Home

Il motore per il raggiungimento dello spopolamento

Lascia un commento

L’Eugenetica è viva e vegeta e la truffa “Covid-19” è il motore per il raggiungimento dello spopolamento

Di Gary D. Barnett

“Mi chiedo solo come sarebbe essere reincarnato in un animale la cui specie era stata così ridotta di numero da essere in pericolo di estinzione. Quali sarebbero stati i suoi sentimenti verso la specie umana la cui esplosione demografica le aveva negato di esistere da qualche parte…. Devo confessare che sono tentato di chiedere la reincarnazione come virus particolarmente mortale”. ~Principe Filippo, nella sua Prefazione a “If I Were an Animal” – Regno Unito, Robin Clark Ltd., 1986.

“Il mondo oggi ha 6,8 miliardi di persone … che sono diretti a circa 9 miliardi. Se facciamo davvero un ottimo lavoro sui vaccini, sull’assistenza sanitaria e sui servizi di salute riproduttiva, potremmo ridurlo forse del 10-15%”. ~ Bill Gates

“Lo spopolamento dovrebbe essere la massima priorità della politica estera nei confronti del terzo mondo, perché l’economia statunitense richiederà grandi e crescenti quantità di minerali dall’estero, soprattutto dai paesi meno sviluppati” ~ Henry A. Kissinger

“Una popolazione totale di 250-300 milioni di persone, con un calo del 95% rispetto ai livelli attuali, sarebbe l’ideale.” ~ Ted Turner

“La cosa più misericordiosa che la famiglia numerosa fa a uno dei suoi piccoli è ucciderlo.” ~ Margaret Sanger, Woman and the New Race , Capitolo 5, “La malvagità di creare famiglie numerose”. (1920)

“Il fatto che ora sia molto più facile manipolare con precisione il genoma umano all’interno di embrioni vitali significa che è probabile che in futuro assisteremo all’avvento di bambini designer che possiedono tratti particolari o che sono resistenti a una specifica malattia”.

~ Klaus Schwab, Plasmare il futuro della quarta rivoluzione industriale: una guida per costruire un mondo migliore

“L’eugenetica è un movimento sociale (e ‘scientifico’) basato sulla convinzione che la qualità genetica della razza umana possa essere migliorata mediante l’uso dell’allevamento selettivo, così come altri mezzi spesso moralmente criticati per eliminare gruppi di persone considerate geneticamente inferiori, incoraggiando al contempo la crescita di gruppi giudicati geneticamente superiori”.

Quelli che negano gli sforzi eugenetici di massa che esistono oggi negli Stati Uniti e nel mondo, sono bugiardi patologici, propagandisti manipolatori guidati dalla censura o completamente ignoranti di qualsiasi realtà. L’intero movimento transumano, tecnologico e tecnocratico che consuma oggi la classe dominante è fortemente basato sull’eugenetica.

Il “grande ripristino” apertamente cercato e pianificato perseguito da quelle “élite” al potere che attualmente governano questo paese e il mondo; coloro che desiderano quell’agenda “progressista” omicida e che altera l’uomo, sono l’epitome del movimento eugenetico moderno. A causa della natura atroce e del concetto sgradevole di questa crociata come descritto all’inizio del ventesimo secolo, i termini usati in passato sono stati alterati per ingannare il branco collettivo e stupido, e finora quell’inganno ha avuto successo.

Questa falsa pandemia è il primo passo utilizzato per ottenere la morte umana e l’alterazione genetica al fine di eliminare e controllare milioni o miliardi di persone comuni, ma il ragionamento in continua evoluzione per perseguire questi programmi si trasformerà presto nelle scuse dello sviluppo sostenibile e ‘ cambiamento climatico.’

E data la distruzione pianificata dell’approvvigionamento alimentare che è già in corso, e il controllo intenzionale e la scarsità di energia, le carenze di cibo ed energia appositamente create saranno utilizzate non solo per causare preoccupazione tra il pubblico, ma anche per creare panico. Questi eventi organizzati saranno accusati di razionamento di emergenza controllato dal governo, e quindi alcuni segmenti del pubblico saranno maledetti per il loro uso eccessivo di necessità vitali durante una “crisi”.

Questa è un’arma a doppio taglio, poiché senza cibo ed energia sufficienti,l’assassinio di ampie fasce della popolazione può essere ottenuto con il pretesto di sforzi di emergenza per proteggere la popolazione dipendente a spese di coloro che si sono preparati a questo tipo di situazione critica. Questo è l’ultimo uso della propaganda divisiva iniettando un istinto psicotico di sopravvivenza nelle menti di una popolazione già spaventata per soffocare l’empatia per gli altri. Queste tattiche sono semplicemente una guerra psicologica contro la classe proletaria nel suo insieme.

La ‘vaccinazione’ (iniezione di veleni), l’introduzione di agenti patogeni attraverso test, controllo mentale, blocchi, omicidio premeditato, sterilizzazione e allarmismo saranno gli strumenti utilizzati per invertire la tendenza a favore dello stato alterando artificialmente la biologia umana, con metodi invasivi manipolazione psicologica, tramite restrizioni e mandati draconiani sempre crescenti, e dal terrore sponsorizzato dallo stato per mano del braccio esecutivo del governo.

Se le persone non si alzano in massa contro questo assalto, la situazione sopra descritta sarà quasi certamente il risultato.Ormai, l’eliminazione intenzionale di alcuni esseri umani, l’alterazione genetica e mentale di altri e le grandi campagne di sterilizzazione, specialmente nei paesi in via di sviluppo, dovrebbero essere viste come un complotto ovvio che è desiderato e per alcuni aspetti è già in corso. È estremamente difficile considerare quella parte della società che rivendica la superiorità sugli altri a tal punto da voler essere in grado di decidere chi vive o muore, chi è libero o schiavo e chi deve essere modificato con la forza per essere degno di esistenza , come esseri umani. Sono semplici mostri malvagi.

L’idea dell’eugenetica non è mai scomparsa; è solo svanito nell’ombra per alcuni decenni. Ma oggi se ne discute ancora una volta più apertamente, anche se con un altro nome. I sostenitori dell’eugenetica, quelli che professano la superiorità intellettuale sugli altri in una forma o nell’altra, sono normalmente di sinistra, progressisti, postmoderni, neo-marxisti, globalisti o potenti politici che non nascondono più molte delle loro opinioni.

Includono professori universitari, scienziati, tecnocrati, organizzazioni “sanitarie” e funzionari delle istituzioni, e le presunte “élite” e le loro fondazioni esentasse che stanno tentando di ripristinare il mondo a loro piacimento. Bill Gates, ad esempio, viene subito in mente, ma ce ne sono molti, e questi tipi occupano posizioni di potere negli Stati Uniti e in tutto il mondo.

La promozione e il progresso di un certo sterminio umano, dello sviluppo transumano e della sterilizzazione di massa possono essere realizzati in molti modi, e direi che questo in una certa misura sta già accadendo ora. Vaccinazioni che alterano il gene, distruzione del sistema immunitario, inserimento di nanoparticelle, impianti di chip, tecnologie a onde radio, rilascio di armi biologiche, isolamento e tecniche psicologiche disumanizzanti, fame e circolazione di alimenti OGM sono solo alcuni dei modi per alterare la biologia umana o uccidere i dissidenti e gli indesiderabili. Questa non è fantascienza né è inverosimile. Questa ora è una realtà.

A mio parere, con il passare del tempo si verificheranno conteggi di morte più elevati, specialmente per coloro che prendono questa iniezione velenosa falsamente chiamata “vaccino”. Mesi da adesso racconteranno la storia e non sarà una bella immagine. La soluzione è la totale disobbedienza e dissenso da parte di molti. Nessuno può farlo accadere tranne ogni individuo, ma più si rifiuta di obbedire, maggiori possibilità abbiamo tutti di sopravvivere a questa guerra pianificata contro l’umanità.

Collegamenti sorgente: qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui.

Il meglio di Gary D. Barnett

Pubblicato sul sito web: https://www.lewrockwell.com/

®wld

Ipotesi di Simulazione

Lascia un commento

 

Gli scienziati affermano: stiamo vivendo una simulazione al computer

 

Postato da: Dan Falk

 

La mente dei Technocrati che è affidata a tali vane speculazioni non dovrebbe mai essere attendibile per fornire soluzioni scientifiche che potenzialmente interessino tutta la società. È tempo che le persone razionali “dicano semplicemente no” ai loro piani e ai loro sogni. ⁃ Editor TN

 

E se tutto intorno a noi – la gente, le stelle in alto, il terreno sotto i nostri piedi, persino i nostri corpi e le menti – fosse un’illusione elaborata? E se il nostro mondo fosse semplicemente una simulazione iper-realistica, con tutti noi solo personaggi in una specie di sofisticato videogioco?

Questo, naturalmente, è un concetto familiare di libri e film di fantascienza, tra cui il film di successo del 1999 “The Matrix”. Ma alcuni fisici e filosofi dicono che è possibile vivere davvero in una simulazione, anche se questo significa mettere da parte ciò che sappiamo (o pensiamo di sapere) sull’universo e sul nostro posto in esso.

“Se viviamo in una simulazione, allora il cosmo che stiamo osservando è solo un piccolo pezzo della totalità dell’esistenza fisica”, ha detto il filosofo di Oxford Nick Bostrom in un articolo del 2003 che ha iniziato la conversazione su ciò che è diventato noto come ipotesi di simulazione. “Mentre il mondo che vediamo è in un certo senso ‘reale’, non si trova al livello fondamentale della realtà”.

 

Simulare mondi e esseri

 

Rizwan Virk, fondatore del programma PlayLabs del Massachusetts Institute of Technology e autore di “The Simulation Hypothesis”, è tra coloro che prendono sul serio l’ipotesi della simulazione. Ricorda di aver giocato a un gioco di realtà virtuale così realistico che ha dimenticato di trovarsi in una stanza vuota con un auricolare acceso. Ciò lo portò a chiedersi: siamo sicuri di non essere radicati in un mondo creato da esseri più tecnologicamente esperti di noi stessi?

Quella domanda ha senso per Rich Terrile, un informatico del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California. Dettagliate come sono, le migliori simulazioni di oggi non coinvolgono le menti artificiali, ma Terrile pensa che la capacità di modellare gli esseri senzienti potrebbe presto essere alla nostra portata. “Siamo all’interno di una generazione di essere quegli dei che creano quegli universi”, dice.

Non tutti sono convinti. Durante un dibattito del 2016 all’American Museum of Natural History di New York, la fisica della Harvard University Lisa Randall ha detto che le probabilità che l’ipotesi della simulazione sia corretta sono “effettivamente zero”. Per i principianti, non ci sono prove che il nostro mondo non sia la matrice di stelle e galassie che sembra essere. E si chiede perché gli esseri avanzati si prenderebbero la briga di simulare l’Homo sapiens. “Perché simularci? Voglio dire, ci sono così tante cose da simulare”, ha detto. “Non so perché questa specie più alta dovrebbe disturbarsi con noi.”

 

Echi di Genesi

 

Eppure, c’è un anello familiare all’idea che c’è un simulatore, o un creatore, che si preoccupa per noi. Allo stesso modo, l’idea che un essere superiore forgia un universo simulato paragona la nozione di una divinità che crea il mondo – per esempio, come descritto nel Libro della Genesi.

Alcuni pensatori, incluso Terrile, accolgono l’analogia con la religione. Se l’ipotesi della simulazione è corretta, dice, “c’è un creatore, un architetto – qualcuno che ha progettato il mondo”. È un’idea antica riformulata in termini di “matematica e scienza piuttosto che solo fede”.

Ma per altri studiosi, incluso il fisico dell’Università del Maryland, Sylvester James Gates, la somiglianza tra l’ipotesi della simulazione e la credenza religiosa dovrebbe essere presa come un avvertimento che siamo fuori strada. La scienza, come ha detto in una recente intervista radiofonica, ci ha portato “lontano da questa idea che siamo burattini” controllati da un’entità invisibile. L’ipotesi della simulazione, ha detto, “inizia a sembrare una religione”, con un programmatore che sostituisce dio.

Chi, o cosa, è l’entità divina che potrebbe aver creato un universo simulato? Una possibilità, sostenitori dell’ipotesi della simulazione, è che si tratta di una razza di esseri avanzati – alieni spaziali. Ancor più inclinazione alla mente è la possibilità che siano i nostri discendenti – “i nostri sé futuri”, come dice Terrile. Cioè, gli esseri umani che vivono centinaia o migliaia di anni nel futuro potrebbero sviluppare la capacità di simulare non solo un mondo come il nostro, ma i corpi e le menti degli esseri al suo interno.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld