Home

LA FORMA COLLETTIVA & LA FORMA INDIVIDUALE

Lascia un commento

Perché le forze positive non intervengono?

di Tom Minderle (Montalk) dal Sito Web PatrickHerbert versione spagnola traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese Versione in spagnolo

Le forze positive stanno intervenendo ma solo in proporzione alla violazione.

Però potremmo ugualmente chiedere:

Perché le forze STS (alieni negativi – Service to Self) non si sono semplicemente presentate con truppe d’assalto e impianti di controllo mentale pronti a partire secoli fa, quando non avevamo armi avanzate per conquistare il mondo?

Perché questo lento processo di infiltrazione, inganno, programmazione delle masse, ecc…?

Beh, è perché ci sono regole daseguire, proprio come un gioco di sport.

Ci sono arbitri.

Solo perché una parte viene battuta nel gioco non significa che gli arbitri intervengano.

Intervengono solo quando le regole vengono violate…

Quindi le forze SAA (positive – Servizzi ad Altri) usano contromisure proporzionali.

Pertanto, se la minaccia finora è stata eseguita tramite:

infiltrazione, inganno, programmazione e lavoro tramite persone al potere per implementare “certe cose” con la forza,

… devono usare tattiche come:

verità, risveglio, prove, contraccolpo della maggioranza e chiunque sia al potere che si allinea con tutto ciò…

Se, tuttavia, un giorno le forze negative si manifestasser apertamente e prendessero il controllo attivamente, allora possono presentarsi anche quelle positive per contrastare tutto questo, soprattutto se alcune regole vengono sorpassate.

Il punto è:

tutte le parti stanno lavorando all’interno di una serie di regole che non vogliono o non possono violare senza conseguenze…

Sto parlando di gruppi di sorveglianti di terze parti che lavorano per conto della struttura divina.

Il problema è che se la maggioranza di una popolazione va d’accordo con qualcosa, e se è coinvolta una scelta karmica (come con la Seconda Guerra Mondiale) che serve a uno scopo più alto anche nella sua sofferenza, quindi la volontà divina e i gruppi di sorveglianti non possono intervenire.

Potresti avere una protezione personale individuale che ti aiuta a superarlo, ma ciò che accade alla maggioranza tende collettivamente ad essere quello che è.

La storia mostra quanto a volte le cose possano andare male.

I miracoli avvengono più a livello individuale che a livello collettivo.

Perché individualmente siamo casi unici.

Perché una persona sembra avere la protezione divina, mentre un’altra muore in un incidente o viene sacrificata da bambina?

Ci sono fattori complicati coinvolti come:

  • trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato
  • o contratti e accordi dell’anima
  • o schemi karmici autoimposti

…e così via.

Nella forma collettiva è più semplice.

Riguarda:

  • scelte contro conseguenze
  • inganno contro verità
  • giocatori positivi contro giocatori negativi
  • amplificazione del potere in cui un piccolo numero di persone influisce su un gran numero tramite il contratto sociale,

… e come nasce una società.

Ma certo

più le forze negative aumentano il loro controllo, maggiore sarà l’intervento.

I positivi fanno solo quello che devono fare, non di più.

Non più e interferiscono con il nostro processo di apprendimento.

Usano:

jujitsu spirituale, effetto farfalla, sincronismo, tempismo magistrale, semina di idee attraverso persone disponibili,

…e così via…

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/mistic/sas14.htm

®wld

La Vita l’è una Cansun

Lascia un commento

La Vita l’è una Cansun (La Vita è Una Canzone)

La vita è una canzone che possono cantare signori e poveri.

Si può cantarla in fase di tristezza oppure, tralallà in spensieratezza.

La scelta tocca a noi, non vi aiuterà nessuno.

Si può fare un melodramma o un’operetta ma è meglio sì, volare in bicicletta.

Beppe Uboldi (tema)

®wld

I sei petali della Vita – Felice Anno Nuovo

Lascia un commento

L’Associazione Culturale – 6S – APS,

AUGURANDOVI delle liete e serene FESTIVITA’, vi invia questi 6 significativi e saggi AFORISMI sul CAPODANNO, 6 come i PETALI colorati del FIORE del nostro LOGO che è una ROSA stilizzata, il tutto è accompagnato dalla vocecelestiale della cantante irlandese ENYA:

petalo rosso) 

  • – Sii tu il CAMBIAMENTO, che vuoi avvenire nel MONDO. – (Mahatma GHANDI),

petalo arancio)

  • – Spesso nella VITA non sono le ALI a mancare, ma il CORAGGIO ad usarle. – (Anonimo),

petalo giallo) 

  • – Vecchi si diventa solo quando i RICORDI, prendono il POSTO dei SOGNI. – (Enzo FERRARI),

petalo verde) 

  • – Il CORAGGIO più grande risiede nell’ESSERE se stessi. IMPERFETTI. ORIGINALI. UNICI. – (Anonimo),

petalo azzurro) 

  • – Perdona gli ALTRI, non PERCHE’ essi meritano il PERDONO, ma PERCHE’ tu meriti la PACE. – (Buddha)

petalo viola) 

  • – Non è nelle STELLE il nostro DESTINO, ma in NOI stessi. – (SHAKESPEARE),

logicamente NON può mancare assieme ai 6 COLORI, il BIANCO simbolo della PUREZZA anche lui con un AFORISMA che è:

  • colore bianco) – Scrivilo nel tuo CUORE, che ogni GIORNO è il miglior GIORNO dell’ ANNO. – (Un saggio FILOSOFO)

Un caldo e cordiale saluto dal Direttivo: Sergio, Federica, Adriano, Luisa, Arrigo, Maila, Graziano, Martina.

SDEI/Sergio

®wld

L’età della pietra moderna, la nuova ignoranza e il postmoderno

Lascia un commento

Karim Nazriev

Valutare il totale del rapporto tra persone, vita, valori, e in particolare la prospettiva di sviluppo, è una questione molto importante. La posizione della società nelle fasi dello sviluppo, i modi per superare i problemi, che si trovano di fronte allo sviluppo, sono considerati un problema reale. Poiché lo sviluppo e il progresso sono naturalmente importanti per la comunità e le persone prestano particolare attenzione, è importante comprendere il fenomeno del “progresso”.

Il progresso è un miglioramento qualitativo nelle relazioni e nei modi di vita. L’umanità ha sempre avuto un interesse particolare per il fenomeno del progresso e della prosperità e vuole essere al passo con la civiltà e il progresso nel mondo. Ma non essere sempre aggiornati con una comunità è un segno di prosperità e maturità. Il progresso può avere proprietà opposte e probabilmente l’umanità potrebbe non sentirlo. Lo sviluppo o il progresso non sempre indicano prosperità; potrebbe essere anche il regresso o la divagazione. Apparentemente, l’immagine della comunità può sembrare migliorata, ma il fenomeno mostra la diversa situazione. La verità è sempre dietro le cose che vediamo.

Nelle condizioni moderne, non esiste un criterio universalmente accettato per misurare il progresso e il regresso, la scala che può essere utilizzata per misurare il progresso o il regresso non è accettata. A livello medio si riferiscono ai grattacieli, allo sviluppo dei veicoli, al miglioramento dell’industria alimentare, dell’industria della moda e dell’industria pesante e leggera in generale per quanto riguarda il progresso. Ma tutto questo è il modo per migliorare la vita dell’umanità. Cioè, l’obiettivo è umano. Quindi, è significativo vedere il progresso e il regresso nelle relazioni umane e umane poiché tutto il progresso esterno è per l’umano.

La questione più difficile è la formazione del progresso umano, lo sviluppo umano. Ci vogliono solo pochi anni per costruire una grande struttura, ma ci vogliono decenni per costruire un essere umano sviluppato, ma probabilmente non funzionerà. In secondo luogo, quando l’infrastruttura avanzata viene costruita e gestita sull’umano regredito, rende tutte le relazioni e gli strumenti come se stessi. Pertanto, il “fattore umano” è molto importante per riconoscere il fenomeno del progresso e della regressione.

L’uomo che vive nel 21° secolo è veramente sviluppato e non ha davvero differito dall’umano dal passato? Se davvero differisce, per quali proprietà e qualità lo fa? Il potenziale intellettuale dell’essere umano moderno è uguale al potenziale intellettuale degli scienziati, vissuti prima? Se questo confronto non è vero, allora che cosa è la differenza tra il moderno 21° secolo umano e l’umano dal passato? È possibile che alcune differenze nella moda, nei vestiti e nello stile di vita facciano sì che l’umano sia considerato moderno, ma l’umano moderno non ha alcune cose che aveva l’umano del passato.

Durante l’età della pietra, se ci affidiamo a materiale storico, il novanta per cento della vita umana è dietro di esso. È ovvio che tali fattori hanno influenzato il futuro dell’umanità. A seconda dell’assenza di industrie l’umanità stava affrontando delle difficoltà ed è naturale che mancassero cibo e vestiti e questo problema stava rendendo l’umanità povera. Poiché era la fase iniziale dello sviluppo umano, l’umano era il lupo dell’umano. Ma ora nel periodo postmoderno – l’alto tasso di progresso, l’umano ha uno stile di vita dell’età della pietra. Nel periodo postmoderno il problema della povertà e della nudità non è ancora risolto. Se nell’età della pietra l’umano era nudo proprio a causa della povertà, oggi la nudità è chiamata come un tipo di progresso. Quindi l’umano moderno non differisce dall’umano dell’età della pietra, se la nudità non è un problema. Nei secoli passati le persone indossavano abiti strappati a causa della crisi della vita, nelle condizioni postmoderne le persone indossavano abiti strappati a causa della crisi culturale. Se in passato la ragione degli atti immorali era la mancanza di intelletto, oggi invece questo genere di atti si fa come esigenza del tempo.

La routine quotidiana dei profeti è una parte essenziale della storia umana. Cosa è successo loro e come impariamo da esso. Ai giorni di Lot, l’ira divina era su di loro a causa del loro allontanamento dalle strutture del genere umano. Il punto principale è che la società si stava godendo l’omosessualità e lo ha reso un godimento enorme e sono scomparsi tutti. Era un periodo di ignoranza della gente. Il godimento omosessuale nega la realtà naturale tra uomini e donne. Nel mondo moderno, tuttavia, l’omosessualità come elemento della società civile è legalmente riconosciuta e riconosciuta come un diritto civile. Questa è un’ignoranza qualitativamente nuova. È risaputo che nella maggior parte dei paesi europei l’omosessualità è diventata legale e le persone gay sono state identificate come vulnerabili. L’UNESCO Act 2030 condanna anche la violenza dello stesso sesso e incoraggia il matrimonio omosessuale. Questo “gruppo vulnerabile” è protetto da organizzazioni per i diritti umani, politici e presidenti dei paesi più potenti. I paesi che impongono restrizioni agli omosessuali sono considerati non sicuri. In realtà, questa è l’immagine di una società civile postmoderna civilizzata che incoraggia il post-tribalismo.

Nel contesto della nostra madrepatria, sebbene non esista una legge separata sulla tutela dei diritti degli omosessuali, la realtà sociale non nega questo fenomeno. Nella realtà sociale, non mostrano nulla in se stessi, ma si presentano in uno spazio virtuale. Questo fenomeno della società postmoderna è profondamente radicato nella società domestica ed esiste separatamente tra uomini e donne. L’immoralità di massa, l’indifferenza per il bene e il male, il legittimo e l’illegittimità e la disonestà che infetta la società sono nuovi fenomeni postmoderni.

In condizioni postmoderne, che sono considerate un alto grado di modernità, si sono rivolti ai fenomeni dell’era barbarica come segno di progresso. Il ciclo storico ha presentato elementi di brutalità storica come progresso. Quando la storia non è ben studiata e non si traggono lezioni da essa, ripeteremo di nuovo la vecchia storia per noi stessi in futuro. Il capitalismo moderno, in tutti i suoi dettagli, ha reso l’umanità come uno zombi, che non può pensare ad altro valore se non ai propri valori egoistici. Psicologicamente, i problemi della vita rendono una persona avida di tutto, che a volte viene definito un “animale egoista”. L’umanesimo non è unico per questa società, e se lo è, è per manipolare e fuorviare le persone. La nuova generazione cresce nelle stesse condizioni ed è il prodotto di questo rapporto.La disumanizzazione e la fobia antiumana sono l’essenza del rapporto tra l’umanità.

Nelle condizioni moderne, poiché il mondo moderno si tiene lontano dalla formazione della schiavitù, esiste una “schiavitù qualitativamente nuova” nel mondo, che è leggermente diversa dalla schiavitù classica, ma l’essenza è la stessa. Sottomissione delle masse con nuovi metodi di capitalismo, sfruttamento delle persone, trattamento disumano della popolazione, tra ricchi e poveri, mantenimento della popolazione in povertà, cannibalismo politico sono tra gli elementi della “schiavitù qualitativamente nuova”. Il neo-feudalesimo (nuovo feudalesimo) come nuova formazione ha aperto una nuova finestra per l’umanità.

Il mondo postmoderno e il suo splendore attirano una persona nel mondo dell’immoralità. Infetta e distrugge la giovane generazione con nuovi valori rendendola schiava. La crisi spirituale sta inghiottendo la società e l’ignoranza sta guadagnando terreno. Le azioni non vengono testate ed esaminate, perché distruggono la mente e la mente diventa sottomessa ai desideri. È emersa una nuova qualità dell’idolatria e l’uomo adora la sua lussuria. Per coloro che capiscono, i segni iniziali servono da lezione, perché tali società stanno sempre crollando e non c’è un buon futuro per loro.

Quindi, tutto ciò che esiste ora è l’inizio. Il futuro è il risultato del lavoro di tutti, il prodotto dell’attività umana. È necessario che una persona conosca la sua missione. Determina correttamente il percorso. Ci dovrebbe essere un unico criterio per il progresso e lo sviluppo: non dovrebbe lasciarsi guidare dalla grandezza del postmodernismo, poiché lo porta all’ignoranza. Per questo l’uomo deve trovare se stesso. È necessario cambiare il modello di vita. Un essere umano è in grado di farlo.

https://www.geopolitica.ru/en/article/modern-stone-age-new-ignorance-and-postmodern

******************************************

Articoli consigliati:

Tra speranza e scetticismo tra paesi europei

Moderna, Pfizer annuncia un nuovo vaccino contro l’esitazione dei vaccini

COVID 19: O il piano nefasto che vedi

®wld

La corruzione nel mondo classico

Lascia un commento

Demostene che pratica l’oratorio
di Jean-Jules-Antoine Lecomte du Nouy
(1842-1923)

di Ronan McLaverty-Head dal sito web di ClassicalWisdom

Che tu abbia guardato o meno il “dibattito presidenziale degli Stati Uniti” questa settimana, probabilmente ne avrai sentito parlare.

E quello che probabilmente hai sentito, indipendentemente da dove ti trovi nello spettro politico, è che come dibattito non è stato di gran lunga inferiore a uno scambio civile.

Alcuni lo considerano un segno di un’America fratturata, persino condannata, altri incrociano le braccia e dicono che non è così facile rovesciare una superpotenza.

La mia reazione è stata nessuna delle due. Invece, ho avuto un flashback sulla Atene classica.

I brutti scambi tra Demostene e Eschine nella Grecia del IV secolo danno filo da torcere al tiro alla fune Trump-Biden, lascia che te lo dica.

In effetti, gli omicidi di personaggi non sono una novità per l’ordine politico, come il collaboratore di Classical Wisdom Ronan McLaverty-Head chiarisce abbondantemente nell’articolo incluso sulla corruzione nel mondo classico.

Che si tratti di Biden che accusa Trump di essere un bugiardo senza peli sulla lingua (“Credi per un momento a quello che ti sta dicendo, alla luce di tutte le bugie che ti ha detto sull’intera questione relativa a Covid?”) O Trump che mette apertamente in dubbio l’intelligenza di Biden (“Hai usato la parola” intelligente “?”), Gli ad hominems hanno preso più della loro giusta quota dei riflettori nel dibattito di martedì 29 settembre 2020.

Erano esposte anche accuse di corruzione, come nell’antica Grecia.

Ciò che l’articolo di Ronan chiede alla società ateniese, possiamo chiedere della società statunitense:

Cosa dicono queste accuse su come gli americani vedono la corruzione politica oggi?

Kristin Deasy
Senior Editor
Classical Wisdom



Le barbe di scambi tra Demostene e Aeschines a 4 ° secolo aC Atene non sarebbe fuori luogo su notizie via cavo oggi.

Dopo il loro tentativo di redigere un trattato tra Atene e Filippo di Macedonia , Demostene ed Eschine caddero in modo spettacolare.

Demostene ha accusato Eschine di corruzione di primissimo ordine – tradimento (παραπρεσβεία γραφή “falsa ambasciata”) – sostenendo che Eschine era stato corrotto da Filippo.

Eschine replicò con un ad hominem, sostenendo che Timarco, che aveva sostenuto Demostene, era presumibilmente un prostituto maschio la cui reputazione come tale lo invalidò.

Demostene rispose accusando Eschine di un’ulteriore serie di inganni.

Demostene ha cercato di dimostrare la corruzione, ma mancava di prove sufficienti.

Qui abbiamo uno dei principali problemi con le accuse di corruzione:

hanno lo scopo di denigrare un avversario …

In effetti, sono omicidi di personaggi e dovrebbero spesso essere presi con un pizzico di sale.

Tuttavia, il punto qui non è tanto se Eschine fosse effettivamente corrotto, ma che la società ateniese aveva chiaramente una visione di qualcosa che contava come corruzione:

corruzione…

“Per quanto riguarda la questione della corruzione o della non corruzione, ovviamente sei d’accordo sul fatto che è un reato scandaloso e abominevole accettare denaro per atti dannosi per il Commonwealth …

L’uomo che li prende e viene così corrotto non può più essere considerato dallo Stato un giudice di sana politica “.

Demostene, sulla falsa ambasciata

Le opinioni sulla corruzione nell’antica Roma erano simili.

Nel 70 a.C. Cicerone si fece conoscere come avvocato in una serie di discorsi nel processo per corruzione di Gaio Verres, l’ex governatore della Sicilia.

Le accuse di Cicerone contro Verres includevano appropriazione indebita ed estorsione.

Come spesso accade con Cicerone, a volte è difficile separare i suoi svolazzi retorici dai fatti, ma ancora una volta, ciò che conta qui è che il suo pubblico già considerava l’appropriazione indebita e l’estorsione come pratiche inadatte a un pubblico ufficiale.

Come dice Frank H. Cowles , Verres,

“rappresentava l’intero sistema corrotto”.

Demostene
lasciando l’Assemblea nella vergogna
dopo il suo primo fallimento nel parlare in pubblico,
di Walter Crane

La preoccupazione per la corruzione è arrivata ai vertici della società romana .

L’imperatore Alessandro Severo ( 208-235 d.C.) incriminò un funzionario imperiale che aveva ricevuto denaro per spacciare influenza a corte.

Questa pratica era nota come fumum vendere – “vendita di fumo” – e la punizione era cupamente appropriata: un fuoco di tronchi bagnati fu appiccato intorno all’imputato e lui morì soffocato.

“Allora Alexander gli ordinò di essere incriminato, e quando tutte le accuse furono provate dai testimoni …

Diede istruzioni per legarlo a un palo [e] ordinò che fosse fatto un fuoco di paglia e tronchi bagnati e lo fece soffocare dal fumo, e per tutto il tempo un araldo gridò ad alta voce,

“Il venditore di fumo è punito dal fumo”. “

Historia Augusta: Vita di Alessandro Severo

(Ironia della sorte, Alessandro Severo, durante una campagna contro le tribù germaniche, ha cercato di comprare la pace impegnandosi nella corruzione. Questo ha alienato molti nel suo esercito e alla fine ha portato al suo rovesciamento.)

Manoscritto Pal. lat. 899
che contiene la Historia Augusta.
Fonte: heidelberg.de

Qualsiasi lettore moderno dei classici potrebbe concludere che il mondo antico per lo più ha chiuso un occhio su ciò che considereremmo corruzione, dato che l’argomento non viene fuori così spesso.

Una conclusione del genere, tuttavia, sarebbe sbagliata.

Perchè è questo?

Prima di tutto, sia nel mondo antico che in quello moderno, la corruzione è spesso abbastanza difficile da perseguire. In secondo luogo, ciò che potremmo vedere come corruzione potrebbe non essere stata corruzione se giudicata secondo gli standard classici.

I funzionari erano spesso non stipendiati e l’addebito di tasse era un modo per raccogliere entrate e gestire l’accesso al tempo di un funzionario.

Allo stesso modo, un intero sistema di mecenatismo – mi gratti la schiena, io graffio la tua – potrebbe essere aggirato da coloro che non hanno collegamenti con lo scambio di denaro.

La “corruzione” era in questo senso un livellatore sociale …

Una cosa del genere conta come corruzione? Molto dipende da chi ne trae vantaggio.

L’ammonimento di Cicerone suona ancora vero:

“Coloro che devono presiedere allo stato obbediscano a due precetti di Platone:

uno, che guardano così tanto al benessere dei loro concittadini da farvi riferimento in qualunque cosa facciano, dimenticando i propri interessi privati.

l’altro, che si prendono cura di tutto il corpo politico, e non, mentre vegliano su una parte di esso, trascurano altre parti “.

Cicerone, sui doveri morali

Alla fine, Demostene aveva ragione:

la corruzione è “dannosa per il Commonwealth” …

Come ha concluso un recente panel delle Nazioni Unite, la moderna corruzione ad alto livello sotto forma di evasione fiscale e riciclaggio di denaro costa alla società 500 miliardi di dollari ogni anno:

“Siamo tutti derubati, specialmente i poveri del mondo”.

Ahimè, la salus populi di Cicerone non è ancora suprema lex

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

*****************************************

Ti potrebbero interessare:

La Nuova Normalità

Il potere dell’intenzione nel mondo fisico

®wld

Older Entries

koenig2099

The eagle flight