Home

ANTI HUMAN

Lascia un commento

COVID lo ha accelerato, ma è sempre stato lì: saperne di più su ciò che è distinto e innegabile agenda antiumana dietro il NWO.

L’agenda anti-umana del NWO accelerata dall’operazione Coronavirus

di Makia Freeman
dal sito Web TheFreedomArticles

A PRIMA VISTA…LA STORIA:
Le restrizioni della truffa COVID, mentre negano la libertà e distruggono la vita, sono indicative di un programma più profondo.

LE IMPLICAZIONI:
Tutti gli aspetti disumanizzanti della plandemia e del Nuovo Ordine Mondiale riflettono l’agenda antiumana, che ha preso velocità mentre tenta di cambiare l’essenza dell’umanità – per sempre …

L’Anti-Human Agenda che è alla base del NWO (Nuovo Ordine Mondiale) sta entrando nettamente in vista con l’avvento della truffa COVID (Operazione Coronavirus) e dei suoi strumenti sperimentali di distruzione di mRNA nano-infusi che chiamano “v/a/c/c/i/n/i“.

Sotto tutto il caos c’è un piano freddamente calcolato e agghiacciante che è un programma del tutto anti-umano.

Ho accennato a questa agenda in precedenza nei miei articoli precedenti, come nella mia serie di articoli del 2015 Tutto è falso e nel mio articolo del 2016 L’agenda sintetica – Il cuore distorto del nuovo ordine mondiale” in cui delineo lo stesso concetto di base , vale a dire che il nostro stato d’essere e il nostro mondo naturale vengono attaccati e usurpati da una falsa versione sintetica della realtà che cerca di superarla e soppiantarla.

COVID ha messo a fuoco questo programma anti-umano.

Punta di cappello a David Icke per il suo recente video molto al di sotto su questo tema.

Bill Gates – A capo della carica

Bill Gates non è solo diventato il consumatofrontman dei NWO,ma è anche diventato un cattivo di proporzioni da cartone animato, con il suo dito apparentemente in ogni torta.

Gates o investe in,

… e molto altro ancora.

Nel frattempo acquistando più terreni agricoli negli Stati Uniti di qualsiasi altra singola persona.

L’idea stravagante più recente di Gates è quella di combinare zanzare e v/a/c/c/i/n/i GM per produrre siringhe volanti – zanzare geneticamente modificate che ti inietterebbero.

La sua ipocrisia è sbalorditiva se si considera come vola in tutto il mondo su jet privati ​​mentre fa lezione alle persone sulla loro impronta di carbonio, proprio come fanno molti altri cospiratori della NWO.

Recentemente Gates ha persino avuto l’audacia di mostrare il suo amore per gli hamburger di manzo dicendo a tutti che presto dovranno mangiare carne sintetica prodotta in laboratorio.

Nel frattempo, cosa pensi che farà Gates con tutti quei terreni agricoli?

Tutte queste cose che Gates sta toccando sono coinvolte, in un modo o nell’altro, con la sostituzione del reale con il falso. Invece del cibo vero, promuove il cibo falso. Invece della vera salute, promuove la falsa salute o più semplicemente la malattia.

Invece di informazioni reali, promuove informazioni false o più semplicemente propaganda. Invece della vera scienza, promuove la falsa scienza dell’AGW (riscaldamento globale antropogenico) o del cambiamento climatico causato dall’uomo .

Invece di affermare la vita della ricerca sul miglioramento della fertilità, promuove la ricerca che distrugge la vita per aumentare l’infertilità.

The Anti-Human Agenda – Demonization of Carbon

Un riflesso significativo dell’agenda antiumana può essere visto nella demonizzazione incessante del carbonio.

L’umanità è una forma di vita basata sul carbonio .

Spesso i computer sono chiamati forme di vita basate su silicio. Ho persino visto partite di scacchi uomo contro macchina incorniciate come tornei “carbonio contro silicio”.

Il carbonio è fondamentale per la nostra identità, ma viene preso di mira e diffamato.

Perché…?

L’articolo UN’s Anti-Human Push to De-Carbonize The World discute di come coloro che gestiscono il culto del cambiamento climatico (e promuovono l’ idea non scientifica di AGW) stanno demonizzando tutto il carbonio – non solo l’anidride carbonica o la CO2 – prendendo di mira tutto “l’inquinamento da carbonio” e spingendo per un mondo in cui non esista tale inquinamento da carbonio .

L’articolo riporta il capo delle Nazioni Unite Antonio Guterres e la sua ‘nuova frase’:

“Il capo delle Nazioni Unite chiede ai paesi di porre fine a quella che chiama una guerra alla natura e invece di abbracciare un futuro senza inquinamento da carbonio che inneschi il riscaldamento globale.

Poiché un anno estremo per uragani, incendi e ondate di caldo giunge al termine, il capo delle Nazioni Unite ha sfidato i leader mondiali a fare del 2021 l’anno in cui l’umanità pone fine alla sua “guerra alla natura” e si impegna per un futuro privo di carbonio che riscalda il pianeta inquinamento.”

L’ editore di Technocracy.news Patrick Wood ha fatto il seguente astuto commento:

“La guerra irrazionale delle Nazioni Unite al carbonio è una guerra contro l’umanità stessa. Tuttavia, se lo spopolamento è l’obiettivo finale, allora ha perfettamente senso perché il corpo umano è al 12% di carbonio.

Il ciclo del carbonio nella produzione alimentare e nella nutrizione umana richiede CO 2 , e in abbondanza “.

È assurdo “dichiarare guerra” a un elemento della tavola periodica , specialmente a uno così abbondante ed essenziale come il carbonio, se non visto dalla prospettiva dell’agenda antiumana.

L’anidride carbonica è ben lungi dall’essere un nemico:

è essenziale per tutta la vita vegetale (è il loro equivalente dell’ossigeno), e infatti, più CO 2 abbiamo, più verde diventa il pianeta, il che si traduce in maggiori benefici per noi.

Ci sono molti scienziati che diffondono queste informazioni, come il dottor William Happer , professore di fisica alla Princeton University.

Happer ha esposto gli argomenti degli allarmisti sul cambiamento climatico – il “culto del carbonio” come li chiama lui.

Dobbiamo AUMENTARE il livello di CO 2 sul pianeta … non diminuirlo …

Happer spiega perché l’inquinamento da carbonio è il mito principale che sta alla base degli argomenti degli allarmisti.

I dati di milioni di anni mostrano che il clima è sempre cambiato (riscaldamento o raffreddamento).

Più CO 2 inietti in un’area chiusa con piante (ad esempio una serra), più le piante crescono.

Le piante amano CO 2 e prosperare su di esso; man mano che la popolazione cresce, la CO 2 aumenta, generando un pianeta più verde e più cibo.

È un sistema straordinario e sostenibile se lasciamo che sia invece di manometterlo.

Anche il sole viene “demonizzato”

Non è solo il carbonio ad essere preso di mira:

anche altri aspetti del mondo naturale, come il sole stesso, vengono demonizzati.

Sì, un’eccessiva esposizione ai raggi del sole può essere dannosa, specialmente nelle regioni tropicali, tuttavia nelle persone viene generata una deliberata paura del sole.

Il sole è accusato di provocare il cancro e il riscaldamento globale.

Uno dei folli esperimenti di geoingegneria di Gates prevedeva il tentativo di bloccare i raggi del sole. ..

La verità è che la pelle umana trasforma la luce solare in vitamina D tramite la sintesi del colesterolo .

Non a caso, anche il colesterolo, nonostante sia un nutriente grasso essenziale del corpo umano, è stato demonizzato per decenni.

Ho coperto la folle propaganda contro il colesterolo in questo articolo del 2015 Plastic Oils vs. Saturated Fats – Busting the Propaganda dove ho sottolineato che è una molecola di grasso sintetizzata da tutti gli animali perché è un componente strutturale cruciale delle nostre cellule.

Il colesterolo aiuta con problemi respiratori e gastrointestinali, crea vitamina D e fa parte del meccanismo di guarigione del nostro corpo.

Poiché alcuni di noi sono indotti a temere il sole, siamo incoraggiati a utilizzare sostanze chimiche cancerogene (crema solare) sulla nostra pelle

Poiché alcuni di noi sono indotti a temere il colesterolo, siamo incoraggiati a usare statine tossiche …

In entrambi i casi il risultato è lo stesso:

malattia, dolore e persino morte prematura che deriva dal voltare le spalle al reale e abbracciare il falso.

Transumanesimo

Questo programma anti-umano cerca di cambiare il corpo umano dall’interno verso l’esterno.

È la forza trainante del transumanesimo, la fusione dell’uomo con la macchina per creare l’ Umano 2.0 , un sovrumano presumibilmente potenziato con abilità speciali ma in realtà un subumano che è stato tagliato fuori dal suo potere naturale.

Uno studio scientifico del 2015 ( Anthropogenic Carbon Nanotubes Found in the Airways of Parisian Children) ha trovato nanotubi di carbonio (minuscoli tubi misurati in nanometri) nei polmoni di ogni singola persona testata.

Questi nanotubi possono essere facilmente utilizzati come biosensori, monitorandoti dall’interno.

Uno studio scientifico del 2017 ( New Quality-Control Investigations on Vaccines – Micro- and Nanocontamination ) ha rilevato che i v/a/c/c/i/n/i erano già altamente contaminati (o saturi) di nanoparticelle

Poi ci sono tutte le particelle che sono piovute su di noi a causa della spruzzatura delle scie chimiche da decenni ormai, che sono sicuramente entrate nei polmoni di molte se non quasi tutte le persone sulla Terra.

Sembrerebbe che l’umanità sia già stata infiltrata in una certa misura.

Questi nanotubi, nanosensori e nanoparticelle non sono solo in noi ma in tutta la vita biologica?

E questo ci porta all’editing genetico, al ricablaggio del DNA dei “v/a/c/c/i/n/i ” COVID che non sono v/a/c/c/i/n/i …

COVID – Un’accelerazione dell’agenda anti-umana

È davvero sorprendente vedere in quanti modi la truffa COVID ha fatto progredire la disumanizzazione del mondo.

MRNA sperimentale COVID non v/a/c/c/i/n/i

colpire il cuore dell’agenda antiumana, trasformando i nostri geni e manipolando il nostro DNA , il modello della nostra umanità.

I blocchi sono anti-umani, perché ci impediscono di essere pienamente nella nostra umanità toccando, socializzando, mescolando e interagendo.

I test COVID sospetti di accesso al cervello possono anche influenzare la nostra umanità, accedendo alla nostra sensibile piastra cribriforme che conduce al cervello.

Le maschere fanno parte del culto e del rituale COVID disumanizzante privando il nostro corpo e il cervello dei livelli essenziali di ossigeno vitale, rimuovendo la nostra individualità, distruggendo l’espressione libera e unica, facendoci sembrare robotici e molto altro ancora.

C’è così tanto dell’agenda antiumana nell’operazione Coronavirus, che si tratti degli aspetti disumanizzanti di,

  • maschere
  • riduzione dei contatti
  • interazioni touchless ricoperte di plastica
  • quarantena forzata a tue spese
  • essere proibito stare con gli anziani mentre muoiono …
COVID lo ha accelerato, ma è sempre stato lì: saperne di più su ciò che è distinto e innegabile agenda antiumana dietro il NWO.

COVID lo ha accelerato, ma è sempre stato lì: saperne di più su ciò che è distinto e innegabile agenda antiumana dietro il NWO.

Perché dovrebbero farlo?

A questo punto è logico chiedersi:

W hy diavolo sarebbero i cospiratori NWO fare tutto questo, quando soffrono troppo?

Perché distruggere la propria salute, darsi cibo adulterato (o “phude”), compromettere la propria fertilità e avvelenare la propria aria?

La migliore risposta a questa domanda è data da David Icke e altri, ed è semplicemente questa:

il nucleo interno del NWO non è completamente umano , quindi tutta la distruzione del mondo non influisce su di loro nello stesso modo in cui influisce su di noi.

Questa prospettiva dà anche credito alla teoria secondo cui, nel corso dell’essere resa più falsa e sintetica, la Terra viene terraformata per renderla più compatibile con qualsiasi forza ci sia dietro e meno supporto vitale per l’umanità.

Per guardare il video vai al link originale QUI o, clicca sull-immagine

Icke lo spiega nel video sopra, confrontando ciò che sta accadendo sulla Terra con il film Avatar, dove le persone Navi dalla pelle blu locale furono invase, e il metodo di invasione era che le persone invasori (umani) abitassero i corpi di Navi (noto come avatar ) in modo da fare amicizia con ed essere accettati dalla gente del posto, prima di usare quel punto d’appoggio per distruggerli:

“Una forza non umana, con una forma esteriore apparentemente umana, si è infiltrata nella società umana, ha dirottato le posizioni di potere e processo decisionale, ed è alla fine della conquista della società completamente umana, e trasformare gli esseri umani letteralmente nella sua intelligenza artificiale -collegato, la percezione dell’IA ha fornito schiavi su una scala [per cui] la parola schiavo non è sufficiente per descriverlo.”

Ho dato qualche informazione ( ciò che i mistici e profeti rivelato circa Enti Hyper-dimensionali) per la comprensione di questa forza non umano , che le persone hanno chiamato gli Arconti, il Djinn e molto altro ancora …

Basti dire che la radice dell’agenda anti-umana è questa forza anti-umana, e questa forza non ha scintilla creativa o volontà propria, ma come un parassita può attaccarsi solo all’energia creativa esistente di altri organismi, quindi dirottarli.

Se questa forza avesse potuto entrare e prendere il sopravvento, lo avrebbe già fatto.

Ha bisogno di ingannarci e dirottare la nostra attenzione , quindi richiede la nostra cooperazione e acquiescenza a un certo livello – e questa è la chiave esatta per sconfiggerlo

Conclusione: riconoscere l’agenda

Sciamani e leader spirituali di diverse culture in tutto il mondo nel corso dei secoli hanno parlato di questa forza con parole diverse e simbolizzata in modi diversi, ma è la stessa forza.

La plandemia COVID ha indiscutibilmente portato avanti questo programma anti-umano a un ritmo rapido. Dobbiamo riconoscere gli elementi in gioco qui e il quadro più ampio.

Le delusioni e le distrazioni a livello di spettacolo di marionette come sinistra contro destra , virus assassini o presunti arresti di massa imminenti di pedofili svaniscono nell’oblio quando si considera l’orrenda disumanizzazione che nega la vita che la truffa ha accelerato.

L’agenda antiumana è il fulcro del NWO .

Ciò che conta di più è che possiamo vederlo e fare tutto ciò che è in nostro potere per difendere e sostenere la nostra umanità di base

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

L’umanità sarà fortunata ad emergere da questo genocidio globale ingegnerizzato con anche un miliardo di sopravvissuti

3 commenti

Non siamo la prima civiltà sulla Terra ad affrontare una catastrofica CANCELLAZIONE

HAF

La civiltà umana come la conosciamo attualmente non sopravviverà a lungo. Oltre ai difetti strutturali critici che l’umanità ha incorporato nei suoi sistemi complessi (come cibo, elettricità, finanza, politica, ecc.), I globalisti anti-umani stanno rapidamente implementando piani per abbattere deliberatamente la razza umana e preparare la Terra per un futuro post-umano.

Quello che poche persone moderne sembrano riconoscere è che questa non è la prima volta che una civiltà umana cade sul pianeta Terra . Almeno un’ex civiltà globale è crollata e quasi tutte le prove della sua esistenza sono state a lungo sepolte o distrutte.

Guardati intorno oggi e fai questa domanda: vedi qualcosa che sopravviverebbe per 1.000 anni se la civiltà umana collassasse?

Nessun edificio rimarrebbe dopo 1.000 anni e quasi tutte le “cose” che definiscono la nostra società odierna scomparirebbero, specialmente se fossero sepolte sotto l’acqua e il fango a seguito dell’impatto di un asteroide o di un altro Diluvio Universale.

L’intero regno digitale della conoscenza umana svanirebbe, poiché oggi non esistono sistemi di archiviazione artificiali in grado di memorizzare informazioni per 1.000 anni. I dischi rigidi perdono la loro integrità in circa un decennio e persino i supporti di memorizzazione ottici si degradano nell’arco di un secolo o due.

Forse le uniche prove che potrebbero rimanere dalla nostra attuale civiltà sarebbero ponti di cemento e uno strato di microplastiche depositate in tutto il mondo, portando i futuri archeologi a dichiarare che questa civiltà collassata è esistita durante l ‘”epoca tossica”.

Le grandi piramidi in Egitto sarebbero sopravvissute, ovviamente. Come hanno già dimostrato attraverso almeno un crollo avvenuto più di 10.000 anni fa.

Leggi anche: Le piramidi di Giza si allineavano perfettamente con la cintura di Orione nell’anno 10.450 a.C.

La civiltà umana è molto più fragile di quanto la maggior parte delle persone riconosca, e con globalisti anti-umani come Bill Gates che ora cercano deliberatamente di far collassare la fotosintesi e l’intero approvvigionamento alimentare globale, non passerà molto tempo prima che la morte di massa acceleri.

L’umanità sarà fortunata ad emergere da questo genocidio globale ingegnerizzato con anche un miliardo di sopravvissuti … e questo è ancora molto più alto di quello che i globalisti stanno cercando di ottenere con le loro armi biologiche, le operazioni di terraformazione per alterare l’atmosfera e le campagne di disinformazione dei media per condurre terrorismo contro l’umanità.

Questo è l’argomento principale dell’odierno aggiornamento della situazione, che porta informazioni sorprendenti sulla vera storia dell’umanità e sul perché la civiltà umana come la conosciamo oggi è sull’orlo di un crollo catastrofico che metterà fine al mondo (umano) come lo conosciamo.

La lista dei re sumeri si estende per oltre 241.000 anni prima di un grande diluvio

Ascolta qui: https://www.brighteon.com/d5cef1c9-3335-4d77-b41e-e816a8394c95

Fonti: Afinalwarning.com ; Brighteon.com

Pubblicato sul sito web: https://humansarefree.com/

Correlati:

Il Sistema Operativo Umano

Come ti piace la tua neve? Naturale? O artificiale?

®wld

UNA NUVOLA NERA CHE STA DISINTEGRANDO LA SOCIETA’

Lascia un commento

Mascherine birichine

di: Dott. Roberto Slaviero

Alcuni giorni fa, un genitore mi ha portato una mascherina data a suo figlio nella scuola elementare, chiedendomi di fare un’analisi chimica, per evidenziare eventuali sostanze dannose alla salute.

Mi sono attivato e qui sotto i risultati ottenuti.

RAPPORTO DI PROVA N° 20LA42430 Laboratorio Analisi Chimiche Dott. A. Giusto – Servizi Ambiente S.r.l. Facente parte del gruppo LifeAnalytics

FARMACIA ALTA PUSTERIA APOTHEKE HOCHPUSTERTAL Via: Rainer, n° 8 Città: 39038 San Candido (BZ)

Data ricevimento: 09/11/2020 Data prelievo: 09/11/2020 — Campionamento eseguito da: Cliente Data inizio prove: 10/11/2020 Data fine prove: 11/11/2020

Descrizione campione:

Mascherina chirurgica

I risultati contenuti nel presente Rapporto si riferiscono esclusivamente al campione provato. La riproduzione parziale del presente Rapporto deve essere autorizzata per iscritto dal Laboratorio Emittente

Denominazione prova Unità di Valore misura LOQ Metodo di prova

RISULTATI DELLE PROVE

Alluminio (Al) mg/kg 7,5

Bario (Ba) mg/kg 3,5

Cromo totale (Cr) mg/kg 2,8

Ferro (Fe) mg/kg 3943,9

Manganese (Mn) mg/kg 13,3

Nichel (Ni) mg/kg 1,6

Rame (Cu) mg/kg 5,5

Zinco (Zn) mg/kg 203,9

COME POTETE VERIFICARE, VI SONO PRESENTI DIVERSI METALLI PESANTI.

DOMANDA?

DOVE SI APPROVVIGIONANO LE SCUOLE?

PENSATE CHE, USANDO LA MASCHERA PER PIU’ ORE, TALI METALLI NON POSSANO VENIR INSPIRATI?

E’ QUESTA LA PREVENZIONE PER EVITARE L’ALLARGARSI DI UNA IPOTETICA INFEZIONE VIRALE?

E’ QUESTA LA SALVAGUARDIA DELLA SALUTE DEI BAMBINI?

UNA NUVOLA NERA PURTROPPO ATTANAGLIA L’ITALIA E MOLTE PARTI DEL MONDO.

UNA NUVOLA NERA FATTA DI MENZOGNE E PAURE.

UNA NUVOLA NERA CHE STA DISINTEGRANDO LA SOCIETA’.

UNA NUVOLA NERA CHE VUOLE SRADICARE E DISTRUGGERE TRADIZIONI ANTICHE DI STILI DI VITA.

UNA NUVOLA NERA CHE DISTRUGGE LE SETTIMANE DELL’AVVENTO CRISTIANO E CHE NE MODIFICA RITUALITA’ CENTENARIE.

UNA NUVOLA NERA GESTITA DA ESSERI IMMONDI, CHE CREDONO DI ESSERE DIO IN TERRA.

INFAMI FALSI PROFETI.

STA GIUNGENDO L’ORA DELLE DECISIONI IRREVOCABILI.

STA GIUNGENDO L’ORA DEL MUSO DURO.

E’ GIUNTA L’ORA DELLA FERMEZZA E TEMPERANZA.

PER LE PERSONE DEBOLI ED ONESTE, CHE PER PAURA DELLA MORTE, CREDONO ANCORA AGLI INFAMI, PROVO COMPRENSIONE E PARTECIPAZIONE SINCERA.

PER GLI INFAMI COLLABORAZIONISTI DEL COSIDDETTO “GRANDE RESET” , IMPOSTO E VOLUTO DAI CONTROLLORI DELLA NUVOLA NERA, NON PROVO NULLA;

SPERO SOLO NELLA LORO DISINTEGRAZIONE TOTALE ANIMICA, NEL GIORNO IN CUI PASSERANNO LA PORTA, CHE DIVIDE IL GIORNO DALLA NOTTE, LA VITA DALLA MORTE CORPOREA.

ALLE PERSONE CHE ANCORA CREDONO ALLE ISTITUZIONI “DEMOCRATICHE”, ALLO STATO CHE SALVAGUARDIA I SINGOLI, CONSIGLIO DI RISVEGLIARSI PRIMA CHE QUESTA “SCOSSA TELLURICA“ SIA TERMINATA.

DOPO, RESTERANNO SOLO MACERIE, POVERTA’ E DOLORE E SARA’ TROPPO TARDI PER RIPRENDERSI!

L’INVERNO IN ARRIVO E LA CANDIDA NEVE, SPERO RIESCANO AD ELIMINARE QUALCHE PARTE DELLA NUVOLA NERA CHE VI HANNO INCOLLATO NEL CERVELLO.

A PROPOSITO;

NON VOLETE FARE SCIARE LE PERSONE SUGLI IMPIANTI DI RISALITA?

APRITE IN GENNAIO DOPO IL 10 O NON APRITE CAUSA VIRUS?

PROPRIETARI DI IMPIANTI A FUNE, ALBERGATORI, AFFITTACAMERE, PARTITE IVA COMMERCIALI, LAVORATORI DEL SETTORE TURISTICO INVERNALE, UNA DOMANDA?

VOLETE MORIRE SENZA COMBATTERE?

SE LA RISPOSTA E’ NO, AGITE A MUSO DUO, IL TEMPO DELLE FAVOLE E DELLE MELE E’ FINITO, NON SIATE PIU’ BAMBINI CAPRICCIOSI, MA DIVENTATE GUERRIERI INDOMABILI!

MORS TUA, VITA MEA!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

La scomparsa della civiltà sumera

Lascia un commento

Dall’antropologia e dall’archeologia apprendiamo che …

Nel mondo accademico internazionale è ampiamente consolidata la convinzione che i Sumeri erano un popolo dotato di conoscenze straordinarie in ogni ambito dello scibile: scrittura, letteratura, agronomia con relativi sistemi di irrigazione, geometria, metallurgia,astronomia e calendario, unità di misura, legislazione civile e penale, governo pubblico e amministrazione, fiscalità, contabilità, sistemi di trasporto, musica e danza, educazione istruzione scolastica …

Avevano decine di termini con cui identificavano il petrolio e i suoi derivati.

Nell’ambito dell’edilizia hanno dato prova di una perizia straordinaria di cui troviamo conferma anche nella Bibbia (Gen 11, 1-4) la scienza moderna ha testato con prove di laboratorio che i mattoni di argilla cotta sono cinque volte più resistenti di quelli essiccati al sole e le loro costruzioni tenevano conto di questo aspetto: i mattoni essiccati venivano usati per costruire la struttura di base mentre i mattoni cotti in forno servivano per le parti degli edifici che erano sottoposti a particolari oscillazioni, come le scalinate, gli elementi architettonici sporgenti, strutture particolarmente esposti agli agenti atmosferici; il tutto era poi tenuto insieme dal bitume che fungeva da cemento.

E’ stato scoperto di recente (Università di Berlino) che la cultura mesopotamica utilizzava la geometria trapezoidale per calcolarle orbite dei pianti e prevederne quindi le posizioni. La trigonometria  era conosciuta in Mesopotamia almeno mille anni prima dei greci. 

Come si comprende facilmente, questo popolo non poteva passare inosservato, eppure i lettori più attenti della Bibbia hanno sicuramente notato ciò che già il sumerologo S.N.Kramer ha evidenziato e cioè che l’Antico Testamento cita solo incidentalmente la terra di Sinàr (Gen 10, 10; Zc 5, 11) che viene identificata come Sumer, ma non nomina mai espressamente i Sumeri.

Nella cosiddetta Tavola delle Nazioni (Gen 10) sono elencati tutti i popoli che abitavano nei territori del Medio Oriente e non solo (Assiri, Babilonesi, Cananei, Filistei, Urriti, Hittiti, Moabiti, Etiopi, Amorrei, Evei, Accadi, quelli di Cipro, Rodi, Tarsi, Ofir …) ma non ci sono i Sumeri.

Non possiamo non porci la seguente domanda: com’è stato possibile dimenticare proprio il popolo da cui l’Antico Testamento ha addirittura tratto gran parte dei suoi contenuti originali!?

Il sumerologo Kramer ci riconduce agli studi del suo mastro Poebel raccolti in un articolo in cui in sostanza si afferma che gli ebrei sono in realtà i diretti discendenti dei Sumeri.

La Bibbia non li cita quindi espressamente perché quando parla degli Ebrei parla con ogni probità di un gruppo etnico diretto discendente di quel popolo.

I Sumeri erano quindi semiti!?

Proviamo a rispondere con l’aiuto della Bibbia stessa.

Sappiamo (Gen 10,21 e segg.) che Shem (Sem), figlio di Noè, ha avuto vari figli da cui sono derivate popolazioni che la storia conosce molto bene: Ashur, Elam, Aram …

Da uno di questi figli discenderà Ebèr (Evèr) capostipite degli Ebrei.

Gli studiosi citati rivelano alcuni aspetti decisamente interessanti e degni di un’attenta considerazione Lam dicitura corretta presente negli scritti cuneiformi originali riporta Shumer e non Sumer;

  • nel nome Sem la Bibbia usa la consonante שֵׁ (scin) per cui la lettera esatta è Shem;
  • il vocabolo ebraico che indica “nome” è shem e corrisponde all’accadico shumu perché la “e” dell’ebraico equivale alla vocale “u” della scrittura cuneiforme;
  • La parola Shumer era pronunciata Shumi o Shum.

A queste note degli accademici noi aggiungiamo che:

  • I Sumeri avevano il loro territorio si lezione in Mesopotamia (a oriente della Palestina);
  • in Mesopotamia si pone la patria di origine del patriarca Avràm (gen. 15,7 e 24,10), che sappiamo essere discendente di Evèr, e dal cui figlio Isacco prosegue la discendenza genericamente pura;
  • gli usi matrimoniali seguiti da Abramo, Isacco e Gacobbe per garantire la discendenza corrispondevano esattamente a quelli dei governanti Sumeri e, ancora prima, dagli Anunnaki che garantivano la discendenza dinastica attraverso il matrimonio con una donna appartenente alla stessa famiglia finalizzato al mantenimento del patrimonio genetico; in genere si trattava di una sorellastra nel pieno rispetto degli usi dinastici, in Genesi20, 12 Avràm dce espressamente: <<Sara è figlia di mio padre ma non figlia di mia madre ed è divenuta mia moglie>>. E’ un caso che gli usi matrimoniali seguiti da Abramo e dalla sua famiglia corrispondessero a quelli dei governanti sumeri e, ancora prima, a quelli degli Anunnaki?
  • Il nome Isacco pare derivare dall’accadico (cultura che è succeduta a quella sumera) “Ishakku”: un titolo che indicava la più alta autorità della città. Questo ci fa pensare che la famiglia di Abramo occupasse una posizione di potere all’interno della società da cui poi si è mosso per andare a insediarsi nel territorio che il suo Elohim aveva avuto in dotazione per se stesso e per lui.E’ un caso che il nome di uno dei patriarchi fondatori del popolo, Isacco, derivi da un termine accadico che indicava un’altra carica amministrativa?

Dopo queste indicazioni manca un tassello per completare il quadro: la questione del territorio in cui vivevano i Sumeri, il sud della Mesopotamia che si trova a est della Palestina.

Ancora una volta è la Bibbia a venirci in soccorso e lo fa là dove elenca i figli di Ioktàn e ci dice (Gen 10, 29-30) che i figli di Ioktàn occuparono quindi Mesha, probabilmente il territorio dell’attuale Arabia che si spingeva lungo la penisola arabica fino a Sefàr, l’attuale catena montuosa dello Zafar che si affaccia sul mar arabico.

 Non sappiamo con certezza se l’ultima parte del versetto indica che Safàr è il nome che si trova a oriente oppure se i figli di Ioctàn hanno raggiunto un’ulteriore catena montuosa non meglio definita che si trova anch’essa a oriente, ma la Bibbia ci dice comunque con chiarezza che una porzione della discendenza di Shem si è spostata a est.

Ricordiamo per inciso che Ioctàn era figlio di Evèr e dunque formalmente “ebreo”, esattamente come i figli di Abramo, discendente di Pelèg, fratello di Ioktàn.

Registriamo un ulteriore dato: la storiografia ufficiale fa terminare la civiltà Sumera intorno al 2000 a.C. e contemporaneamente attribuisce allo stesso periodo la comparsa del teatro mesopotamico prima, e palestinese poi, del patriarca Abramo.

Sappiamo che la storicità di questa figura è messa in discussione anche da molti rabbini ma quand’anche si trattasse di una finzione letteraria in cui sono state convogliate caratteristiche di varia  e vicende di varia origine, rimane un fatto inequivocabile: la consequenzialità storico-temporale che non vede interruzioni tra la scomparsa dei sumeri e la comparsa del capostipite (o dei capostipiti) del popolo che diventerà successivamente Israele, l’eredità data in assegnazione a Yahweh dal comandante Elyon (Dr 32, 8 e segg.).

Questi sono naturalmente spunti, elementi di riflessione certamente molto interessati ma il dato fondamentale non è costituito dall’ipotetica identificazione tra sumeri ed ebrei bensì dalla constatazione che la cultura sumera si è presentata sulla scena essendo nella sostanza già completamente formata (come ci dice la stereografia ufficiale).

L’antropologia e l’archeologia evidenziano la stupefacente assenza di tracce di una sua lenta evoluzione, cioè di quel processo dai tempi necessariamente lunghi che consente a un popolo barbaro e incolto di acquisire tutte quelle ricche, articolate e complesse conoscenze che abbiamo elencato in apertura della scheda e abbiamo visto essere inerenti in sostanza all’intero specchio dello scibile almeno nel modo in cui ce lo possiamo immaginare alcuni millenni fa.

Questa mancanza di tracce ci induce a pensare che la civiltà Sumera non sia il frutto di un processo secondo i  tempi e i modi della lenta evoluzione naturale ma il prodotto di una progressiva, ma sorprendentemente rapida, attività di acculturazione (ammaestramento) condotta da una civiltà superiore che ha trasmesso, almeno parzialmente, le sue conoscenze.

D’altra parte sono gli stessi sumeri ad aver registrato nelle loro memorie un dato di fatto: la loro esistenza e le loro conoscenze sono state un dono degli Anunnaki.

E’ sufficiente avere la mente scientificamente aperta e disponibile a “fare finta che” questa ammissione sia corrispondente al vero e si hanno le risposte alle domande che attualmente ne sono prive.

Mauro Biglino

Tratto dal libro “Resi Umani” di Pietro BuffaMauro Biglino. (2018 Uno Editori) (seconda ristampa Febbraio 2020)

___________________________________________

Corsivo mio:

ho letto questo libro almeno un paio di volte per comprenderne il messaggio; sono un amante delle antiche civiltà e tutto quello che riguarda i sumeri e ancora prima gli Anunnaki.

Le mie ricerche sono state fatte, (oltre la Bibbia) anche sui libri dello scomparso Zecharia Sitchin e sul sumerologo S.N. Kramer.

Seguo con veemenza tutti gli scritti e conferenze di Mauro Biglino.

Il libro “Resi Umani”, è avvincente sin dall’inizio, è una buona lettura che consiglio: “avere la mente scientificamente aperta” non è così peregrina, esce dagli schemi paradigmatici a cui siamo portati a credere e il “facciamo finta che” lascia aperti molti interrogativi sulla condizione umana. 

Letture consigliate:

Sitchin & Il soggettivo business accademico
la sensibilità accademica sta facendo gridare i critici “al sacrilegio”
L’enigma Anunnaki
La storia della narrazione umana potrebbe non essere come viene raccontata
“IL DIALOGO”   
®wld

Il continente perduto di Kumari Kandam

Lascia un commento

di Ḏḥwty 06 Agosto 2014 dal Sito Web Ancient-Origins traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese

La maggior parte delle persone ha familiarità con la storia di Atlantide, la leggendaria città sommersa descritta dall’antico filosofo greco Platone.

Fino ad oggi, l’opinione è ancora divisa sul fatto che questa storia debba essere interpretata letteralmente o presa semplicemente come un racconto morale. Più a est, nel subcontinente indiano, c’è una storia simile, anche se probabilmente meno conosciuta rispetto a quella di Atlantide.

Questo è il ‘continente perduto’ di Lemuria, spesso collegato alla leggenda di Kumari Kandam da persone che parlano la lingua tamil.

Il termine Lemuria ha le sue origini nell’ultima parte del XIX secolo.

Il geologo inglese Philip Sclater è rimasto perplesso dalla presenza di fossili di Lemuri in Madagascar e in India, ma non nell’Africa continentale e nel Medio Oriente.

Così, nel suo articolo del 1864 intitolato “I mammiferi del Madagascar”, Sclater teorizzò che il Madagascar e l’India un tempo facessero parte di un continente più grande e chiamò questa massa continentale mancante “Lemuria”.

La teoria di Sclater fu accettata dalla comunità scientifica di quel periodo come spiegazione del modo in cui, in tempi antichi, i Lemuri avrebbero potuto migrare dal Madagascar all’India e viceversa.

Con l’emergere dei concetti moderni relativi alla deriva dei continenti e delle placche tettoniche, purtroppo, non era più sostenibile la proposta di un continente sommerso di Sclater.

Tuttavia, l’idea di un continente perduto si rifiutava di morire, e alcuni credono ancora che Lemuria fosse un vero continente che nel passato esisteva.

Uno di questi gruppi sono i nazionalisti Tamil

Il termine Kumari Kandam èapparso per la prima volta nel 15 secolo come Kanda Puranam, la versione Tamil dello Skanda Puranam.

Tuttavia, le storie di un’antica terra sommersa nell’Oceano Indiano sono state ritrovate in molte precedenti opere letterarie tamil.

Secondo le storie, c’era una porzione di terra che un tempo era governata dai re Pandiyan e fu inghiottita dal mare.

Quando i racconti su Lemuria arrivarono nell’India coloniale, il paese stava attraversando un periodo in cui il folklore cominciava a permeare la conoscenza storica come fatti.

Di conseguenza, Lemuria fu rapidamente “equiparata” a Kumari Kandam

Bhagavata-Purana, 10° Skanda.

La storia di Kumari Kandam non è considerata solo una “storia”, ma sembra carica di sentimenti nazionalistici.

È stato affermato che i re Pandiyan di Kumari Kandam erano i governanti dell’intero continente indiano e che la civiltà Tamil è la più antica civiltà del mondo.

Quando Kumari Kandam fu sommerso, la sua gente si sparse in tutto il mondo e fondò varie civiltà, da qui l’affermazione che il continente perduto fosse anchela culla della civiltà umana.

Allora, quanta verità c’è nella storia di Kumari Kandam?

Secondo i ricercatori dell’Istituto Nazionale Indiano di Oceanografia, il livello del mare era più basso di 100 metri circa 14.500 anni fa e di 60 metri circa 10.000 anni fa.

Quindi, è del tutto possibile che una volta ci fosse un ponte di terra che collegava l’isola dello Sri Lanka all’India continentale.

Poiché il tasso di riscaldamento globale è aumentato tra 12.000 e 10.000 anni fa, l’innalzamento del livello del mare ha provocato inondazioni periodiche. Ciò avrebbe sommerso gli insediamenti preistorici che si trovavano intorno alle zone costiere basse dell’India e dello Sri Lanka.

Le storie di questi eventi catastrofici potrebbero essere state trasmesse oralmente da una generazione all’altra e infine scritte come la storia di Kumari Kandam.

Un elemento di prova utilizzato per sostenere l’esistenza di Kumari Kandam è il Ponte di Adamo (chiamato anche Ponte di Rama), una catena di banchi calcarei costituiti da sabbia, limo e piccoli ciottoli situata nello stretto di Palk che si estende per 18 miglia dall’India continentale allo Sri Lanka.

Una volta si credeva che questa striscia di terra fosse una formazione naturale, tuttavia, altri sostengono che le immagini scattate da un satellite della NASA raffigurano questa formazione terrestre come un lungo ponte interrotto sotto la superficie dell’oceano.

La posizione del ponte di Adam tra India e Sri Lanka

L’esistenza di un ponte in questo luogo è supportata anche da un’altra antica leggenda.

Il Ramayana racconta

la storia di Sita, la moglie di Rama, tenuta prigioniera sull’isola di Lanka.

Rama commissiona un imponente progetto per costruire un ponte per trasportare il suo esercito di Vanara (uomini scimmia) attraverso l’oceano fino a Lanka.

Come con la maggior parte dei cosiddetti miti, sembra probabile che ci sia almeno un po ‘di verità nelle antiche leggende Tamil di Kumari Kandam, ma quanto deve ancora essere individuato…

Bibliografia

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Older Entries