La mente e il cuore mandano segnali forti, richiamano l’attenzione e reclamano più sensibilità e prove d’affetto di chi ci sta vicino, la curiosità accende la voglia di sperimentare, di osare di delineare nuove traiettorie, curiosità affettiva che rende il cuore un po’ zingaro.
Poter essere se stessi a volte è un lusso, con momenti di di confusione e di incertezze, da equilibrismi e scorciatoie seguiti da chiarezza, come essere programmati a sfondare ogni ostacolo e ogni incertezza.
A volte invece si è oberati da ciò che gli altri si aspettano da noi, e si è conbattuti tra la piacevole sensazione di pensare solo ai fatti nostri e la naturale generosità, in breve … non bisogna scegliere la semplicità come ultimo rifugio dell’anima complicata.

wlady