Home

Solo questione di tempo

Lascia un commento

La deriva verso una guerra più ampia

Sfortunatamente, la situazione nell’Europa orientale sta evolvendo rapidamente esattamente come pensavo. La stupidità e l’incompetenza governano la giornata.

Sul fronte militare, Finlandia e Svezia stanno parlando di entrare a far parte della NATO nel prossimo giugno, tra poche settimane. Guarda caso, l’adesione di Finlandia e Svezia alla piena adesione alla NATO oltrepasserebbe chiaramente una linea rossa del Cremlino espressa pubblicamente e probabilmente si tradurrà in una guerra aperta nella regione baltica, forse già quest’estate. 

Per quanto riguarda l’energia, ho capito che la Russia ha interrotto il flusso di gas naturale verso Polonia e Bulgaria, per mancato pagamento in rubli tempestivamente. Il grande gasdotto che va dalla Russia alla Polonia prosegue anche dalla Polonia alla Germania, il che significa che se la fornitura di gas naturale russo alla Polonia è stata interrotta, presumibilmente anche i flussi di gas naturale russo alla Germania sono stati ridotti. L’economia e l’industria tedesche dipendono molto dal gas naturale russo, che è di cattivo auspicio per la nazione tedesca. A meno che Germania, Bulgaria e Polonia non inizieranno presto a pagare per il gas russo in rubli, le loro economie saranno gravemente ostacolate. 

Intanto, nell’exclave russa della Transnistria, lungo il confine tra Moldova e Ucraina, si registrano nelle ultime settimane esplosioni inspiegabili. C’è una guarnigione militare russa in Transnistria e un deposito di armi militari. Inoltre, la popolazione della Transnistria è di lingua russa. Se la Transnistria venisse attaccata, i russi probabilmente interverrebbero militarmente lì. Potrebbe succedere in qualsiasi momento.

E gettando al vento la cautela, l’USSA/NATO/UE continua a versare miliardi di dollari di armi e più personale in Ucraina, alimentando le fiamme della guerra, spingendo il regime di Kiev a portare avanti il ​​conflitto.

L’assedio russo della massiccia acciaieria Azovstal a Mariupol continua a ritmo sostenuto, con l’esercito russo in agguato tutt’intorno alla struttura. Si dice che circa 1.000 combattenti neonazisti del battaglione Azov siano ancora rintanati nel profondo labirinto sotterraneo di tunnel che sta alla base del complesso, insieme a molti ostaggi civili e decine di ufficiali militari della NATO – apparentemente britannici, francesi, polacchi, USSA-Pentagono , tedesco, turco, canadese — presumibilmente includendo anche uno o due generali.

Per quanto riguarda ciò che sta realmente accadendo sottoterra nella tentacolare acciaieria Azovstal, ed esattamente perché il battaglione neonazista Azov e decine di militari della NATO hanno scelto di nascondersi nei livelli sotterranei sotto di essa, chi lo sa per certo? — anche se, tra le altre cose, si dice che implichi macabro, satanico sacrificio umano/tortura/raccolta adrenocromatica di persone e bambini dalla popolazione locale da parte dei nazisti del battaglione Azov e dei loro alleati militari della NATO, o in alternativa un’operazione segreta, altamente pericoloso bio-laboratorio sotterraneo gestito dal Pentagono per lo sviluppo di agenti patogeni sconosciuti per scopi nefasti e sconosciuti.

Se tutto ciò sembra insolitamente ricordare alcune parti della trama del film Resident Evil, forse lo è, forse ha a che fare con la funzione di programmazione predittiva di Hollywood, come sceneggiato dai poteri satanici della CIA e del Pentagono, così che il film di ieri è solo prologo per l’orribile realtà di oggi. Molto probabilmente i russi hanno un’idea abbastanza precisa di cosa c’è laggiù, quindi si prenderanno il loro tempo per entrare in quell’Inferno, preferendo prima lasciare che i demoni si banchettino a vicenda per alcune settimane, prima di fare loro un’offerta che faranno non rifiutare. 

Purtroppo, la guerra è solo all’inizio. Non fatevi illusioni, con tutto il materiale militare e il personale che l’USSA/NATO/UE stanno ora riversando nell’Europa orientale e nella regione baltica, è solo questione di tempo – probabilmente entro la fine dell’anno – fino a quando non ci sarà un conflitto militare diretto tra Russia/Bielorussia e USSA/NATO/UE. E poi l’unico problema da risolvere sarà quanto grande e quanto violento cresce il conflitto e quanto velocemente.

Entrambe le parti sono armate molto pesantemente nucleari, quindi oltre un certo punto è del tutto possibile che i silos di missili nucleari si aprano e scoppi l’inferno. Il nuovo missile russo Sarmat trasporta un carico utile fino a 15 testate nucleari, mirabili in modo indipendente, e può colpire l’altra parte del pianeta, cioè l’USSA continentale, alias The Lower 48, entro meno di 30 minuti dal lancio. I russi hanno anche missili nucleari Bulava, che possono essere lanciati dai sottomarini di classe Borei della Marina russa dal Nord Atlantico, dal Golfo del Messico, dal Mar dei Caraibi o dall’Oceano Pacifico o Artico, così come i missili nucleari Topol-M mobili da strada, che può essere lanciato dal territorio russo attraverso il Polo Nord verso il Nord America. I missili Sarmat arriveranno urlanti all’orizzonte a 18.000 mph, mentre i missili Bulava e Topol-M”

Naturalmente, il Pentagono dispone di 450 missili nucleari Minuteman-III in North Dakota, Nebraska, Wyoming, Colorado e Montana. Sono una generazione più vecchia di tecnologia missilistica nucleare rispetto ai missili russi Bulava, Topol-M e Sarmat, ma hanno testate nucleari e presumibilmente la maggior parte di loro consegnerebbe le loro testate su obiettivi in ​​Russia, se sparati. La USSA Navy ha anche una propria flotta di Trident, sottomarini che lanciano missili nucleari che pattugliano il Pacifico, l’Oceano Artico e l’Oceano Atlantico, il Mar Mediterraneo e chissà dove altro. 

E poi sia la Russia che l’USSA hanno molti bombardieri pesanti in grado di lanciare missili da crociera nucleari da distanze di stallo. 

Ora conosco persone, e probabilmente anche tu, che credono che i benevoli “alieni” o Dio o semplicemente la decenza umana non permetteranno mai che accada una cosa così terribile, perché è semplicemente troppo orribile e orribile; che uno scambio di missili nucleari non può avvenire, a causa del suo essere così terribile e infernale.

Ho sentito questa obiezione molte volte nel corso degli anni, fino ai giorni nostri, e mi permetto di dissentire. Le armi nucleari esistono concretamente, sono schierate a migliaia, ci sono piani attivi da entrambe le parti per lanciarle e continua la costante tendenza verso uno scontro militare diretto tra USA/NATO/UE e Russia/Bielorussia. 

Ergo, concludo che la possibilità di uno scambio di missili nucleari sia decisamente reale. Se si verifica, sarà estremamente veloce e violento oltre ogni immaginazione. E il mondo che conoscevamo scomparirà all’istante per sempre, per non tornare mai più.

FONTE

®wld

Ora è infinitamente più facile “Controllare un miliardo di persone” che “Uccidere un miliardo di persone”

Lascia un commento

di Dylan Charles
dal sito web WakingTimes

Quante persone conosci personalmente che dedicano i loro sforzi creativi nella vita alla ricerca di modi in cui controllare o uccidere le persone?

sono là fuori…

Nel 2008 in un discorso al think tank per gli affari internazionali Chatham House, il defunto, grande creatura della palude Zbigniev Brezynksi ha fatto il seguente commento (sotto il video):

All’inizio era più facile controllare un milione di persone che ucciderne un milione.

Oggi è infinitamente più facile uccidere un milione di persone che controllarne un milione…

Brezynski lo avrebbe saputo, dato che per decenni ha infestato le sale delle organizzazioni e dei think tank più potenti del mondo.

Aveva una prospettiva unicamente elitaria sul mondo e nel suo classico libro globalista The Grand Chessboard – American Primacy and Its Geostrategic Imperatives ha condiviso uno sguardo dall’interno a questa mentalità.  

Quelli al potere vedono il mondo intero come,

un parco giochi da manipolare, controllare, conquistare e, se necessario, distruggere…

Le nostre vite sono le pedine dei tiranni… come la vedono loro.

Questa è la maledizione del governo, che non è niente senza forza e violenza, e Brezynski è stato un attore chiave e artefice dell’attuale tensione globale che tutti noi dobbiamo sopportare.

Mi chiedo, però, se avesse vissuto abbastanza a lungo per svolgere un ruolo nella presa di potere della p@ndemi@,

sarebbe stato colpito dai progressi nella capacità di controllare così tante persone senza dispiegare truppe, bombe intelligenti e sanzioni?

La mia palla magica dice:

‘puoi fare affidamento su di esso’…

Vedete, una cosa che abbiamo imparato (che lo riconosciate o meno) è che ora è molto più facile che mai controllare le persone.

Come mai?

Semplice. Li metti da parte programmandoli per impegnarsi in comportamenti auto-sabotanti e autodistruttivi

E come lo realizzi?

Controllo mentale

Il controllo mentale si presenta in molte forme, ma in sostanza,

è la capacità di indurre le persone a credere, pensare e agire contro i loro impulsi naturali e secondo un’agenda imposta.

Lo psicologo americano e professore emerito alla Stanford University, Phillip Zombardo, si riferisce al controllo mentale come,

“il processo mediante il quale la libertà di scelta e di azione individuale o collettiva è compromessa da agenti o agenzie che modificano o distorcono la percezione, la motivazione, l’affetto, la cognizione o i risultati comportamentali”.

Il suo progetto di ricerca innovativo, The Stanford Prison Experiment, ha dimostrato che,

la maggior parte delle persone è altamente suscettibile all’influenza del comportamento di gruppo e che molti di noi arriverebbero al punto di danneggiare gli altri solo per essere conformi alle direttive di qualcuno in una posizione percepita di autorità. 

Nel mondo fustercluck di oggi, gli effetti del controllo mentale sono evidenti ovunque e nelle condizioni attuali lo sta manifestando anche nella sua forma più pericolosa:

Psicosi di massa …!

Le persone che vivono in questa oscura nuvola di disillusione sono facilmente influenzabili e sacrificheranno prontamente la propria salute e il proprio benessere in ossequio ai consigli e ai mandati di “esperti” e politici che sfruttano la paura e poi offrono una tregua fasulla da essa.

Considera come questo si svolge nella nostra società:

  1. Stupire la popolazione con sedativi chimici inclusi alcol, prodotti farmaceutici e ingredienti alimentari tossici.
  2. Monopolizzare i media sotto il controllo aziendale. Presentare opinioni tossiche e distorte come “notizie” 24 ore al giorno, creando deliberatamente divisione e discordia tra la maggioranza della popolazione.
  3. Censura tutte le informazioni e le opinioni che contrastano la propaganda dello stato corporativo, facendo sembrare che le posizioni autoritarie delle minoranze siano della maggioranza.
  4. Indurre le masse a credere che la censura sia necessaria per la loro protezione e che parlare apertamente in opposizione allo stato corporativo equivalga a una minaccia fisica alla loro sicurezza.
  5. Elevare una cultura del culto delle celebrità e promuovere la degenerazione e la stupidità come forme virtuose di pseudo-ribellione.
  6. Indottrinare i bambini fin dalla tenera età per imparare l’obbedienza al pensiero critico, insegnando loro che lo stato è infallibile, non importa quante atrocità commette.
  7. Isolare le persone l’una dall’altra. Disconnettili dal radicamento e dalla diversa influenza di familiari e amici.
  8. Assalta i sensi della popolazione con un flusso infinito di controllo mentale basato sul trauma e propaganda della paura.
  9. Indurre la gente comune a credere che essere al verde e povero sia virtuoso, incoraggiando al contempo un enorme divario di ricchezza tra le élite e il resto della società.
  10. Destabilizzare le tradizionali strutture comunitarie e familiari incoraggiando la promiscuità, il divorzio e le relazioni disfunzionali.
  11. Sventa il valore dell’unica valuta consentita in modo che i ruoli di genere tipici siano capovolti ed entrambi i membri di una famiglia nucleare debbano lavorare per fornire una vita di base mentre i bambini devono essere mandati in asili nido costosi e scuole gestite dal governo.
  12. Confondere le persone su semplici questioni biologiche come il genere e creare un culto di seguaci della scienza ufficiali che non sono disposti a riconoscere tali fatti scientifici di base.
  13. Distruggi i membri più potenti e capaci della società, i maschi alfa, attraverso campagne mediatiche che li demonizzano.
  14. Focalizza l’attenzione delle masse su una paura invisibile, intangibile, onnipresente come una piaga inarrestabile che cambia continuamente forma.
  15. Richiedere alle persone di chiedere il permesso al governo praticamente per ogni sforzo produttivo possibile.
  16. Reclutare le masse in un sistema di controllo tecnologico che proibisca la libera associazione e la libera impresa e punisca coloro che hanno maggiori probabilità di resistere.
  17. Eleva i membri del governo più pazzi criminalmente e offri loro un accesso libero e illimitato ai media monopolizzati 24 ore su 24.
  18. Sradicare le forme di medicina naturali e olistiche, radunando tutti in un sistema medico allopatico dall’alto verso il basso, taglia unica, a scopo di lucro, assurdamente costoso.
  19. Disconnetti le persone dalla genuina connessione spirituale personale, in modo che vivano con un’insaziabile paura della morte in un costante tumulto interiore.
  20. Nel tempo, ingegnerizza socialmente una tribù sociale di adoratori dello stato disfunzionali, malsani, confusi, risentiti, al verde che potrebbero desiderare di vivere una vita prospera, ma non riescono mai a superare gli impulsi del loro subconscio per agire da soli migliori interessi.

Il risultato finale di tutto questo è un individuo che è stato così abbattuto dalle circostanze e dallo stress cronico da richiedere stimolanti tutto il giorno per funzionare e sedativi tutta la notte per far fronte alla follia di tutto ciò.

E convenientemente, capita che ci sia una caffetteria ad ogni angolo e un bar a servizio completo in ogni strada.

Quasi tutti noi ci impegniamo in comportamenti auto-sabotanti e autodistruttivi, il che è ottimo per ragazzi come Brezynski, perché rende il controllo delle masse più facile che mai.

L’atto di vivere ‘normalmente’ in questo ambiente fa di te una non minaccia per chi gestisce la scacchiera.

Sei controllato in virtù della tua incapacità di rimanere sul tuo unico percorso di padronanza di te stesso

Amici, questa è l’ingegneria sociale nella sua forma più avanzata e, sebbene sia utile capire cosa è successo alla nostra società, il vostro imperativo ora è interiorizzare questo come una richiesta di eliminare tali influenze dalla vostra vita.

Devi cercare di capire come queste influenze hanno fatto deragliare il tuo potenziale, e quindi devi impegnarti nel lavoro necessario per riconnetterti con la tua saggezza e autorità interiori.

L’auto-sabotaggio è un dono per l’élite.

Ti mette ai margini della vita e ti fa bruciare costantemente le tue energie in una guerra permanente contro te stesso.

Ti rende quasi impossibile apportare cambiamenti positivi nella tua vita o avere un impatto positivo sulla tua comunità o su questo mondo.

Ti rende distaccato e dipendente dalle direttive di abili profittatori che utilizzano la scienza della mente contro di te.

Quindi, sì, nel mondo di oggi è molto più facile controllare miliardi di persone che ucciderle...

E a meno che non ti impegni a riprendere il controllo della tua vita, stai adempiendo alla tua direttiva come loro pedina.

Pubblicato su: https://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica2/esp_sociopol_mindcon121.htm

®wld

Paura – un’arma e un veleno per il cervello

Lascia un commento

Il caustico salario della paura perpetua 

Postato da: Paul Rosenberg tramite Free-Man’s Perspective

I primi tecnocrati che svilupparono la “scienza dell’ingegneria sociale” studiarono artisti del calibro di Saint-Simon, Pavlov, BF Skinner, Edward Bernays, ecc., E conoscevano perfettamente gli effetti della paura sulle persone e sulle società. Oggi è il loro strumento più utile. ⁃TN Editor 

Ho parlato a lungo sulla paura che rende gli esseri umani stupidi, e persino sul fatto che sia un’arma e un veleno per il cervello. Ma a volte mi sono anche chiesto se le persone avrebbero colpito la stanchezza della paura … quel punto in cui le persone hanno semplicemente avuto abbastanza paura e se ne sono andate.

A quanto pare, tuttavia, ero un po’ ottimista sulla paura della fatica. Ho letto l’ultimo libro di Robert Sapolsky,  Behave: The Biology of Humans at Our Best And Worst, e sono rimasto deluso nell’apprendere ciò che la migliore nuova ricerca mostra sull’applicazione a lungo termine della paura. (O, nella terminologia accademica,  stress sostenuto.)

La mia delusione, tuttavia, fu presto mitigata da due cose:

  1. Ho ottenuto informazioni su come funziona l’avvelenamento da paura.
  2. Quella neurologia umana è immensamente variabile, che ci sono eccezioni a tutto, e che se l’intero quadro fosse effettivamente oscuro come le scoperte più preoccupanti, molto tempo fa ci saremmo trasformati in nient’altro che scimmie assassine.

Ho a malapena bisogno di dirlo, ma il 2020 è stato l’anno della paura. Sono un po’ stupito dalla sua portata. C’è un certo fascino nell’assorbire tutte le storie di paura in tempi normali – la nostra capacità di guardare male negli occhi ci fa sembrare vibranti – ma il 2020 si è spinto ben oltre quel livello. Quello che stiamo incontrando è molto più del semplice porno della paura e ci sono alcuni punti vendita (compresi i siti Web) che posso solo descrivere come osceni.

Questo è più distruttivo di quanto le persone credano. 

Cosa ci fa la paura perpetua 

Cito da Sapolsky, che è uno dei migliori neuroscienziati del nostro tempo. Modificherò un po’ per semplificare e rimuovere i riferimenti all’area cerebrale, e seguirò i passaggi con alcune elaborazioni.

Durante lo stress prolungato, abbiamo più paura, il nostro pensiero è confuso, valutiamo male i rischi e agiamo impulsivamente per abitudine, piuttosto che incorporare nuovi dati”.

Sotto un lungo flusso della paura (come titoli spaventosi), il nostro pensiero si rompe. Mettiamola in modo molto semplice: potresti essere molto intelligente in sostanza, ma quando consumi ore di paura ogni giorno, diventi stupido. E per favore cerca di capire:  questo è biologico. Le tue operazioni cerebrali diventano quelle di una persona stupida. (E sì, sto usando “stupido” in modo molto antiscientifico.)

Ricorda anche che la paura funziona. Le persone che vendono la paura in TV, pagine web e social media vengono ricompensate per questo. Sono diventati, usando i miei termini liberamente ma non ingiustamente, spacciatori di droga, vendendo materiale dannoso da cui le persone diventano dipendenti. Inoltre, questi sono professionisti. Le società di social media sono pienamente consapevoli che i loro modelli di business dipendono dalle persone che ne sono dipendenti. Stanno attenti a mantenerli dipendenti.

Le paure che le persone consumano, quindi, provengono da persone che ne traggono profitto.

Lo stress indebolisce le connessioni che sono essenziali per incorporare nuove informazioni che  dovrebbero  spingere a passare a una nuova strategia, rafforzando al contempo le connessioni con i circuiti cerebrali abituali”.

In altre parole, la paura ti blocca nelle tue abitudini e nelle tue scelte precedenti. Riduce letteralmente i percorsi cerebrali che ti consentono di cambiare idea.

Questo è serio e sospetto che tu abbia già visto esempi di questo.

“In condizioni di stress prolungato elaboriamo le informazioni importanti dal punto di vista emotivo rapidamente e automaticamente, ma in modo meno accurato. La memoria di lavoro, il controllo degli impulsi, il processo decisionale, la valutazione del rischio e lo spostamento dei compiti sono compromessi.”

Ancora una volta, la paura prolungata blocca le persone in qualunque percorso si trovino già. E ancora, questo è biologico. I circuiti cerebrali sono direttamente interessati.

Da tutto quello che ho scritto sopra (e ci sono altri effetti sgradevoli come la violenza domestica), sembrerebbe che siamo condannati; che i nostri vicini che hanno bevuto profondamente dal fiume della paura sono bloccati dal cervello e finché il flusso della paura continua (non sembra esserci una fine in vista), diventeranno sempre più rigidi nei loro pregiudizi e quella violenza continuerà e aumenterà.

E per alcune persone tutto quanto sopra sarà vero. La paura distrugge nel modo più diretto: biologicamente.

Eppure … la biologia non è mai semplice, soprattutto a livello umano. Mentre le cose di cui sopra sono generalmente vere, ci sono sempre delle eccezioni; a volte molti di loro. Ed sono proprio quelle eccezioni che ci hanno salvato, di volta in volta.

I salari della paura perpetua sono menti polarizzate e bloccate. E questo porta a un’opposizione istintiva, violenza e omicidio. Lo stiamo vedendo ora e continuremo a vederlo per un po’ di tempo. Il mondo, a quanto pare, è diventato dipendente dalla paura.

Eppure, molti di noi lo rifiutano, e questo è ancora lontano.

Due giorni fa c’è stata una festa nel mio quartiere: musica, parlare, suonare, ridere e così via. È stato il primo rumore gioioso che ho sentito in pubblico da molto tempo.

La vita trova un modo, e soprattutto la vita umana. 

Leggi la storia completa qui … 

Postato su: https://www.technocracy.news/

®wld 

L’era degli imbecilli

Lascia un commento

 concioussociopol445_00_small

L’uomo è un animale intelligente che si comporta come un imbecille  

di Umair Haque 13 Marzo 2018 dal Sito web Eudaimonia traduzione di Claudiordali  Versione originale in inglese   

Il mondo sta diventando catastroficamente stupido. Ecco come non farne parte…   

Ci scommetto che in questi giorni, appena dopo aver letto i titoli dei notiziari e dei giornali, scuotendo la testa avrete borbottato qualcosa come:

“Gesù. Viviamo in un’epoca piena di stupidi incredibilmente catastrofici…” 

Non vi state sbagliando affatto.   

Circa un decennio fa, sulla scia della crisi finanziaria, è successo qualcosa. Siccome il mondo si è ritrovato ancora una volta povero, si è cominciato a riscrivere una vecchia storia.  

Da qualche parte dentro al cuore umano, ci fu un’esplosione e uno strano tsunami cominciò a fremere per tutto il globo: un borbottio e un mormorio formato da ogni forma inimmaginabile di stupidità: 

un mix di follia, beata ignoranza, avidità autodistruttiva, disprezzo spericolato e crudeltà ottusa, ha cominciato a sfilare facendosi passare per illuminazione. 

Per cui, ora c’è uno tsunami di imbecillità che sta roteando per il mondo come una bomba termonucleare al rallentatore. I suoi lampi di follia fanno rabbrividire.  

Si vedono le nuvole dell’idiozia che gli fluttuano attorno. Qui di seguito elenco i cinque tipi di stupidità che distruggono il mondo, perché dovete sapere che in questi giorni, il nostro primo compito come esseri umani è quello di non farci trasformare in imbecilli da questa ondata di follia.   

La stupidità Economica, ossia 

il nazionalismo 

il populismo e 

l’austerità, 

…tre parole che abilmente significano la stessa cosa.   

L’idea è che, 

“non ci sono i soldi per pagarla!”, 

…di qualunque cosa si tratti, 

  • mense scolastiche 
  • assistenza sanitaria 
  • istruzione 
  • parchi pubblici 
  • biblioteche 
  • mezzi di informazione 
  • treni… 

Certo che ci sono i soldi.  

Cosa pensate che significano i tassi d’interesse pari a zero?  

Significa che ci sono tantissimi soldi nelle casse del tesoro dell’economia globale; significa che il bottino accumulato dai vari Jeff Bezos e Bill Gates è così enorme che non si sa più dove metterlo.   

Non c’è più posto. 

tutti gli yacht, le ville da lusso e i castelli, sono stati già comprati.

Se non c’è nada da comprare, il tasso d’interesse per i prestiti equivale a zilch, ossia niente di niente.   

Interessi zero non significa solo che, 

“la società può avere dei prestiti gratis e dare a tutti l’assistenza sanitaria, l’istruzione, un’entrata e qualcosa da risparmiare”, 

… significa anche che se non si fa così , l’economia andrà dritta verso l’oblio, 

perché quel denaro continuerà ad accumularsi, anziché servire per fare qualcosa di utile, vantaggioso e necessario.   

Ora, qual è il principale esempio di austerity? L’America, ovviamente…   

Grazie a quattro decenni di gente che ha distrutto e sta stupidamente distruggendo il suo stesso governo, quella stessa gente vive indegnamente: 

non hanno assistenza sanitaria, liquidazione, pensione, formule di salvataggio e quindi, non hanno mobilità, opportunità, stabilità, sicurezza e quindi, abbastanza ragionevolmente, non hanno più speranza e ottimismo, motivo per cui stanno usando delle droghe ancora più pesanti per intorpidire tutto questo dolore. 

Ma, ecco il punto, 

il nazionalista dice, 

“prima gli americani!” 

… che molto ironicamente vuole dire, 

“dopo gli altri!” 

È così stupido da investire nella sua stessa società.   

Anzi, vuole cacciare i capri espiatori, escludere la minoranza e disprezzare i deboli. 

Robert Mueller su Trump “O ha delle palle enormi, o è mostruosamente stupido” Fonte 

Non riesce nemmeno a vedere che “noi prima” e “loro dopo” non sono due opposti, ma molto spesso vanno di pari passo in una corsa verso l’abisso. Bah, solo un vero imbecille potrebbe confondersi.   

Quindi, la prossima (la seconda) forma di stupidità è la stupidità sociale…   

La stupidità sociale sta nell’idea che una società possa funzionare senza un contratto sociale. Che la Uber possa sostituire le ambulanze, che gli hyperloop siano in grado di rimpiazzare gli autobus e… qual è la prossima?   

Che i distributori automatici possano sostituire gli ospedali e le scuole, suppongo. 

“Aspetta, Umair!”, non piangere. “Chi potrebbe essere così stupido da crederci? LOL!” 

Ahimè, a quanto pare… c’è pieno…   

E tutti quei partiti estremisti che stanno nascendo in tutto il mondo? Guardano all’America come un esempio, non come un avvertimento.   

Questo è quello che vogliono diventare. Per cui, i pomposi demagoghi che tirano le fila stanno per tagliare i servizi pubblici, decostruire la governance, distruggere il contratto sociale e sostituirlo con varie forme di autoritarismo, cleptocrazia e feudalesimo, che non sanno cosa sia un contratto sociale e un impegno di fedeltà.    

Agli esseri umani ci sono voluti millenni per sviluppare i cosiddetti contratti sociali, eppure eccoci qui: ogni mese torniamo indietro di secoli.    

Ma non sono solo i demagoghi e gli estremisti che esprimono fedeltà in questi giorni, vero? Ho letto un articolo su The Guardian, dove Elon Musk ha detto che per sopravvivere alla prossima guerra mondiale, dovremo colonizzare Marte. Ahahaha LOL.   

Elon, amico mio. Forse, sarebbe meglio provare a prevenirla… la prossima guerra mondiale. Sai cosa intendo? Salvare milioni di vite, invece di scappare via mentre si trasformano in polvere radioattiva.   

Ecco la terza forma di stupidità, quella tecnologica.   

Potremo chiamarla tecno-determinismo – è l’idea che le soluzioni ai nostri problemi possano essere progettate, come ad esempio, andare su Marte. Elon non ha affatto considerato che se gli esseri umani guerrafondai vanno su un altro pianeta, tutto ciò che potrebbe succedere sono solo delle guerre mondiali su Marte, Venere e Plutone.   

Non si possono risolvere i problemi umani con la tecnologia.   

Questo è il motivo per cui,

  • Twitter si è trasformato nel più grande cesso emozionale del mondo  
  • Facebook fa un sacco di soldi a spese della democrazia  
  • YouTube è diventato un posto frequentato da ragazzi che vogliono istruirsi e imparare a dovere argomenti come l’omicidio, il bullismo e la tortura, non da ragazzi che vogliono studiare, per esempio, la letteratura rinascimentale e gli acquerelli.

Questa forma di stupidità, il tecno-determinismo, è molto più grande di quanto si possa pensare.

Fatemi provare a condensarla. Pensate davvero che si possano vedere i problemi umani senza mai leggere un libro, guardare un’opera teatrale, studiare noi stessi e imparare la storia?

Se ce la fate, congratulazioni. Siete dei tecno-deterministi, solo che non lo sapete. 

Tuttavia, il determinismo tecnologico non sta solo nella sua ricerca furiosa di soluzioni facili, comode e per cui non c’è bisogno di pensare, far delle considerazioni, riflettere o crescere.  

Questo mi porta alla quarta forma di stupidità. Quella culturale.    

La chiamerò salvazionismo.

  • La salvezza è nel mondo che viene, quindi chi ha bisogno di questo?  
  • L’ascesa di demagoghi e uomini forti.

La salvezza, ossia la sicurezza tra le braccia muscolose di papà.  

La nascita di forme bizzarre di pensiero magico, sia di sinistra che di destra, (la versione di destra è la “scienza razziale” e il determinismo genetico, proprio come ai bei vecchi tempi del Nazismo, mentre la versione di sinistra è l’idea che sta urlando Donald Trump su Twitter) stanno effettivamente risolvendo i problemi di povertà, abuso e violenza?  

La salvezza, amici miei…   

Ovunque voltiamo lo sguardo, vediamo della gente che vuole una via d’uscita da quest’epoca. Non dovrà sorprenderci se cercherà la più semplice e la meno dolorosa. Magari quelli che si drogano d’oppio vi fanno ridere, ma son pronto a scommettere che se doveste guardarvi un po’ più attentamente, beh…    

E questo mi porta alla quinta e ultima forma di stupidità.   

È la più grande di tutte ed è psicologica. Il rifiuto.   

Rifiutiamo e neghiamo, profondamente e intensamente… più o meno tutto. Prendiamo di nuovo l’America. Solo poche settimane fa, dei bambini sono stati massacrati con una mitragliatrice. La nazione è diventata isterica, ma ora è già tornata a occuparsi dei principali programmi TV.   

Il rifiuto. Nessuno può fingere di non sapere che dei bambini che si massacrano è una cosa terribile, ma ci si può rifiutare di pensarci, no? 

Potrei estendere questo esempio all’infinito, perché le mie prime quattro forme di stupidità sono anch’esse delle forme di rifiuto.   

Il nazionalismo, l’estremismo, la demagogia, la rinascita del nazismo letterale, il salvazionismo, il determinismo e tutte le altre molteplici e folli forme di stupidità che definiscono quest’epoca piena di idioti globalmente catastrofici, sono delle strategie di rifiuto e negazione.   

Negare a qualcun altro i suoi diritti, la sua dignità, una possibilità, un futuro, la propria appartenenza, il proprio sé.   

Cos’è il rifiuto? La scelta di restare ignoranti, una delusione di massa socialmente costruita e una presuntuosa follia riguardo al mondo, l’umanità, la vita e il prossimo.   

Le cose andranno bene, torneranno alla normalità. Al minimo accenno della più piccola e scomoda verità, incrociamo le dita e gridiamo “LA LA LA LA!!”, cambiamo canale velocemente, iniziamo ad odiare chi dice quelle cose e sicuramente non lo seguiamo più.   

Ora che vi ho messo in una posizione da cui non potete muovervi facilmente, eccovi alcune di quelle verità: 

  • Il clima sta cambiando 
  • La disuguaglianza sta aumentando 
  • La vita giovanile è decadente 
  • L’economia globale è allo sfascio 
  • La democrazia sta lentamente svanendo, se non morendo…

Siamo nella merda più profonda come mondo, specie ed esseri umani. Potrei andare avanti.   

Non intendo deprimervi. Scusate, ma non siete così importanti… 

Il punto è che non si tratta di voi. Di cosa si tratta allora? Di questo. Tutto quanto. Il pianeta, la società, la democrazia, la vita, persino la vostra.  

La negazione è un modo per mantenere il nostro egoismo, aggrappandoci davvero all’illusione di essere onnipotenti.

“Se lo ignoro abbastanza a lungo, se ne andrà via!!”

Scusate, magari non vi importa molto, ma la grande verità di quest’epoca è proprio questa.   

Se solo ascoltassimo, in questi giorni il mondo ci sta dicendo qualcosa di importante.   

È che non ci importa affatto. Non in questo modo. Durante l’ultimo secolo abbiamo vissuto male e in maniera tutta sbagliata. 

  • Materialismo 
  • Razionalismo 
  • Individualismo 

E che cos’hanno prodotto? 

  • avidità 
  • brutalità 
  • malizia 
  • competizione… 

E queste, invece, cos’hanno prodotto? A livello umano, sotto i festoni e le guglie scintillanti? 

  • solitudine 
  • amarezza 
  • rabbia 
  • furia 
  • paura 
  • invidia 
  • disuguaglianza, stagnazione, immobilità e declino 
  • disperazione, crudeltà e infelicità senza senso. 

Siamo stati noi a scegliere tutto questo.

Questa mancanza di significato. Questa futilità, questo vuoto. L’abbiamo scelto dicendo che non ci importava nulla tranne che la vittoria, la conquista, la crudeltà, il possesso. Non ci importava niente se non avere il potere di non fare niente. 

Amici miei, questa è la definizione di imbecillità.   

Questa è l’era degli imbecilli  

Il punto è fare in modo che ci importi ancora. 

Della società, della democrazia, della prosperità, della vita, del pianeta, del prossimo… 

A quel punto conteremo di nuovo anche noi.   

Ma se non daremo importanza a queste cose, non ne avremo neanche noi. Svaniremo senza essere ricordati, come la polvere nel vento. Piccole creature cieche che pensavano di essere importanti – troppo divertente. Saremo spazzati via dagli oceani in un batter d’occhio e non ci sarà una stella nell’intero universo che verserà una lacrima…   

Questo è il messaggio di quest’epoca, il messaggio del momento, ma temo che non siamo ancora pronti a sentirlo.   

Cosa significa veramente la parola “stupido”?   

Significa qualcosa del tipo: 

“quello che pensavo fosse importante non lo era; quello che pensavo non lo fosse, lo era. Ho fatto tutto al contrario. Bah! Come sono stato stupido.” 

Non descrive forse il punto in cui ci troviamo oggi?   

Abbiamo reso tutto insignificante, tutto un gioco, una gara, un reality show, incluso noi stessi, continuiamo a farlo, e poi ci chiediamo… 

“ferma!! perché la mia vita non va da nessuna parte ?! Perché non conto niente?!” 

Ah, beh… 

… è perché per te niente ha importanza, incluso e partendo da te. Non ne ha il pianeta, la democrazia, la società, la prosperità, i tuoi nipotini e neppure la tua mente, il tuo cuore, il tuo corpo e la tua anima. 

Una persona del genere è un imbecille, una che non riesce a dare un significato al mondo, ma solo a togliergliene.   

E questo perché ingoiano delle menzogne a cui non credono nemmeno i bambini. 

  • La crudeltà è gentilezza 
  • Lascia il tuo vicino per ultimo 
  • Disprezza i deboli 
  • Odia gli stranieri

Queste bugie ci fanno diventare scemi, perché quando le crediamo vere, vale a dire quasi subito, ogni cosa non conta più eccetto i nostri desideri immediati, ma in questo modo niente conta più davvero, per cui alla fine restiamo sconcertati dalla mancanza di significato del nostro mondo, di noi stessi e delle nostre vite.   

Questo qui – dare, ottenere e ricavare dei significati – è un test che serve a vedere se c’è dell’intelligenza e gli esseri umani lo stanno sbagliando clamorosamente.   

Il mondo è stato inghiottito dagli stupidi, che è un modo per dire: 

ogni cosa non significa niente, proprio perché l’unico tipo di potere che desideriamo è il potere di togliere significato alle cose, anziché dargliene. 

Un mondo egoistico che prova piacere nel massimizzare i robot in carne umana, sarà felice di vedere che tutto brucia per un’altra botta di avidità, invidia, potere e odio.   

A questo livello di stupidità, la totale e assoluta mancanza di significato, vale a dire il totalitarismo, è ciò da cui dovrà cominciare il cambiamento, se vogliamo tornare di nuovo alle nostre vere sensazioni…   

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/ 

®wld