Home

Quali azioni disperate e pericolose stanno intraprendendo le strutture di potere globali in preparazione?

Lascia un commento

Geoengineering Watch Global Alert News, 4 giugno 2022, n. 356

Domenica 5 giugno è la Giornata Mondiale dell’Ambiente, siamo già troppo tardi per salvare il nostro pianeta morente? Le Nazioni Unite hanno appena emesso un avviso di “collasso totale della società” dovuto alla “violazione dei confini planetari”.

Quali azioni disperate e pericolose stanno intraprendendo le strutture di potere globali in preparazione? La produzione agricola non è l’unica fonte di cibo che sta crollando, così come gli allevamenti ittici e l’industria ittica nel suo insieme.

L’implosione dell’industria dell’allevamento del salmone della Nuova Zelanda è solo un esempio tra innumerevoli altri. Cosa succede quando non c’è abbastanza da mangiare? Mentre molti sono ancora aggrappati alla conclusione che la tecnologia in qualche modo ci salverà da noi stessi, gli studi appena pubblicati continuano a rivelare esattamente il contrario. Che succede ora? L’ultima puntata di Global Alert News è di seguito.

FONTE

®wld

Nessun bambino sfuggirà alla tirannia tecnocratica

Lascia un commento

Global Digital ID: Bum’s Rush To Inject Children nasconde l’obiettivo del tecnocrate 

Pubblicato da: Leo Hohmann Dicembre 6, 2021

Non c’è alcuna giustificazione medica per iniettare ai bambini colpi di mRNA o DNA. La vera ragione sembra costruire un registro di ID digitali sull’intera generazione di bambini, al fine di tenere traccia di ulteriori iniezioni e di tutti gli altri aspetti della loro vita man mano che crescono. Questo piano è stato avviato ben prima che il COVID arrivasse all’inizio del 2020.

La finta preoccupazione per il benessere dei bambini è pericolosa oltre misura. Fu Hitler che disse,

“Lo Stato deve dichiarare che il bambino è il tesoro più prezioso del popolo. Finché si percepisce che il governo lavora a beneficio dei bambini, la gente sopporterà felicemente quasi ogni limitazione della libertà e quasi ogni privazione”. ⁃ Editor TN

La Gavi Vaccine Alliance di Bill Gates nel 2018 ha pubblicato un articolo sulla sua Programma INFUSO che dovrebbe essere una lettura obbligatoria per ogni genitore di bambini piccoli.

Questo documento è garantito per far riflettere qualsiasi genitore che consideri di seguire il consiglio del Dr. Anthony Fauci, l’infermiera della scuola pubblica locale o il pediatra conforme al governo che insiste affinché il loro bambino venga picchiato.

Pubblicato più di un anno prima che qualcuno avesse sentito parlare di Covid-19, il documento spiega perché Fauci, Gates e il governo corrotto degli Stati Uniti sono così intenti a portare questi “vaccini” nei corpi di persone sempre più giovani. 

Fauci, un socio di lunga data di Gates che siede nel Consiglio direttivo dei miliardari Decennio di collaborazione sui v@xxcini, iniziato un anno fa con l’obiettivo di ottenere quei 65 anni e oltre con i nuovi “vaccini” Covid basati sui geni altamente sperimentali. Ora sta spingendo i colpi per i bambini di 5 anni mentre suggerisce che gli piacerebbe vederli dati a neonati e bambini piccoli entro la primavera del 2022.

L’alleanza Gavi, a filo con 1.16 miliardi di dollari dei contribuenti ricevuti sotto l’amministrazione dell’ex presidente Trump, sta collaborando con il World Economic Forum, le Nazioni Unite, la Gates Foundation e altre organizzazioni globaliste per sostenere la creazione di un ID digitale registrato, verificabile per ogni bambino del pianeta.

Questo ID sarà legato allo stato di vaccinazione di ogni bambino.

di Gavi Carta di 5 pagine su INFUSE afferma quanto segue [vedi documento PDF completo di seguito]:

“Immagina un futuro in cui tutti i bambini abbiano accesso a vaccini salvavita, indipendentemente da dove vivano – un futuro in cui genitori e operatori sanitari garantiscano la loro vaccinazione tempestiva, un futuro in cui abbiano il proprio libretto sanitario archiviato digitalmente che non può essere perso o rubato, un futuro in cui, indipendentemente dal sesso, dalla posizione economica o sociale, questo record consente a ciascun bambino (e ai genitori) di avere accesso a un conto bancario, andare a scuola, accedere ai servizi e, infine, costruire una vita prospera. Questo futuro è possibile oggi. Con gli ultimi progressi nelle tecnologie digitali che consentono modi più efficaci di registrare, identificare le nascite e rilasciare prove di identità e autenticazione per l’accesso ai servizi, siamo sul punto di costruire un futuro più sano e prospero per i bambini più vulnerabili del mondo. “

Scaricare: 2018-infuse-call-for-innovation-1

Non lasciarti confondere dal “costruire un futuro più sano e più prospero”. È solo una vetrina. Si tratta di raccolta dati e non ha nulla a che fare con la salute.

Il vero scopo dietro la spinta storica e senza precedenti per vaccinare i giovanissimi, anche contro malattie come il Covid che non rappresentano una minaccia per loro, è quello di piegare l’attuale generazione di bambini nel fiorente sistema di identità digitale globale. Quando diventeranno adulti, saranno così abituati a essere tracciati e monitorati che la maggior parte non sarà nemmeno in grado di comprendere gli avvertimenti del passato sulla perdita della privacy. Saranno condizionati a sentirsi a proprio agio con ciò che le generazioni precedenti considererebbero un soffocante controllo tecnocratico sulle loro vite.

Curiosi di conoscere la sicurezza e l’efficacia delle iniezioni di Covid per bambini e ragazzi? 

Guarda la video intervista di 15 minuti con la pediatra Dott.ssa Angelina Farella.

Gavi descrive un sistema di identificazione globale che includerà, per sua stessa ammissione, informazioni di identificazione personale sull’istruzione, la storia sanitaria, i documenti finanziari e l’attività di acquisto di ogni persona.

“Nel 2018, attraverso INFUSE, Gavi chiede innovazioni che sfruttino le nuove tecnologie per modernizzare il processo di identificazione e iscrivere i bambini che hanno più bisogno di vaccini salvavita”.

La dichiarazione di cui sopra è perfettamente in linea con l’Obiettivo di sviluppo sostenibile 16.9 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile, che richiede una digitalizzazione identità legale per tutte le persone in tutto il mondo, inclusa la registrazione alla nascita, entro il 2030. Ciò richiede la raccolta dati biometrici su ogni individuo e archiviandolo per sempre nel cloud.

Gavi si riferisce a sfruttando le nuove tecnologie.

Ad un certo punto, questo probabilmente includerà i vaccini sottocutanei a punti quantici che possono essere somministrati tramite una tecnologia finanziata da Gates e sviluppata presso il Massachusetts Institute of Technology. Questa tecnologia consente di memorizzare le informazioni mediche sotto la pelle con l’aiuto di microaghi.

Il tatuaggio con inchiostro invisibile contiene punti quantici non più grandi di pochi nanometri che formano un codice QR, visibile solo quando illuminato dalla luce a infrarossi di un’app per cellulare.

A dicembre 2019, secondo West Media gratuito:

“Robert S. Langer e il suo team al MIT hanno sviluppato e brevettato la tecnica con cui i cerotti transdermici possono essere utilizzati per etichettare le persone con inchiostro invisibile per conservare i dati medici e altre informazioni per via sottocutanea. La ricerca è stata finanziata dalla Bill and Melinda Gates Foundation e dal Koch Institute for Integrative Cancer Research”. [Enfasi aggiunta]

Questa tecnologia è molto più che vaccinazioni. Questo è un modo per contrassegnare digitalmente ogni essere umano e sviluppare un dossier onnicomprensivo di informazioni personali che seguirà ogni individuo dalla culla alla tomba, senza che nessuno di questi sia esente dagli occhi indiscreti del Big Government e dei suoi partner aziendali.

Ma non fidarti della parola di questo giornalista.

In “ACCESSO AD ALTRI SERVIZI“, nel grafico sottostante, Gavi rivela il vero motivo per cui è così intento a far arrivare dozzine di vaccini tra le braccia di bambini, adolescenti e giovani adulti.

 Nel nuovo sistema bestiale tecnocratico, l’informazione rappresenta il potere, il modo in cui pistole e carri armati proiettavano il potere nell’era pre-digitale.

Molto semplicemente, i piani di Gates di “registrare” digitalmente i nostri neonati, bambini piccoli e adolescenti rappresentano la porta per i predatori globalisti per esercitare un dominio a tutto campo su ogni aspetto delle loro future vite adulte.

Questo è esattamente ciò che dice Gavi quando descrive allegramente i tentacoli di vasta portata di un nuovo sistema di identificazione globale che sta costruendo in collaborazione con Gates, il World Economic Forum, la Fondazione Rockefeller e una miriade di altre potenze mondialiste.

“Man mano che il bambino cresce, la tessera sanitaria digitale per bambini può essere utilizzata per accedere a servizi secondari, come la scuola primaria o i servizi finanziari, fungendo da base per un’identità digitale ampiamente riconosciuta”, afferma Gavi.

Questo sistema alla fine sarà necessario per la partecipazione a ogni aspetto della società – salute, istruzione, banche, privilegi di guida, acquisto e vendita – il tutto racchiuso in un’unica carta d’identità digitale integrata e globalizzata che consente ai tecnocrati predatori di raccogliere tutti i dati che vogliono lungo il tuo percorso della vita.

Se le parti interessate adeguatamente autorizzate non amano ciò che vedono – se il tuo punteggio di credito sociale scende troppo in basso – possono “programmare” il tuo conto bancario per bloccare il tuo accesso al nuovo denaro digitale o limitare la disponibilità del tuo denaro a determinati luoghi e volte.

Gavi è anche legato a un’altra iniziativa globalista finanziata da Gates: l’alleanza ID2020 – che annovera tra i suoi “partner globali” la Rockefeller Foundation, Microsoft e Accenture.

In una sottosezione del suo articolo di 5 pagine intitolato “OPPORTUNITÀ”, Gavi afferma:

“Secondo l’Alleanza ID2020 – una partnership pubblico-privata che include Gavi – l’uso delle tessere sanitarie digitali per i bambini potrebbe migliorare direttamente i tassi di copertura garantendo un record verificabile e accurato e spingendo i genitori a portare i propri figli per una dose successiva. Dal punto di vista dei genitori, i documenti digitali possono rendere conveniente tenere traccia dei vaccini di un bambino ed eliminare scartoffie inutili. E man mano che i bambini crescono, la loro tessera sanitaria digitale può essere utilizzata per accedere a servizi secondari, come la scuola primaria, o per facilitare il processo di ottenimento di credenziali alternative. In effetti, la tessera sanitaria digitale potrebbe, a seconda delle esigenze e della disponibilità del paese, diventare potenzialmente il primo passo per stabilire un’identità legale ampiamente riconosciuta”.

L’impatto di questa tecnologia sulla società sarà agghiacciante.

E i tecnocrati di Gavi non immaginano che nessun bambino abbia una via d’uscita.

La tabella sopra nota, con un tono piuttosto sinistro, che nessun bambino sfugge alla tirannia tecnocratica quando afferma:

“Sono necessarie tecnologie digitali innovative in tutte le fasi della catena del valore dell’immunizzazione per garantire che ogni bambino sia raggiunto con tutti i vaccini raccomandati”.

Gavi si vanta di aver “prevenuto più di 13 milioni di morti” in tutto il mondo fornendo vaccinazioni ai bambini dei paesi poveri. Quello che non troverai in nessuno dei suoi documenti è come il suo più grande finanziatore privato, Bill Gates, abbia anche ucciso, sterilizzato e danneggiato in modo permanente decine di migliaia di bambini in India e in altri paesi con le sue iniezioni sperimentali.

È ora che i politici americani, repubblicani e democratici allo stesso modo, inizino a essere ritenuti responsabili per il loro finanziamento di organizzazioni predatorie e globaliste come Gavi con miliardi di dollari di tasse statunitensi. Anche se ritieni che stiamo facendo un favore ai bambini aumentando continuamente il numero di vaccini pompati nei loro piccoli corpi, come giustifichi l’utilizzo del programma vaccinale in continua crescita come gateway per creare un’identità digitale globale per tutte le persone?

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/

®wld

La tua quota di carbonio obbligatoria

Lascia un commento

I tecnocrati stanno preparando quote di carbonio personali “obbligatorie”

Pubblicato da: Paul Joseph Watson tramite Summit News

Come previsto, i meme sulla pandemia e sul riscaldamento globale si stanno fondendo perché sono entrambi orchestrati dalla stessa identica folla allarmista di ideologi dello sviluppo sostenibile. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite sono il filo conduttore per il futuro dell’umanità e sono totalmente integrati nel Grande Reset del WEF.

Il referenziato Articolo sulla natura stati,

L’introduzione delle quote personali di carbonio (PCA), una proposta di politica di mitigazione sviluppata negli anni ‘19905, è maturo per una rivisitazione. Questa politica mira a collegare l’azione personale con gli obiettivi globali di riduzione del carbonio. Uno schema PCA comporterebbe che tutti gli adulti ricevano un’indennità di carbonio uguale e negoziabile che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali. Nel suo progetto originale, l’indennità potrebbe coprire circa il 40% delle emissioni di carbonio legate all’energia nei paesi ad alto reddito, comprese le emissioni di carbonio degli individui relative a viaggi, riscaldamento degli ambienti, riscaldamento dell’acqua ed elettricità6. Si prevedeva che le indennità venissero detratte dal budget personale ad ogni pagamento per il carburante per il trasporto, i combustibili per il riscaldamento domestico e le bollette dell’elettricità. Le persone in carenza sarebbero in grado di acquistare unità aggiuntive nel mercato del carbonio personale da quelle con eccesso da vendere. Nuove e più ambiziose proposte di PCA includono emissioni a livello di economia, che comprendono cibo, servizi ed emissioni di carbonio legate al consumo7, per esempio.

Ciò si traduce nella microgestione di tutte le persone soggette al sistema. Il controllo totale su tutta la produzione e il consumo è sempre stato il fine di Technocracy. Editor TN

I tecnocrati stanno preparando quote di carbonio personali “obbligatorie” che introdurrebbero il razionamento in ogni area della tua vita tramite un’app che registrerebbe i tuoi viaggi, le spese di riscaldamento e persino il cibo che mangi.

Sì davvero.

La proposta è stata presentata sulla rivista scientifica Natura da quattro “esperti” ambientali come mezzo per ridurre le emissioni globali di carbonio.

A tutti verrebbe rilasciata una “carta per le quote di carbonio” “che comporterebbe a tutti gli adulti di ricevere una quota di carbonio negoziabile uguale che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali [di carbonio]”.

Gli autori chiariscono che il programma sarebbe una “politica obbligatoria nazionale”.

Le unità di carbonio verrebbero “detratte dal budget personale con ogni pagamento di carburante per il trasporto, combustibili per il riscaldamento domestico e bollette dell’elettricità” e chiunque superasse il limite sarebbe costretto ad acquistare unità aggiuntive nel mercato del carbonio personale da quelli con eccesso da vendere .”

Ciò significa che i ricchi che volano su jet privati ​​potrebbero semplicemente aggirare del tutto il sistema (che comunque avrebbero in parte di proprietà tramite investimenti) semplicemente acquistando crediti di carbonio e continuando a vivere il loro stile di vita lussuoso.

La proposta chiarisce che i mezzi per misurare l’assorbimento di unità di carbonio da parte di una persona per i viaggi funzionerebbero “sulla base del monitoraggio della cronologia dei movimenti dell’utente”.

Gli autori fanno notare come la normalizzazione della tracciabilità dei contatti tramite le app C-O-V-I-D-1-9 garantirà che un sistema simile possa essere utilizzato per tenere traccia dei crediti di carbonio con il minimo sforzo.

“Studi recenti mostrano come le app di tracciamento dei contatti C-O-V-I-D-1-9 siano state implementate con successo con schemi obbligatori in diversi paesi dell’Asia orientale come Cina, Taiwan e Corea del Sud”, afferma l’articolo.

#GreatReset: Personale #carbonio indennità (APC) potrebbero svolgere un ruolo nel raggiungimento #clima obiettivi che collegano l’azione personale con gli obiettivi di riduzione del carbonio. Tutti gli adulti riceverebbero una quota di carbonio negoziabile che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali. https://t.co/Fn4gFmmval

– Geopolitica e Impero (@Geopolitics_Emp) 9 settembre 2021

“In questi paesi, le app hanno valutato la cronologia dei viaggi e lo stato di salute dell’utente, svolgendo un ruolo chiave nel monitoraggio delle infezioni”.

In effetti, gli autori notano specificamente come il rispetto indiscutibile di massa delle normative sul blocco del COVID abbia ingrassato i pattini per un’ulteriore tirannia invadente e che “di conseguenza le persone potrebbero essere più preparate ad accettare il monitoraggio e le limitazioni relative agli PCA per ottenere un clima più sicuro”.

La crescente sofisticazione delle tecnologie di intelligenza artificiale renderebbe anche “possibile monitorare e gestire facilmente” le “emissioni legate al cibo e al consumo” delle persone.

In altre parole, mangiare quello che il Grande Fratello ritiene essere un eccesso di carne rossa o qualsiasi altra cosa ritenuta “dannosa” per il pianeta si tradurrà in una riduzione del credito di carbonio.

Tuttavia, continua a mangiare insetti e vermi raccomandati dalle Nazioni Unite e sarai sicuro di rimanere entro il limite della tua razione.

“Abbiamo ancora il potere di contrastare il governo degli esperti attraverso mezzi democratici”, scrive Wesley Smith. “Ma se ci manca il coraggio, se accettiamo, ancora una volta, vincoli significativi alla libertà in nome della protezione della salute, il morbido totalitarismo che avremo facilitato non sarà colpa loro. Sarà nostro”.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, anche l’idea di “blocco climatico” viene normalizzata alla luce della conformità di massa ai blocchi pandemici.

E sostengono ancora che il “Grande Reset” sia una “teoria del complotto infondata”.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/i-tecnocrati-stanno-preparando-quote-di-carbonio-personali-obbligatorie/

®wld

Dopo i passaporti dei v-a-c-c-i-n-i sono “indennizzi personali di carbonio”

Lascia un commento

Pubblicato da: Wesley J. Smith tramite The Epoch Times 14 settembre 2021

La p-a-n-d-e-m-i-a e l’isteria del riscaldamento globale sono la stessa cosa, emanate dagli stessi tecnocrati pazzi. Pertanto, proprio come vengono promossi i passaporti dei v-a-c-c-i-n-i per salvarci tutti dal C-O-V-I-D, i “Personal Carbon Allowance” (PCA) ci salveranno tutti dal riscaldamento globale. Editor TN

La p-a-n-d-e-m-i-a di C-O-V-I-D-1-9 ha offerto una scusa senza precedenti per aspiranti autoritari per soffocare la libertà.

Per combattere il v-i-r-u-s, abbondano i controlli governativi un tempo impensabili. Intere economie sono state chiuse, aziende chiuse involontariamente e persone licenziate.

Le app di tracciamento dei contatti sono state inventate per avvisare l’utente quando esposto a qualcuno con il v-i-r-u-s,, ma tengono anche un registro chiaro dei movimenti individuali.

I mandati sui v-a-c-c-i-n-i imposti attraverso “passaporti” facilitati da app telefoniche stanno ora proliferando. Presto, il mantenimento dell’occupazione o la capacità di partecipare liberamente alla società potrebbero dipendere dalla prova di aver ricevuto un v-a-c-c-i-n-o .

Ok, Wesley. È certamente una medicina difficile, ma era necessaria come misura di salute pubblica per sconfiggere una pericolosa malattia trasmissibile. Una volta che il C-O-V-I-D-1-9 svanisce o diventa endemico come l’influenza, tutto torna alla normalità. Destra?

Non se i tecnocrati ottengono ciò che vogliono. Il C-O-V-I-D-1-9 ha stimolato il loro appetito per il potere e ora vogliono che la loro attuale influenza “temporanea” sul modo in cui viviamo diventi un elemento permanente della società.

La domanda è come convincere le persone a rinunciare a più libertà. Un potenziale piano imporrebbe un controllo tecnocratico internazionale in nome della prevenzione di future pandemie.

Tale approccio è stato presentato nel 2020 dal Dr. Anthony Fauci in un articolo di cui è coautore su una rivista scientifica che sostiene che le Nazioni Unite e l’OMS siano autorizzate a mettere in atto misure che avrebbero “ricostruire l’infrastruttura dell’esistenza umana. “

Combattente il riscaldamento globale presenta un pretesto ancora più inquietante per stabilire il sistema di regole da parte degli esperti. Le restrizioni alla libertà personale sono state a lungo promosse come profilassi necessaria per prevenire il degrado ambientale. Ma ora vengono spacciati come mezzo per proteggere la salute e il benessere umani.

E la “buona notizia” – dal punto di vista autocratico – è che, a differenza di C-O-V-I-D-1-9, l’obiettivo di emissioni di carbonio “nette zero”, che ci dicono deve essere imposto per impedirci di bollire come un’aragosta nella pentola , non potrebbe mai essere raggiunto. Genio! Ciò significa che la tecnocrazia non finirebbe mai.

Un recente editoriale sul Journal of Medical Ethics delinea la mentalità.

“Molti governi hanno affrontato la minaccia della p-a-n-d-e-m-i-a di C-O-V-I-D-1-9 con finanziamenti senza precedenti”, si legge nell’editoriale. “La crisi ambientale richiede una risposta di emergenza simile”.

Ma non si tratterebbe solo di spendere più soldi. Lo farà solo il rimodellamento più radicale della società.

I governi dobbiamo apportare cambiamenti fondamentali al modo in cui le nostre società ed economie sono organizzate e al modo in cui viviamo”, afferma l’editoriale. “I governi devono intervenire per supportare la riprogettazione dei sistemi di trasporto, città, produzione e distribuzione di cibo, mercati per investimenti finanziari, sistemi sanitari e molto altro”.

Se questo suona sospettosamente come il dottor Fauci, è perché tutti i tecnocrati la pensano allo stesso modo.

I piani elaborati dagli “esperti” limiterebbero anche la nostra libertà sottoponendoci tutti a un sistema di sorveglianza ad alta tecnologia, inquietantemente simile al tirannico sistema cinese di credito sociale. Una difesa articolo nella prestigiosa rivista scientifica Nature di quattro “esperti” ambientali, presenta una di queste proposte molto inquietanti: un mezzo per limitare il comportamento individuale noto come “permessi personali di carbonio” o PCA.

“Uno schema PCA sarebbe ‘una politica nazionale obbligatoria’ che comporterebbe che tutti gli adulti ricevano un’indennità di carbonio negoziabile uguale che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali [di carbonio]”, si legge nell’articolo.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/dopo-i-passaporti-del-vaccino-le-sue-quote-di-carbonio-personali/

®wld

I tecnocrati sono determinati a ridurre ogni essere umano a un codice QR

Lascia un commento

Pubblicato da: Leo Hohmann

Il colpo di stato di Technocracy, in pieno svolgimento, intende trasformare il mondo in una dittatura scientifica in cui ogni essere umano sarà monitorato, monitorato e gestito dalla culla alla culla. La documentazione a riguardo è prontamente disponibile e molto chiara. L’unica domanda è se i cittadini resisteranno o meno. Editor TN

Senza fanfara e senza quasi una sbirciatina dai media dell’establishment di proprietà delle multinazionali, l’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite, conosciuta anche come l’OMS, ha emesso un documento la scorsa settimana che dovrebbe far scattare un campanello d’allarme per gli amanti della libertà e della libertà ovunque.

Il documento fornisce una “guida” per ogni nazione del mondo su come implementare i passaporti sanitari digitali, cosa che Bill Gates, Klaus Schwab e altre élite di potere hanno affermato dallo scorso anno sarebbe assolutamente essenziale per sconfiggere la pandemia di Covid.

Il titolo da solo del documento sembra progettato per respingere il lettore medio e farlo addormentare: Documentazione digitale dei certificati C-O-V-I-D-1-9: stato v-a-c-c-i-n-a-le: specifiche tecniche e linee guida per l’implementazione.

L’OMS sta lavorando con i Centri statunitensi per il controllo delle malattie, o CDC, “per produrre uno standard di alto valore per l’adozione internazionale e lo scambio di informazioni tecniche”. In parole povere, stiamo parlando di un passaporto sanitario digitale. Questi passaporti, come abbiamo approfondito negli articoli precedenti, non hanno altro scopo che quello di tracciare e tracciare il movimento delle persone in tempo reale, raccogliendo dati lungo tutto il percorso.

In altre parole, uno dei diritti più basilari in qualsiasi società libera, la libertà di movimento, sarà infranto se la tua città, stato o nazione seguirà i consigli dell’OMS, del World Economic Forum o di uno qualsiasi dei suoi partner tecnologici come Microsoft, Google, Facebook, ecc.

Il documento dell’OMS afferma che il suo scopo è fornire standard e specifiche per i governi e gli appaltatori che cercano di imporre passaporti vaccinali digitali alle popolazioni globali.

“Questo è un documento di orientamento per i paesi e i partner attuatori sui requisiti tecnici per lo sviluppo di sistemi di informazione digitale per l’emissione di certificati digitali interoperabili basati su standard per lo stato di vaccinazione COVID-19 e considerazioni per l’implementazione di tali sistemi, ai fini della continuità delle cure. , e la prova della vaccinazione”.

È possibile trovare una versione ridotta del documento di 99 pagine, con grafici utili, alcuni dei quali sono riprodotti di seguito qui.

Come si può vedere nello screenshot sopra, questa tecnologia verrà utilizzata per tracciare non solo il movimento delle persone, ma anche per monitorare il loro bisogno di “continuità delle cure”, che predice il desiderio dell’OMS di vaccini continui e colpi di “richiamo” in perpetuo per ogni uomo, donna e bambino.

Il sistema è persino progettato [vedi screenshot sotto] per la massima stampabilità in modo che i titolari di passaporti vaccinali “senza smartphone” può ricevere un codice QR stampato. “

Il documento è stato emesso il 27 agosto con il pubblico previsto di stati membri dell’OMS e appaltatori tecnologici con una partecipazione nel business del passaporto digitale, dove le aziende tecnologiche potranno raccogliere miliardi di profitti nei prossimi anni installando questa nuova rete di sorveglianza.

Questo documento parla della necessità di implementare passaporti vaccinali digitali in tutta la società e di come farlo.

“I registri delle vaccinazioni possono anche fornire la prova dello stato di vaccinazione per scopi non correlati all’assistenza sanitaria”, sottolinea l’OMS a pagina 14.

Un certificato di vaccino digitale è definito nel documento come “una rappresentazione firmata digitalmente del contenuto dei dati che descrive un evento di vaccinazione”.

L’imminente Quarta Rivoluzione Industriale

Se i governi e i loro partner tecnologici riusciranno a implementare questo sistema e a convincere il pubblico ad accettarlo, il passo successivo, già previsto dal World Economic Forum, è spostare il codice QR dallo smartphone al corpo reale della persona.

Klaus Schwab, direttore e fondatore del WEF, che ospita ogni anno a Davos, in Svizzera, i principali attori del potere politico ed economico mondiale, ha dichiarato nel 2016 durante la promozione del suo libro sulla Quarta rivoluzione industriale, che questa rivoluzione globale “porterà a una fusione delle nostre identità fisiche, biologiche e digitali”.

Schwab ama dire che il Covid e il cosiddetto “Great Reset” annunciato dal World Economic Forum nel luglio dello scorso anno, costringeranno le persone a interagire con le macchine in modi nuovi e diversi.

Non stava scherzando. Ascolta Schwab nel video qui sotto che prevede che in questo processo di fusione, entro il 2026, le persone avranno un chip impiantato nella pelle o nel cervello che le collegherà a Internet.

Il libro di Schwab, pubblicato alla fine del 2016, affermava che era vicino il tempo in cui gli sviluppi tecnologici non solo avrebbero “cambiato il modo in cui viviamo e lavoriamo”, ma sarebbero stati “anche idee stimolanti su cosa significhi essere umani. “

Ovviamente c’è un segmento della popolazione, in tutto il mondo, che Schwab, Gates, Fauci, Rockefeller, Soros, Buffet e il resto delle élite sanno che non accetteranno mai il loro piano per cambiare l’idea stessa di cosa significa essere umano.

È qui che il lancio dei controversi colpi di m-R-N-A C-o-v-i-d è stato estremamente prezioso per gli strateghi dietro il nuovo ordine mondiale. Stanno ottenendo un’ottima idea di chi avranno bisogno di rieducare o, se ciò non è possibile, eliminare del tutto dalla società.

È qui che entrano in gioco i certificati/passaporti digitali. Sono per loro stessa natura coercitivi, un ovvio assalto diretto alla libertà umana fondamentale. Chiunque accetti una tale intrusione nel proprio movimento e nella propria privacy è chiaramente già pronto per l’ultimo “marcamento” del nuovo ordine mondiale, che sarà quello di accettare il codice QR segnato direttamente sulla propria pelle utilizzando una tintura invisibile. Gates ha già finanziato un progetto al MIT per fare proprio questo.

Il documento dell’OMS menziona anche che, una volta stabiliti, questi certificati digitali potrebbero essere caricati con dati che includono non solo lo stato del vaccino Covid, ma tutti i vaccini e le cartelle cliniche. L’obiettivo finale è avere un sistema di identificazione globale abbinato al proprio stato di vaccino, un sogno che le fondazioni Gates e Rockefeller si sono sforzate di realizzare sin dal lancio dell’iniziativa ID2020 nel 2019, prima che il Covid fosse una cosa.

In effetti, la china scivolosa verso la trasformazione di ogni uomo, donna e bambino in un QR Code ambulante è già stata percorsa in tutto il mondo.

I codici QR scansionabili che consentono a datori di lavoro, aziende e altre organizzazioni di vedere il tuo stato di vaccinazione e decidere se consentirti di accedere alle loro proprietà si stanno già facendo strada in diversi stati e città negli Stati Uniti e in tutta Europa.

La società del “mostra le tue carte” sta emergendo davanti ai nostri occhi e pochissimi americani sembrano preoccupati, o addirittura consapevoli.

Una compagnia ha chiamato MyIR Mobile sta lavorando in diversi stati, fornendo un’app che consente all’utente “di dimostrare il proprio stato di Covid per viaggi, scuola, lavoro o qualsiasi altra situazione in cui è richiesta la prova. Basta registrare il tuo account e aprire il codice QR nella tua app per consentire ad altri di scansionare la tua prova di vaccinazione.

Lo screenshot qui sotto è solo una delle bombe tecnocratiche che si possono trovare sul sito Web di MyIR Mobile.

In vero stile distopico, questa azienda strombazza la sua app “mostra i tuoi documenti” come se fosse un grande risultato, come come ha fatto l’umanità a cavarsela per migliaia di anni senza avere un’app per telefono con codice QR scansionabile che consente loro di essere rintracciati e rintracciati , per veder interrogata e contestata la loro mera presenza in un luogo pubblico, come se fossero proprietà di qualcuno? Un cane al guinzaglio ha più libertà di così, ma sei comunque incoraggiato a “registrarti ora”. È “semplice e sicuro”.

Questo è il classico caso di un’azienda tecnologica che commette terrorismo digitale contro l’umanità.

Non c’è altro modo per aggirarlo. Questa è la forma digitale della società “mostra le tue carte” della Germania nazista, che si annuncia come arrivata nella Casa dei Coraggiosi e nella Terra dei Liberi. Non si nasconde più. È proprio nelle nostre facce.

La premessa dietro MyIR Mobile è chiara: o fatti vaccinare o la tua vita è finita. È solo una delle dozzine di tali aziende tecnologiche che cercano di incassare la “nuova normalità” impazzita che le élite globaliste hanno creato sulla scia della pandemia di Covid.

Stanno usando il potere della tecnologia per il massimo del male, per cancellarti letteralmente da tutta la società.

Questi sono i tecnocrati globali che mettono piede sulla porta di un posto che non hanno alcun diritto di essere – la tua assistenza sanitaria personale – e affermano di avere il diritto di convincere ogni azienda a discriminarti in base al tuo cosiddetto “status di vaccino”, che non ha nulla a che fare con il fatto che tu sia sano o meno o un pericolo per gli altri.

Il CDC e il bugiardo Fauci hanno già ammesso che questi vaccini non ti impediscono di contrarre il Covid, non ti impediscono di diffondere il Covid e ti proteggono solo da “malattie gravi” da tre a cinque mesi. Entro cinque mesi la tua protezione inizia a calare seriamente e avrai bisogno di un altro “richiamo” per mantenere il tuo ambito status di “completamente vaccinato”.

Coloro che non possono dimostrare di avere tale status non solo saranno discriminati, ma il governo incoraggerà le aziende a discriminarli.

Il movimento per i diritti civili è stato combattuto e vinto su questo stesso tipo di discriminazione legalizzata.

Le guerre sono state combattute per molto meno.

Le élite globaliste amano suonare la dialettica hegeliana: A crisi [reale o fabbricato] provoca a reazione dalle persone, che chiedono al governo di agire per proteggerli, e poi l’orribile soluzione viene portato avanti.

E non si fermerà con i passaporti digitali dei vaccini.

Questa è solo la prima tappa sulla strada per la creazione di un ID digitale che sarà richiesto a tutti i “cittadini globali” per poter acquistare o vendere. Inizierà con il tuo stato di vaccinazione e alla fine includerà punti dati che consentono al governo e al mondo aziendale di sapere tutto su di te in una sola occhiata.

Alcuni riconosceranno questi cambiamenti sociali come tirannia e si opporranno alla trasformazione.

Ecco perché è fondamentale inserire tutti i bambini nel sistema. Fauci e compagnia stanno spingendo freneticamente il vaccino per i bambini di 11 anni e sotto. Ce l’hanno già per quelli dai 12 ai 18 anni. Vogliono questo così i giovani cresceranno pensando che sia normale che gli venga chiesto di dimostrare il proprio stato di vaccinazione prima di poter entrare in luoghi pubblici e aziende. Non ha nulla a che fare con la salute e tutto con la messa in atto delle strutture di un nuovo stato di sorveglianza in cui ogni essere umano sarà tracciato e rintracciato 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX in tempo reale.

Fai come ti viene detto o preparati a ibernare in casa tua per il resto della tua vita, incapace di lavorare, fare la spesa, viaggiare ovunque, andare ovunque.

Se non ti senti a tuo agio in un mondo del genere, preparati a resistere.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/technocrats-are-determined-to-reduce-every-human-to-a-qr-code/

Non perderti questo articolo: Norimberga: “Stavo solo eseguendo gli ordini” – Quando la Storia si ripete

®wld

Older Entries