Home

La politica pubblica più distruttiva del secolo sta crescendo e non sembra rallentare

Lascia un commento

Il Blocco un anno dopo – Non funziona, non ha mai funzionato e non avrebbe dovuto funzionare …!

by Kit Knightly

rom Off-Guardian Website

Accendi la candela solitaria sulla torta di compleanno più triste del mondo! La politica pubblica più distruttiva del secolo sta crescendo e non sembra rallentare.

E così arriviamo al 23 marzo ° , e il primo compleanno di blocco. O, come le chiamiamo qui, le due settimane più lunghe della storia.

1 anno.

12 mesi di calendario.

365 giorni sempre più estenuanti.

È passato molto tempo da quando “2 settimane per appiattire la curva”, è diventata un’ovvia bugia.

Qualche volta a luglio si è trasformato in uno scherzo malato …

La curva è stata appiattita, il SSN protetto e l’applauso è stato caloroso e significativo …

… e niente di tutto ciò ha fatto alcuna differenza.

Questo non è stato un sacrificio per il “bene superiore”. Non è stata una decisione difficile con argomenti da entrambe le parti.

Non era uno scenario rischio-beneficio …

I “rischi” erano infatti certezze, e i “benefici” del tutto fittizi.

Perché i blocchi non funzionano …!

È davvero importante ricordarlo.

Anche se sottoscrivi la convinzione che “Sars-Cov-2” sia un’entità unica e discreta (che è tutt’altro che provata), o che sia incredibilmente pericolosa (il che è dimostrabilmente falso), il blocco non ha funzionato, in nessun modo, limitare questa presunta minaccia.

I Blocchi … Non … Funzionano …

Non fanno alcuna differenza, le curve non si appiattiscono e il numero R0 non scende e le vite non vengono salvate ( al contrario, come abbiamo visto tutti).

Guarda i grafici.

Questo, confrontando le “morti di Covid” nel Regno Unito (blocco) e in Svezia (nessun blocco):

O questo, confrontando “Morti di Covid” in California (blocco) e Florida (senza blocco):

Dalla Bielorussia alla Svezia, alla Florida, dal Nicaragua alla Tanzania, le prove sono chiare.

“Covid”, qualunque cosa significhi in termini reali , non è influenzato dai blocchi …

Mettere l’intera popolazione agli arresti domiciliari non giova alla salute pubblica.

In effetti, è (piuttosto prevedibile) incredibilmente controproducente …

Il danno fatto da,

… è stato discusso a morte.

La portata dell’impatto non può essere sopravvalutata.

Il dottor David Nabarro , inviato speciale dell’Organizzazione mondiale della sanità ( OMS ) per Covid-19 , ha detto questo dei blocchi a ottobre:

“Noi dell’Organizzazione mondiale della sanità non sosteniamo i blocchi come mezzo principale di controllo del virus […] 

J ust un’occhiata a quello che è successo per l’industria del turismo … Guardate cosa sta succedendo alle piccole-holding agricoltori […] sembra che possa avere un raddoppio della povertà nel mondo entro il prossimo anno. 

Potremmo avere almeno un raddoppio della malnutrizione infantile […] 

Questa è una terribile, orribile catastrofe globale “.

  GUARDA: Il dottor David Nabarro, inviato speciale dell’OMS su Covid-19, dice ad Andrew Neil: “Facciamo appello a tutti i leader mondiali: smetti di usare il blocco come metodo di controllo principale”. Guarda l’intervista completa qui: https://t.co/XLdaedsKVS #SpectatorTV @afneil | @davidnabarro pic.twitter.com/1M4xf3VnXQ– The Spectator (@spectator) 9 ottobre 2020

Una terribile catastrofe globale … Un raddoppio della malnutrizione infantile

La “pandemia” non ha fatto questo, i blocchi hanno fatto quello … 

Non avrebbero mai raggiunto i loro obiettivi dichiarati. 

E per di più, non sono mai stati concepiti per raggiungere questi obiettivi.

Troppo spesso il linguaggio morbido nei media parla di “valutazioni errate” o “errori” o “incompetenza”.

I presunti critici affermano che il governo “è andato nel panico” o “ha reagito in modo eccessivo”. Questa è una sciocchezza. La scusa più semplice e sdolcinata che sia mai esistita.

“Whoops” , dicono, con un’alzata di spalle enfatica e un ghigno divoratore di merda “Immagino che abbiamo fatto un pasticcio!”

Poco lusinghiero, ma meglio della verità.

Perché la verità è che il governo non si sbaglia, non ha paura o è stupido … sono maligni. E disonesto. E crudele.

Tutta la sofferenza del blocco era del tutto prevedibile e deliberatamente imposta. Per ragioni che non hanno nulla a che fare con l’aiutare le persone e tutto il necessario per controllarle.

È stato più che evidente per la maggior parte delle ultime cinquantadue settimane che l’agenda del blocco ,

non era salute pubblica, ma gettare le basi per la “nuova normalità” e il “grande ripristino”. 

Una serie di programmi progettati per minare completamente le libertà civili in tutto il mondo, invertendo decenni (se non secoli) di progresso sociale.

Una ri-feudalizzazione della società, con il 99% che indossa allegramente i camici da contadino “per proteggere i vulnerabili”, mentre l’élite fa proselitismo sul valore delle regole che ammettono felicemente non si applicano a loro.

E tutti abbiamo avuto vite rovinate e un anno di tempo prezioso sprecato. Per niente…

Sei stato rinchiuso per due settimane che sono durate 365 giorni.

Per niente…

… o meglio, per tutto. Perché è quello che stanno cercando di portarci via. Qualunque cosa. E l’unico modo per fermarli è non lasciarli. Per negare semplicemente il consenso

Non lasciamo che il blocco abbia un secondo compleanno …!

Pubblicato sul sito web: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Maschere & Mascherine: Tutto quello che probabilmente non sai

Lascia un commento

Le maschere sono una bomba a orologeria

Analisi del Dr. Joseph Mercola

Storia in breve:

  • Si stima che in tutto il mondo vengano utilizzate 129 miliardi di maschere per il viso ogni mese, il che equivale a circa 3 milioni di maschere al minuto
  • Non solo le maschere non vengono riciclate, ma i loro materiali le rendono probabile che persistano e si accumulino nell’ambiente
  • Poiché le maschere possono essere realizzate direttamente con fibre di plastica microsize con uno spessore compreso tra 1 mm e 10 mm, possono rilasciare particelle microsize nell’ambiente più prontamente – e più velocemente – rispetto a oggetti in plastica più grandi, come i sacchetti di plastica
  • I microbi dalla bocca, noti come commensali orali, entrano frequentemente nei polmoni, dove sono stati collegati al cancro del polmone in stadio avanzato; indossare una maschera potrebbe potenzialmente accelerare questo processo
  • La “nuova normalità” del mascheramento diffuso sta interessando non solo l’ambiente ma anche la salute mentale e fisica degli esseri umani

Il pianeta potrebbe dover affrontare una nuova crisi della plastica, simile a quella provocata dall’acqua in bottiglia, ma questa volta coinvolge le maschere scartate. Il “mascheramento di massa” continua ad essere raccomandato dalla maggior parte dei gruppi di salute pubblica durante la pandemia COVID-19, nonostante la ricerca abbia dimostrato che le maschere non riducono significativamente l’incidenza dell’infezione. 1

Di conseguenza, si stima che in tutto il mondo vengano utilizzate 129 miliardi di maschere per il viso ogni mese, il che equivale a circa 3 milioni di maschere al minuto. La maggior parte di questi sono la varietà usa e getta, realizzata con microfibre di plastica. 2

Di dimensioni variabili da cinque millimetri (mm) a lunghezze microscopiche, le microplastiche, che includono microfibre, vengono ingerite da pesci, plancton e altre forme di vita marina, nonché dalle creature sulla terra che le consumano (compresi gli esseri umani 3 ).

Più di 300 milioni di tonnellate di plastica vengono prodotte a livello globale ogni anno, e questo prima che indossare la maschera diventasse un’abitudine quotidiana. La maggior parte finisce come rifiuto nell’ambiente, portando i ricercatori dell’Università della Danimarca meridionale e dell’Università di Princeton ad avvertire che le maschere potrebbero diventare rapidamente “il prossimo problema di plastica”. 4

Perché le maschere usa e getta possono essere anche peggiori delle bottiglie di plastica

La crisi dell’acqua in bottiglia è ora ben nota come una delle principali fonti di inquinamento ambientale da plastica, ma dovrebbe essere superata da una nuova crisi delle maschere. Mentre circa il 25% delle bottiglie di plastica viene riciclato, “non esiste una guida ufficiale sul riciclaggio delle maschere, il che rende più probabile che venga smaltito come rifiuto solido”, hanno affermato i ricercatori. “Con l’aumento dei rapporti sullo smaltimento inappropriato delle maschere, è urgente riconoscere questa potenziale minaccia ambientale”. 5

Non solo le maschere non vengono riciclate, ma i loro materiali le rendono probabile che persistano e si accumulino nell’ambiente. La maggior parte delle maschere per il viso usa e getta contiene tre strati: uno strato esterno in poliestere, uno strato intermedio in polipropilene o polistirolo e uno strato interno in materiale assorbente come il cotone.

Il polipropilene è già una delle plastiche più problematiche, poiché è ampiamente prodotta e responsabile di un grande accumulo di rifiuti nell’ambiente, oltre ad essere un noto fattore scatenante dell’asma. 6 Inoltre, i ricercatori hanno notato: 7

“Una volta nell’ambiente, la maschera è soggetta alla radiazione solare e al calore, ma la degradazione del polipropilene è ritardata a causa della sua elevata idrofobicità, alto peso molecolare, mancanza di un gruppo funzionale attivo e catena continua di unità metileniche ripetitive. Queste proprietà recalcitranti portano alla persistenza e all’accumulo nell’ambiente.

Hanno anche affermato che quando le maschere vengono esposte alle intemperie nell’ambiente, possono generare un gran numero di particelle di polipropilene microsize nel giro di poche settimane, quindi degradarsi ulteriormente in nanoplastiche di dimensioni inferiori a 1 mm.

Poiché le maschere possono essere realizzate direttamente da fibre di plastica microsize con uno spessore compreso tra 1 mm e 10 mm, possono rilasciare particelle microsize nell’ambiente più prontamente – e più velocemente – rispetto a oggetti di plastica più grandi, come i sacchetti di plastica.

Inoltre, “Tali impatti possono essere aggravati da una maschera di nuova generazione, le nanomaschere, che utilizzano direttamente fibre di plastica di dimensioni nanometriche (ad esempio, diametro <1 mm) e aggiungono una nuova fonte di inquinamento nanoplastico”. 8 Un rapporto di OceansAsia ha inoltre stimato che 1,56 miliardi di maschere per il viso potrebbero essere entrate negli oceani del mondo nel 2020, sulla base di una stima di produzione globale di 52 miliardi di maschere prodotte quell’anno e un tasso di perdita del 3%, che è conservativo.

Sulla base di questi dati e di un peso medio da 3 a 4 grammi per una maschera chirurgica in polipropilene monouso, le maschere aggiungerebbero 4.680 a 6.240 tonnellate metriche aggiuntive di inquinamento da plastica all’ambiente marino, che, notano, “prenderà come fino a 450 anni per abbattere, trasformandosi lentamente in microplastiche con un impatto negativo sulla fauna marina e sugli ecosistemi “. 9

Le maschere che entrano in ambienti marini comportano rischi aggiuntivi

È noto che le particelle di plastica percorrono grandi distanze, ponendo rischi immensi praticamente in ogni parte del globo. Piccoli pezzi di plastica segnati dalle intemperie – suggerendo che avevano intrapreso un lungo viaggio – sono stati trovati in cima ai Pirenei nel sud della Francia 10 e “nelle zone più settentrionali e più orientali della Groenlandia e dei mari di Barents”. 11

Definendo l’area dei mari della Groenlandia e di Barents un “vicolo cieco” per i detriti di plastica, i ricercatori hanno ipotizzato che il fondo marino sottostante sarebbe stato un punto di riferimento per l’accumulo di detriti di plastica. 12 In una ricerca separata, è stato anche rivelato che l’inquinamento da plastica ha raggiunto l’Oceano Antartico che circonda l’Antartide, un’area ritenuta per lo più priva di contaminazione. 13 Secondo lo studio presentato: 14

“Quando non sono adeguatamente raccolte e gestite, le maschere possono essere trasportate dalla terra all’acqua dolce e agli ambienti marini tramite il deflusso superficiale, le correnti dei fiumi, le correnti oceaniche, il vento e gli animali (tramite intrappolamento o ingestione). La presenza di maschere di scarto è stata segnalata sempre più in ambienti diversi e i social media hanno condiviso la fauna selvatica aggrovigliata nelle cinghie elastiche delle maschere “.

Tali plastiche contengono anche contaminanti, come gli idrocarburi policiclici (IPA), che possono essere genotossici (cioè causare danni al DNA che potrebbero portare al cancro), insieme a coloranti, plastificanti e altri additivi legati ad ulteriori effetti tossici, tra cui tossicità riproduttiva, cancerogenicità e mutagenicità. 15

A parte la tossicità chimica, l’ingestione di microplastiche da maschere degradate e altri rifiuti di plastica è anche tossica a causa delle particelle stesse e del potenziale che potrebbero trasportare microrganismi patogeni.

Un altro problema di cui si parla raramente è il fatto che quando si indossa una maschera, vengono rilasciate minuscole microfibre, che possono causare problemi di salute se inalate. Il rischio aumenta quando le maschere vengono riutilizzate. Questo rischio è stato evidenziato in uno studio sulle prestazioni che sarà pubblicato nel numero di giugno 2021 del Journal of Hazardous Materials. 16

I ricercatori dell’Università di Xi’an Jiaotong hanno anche affermato che scienziati, produttori e regolatori devono valutare l’inalazione di detriti microplastici e nanoplastici versati dalle maschere, sia usa e getta che di stoffa, osservando: 17

“… [C] i reclami di irritazione alla gola o fastidio alle vie respiratorie da parte di bambini, anziani o altri soggetti sensibili dopo averli indossati possono essere segnali di allarme di quantità eccessive di detriti respirabili inalati da maschere e respiratori fatti in casa.

Nello studio in primo piano i ricercatori hanno anche invitato la comunità di ricerca ambientale a “muoversi velocemente per comprendere e mitigare questi rischi”, suggerendo che le maschere di stoffa riutilizzabili siano promosse al posto delle opzioni usa e getta e che i bidoni della spazzatura con le sole maschere siano impostati per aiutare nella corretta disposizione. 18 Tuttavia, un’altra opzione sarebbe quella di allentare o eliminare i mandati relativi alle maschere, che potrebbero rivelarsi più dannosi che benefici.

L’uso della maschera può comportare un rischio di cancro al polmone in stadio avanzato

Sebbene sia risaputo che il microbiota intestinale influisce sul sistema immunitario e sul rischio di malattie croniche, è stato a lungo ritenuto che i polmoni fossero sterili. Ora è noto che i microbi della tua bocca, noti come commensali orali, entrano frequentemente nei tuoi polmoni. 19 Non solo, ma i ricercatori della Grossman School of Medicine della New York University (NYU) hanno rivelato che quando questi commensali orali sono “arricchiti” nei polmoni, è associato al cancro. 20

In particolare, in uno studio su 83 adulti con cancro ai polmoni, quelli con cancro in stadio avanzato avevano più commensali orali nei polmoni rispetto a quelli con cancro in stadio iniziale. Quelli con un arricchimento di commensali orali nei polmoni avevano anche una ridotta sopravvivenza e un peggioramento della progressione del tumore.

Sebbene lo studio non abbia esaminato il modo in cui l’uso della maschera potrebbe influenzare i commensali orali nei polmoni, hanno notato: “Il microbiota delle vie aeree inferiori, sia in stato di salute che di malattia, è principalmente influenzato dall’aspirazione delle secrezioni orali e dal microbiota delle vie aeree inferiori. i prodotti sono in costante interazione con il sistema immunitario dell’ospite.” 21

Sembra altamente probabile che indossare una maschera acceleri l’accumulo di microbi orali nei polmoni, sollevando così la questione se l’uso della maschera possa essere collegato al cancro del polmone in stadio avanzato. Il National Institutes of Health ha anche condotto uno studio 22 che ha confermato che quando si indossa una maschera la maggior parte del vapore acqueo che normalmente si espirerebbe rimane nella maschera, si condensa e viene nuovamente inalata. 23

Sono arrivati ​​al punto di suggerire che indossare una maschera umida e inalare l’aria umida del proprio respiro fosse una buona cosa, perché avrebbe idratato le vie respiratorie. Ma data la scoperta che l’inalazione dei microbi dalla bocca può aumentare il rischio di cancro avanzato, questo non suona affatto come un vantaggio.

Per non parlare, l’umidità all’interno della maschera consentirà ai batteri patogeni di crescere e moltiplicarsi rapidamente e, poiché la maschera rende più difficile respirare, è probabile che respiri più pesantemente, rischiando così di inalare i microbi ancora più in profondità nei tuoi polmoni.

Le maschere danneggiano bambini e adulti

La “nuova normalità” del mascheramento diffuso sta interessando non solo l’ambiente ma anche la salute mentale e fisica degli esseri umani, compresi i bambini. Si presume in gran parte che le maschere facciali siano “sicure” per i bambini da indossare per lunghi periodi, ad esempio durante la scuola, ma non è stata effettuata alcuna valutazione del rischio. 24 Inoltre, come dimostra il primo registro tedesco che registra l’esperienza vissuta dai bambini con le maschere. 25

Utilizzando i dati su 25.930 bambini, sono stati segnalati 24 problemi di salute associati all’uso di maschere che rientrano nelle categorie di problemi fisici, psicologici e comportamentali. 26 Hanno registrato sintomi che: 27

“… inclusi irritabilità (60%), mal di testa (53%), difficoltà di concentrazione (50%), meno felicità (49%), riluttanza ad andare a scuola / all’asilo (44%), malessere (42%), disturbi dell’apprendimento 38%) e sonnolenza o affaticamento (37%). “

Hanno anche scoperto che il 29,7% ha riferito di sentirsi a corto di fiato, il 26,4% di vertigini e il 17,9% di non voler muoversi o giocare. 28 Centinaia di più esperti “respirazione accelerata, senso di oppressione al petto, debolezza e compromissione della coscienza a breve termine”.

È anche noto che le microplastiche esistono nella placenta umana, 29 e studi sugli animali mostrano che le particelle di plastica inalate passano attraverso la placenta e nel cuore e nel cervello dei feti. 30 Anche i feti esposti alle microplastiche hanno guadagnato meno peso nell’ultima parte della gravidanza. 31

“Abbiamo trovato le nanoparticelle di plastica ovunque guardassimo: nei tessuti materni, nella placenta e nei tessuti fetali. Li abbiamo trovati nel cuore, nel cervello, nei polmoni, nel fegato e nei reni del feto”, ha detto al Guardian Phoebe Stapleton della Rutgers University. 32

Il dottor Jim Meehan, un oftalmologo e specialista in medicina preventiva che ha eseguito più di 10.000 procedure chirurgiche ed è anche un ex editore della rivista medica Ocular Immunology and Inflammation, ha anche condotto un’analisi scientifica basata sull’evidenza sulle maschere, che mostra che non solo le persone sane non dovrebbero indossare maschere, ma potrebbero essere danneggiate di conseguenza. 33

Meehan suggerisce che l’idea di indossare una maschera sfida il buon senso e la ragione, considerando che la maggior parte della popolazione ha un rischio molto basso o quasi nullo di ammalarsi gravemente a causa del COVID-19. Ha anche compilato 17 modi in cui le maschere possono causare danni: 34

  • Le maschere mediche influenzano negativamente la fisiologia e la funzione respiratoria
  • Le maschere mediche abbassano i livelli di ossigeno nel sangue
  • Le maschere mediche aumentano i livelli di anidride carbonica nel sangue
  • SAR-CoV-2 ha un sito di “scissione della pelliccia” che lo rende più patogeno e il virus entra nelle cellule più facilmente quando i livelli di ossigeno arterioso diminuiscono, il che significa che indossare una maschera potrebbe aumentare la gravità del COVID-19
  • Le maschere mediche intrappolano il virus esalato nella bocca / maschera, aumentando la carica virale / infettiva e aumentando la gravità della malattia
  • SARS-CoV-2 diventa più pericoloso quando i livelli di ossigeno nel sangue diminuiscono
  • Il sito di scissione della furina di SARS-CoV-2 aumenta l’invasione cellulare, specialmente durante bassi livelli di ossigeno nel sangue
  • Le maschere in tessuto possono aumentare il rischio di contrarre COVID-19 e altre infezioni respiratorie
  • Indossare una maschera facciale può dare un falso senso di sicurezza
  • Le maschere compromettono la comunicazione e riducono le distanze sociali
  • La gestione inadeguata e inadeguata delle maschere per il viso è comune
  • Le maschere indossate in modo imperfetto sono pericolose
  • Le maschere raccolgono e colonizzano virus, batteri e muffe
  • Indossare una maschera per il viso fa entrare l’aria espirata negli occhi
  • Studi di tracciamento del contatto mostrano che la trasmissione asintomatica da portatori è molto rara
  • Le maschere per il viso e gli ordini di permanenza a casa impediscono lo sviluppo dell’immunità della mandria
  • Le maschere per il viso sono pericolose e controindicate per un gran numero di persone con condizioni mediche e disabilità preesistenti

Aggiungendo la beffa al danno, il primo studio controllato randomizzato di oltre 6.000 individui per valutare l’efficacia delle maschere chirurgiche contro l’infezione da SARS-CoV-2 ha rilevato che le maschere non hanno ridotto in modo statisticamente significativo l’incidenza dell’infezione. 35

Considerando la mancanza di prove per il loro uso e i potenziali danni alla salute umana e all’ambiente, non c’è da meravigliarsi che stiano crescendo le richieste di disobbedienza civile pacifica contro il mascheramento obbligatorio. L’organizzazione no profit statunitense Stand for Health Freedom dispone di un widget che puoi utilizzare per contattare i rappresentanti del tuo governo e informarli che indossare una maschera deve essere una scelta personale.

Fonte: https://articles.mercola.com/

®wld

I blocchi sono strumenti inefficienti per porre fine alla pandemia

Lascia un commento

Sebbene i vaccini non siano in grado di proteggere da nuovi ceppi, l’immunità cellulare riduce gli effetti di nuove infezioni.

Autore: Luis R. Miranda

Le cellule immunitarie di persone che hanno acquisito COVID sono potenti tanto contro le nuove varianti del coronavirus quanto contro le varianti più vecchie. Questa è la conclusione di uno studio del La Jolla Institute of Immunology e dell’Università della California, San Diego (USA).

Queste cellule immunitarie, a differenza degli anticorpi, non impediscono a una persona di contrarre nuovamente l’infezione. Tuttavia, se acquisiscono un nuovo ceppo, le cellule immunitarie aiutano ad eliminare rapidamente il virus e prevenire gravi infezioni.

“Questi dati forniscono notizie positive date le preoccupazioni circa l’impatto delle nuove varianti”, concludono gli autori della ricerca in un articolo scientifico presentato come pre-pubblicazione sul server bioRxiv.

I ricercatori hanno analizzato l’attività delle cellule immunitarie CD4 + e CD8 + contro quattro varianti del virus SARS-CoV-2: il britannico, il sudafricano, il californiano e il brasiliano di Manaus.

I CD8 + sono responsabili della distruzione delle cellule infette, mentre i CD4 + sono cellule che aiutano la risposta immunitaria.

I risultati mostrano che, nelle persone che sono state esposte a varianti precedenti del coronavirus, “le risposte delle cellule immunitarie sono fondamentali per gestire gli effetti di quelle varianti”, concludono i ricercatori.

Questi risultati arrivano la stessa settimana in cui un altro studio ha avvertito che la variante Manaus potrebbe essere in grado di eludere gli anticorpi neutralizzanti prodotti dai vaccini.

Questa scoperta significherebbe che l’inoculazione con i vaccini non raggiungerebbe l’immunità di gregge ansiosamente attesa, come hanno proposto le autorità sanitarie. È proprio dietro questa idea che i vaccini possono produrre l’immunità della mandria che i governi stanno spingendo i vaccini COVID sulla popolazione.

Secondo questo studio, gli anticorpi neutralizzanti sono ridotti a un sesto dopo la prima infezione e tra il 25 e il 61% delle persone che hanno avuto COVID sono suscettibili di reinfezione con la variante P.1.

Inoltre, la variante sudafricana ha mostrato la capacità di eludere parzialmente gli anticorpi neutralizzanti acquisiti contro le varianti precedenti.

La variante P.1 è già stata trovata in almeno 19 paesi. Il sudafricano, in più di 40 paesi. Se tali varianti dovessero diffondersi ulteriormente potrebbero compromettere il proposto “passaporto vaccinale” che è in fase di elaborazione e che verrà imposto come condizione per lavorare e viaggiare.

Come mostra questo studio, le persone che sono state vaccinate potrebbero essere reinfettate con queste varianti, rendendo i vaccini inutili.

L’unica immunità che sembra fornire protezione contro tutte le varianti COVID è quella che le persone acquisiscono dopo essere state esposte a COVID. Questo è il motivo per cui è più importante che mai capire che i blocchi sono strumenti inefficienti per porre fine alla pandemia.

Il confinamento non solo non aiuta a fermare la diffusione dell’infezione, ma non riesce nemmeno a creare l’immunità naturale della mandria, l’unico vero protettore contro le nuove varianti.

Fonte:  https://real-agenda.com/

®wld

l’ADE infernale

Lascia un commento

INFERNO … SOLO ANDATA ?

Di: Dottor Roberto Slaviero – 18.03.21

ADE era il Re degli Inferi, insieme alla sua sposa Persefone, che egli rapì, sembra ai piedi del monte Etna. Tale rapimento scatenò la rabbia di Demetra, madre di Persefone e Dea dell’agricoltura, la quale produsse una tremenda carestia su tutta la terra.

Dovette intervenire Zeus, che dopo diverse vicissitudini, mise d’accordo i disputanti e cosi Persefone passò in seguito 6 mesi negli inferi con Ade e sei mesi sulla Terra con sua madre Demetra; da allora, primavera ed estate si associano alla presenza di Persefone sulla Terra, ed autunno e inverno, alla sua presenza nei sottostanti Inferi.

L’Antibody-Dependent Enhancement (ADE) o  Potenziamento anticorpo-dipendente, è un fenomeno naturale, ove il legame tra gli anticorpi ed un virus, invece di portare alla soppressione del virus, ne facilita l’ingresso nella cellula ospite e quindi l’infezione.

Ciò venne osservato per diversi virus, quali ad esempio quelli della Febbre gialla e del Dengue e nel caso del Covid 19, pare possa accadere per precedenti infezioni da corona; infatti la famiglia dei corona ad Rna è molto vasta e conosciuta da vari decenni.

Sapete qual’è il problema principale al giorno d’oggi? I cosiddetti sapienti scientisti ed attori del Mainstream, credono di avere la sicurezza al 100% di quello che producono nei loro laboratori e di quello che affermano, ma siccome, per fortuna, la Natura è più saggia e potente delle loro elucubrazioni mentali e dei loro tentativi eugenetisti, ogni tanto il coperchio non chiude perfettamente la pentola!

E come scrive Wikipedia, enciclopedia online rispettata ed in mano, pare, a gente potente che sa il fatto suo;

“L’ADE può ostacolare lo sviluppo di un vaccino, in quanto un vaccino causa la produzione di anticorpi che, tramite l’ADE, PEGGIORANO la malattia contro la quale il vaccino è progettato. I candidati al vaccino contro il virus Dengue, e il virus della peritonite infettiva felina (un coronavirus di gatto) hanno dovuto essere SOSPESI perché hanno provocato l’ADE.”

Nel caso odierno delle Terapie geniche anti Covid, non lo si può ancora con certezza assoluta affermare, ma alcuni indizi di gravi compromissioni organiche nei vaccinati, con gravi trombosi e disturbi nel sangue, lo fanno temere.

Ma il Tam Tam dei resettisti dice; cosa volete che siano (per adesso), qualche centinaio di morti e decine di migliaia di gravi compromissioni organiche, di fronte alla salvezza del genere umano!

L’ultimo a dirlo, mi pare sia stato l’ex Sindaco fiorentino ed ex presidente del Consiglio italico…famoso per i suoi studi di microbiologia e virologo di famE mondiale.

Un bel tacer non fu mai scritto…grazie!

Veniamo ad analizzare gli ultimi accadimenti, che hanno portato al ritiro di “un lotto“ di Astrazeneca, lotto pare di oltre 600mila dosi; poiché si minimizza…ma si poca cosa, un lottino magari leggermente avariato, succede, forse non è stato tenuto al freddo …

Il vaccino in questione è stato sviluppato su CELLULE UMANE DI FETI ABORTITI, e non è l’unico, e il vettore che introduce le informazioni per produrre la famosa Proteina Spike del corona, è basato su un Adenovirus di Scimpanzé

ChAdOx1 nCoV-19—developed by the University of Oxford, AstraZeneca and the Serum Institute of India—is based on a replication-incompetent chimpanzee adenovirus (Fig. 3i) expressing a wild-type version of the spike protein4

ChAdOx1 nCoV-19, sviluppato dall’Università di Oxford, AstraZeneca e dal Serum Institute of India, si basa su un adenovirus di scimpanzé incompetente alla replicazione (Fig. 3i) che esprime una versione wild-type della proteina spike4

SARS-CoV-2 vaccines in development | Nature

E’ bene che la gente sappia  cosa venga iniettato agli Umani-Scimpanzé, perché credo, pensino gli venga iniettato il Siero della Vita contro la Morte!

Hanno adesso preso di mira il vaccino inglese, ma anche gli altri a mRna hanno dato vari effetti collaterali

Banca dati europea delle segnalazioni di sospette reazioni avverse ai farmaci (adrreports.eu)

https://www.aifa.gov.it/sistema-europeo-eudravigilance

SONO SPERIMENTAZIONI A LARGA SCALA SULLA POPOLAZIONE, che viene tratta in inganno con la paura di una mortalità da corona, in realtà BASSISSIMA, anche inferiore a molte ondate influenzali degli anni passati.

Tutti i morti da un anno a sta parte sono Covid…Abbiamo già parlato degli scandali dei PCR e dei cicli di Amplificazione, con positività false e dei soldi che ricevono le strutture ospedaliere se il paziente è catalogato Covid!

Lasciamo perdere il giro di soldi delle Mascherine.

Torniamo alla realtà dei fatti e di cosa, una parte molto malata di questa organizzazione resettista, vuol portare a termine.

Vi ricordate la sinfonia, che va avanti già da quel prete deviato inglese, Malthus nel secolo 19mo…

Siamo in troppi sul pianeta, bisogna sfoltire etc etc…da cui si sviluppò poi il Nazismo o comunque un pensiero, nuovamente oggi presente, afferma che il SINGOLO può venir sacrificato per il loro cosiddetto Bene Comune o del gruppo tribale.

Sto osservando con stupore gli accadimenti in Israele odierni ed infatti il Cristianesimo dovrebbe stare su posizione opposte; infatti si narra che, furono gli ebrei a far crocifiggere il Nazzareno dai romani e Jesus parlava delle singole anime e non delle anime di gruppo.

Rudolf Steiner diceva che la principale differenza tra gli umani e gli animali è l’anima; gli umani ne possiedono una SINGOLA, gli animali ne possiedono una di GRUPPO.

Gli eventi che stiamo vivendo, decisi dal gruppuscolo di depravati mentali, che stanno facendo sto casino, distruggendo economie e singolarità animiche, tratta l’umanità come animali da laboratorio.

Loro vogliono incassare denaro e  inebetire le anime, per sfruttarle e tosarle al meglio, dal punto di vista materiale e spirituale.

E veniamo ad un possibile effetto collaterale, principalmente nelle donne in età fertile, che tali terapie geniche potrebbero procurare.

La proteina Spike del corona, è molto simile ad una proteina chiamate Sincetina, che all’atto del CONCEPIMENTO, porta allo sviluppo della Placenta e del suo attaccamento all’Utero, per lo sviluppo embrionale.

Meccanismo d’azione

Because of the similarity between syncytins and the spike protein of SARS-CoV-2, COVID-19 vaccine-induced antibody responses could trigger a cross-reaction against syncytins, causing allergic, cytotoxic and/or autoimmune side effects affecting human health and reproduction.

A causa della somiglianza tra le sincitine e la proteina spike di SARS-CoV-2, le risposte anticorpali indotte dal vaccino COVID-19 potrebbero innescare una reazione crociata contro le sincitine, causando effetti collaterali allergici, citotossici e / o autoimmuni che interessano la salute umana e la riproduzione.

Why COVID-19 vaccines might affect fertility – CienciaySaludNatural.com

Si chiama Reazione di silenziamento

La RNA interference (dall’inglese interferenza dell’RNA, abbreviata comunemente come RNAi) è un meccanismo mediante il quale alcuni frammenti di RNA sono in grado di interferire (e spegnere) l’espressione genica.

Insomma, questa è la drammatica situazione in cui si trova la maggior parte dell’umanità, causa il gruppuscolo di depravati mentali al potere.

Economie distrutte, libertà di movimento annientate, povertà schizzata alle stelle e sperimentazione su larga scala di terapie geniche, con la messa da parte della vera e sana FARMACOLOGIA!

Abbiamo già visto, che i virus sono dei parassiti e si curano con farmaci antiparassitari, quali Ivermectina ed Idrossiclorochina e pare con la Clofazimina, usata contro la Lebbra, causata da un micobatterio.

Abbiamo tutte le possibilità terapeutiche!

Le ditte produttrici, logicamente, fanno il loro lavoro ed i loro interessi, sono le persone che devono capire e reagire.

Lasciamole lavorare e sperimentare su soggetti consenzienti per anni ed anni, finché possano creare prodotti di massima sicurezza!

Siamo nei momenti più bui dal secondo dopoguerra e si tenta di modificare la genetica umana, attraverso la frode della pandemia, con un depopolamento forzato!

Altro grande pericolo, sarà la formazione di virosi interne, attivate dalle sequenze ribosomiali iniettate dall’esterno, che potrebbero causare nel prossimo autunno ed inverno gravi epidemie, difficilmente attaccabili da sistemi immunitari ingannati artificialmente!

Una strage preparata, per continuare il carosello dei vaccini e per sterminare la popolazione più a rischio.

Come la volete chiamare?

Molti esperti di sana scienza lo dicono, compreso l’ex che lavorava per Kill Gates

E i politici italiani?

Tutti inginocchiati

E il Vescovo di Roma?

E’ etico e doveroso vaccinarsi.

Si certo, su vaccini sviluppati su cellule umane di feti abortiti!

E questo sarebbe il rappresentante di Cristo sul pianeta, anzi no, lo disse lui stesso…almeno fu onesto!

Tutte le persone che si ritengono religiose monoteiste NON dovrebbero vaccinarsi, perché le produzioni tecniche e gli adiuvanti aggiunti, anche di origine animale (maiale), sono contrarie ai Credi religiosi!

Ma il sistema è completamente impazzito e ci sta portando verso il profondo,  verso l’ADE infernale.

C’è ancora pochissimo tempo per capire e reagire e poi sarà l’Apocalisse, senza ritorno!

Chi ha un minimo di senso della giustizia, si metta in azione e smetta di credere ai falsi profeti odierni, ai nuovi Apprendisti Stregoni, come li chiama il Premio Nobel, Luc Montagnier!

Sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Il blocco una frode scientifica globale di proporzioni senza precedenti

Lascia un commento

Messaggio di avviso internazionale su COVID-19. United Health Professionals

Il blocco «una frode scientifica globale di proporzioni senza precedenti»

Da United Health Professionals

Portiamo all’attenzione dei nostri lettori questa importante dichiarazione internazionale di operatori sanitari, medici e scienziati, che è stata inviata ai governi di trenta paesi

Di seguito è riportato il testo completo che è stato inviato ai governi.

Il testo include citazioni di eminenti studiosi e professionisti della salute

Link al documento originale:  Molto urgente: messaggio di avviso internazionale su COVID-19

Vedi qui per l’elenco dei governi  a cui è stata inviata la lettera.

Highlights selezionati 

Resta a casa, salva vite »era una pura bugia.

Rimuovere le seguenti misure illegali, non scientifiche e non sanitarie: blocco, maschere facciali obbligatorie per soggetti sani, allontanamento sociale di uno o due metri.

Il blocco non solo ha ucciso molte persone, ma ha anche distrutto la salute fisica e mentale, l’economia, l’istruzione e altri aspetti della vita.

La storia naturale del virus [il coronavirus] non è influenzata da misure sociali [blocco, maschere facciali, chiusura di ristoranti, coprifuoco

Quando lo stato sa meglio e viola i diritti umani, siamo su una rotta pericolosa.

Escludi i tuoi esperti e consulenti che hanno legami o conflitti di interesse con le aziende farmaceutiche:

Fermare le campagne di vaccinazione e rifiutare la truffa del passaporto pseudo-sanitario che in realtà è un progetto politico-commerciale

***

Siamo professionisti sanitari del collettivo internazionale: United Health Professionals, composto da oltre 1.500 membri (tra cui professori di medicina, medici di terapia intensiva e specialisti in malattie infettive) provenienti da diversi paesi di Europa, Africa, America, Asia e Oceania e, ad agosto Il 26 febbraio 2020, abbiamo rivolto ai governi e ai cittadini dei paesi di tutto il mondo un messaggio di allerta riguardante l’epidemia di COVID.

Innanzitutto, iniziamo con le conclusioni del rapporto 2010 dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa sulla gestione dell’epidemia di H1N1: 

«L’Assemblea parlamentare è allarmata per il modo in cui è stata gestita la pandemia influenzale H1N1, non solo dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ma anche dalle autorità sanitarie competenti a livello di Unione Europea ea livello nazionale. È particolarmente turbato da alcune delle conseguenze delle decisioni prese e dei consigli forniti che portano a distorsioni delle priorità dei servizi sanitari pubblici in Europa, spreco di ingenti somme di denaro pubblico e anche paure e paure ingiustificate sui rischi per la salute … sono state identificate gravi carenze riguardo la trasparenza dei processi decisionali relativi alla pandemia che hanno generato preoccupazioni circa la possibile influenza dell’industria farmaceutica su alcune delle principali decisioni….lobbismo non regolamentato o segreto può essere un pericolo e può minare i principi democratici e il buon governo ».

Sappi che gli stessi errori commessi nell’epidemia di H1N1 si stanno ripetendo oggi nell’epidemia di COVID. Siete le vittime della più grande truffa sanitaria del 21 ° secolo riguardante il reale pericolo del virus, le misure da prendere, le cifre, i test e le cure, e questo è stato fatto con le stesse tecniche di manipolazione utilizzate durante l’epidemia di H1N1 o la guerra in Iraq. Esperti, professori di medicina e collettivi scientifici e medici hanno iniziato ad avvisare altri di questo già nel marzo 2020.

I paesi del mondo (salvo rari casi come: Svezia, Bielorussia o Tanzania), senza pensarci, ne hanno solo imitati e ciecamente seguiti.

Questa epidemia è amplificata, drammatizzata e strumentalizzata da criminali che ne approfittano per raggiungere obiettivi e programmi economici, politici e ideologici dannosi per l’umanità e ve lo dimostreremo. Devi fermare rapidamente questa truffa globale (perché è un grave pericolo per la tua gente e il tuo paese in termini di: salute, economia, istruzione, ecologia e diritti umani) intraprendendo immediatamente le seguenti azioni:

1-Rimuovi tutte le restrizioni 

Rimuovere le seguenti misure illegali, non scientifiche e non sanitarie: blocco, maschere facciali obbligatorie per soggetti sani, allontanamento sociale di uno o due metri. Queste misure folli e stupide sono eresie inventate nel 2020 che non esistono in medicina o sanità pubblica e non si basano su alcuna prova scientifica.

Non è così che gestiamo un focolaio:

– «Il mondo è impazzito» con i blocchi del coronavirus che «si oppongono a ciò che si sa sulla gestione delle pandemie virali» ( Dr Anders Tegnell, capo epidemiologo svedese, 24 giugno 2020).

– «Il tasso di mortalità per infezione sembra essere più o meno lo stesso dell’influenza, ma non abbiamo mai introdotto queste misure drastiche prima, quando abbiamo avuto pandemie influenzali. E non possiamo vivere con loro per gli anni a venire »( Prof. Peter Gøtzsche , 1 dicembre 2020).

– «La decisione di blocco come decisione di indossare maschere … non si basa su dati scientifici …» (Prof. Didier Raoult, 24 giugno 2020).

– «La storia naturale del virus [il coronavirus] non è influenzata da misure sociali s [blocco, maschere facciali, chiusura di ristoranti, coprifuoco, ecc.]… Il blocco non ha innescato la diminuzione dei casi… Quanto alla chiusura del ristoranti che avevano protocolli sanitari molto rigidi … certo, non ho modo di difenderlo … non ha influenzato affatto l’epidemia … La chiusura non ha cambiato nulla … »( Prof. Philippe Parola, 3 dicembre 2020).

– «Non ci sono prove scientifiche a sostegno della disastrosa regola dei due metri. La ricerca di scarsa qualità viene utilizzata per giustificare una politica con enormi conseguenze per tutti noi »( Professori Carl Heneghan e Tom Jefferson , 19 giugno 2020).

– «Misure grottesche, assurde e molto pericolose … un impatto orribile sull’economia mondiale … autodistruzione e suicidio collettivo …» (Prof. Sucharit Bhakd i, marzo 2020. Ha anche inviato, all’epoca, una lettera al Cancelliere tedesco Angela Merkel).

Inoltre, queste misure tiranniche violano la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo nei suoi articoli: 3, 5, 9, 12, 13, 17, 18, 20, 26, 27, 28, 30 e la Convenzione UNICEF sui diritti dell’infanzia. nei suoi articoli: 28, 29, 32, 37.

– «Quando lo Stato sa meglio e viola i diritti umani, siamo su una rotta pericolosa. La pandemia ha portato alla violazione dei diritti umani fondamentali … Non c’è stata la minima analisi etica per stabilire se ciò fosse giustificato. Non lo è »( Prof. Peter Gøtzsche , 4 dicembre 2020).

Costringere le persone non malate a indossare maschere non è solo un’eresia ma è anche dannoso per la salute oltre che per l’ecologia ed è una forma di maltrattamento:

– «Dittatura delle maschere totalmente infondata» (Prof. Christian Perronne , 22 settembre 2020).

– «Il coprifuoco… è stato utilizzato durante l’occupazione tedesca quando le milizie e la Gestapo si recavano alle case. E ora faremo fare visita alla polizia per vedere se ci sono più di sei persone al tavolo! Cos’è questa follia ?! »(Prof. Christian Perronne, 15 ottobre 2020).

– «Ogni inverno a Parigi, i letti in terapia intensiva sono completamente saturi. Trasferiamo pazienti … ogni inverno, in circostanze normali »(Prof.Bruno Mégarbane, anestesista e medico di terapia intensiva, 27 settembre 2020)

 «In nessuna delle 2 onde… tutte le ICU non erano sature, è falso! »( Prof. Michaël Peyromaure, 18 gennaio 2021)

2-Aprire economia, scuole, università, trasporti aerei e unità ospedaliere.

3-Escludi i tuoi esperti e consulenti che hanno legami o conflitti di interesse con le aziende farmaceutiche

Il rapporto 2010 dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa sulla gestione dell’epidemia di H1N1 diceva anche:

«L’Assemblea invita le autorità sanitarie pubbliche a livello internazionale, europeo e nazionale – e in particolare l’OMS -… a garantire che tutte le persone soggette a conflitti di interesse siano escluse dai processi decisionali sensibili».

Gli esperti dei paesi che hanno spinto per queste misure totalmente eretiche o sono seguaci, ignoranti o corrotti dall’industria farmaceutica.

4-Richiedi un’indagine internazionale e indipendente e che i responsabili di questa truffa siano processati

Il 1 ° ottobre 2020, l’avvocato tedesco Reiner Fuellmich ha annunciato che una rete internazionale di avvocati sosterrà il più grande caso di responsabilità civile mai:

«Le misure anti-corona hanno causato e continuano a causare danni così devastanti alla salute e all’economia della popolazione mondiale che i crimini commessi da (…) l’OMS devono essere legalmente qualificati come crimini effettivi contro l’umanità come definiti nella sezione 7 del criminale internazionale codice “.

Ha anche detto che questo deve essere definito «uno scandalo corona e i responsabili devono essere perseguiti penalmente e citati in giudizio per danni civili». L’indagine deve concentrarsi, tra gli altri, su Bruce Aylward (OMS) e Neil Ferguson (ICL).

-Il 10 gennaio 2021: una lettera trasmessa da The Sun e scritta da avvocati, un membro del Parlamento, attivisti per i diritti umani e un ex generale dell’aeronautica americana è stata indirizzata all’FBI e all’MI-5 insieme ai servizi di sicurezza in Canada, Germania e l’Australia, dove dicono gli autori:

«Stiamo scrivendo questa lettera per richiedere che venga avviata e / o accelerata un’indagine federale sul dibattito scientifico sulle principali decisioni politiche durante la crisi del COVID-19. Nel corso del nostro lavoro, abbiamo individuato problematiche di natura potenzialmente criminosa e riteniamo che questa indagine necessaria per garantire che gli interessi del pubblico siano stati adeguatamente rappresentati da coloro che promuovono determinate politiche pandemiche ».

La lettera di appello che è stata «deliberatamente promulgata … per impoverire le nazioni che l’hanno attuata»

Paesi rari come la Svezia, la Tanzania o la Bielorussia – a cui ci si può congratulare – hanno rifiutato il blocco e non hanno seguito ciecamente gli altri e se applichiamo il ragionamento dei difensori del blocco, il risultato deve essere un massacro o la saturazione del loro sistema ospedaliero. È così in questi tre paesi?

La risposta è, ovviamente, no. Inoltre, il 15 settembre 2020, The BMJ ha pubblicato un articolo dal titolo:

«COVID-19: Come fa la Bielorussia ad avere uno dei tassi di mortalità più bassi d’Europa? ».

Questi tre paesi sono la prova vivente della truffa del blocco e poiché questa realtà potrebbe svegliare l’opinione pubblica e la gente vede che è stata loro mentita, una stampa corrotta ha diffuso, dall’inizio, articoli e persino notizie false, contro Svezia e Bielorussia. .

Il famoso slogan internazionale:

«Resta a casa, salva vite» era una pura bugia . Al contrario, il blocco non solo ha ucciso molte persone, ma ha anche distrutto la salute fisica e mentale, l’economia, l’istruzione e altri aspetti della vita. Ad esempio, il blocco negli Stati Uniti ha ucciso migliaia di malati di Alzheimer che sono morti anche lontano dalle loro famiglie. Nel Regno Unito: il blocco ha ucciso 21.000 persone.

Gli effetti del blocco «sono stati assolutamente deleteri. Non hanno salvato le vite che avevano annunciato di poter salvare … È un’arma di distruzione di massa e ne vediamo la salute … gli effetti sociali … economici … che formano la vera seconda ondata »( Prof. Jean-François Toussain t, 24 settembre 2020). Imprigionare la sua gente è un crimine contro l’umanità che nemmeno i nazisti hanno commesso!

– «Questo Paese sta commettendo un errore drammatico… Cosa suggeriamo? Che tutti restino rinchiusi per tutta la vita perché fuori ci sono virus ?! Siete tutti pazzi, siete diventati tutti matti!… Stiamo dando fuoco al pianeta »( Prof. Didier Raoult, 27 ottobre 2020).

– «È un grande delirio ma che è strumentalizzato da big pharma e anche politici… È una paura organizzata per ragioni politiche ed economiche» ( Prof. Christian Perronne , 31 agosto 2020).

– «È solo una truffa globale per realizzare enormi profitti, salvare le banche e nel frattempo rovinare la classe media in nome di un’epidemia … resa distruttiva da misure liberticide, presumibilmente sanitarie» ( Dott.ssa Nicole Delépine , 18 dicembre 2020).

– «Abbiamo prove mediche che questa sia una truffa» ( Dr Heiko Schöning , luglio 2020).

– «Pensa a queste due domande: … Il coronavirus è prodotto dall’uomo? … Hanno provato a usare questa malattia virale o questa psicosi per i propri fini e interessi?» ( Alexander Lukashenk o, Presidente della Bielorussia). –

«C’è un’isteria pubblica assolutamente infondata guidata dai media e dai politici. È oltraggioso. Questa è la più grande bufala mai perpetrata su un pubblico ignaro… dovrebbe essere conosciuta come nient’altro che una brutta stagione influenzale. questo non è Ebola. Non è SARS »( Dr Roger Hodkinson , 13 novembre 2020).

5-Non seguire più ciecamente le raccomandazioni dell’OMS e richiedere che venga completamente riformato

Un’indagine condotta nel 2016 (OMS nelle grinfie dei lobbisti) ha mostrato una radiografia edificante dell’OMS; una struttura indebolita soggetta a molteplici conflitti di interesse. Questa indagine ha mostrato come gli interessi privati ​​dominino la salute pubblica nell’OMS. Anche un’altra indagine (Trust WHO) ha rivelato queste gravi anomalie.

6-Utilizzare le misure riconosciute per la gestione delle epidemie 

Come raccomandazioni per lavarsi le mani, starnutire o tossire al gomito, usare una maschera ma solo per pazienti e operatori sanitari (in situazioni specifiche), isolamento dei malati, ecc. La gravità di un’epidemia è valutata dal tasso di mortalità del caso ( CFR), tra le altre cose. Tuttavia, quest’ultimo è molto basso (0,03-0,05%) e non vi è quindi alcuna giustificazione per adottare misure non solo sproporzionate ma anche non scientifiche.

7-Rendere i media consapevoli delle loro responsabilità 

I media devono, ad esempio, smetterla di parlare del coronavirus.

8-Rimuovere il requisito per i test

Le persone che spingono per i test obbligatori stanno frodando i governi e perseguendo solo obiettivi economici. Niente in questo coronavirus (che è un virus benigno e con un CFR basso) lo giustifica. L’influenza infetta un miliardo di persone ogni anno, molto più della SARS-CoV-2, si diffonde più velocemente e ha più popolazioni a rischio di questo coronavirus e tuttavia non è richiesto alcun test per viaggiare. Per questo il professor Didier Raoult ha definito «un delirio» l’affermazione che si tratta di una grave malattia e ha detto, il 19 agosto 2020, che «non è peggio dell’influenza».

– «È probabile che il tasso di mortalità per infezione per questo nuovo coronavirus sia nello stesso campo dell’influenza stagionale» (Prof. John Ioannidis, 17 aprile 2020).

– «Rassicurare la grande maggioranza della popolazione che il rischio di morire o contrarre malattie gravi da COVID-19 è molto basso» ( Prof. John Ioannidis , 22 aprile 2020).

– ” Ti rendi conto ? Oggi stiamo distruggendo l’economia mentre finalmente le cifre sono paragonabili a quelle che abbiamo vissuto con l’influenza! »( Prof. Christian Perronne , 25 ottobre 2020).

9-Stop alle campagne di vaccinazione e rifiuto della truffa del passaporto pseudo-sanitario che in realtà è un progetto politico-commerciale 

– «Non ne abbiamo affatto bisogno [il vaccino]… Tutto questo riguarda scopi puramente commerciali» (Prof. Christian Perronne, 16 giugno 2020).

– «È un vecchio principio di marketing delle aziende farmaceutiche: se vogliono vendere bene il loro prodotto, i consumatori devono aver paura e vederlo come la loro salvezza. Quindi, creiamo una psicosi in modo che i consumatori si rompano e si precipitino sul vaccino in questione »( Prof. Peter Schönhöfer ).

– «In qualità di medico, non esito ad anticipare le decisioni del governo; non dobbiamo solo rifiutare questi vaccini [contro il COVID-19], ma dobbiamo anche denunciare e condannare l’approccio puramente mercantile e il cinismo abietto che hanno guidato la loro produzione »( Dr Pierre Cave, 7 agosto 2020).

– Il vaccino COVID è «così, così inutile» (Prof. Sucharit Bhakdi , 2 dicembre 2020).

– «Non ho mai visto nella storia della medicina che sviluppiamo urgentemente vaccini per vaccinare milioni, miliardi di individui per un virus che non uccide più tranne le persone a rischio che possiamo identificare, che possiamo curare … Non ho mai visto un vaccino esce dopo 2 mesi!… ci vogliono anni! »( Prof. Christian Perronne , 2 dicembre 2020).

– «Stiamo andando troppo veloci. Se ci fosse un’emergenza,… se oggi COVID-19 uccide il 50% delle persone, dirò che corriamo dei rischi… ma qui abbiamo un virus che uccide lo 0,05% e noi ci prenderemo tutti i rischi! So che dietro questo ci sono miliardi … Attenzione, è molto pericoloso! »(Prof. Christian Perronne , 2 dicembre 2020).

Alla domanda: «Non serve un vaccino generale per l’intera umanità con lo 0,05% di morti? », Ha risposto il professor Christian Perronne:« È ovvio! ».

-Il 30 novembre 2020: il professor Christian Perronne ha scritto una lettera in cui metteva in guardia sul pericolo dei vaccini basati sull’ingegneria genetica:

«Le persone che promuovono queste terapie geniche, falsamente chiamate“ vaccini ”, sono apprendisti stregoni e prendono… i cittadini del mondo per cavie».

-Il 19 ottobre 2020, in una corrispondenza alla rivista The Lancet, gli scienziati hanno espresso preoccupazione e avvertito:

«Siamo preoccupati che l’uso di un vettore Ad5 per l’immunizzazione contro la sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2) possa aumentare in modo simile il rischio di acquisizione dell’HIV-1 tra gli uomini che ricevono il vaccino».

-Se le persone accettano il vaccino COVID-19, sarà:

«Un errore perché rischiamo di avere effetti assolutamente imprevedibili: per esempio i tumori… Stiamo giocando l’apprendista stregone totale… L’uomo non deve servire da cavia, i bambini non devono servire da cavie, è assolutamente immorale. Non devono esserci morti per vaccini »( Prof.Luc Montagnier, Virologo e Premio Nobel per la Medicina, 17 dicembre 2020.

-In Svizzera, un gruppo di 700 medici e operatori sanitari ha chiesto il 15 gennaio 2021 di interrompere la campagna di vaccinazione

– «Penso che [il vaccino COVID] sia decisamente pericoloso. E ti avverto, se segui questa linea, andrai verso il tuo destino »( Prof. Sucharit Bhakdi , 2 dicembre 2020).

-Il 30 dicembre 2020: Réaction 19 (un’associazione francese fondata da avvocati con quasi 60.000 membri) ha informato, in un comunicato stampa, di aver presentato una denuncia riguardante i “vaccini” Pfizer / BioNTech e Moderna per: mettere deliberatamente in pericolo la vita degli altri, inganno aggravato, abuso di debolezza ed estorsione aggravata.

-Recentemente, diversi membri del Parlamento europeo hanno allertato la popolazione perché è vietato consultare i contratti firmati con i laboratori farmaceutici. Questa opacità è una prova che ci sono cose compromettenti che vogliono nascondere. Michèle Rivasi, membro del Parlamento europeo, ha persino presentato una denuncia5. Ricordiamo6: nel 2009 Pfizer è stata multata di 2,3 miliardi di dollari, la più grande multa mai inflitta dai tribunali degli Stati Uniti a un gruppo farmaceutico. È stato ritenuto colpevole di pratiche commerciali fraudolente.

Nel 2010, AstraZeneca è stata multata di 520 milioni di euro per aver raccomandato l’uso non autorizzato di un farmaco. Nel 2011, Merck ha pagato una multa di 628,36 milioni di dollari per risolvere le accuse di marketing off-label e false dichiarazioni sulla sicurezza cardiovascolare di un farmaco.

Nel 2013 è stata inflitta a Johnson & Johnson una multa di 1,62 miliardi di euro per risolvere la responsabilità penale e civile derivante da accuse relative alla prescrizione di tre farmaci inclusa la promozione per usi non approvati come sicuri ed efficaci dalla Food and Drug Administration (FDA) e pagamento di tangenti ai medici e al più grande fornitore di farmacie per cure a lungo termine della nazione.

Devi fermare questa truffa globale in cui i programmi politico-economici (anche ideologici) dei criminali sono per COVID ciò che la guerra in Iraq è stata per gli attacchi dell’11 settembre 2001 (ecco un promemoria della truffa della guerra in Iraq:

Questi criminali manipolano i paesi del mondo e vogliono far durare l’epidemia il più a lungo possibile per raggiungere i loro obiettivi quando l’epidemia COVID avrebbe dovuto essere dichiarata finita in un certo periodo dell’anno passato; infatti, in medicina, la soglia epidemica dalla quale si dichiarano l’inizio e la fine di un’epidemia è compresa tra 150 e 200 casi ogni 100.000 abitanti. Il presidente della Tanzania è uno dei pochi presidenti che lo ha capito perché ha dichiarato l’8 giugno 2020 che l’epidemia di COVID era finita nel suo paese.

«L’epidemia è finita! »( Professor Yoram Lass, 2 luglio 2020) 7.

In questa epidemia il pericolo non è il coronavirus ma le persone che lo strumentalizzano e che sono il vero virus da combattere.

Il virus è completamente innocente di ciò che sta accadendo (impoverimento, perdita di posti di lavoro, suicidi, morti, recessione economica, disoccupazione, ecc.) E i veri colpevoli sono coloro che hanno spinto il mondo a utilizzare queste misure ei governi che continuano a metterle in atto misure nonostante allarmi e avvertimenti.

«La Banca mondiale ha appena stimato che la pandemia della corona ha causato un aumento di circa 100 milioni di persone che vivono in condizioni di estrema povertà. Questo non è a causa di COVID-19. È a causa delle misure draconiane che abbiamo introdotto »( Prof. Peter Gøtzsche, 1 dicembre 2020).

La discrepanza e la sproporzione tra il livello di pericolosità del virus e l’ampiezza delle misure adottate (peraltro totalmente eretiche) sono così evidenti da portare inevitabilmente alla conclusione che dietro ci siano altri obiettivi. Devi essere davvero cieco o ingenuo per non vederlo.

Con queste misure che non hanno nulla a che fare con la medicina o la scienza, i governi non stanno combattendo i pericoli del virus ma stanno combattendo i diritti fondamentali della loro gente e distruggendo la loro salute, economia, istruzione, ecologia, cultura e altri aspetti della vita.

«Abbiamo vissuto una specie di delirio dall’inizio … Viviamo in un mondo che è pazzo: … le condizioni che sono state prese per combattere questa malattia sono condizioni di un altro secolo … non è nemmeno al livello del Medioevo! »( Prof. Didier Raoult, 7 dicembre 2020).

Il 28 dicembre 2020, Randy Hillier, un parlamentare canadese, ha scritto questo messaggio su Twitter insieme agli hashtag: #We Are Living A Lie e #No More Lockdowns: «Le bugie e gli inganni di Covid sono finiti. Ci vorranno anni per scoprire come e perché così tanti si sono lasciati ingannare ».

Non è perché la maggior parte dei paesi sta facendo la stessa cosa che significa che è buono o che è la cosa giusta da fare. Il numero non è un criterio per sapere se i paesi hanno ragione ad applicare queste misure. Al contrario, molti esempi storici mostrano che la maggioranza ha spesso torto; Guerra in Iraq (paesi rari come la Francia non hanno seguito e avevano ragione), H1N1 (paesi rari come la Polonia non hanno seguito e avevano ragione), seconda guerra mondiale, ecc

L’accusa di teorie del complotto è la risposta di chi non ha argomenti e una tecnica di manipolazione di massa perché tutto ciò che è stato riportato in questa lettera non consiste in teorie ma in verità e affermazioni fatte da eminenti esperti tra cui premi Nobel per la medicina.

Questa lettera sarà conservata come prova che il tuo governo è stato allertato. Tutto deve tornare immediatamente alla normalità e questa presa di ostaggi globale deve cessare perché sapevi di essere stata vittima della più grande truffa sanitaria del 21 ° secolo.

Per favore, non commettere l’errore di sottovalutare la nostra lettera o di ignorarla. Ecco 2 esempi di cosa succede quando un governo commette questo errore:

Nonostante gli avvertimenti di diversi esperti sul pericolo della Dengvaxia (vaccino contro la dengue), il governo filippino ha deciso nel 2016 di lanciare una campagna di vaccinazione che si è conclusa in seguito con uno scandalo pubblico. Secondo l’ufficio del procuratore Persida Acosta, 500 bambini sono morti a causa di questo vaccino e diverse migliaia sono malati.

Secondo il pubblico ministero, le responsabilità sono condivise tra il laboratorio che ha venduto “un vaccino pericoloso” e il governo che ha avviato una campagna di vaccinazioni “massiccia e indiscriminata”, in condizioni deplorevoli. Questo vaccino, tuttavia, prometteva di essere un trionfo planetario; nel 2015 Sanofi ha confermato con grande clamore la commercializzazione di un rivoluzionario vaccino contro la dengue. È stata una prima mondiale, frutto di vent’anni di ricerca e 1,5 miliardi di euro di investimenti.

Eppure, dall’inizio, voci si sono levate nella comunità scientifica: il dottor Antonio Dans ha cercato di mettere in guardia sui risultati inconcludenti dei primi studi clinici. Negli Stati Uniti, il professor Scott Halstead, uno specialista di fama mondiale nella malattia, ha persino inviato un video trasmesso al Senato del paese per esortare a sospendere il programma di vaccinazione. L’ex ministro della Salute del Paese è stato accusato di questo scandalo. «È il richiamo del profitto che ha ucciso questi bambini», ha affermato il procuratore Persida Acosta.

Il secondo esempio è lo scandalo del vaccino H1N1 che è stato acquistato da diversi paesi nonostante gli allarmi del dottor Wolfgang Wodarg, presidente della Commissione Salute dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, che in una mozione per una raccomandazione dal titolo «Faked Pandemics – una minaccia per la salute »ha detto:« Al fine di promuovere i loro farmaci brevettati e vaccini contro l’influenza, le aziende farmaceutiche hanno influenzato scienziati e agenzie ufficiali, responsabili degli standard di salute pubblica, per allarmare i governi di tutto il mondo.

Li hanno fatti sperperare risorse sanitarie ristrette per strategie vaccinali inefficienti e hanno inutilmente esposto milioni di persone sane al rischio di effetti collaterali sconosciuti di vaccini non sufficientemente testati ». Aveva perfettamente ragione perché, in seguito, nella sola Europa il vaccino ha fatto 1.500 vittime di narcolessia tra cui l’80% dei bambini, tant’è che il 24 novembre 2013, il ministro svedese degli Affari sociali, Göran Hägglund, si è detto pronto a pubblicamente chiedere scusa alle vittime del vaccino contro l’influenza suina.

Non possiamo dirti tutto in questa lettera, ecco perché devi consultare i seguenti documenti con molta attenzione perché tutto ciò che ti è stato detto è dettagliato e discusso lì, e perché scoprirai altre cose che non conosci e dalle quali sarai anche scioccato:

Per note a piè di pagina e riferimenti fare clic qui

Vedi  qui per l’elenco dei paesi

La fonte originale di questo articolo è United Health Professionals

Pubblicato sul sito web https://www.globalresearch.ca/international-alert-message-about-covid-19-united-health-professionals/5737680

®wld

Older Entries