Home

La crociata della Germania: la delazione tramite App

Lascia un commento

La nuova app combatte l’incitamento all’odio permettendoti di insultare chiunque

Pubblicato da: Peter Caddler via Breitbart

La “violenza digitale” è la novità in Germania. L’ONG progressiva HateAid ha rilasciato un’app che ti consente di accusare chiunque di incitamento all’odio o altre attività digitali inadeguate. HateAid esamina le richieste e poi le invia alle autorità per il procedimento penale. Com’è a non incitare all’odio gettare qualcuno in un tritacarne criminale?⁃ Editor di TN

Diverse ONG in Europa stanno spingendo affinché la popolazione utilizzi software in stile cinese per segnalare loro casi di razzismo, incitamento all’odio e “violenza digitale”.

Le ONG progressiste in Europa hanno arruolato il pubblico in generale per assisterlo nella loro crociata contro il cosiddetto incitamento all’odio, con un’organizzazione che utilizza un’app per smartphone in stile cinese per incoraggiare le persone a spifferare coloro che violano le norme progressiste sociali.

Diventata alla ribalta nei media tedeschi grazie al suo ruolo in una recente operazione di punizione lanciata contro la polizia, la censura ONG HateAid ha incoraggiato il pubblico a denunciare casi di ciò che chiama “violenza digitale” utilizzando il software personalizzato dell’organizzazione.

Secondo un rapporto by Der Spiegel, l’indagine guidata dal programma televisivo “ZDF Magazin Royale” e supportata da HateAid, ha rilevato che alcuni funzionari delle forze dell’ordine non hanno agito sufficientemente rapidamente – o addirittura registrato in alcuni casi – casi di “incitamento all’odio” online che sono stati portati alla loro attenzione da coloro che sono coinvolti nell’operazione.

Da allora questa denuncia ha portato a denunce penali contro alcuni ufficiali sospettati di non agire in perfetta sintonia con i vari requisiti e richieste censurate del diritto tedesco.

Da allora l’organizzazione ha colto l’occasione per denunciare polizia per aver presumibilmente ignorato le segnalazioni di “commenti chiaramente estremisti di destra”, nonché per aver emesso raccomandazioni sulla riforma delle forze tedesche in modo da agire più prontamente per perseguire la “violenza digitale” che viola la legge.

Tuttavia, apparentemente non contento di quanto siano efficaci i funzionari statali tedeschi censori da soli, il gruppo ha anche spinto il pubblico a usare il loro “ReportHeroes” app, che esso descrive come strumento che consente agli utenti di combattere “tutte le forme di violenza digitale, siano esse insulti, diffamazione, violenza digitale sessista, commenti di odio o incitamento all’odio”.

Simile a sistema lanciata dal Partito Comunista Cinese durante le Olimpiadi invernali del 2022, che ha consentito agli utenti di segnalare contenuti digitali “politicamente sensibili” direttamente alle autorità nazionali, l’app “ReportHeroes” consente agli utenti di segnalare qualsiasi caso di “violenza digitale” che trovano su Internet a HateAid.

L’organizzazione   che tutte le informazioni inviate tramite l’app in questo modo vengano quindi verificate da sole, prima di essere inoltrate direttamente a una sezione della Procura della Repubblica di Francoforte sul Meno, dove le autorità statali possono quindi decidere se il netizen inm question ha o meno un procedimento penale per rispondi per.

“Molto importante: se non sei sicuro che il commento sia effettivamente rilevante dal punto di vista penale o meno, ricorda: è meglio segnalare troppi che troppo pochi!” le note dell’organizzazione sul loro sito web.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/

®wld

Kill Grid – The V@x, CinqueG e Smartphone sono indissolubilmente legati

Lascia un commento

dal sito web SGTReport

  • Todd Callender
  • Dott. Pete Chambers
  • Nick Winters
  • John Wilcox,

…unisciti al Rapporto SGT per questa lunga discussione sulla tecnologia jab sperimentale e sugli smartphone CinqueG, che sono tutti collegati in quanto si tratta della griglia di uccisione degli eugenetici. In esso, discutono di come il CinqueG sia correlato alla “p@ndemi@” e di come la griglia CinqueG sia un problema molto più grande di quanto la maggior parte delle persone si renda conto, dato il tipo di microonde utilizzato e la tecnologia degli smartphone. Ma prima, coprono uno degli ingredienti nefasti nei vaccini covid m-R-N-A:

idrossido di grafene (GHO)…

Questo composto, da non confondere con ‘ossido di grafene‘ (GO), è una molecola molto stabile che non è biodegradabile, quindi sostanzialmente rimane nel corpo di una persona per sempre …

Questo potrebbe spiegare la sindrome di C-o-v-i-d Long; persone che hanno sintomi cronici simili alla stanchezza dopo aver ricevuto il jab che dura mesi e persino anni (è troppo presto per dirlo).

Questa sindrome è stata riconosciuta dal governo degli Stati Uniti come una disabilità.

Tutto questo fa parte di quella che chiamano “Kill Grid”, che non è un caso ma un progetto…

Fonte

Pubblicato su: https://www.bibliotecapleyades.net/

*****************************************************

Articolo correlato: Chi è che ci ha mentito e continua a farlo?

®wld

lo smartphone che annusa il cancro

Lascia un commento

Naso robotico: Il cancro ha un odore e presto lo smartphone potrebbe rilevarlo

Il cancro ha un odore e presto lo smartphone potrebbe rilevarlo diventando un naso robotico

By Sorox

Il nostro olfatto è ancora un mistero ma questo non ferma la ricerca per creare uno smartphone con un naso robotico rilevatore di malattie

Il nostro olfatto è ancora un mistero ma questo non ferma la ricerca sul naso robotico. La tecnologia per realizzare smartphone capaci di annusare si sta avvicinando alla realtà, afferma Andreas Mershin, ricercatore e inventore al MIT. “Penso che ci vorranno forse cinque anni, forse un po’ meno”, dice, “per portarlo da dove si trova ora completamente all’interno di un telefono. E sto parlando [di distribuirlo] in cento milioni di telefoni”.

I cani possono annusare il cancro, il morbo di Parkinson, la malaria e altre condizioni che causano cambiamenti nell’odore del corpo umano. Sono in corso persino ricerche sulla capacità dei cani di annusare il Covid-19.

“L’idea è sempre stata quella di trasformare ciò che il cane sente con il naso in un dispositivo elettronico”, afferma Claire Guest, una scienziata che sta studiando cani anti-Covid-19.

Una delle cose più intriganti del naso robotico è che i ricercatori sono stati in grado di fare progressi su di essi nonostante non capissero completamente come funzionano i nasi biologici

Gli scienziati conoscono bene i meccanismi di base dell’olfatto: sanno che nel profondo del nostro naso ci sono recettori speciali che interagiscono con le molecole di odore che inspiriamo. E sanno che quei recettori inviano segnali al cervello.

Quello che non sanno è perché le cose hanno l’odore che hanno. Cioè, perché una molecola ha un certo odore mentre un’altra molecola simile ha un odore diverso? Questo è ancora un mistero.

Mershin ha tentato per la prima volta di costruire un naso robotico nel 2007

Lo ha fatto quando la DARPA, l’agenzia di ricerca e sviluppo per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, ha lanciato una sfida. Voleva vedere se qualcuno poteva costruire un naso robotico in grado di rilevare determinate molecole. La DARPA non ha reso pubblico l’elenco esatto, ma basandosi sull’elenco, Mershin sospetta che le molecole abbiano a che fare con l’odore di bombe, droghe o cadaveri.

Pubblicato su: https://www.reccom.org/naso-robotico-smartphone-rileva-cancro/

®wld

Un complotto criminale pluridecennale, internazionale: IL SISTEMA DI ARMI QUATERNARIO

Lascia un commento

SISTEMA DI ARMI QUATERNARIO attivato prima di ogni esplosione a grappolo di coronavirus

da Stato della Nazione
21 maggio 2021 dal sito web di StateOfTheNation

Il modo migliore per capire perché la pandemia di coronavirus è esplosa in tutto il mondo nello stesso anno in cui lo spiegamento militare del 5G è stato notevolmente avanzato,

Cina, Italia, Corea del Sud, Stati Uniti e altre nazioni esperte di IT,

…è vederli entrambi come un sistema d’arma binario, che viene poi coordinato con i programmi di vaccini e le operazioni sulle scie chimiche per funzionare come un sistema d’arma quaternario. Solo se visti attraverso la lente del “sistema d’arma quaternario” è possibile comprendere adeguatamente gli eventi apocalittici del 2020 e rispondere con successo.

5G e COVID-19

La seguente testimonianza personale viene presentata al fine di ottenere informazioni cruciali su ciò che sta realmente accadendo ovunque un cluster di coronavirus spunti dal nulla proprio nel mezzo di una regione ad alta intensità di 5G.

L’estratto che segue offre una prospettiva critica su come la relazione diretta tra l’epidemia di coronavirus di Wuhan e il lancio accelerato del 5G che ha avuto luogo nella provincia di Hubei nel 2019.

A proposito, perché lo spiegamento del 5G a Wuhan è stato così accelerato poco prima dell’epidemia di coronavirus a dicembre?

“La Cina era da tempo destinata a essere la vetrina del 5G per il mondo.

Le principali aree metropolitane e i centri tecnologici come Wuhan sono stati selezionati per essere zone dimostrative 5G ufficiali.

Solo una concentrazione così elevata di trasmettitori a radiofrequenza 5G e torri a microonde consentirebbe una diffusione dell’Internet of Things ( IoT ) in tutta la città.

Il 2019 è stato l’anno in cui Wuhan, la capitale dell’Hubei, è stata,

“Si prevede di avere 10.000 stazioni base 5G entro la fine del 2019, ha affermato Song Qizhu, capo dell’amministrazione provinciale delle comunicazioni di Hubei”.

Poi è arrivato il coronavirus, così è stato detto a tutto il mondo.

Ciò che è realmente accaduto è che una nuova variante del coronavirus è stata rilasciata a Wuhan dopo che gli sperimentatori del 5G hanno visto esplodere un’epidemia di sindrome del 5G.

Le cavie 5G stavano letteralmente cadendo come mosche non appena hanno attivato l’interruttore 5G. I pronto soccorso e le cliniche di pronto soccorso sono stati sopraffatti.

Gli scienziati del 5G che osservavano la crescente crisi della salute pubblica hanno immediatamente attivato il Piano B: dare la colpa a un’influenza virulenta , un coronavirus bioingegnerizzato che produce sintomi simili alla sindrome del 5G.”
Analista dell’intelligence ed ex ufficiale dell’esercito degli Stati Uniti Fonte

La connessione tra 5G e coronavirus è stata saldamente stabilita e non può più essere ignorata, soprattutto dagli americani dipendenti da smartphone.

In effetti,

molti utenti di smartphone soffrono di un’influenza 5G di basso grado o di una sindrome 5G conclamata.

In entrambi i casi, di solito non sono consapevoli della causa principale della loro malattia cronica: il loro smartphone, l’ambiente domestico wireless e/o il WiFi sul posto di lavoro.

Ora aggiungi il COVID-19 al mix…

Chiaramente, il risultato è una situazione globale altamente consequenziale che i media mainstream hanno etichettato come “pandemia” del coronavirus. Tuttavia, quello che stiamo veramente vedendo è,

una nuova piaga artificiale chiamata sindrome da coronavirus…

Questi sviluppi sincronistici sia per quanto riguarda 5G influenza e la sindrome 5G e in rapida intensificazione focolai coronavirus tutto gli Stati Uniti e in tutto il mondo at-large sono ben spiegati nel seguente estratto.

PUNTI CHIAVE

La sindrome 5G è un disturbo medico molto più grave dell’influenza 5G.

La sindrome 5G rappresenta un elenco molto più ampio di sintomi gravi, alcuni dei quali potenzialmente letali. Tuttavia, come il mondo intero ha testimoniato, l’influenza 5G può anche ucciderti – VELOCEMENTE – a seconda del tuo profilo di salute generale e della forza del tuo sistema immunitario.

Ecco perché gli anziani e gli infermi soccombono all’influenza 5G così rapidamente… e i bambini sembrano avere un’immunità naturale.

Tuttavia, è la sindrome 5G che è il killer silenzioso a causa di quanti sintomi si verificheranno completamente sotto il radar nel corso degli anni.

Inoltre, molti di questi sintomi verranno regolarmente interpretati erroneamente come altri processi patologici sia dai medici che dai medici olistici.

Questo tipo di diagnosi errata e sotto-diagnosi da parte dei medici di tutto il mondo si è verificata per diversi decenni per quanto riguarda la malattia da elettroipersensibilità , spesso per la progettazione intenzionale del complesso medico-grande farmaceutica. Poi ci sono quegli individui che soffrono sia di influenza 5G che di sindrome 5G ad esordio precoce; sono quelli che cadono come mosche a Wuhan, in Cina.

La loro dipendenza da smartphone e altri dispositivi wireless li ha resi ciechi agli effetti negativi sulla salute causati dall’improvviso afflusso di energie 5G (che includono gamme di segnali a radiofrequenza estremamente elevate e trasmissioni a microonde ultra potenti) quando hanno attivato l’interruttore nel 2019 nella provincia di Hubei.

In generale, l’influenza 5G è più una malattia acuta mentre la sindrome 5G è una malattia cronica a lungo termine.

Si supportano e si nutrono a vicenda, il che è ciò che li rende così pericolosi e sempre più fatali. Una persona che ha la sindrome 5G è molto più suscettibile a contrarre l’influenza 5G.

E una persona con l’influenza 5G è un buon candidato per lo sviluppo della sindrome 5G.

Uno che ottiene ripetutamente il coronavirus di Wuhan (o influenza 5G), come molti malati cinesi hanno fino ad oggi, mostrerà una maggiore probabilità di sviluppare la sindrome 5G; cioè, se non ne hanno già una custodia.

Gli straordinari tassi di reinfezione per COVID-19, noto anche come arma biologica del coronavirus che innesca l’influenza 5G, offrono prove circostanziali convincenti che si tratta davvero di una malattia causata dalle radiazioni elettromagnetiche più che di un coronavirus bioingegnerizzato; anche se in realtà sono entrambi i co-fattori che lavorano in tandem per caricarsi il turbo l’un l’altro.

In verità, i tassi di reinfezione “inspiegabili” raccontano la storia nascosta di questa pandemia in rapida evoluzione.

L’unico motivo plausibile per le re-infezioni multiple, rispetto a tutti i focolai di coronavirus precedentemente studiati prima dell’era del WiFi, è che gli ex pazienti COVID-19 sono tornati nel loro ambiente wireless, vivono in un hotspot 5G, stanno creando il proprio IoT e/o dormono ancora con lo smartphone – ACCESO – sotto i cuscini. La sindrome 5G si sviluppa in modo insidioso in un periodo di esposizione prolungata a una rete elettrica 5G e/o utilizzo anche di una versione su piccola scala di un IoT domestico o di un edificio per uffici su vasta scala dell’Internet delle cose.

Più a lungo un individuo si trova in quei livelli non sicuri di campi elettromagnetici e microonde diffusi dal 5G, più è probabile che sperimenteranno l’evoluzione della propria forma unica di sindrome 5G.

Alla fine, diventeranno vulnerabili non solo all’influenza 5G (cioè il coronavirus di Wuhan), ma anche all’intera schiera di altri ceppi di influenza bioingegnerizzati e influenze naturali

Il punto più critico qui è che ogni utente abituale di smartphone a lungo termine è a grande rischio di sviluppare l’influenza 5G e la sindrome 5G, o entrambe.

Durante le stagioni influenzali annuali, saranno più suscettibili di altri a qualsiasi tipo di influenza che attraversi il quartiere, in particolare un coronavirus bioingegnerizzato per essere altamente contagioso.
fonte

5G e IoT
I tre maggiori gruppi di sindrome da coronavirus in ciascun continente si trovavano in 3 grandi città che avevano già sperimentato quello che era essenzialmente un dispiegamento militare di una rete elettrica 5G.

Come segue:

“Questo è anche il motivo per cui tre dei più gravi focolai di coronavirus in 3 continenti – Asia, Europa e Nord America – si sono verificati nelle principali aree metropolitane che erano state sottoposte a roll-out avanzati del 5G:

  • Wuhan, Cina
  • Milano, Italia
  • Seattle, Washington,

…rispettivamente.

Ognuna di queste tre “zone dimostrative 5G” ha prodotto i più alti tassi di infezione da COVID-19 e tassi di mortalità nel mondo di oggi.”
Fonte

Aggiornamenti:

La grande area di New York City sta ora vivendo diversi cluster di coronavirus, come previsto, a causa del lancio particolarmente intensivo del 5G lì per tutto il 2019.

Gli Stati Uniti ora superano la Cina per i nuovi casi di COVID-19 e sono sulla buona strada per vedere anche più morti (le città americane con il 5G contribuiranno in modo sostanziale a tale aumento del tasso di mortalità).

La rete elettrica 5G di New York in rapida espansione rappresenta la quarta grande area metropolitana del mondo in cui le zone 5G sono esplose in enormi siti di infezione da coronavirus praticamente da un giorno all’altro.

Esiste senza dubbio una correlazione diretta tra l’utilizzo intensivo del 5G e l’incidenza della sindrome da Coronavirus.

Tutta la scienza ha dimostrato che le energie estremamente potenti e dannose associate a un sistema 5G completamente operativo indeboliscono significativamente il sistema immunitario umano.

Pertanto, le persone che vivono nelle “zone dimostrative 5G” saranno inevitabilmente molto più vulnerabili a tutte le influenze stagionali, e in particolare al COVID-19 altamente opportunistico e virulento.

Alcuni ricercatori medici hanno dichiarato che il 5G innesca effettivamente il COVID-19, che poi mette in moto un processo patologico unico che si manifesta in modo diverso in ciascun paziente.

Poiché sembra esserci una capacità bioingegneristica per COVID-19 di mutare in vivo, l’insieme dei sintomi può cambiare rapidamente o lentamente eludendo così una diagnosi corretta e un trattamento efficace.

Più a lungo un paziente è esposto a un ambiente 5G, più gravi saranno i sintomi. Allo stesso modo, con l’evolversi del processo della malattia, emergeranno anche ulteriori sintomi, alcuni dei quali piuttosto insoliti e pericolosi per la vita.

Non solo il 5G sembra innescare l’insorgenza della sindrome da coronavirus, ma sembra anche causare una straordinaria mutazione e trasformazione del COVID-19 in un agente patogeno del coronavirus completamente diverso, che poi giace latente nel corpo ben dopo che il paziente è stato curato.

Questo è abbastanza simile al virus Epstein-Barr che alla fine si evolve in EBV-Stage 4 dopo aver attraversato gli stadi 1, 2 e 3 in decenni di latenza. La misura in cui un paziente è esposto all’Internet of Things (IoT) rappresenta una sfida ancora maggiore per il suo sistema immunitario.

Questo è il motivo per cui così tante navi da crociera sono diventate ospedali galleggianti così presto dopo l’epidemia di Wuhan (semplicemente non c’era abbastanza tempo per i pazienti o i vettori di Wuhan per salire a bordo delle navi colpite).

Non solo il 5G era pienamente operativo su quelle navi in ​​quarantena, le compagnie di crociera hanno promosso i loro IoT via mare a tutti i passeggeri più giovani, mentre molti dei passeggeri più anziani soffrivano di immunosoppressione o salute compromessa.

Come previsto, le persone anziane hanno subito un tasso di infezione da COVID-19 molto più alto.

Poi, quando è stato segnalato il primo caso di COVID-19, il lungo periodo di quarantena sulle navi da crociera è servito a diffondere ancora di più il coronavirus negli spazi ristretti.

Indubbiamente, sono gli alti tassi di reinfezione di COVID-19 che illustrano gli effetti drammatici che un ambiente 5G ha su un portatore o su un paziente. Coloro che lasciano l’ospedale come un paziente COVID-19 guarito e rientrano nel loro stesso spazio IT wireless subiranno invariabilmente un tasso più elevato di reinfezione.

Alcuni alla fine subiranno re-infezioni doppie o triple nella stessa stagione influenzale.

PUNTO CHIAVE:

Quando un medico praticante come il dottor Thomas Cowan, MD (vedi foto sopra) discute la connessione diretta tra il coronavirus e il 5G, è tempo di prestare molta attenzione.

Agenda Super-Vaccinazione

  • Innanzitutto, è di fondamentale importanza capire che l’agenda della supervaccinazione è stata implementata dalla prima guerra mondiale.
  • In secondo luogo, che i vaccini rappresentano un assalto profondo contro il corpo umano spesso con conseguenze irreversibili.

In numerosi casi, i bambini vengono uccisi da queste formulazioni tossiche, proprio come gli adulti possono essere debilitati per tutta la vita da un singolo vaccino antinfluenzale.

Qualcuno sa per certo cosa c’è in queste bombe chimiche e biologiche prodotte da Big Pharma?!

I vaccini, in particolare i vaccini antinfluenzali, giocano un ruolo fondamentale in questo sistema d’arma quaternario.

Il vaccino antinfluenzale annuale, che viene spinto in modo aggressivo ogni anno perché è così vitale per questo schema di spopolamento globale, contiene un cocktail di materiale biologico dannoso e composti chimici non sicuri.

Alcuni degli ingredienti del vaccino sono particelle di dimensioni nanometriche che sono sia digitalizzate che controllabili a distanza, che possono devastare il sistema immunitario umano.

Gli anziani sono abbastanza facilmente spaventati nel ricevere il loro vaccino antinfluenzale annuale.

Con ogni vaccino antinfluenzale, vengono iniettati con “RNA digitalizzato e controllabile”, che può quindi essere attivato da bande di onde millimetriche a 60 GHz diffuse dal 5G.

Questo è il motivo per cui le persone anziane che contraggono il coronavirus sono totalmente inabili così rapidamente, con un’alta percentuale di loro che muore in breve tempo.

Anche il tasso di mortalità per i giovani adulti è in aumento, soprattutto per coloro che sono stati regolarmente destinatari del vaccino antinfluenzale e sono utenti regolari di smartphone.

I bambini negli Stati Uniti ora mostrano un tasso di infezione molto più alto rispetto ad altri paesi a causa dei programmi di vaccinazione infantile imposti con forza e degli ambienti domestici wireless.

L’incidenza straordinariamente alta di

ADD e ADHD, autismo e sindrome di Asperger, dislessia e disabilità dello sviluppo,

…sono tutte prove dell’estremo impatto neurologico dei pericolosi vaccini obbligatori per neonati e bambini fragili.

Il popolo americano, collettivamente, è la più grande vittima dell’Agenda sulla Super-Vaccinazione nel mondo a causa dello schiacciante potere politico e dell’influenza corporativa del Grande Complesso Farmaceutico.

Quindi, ci si può aspettare un tasso di infezione e un tasso di mortalità significativamente più alti da COVID-19 in tutti i 50 stati, in particolare in quelle città e contee con il maggior numero di

conformità ai vaccini, reti elettriche ad alta intensità di 5G, scie chimiche e rilasci di coronavirus…

Scie chimiche La geoingegneria chimica ha visto numerosi sviluppi tecnologici in questo millennio che rendono le scie chimiche solo più pericolose di anno in anno.

I soli metalli pesanti, come l’alluminio, stanno alterando irreversibilmente l’atmosfera per renderla più conduttiva per le potenti frequenze elettromagnetiche 5G e le trasmissioni a microonde.

Immagina quanto ossido di alluminio è stato spruzzato nella troposfera per decenni?

Il vero problema qui risiede nei fatti della vita nel 2020 che pochissimi capiscono.

Ad esempio, la maggior parte di noi vive sotto cieli costantemente sottoposti a scie chimiche. Quindi, respiriamo tutti aria inquinata satura di alluminio chimicamente mobile, sali di bario, stronzio, litio e altri contaminanti chimici.

Vivere una vita sotto le nuvole chimiche e la copertura delle nuvole chimiche ha contribuito in modo sostanziale al nostro carico tossico o al carico corporeo totale.

Pertanto, più il cielo di una persona è striato di scie chimiche, più è suscettibile a contrarre qualsiasi tipo di influenza o infezione da coronavirus.

Questi inquinanti atmosferici nocivi servono solo a tassare il sistema respiratorio superiore, creando così un ambiente favorevole affinché un coronavirus possa prima colonizzarlo, quindi proliferare e migrare nei polmoni.

Ora sono disponibili prove convincenti che indicano che le operazioni globali sulle scie chimiche vengono coordinate con il rilascio dell’arma biologica del coronavirus.

In altre parole,

gli ingredienti chimici e biologici specifici che vengono inseriti nelle formulazioni di aerosol di scie chimiche sono progettati per indebolire l’immunità, intossicare il corpo e minare sufficientemente la salute generale.

In tal modo, l’arma biologica COVID-19 produrrà una probabilità molto maggiore di infezione, malattia e morte in aree con intense operazioni di geoingegneria chimica.

Evidentemente, questi due poli degli incessanti attacchi biologici stanno lavorando a stretto contatto per spianare la strada a una pandemia in piena regola.

Davvero, esiste un modo più efficace per preparare le vie aeree umane per un’infezione da coronavirus piuttosto che riempirle con sostanze chimiche e biologiche tossiche presenti nell’aria.

PUNTI CHIAVE:

Quattro dei più grandi cluster di coronavirus al mondo si sono moltiplicati praticamente da un giorno all’altro in grandi aree urbane che avevano quattro denominatori comuni.

Ognuna di quelle grandi città ha vissuto,

  1. un lancio intensivo del 5G
  2. spruzzatura continua di scie chimiche nel corso degli anni
  3. un alto livello di compliance al vaccino antinfluenzale
  4. numerosi attacchi bioterroristici di coronavirus utilizzando COVID-19 o variante

In ordine di apparizione di queste 4 esplosioni di cluster di coronavirus ben documentate,

  • prima c’era Wuhan, in Cina
  • poi c’era Milano, Italia
  • seguito da Kirkland, Washington (vicino a Seattle)
  • ora stiamo assistendo alla grande area di New York City in tempo reale

In ogni caso, il “sistema d’arma quaternario” è stato completamente attivato per provocare quello che sembrava essere un focolaio spontaneo di coronavirus.

Tuttavia, ora stanno emergendo prove concrete che dimostrano una cospirazione criminale internazionale altamente coordinata per progettare una pandemia al fine di innescare il panico.

Conclusione

Quali altre conclusioni possono esserci su questo schema trasparente per produrre una pandemia globale mentre si mette in scena un panico 24 ore su 24, 7 giorni su 7?

Sì, ci sono questi programmi nascosti e non così nascosti che verranno implementati durante il 2020; tuttavia, il GENOCIDE con l’esplicita intenzione di DEPOPOLARE il pianeta sulla strada per un LOCKDOWN globale sono gli obiettivi principali della cabala globalista del Nuovo Ordine Mondiale. Ecco una discussione molto più dettagliata di questo complotto criminale pluridecennale, internazionale, per governare l’intera civiltà planetaria attraverso imprese genocide che impiegano guerre biologiche, chimiche e di frequenza:

OPERATION COVERLEAF – Il programma di test sulle armi più pericolose nella storia del mondo.

L’arma biologica del vaccino contro il Covid, insieme ai programmi annuali di vaccino antinfluenzale per adulti e ai programmi di vaccinazione per l’infanzia, rappresentano la pietra angolare di questo sistema d’arma quaternario.

La rapida attuazione dell’Agenda della Super vaccinazione contro il Covid è in realtà la pietra angolare della cospirazione globalista del Nuovo Ordine Mondiale per imporre un governo mondiale unico all’intera civiltà planetaria.

LINEA DI FONDO:

Chi altro potrebbe finanziare, sviluppare e lanciare sistematicamente un “SISTEMA DI ARMA QUATERNARIO” negli ultimi 100 e più anni se non l’International Banking Cartel & Crime Syndicate.

Esatto, non esiste nessun’altra entità internazionale che possa tenere completamente nascosta questa ondata di crimini plurisecolare dai loro media mainstream interamente posseduti e controllati.

NB

L’International Banking Cartel & Crime Syndicate è davvero un’organizzazione di facciata per numerose società segrete, cabale criminali, camarilla aziendali e mafie internazionali.

Questi agenti clandestini del globalismo sono variamente conosciuti come,

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Un Diamante è per sempre, noi un po’ meno

Lascia un commento

ndb per sempre batteria
Fonte immagine: RT News YouTube.com

La batteria “per sempre” prodotta con rifiuti nucleari impiega 28.000 anni per esaurirsi

Pubblicato da HAF

La startup californiana Nano Diamond Battery ( NDB ) afferma di aver progettato una batteria prodotta da scorie nucleari che impiegherà fino a 28.000 anni per scaricarsi.

La batteria al diamante “per sempre” è stata sviluppata per l’uso nello spazio profondo e altre applicazioni di nicchia, ma è in lavorazione anche un prototipo rivolto al consumatore.

L’azienda ha affermato che quest’ultimo modello potrà durare per nove anni consecutivi. Può alimentare smartphone, veicoli elettrici e altri dispositivi.

Quando alimentate dalla batteria “per sempre”, le macchine non dovranno mai essere ricaricate per molti anni.

batteria ndb
Fonte immagine: NDB.technology

Sfruttare l’energia dai rifiuti nucleari

La nuova batteria di NDB trarrà la sua energia da isotopi radioattivi riciclati da scorie nucleari come la grafite radioattiva. Ogni unità conterrà un singolo diamante cristallino che assorbe energia dagli isotopi.

Poiché gli isotopi hanno una durata di diverse migliaia di anni, continueranno a emettere energia e la batteria non dovrà mai essere ricaricata per molto tempo.

“Questa batteria ha due diversi meriti”, ha detto il CEO e co-fondatore di NDB Nima Golsharifi in un’intervista a Future Net Zero lo scorso ottobre.

“Uno è che utilizza i rifiuti nucleari e li converte in qualcosa di buono. E il secondo è che funziona per un tempo molto più lungo rispetto alle batterie attuali. “

Per sicurezza, il diamante radioattivo sarà avvolto in più rivestimenti di diamanti sintetici estremamente resistenti. Questi fungeranno da strato protettivo a prova di manomissione per evitare perdite.

NDB afferma inoltre che i livelli di radiazione da una cella saranno inferiori a quelli emessi dal corpo umano, rendendo la batteria sicura per l’uso in una varietà di applicazioni.

La tecnologia ha tutto il potenziale per rivoluzionare la produzione di batterie e risolvere la crisi energetica. Può alimentare le comunità off-grid e portare a pacchi batteria che possono essere estratti da un vecchio dispositivo e installati in uno nuovo, evitando la necessità di nuove batterie e quindi riducendo lo spreco di batteria.

L’uso di scorie nucleari offrirà anche una significativa riduzione dei costi e vantaggi ambientali. I rifiuti radioattivi sono estremamente pericolosi, costosi e difficili da immagazzinare. Persiste nell’ambiente a causa dei suoi lunghi tempi di decadimento.

In quanto tale, il riciclaggio ridurrà in modo significativo i rifiuti radioattivi che rimangono interminabili nello stoccaggio vicino alle centrali elettriche.

Fonte: AFinalWarning.com  / Riferimenti: RT News YouTube.com; Tecnologia NDB

Pubblicato sul sito web: https://humansarefree.com/

Corsivo mio:

Dopo il cinque e sei GI, giusto per non farci mancare niente arriva la batteria agli isotopi radiattivi, chiamata “diamante”; si dice che un diamate è per sempre, ma noi forse un po’ meno …

®wld

Older Entries