Home

NASA: ha scelto di lasciare che la bufala del riscaldamento globale causata dall’uomo persista e si diffonda, a scapito della libertà umana

Lascia un commento

LA NASA AMMETTE: IL CAMBIAMENTO CLIMATICO SI VERIFICA A CAUSA DEI CAMBIAMENTI NELL’ORBITA SOLARE TERRESTRE E NON A CAUSA DEI COMBUSTIBILI FOSSILI

by Enzo Ragusa

Di Ethan Huff – 30 Agosto 2019

Da oltre 60 anni, la National Aeronautics and Space Administration (NASA) sa che i cambiamenti che si verificano nei modelli meteorologici planetari sono completamente naturali e normali. Ma l’agenzia spaziale, per qualsiasi ragione, ha scelto di lasciare che la bufala del riscaldamento globale causata dall’uomo persista e si diffonda, a scapito della libertà umana.

Correva l’anno 1958, per essere precisi, quando la NASA osservò per la prima volta che i cambiamenti nell’orbita solare della terra, insieme alle alterazioni dell’inclinazione assiale della terra, sono entrambi responsabili di ciò che gli scienziati del clima oggi hanno soprannominato “riscaldamento” (o “raffreddamento”, a seconda della loro agenda). In nessun modo, o forma, gli esseri umani riscaldano o raffreddano il pianeta guidando SUV o mangiando carne di manzo, in altre parole.

Ma la NASA finora non è riuscita a mettere le cose in chiaro, e ha invece scelto di sedersi in silenzio e guardare mentre i liberali impazziscono per il fatto che il mondo dovrebbe finire tra 12 anni a causa del troppo bestiame o delle troppe cannucce di plastica.

Nell’anno 2000, la NASA ha pubblicato informazioni sul suo sito web dell’Osservatorio della Terra sulla teoria del clima di Milankovitch, rivelando che il pianeta sta, in effetti, cambiando a causa di fattori estranei che non hanno assolutamente nulla a che fare con l’attività umana. Ma, ancora una volta, queste informazioni devono ancora diventare mainstream, circa 19 anni dopo, motivo per cui la sinistra squilibrata e ossessionata dal clima ha ora iniziato a sostenere che abbiamo davvero solo 18 mesi prima che il pianeta muoia per un eccesso di anidride carbonica ( CO2).

La verità, tuttavia, è molto più in linea con quanto proposto dall’astrofisico serbo Milutin Milankovitch, da cui prende il nome la teoria del clima di Milankovitch, su come le variazioni stagionali e latitudinali della radiazione solare che colpiscono la terra in modi diversi e in tempi diversi, hanno il maggiore impatto sui cambiamenti climatici della Terra.

Le due immagini sottostanti (di Robert Simmon, NASA GSFC) aiutano a illustrare questo, con la prima che mostra la terra a un’orbita quasi zero e la seconda che mostra la terra a un’orbita di 0,07. Questo cambiamento orbitale è rappresentato dalla forma ovale eccentrica nella seconda immagine, che è stata intenzionalmente esagerata allo scopo di mostrare il massiccio cambiamento di distanza che si verifica tra la terra e il sole, a seconda che si trovi al perielio o all’afelio.

“Anche la massima eccentricità dell’orbita terrestre – 0,07 – sarebbe impossibile da mostrare alla risoluzione di una pagina web”, osserva l’ Hal Turner Radio Show. “Anche così, all’attuale eccentricità di .017, la Terra è 5 milioni di chilometri più vicina al Sole al perielio che all’afelio”.

Il più grande fattore che influenza il clima terrestre è il SOLE

Per quanto riguarda l’obliquità terrestre, o il suo cambiamento nell’inclinazione assiale, le due immagini sottostanti (Robert Simmon, NASA GSFC) mostrano il grado in cui la terra può spostarsi sia sul suo asse che sul suo orientamento rotazionale. Alle pendenze più alte, le stagioni della terra diventano molto più estreme, mentre alle pendenze più basse diventano molto più miti. Una situazione simile esiste per l’asse di rotazione terrestre, che a seconda dell’emisfero puntato verso il sole durante il perielio, può avere un forte impatto sugli estremi stagionali tra i due emisferi.

Sulla base di queste diverse variabili, Milankovitch è stato in grado di elaborare un modello matematico completo in grado di calcolare le temperature della superficie terrestre andando indietro nel tempo, e la conclusione è semplice: il clima terrestre è sempre cambiato ed è in costante stato di flusso dovuto non a nostra colpa come esseri umani.

Quando Milankovitch ha proposto per la prima volta il suo modello, è stato ignorato per quasi mezzo secolo. Poi, nel 1976, uno studio pubblicato sulla rivista Science ha confermato che la teoria di Milankovitch è, in effetti, accurata e che corrisponde a vari periodi di cambiamento climatico che si sono verificati nel corso della storia.

Nel 1982, sei anni dopo la pubblicazione di questo studio, il Consiglio Nazionale delle Ricerche dell’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti adottò la teoria di Milankovitch come verità, dichiarando che:

… le variazioni orbitali rimangono il meccanismo più approfondito del cambiamento climatico su scale temporali di decine di migliaia di anni e sono di gran lunga il caso più chiaro di un effetto diretto del cambiamento dell’insolazione sulla bassa atmosfera della Terra.

Se dovessimo riassumere il tutto in una semplice frase, potremmo dire questo: il fattore più importante che influenza i modelli meteorologici e climatici sulla terra è il sole, punto. A seconda della posizione della Terra rispetto al Sole in un dato momento, le condizioni climatiche varieranno notevolmente e creeranno anche drastiche anomalie che sfidano tutto ciò che gli umani pensavano di sapere sul funzionamento della Terra.

Ma piuttosto che abbracciare questa verità, gli “scienziati” del clima di oggi, insieme a politici di sinistra e media mainstream complici, insistono sul fatto che non usare sacchetti della spesa riutilizzabili al supermercato e non avere un veicolo elettrico stanno distruggendo il pianeta così rapidamente che dobbiamo assolutamente implementare le tasse globali sul clima come soluzione.

“Il dibattito sul cambiamento climatico non riguarda la scienza. È uno sforzo per imporre controlli politici ed economici sulla popolazione da parte dell’élite”, ha scritto un commentatore all’Hal Turner Radio Show.

“Ed è un altro modo per dividere la popolazione contro se stessa, con alcuni che credono nel riscaldamento globale causato dall’uomo e altri no, cioè divide et impera”.

Puoi leggere il rapporto completo di Hal Turner Radio Show a questo link.

Fonte : Sott Net

Pubblicato sul sito web: https://www.attivitasolare.com/

®wld

Conferma del non coinvolgimento di CO² nel riscaldamento globale

Lascia un commento

Influenze solari
Centro di analisi dei dati

by Roger HiggsSeptember 23, 2021
from Principia-Scientific Website

Riscaldamento globale – – il raffreddamento imita le variazioni solari (ritardo di 150 anni), assorbe la CO 2 , fa presagire 50 anni più freddi , confermando il riscaldamento gonfiato 1980-2020NASA-HadCRUTGrafici ad alta risoluzione pubblicati dell’attività solare e delle temperature della Groenlandia (proxy; Wu, Vinther ) degli ultimi 9.000 anni (9ky) sono fortemente correlati visivamente, con picchi e tendenze centenario-millennio chiaramente corrispondenti ( Diapositiva 2 ).

(Grafico di Marcott a contrasto della temperatura globale dell’Olocene, senza spike a causa della minore risoluzione e livellamento, inserto della diapositiva 2).

La correlazione è ancora più chiara dopo aver inclinato all’indietro (de-trend) il grafico della temperatura per compensare il raffreddamento a lungo termine dovuto all’obliquità in calo della Terra (riquadro della diapositiva 2).

Immagine: Herrera et al 2015

Un evidente ritardo della temperatura di 100-200 anni (diapositiva 2) è attribuibile all’inerzia termica oceanica (grande capacità termica, lenta circolazione globale AMOC; cfr. Abdussamatov 15-20 anni di ritardo teorico).

Il ritardo allinea, ad esempio, il distico raffreddamento-riscaldamento dell’evento di 8,2 chilometri (nadir 6210 a.C.) con un eccezionale distico di grande minimo-massimo solare (nadir 6435 a.C.) e allinea il “riscaldamento” moderno (dal 1850; ripresa in corso da Piccola era glaciale) con l’ondata del Sole del 1695-1958 d.C., allo stesso modo la più forte in 9ky (Diapositiva 2).

Concentrandosi sull’ultimo 1ky, l’output solare (Brehm) corrisponde alla temperatura globale (PAGES2k); Il ritardo di 150-200 anni allinea la Piccola Era Glaciale (1440-1920) e i minimi solari di Wolf-through-Maunder (1270-1720; Diapositiva 3).

Infine, i grafici del termometro globale quasi identici della NASA e di HadCRUT imitano la serie di macchie solari levigate 1700-2020; Il ritardo di 140-160 anni allinea i rispettivi picchi moderni e ribassi pluridecennali (ad esempio, il minimo Dalton 1795-1820 equivale al raffreddamento 1945-75; Diapositiva 4 ).

Esponendo l’inesattezza della NASA-HadCRUT, la correlazione prevede un calore approssimativamente uguale per gli incantesimi caldi del 1930-50 (“dustbowl”) e del 2000-20 (basato sull’uguaglianza delle loro corrispondenti “gobbe” solari; Diapositiva 4), ma la NASA-HadCRUT afferma che il 2000- Il 2020 è stato molto più caldo (~0,7 °C) ( diapositive 5, 6 ), nonostante il loro differenziale artico sia inferiore (~0,5 °C; diapositiva 5), ​​violando l’amplificazione polare.

L’intervallo di caldo 2000-2020 segue (e continua) 20 anni di riscaldamento terrestre (superficie-aria) presumibilmente due volte più veloce della temperatura superficiale del mare (SST; Diapositive 4, 6 ); inspiegabilmente questo è iniziato bruscamente (1980; Diapositiva 6). Tale disaccoppiamento terra-mare è impossibile perché SST detta la temperatura media terra-aria (Humlum; presumibilmente per avvezione dell’aria di mare riscaldata [o raffreddata] dal mare), come evidenziato anche dalla loro uguaglianza (entro errore) fino al 1980 ( Slide 6 ).

Ciò conferma che la NASA-HadCRUT ha gonfiato le temperature del terreno post-1980 mediante aggiustamenti dell’urbanizzazione impropri (McKitrick, Richard, Heller, Connolly).

Nell’intero 9ky, l’unica somiglianza tra CO 2 e temperatura è il loro aumento simultaneo da ~1850 (inizio della rivoluzione industriale) (Diapositiva 7).

Ma la CO 2 sta accelerando, a differenza del riscaldamento (eccetto il grafico terrestre manipolato, Diapositiva 6); e la CO 2 non esprime i raffreddamenti del 1880-1910 e 1945-75, o la pausa del 1998-2012 (Slide 7); né esprime nessuno dei riscaldamenti precedenti al 1850 che rivaleggiavano con il tasso di riscaldamento moderno (diapositiva 7).

Così il nostro Sole guida il clima (Denton); Il potenziale di riscaldamento serra teorico della CO 2 , già (alle 400 di sera) ridotto “ben al regime di saturazione” (van Wijngaarden), deve essere annullato da feedback negativi (Higgs1, Higgs2).

Sapere che il ritardo oceanico è ~ 150 aa consente la previsione della temperatura.

Il raffreddamento in corso dal picco caldo del 2016 (equivale al picco del 1870 del ciclo 11, diapositiva 4) delle macchie solari durerà altri 5-10 anni (riduzione netta dei cicli 11-12).

Il freddo relativo si verificherà per 50-60 anni (cicli deboli 12-16).

Il successivo riscaldamento (aumento dal ciclo 16) raggiungerà il culmine ~ 2110 (~ 150 anni dopo il superpicco delle macchie solari del ciclo 19 del 1958) o 2140 (superpicco magnetico del ciclo 22 del 1991), a seconda di quale proprietà solare guida il clima (Svensmark).

Le temperature massime potrebbero superare quelle di 6600-5600BC (Diapositiva 2).

Seguiranno decenni di raffreddamento (declino solare in corso dal 1958/1991; (Diapositiva 4). Vedi di più qui …!

Pubblicato su: https://www.bibliotecapleyades.net/ciencia3/ciencia_globalwarmingpseudo262.htm

®wld

La tua quota di carbonio obbligatoria

Lascia un commento

I tecnocrati stanno preparando quote di carbonio personali “obbligatorie”

Pubblicato da: Paul Joseph Watson tramite Summit News

Come previsto, i meme sulla pandemia e sul riscaldamento globale si stanno fondendo perché sono entrambi orchestrati dalla stessa identica folla allarmista di ideologi dello sviluppo sostenibile. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite sono il filo conduttore per il futuro dell’umanità e sono totalmente integrati nel Grande Reset del WEF.

Il referenziato Articolo sulla natura stati,

L’introduzione delle quote personali di carbonio (PCA), una proposta di politica di mitigazione sviluppata negli anni ‘19905, è maturo per una rivisitazione. Questa politica mira a collegare l’azione personale con gli obiettivi globali di riduzione del carbonio. Uno schema PCA comporterebbe che tutti gli adulti ricevano un’indennità di carbonio uguale e negoziabile che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali. Nel suo progetto originale, l’indennità potrebbe coprire circa il 40% delle emissioni di carbonio legate all’energia nei paesi ad alto reddito, comprese le emissioni di carbonio degli individui relative a viaggi, riscaldamento degli ambienti, riscaldamento dell’acqua ed elettricità6. Si prevedeva che le indennità venissero detratte dal budget personale ad ogni pagamento per il carburante per il trasporto, i combustibili per il riscaldamento domestico e le bollette dell’elettricità. Le persone in carenza sarebbero in grado di acquistare unità aggiuntive nel mercato del carbonio personale da quelle con eccesso da vendere. Nuove e più ambiziose proposte di PCA includono emissioni a livello di economia, che comprendono cibo, servizi ed emissioni di carbonio legate al consumo7, per esempio.

Ciò si traduce nella microgestione di tutte le persone soggette al sistema. Il controllo totale su tutta la produzione e il consumo è sempre stato il fine di Technocracy. Editor TN

I tecnocrati stanno preparando quote di carbonio personali “obbligatorie” che introdurrebbero il razionamento in ogni area della tua vita tramite un’app che registrerebbe i tuoi viaggi, le spese di riscaldamento e persino il cibo che mangi.

Sì davvero.

La proposta è stata presentata sulla rivista scientifica Natura da quattro “esperti” ambientali come mezzo per ridurre le emissioni globali di carbonio.

A tutti verrebbe rilasciata una “carta per le quote di carbonio” “che comporterebbe a tutti gli adulti di ricevere una quota di carbonio negoziabile uguale che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali [di carbonio]”.

Gli autori chiariscono che il programma sarebbe una “politica obbligatoria nazionale”.

Le unità di carbonio verrebbero “detratte dal budget personale con ogni pagamento di carburante per il trasporto, combustibili per il riscaldamento domestico e bollette dell’elettricità” e chiunque superasse il limite sarebbe costretto ad acquistare unità aggiuntive nel mercato del carbonio personale da quelli con eccesso da vendere .”

Ciò significa che i ricchi che volano su jet privati ​​potrebbero semplicemente aggirare del tutto il sistema (che comunque avrebbero in parte di proprietà tramite investimenti) semplicemente acquistando crediti di carbonio e continuando a vivere il loro stile di vita lussuoso.

La proposta chiarisce che i mezzi per misurare l’assorbimento di unità di carbonio da parte di una persona per i viaggi funzionerebbero “sulla base del monitoraggio della cronologia dei movimenti dell’utente”.

Gli autori fanno notare come la normalizzazione della tracciabilità dei contatti tramite le app C-O-V-I-D-1-9 garantirà che un sistema simile possa essere utilizzato per tenere traccia dei crediti di carbonio con il minimo sforzo.

“Studi recenti mostrano come le app di tracciamento dei contatti C-O-V-I-D-1-9 siano state implementate con successo con schemi obbligatori in diversi paesi dell’Asia orientale come Cina, Taiwan e Corea del Sud”, afferma l’articolo.

#GreatReset: Personale #carbonio indennità (APC) potrebbero svolgere un ruolo nel raggiungimento #clima obiettivi che collegano l’azione personale con gli obiettivi di riduzione del carbonio. Tutti gli adulti riceverebbero una quota di carbonio negoziabile che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali. https://t.co/Fn4gFmmval

– Geopolitica e Impero (@Geopolitics_Emp) 9 settembre 2021

“In questi paesi, le app hanno valutato la cronologia dei viaggi e lo stato di salute dell’utente, svolgendo un ruolo chiave nel monitoraggio delle infezioni”.

In effetti, gli autori notano specificamente come il rispetto indiscutibile di massa delle normative sul blocco del COVID abbia ingrassato i pattini per un’ulteriore tirannia invadente e che “di conseguenza le persone potrebbero essere più preparate ad accettare il monitoraggio e le limitazioni relative agli PCA per ottenere un clima più sicuro”.

La crescente sofisticazione delle tecnologie di intelligenza artificiale renderebbe anche “possibile monitorare e gestire facilmente” le “emissioni legate al cibo e al consumo” delle persone.

In altre parole, mangiare quello che il Grande Fratello ritiene essere un eccesso di carne rossa o qualsiasi altra cosa ritenuta “dannosa” per il pianeta si tradurrà in una riduzione del credito di carbonio.

Tuttavia, continua a mangiare insetti e vermi raccomandati dalle Nazioni Unite e sarai sicuro di rimanere entro il limite della tua razione.

“Abbiamo ancora il potere di contrastare il governo degli esperti attraverso mezzi democratici”, scrive Wesley Smith. “Ma se ci manca il coraggio, se accettiamo, ancora una volta, vincoli significativi alla libertà in nome della protezione della salute, il morbido totalitarismo che avremo facilitato non sarà colpa loro. Sarà nostro”.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, anche l’idea di “blocco climatico” viene normalizzata alla luce della conformità di massa ai blocchi pandemici.

E sostengono ancora che il “Grande Reset” sia una “teoria del complotto infondata”.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/i-tecnocrati-stanno-preparando-quote-di-carbonio-personali-obbligatorie/

®wld

Dopo i passaporti dei v-a-c-c-i-n-i sono “indennizzi personali di carbonio”

Lascia un commento

Pubblicato da: Wesley J. Smith tramite The Epoch Times 14 settembre 2021

La p-a-n-d-e-m-i-a e l’isteria del riscaldamento globale sono la stessa cosa, emanate dagli stessi tecnocrati pazzi. Pertanto, proprio come vengono promossi i passaporti dei v-a-c-c-i-n-i per salvarci tutti dal C-O-V-I-D, i “Personal Carbon Allowance” (PCA) ci salveranno tutti dal riscaldamento globale. Editor TN

La p-a-n-d-e-m-i-a di C-O-V-I-D-1-9 ha offerto una scusa senza precedenti per aspiranti autoritari per soffocare la libertà.

Per combattere il v-i-r-u-s, abbondano i controlli governativi un tempo impensabili. Intere economie sono state chiuse, aziende chiuse involontariamente e persone licenziate.

Le app di tracciamento dei contatti sono state inventate per avvisare l’utente quando esposto a qualcuno con il v-i-r-u-s,, ma tengono anche un registro chiaro dei movimenti individuali.

I mandati sui v-a-c-c-i-n-i imposti attraverso “passaporti” facilitati da app telefoniche stanno ora proliferando. Presto, il mantenimento dell’occupazione o la capacità di partecipare liberamente alla società potrebbero dipendere dalla prova di aver ricevuto un v-a-c-c-i-n-o .

Ok, Wesley. È certamente una medicina difficile, ma era necessaria come misura di salute pubblica per sconfiggere una pericolosa malattia trasmissibile. Una volta che il C-O-V-I-D-1-9 svanisce o diventa endemico come l’influenza, tutto torna alla normalità. Destra?

Non se i tecnocrati ottengono ciò che vogliono. Il C-O-V-I-D-1-9 ha stimolato il loro appetito per il potere e ora vogliono che la loro attuale influenza “temporanea” sul modo in cui viviamo diventi un elemento permanente della società.

La domanda è come convincere le persone a rinunciare a più libertà. Un potenziale piano imporrebbe un controllo tecnocratico internazionale in nome della prevenzione di future pandemie.

Tale approccio è stato presentato nel 2020 dal Dr. Anthony Fauci in un articolo di cui è coautore su una rivista scientifica che sostiene che le Nazioni Unite e l’OMS siano autorizzate a mettere in atto misure che avrebbero “ricostruire l’infrastruttura dell’esistenza umana. “

Combattente il riscaldamento globale presenta un pretesto ancora più inquietante per stabilire il sistema di regole da parte degli esperti. Le restrizioni alla libertà personale sono state a lungo promosse come profilassi necessaria per prevenire il degrado ambientale. Ma ora vengono spacciati come mezzo per proteggere la salute e il benessere umani.

E la “buona notizia” – dal punto di vista autocratico – è che, a differenza di C-O-V-I-D-1-9, l’obiettivo di emissioni di carbonio “nette zero”, che ci dicono deve essere imposto per impedirci di bollire come un’aragosta nella pentola , non potrebbe mai essere raggiunto. Genio! Ciò significa che la tecnocrazia non finirebbe mai.

Un recente editoriale sul Journal of Medical Ethics delinea la mentalità.

“Molti governi hanno affrontato la minaccia della p-a-n-d-e-m-i-a di C-O-V-I-D-1-9 con finanziamenti senza precedenti”, si legge nell’editoriale. “La crisi ambientale richiede una risposta di emergenza simile”.

Ma non si tratterebbe solo di spendere più soldi. Lo farà solo il rimodellamento più radicale della società.

I governi dobbiamo apportare cambiamenti fondamentali al modo in cui le nostre società ed economie sono organizzate e al modo in cui viviamo”, afferma l’editoriale. “I governi devono intervenire per supportare la riprogettazione dei sistemi di trasporto, città, produzione e distribuzione di cibo, mercati per investimenti finanziari, sistemi sanitari e molto altro”.

Se questo suona sospettosamente come il dottor Fauci, è perché tutti i tecnocrati la pensano allo stesso modo.

I piani elaborati dagli “esperti” limiterebbero anche la nostra libertà sottoponendoci tutti a un sistema di sorveglianza ad alta tecnologia, inquietantemente simile al tirannico sistema cinese di credito sociale. Una difesa articolo nella prestigiosa rivista scientifica Nature di quattro “esperti” ambientali, presenta una di queste proposte molto inquietanti: un mezzo per limitare il comportamento individuale noto come “permessi personali di carbonio” o PCA.

“Uno schema PCA sarebbe ‘una politica nazionale obbligatoria’ che comporterebbe che tutti gli adulti ricevano un’indennità di carbonio negoziabile uguale che si riduce nel tempo in linea con gli obiettivi nazionali [di carbonio]”, si legge nell’articolo.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/dopo-i-passaporti-del-vaccino-le-sue-quote-di-carbonio-personali/

®wld

Una crisi peggiore del C-O-V-I-D è in arrivo? – Potenziali crisi generate all’orizzonte

Lascia un commento

Al calare della truffa C-O-V-I-D, ecco alcune possibilità di cui essere a conoscenza. di Makia Freeman

from TheFreedomArticles Website

A PRIMA VISTA…

LA STORIA:
La truffa C-O-V-I-D si sta esaurendo in molti stati degli Stati Uniti, in parte a causa di azioni legali riuscite e soprattutto a causa dei governi di destra che mettono fine alle assurde normative di emergenza.

LE IMPLICAZIONI:
Cosa c’è dietro l’angolo? Ci sarà una p-a-n-d-e-m-i-a II come aveva avvertito Gates? O il Cyber ​​Polygon del WEF sarà foriero di un vero e proprio evento che abbatterà la rete e la rete elettrica?

C’è un’altra crisi generata proprio dietro l’angolo mentre la truffa C-O-V-I-D diminuisce nella sua capacità di mantenere le persone impaurite e accondiscendenti?

Molto probabilmente, sì…

Il Nuovo Ordine Mondiale (NWO) si basa sulla sua formula dialettica hegeliana di base di problema-reazione-soluzione. Questo è il suo carburante di base.

Per portare avanti i suoi obiettivi, richiede problemi o crisi che temono e scioccano le persone, portandole così da uno stato mentale normale, razionale ed equilibrato a uno stato mentale emotivo e reattivo di lotta-fuga-congelamento.

In questo modo, genera debolezza nella popolazione target sotto forma di scarso giudizio, scarso processo decisionale e maggiore acquiescenza. La spinta alla v-a-c-c-i-n-a-zione di massa del mondo intero non ha avuto successo, con molte persone che si rifiutano di prendere il v-a-c-c-i-n-o.

C’è una buona ragione per questo, dal momento che il v-a-c-c-i-n-o è un pericoloso dispositivo sperimentale ed è, legalmente e medicamente parlando, non un vero v-a-c-c-i-n-o ma piuttosto un dispositivo chimico patogeno che altera i geni.

Mentre il non-v-a-c-c-i-n-o C-O-V-I-D sta provocando il caos con i sistemi riproduttivi delle persone, rendendo le persone magnetiche e ferendo o uccidendo parecchie persone lungo la strada, è probabile che i controllori del NWO stiano già pianificando attivamente di lanciare la loro prossima crisi generata o false flag operazione.

Ecco 4 possibili scenari che potrebbero essere giocati…

Crisi generata potenziale n. 1 – P-a-n-d-e-m-i-a II di Bill Gates

Una crisi generata potrebbe essere, come si vantava il frontman dei NWO Bill Gates nel 2020,

una “Pandemia II” in cui un altro virus fittizio (o una presunta variante S-A-R-S-C-o-V-2) viene imposto al pubblico, anche se questa volta presumibilmente più virulento.

Questo scenario sarà falso quanto l’attuale scenario C-O-V-I-D.

S-A-R-S-C-o-V-2 non è mai stato isolato o definitivamente dimostrato di esistere, quindi logicamente qualsiasi “variante” sarebbe anche una creazione teorica e non un vero v-i-r-u-s del mondo reale.

I controller NWO lo stanno già provando in nazioni come il Regno Unito con la “variante indiana” e la “variante Delta”.

Un’altra possibilità è che i criminali del NWO lascino svanire l’attuale truffa, quindi un anno o 2 dopo ne lanciano uno nuovo di zecca seguendo uno script simile.

Crisi generata potenziale n. 2 – Blocco climatico

Un’altra crisi generata potrebbe essere un blocco climatico o una sorta di blocco basato sull’idea che dobbiamo lavorare tutti insieme per fermare un’imminente emergenza climatica.

Ciò potrebbe comportare il divieto di carne rossa, il divieto alle persone di utilizzare macchine o veicoli a benzina e il divieto di viaggiare in aereo.

Si tratterebbe di limitare l’uso dell’energia in generale (un’idea molto tecnocratica, poiché la tecnocrazia si basa su un piccolo gruppo di tecnici che controllano l’approvvigionamento energetico della società).

Per la persona media, i blocchi sono stati devastanti, mentre per gli psicopatici del NWO, i blocchi hanno funzionato davvero molto bene.

Dal loro punto di vista,

perché non continuarli usando una scusa diversa?

L’agenda del riscaldamento globale/cambiamento climatico artificiale è una massiccia bufala non scientifica promossa dalle stesse persone che possiedono le compagnie petrolifere, del gas e del carbone.

Le somiglianze tra la truffa del cambiamento climatico artificiale e la truffa del C-O-V-I-D sono molte.

Entrambe sono minacce pubblicizzate che giocano sulle tue emozioni (paura, cura, ecc.).

Creano una falsa emergenza per ingannarti nel sostenere la centralizzazione del potere. 

La caratteristica fondamentale del programma del cambiamento climatico è di convincervi che l’anidride carbonica (CO2) prodotta dall’umanità sta rovinando il pianeta (questo è, nonostante il fatto biologico evidente la CO2 è un gas della vita). 

Quindi l’umanità stessa è il cattivo.

La caratteristica chiave dell’operazione C-o-r-o-n-a-v-i-r-u-s è convincerti che un presunto minuscolo v-i-r-u-s invisibile ucciderà tutti.

Il corpo umano produce exosomes che sono indistinguibili da v-i-r-u-s

Quindi l’esosoma/v-i-r-u-s prodotto dall’uomo è il nemico (e quindi l’umanità è il cattivo, di nuovo…)

È chiaro che qualunque forza stia orchestrando tutto questo, sta portando avanti un chiaro programma anti-umano.

Crisi generata potenziale n. 3 – Eliminazione della rete e della rete (Cyber ​​Polygon)

L’esempio più concreto di una crisi generata attesa è sicuramente il WEF‘s (del World Economic Forum) Cyber poligono, un altro esercizio da tavolo e di simulazione previsto per il 9 luglio° 2021.

Ormai, il WEF e il suo capo del cattivo di Bond Klaus Schwab sono diventati famosi per il modo aggressivo in cui si stanno posizionando per essere gli amministratori del Nuovo Ordine Mondiale, o come l’hanno ribattezzato, il Grande Reset.

Tuttavia, come osserva James Corbett nel suo recente video qui sotto sull’argomento,

il WEF propone di essere l’intermediario della gestione per conto delle famiglie di stirpe; il WEF non è la fonte del potere reale.

Detto questo, è interessante quanto siano coinvolti:

Ricordi il loro grafico / grafico che descrive l’interconnessione dell’agenda virtualmente NWO?

Hai visto la loro lista di partner che costituiscono un chi è chi della corporatocrazia internazionale?

All’inizio della truffa C-O-V-I-D, l’ex capo di Google Eric Schmidt stava propagando la parola interruzione come parola d’ordine chiave.

Cyber ​​Polygon è anche incentrato sull’interruzione.

Stanno pianificando l’eliminazione di Internet e della rete elettrica, una crisi che potrebbe includere anche l’interruzione mondiale delle linee di approvvigionamento e dei trasporti, l’arresto del commercio globale e gravi carenze di cibo ed energia.

Sul suo sito web, il WEF descrive la simulazione come un “esercizio tecnico” dove,

“i partecipanti affineranno le loro abilità pratiche nel mitigare un attacco mirato alla catena di approvvigionamento su un ecosistema aziendale in tempo reale”.

Ciò avviene sulla scia di due recenti attacchi di hack sospetti in cui sono stati attaccati oleodotti e fornitori di carne (e i media mainstream hanno accusato senza prove gli hacker russi…)

Molti lettori sapranno a questo punto che il WEF (insieme alla Fondazione Bill e Melinda Gates) è stato coinvolto nella famigerata simulazione di pandemia chiamata Evento 201 pochi mesi prima del decollo della crisi COVID.

Il WEF ha persino definito questo esercizio una “pandemia” cibernetica.

L’amministratore delegato del WEF Jeremy Jurgens ha dichiarato:

Credo che ci sarà un’altra crisi.

Sarà più significativa… sarà più veloce di quello che abbiamo visto con il C-O-V-I-D. Il tasso di crescita esponenziale salirà, sarà molto più ripido.

L’impatto sarà maggiore, e di conseguenza le implicazioni economiche e sociali saranno ancora più significative”.

Il presidente esecutivo del WEF Schwab ha dichiarato:

“Sappiamo tutti, ma non prestiamo ancora sufficiente attenzione, lo scenario spaventoso di un attacco informatico completo potrebbe portare a un arresto completo dell’alimentazione, dei trasporti, dei servizi ospedalieri e della nostra società nel suo insieme.

La crisi del C-O-V-I-D-1-9 sarebbe vista in questo senso come un piccolo disturbo rispetto a un grande attacco informatico.

Utilizzare la crisi C-O-V-I-D-1-9 come un’opportunità tempestiva per riflettere sulle lezioni che la comunità della sicurezza informatica può trarre e migliorare la nostra preparazione per una potenziale pandemia informatica”.

È fondamentale ricordare a questo punto che gran parte della sicurezza informatica mondiale è gestita da Israele, una sede pianificata del NWO.

Tutte le strade sembrano portare in Israele (Rothschild-ville) in questi giorni. Agenzie e unità all’interno di Israele come i programmi Mossad, Unit 8200 e Talpiot controllano la sicurezza informatica mondiale.

Brendon O’Connell ha fatto grandi ricerche su questo tema.

Proprio come la truffa del C-O-V-I-D aveva molti obiettivi (inclusa la cacciata permanente di piccoli negozi fisici), così anche alcuni scenari di tipo Cyber ​​Polygon che “va in vita” come la chiusura di piccoli siti online.

Lo schema NWO definitivo in quest’area è,

per creare una nuova versione di Internet in cui è necessario mostrare un documento identificativo al fine di ottenere l’accesso, trasformando così il diritto all’informazione e il diritto di utilizzare la rete come di pubblica utilità, in un privilegio in cui è necessario ottenere il permesso di accesso guadagno

Crisi generata potenziale n. 4 – Scenario di invasione aliena falsa

Infine, un’altra crisi generata di cui si sussurra da decenni, e ora molto più apertamente che mai, è il falso scenario di invasione aliena o falso scenario della seconda venuta di Cristo, che viene indicato come Operazione Bluebeam.

Ciò comporterebbe un brillante display tecnologico nei cieli per imitare UFO, ET o figure religiose che scendono dalle nuvole.

L’idea è di unire le persone dietro un One World Military o One World Religion, che sono sempre stati componenti pianificati del dittatoriale NWO One World Government.

Gli UFO stanno diventando più mainstream, ma c’è qualcosa di sospetto in questo – sembra che stiano preparando il pubblico per un ritrovo limitato con figure di opposizione e gruppi controllati come Luis Elizondo e TTSA (To The Stars Academy).

Vedi questa analisi per alcuni dei precedenti:

A questo punto, ricorda ciò che Carol Rosin ha detto che le è stato detto da Werner von Braun, scienziato nazista portato alla NASA durante l’operazione Paperclip:

“Carol, fermerai l’armamento dello spazio… perché c’è una bugia che viene raccontata a tutti che l’armamento si basa innanzitutto sull’Impero del Male, i russi. 

Ci sono molti nemici, ha detto, contro i quali costruiremo questo sistema d’arma spaziale… poi ci sarebbero i terroristi, poi ci sarebbero i paesi del terzo mondo (ora li chiamiamo Rogue Nations, o Nations of Concern), poi ci sarebbero stati gli asteroidi, e poi mi avrebbe ripetuto più volte, e l’ultima carta, l’ultima carta, l’ultima carta sarebbe stata la minaccia extraterrestre.”

fonte

Quindi, in altre parole, von Braun ha detto che l’ordine dei nemici inventati e delle minacce inventate sarebbe stato questo:

  1. russi
  2. Terroristi (Guerra al terrore)
  3. Nazioni del Terzo Mondo (Libia, Siria, Corea del Nord, Iran)
  4. asteroidi
  5. Invasione aliena

Certamente sembra essere stato preciso finora.

I russi continuano ad essere accusati di tutti i problemi interni dell’America, come la frode elettorale e l’hacking. La guerra al terrore è stata lanciata con successo dopo l’operazione false flag dell’11 settembre.

Le nazioni del terzo mondo sono state costantemente attaccate e invase dall’esercito americano per molto tempo.

Dobbiamo ancora vedere emergere la minaccia degli asteroidi, quindi forse è prematuro speculare sulla falsa invasione aliena ancora. Se i manipolatori del NWO fossero abbastanza audaci da mettere effettivamente in atto questo piano, non ci sarebbe modo di tornare indietro.

Il puro caos e il caos che si creerebbe facendo finta di essere invasi da alieni ostili trasformerebbero completamente la società e le percezioni delle persone, in modo irreversibile.

L’operazione Bluebeam sarebbe l’ultimo disperato tentativo dei manipolatori di rimanere al potere e portare avanti il ​​loro programma negativo.

Alcune persone dicono che è improbabile e che “non lo farebbero mai”, tuttavia è sempre bene prepararsi mentalmente per queste cose, perché risponderai molto meglio se dovesse accadere.  

Pensieri finali

Mentre la truffa C-O-V-I-D si sta esaurendo in molti stati degli Stati Uniti, con le persone stufe di un’emergenza senza fine con regole illogiche, potrebbe esserci un’altra crisi generata proprio dietro l’angolo.

Dobbiamo rimanere vigili di fronte a una classe dirigente subdola e furtiva che pianifica costantemente di sfruttare la nostra ignoranza e la nostra paura per portare avanti la sua agenda.

Preparati mentalmente a possibili imbrogli e falsità. 

B e fisicamente preparato per interruzioni nella supply chain con forniture come cibo, acqua, benzina, batterie e altri elementi di sopravvivenza.

Fai tutto il necessario per essere meglio equipaggiato per stare in tuo potere quando la prossima crisi generata colpirà.

fonti

Pubblicato sul sito web: https://www.bibliotecapleyades.net/

************************************************

Articolo super – correlato:

Preparatevi: il 9 luglio simuleranno un attacco informatico alla catena di approvvigionamento

®wld

Older Entries