Home

La Politica di Ponzio Pilato

Lascia un commento

Ponzio Pilato se ne lava le mani e passa di mano il cerino che ha acceso

di: dammilamanotidounamano

Della serie chi la fa l’aspetti? Eh già, perché mentre l’intero verminaio rosso, come consuetudine, sia mai perdano il vizio secolare di plagiare le menti buttando fumo negli occhi, anche questa volta la campagna elettorale del PD volge a sminuire l’avversario con i soliti e mai dismessi cavalli di battaglia:

Se non votate noi (PD), vi troverete ad affrontare il pericolo fassista. Questo quando neanche più i microscopi riescono più a visualizzare se vi sia un reale pericolo fascismo in Italia, visto che neanche la Meloni ha in pratica teorie fasciste, tanto meno moderne come l’uscita dall’euro da proporre.

Illuminante oggi il contro sondaggio su scenarieconomici.it su chi sia per i lettori su quale sarebbe “il partito che non voteresti nemmeno morto” beh nonostante i sondaggiggisti vogliano tale partito tra i primi nelle grazie degli italiani, non diventa poi difficile intuire quale sia il partito, che da vent’anni non si riesce a togliercelo dai coglioni e questo grazie a due presidenti, che violando ambedue la Costituzione con un doppio mandato non previsto, pur dovendo essere per il loro ruolo neutrali e il PD pur perdendo sistematicamente le elezioni si ritrova nonostante tutto a governare contro il “volere” dell’intera Italia, essendo ambedue i presidenti dello stesso partito non è certo un caso, semmai l’abuso sistematico che fanno della democrazia i due ultimi presidenti, sperando che siano veramente gli ultimi di tale partito ipocrita oltre ogni modo.

Quel che da’ poi veramente nell’occhio, è l’atteggiamento irresponsabile e allo stesso modo irrequieto degli occupanti di Parlamento e Senato, i quali più che sedersi tra gli scranni per dare voce al Popolo, sembra che, più che da onorevoli agiscono come dei veri e propri pack-man il cui motto sembra essere: in francia o spagna purché se magna e con questo fare, passano da un partito ad un altro con la stessa velocità e ingenuità con la quale un bambino passa a sua volta da un gioco ad un altro, dimostrando nel caso ve ne fosse ancora bisogno, tutta la loro vergognosa inconcludenza e inconsistenza.

Con la caduta del Governo Draghi, che nonostante la caduta continua a far danni con gli Affari Correnti vendendo nel corrente mese l’acqua pubblica, nonostante gli italiani abbiano negato il loro assenzo a tale vendita con un referendum nel 2011, per far partire poi in un prossimo futuro le espropriazioni immobiliari per favorire i potentati dai quali Draghi peraltro proviene, finalmente siamo giunti alle tanto sospirate elezioni.

Elezioni che non porteranno a niente di buono, cosi come è valso per tutte le altre elezioni anche questa non sarà differente, ed i partiti lo sanno talmente bene che faranno di tutto per non vincere le prossime elezioni, sapendo che andranno a gestire “macelleria sociale” perdendo definitivamente la faccia a chi tocca.

Turarsi il naso ormai, è diventato per il Popolo italiano sport nazionale, ma non basterà questa volta come lo è stato per le precedenti.

Una cosa però diventa imprescindibile, togliere dai posti di comando il ministro della Salute, quello degli Affari Interni e tutti i tecnici portati da Draghi o diventa inutile che sia caduto il Governo, in quanto in Italia più che nuovi partiti, serve una nuova classe politica e la cacciata totale con “disonore” degli attuali politici, che nemmeno per sbaglio negli anni, si sono degnati una volta di fare gli interessi degli italiani questo nella Nazione come in Europa.

Fonte: https://dammilamanotidounamano.altervista.org/

®wld  

CO2 – una copertura per la povertà forzata e il minor consumo di energia

Lascia un commento

La gente sta morendo di fame e il cielo è sereno

by Jon Rappoport

Lasciatemi mettere sul tavolo questo: l’inflazione È il loro piano per il cambiamento climatico.

Quel vecchio truffatore demente in panne, Joe Biden, ha detto che il prezzo del gas alla pompa era opera dei PROPRIETARI DI STAZIONI DI SERVIZIO, e tutto ciò che dovevano fare era tagliare il prezzo.

La sinistra politica, che significa globalisti, vuole limitare la guida, i viaggi e l’uso del petrolio su tutta la linea. Questa è l’agenda del limite di CO2.

Ma quell’agenda era ed è una copertura per la povertà forzata e il minor consumo di energia.

Quell’agenda è il futuro pianificato dai globalisti per tutti noi.

Un paese decrepito che lotta per mantenere qualsiasi tipo di economia funzionante.

Perché quel paese è più facile da conquistare.

Non ha nulla a che fare con il riscaldamento globale e la CO2, che è stata una truffa fin dall’inizio. Un modo per limitare l’industria.

Ogni tiranno nel corso della storia ha desiderato ardentemente il giorno in cui avrebbe potuto dire al popolo: “Se non vuoi morire di fame, lascia che mi prenda cura di te. Lo farò. Devi solo obbedire a tutti i miei ordini.

Non so cosa stiano facendo gli amministratori delegati delle compagnie petrolifere in questi giorni. Ma se crescessero un paio di palle, troverebbero un modo per fornire petrolio a un prezzo ragionevole, anche se dovessero infrangere la legge per farlo e costringere il governo federale a inviare truppe per fermarli. ALLORA il pubblico saprebbe cosa sta succedendo. ALLORA la gente parlerebbe. POI avremmo qualcosa.

Il problema è che i dirigenti petroliferi hanno succhiato il denaro federale per troppo tempo. Sono diventati collaboratori.

Non sanno come andare in pubblico e parlare direttamente alla gente. Sanno solo come fare discorsi aziendali, stronzate spazzate via dall’aria.

L’hanno avuto troppo facile.

Abbiamo avuto un’anteprima del coraggio aziendale quando Trump si è fatto da parte e ha lasciato che quel verme, il piccolo Anthony Fauci, prendesse il controllo del paese durante la pandemia fraudolenta. Il blocco nazionale è stato dichiarato e i capi delle grandi aziende non hanno fatto NULLA per ribellarsi e tenere aperte le porte agli affari. Si sono appena radunati intorno alla vasca di salvataggio federale e hanno sbuffato in contanti.

ANCORA non vedono cosa li aspetta lungo la strada. Il piano globalista per imporre la povertà significa che le basi dei clienti di quelle società si ridurranno e continueranno a ridursi.

Sempre di più, le corporazioni diventeranno gigantesche burocrazie del governo federale.

Nessuno di questi amministratori delegati si alzerà in piedi e dirà: “America, questo è ciò che sta VERAMENTE succedendo… il governo ti sta portando alla povertà. Non ci sediamo qui a prenderlo. Ad oggi, siamo ribelli a oltranza, ma abbiamo bisogno di milioni di voi per sostenerci…”

L’America è a 10 CEO e 10 microfoni dall’inizio di una rivoluzione.

Se la gente potesse vederlo.

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/

®wld

Guerra ibrida: i tecnocrati combattono con i dati, la propaganda

Lascia un commento

Pubblicato da: Dr. Joseph Mercola 4 Marzo 2022

La propaganda non si genera spontaneamente; piuttosto, è specificamente creato per ingannare gli ascoltatori con una convinzione o un’azione che altrimenti non avrebbero intrattenuto. I tecnocrati armano i dati che raccolgono dalla società e li usano selettivamente per indurre gruppi di persone a cambiare direzione, adottare nuovi comportamenti, pensare in modo diverso, ecc. Questa è guerra dell’informazione. ⁃ Editore TN

STORIA IN BREVE

  • In un’intervista con Joe Rogan, Maajid Nawaz, un ex rivoluzionario islamista che è diventato un attivista anti-estremismo, discute della fabbricazione del consenso su cose che non sono vere
  • Nawaz crede che siamo in una guerra ibrida in cui l’informazione è l’arma principale
  • Il relativismo, l’idea che la verità sia relativa e personalmente soggettiva, è pericolosa perché senza verità oggettiva non c’è realtà oggettiva e senza realtà oggettiva chi ha il potere può dettare la realtà. Alla fine, finisci con l’autoritarismo
  • Il motivo per cui i leader di governo hanno ripetutamente spostato il palo della porta e poi hanno giocato con i nostri ricordi su ciò che hanno promesso è di disorientare e confondere le persone al punto che non hanno la forza di mettere in discussione il governo
  • Un altro meccanismo di controllo sarà l’implementazione delle valute digitali programmabili della banca centrale (CBDC), denaro digitale che può essere programmato in modo che possa essere speso solo per beni o servizi con cui un datore di lavoro o un governo concorda o ritiene ragionevole

Nel video qui sopra, il podcaster Joe Rogan intervista Maajid Nawaz, autore di “Radical”, un ex rivoluzionario islamista che alla fine è diventato un attivista anti-estremismo. Questa è un’altra intervista di tre ore. Se lo desideri, puoi saltare la prima ora in quanto diventa più applicabile ai problemi del giorno corrente dopo la prima ora.

L’esperienza passata di Nawaz con il reclutamento di estremisti per infiltrarsi e rovesciare i governi occidentali lo ha aiutato a riconoscere più chiaramente i giochi mentali psicologici condotti contro il pubblico civile durante la pandemia di COVID. Fondamentalmente ha trascorso gran parte della sua vita successiva a opporsi “alla produzione del consenso attorno a qualcosa che non è vero”.

Secondo Nawaz, siamo in una “guerra ibrida”. È fondamentalmente una guerra dell’informazione, perché l’arma principale è l’informazione e vince chi riesce a definire la realtà con la propria narrativa.

Spiega come, quando si reclutano estremisti per la propria causa, bisogna prima smantellare e distruggere la loro attuale visione del mondo. Dopodiché, puoi indottrinarli con la tua visione del mondo.

La Big Tech gioca ovviamente un ruolo cruciale in questa guerra, poiché ha la tecnologia e gli algoritmi per influenzare, manipolare e plasmare le menti delle persone decidendo quali narrazioni possono vedere. Le piattaforme di social media possono facilmente far sembrare che una posizione marginale e minoritaria sia in realtà sostenuta dalla maggioranza.

Ironia della sorte, come sottolinea Rogan, le persone a cui viene fatto il lavaggio del cervello in molti casi difendono ferocemente il diritto di queste aziende di modellarle e manipolarle. Supportano la censura, supportano la cultura dell’annullamento, apparentemente non capendo l’impatto che sta avendo sulla loro visione e comprensione della realtà e del mondo in generale.

Il potere prende attraverso i “poteri di emergenza”

Una risposta a come siamo arrivati ​​dove siamo oggi è che i governi hanno invocato poteri di emergenza e questi poteri di emergenza spesso finiscono per diventare permanenti. Ecco perché sono stati invocati in primo luogo.

Come spiegato da Nawaz, “le emergenze sono sempre utilizzate dallo stato per accaparrarsi il potere”. Una volta che sono stati in grado di espandere un potere sotto la bandiera di un’emergenza nazionale, lo mantengono. Non lo fanno tornare indietro. Quindi, quando, nel 2020, la pandemia di COVID è stata utilizzata per sospendere i diritti umani, Nawaz sapeva che eravamo su un pendio scivoloso.

E, come temeva, stiamo vivendo un cambiamento molto radicale nel nostro contratto sociale con lo Stato. Prima della pandemia, il contratto sociale, il modus operandi generalmente accettato, era che ognuno ha diritto all’autonomia corporea. Anche se è bene donare il sangue, ad esempio, non sei obbligato a farlo, anche se la vita di qualcuno è in bilico.

Nessuno può pretendere che tu doni un rene perché hai due reni funzionanti e qualcun altro ne ha bisogno. Hai il diritto di conservare entrambi i tuoi reni, anche se ciò significa che l’altra persona muore per mancanza di donazione di organi.

Inoltre, se qualcuno è vulnerabile alla malattia a causa di condizioni preesistenti, ci si aspetta sempre che quella persona prenda le proprie precauzioni. Se hai un’allergia alle arachidi, assicurati di non mangiare nulla con le arachidi, per esempio, e gli altri sono incoraggiati, ma non obbligati o richiesti, a trovare una sistemazione e ad essere rispettosi di coloro che sono vulnerabili.

Quello che non abbiamo mai fatto, osserva Nawaz, è rendere altre persone responsabili delle nostre comorbilità e condizioni preesistenti e costringerle a sottoporsi a un intervento medico che potrebbe danneggiarle o ucciderle al fine di migliorare le nostre possibilità di sopravvivenza.

Un cambiamento radicale nel nostro contratto sociale

Se lo stato ci dice che dobbiamo vaccinarci perché è nostro dovere proteggere le altre persone, allora questo è un cambiamento molto profondo e radicale del nostro contratto sociale.

Tanto è vero, sostiene Nawaz, che dovrebbe richiedere un serio dialogo pubblico seguito da un mandato democratico. Ma non sta succedendo. Ora ci viene detto che dobbiamo rinunciare alla nostra autonomia corporea per il bene comune. Se non sei d’accordo, vieni semplicemente cancellato ed eliminato dal forum pubblico.

Sebbene non sia stato discusso in modo specifico in questa intervista, questo nuovo contratto sociale, nato con noi durante la crisi del COVID, è in realtà parte integrante di The Great Reset.1 La rinuncia ai diritti individuali – alcuni per ora, ma alla fine tutti – è il “nuovo contratto sociale” che Klaus Schwab del World Economic Forum ha immaginato e sta diffondendo nel mondo attraverso i suoi leader insediati.

Come notato da Nawaz, alla fine della giornata, si tratta di che tipo di società, in che tipo di mondo, vogliamo vivere, e “Non possiamo passare dalla democrazia a una società ‘carta per favore’… senza avendo qualsiasi consultazione con il pubblico su questo”, dice. Dobbiamo avere una “conversazione adeguata su come questo cambierà in modo permanente la struttura della nostra società”.

Il problema fondamentale qui è che ci viene detto che dobbiamo semplicemente confidare che il governo sappia cosa è meglio e agisca sempre nel nostro migliore interesse. Eppure sappiamo che lo stato può davvero sbagliare le cose. Nell’intervista, Nawaz racconta molti esempi in cui i governi hanno mentito e agito contro il miglior interesse del loro popolo.

Lo stesso vale per Big Pharma. Ci viene detto di fidarci dei loro prodotti, della loro scienza e che stanno lavorando per proteggere la nostra salute, sempre. Eppure, per quelli di noi che conoscono la storia criminale di alcune di queste compagnie farmaceutiche, è un compito arduo.

Come notato da Nawaz, la più grande multa penale della storia è stata comminata a Pfizer. Hanno una lunga fedina penale, ma dobbiamo prendere il loro prodotto sperimentale di trasferimento genico solo per fede. Inoltre, ci viene detto di ignorare tutti i dati che suggeriscono che Pfizer non è, in effetti, del tutto onesta sui vantaggi e sui rischi del proprio prodotto.

Quando non c’è verità, il potere arriva a definire la realtà

Uno dei modi principali in cui il dibattito viene chiuso è lanciare etichette alle persone. Non importa se sono effettivamente corretti o meno. Nawaz è stato definito un “anti-vaccino” per aver messo in discussione i mandati dei vaccini, ma è stato doppiamente colpito. È stato definito un “estremista anti-musulmano”, nonostante abbia passato quattro anni in prigione per il suo estremismo musulmano.

“Ma c’è un punto più profondo qui”, dice Nawaz. Per molti anni siamo passati al relativismo, all’idea che la verità è relativa, che è soggettiva e basata sulla tua esperienza personale. La tua verità non deve essere quella che è la mia verità. Decidi tu qual è la tua verità e non esiste una cosa come la “realtà”.

Questo, sostiene Nawaz, ha avuto conseguenze devastanti perché senza verità oggettiva, non c’è realtà oggettiva, e senza realtà oggettiva, chiunque abbia il potere può dettare qual è la realtà, perché non hai modo di determinare se quel potere sta dicendo la verità o non. Alla fine, finisci con l’autoritarismo.

“Quando promuovi l’idea che la verità non esiste, e quando chiudi il dibattito che sta cercando la verità – non che rivendichi la verità ma la sta cercando – in aiuto di questa idea che la verità è relativa… cosa succede quando tu Fai quello?

Quando non esiste una cosa come la verità, non puoi definire la realtà. E quando non puoi definire la realtà, l’unica cosa che conta è il potere… perché il potere definisce la realtà”, dice. “Il potere entra in quel vuoto quando la ragione non esiste più e definisce la realtà per te, dall’alto.”

Guerra psicologica

Puoi quindi vedere come e perché l’informazione è l’arma più potente in questa lotta per il potere. Come notato da Nawaz, la maggior parte delle persone lavora a tempo pieno, ha una famiglia e semplicemente non ha il tempo per fare le ricerche necessarie per discernere la verità.

Invece, si rivolgono a voci fidate nei media per dare loro la migliore interpretazione di ciò che è la verità e la realtà. Il problema che abbiamo ora è che i media stanno vendendo le narrazioni di coloro che cercano di ottenere più potere. E senza informazioni veritiere, diventa difficile definire la realtà, il che rende difficile sfidare il governo.

Questo è anche il motivo per cui i dirigenti hanno più volte spostato il palo della porta e poi hanno giocato con i nostri ricordi di ciò che avevano promesso. L’obiettivo è disorientare e confondere le persone al punto che non hanno la forza di mettere in discussione il loro governo. Questa è una guerra psicologica.

La dura realtà che tutti devono affrontare ora è che una volta che i diritti ti sono stati sottratti, il governo non li restituisce mai volontariamente. L’unica opzione che le persone hanno è riprendersi i propri diritti attraverso un attivismo pacifico.

Prossimamente: guerra finanziaria

Nawaz e Rogan discutono anche di come la cabala globale stia pianificando di controllare la popolazione mondiale attraverso l’uso di valute digitali programmabili della banca centrale (CBDC).

La valuta programmabile è denaro digitale che può essere programmato in modo tale da poter essere speso solo per determinati beni o servizi che un datore di lavoro o un governo ritengono opportuno.2 In altre parole, l’emittente del denaro può controllare come il destinatario lo spende. Con ciò, l’emittente avrebbe il controllo quasi totale sul tuo comportamento.

Come notato da Nawaz, con un CBDC programmabile, il governo avrebbe il controllo completo su chiunque non sia d’accordo con le loro politiche o attività. Se qualcuno esprime dissenso, il governo potrebbe semplicemente limitare il modo in cui possono utilizzare i propri soldi o chiudere del tutto il proprio conto bancario.

Ad esempio, se il governo non voleva che Nawaz apparisse nello show di Rogan, potrebbe semplicemente riprogrammare i suoi CBDC con il semplice clic di un pulsante, in modo tale da non poter acquistare un biglietto aereo.

Ciò che i globalisti stanno ora lottando per implementare è una piattaforma che dia loro il controllo completo sulle persone, qualcosa che legherà tutto nella tua vita in un punto centrale, come le cartelle cliniche del lavoro, le cartelle cliniche, le cartelle finanziarie e altro ancora.

Questo è il motivo per cui stanno lottando così duramente per i passaporti dei vaccini, anche se è chiaro che sono completamente irrazionali. A cosa serve un passaporto vaccinale quando il “vaccino” non previene l’infezione o la diffusione?

Alcune nazioni stanno ora eliminando i passaporti per i vaccini e stanno invece passando agli ID digitali. È importante rendersi conto che gli ID digitali servono esattamente allo stesso scopo del passaporto per i vaccini, quindi la lotta per la libertà è tutt’altro che finita, anche se il tuo governo ha pubblicamente detto no ai passaporti per i vaccini. Come spiegato da Nawaz, stiamo anche vedendo prove dell’impostazione di un punteggio di credito digitale.

La leadership globale è stata infiltrata

Nawaz discute anche di come i governi di tutto il mondo siano stati infiltrati dai membri del World Economic Forum (WEF) la cui agenda è implementare l’autoritarismo globale, usando le tecniche psicologiche e di guerra dell’informazione riassunte sopra.

Come notato da Nawaz, Schwab ha lavorato per “incorporare le persone nel governo che sono sottoscritte all’agenda The Great Reset” e nel suo libro del 2020, “COVID-19: The Great Reset”, Schwab sostiene apertamente che la risposta al COVID-19 dovrebbe essere utilizzato per “rinnovare tutti gli aspetti delle nostre società ed economie, dall’istruzione ai contratti sociali e alle condizioni di lavoro”.

Anche il WEF si è chiaramente articolato3 il suo interesse nello sviluppo di un sistema globale di identificazione digitale. Quindi, ciò che possiamo aspettarci è un processo senza fine in cui il palo dell’obiettivo continua a muoversi verso un sempre più autoritarismo. E ce lo hanno detto apertamente, dice Nawaz. Tutto quello che dobbiamo fare è crederci.

A causa della vasta portata di questa intervista, vi incoraggio davvero ad ascoltarla nella sua interezza. Se non hai molto tempo, salta la prima ora.

 Fonti e riferimenti

1 Conservatore ungherese 21 dicembre 2021

2 The Telegraph 21 giugno 2021 (archiviato)

3 WEF Identità Digitale

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/i-tecnocrati-della-guerra-ibrida-combattono-con-la-propaganda-dei-dati/

®wld

Il nostro futuro distopico – la nuova normalità

Lascia un commento

 

 

Covid-19 e il Nuovo Ordine Mondiale: 13 modi in cui il nostro mondo cambierà

di: Andrew Korybko

Pubblicato da: HAF

COVID-19 ha radicalmente cambiato la vita come la conosciamo, ed è più che probabile che il nostro futuro sarà distopico, dato che vari governi hanno già risposto a questo scoppio virale.

Gli scettici tra noi temono che tutta questa pandemia sia esagerata e sfruttata come una cortina di fumo per rubare le nostre libertà, e mentre il loro atteggiamento nei confronti di questa malattia è discutibile (e molto probabilmente pericoloso), è giustificato il loro sospetto su un governo da parte della società. 

 

Mai prima d’ora i governi avevano così tanto potere sul popolo.  

 

Il problema, tuttavia, è che questi poteri appena assunti probabilmente non si arrenderanno volontariamente dopo la fine di questa epidemia, motivo per cui molte persone sono così preoccupate. Sono convinti che siamo entrati improvvisamente in un periodo di dittatura globale ed è difficile discutere con loro. 

 

Anche molte altre cose stanno cambiando, ed è difficile tenere il passo con il ” COVID World Order ” che ci è stato affidato, ma ciò che segue è un tentativo di descrivere brevemente tutto ciò che è già avvenuto e prevedere ciò che probabilmente seguirà: 

 

1. Legge marziale di fatto … 

 

Non c’è altro modo per descrivere le quarantene “raccomandate” e obbligatorie che molti al mondo stanno sperimentando che chiamarle come sono, uno stato di diritto marziale di fatto, che non viene formalmente dichiarato per non provocare più panico di quello che già esiste. 

 

2. … è la “nuova normalità” 

 

Ora che la legge marziale di fatto di un periodo apparentemente indefinito è stata accettata dalla gente (sia volentieri che a malincuore), probabilmente diventerà la “nuova normalità e sarà implementata innumerevoli volte in futuro, sia essa una “sovrabbondanza di cautela ”in caso di un altro focolaio o sotto qualsiasi altro pretesto. 

 

3. La censura dei social media si intensificherà 

 

Big Brother” è già qui, ma diventerà un bullo più grande che mai intensificando la sua censura sui post dei social media delle persone sulla base del fatto che sono “socialmente irresponsabili” (ad esempio, mettendo in discussione la gravità di questa malattia), dopo che la rete “politicamente scorretta” si allargherà per includere anche altri argomenti. 

 

4. Il viaggio non sarà più lo stesso 

 

I viaggi nazionali e internazionali non saranno mai più gli stessi, con le restrizioni interne ai movimenti che diventeranno probabilmente banali e la maggior parte degli ospiti stranieri dovrà auto-mettere in quarantena per un periodo di tempo, tranne in circostanze speciali, quindi quasi uccidendo l’industria del turismo globale. 

 

5. Il controllo delle frontiere diventerà più robusto 

 

Sono finiti i tempi dei cosiddetti “confini aperti” in cui chiunque può spostarsi liberamente tra giurisdizioni a piacimento (sia legalmente che altrimenti), con controlli più severi che vengono messi in atto per [presumibilmente] proteggere la popolazione locale dagli estranei (incluso il proprio connazionali provenienti da altre parti del paese). 

 

6. Vaccini obbligatori stanno arrivando 

 

Per qualunque cosa si pensi ai vaccini, probabilmente non c’è modo di impedire che diventino obbligatori dopo la pandemia di COVID-19, con la previsione che le persone dovranno dimostrare di essere state vaccinate per fare qualsiasi cosa, come lo studio, lavorare, viaggiare e ricevere benefici pubblici.

 

 

7. L’apprendimento e il lavoro a distanza aumenteranno 

 

Con così tante persone bloccate a casa e incapaci di andarsene se non per l’acquisto di beni essenziali nella maggior parte dei casi, è prevedibile che l’apprendimento e il lavoro a distanza (quest’ultimo che sarà ovviamente per coloro i cui lavori gli permettono di farlo) riprenderanno nel futuro in arrivo quando la società si abitua a questo modo di fare le cose. 

8. Il 5G è inevitabile 

 

Il massiccio aumento del traffico online da parte di persone che stanno imparando, lavorando o semplicemente intrattenendosi online richiederà il rapido lancio della tecnologia 5G, nonostante ciò che alcune persone sospettano siano le sue serie preoccupazioni per la salute . 

9. La società dipende solo da pochi lavori per funzionare 

 

La “nuova normalità” della legge marziale di fatto ha fatto capire a molte persone che la società in realtà dipende solo da alcuni lavori per continuare a funzionare al minimo indispensabile, con dipendenti tecnologici, drogherie e farmacie, impiegati di banca, assistenza sanitaria professionisti, addetti alla ristorazione, agricoltori e camionisti. 

10. La nazionalizzazione potrebbe essere imminente 

 

Nel bene e nel male, i governi di tutto il mondo potrebbero intraprendere una corsa alla nazionalizzazione al fine di assumere il controllo di quelle che considerano “industrie essenziali” (anche se alcuni di loro sono davvero o meno è un’altra storia), che potrebbe portare al imposizione informale di modelli economici socialisti o fascisti. 

11. “Reddito di base universale” 

 

Data la portata e la portata del collasso economico globale che è stato catalizzato dalla risposta a COVID-19, è prevedibile che i governi sveleranno quello che è stato descritto come un “reddito di base universale” al fine di garantire che i loro cittadini possano continuare almeno ad acquistare beni e servizi di base.

 

 

12. Formazione medica obbligatoria in cambio di benefici statali 

 

La formazione medica è probabilmente più importante del servizio militare al giorno d’oggi, quindi lo stato probabilmente lo renderà obbligatorio nelle scuole da qui in poi e per chiunque voglia ricevere benefici dal governo, consentendo così al governo di redigere in futuro ogni volta che c’è una carenza di operatori sanitari.

13. Dì addio ai contanti  

 

Sta arrivando la società senza contanti, giustificata dalla paura (reale, falsa o esagerata) che i virus letali possano essere diffusi attraverso la moneta cartacea o come il metodo preferito dal governo per disperdere il suo “reddito di base universale” , il che significa che le autorità possono tagliare la gente fuori dai loro fondi in qualsiasi momento che vogliono.