Home

Quello che viene descritto sta accadendo proprio ora, ed è meglio che iniziamo a parlarne prima che le conseguenze impreviste inizino a diventare una crisi.

Lascia un commento

Qualcosa incombe geopoliticamente, ed è meglio iniziare a prenderlo sul serio 

di Tyler Durden 

Scritto da “Sundance” tramite il blog The Last Refuge,

Come risultato dell’azione collettiva dei governi occidentali sotto gli auspici di un’agenda di “cambiamento climatico”, siamo sull’orlo di qualcosa che sta accadendo con ramificazioni che nessuno ha mai visto prima.

I governi occidentali, in particolare l’Europa occidentale, il Nord America (Stati Uniti-Canada) e l’Australia/Nuova Zelanda, stanno intenzionalmente cercando di ridurre l’attività economica per far fronte al calo intenzionale della produzione di energia.

Questa è la principale conseguenza dell’agenda Build Back Better promossa dal World Economic Forum.Chi dice che esiste un punto di riferimento per determinare le conseguenze sia a breve che a lungo termine, mente. Non ci sono precedenti per le nazioni che cercano collettivamente e intenzionalmente di ridurre l’attività economica.

Nascondendosi dietro la falsa giustificazione secondo cui l’attuale inflazione è guidata da un’eccessiva domanda, le banche centrali in Europa, la Bank of England, la Bank of Canada e la Federal Reserve statunitense stanno alzando i tassi di interesse. Il risultato che sentiamo attualmente è una contrazione economica intenzionale e una recessione globale.

La politica monetaria Build Back Better sta riducendo con successo l’attività economica occidentale; tuttavia, le nazioni colpite che producono beni per i mercati del Nord America e dell’Europa, in particolare il sud-est asiatico, il Giappone e la Cina, non stanno alzando i tassi di interesse nel tentativo di compensare il calo della domanda. La Cina ha annunciato che sta  abbassando i tassi della banca centrale  nel disperato tentativo di abbassare i costi e mantenere in funzione la sua economia dipendente dalle esportazioni.

Alla base di tutto questo, c’è un calo della produzione di energia nelle stesse nazioni che cercano di ridurre l’attività economica.   I responsabili politici stanno tentando di  gestire questo processo  senza informare i cittadini dell’obiettivo non detto.   La carenza di petrolio, carbone e gas naturale sono problemi autoinflitti, tutti parte dell’agenda BBB.

Al di là dei massicci aumenti dei costi energetici, che è la vera fonte di inflazione e un risultato diretto/intenzionale dello sforzo BBB, l’Europa sta ora affrontando un inverno incombente senza le risorse energetiche per riscaldare le case e sostenere le persone. Le cose saranno molto scomode in Europa quest’inverno, poiché  ora sono previsti cali di roaming.

Poiché l’Occidente collettivo tenta, usando le sue parole, di “gestire la transizione”, non ha meccanismi per controllare un risultato di questa portata. È semplicemente una situazione troppo grande da gestire. Laddove la gomma incontra la strada, i think tank e gli ideologi del cambiamento climatico di mentalità elevata non hanno la capacità di gestire una transizione e soddisfare comunque i bisogni delle persone. Al di là del pensiero esoterico, ci sono reali conseguenze da queste azioni.

Molte persone hanno discusso del potenziale per una carenza di cibo a lungo termine e, di recente, del riscaldamento invernale a breve termine. Tuttavia, oltre a ciò, le conseguenze geopolitiche a valle sembrano essere ignorate. Invece, quello che vediamo è uno sforzo per continuare a fingere che i fini del cambiamento climatico giustifichino i mezzi (interruzione della produzione di energia).

In questo mondo connesso, quando le nazioni occidentali smettono di comprare cose, ci troviamo a livello nazionale con problemi economici. Le imprese falliscono, la disoccupazione aumenta, lo stress finanziario si diffonde in tutta l’economia, la dipendenza dai sussidi governativi aumenta e si sente un vero dolore. Tuttavia, al di là delle questioni interne, le nazioni fornitrici incontrano problemi ancora più grandi.

La disoccupazione in Malesia, Vietnam, Corea del Sud, Giappone, Taiwan e persino in Cina crea una serie completamente diversa di problemi di stabilità regionale a livello geopolitico.

Non ci sono precedenti per questo.   Mai prima d’ora nella storia delle nazioni industrializzate un governo ha cercato intenzionalmente di abbassare la propria attività economica. Non è mai stato fatto con intenzione prima perché all’interno della contrazione le nazioni diventano più povere, le persone soffrono.

Non solo nessuna singola nazione ha mai cercato di ridurre intenzionalmente la propria ricchezza, ma non esiste alcun precedente per un’alleanza di nazioni che si unisca con lo stesso scopo. Anche se questo potrebbe sembrare un esercizio di modellizzazione economica accademica, sfortunatamente è molto reale. Quello che sto descrivendo sta accadendo proprio ora, ed è meglio che iniziamo a parlarne prima che le conseguenze impreviste inizino a diventare una crisi.

In Nord America (Stati Uniti-Canada), Europa e Australia continueranno a verificarsi massicci aumenti dei prezzi dei generi alimentari a causa del crollo della produzione di energia. Al di là delle nazioni occidentali ci sarà carenza di cibo a causa della diminuzione dei raccolti e della minore produzione alimentare industriale. Questo non è controverso.

Inoltre, non è controverso che le regioni con climi invernali rigidi pagheranno molto di più per le scarse risorse di riscaldamento.

Ciò premesso, ciò che accade geopoliticamente, anche militarmente, quando l’intera economia globale inizia a sentire l’impatto della contrazione economica della nazione occidentale su una scala -creata dall’azione collettiva- che non si è mai vista prima.

Non ho idea di quale sia la conseguenza del quadro generale, ma qualunque cosa sia , accadrà nello stesso momento in cui le persone ovunque saranno più disperate a causa della loro posizione economica. Non ho le risposte, ma sono sicuro che posso vedere che il problema sta arrivando.

La leadership politica nelle suddette nazioni occidentali sembra, forse intenzionalmente, distrarre le persone dalle cose luccicanti domestiche per occupare il tempo.   Tuttavia, qualcuno deve iniziare a parlare ea sfidare seriamente le conseguenze del quadro generale di questo  futuro Build Back Better  , prima che sia troppo tardi.

Pubblicato sul sito web:  https://www.zerohedge.com/

®wld 

Ogni volta che paghi in contanti, spiega al destinatario perché lo stai facendo e incoraggialo a fare lo stesso

Lascia un commento

Le persone usano uno sportello automatico fuori da una filiale della banca Barclays nel centro di Londra in occasione del 50° compleanno dell’ATM (Foto: PA)

“Tutto tranne una società senza contanti”: i consumatori del Regno Unito sfidano la guerra ai contanti delle banche

Pubblicato da: tramite ZeroHedge

Più resisti alle carte di credito di plastica a favore del contante, stai contribuendo alla resistenza mondiale contro il controllo totale della banca. Sebbene il contante possa essere meno conveniente per alcuni, ostacola le banche globali, le banche centrali, la Banca dei regolamenti internazionali e il Forum economico mondiale. Ogni volta che paghi in contanti, spiega al destinatario perché lo stai facendo e incoraggialo a fare lo stesso. ⁃ Editore TN

Il World Economic Forum (WEF) sta spingendo duramente per una “società senza contanti” in un mondo post-pandemia, sebbene il denaro fisico sia tornato in auge in almeno un paese europeo poiché i consumatori utilizzano sempre più banconote e monete per aiutarli a bilanciare i bilanci familiari tra un tempesta inflazionistica.

L’ufficio postale britannico ha pubblicato lunedì un rapporto che ha rivelato che, anche se il recente uso accelerato di carte e pagamenti digitali su smartphone, la domanda di contanti è aumentata quest’estate, secondo Il guardiano. Ha affermato che le filiali hanno gestito 801 milioni di sterline in prelievi di contanti personali a luglio, con un aumento dell’8% rispetto a giugno. La variazione annuale rispetto ai dati del mese scorso è aumentata del 20% rispetto alla cifra di luglio 2021 di 665 milioni di sterline.

Attraverso le 11,500 filiali dell’ufficio postale, a luglio sono stati depositati e ritirati 3.31 miliardi di sterline in contanti, un record per ogni mese risalente a oltre tre secoli di attività.

Il rapporto ha sottolineato che l’aumento della domanda di denaro fisico è dovuto principalmente al numero maggiore di persone che gestiscono i propri budget tramite banconote e monete “giorno per giorno”. Ha detto che alcuni prelievi provenivano da vacanzieri che avevano bisogno di contanti per “soggiorno” nel Regno Unito. Secondo l’ufficio postale, circa 600,000 pagamenti in contanti per un totale di 90 milioni di sterline provenivano da persone che hanno ricevuto il supporto per le bollette elettriche dal governo.

La Gran Bretagna è tutt’altro che una società senza contanti,” secondo Martin Kearsley, direttore bancario dell’ufficio postale.

“Stiamo vedendo sempre più persone dipendono sempre più dal contante come il modo collaudato per gestire un budget. Che sia per un soggiorno nel Regno Unito o per aiutare a prepararsi pressioni finanziarie attese in autunno, l’accesso ai contanti in ogni comunità è fondamentale”, disse Kearsley.

Abbiamo notato che nel febbraio 2021 la più grande rete ATM del Regno Unito ha visto precipitando domanda poiché i consumatori hanno ridotto l’utilizzo di denaro contante. All’epoca ci siamo posti questa domanda: “Quanto durerà il desiderio di buone banconote vecchio stile?

… e la risposta non è lunga secondo il nuovo rapporto dell’ufficio postale, come spiega The Guardian: “l’inflazione in aumento e molte bollette dovrebbero aumentare ulteriormente – ha portato un numero crescente di persone a rivolgersi ancora una volta ai contanti per aiutarli a pianificare le proprie spese”. 

Tanto per il WEF, le banche centrali e le grandi società che spingono per società senza contanti in tutto il mondo, cosa ancora più importante, cercando di inaugurare una situazione iper-centralizzata Distopia CBDC. Con il cashback fisico in grande stile nel Regno Unito, il passaggio a una società senza contanti potrebbe essere un compito molto più impegnativo per le élite di quanto si pensasse in precedenza.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/

®wld

Europa: un sistema legale non all’altezza

Lascia un commento

Pubblicato da Steve Watson

Guarda: Klaus Schwab si unisce al capo della Pfizer mentre condannano le “persone della cospirazione” e gli “anti-v@xxinisti”

“C’è un gruppo molto fanatico che ci inseguirebbe, qualunque cosa accada.”

Al raduno di elitari del World Economic Forum in corso a Davos, in Svizzera, l’aspirante cattivo di Bond Klaus Schwab e il CEO di Pfizer Albert Bourla si sono seduti per discutere i loro piani “innovativi” per distribuire v@xxini a livello globale mentre attaccavano coloro che descrivono come “gente della cospirazione” e ” anti-v@xxer’ che resistono.

Bourla ha detto a Schwab che la sua azienda ha assicurato che i governi in Europa e negli Stati Uniti continueranno a proteggere le aziende farmaceutiche da azioni legali se i v@xxini che vendono “non funzionano bene”.

“Con qualsiasi altro medicinale, ad esempio, non chiediamo a nessuno di fare nulla con responsabilità”, ha detto Bourla, aggiungendo “ma con un v@xxino, sapevamo che c’è un gruppo molto fanatico di anti-v@xxini che ci avrebbe inseguito. non importa cosa.”

Ha continuato: “Affermeranno che il sole non è sorto perché le persone sono state v@xxinate e questo ha creato problemi con il raccolto, ‘Quindi, ti sto facendo causa’”.

“E una cosa è denunciarti negli Stati Uniti, un’altra cosa è denunciarti in un paese in cui il sistema legale non è all’altezza degli standard o in Svizzera. Quindi, penso che sia dietro di noi. Tutto è andato bene e penso che possiamo andare avanti”, ha proclamato il CEO di Pfizer.

Schwab è intervenuto dichiarando “Penso che fossimo – eravamo entrambi bersagli dei movimenti anti-v@xxino e delle persone della cospirazione che affermavano che avevo il triplo – mi chiedevo cosa fosse – il triplo C-o-v-i-d”.

“Penso che tu abbia ricevuto centinaia di migliaia di clic e così via”, ha aggiunto Schwab, a cui Bourla ha risposto sarcasticamente “Ho letto che un giorno sono stato arrestato dall’FBI”.

“Lo stesso è successo a me”, ha detto Schwab.

Il capo della Pfizer ha continuato: “E ci sono foto di me negli uffici dell’FBI – non so come”, aggiungendo “La cosa sorprendente è che la stessa pubblicazione – aveva pubblicato la precedente che era stata arrestata era il papa dall’FBI ”, ha continuato Bourla. “Ridicolo.”

“Quindi siamo in buona compagnia”, ha riso Schwab.

NOVITÀ – Klaus Schwab all’amministratore delegato di Pfizer, Bourla: “Siamo stati entrambi bersagli dei movimenti anti-v@xxino e dei complottisti”. pic.twitter.com/FT6xGVSCgD

— Disclose.tv (@disclosetv)

25 maggio 2022

Le “persone della cospirazione” descritte qui da questi due demoni potrebbero essere le stesse persone preoccupate per le fantasie di Bourla e Schwab di chip per computer ingeribili che segnalano alle autorità quando una droga è stata digerita, per garantire la “conformità”.

Il CEO di Pfizer Albert Bourla spiega alla folla di Davos la nuova tecnologia di Pfizer: le “pillole ingeribili” – una pillola con un minuscolo chip che invia un segnale wireless alle autorità competenti quando il farmaco è stato digerito. “Immagina la conformità”, dice pic.twitter.com/uYapKJGDJx

— Jeremy Loffredo (@loffredojeremy)

20 maggio 2022

Questi psicopatici sono l’obiettivo delle “persone della cospirazione” proprio perché sono impegnati in sforzi aperti per infiltrarsi nei loro governi e per schiavizzare economicamente e medicamente le persone.

Il fatto che si comportino sorpresi di questo tradisce quanto siano davvero dementi.

Pubblicato sul sito web: https://summit.news/

®wld

Il WEF: eutanasia per gli anziani per far posto ai bambini

Lascia un commento

Hai vissuto una bella vita? I globalisti suggeriscono di togliersi di mezzo “Per i bambini”

Pubblicato da: Dody via TrendingPolitics

L’élite globale ha cercato a lungo la riduzione della popolazione per risparmiare le risorse rimanenti per se stessi. Ora sta emergendo una propaganda che suggerisce che gli anziani dovrebbero prendere in considerazione l’idea di togliersi di mezzo per il bene dei bambini. Qualsiasi società che ucciderebbe i suoi piccoli mentre è ancora nel grembo materno non avrà problemi a creare centri di eutanasia per uccidere gli anziani. ⁃ Editore TN

Nel culmine dell’ipocrisia del “per i bambini”, il World Economic Forum si lamenta ora della sovrappopolazione e/o suggerisce che gli anziani considerino l’eutanasia “per i bambini”. In un video visto su Twitter pieno di persone anziane che dicono di aver avuto una bella vita dopo aver spiegato che ci sono troppi umani sul pianeta. Il video suggerisce che le persone anziane che non sono più produttive dovrebbero optare per l’eutanasia. Sono certo che i bambini di tutto il mondo sono grati che ai loro nonni verrà suggerito di togliersi di dosso a loro vantaggio.

pic.twitter.com/gTAnmG2LMI

— Super Shane (@SuperShane8) 30 aprile 2022

E mentre è espresso in una narrativa “per i bambini”, la verità della questione è molto più sinistra. Christina Lagarde del Fondo Monetario Internazionale ha affermato: “Gli anziani vivono troppo a lungo e questo è un rischio per la comunità globale.

Quello che Christine sta dicendo in effetti è che, a meno che tu non sia un membro produttivo della società per tutta la vita, non meriti di vivere. Christine, con i suoi capelli bianchi, le unghie curate e gli abiti firmati, probabilmente non ha mai svolto un lavoro manuale un giorno in vita sua. Vorrebbe dire ai nostri anziani che hanno difeso questo paese, coltivato il nostro cibo, costruito macchine e camion, estratto carbone, perforato petrolio e lavorato sulla ferrovia che ora che non sono più utili, dovrebbero semplicemente morire.

È psicopatia guardare una persona che ha lavorato 30, 40, 50 e talvolta anche 60 anni, alla fine della sua vita quando dovrebbe godersi le ore crepuscolari che gli restano e dirgli che deve solo morire perché sono un drenaggio per la comunità globale.

Come abbiamo permesso a queste persone di arrivare così lontano così velocemente da attaccare i nostri più vulnerabili? Più di 40 anni fa, quando hanno permesso all’aborto di uccidere i più innocenti tra noi, molte persone hanno detto che alla fine avrebbero finito per far morire anche gli anziani.

Ci sono stati molti gesti di saluto e licenziamento di quell’argomento. Tuttavia, a più di 40 anni di distanza, vediamo che è esattamente ciò che stanno pianificando di fare. Questo, dopo una pandemia mondiale da un’arma biologica prodotta dal nostro stesso governo in Cina che ha preso di mira specificamente, a quanto pare, gli anziani e gli infermi.

Ora vogliono che le persone anziane che non “producono” più abbastanza per giustificare la loro vita optino per l’eutanasia. Leggi la storia completa qui …

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/

®wld

Una nuova classe globale che modella il nostro futuro comune in base ai propri interessi

Lascia un commento

Svelati i “Young Global Leaders” del World Economic Forum

Attraverso il suo programma Young Global Leaders, il World Economic Forum è stato determinante nel plasmare un ordine mondiale che mina tutti i principi democratici. Per diversi decenni, questo programma ha alimentato leader conformi che agiscono come agenti del WEF nei governi di tutto il mondo. Le conseguenze sono di vasta portata e potrebbero rivelarsi devastanti per l’umanità. 

Devo dire che poi cito nomi come la signora Merkel, persino Vladimir Putin e così via, sono stati tutti Young Global Leaders del World Economic Forum. Ma ciò di cui siamo davvero orgogliosi ora con le giovani generazioni come il Primo Ministro Trudeau, il Presidente dell’Argentina e così via, è che penetriamo nei gabinetti … È vero in Argentina ed è vero in Francia ora… (Klaus Schwab)

Clicca qui o sull’immagine per accedere al Video 

Nel 1992, Klaus Schwab e il World Economic Forum hanno lanciato un programma inizialmente chiamato Global Leaders of Tomorrow .

Nel 2004, questo programma è stato trasformato nel Forum for Young Global Leaders (di cui ho parlato nel mio libro  The Global Coup D’Etat ) – un programma quinquennale di indottrinamento sui principi e gli obiettivi del WEF.

L’obiettivo era – ed è – trovare futuri leader adatti per la società globale emergente. Il programma sin dal suo inizio ha incluso politici, imprenditori, reali, giornalisti, artisti e altri influencer culturali che si sono distinti nei loro campi ma non hanno ancora compiuto 40 anni (originariamente 43 per includere Angela Merkel). Da allora è diventata una vasta rete globale di leader dedicati con enormi risorse e influenza, tutti impegnati ad attuare i piani tecnocratici del World Economic Forum nelle rispettive nazioni e campi.

La rete crea una forza di influenza mondiale attraverso la combinazione delle capacità e delle risorse individuali dei suoi membri.

Come dice Klaus Schwab nella citazione introduttiva, ha avuto molto successo.

Già nel primo anno, il 1992, furono eletti numerosi candidati molto influenti. Tra i 200 selezionati c’erano profili globali come Angela Merkel, Tony Blair, Nicolas Sarkozy, Bill Gates, Bono, Richard Branson (Virgin), Jorma Ollila (Shell Oil) e José Manuel Barroso (Presidente della Commissione Europea 2004–2014). [1]

Altri esempi di influenti giovani leader globali [2]: Principessa ereditaria Vittoria di Svezia Principe ereditario Haakon di Norvegia Principe ereditario Fredrik di Danimarca Principe  Jaime de Bourbon de Parme, Principessa  olandese Reema Bint Bandar Al-Saud, Ambasciatore dell’Arabia Saudita negli Stati Uniti Jacinda Arden, Primo Ministro, Nuova Zelanda Alexander De Croo, Primo Ministro, Belgio Emmanuel Macron, Presidente, Francia Sanna Marin, Primo Ministro, Finlandia Carlos Alvarado Quesada , Presidente, Costa Rica Faisal Alibrahim.

Ministro dell’Economia e della Pianificazione, Arabia Saudita
Shauna Aminath, Ministro dell’Ambiente, dei Cambiamenti Climatici e della Tecnologia, Maldive
Ida Auken, MP, ex Ministro dell’Ambiente, Danimarca (autore del famigerato articolo “Welcome To 2030: I Own Nothing, Have No Privacy e vita non sono mai state migliori”)
Annalena Baerbock, Ministro degli Affari Esteri, Leader di Alliance 90/Die Grünen, Germania
Kamissa Camara, Ministro dell’Economia e della Pianificazione Digitale, Mali
Ugyen Dorji, Ministro degli Affari Interni, Bhutan
Chrystia Freeland, Vice Primo Ministro e Ministro delle Finanze, Canada
Martín Guzmán, Ministro delle Finanze, Argentina
Muhammad Hammad Azhar, Ministro dell’energia, Pakistan
Paula Ingabire, Ministro delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e dell’innovazione, Ruanda
Ronald Lamola, Ministro della giustizia e dei servizi penitenziari, Sud Africa
Birgitta Ohlson, Ministro per gli affari dell’Unione europea 2010–2014, Svezia
Mona Sahlin, Leader del Partito Socialdemocratico 2007–2011, Svezia
Stav Shaffir, Leader del Partito dei Verdi, Israele
Vera Daves de Sousa, Ministro delle finanze, Angola
Leonardo Di Caprio, attore e attivista per il clima
Mattias Klum, fotografo e ambientalista
Jack Ma, fondatore di Alibaba
Larry Page, fondatore di Google
Ricken Patel, fondatore di Avaaz
David de Rothschild, avventuriero e ambientalista
Jimmy Wal e, fondatore di Wikipedia
Jacob Wallenberg
, presidente di Investor
Niklas Zennström
, fondatore di Skype
Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook

Lo scopo fin dall’inizio è stato quello di “identificare e far avanzare un’agenda globale orientata al futuro, concentrandosi su questioni all’intersezione tra il settore pubblico e quello privato”.

Il partenariato pubblico-privato è una delle pietre miliari della filosofia del World Economic Forum. Ovvero, una fusione tra Stato e grandi imprese (detta anche corporativismo) con l’obiettivo di risolvere i problemi globali in modo più “efficace”. La scelta dei leader riflette chiaramente questa aspirazione.

Il gruppo Young Global Leaders è stato inizialmente incaricato di identificare le principali sfide del 21° secolo. Questi includevano la pace, l’ambiente, l’istruzione, la tecnologia e la salute, aree che questi leader in arrivo potrebbero sfruttare politicamente, economicamente e culturalmente nel nuovo millennio.

I partner di Global Leaders of Tomorrow nel 2000 erano grandi aziende globali come The Coca Cola Company, Ernst & Young, Volkswagen e BP Amoco. Questi potrebbero contribuire all’agenda “svolgendo un ruolo attivo nello sviluppo e nell’attuazione del concetto del progetto GLT. I partner possono quindi partecipare attivamente allo sviluppo dei programmi GLT; i rappresentanti delle aziende partner così come i loro ospiti sono invitati agli incontri GLT .. ” Da quando i  Global Leaders of Tomorrow sono stati trasformati in  Young Global Leaders  2004, partner come la Bill & Melinda Gates Foundation, Google, e anche JPMorganChase  (con ex alunni del programma) hanno partecipato come sponsor.

La conseguenza finale sia dei partenariati pubblico-privato che di queste aree target è la creazione di un contratto sociale in gran parte tirannico in cui l’individuo è diventato subordinato a questi potenti interessi. Anche i nobili obiettivi di creare un mondo migliore sono stati rapiti. Ciò è particolarmente evidente nel contesto della partnership tra il WEF e l’ONU e l’attuazione degli obiettivi globali (Agenda 2030) attraverso l’applicazione delle tecnologie della Quarta Rivoluzione Industriale.

Ciò significa che i principi democratici e la divisione del potere del 20° secolo sono stati in gran parte completamente minati e invece sostituiti da una nuova classe globale che modella il nostro futuro comune in base ai propri interessi.

Ciò ha portato a una privatizzazione de facto sia dei governi nazionali che delle organizzazioni internazionali, in cui i lobbisti non sono più tenuti nella lobby ma si sono trasferiti nella sede del potere, dando forma a politiche che incidono direttamente sulle nostre vite. Ciò che questo significa è diventato particolarmente evidente da quando la pandemia è stata dichiarata nel marzo 2020. Inoltre, le principali società multinazionali di gestione degli investimenti come BlackRock, guidate dallo stesso Larry Fink del World Economic Forum , hanno costantemente spostato le loro posizioni in avanti.

L’economista e giornalista tedesco Ernst Wolff ritiene che molti dei leader nazionali inclusi nel programma Young Global Leader siano stati selezionati per la loro volontà di portare avanti la dura agenda dei lockdown degli ultimi anni senza fare domande e che il loro imminente fallimento (come evidenziato in una crescente insoddisfazione delle masse) sarà usata come scusa per creare una nuova forma di governo globale in cui i vecchi stati nazione diventino largamente obsoleti.

Una nuova valuta digitale globale con Universal Basic Income (UBI) può quindi essere introdotta gradualmente per sostituire il nostro sistema monetario condannato. [3] Questa conclusione coincide in parte con la mia.

È anche supportato dagli scenari di Paul Raskin della The Great Transition Initiative su come viene stabilito un “Nuovo Ordine della Terra” totalitario, da sostituire a lungo termine da un governo democratico globale (Federazione della Terra) con una Costituzione mondiale.[4] ]

La pandemia di COVID-19 ha sottolineato il catastrofico fallimento di un approccio individuale alla salute pubblica e gli interessi economici nazionali, piuttosto che le esigenze globali, continuano a dominare le discussioni sulla politica climatica, aprendo la strada al caos climatico.

Sotto il Parlamento mondiale tricamerale si trovano le quattro principali agenzie del governo della Federazione della Terra: il sistema della Corte Suprema Mondiale, l’Esecutivo mondiale, il World Enforcement System e il World Ombudsman.[5]Glen T. Martin, La Grande Transizione richiede la Costituzione della Terra

La visione è che un mondo pacifico e armonioso in equilibrio viene creato attraverso l’istituzione di una Federazione mondiale con un Parlamento mondiale, un governo mondiale e una Corte mondiale. Queste sono idee che circolano da tempo nel  Club of Rome e nei circoli New Age strettamente collegati.

La domanda è come un tale nuovo sistema di potere globale sfuggirebbe al destino di essere rapito dagli stessi interessi che hanno creato il nostro attuale sistema corrotto e fallimentare?

Questo in vista di chi sostiene progetti come The Great Transition (avviato con capitale di start-up da Steven Rockefeller). Ciò che sta accadendo è piuttosto un metodo per portarci alla loro soluzione definitiva sotto forma di un sistema di controllo tecnocratico globale.

Tuttavia, è altamente improbabile che questo piano abbia successo. La consapevolezza si sta diffondendo a macchia d’olio e il panico dell’élite aumenta mentre la loro narrativa si sgretola e le persone diventano sempre più immuni dalla propaganda. Da qui tutti gli inquisitori e i “fattori verificatori” che diligentemente custodiscono la narrazione e aiutano a guidare l’opinione pubblica nella “giusta” direzione. Sono sicuramente di cui ci si può fidare poiché, ad esempio,  David Roy Thomson, Presidente della Thomson Reuters Corporation, è un alumni di  Global Leaders of Tomorrow, classe 1993.

È giunto il momento di prendere il controllo dei nostri destini ed evitare di cadere in nuove trappole.

Nota per i lettori: fare clic sui pulsanti di condivisione sopra o sotto. Seguici su Instagram, @globalresearch_crg. Inoltra questo articolo alle tue liste di posta elettronica. Crosspost sul tuo blog, forum su Internet. eccetera.

Grazie al giornalista investigativo  Cory Morningstar  per la clip che ha ispirato questo articolo del blog. Segui il suo blog  Wrong Kind of Green.

Appunti

[1] World Economic Forum, Classe GLT del 1993. pdf

[2] World Economic Forum, Young Global Leaders Community (elenco ricercabile su alumni YGL)

[3] Michael Lord, “ Exposed: Klaus Schwab’s School For Covid Dictators, Plan for ‘Great Reset’”, Fondazione RAIR, 10 novembre 2021

[4] Paul Raskin,  Journey to Earthland: The Great Transition to Planetary Civilization .pdf, Tellus Institute, Boston, 2016

[5] Glen T. Martin,  The Great Transition Requires the Earth Constitution”, Great Transition Initiative, novembre 2021

Tutte le immagini in questo articolo provengono da Pharos

Fonte: https://www.globalresearch.ca/world-economic-forum-young-global-leaders-revealed/5769766

®wld

Older Entries