condivisa, trasparenza e cooperazione all’interno del sistema internazionale e con le sue regole e norme.

‘Per raggiungere questo obiettivo, lavoreremo con i capi di stato e di governo a livello globale e tutte le parti interessate, compresa la società civile e il settore privato. Siamo convinti che sia nostra responsabilità, come leader di nazioni e istituzioni internazionali, garantire che il mondo apprenda le lezioni della pandemia Covid-19.

‘In un momento in cui Covid-19 ha sfruttato le nostre debolezze e divisioni, dobbiamo cogliere questa opportunità e unirci come una comunità globale per una cooperazione pacifica che va oltre questa crisi. Sviluppare le nostre capacità e i nostri sistemi per farlo richiederà tempo e richiederà un impegno politico, finanziario e sociale sostenuto per molti anni.

‘La nostra solidarietà nel garantire che il mondo sia meglio preparato sarà la nostra eredità che protegge i nostri figli e nipoti e riduce al minimo l’impatto delle future pandemie sulle nostre economie e sulle nostre società. La preparazione alla pandemia richiede una leadership globale per un sistema sanitario globale adatto a questo millennio. Per rendere questo impegno una realtà, dobbiamo essere guidati da solidarietà, correttezza, trasparenza, inclusività ed equità. ‘

Boris Johnson, Primo Ministro del Regno Unito; Emmanuel Macron, presidente della Francia; Angela Merkel, cancelliera della Germania; Dr Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità e altri 21 leader mondiali .

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/

*************************************

Gli aborti nel Regno Unito aumentano del 366% dopo l’assunzione del v-a-c-c-i-n-o COVID-19

Posted By: Patrick Wood

Ammesso che i numeri siano ancora relativamente piccoli, ma l’aumento statistico è sbalorditivo. Le conseguenze mediche dell’assunzione del v-a-c-c-i-n-i COVID non saranno imminenti da Big Pharma, che invariabilmente afferma che le reazioni sono casuali quando si prende l’iniezione. In altre parole, non sono collegati. ⁃ TN Editor

Perdere un neonato è un’impresa che spezza il cuore, così come il dolore di perdere un bambino non ancora nato. Questo è il motivo per cui siamo entrambi rattristati e scioccati di portarvi l’ultimo aggiornamento sul numero di nascituri e neonati che hanno perso la vita a causa delle madri che hanno ricevuto uno dei v-a-c-c-i-n-i Covid-19 nel Regno Unito.

Il governo ha pubblicato rapporti settimanali sulle reazioni avverse ai v-a-c-c-i-n-i sperimentali Covid-19, il primo dei quali ha riguardato i dati immessi nel sistema di cartellino giallo MHRA dal 9 dicembre 2020 al 24 gennaio 2021. Il loro ultimo rapporto (lo trovi qui), che è il settimo ad essere rilasciato, copre i dati immessi nel sistema di cartellini gialli MHRA dal 9 dicembre 2020 al 7 marzo 2021.

Solo sei settimane separano il primo e il settimo rapporto e lo scioccante aumento del numero di donne che perdono il nascituro e il neonato in quel periodo a causa del v-a-c-c-i-n-o Pfizer o AstraZeneca Covid è spaventoso.

Questo era il consiglio del governo in merito all’approvazione di emergenza del v-a-c-c-i-n-o Pfizer / BioNTech –

Gravidanza” I
dati sull’uso del v-a-c-c-i-n-oCOVID-19 mRNA BNT162b2 non sono disponibili o sono disponibili in quantità limitata.
Gli studi di tossicità riproduttiva sugli animali  non sono stati completati. COVID-19 mRNA  v-a-c-c-i-n-o
BNT162b2 non è raccomandato durante la gravidanza.

Per le donne in età fertile, la gravidanza deve essere esclusa prima della vaccinazione. Inoltre, si
deve consigliare alle donne in età fertile di  evitare la gravidanza per almeno 2 mesi dopo  la seconda dose.

Ve ne abbiamo parlato a dicembre, poiché i consigli del governo includevano anche commenti sull’allattamento al seno e sulla fertilità che erano i seguenti:

Allattamento
Non è noto se il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 sia escreto nel latte materno.
Non si può escludere un rischio per i neonati / lattanti. Il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 non deve essere utilizzato
durante l’allattamento.
Fertilità
Non è  noto  se il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 abbia un  impatto sulla fertilità. “

È a causa di questo consiglio rilasciato dal governo del Regno Unito che siamo rimasti così scioccati nel vedere nel primo rapporto pubblicato di reazioni avverse ai v-a-c-c-i-n-i Covid, utilizzando i dati immessi allo schema della carta gialla MHRA fino al 24 gennaio 2021 per un totale di 4 le donne avevano subito un aborto spontaneo a causa del v-a-c-c-i-n-i Pfizer / BioNTech.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/

Articolo correlato:

La finesttra si sta chiudendo, I Nuovi Normali stanno discutendo la questione dei non v-a-c-c-i-n-a-t-i

®wld

Sappiamo che qualcosa sta arrivando e non è necessario essere sensitivi

Lascia un commento

FEMA CAMP
Campi FEMA

I LOCKDOWNS SONO QUASI FINITI? NON SARANNO MAI FINITI! LA FASE DUE È PRONTA PER INIZIARE !!!

Inserito da Dave Hodges

Le mie fonti mi dicono che covid non è la vera minaccia per il popolo degli Stati Uniti e del mondo. Come sospettavo e scrivevo nel 2014, la vera minaccia per i livelli di popolazione nel mondo è l’Ebola. 

Il mondo ha reagito in modo esagerato al covid poiché ha un impatto solo su una piccola percentuale della popolazione. Sappiamo che qualcosa sta arrivando e non è necessario essere sensitivi. Ieri, il direttore del CDC ha rilasciato la dichiarazione più antiscientifica che abbia mai sentito da un funzionario della sanità pubblica.

Non citando dati, nessuna causa preventiva, ha detto: “Sento un senso di morte imminente”. Perché una persona in una posizione di fiducia dovrebbe fare una dichiarazione così infondata che potrebbe aver causato un panico diffuso? Perché Biden, di fronte alla riapertura dell’America, avrebbe detto ai 50 governatori che avrebbero dovuto ripristinare il mandato della maschera? La risposta ha due possibilità. In primo luogo, la risposta sembra, in superficie per essere semplice, sanno che qualcosa di grande sta arrivando sono personalmente spaventati.La seconda possibilità è che questi funzionari non si preoccupino della salute ma di sottomettere le masse.

I blocchi non funzionano o vengono rimossi. L’America sta lentamente abbandonando lo stato di essere agli arresti domiciliari mentre la nostra economia è stata intenzionalmente distrutta e numeri falsi covid hanno giustificato quanto fossero ampi i tassi di infezione. Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America.

Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America.Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America. 

Credo fermamente che un colpo mortale stia ancora arrivando sulla nostra strada, probabilmente Ebola. Tuttavia, l’eliminazione degli oppositori americani a un nuovo ordine comunista mondiale, è l’obiettivo a breve termine e ho la prova di ciò che viene affermato qui. Il mio stato dell’Arizona, ha la capacità di portarti fuori strada in nome di una pandemia, reale o immaginaria, di cui potresti non essere più sentito.

La legislazione è modellata sui protocolli dei servizi sanitari umani per trattare un patogeno come l’Ebola. Un giorno prima che il governatore dell’Arizona, Doug Ducey revocasse il mandato statale sulle maschere, inviò 41 milioni di dollari in aria covida a 100.000 persone della contea di Mohave. Non ti sembra strano? Dalle mie discussioni con addetti ai lavori fidati, sono giunto alla conclusione che l’incarcerazione di massa è vicina.I confini domestici verranno ripristinati in alcuni casi in cui la domanda di covid supera l’offerta. 

Uno dei motivi per cui credo che l’incarcerazione di massa (cioè un’epurazione) stia arrivando è a causa dell’autorità data al governatore dell’Arizona. Ci sono ottime possibilità che il tuo stato abbia leggi simili. La maggior parte di voi non crederà alle affermazioni in questo articolo. Tuttavia, vengono forniti collegamenti e cronologia. Non c’è dubbio su ciò che viene rivendicato qui. I campi di concentramento sono proprio dietro l’angolo. 

L’Arkansas, presunte vittime di CV-19, sono state trasportate in quella che chiamerei una struttura medica di legge marziale della FEMA. Questo non è un incidente isolato. L’Arizona ha concesso al governatore, Doug Ducey, l’autorità per creare, gestire e mantenere i campi di concentramento. I campi sono presumibilmente per un agente patogeno mortale da cui è determinata la quarantena necessaria. Tuttavia, è il governatore che prende questa decisione, non un consiglio di sanità né il legislatore statale. Questa è la creazione di una dittatura della legge marziale medica. Segue le linee guida HHS per ESF # 8-14.

Attualmente ad Airzona e presumo anche nel vostro stato, lo stato può imprigionarvi per sintomi “sospetti” e possono vaccinare forzatamente altre cure su una o più persone. In breve, i governatori si stanno concedendo l’autorità per avere il controllo completo sulla tua libertà, sul tuo corpo e persino sulla tua vita. 

Gli estratti della statua dell’Arizona sono elencati di seguito in relazione all’argomento in questione. Le mie risposte alle singole parti di questa tirannia sono elencate nella documentazione in grassetto. 

QUI la versione intera in lingua inglese

®wld

Dopo le chiusure delle attività economiche, sono in arrivo i blocchi climatici

Lascia un commento

Sulla base del successo pandemico, i “blocchi climatici” sono i prossimi

Postato da: Robert Wenzel tramite Economic Policy Journal

Il grande panico del 2020 è stato perpetrato dagli stessi allarmisti climatici che hanno guidato il panico da riscaldamento globale. Ora, riuscendo a chiudere l’attività economica, stanno proponendo distopici “Blocchi climatici”. ⁃ TN Editor

Pensi che non possa andare molto peggio dei blocchi di COVID-19?

Pensa di nuovo.

Un professore mancino collegato all’establishemnt, afferma che “nel prossimo futuro, il mondo potrebbe dover ricorrere di nuovo ai blocchi, questa volta per affrontare un’emergenza climatica”.

“In un ‘blocco climatico’, i governi limiterebbero l’uso di veicoli privati, vieterebbero il consumo di carne rossa e imporrebbero misure estreme di risparmio energetico, mentre le aziende di combustibili fossili dovrebbero smettere di perforare”, scrive Mariana Mazzucato, professore presso il Economics of Innovation and Public Value Center presso l’University College di Londra, in un documento intitolato “Evitare un blocco climatico“.

Il titolo del suo articolo è molto fuorviante. Crede che i blocchi climatici saranno necessari a meno che non “rivediamo le nostre strutture economiche e facciamo il capitalismo in modo diverso”.

Tre ostacoli alla revisione devono essere rimossi, afferma, “affari guidati dagli azionisti anziché guidati dagli stakeholder, finanza utilizzata in modi inadeguati e inappropriati e governo basato su un pensiero economico obsoleto e presupposti errati”. Sta davvero parlando di economia fascista, dove i governi stabiliscono le politiche delle imprese del settore “privato”:

[G] l’assistenza finanziaria alle imprese deve riguardare meno sussidi, garanzie e salvataggi e più che altro sulla costruzione di partnership. Ciò significa applicare condizioni rigorose a qualsiasi salvataggio aziendale per garantire che il denaro dei contribuenti sia destinato a un uso produttivo e generi valore pubblico a lungo termine, non profitti privati ​​a breve termine … Poiché i mercati non guideranno da soli una rivoluzione verde, la politica del governo deve guidare loro in quella direzione. Ciò richiederà uno stato imprenditoriale che innova, si assume rischi e investe insieme al settore privato.

Dal  New York Times:

Il suo messaggio ha attirato una serie di politici americani. La senatrice Elizabeth Warren, democratica del Massachusetts … ha incorporato il pensiero del dottor Mazzucato in diverse implementazioni politiche, tra cui una che userebbe “R & S federale per creare posti di lavoro interni e investimenti sostenibili in futuro” e un’altra che autorizzerebbe il governo a ricevere un ritorno sugli investimenti nell’industria farmaceutica. La Dott.ssa Mazzucato ha anche consultato la Rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez, Democratica di New York, e il suo team sui modi in cui una politica industriale più attiva potrebbe catalizzare un Green New Deal …

Anche i repubblicani hanno trovato qualcosa che gli piace. A maggio [2019], il senatore Marco Rubio della Florida ha accreditato più volte il lavoro del dottor Mazzucato in “Investimenti americani nel 21 ° secolo”, la sua proposta per far ripartire la crescita economica. “Dobbiamo costruire un’economia in grado di superare la pressione per comprendere la creazione di valore in termini finanziari ristretti e di breve periodo”, ha scritto nell’introduzione, “e invece immaginare un futuro in cui vale la pena investire a lungo termine”. ..

[Una] figura carismatica in un campo controverso che non genera molte star – è stata recentemente profilata nell’edizione del Regno Unito della rivista Wired … Le sue idee … stanno trovando un pubblico ricettivo in tutto il mondo. Nel Regno Unito, il lavoro della dott.ssa Mazzucato ha influenzato Jeremy Corbyn, leader del partito laburista, e Theresa May, ex primo ministro, e ha consigliato al leader scozzese Nicola Sturgeon la progettazione e la creazione di una banca nazionale di investimenti. Fornisce inoltre consulenza a enti governativi in ​​Germania, Sud Africa e altrove. “Nel sporcarmi le mani”, ha detto, “imparo e lo riporto alla teoria …

[S] ha indicato un annuncio sul suo laptop. Era stata nominata per il primo Non il Premio Nobel, un encomio inteso a promuovere “un nuovo pensiero economico”. “I governi si sono resi conto del fatto che il modo di pensare tradizionale non li sta aiutando”, ha detto, spiegando il suo appello a politici e responsabili politici. Pochi giorni dopo, ha vinto.

Il mondo è pieno di economisti con idee pessime, ma le idee di pianificazione centrale di Mazzucato sono tra le peggiori. È piena di idee che porterebbero a molestie nei confronti di individui e aziende indipendenti. Combina questo con quanto segue che sta raccogliendo e la rende estremamente pericolosa.

Goditi i tuoi hamburger finché puoi.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

Older Entries

koenig2099

The eagle flight