Home

Dal Mito alla Realtà

Lascia un commento

Un archeologo dell’Autorità Israeliana per le Antichità
cammina ciò che è, secondo quanto dicono le autorità israeliane,
un tunnel di drenaggio di 2000 anni
che conduce alla Città Vecchia di Gerusalemme.
Dan Balilty |AP

Archeologi Sionisti stanno usando la Bibia per riscrivere la Storia

di Miko Peled dal Sito Web MintPressNews traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in ing

Miko Peled è uno scrittore e attivista per i diritti umani nato a Gerusalemme.

È autore di “Il figlio del generale. Viaggio di un israeliano in Palestina” e

Injustice, the Story of Holy Land Foundation Five

La storia della Palestina, una gloriosa tradizione di cultura e religione, politica, commercio, arte e architettura ineguagliabili, è stata quasi persa tanto che i Sionisti possono affermare di essere i veri successori di Giosuè e del re David

Una delle tante gemme che esistono nella città di Londra è una libreria unica con il nome di Jarndyce Booksellers.

Jarndyce è specializzata in prime edizioni, libri rari e meravigliose edizioni da collezione delle opere complete di Shakespeare, Dickens e molti altri.

Nel negozio sono esposte anche enormi copie illustrate antiche della Bibbia. Questi libri giganteschi sono splendidamente decorati con illustrazioni che danno vita a personaggi e storie bibliche.

Ricordo di essermi seduto da bambino, sfogliando una vecchia copia illustrata di una Bibbia che faceva parte della collezione di libri di mio padre. Anch’essa aveva illustrazioni meravigliose, e io mi sedevo lì e guardavo le immagini dei grandi uomini e donne, e sperimentavo i grandi momenti descritti nella Bibbia.

L’angelo che fermò Abramo mentre stava per sacrificare suo figlio; Mosè che scende dal monte Sinai; il giovane Davide che uccide il gigante Golia e molti altri.

Si sono animate tutte davanti ai miei occhi ed era chiaro a me da bambino come lo è oggi e a tanti altri, che quelle storie descrivono eventi storici reali.

Queste adorabili interpretazioni avevano lo scopo di creare l’impressione che la Bibbia narrasse storie storicamente vere.

Portano i lettori e anche coloro che non leggono, ma ascoltano le storie e guardano le illustrazioni, a credere che si trattasse di persone reali e di eventi reali che hanno avuto luogo.

L’Ambasciatore degli Stati Uniti in Israele David Friedman
parla all’inaugurazione di una “strada antica”
che attraversa il quartiere palestinese di Silwan.
Tsafrir Abayov | AP

È abbastanza facile indicare un’antica città della Palestina, diciamo Betlemme o Gerusalemme o qualche angolo del deserto vicino a Bi’r Saba, e affermare che lì ebbe luogo un particolare evento biblico.

Questa lettura letterale della Bibbia, e in particolare dell’Antico Testamento, ha dato e continua a dare un enorme impulso al Sionismo.

I Sionisti fanno affidamento su milioni di persone in tutto il mondo che sono state indotte in errore nel credere che ci sia una verità storica nella Bibbia, che pensano che l’Israele di oggi sia il vero e legittimo successore dell’Israele biblico e che consentono ai Sionisti di rivendicare la Bibbia come il loro libro della vera storia.

Mitologia, religione e storia

I Greci e il popolo nordico sostituirono le loro antiche mitologie indigene con il Cristianesimo, conservando la loro mitologia come parte della loro storia culturale.

In India, la mitologia antica è molto viva e gli dei antichi sono ancora adorati nei templi di tutto il paese, ma ciò non viene mai confuso con la storia reale dell’India.

Vishnu non è mai confuso con Ashoka o Buddha con Akbar.

Ognuno ha il suo rispettivo posto all’interno della ricca cultura indiana.

Né il popolo greco, né il popolo nordico, o anche coloro che praticano varie fedi in India, considerano la loro mitologia come storia.

Non troverete archeologi greci che scavano per trovare la casa di Zeus.

Non ci sono segni che il popolo nordico stia cercando l’antica città in cui risiedevano Odino e Thor, e anche in India, dove gli antichi dei sono parte integrante della vita, non ci si aspetta che la città di Shiva venga scavata da archeologi.

Questo perché la separazione tra mito e religionee storia è chiara, tranne nel caso del Sionismo…

I Sionisti, sia cristiani che ebrei, mantengono fermamente la loro rivendicazione che ‘la Bibbia è storia‘…

Gli archeologi che lavorano in nome dei Sionisti hanno scavato la Palestina per due secoli, spesso ignorando o addirittura distruggendo preziosi manufatti che non servono al loro scopo.

Questo perché gli archeologi sionisti sono motivati non dalla curiosità scientifica, ma da un’agenda politica.

Ignorano la ricchezza della storia e dell’archeologia che esistono in Palestina e cercano prove delle proprie teorie.

Distruzione dei monumenti

La necessità di convalidare le affermazioni sioniste che collegano l’attuale Israele con gli antichi Ebrei e la mitologia glorificata come viene presentata in parti dell’Antico Testamento, spesso viene a scapito di importanti siti e monumenti storici.

In effetti, non è raro vedere siti storici inestimabili, distrutti da un programma per mano delle istituzioni sioniste.

Il cimitero di Mamilla è uno di questi esempi.

Si tratta di un antico luogo di sepoltura musulmano e luogo sacro nel centro di Gerusalemme che si ritiene risalga al settimo secolo.

Numerosi santi della fede sufi e migliaia di funzionari, studiosi, notabili e famiglie di Gerusalemme sono stati sepolti nel cimitero negli ultimi 1.000 anni.

Si diceva che vi fossero sepolti i compagni del profeta Maometto, ma dalla conquista sionista di Gerusalemme ovest, il cimitero è caduto in rovina, con antiche lapidi distrutte e profanate.

Nell’ultimo decennio, una parte significativa del cimitero è stata rasa al suolo e resti umani sono stati profanati in modo che il Centro Simon Wiesenthal potesse costruire una struttura, spudoratamente chiamata Museo della Tolleranza.

Il Cimitero di Mamilla,
mostrato qui in una foto aerea del 1951,
rimase per secoli non manomesso fino a che il governo israeliano
ha dato il via alla costruzione del
Museo della Tolleranza sopra le sue rovine storiche

Dal 2010, il Centro per i Diritti Costituzionali e la Campagna per preservare il cimitero di Mamilla hanno lavorato per fermare la costruzione della nuova struttura e preservare ciò che resta dell’antico sito.

A tal fine, sono state presentate petizioni a vari organismi delle Nazioni Unite, tra cui l’UNESCO, per proteggere il sito sacro.

Il “Museo della Tolleranza”, come viene chiamato, ha portato al dissotterramento di centinaia di tombe e non si sa dove si trovino gli innumerevoli resti umani che sono stati smaltiti.

Riconosciuto come uno dei cimiteri musulmani più importanti al mondo, dove sono sepolti settantamila guerrieri degli eserciti di Saladino, ora è quasi sparito.

Bab al-Rahmeh è ancora un altro famoso cimitero islamico a Gerusalemme.

Si estende dalla Porta dei Leoni all’estremità del muro della Moschea di Al-Aqsa, vicino ai palazzi degli Omayyadi a sud. 

Il governo israeliano è in procinto di confiscare parti del cimitero per attuare un progetto di insediamento. 

I piani includono la creazione di “percorsi di giardini biblici”, cancellando ancora una volta siti storici al fine di costruire monumenti per commemorare una storia che non è mai stata.

Un altro classico esempio della distruzione della storia reale per amore della mitologia è,

l’apertura della cosiddetta “Stazione del Battesimo del Tempio” sul terreno storico dei palazzi degli Omayyadi nella Città Vecchia di Gerusalemme.

Il Tempio in questione è il Tempio Ebraico e i palazzi degli Omayyadi su cui sarà costruito risalgono a quasi 1.400 anni fa, costruiti nella prima fase del periodo islamico, e utilizzati per ospitare i califfi islamici e le istituzioni che gestivano gli affari di Gerusalemme e la Moschea di Al-Aqsa.

Monumenti in rovina

Le autorità sioniste non solo hanno distrutto siti storici preziosi alla ricerca di siti mitici, ma hanno anche permesso che siti storici inestimabili cadessero in rovina.

Ci sono innumerevoli siti di questo tipo in tutta la Palestina, come la moschea di Dhaher Al-Umar a Tabariya, che ora si trova da sola, in rovina, un solitario testimone del glorioso passato arabo della città.

Daher al-Umar era un leader palestinese che ha governato la maggior parte della Palestina e ha plasmato la sua storia per tutto il XVIII° secolo. Non solo la sua memoria è stata cancellata, ma i monumenti che portano il suo nome e che ancora esistono ora giacciono in rovina.

La mitologia dell’Antico Testamento è stata trasformata in storia attraverso un tentativo riuscito di trasformare le storie e le figure di queste storie, per quanto mitiche possano essere state, in eventi e personaggi storici reali.

Allo stesso tempo, la vera storia della Palestina, una gloriosa storia di cultura e religione, politica, commercio e arte e architettura senza eguali, è stata del tutto persa in modo che i Sionisti possano affermare di essere i veri successori di Giosuè e del re Davide.

Non c’è nulla di male nel godere delle meravigliose illustrazioni che adornano la Bibbia.

Tuttavia, dobbiamo stare attenti a non confondere quelle storie e le illustrazioni con la storia reale della Palestina…

Nota dell’autore:

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

L’ANTICA PULIZIA PLANETARIA

Lascia un commento

1/11/1755…LISBONA, L’ANTICA PULIZIA PLANETARIA…MANCA POCHISSIMO ALLA PROSSIMA!

Di: Dottor Roberto Slaviero 17.10.20

Nel giorno dei Santi, nel 1755, si verificò la più immane tragedia planetaria degli ultimi 265 anni.

Nella sola Lisbona, si calcola una perdita di vite umane tra i 60 e 90mila.

Ma il sisma, seguito da tsunami spaventosi ed incendi che durarono giorni e giorni, colpì gran parte del pianeta, dall’Africa, all’Europa e Americhe.

Ciò fa pensare non ad un semplice terremoto, ma a qualcosa di più potente, uno squassare di terra e cielo, che durò, (cosi affermano le cronache), 6 MINUTI!

Avete letto bene, si, sono stati 6 minuti.

L’estensione di questo terremoto fu la caratteristica più saliente. Il sommovimento colpì maggiormente Spagna, Portogallo e Africa del Nord, ma tremò quasi tutta l’Europa, e, in quel giorno, tremarono anche le Antille. Un porto chiamato Setubal, a 30 km da Lisbona, s’inabissò.

Ad Algeri (Algeria) e a Fez, in Marocco, la scossa fu così violenta, che un paese di ottomila abitanti, situato ad otto leghe da Marrakech, fu inghiottito dalla terra con tutto il suo bestiame; poi il suolo si richiuse sugli sventurati. Il sisma si sentì anche in mare.

Alle Antille e alle Barbados, come anche in Svezia,Norvegia, Germania, Paesi Bassi, Svizzera, Italia e Corsica, si avvertirono dei tremori e leggere oscillazioni del suolo. In Gran Bretagna l’agitazione di laghi, fiumi e sorgenti fu notevole. https://it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_di_Lisbona_del_1755

Non oso pensare alla quantità di morti che potrebbe causare  oggi, un avvenimento cosi devastante.

Pochi anni dopo tale disgrazia,  l’Europa cambiò totalmente con la Rivoluzione francese e poi con l’avvento di Napoleone, il Bonaparte di Ajaccio, di origini nobili italiche.

Prima della rivoluzione francese però, un anno dopo il disastroso terremoto, nel 1756 iniziò la guerra dei 7 anni, che vide come vincitrice la Gran Bretagna, che ottenne dai francesi il Canada.

La Spagna fu costretta a cedere la Florida.

La Prussia si affermò come maggiore potenza continentale europea. https://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_dei_sette_anni

Il 4 luglio del 1776, con la dichiarazione di Indipendenza, redatta da Thomas Jefferson, il congresso sancì la rottura dei rapporti istituzionali con la Gran Bretagna e diede vita agli Stati Uniti.

Il primo paese, che riconobbe gli Stati Uniti fu il Marocco, che aprì i propri porti alla navi americane nel 177. Il Marocco aveva subito gravi perdite nel terremoto lisbonese…

https://it.wikipedia.org/wiki/Storia_degli_Stati_Uniti_d%27America_(1776-1789)

Le cronache storiche antecedenti all’anno del terremoto comunque non sono molte.

Probabilmente, date e avvenimenti dei secoli dall’inizio del 18.mo all’indietro, verso Cristum natum, hanno subito varie modifiche e riscritture.

I potenti del pianeta, hanno sempre cercato di modificare od occultare a loro piacimento gli avvenimenti ed al tempo Internet, Tv e Radio non esistevano.

Recenti ricerche, individuano nei sottosuoli di varie città e  località sparse nel pianeta, grossi edifici ed enormi strutture sommerse da strati di fango di alcuni metri, fango probabilmente creatosi da una catastrofe planetaria, di cui non si hanno cronache ufficiali.

E non si parla di migliaia di anni fa…avvenimenti invece di un recente passato.

Per chi ne ha voglia, ricerchi il Regno di Tartarea, scomparso appunto da tutti i libri di storia, come scomparsa è ad esempio, la 13ma tribù di Israel, che si collocava all’incirca nell’odierno Kazakistan, alcune centinaia di anni D.Cristum.

Sarebbero gli odierni Ashkenit o Askenaziti, che poco avevano a che fare con la Palestina e la genetica degli ebrei giudei: avevano solo adottato la religione di Abramo, ma la loro collocazione geografica era completamente in altro luogo.

Dopo il dissolvimento del loro impero, molti si trasferirono in Europa, ove divennero potenti commercianti e banchieri…!

Comunque, tornando a Lisbona, mi risulta che la città, non abbia poi subito altri eventi devastanti; l’Italia ne ha sofferti parecchi in più. Si parla di Lisbona, ma abbiamo visto l’estensione enorme ed anomala di tale evento sismico.

Al tempo, il Portogallo era il più importante snodo commerciale europeo e probabilmente mondiale, con ampi commerci dalle Americhe, all’Africa ed  Asia.

L’isola di Macao,di fronte alla Cina, già nel 1552 divenne colonia portoghese.

Il Brasile venne scoperto dal grande navigatore portoghese Pedro Alvarez Cabral nel 1500; in Africa … Angola, Capo Verde, Guinea Bissau, Mozambico, San Tomè…

Insomma, tanta roba mi pare per il piccolo staterello iberico dei grandi Vasco da Gama e Bartolomeo Diaz, straordinari navigatori ed esploratori.

Al tempo del 1755, venne  chiamata in causa l’ira e la punizione divina, soprattutto per una nazione che probabilmente, come molte altre, non si era comportata molto bene per il rispetto dei diritti umani, con trattamenti brutali e schiavitù varie.

Un certo reset comunque arrivò, forse per il fato o per una concatenazione di cause geologiche e per chi ci crede, per un intervento in alto Loco.

dopo alcuni anni il potere in Europa e nel mondo non fu più lo stesso.

Dopo 265 anni da allora, l’Europa si trova avvinghiata in questa morsa criminale e mortale di una guerra sporca, voluta dai potenti di oggi, che non hanno più come sede principale Lisbona.

Se al tempo, lo schiavismo era  orribile, che ve ne pare della schiavitù odierna, fatta con il lavaggio del cervello e con il terrore del virus cattivo, che sta aumentando a dismisura il livello di povertà e sottomissione?

Guerra con la quale gli psicopatici della Silicon valley  & C e delle intelligenze artificiali e dei vaccini e dei chipp forzati, europei o asiatici o americani che siano, vogliono diminuire e rincretinire la popolazione mondiale, per concentrare denaroe potere sempre più in cima alla piramide.

Ma non provate ancora nausea per queste canaglie al governo, che vorrebbero nuovamente rinchiudervi e farvi fallire, economicamente e moralmen

Ma non provate schifo per uno Stato, che opprime e toglie le libertà essenziali costituzionali, con tutti i partiti allineati? Un popolo di ubbidienti sudditi, che sognano il reddito di cittadinanza per stare a casa a fancazzare!

Ma non siete preoccupati per la sorte dei vostri figli e nipoti, che stanno venendo schiavizzati mentalmente nelle scuole tra maschere, protezioni e studi online se uno starnutisce?

Ma non capite che il virus cattivo ve lo stanno impiantando nel vostro cervello, con il tam tam quotidiano di positivi al corona? Lo capite che questi criminali possono portare avanti questa farsa indecente, ma tragica per i risvolti umani edeconomici, per anni ed anni, se continuate a credere ai quei pezzenti mentali e  medici svenduti, che vanno in Tv e Radio, per raccontarvi stronzate allucinanti e proiezioni mortali per i prossimi mesi?

Visto che la massa non si sveglia, visto che la massa ha perso il senso critico, visto che la massa ha abdicato al semplice ragionamento umano, ci penserà la Natura a sfoltire e redimere, prima che quei banditi malavitosi dei chipp e vaccini lo facciano.

A proposito di malavita: vi ricordate cosa successe negli Usa  al tempo della legge secca, quando non si potevano bere alcolici? Secondo voi le bische clandestine aumentarono?

Non vi viene in mente che, con i provvedimenti dei malavitosi al governo, chi ci guadagnerà saranno i loro compari di merende? Coprifuoco per le normali attività, ma champagne e baldracche nelle bische dorate e protette…

Ma svegliatevi cazzo e mandate a casa questi infami esecutori del piano diabolico mondiale in atto.

Come farlo? Studiate la Costituzione italiana in vigore ed applicatela! Tornando ai positivi corona, il tampone PCR rileva i seguenti ceppi della famiglia dei coronavirus presenti da molti anni:-229E

-NL63

-OC43

-HKU 1

tipici delle influenze stagionali, inoltre;

– MersCoV

– Sars-CoV

– Sars- CoV 2

Pensate poi, che i cosiddetti test falsi positivi, sono % altissime e tirate le vostre conclusioni; e fatelo presto, perché Cielo e Terra, non aspetteranno ancora molto!

Laboratori seri, non svenduti ai terroristi mondiali, stanno analizzando le mascherine usate dai sudditi idiotizzati; centinaia di migliaia di colonie batteriche concentrate, dagli stafilococchi agli streptococchi, che il suddito auto respira, tralasciando le altre porcherie organiche, tipo funghi, virus vari ed esalazioni metaboliche tossiche.

Già parlai anche della CO2, che rientra nei polmoni, creando uno stato di Ipercapnia, con acidosi metabolica.

Si sa benissimo , da decine di anni, che le malattie degenerative, tumori inclusi, prediligono ambienti acidi e con ridotto contenuto di ossigeno, per svilupparsi!

Mi pare superfluo continuare e mi pare superfluo immaginare le molte malattie che si svilupperanno nei prossimi mesi e che saranno tutte catalogate come Covid…

“il Capitano Clarke della Denia, mentre navigava a 36° e 24’ di latitudine nord, tra le nove e le dieci del mattino del 1 novembre 1755, sentì che la nave era scossa e trattenuta, come se si fosse incagliata.

Un altra nave a 48 miglia a est di San Vincente, subì un contraccolpo dal basso cosi violento, che gli uomini che si trovavano sovra coperta, furono lanciati verso l’alto di almeno mezzo metro…

Una grande onda si abbattè sulle coste spagnole e si dice che a Cadice, abbia raggiunto i 18 metri di altezza…”

Charles Lyell, geologo scozzese” (1797-1875)

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Il male Trionfa

Lascia un commento

   globalbanking601_01_small.jpg

 

L’unica cosa necessaria per il trionfo del male è che gli uomini buoni non facciano nulla

(Edmund Burke)

di Alan Adaschik

Nel giugno del 1991, David Rockefeller, fondatore della Commissione Trilaterale, in un discorso a quell’organizzazione disse:

“Siamo grati al Washington Post, al New York Times, al Time Magazine e ad altre grandi pubblicazioni, i cui registi hanno partecipato alle nostre riunioni e hanno rispettato la loro promessa di discrezione per quasi quarant’anni.Sarebbe stato impossibile per noi sviluppare il nostro piano per il mondo se fossimo stati soggetti alle luci intense della pubblicità durante quegli anni.Ma il mondo è ora molto più sofisticato e pronto a marciare verso un governo mondiale.La sovranità sovranazionale di un’élite intellettuale e dei banchieri mondiali è sicuramente preferibile all’autodeterminazione nazionale praticata nei secoli passati”.

Questa citazione è sbalorditiva …

Rockefeller e i suoi compari , si sono presi la responsabilità di creare un governo mondiale popolato da banchieri non eletti, e questo governo governerà le nazioni del mondo, compresi gli Stati Uniti.

 

Il problema con questo è duplice.

  • Nessuno in una di quelle riunioni era autorizzato a rappresentare gli Stati Uniti in tale impresa
  • David Rockefeller non aveva certo l’autorità di subordinare le nostre leggi a quelle di un governo mondiale

 

Pertanto, David Rockefeller stava agendo in contrasto con le leggi di questa nazione e alle spalle di oltre 300 milioni di americani.

Per quanto assurdo sia, ciò che è ancora più assurdo sono i magnati dei media degli Stati Uniti, che hanno assistito a questa parodia, in violazione dei valori di base della loro professione, non sono riusciti a denunciare queste azioni al popolo americano.

È chiaro che David Rockefeller crede che lui e i suoi compari siano qualificati per essere dittatori del mondo. Apparentemente, il signor Rockefeller ha dimenticato che, negli ultimi 100 anni, i banchieri centrali sono stati in prima linea negli eventi mondiali.

L’esame di ciò che è accaduto a causa delle loro decisioni, rivela che il loro governo è stato una tragedia in corso per l’umanità e hanno portato miseria e morte a milioni e milioni di persone.

Per esempio:   

°   Nel 1913, il governo degli Stati Uniti fu rovesciato in concomitanza con l’approvazione del Federal Reserve Act.

Ciò ha messo una cabala di banchieri internazionali a capo del nostro sistema monetario, e questo li ha posizionati per frodare il popolo americano con trilioni di dollari di denaro non acquisito.

Per facilitare questo crimine, i banchieri hanno imposto un’imposta sul reddito al popolo americano, o hanno pensato di averlo fatto. Ma questa imposta sul reddito non è mai stata adeguatamente ratificata dagli Stati ed è stata giudicata incostituzionale dalla nostra Corte Suprema.

Tuttavia, nonostante ciò, i banchieri hanno comunque implementato l’imposta sul reddito.

°   Nel 1917, gli Stati Uniti entrarono nella prima guerra mondiale, perché i banchieri centrali avevano stretto un accordo con l’Inghilterra, per cui avrebbero portato gli Stati Uniti in guerra dalla parte dell’Inghilterra, se gli inglesi avessero aiutato i sionisti a creare una patria per gli ebrei in Palestina dopo la guerra.

Avendo avuto modo di vincere la prima guerra mondiale, l’Inghilterra accettò la proposta sionista, invece di accettare la proposta di pace della Germania del 1916.

Il risultato finale di questo accordo fu che l’America entrò nella prima guerra mondiale e combatté dalla parte sbagliata del conflitto.

Per questo motivo, la guerra continuò per altri due anni, costando la vita a 5,5 milioni di persone in più e sprecando altri 100 miliardi di dollari.

Se l’America non fosse entrata in guerra o fosse entrata in guerra dalla parte della Germania, l’Inghilterra sarebbe stata costretta ad accettare la proposta di pace tedesca, ponendo fine alla guerra senza la perdita di una sola vita americana e portando la pace con onore a tutti gli interessati.

°   Nel 1929, una Grande Depressione attanagliò il mondo.

Quando la Federal Reserve Act è stata approvata 16 anni prima, la ragione principale per l’approvazione di questa legislazione incostituzionale era che la FED aveva promesso che avrebbe smorzato i cicli economici ed eliminato le depressioni.

Secondo Ben Bernanke, ex presidente della FED, la FED ha causato deliberatamente la Grande Depressione, e lo hanno fatto in modo da poter acquistare banche fallite per pochi centesimi sul dollaro.

A seguito della Grande Depressione, le fortune andarono perdute, le vite rovinate e ne seguirono i suicidi, tutto in modo che la FED potesse trarre profitto dalla miseria che avevano deliberatamente causato.  

°   La seconda guerra mondiale iniziò nel 1939.

I semi di questo conflitto furono piantati dalla prima guerra mondiale. Alla fine della prima guerra mondiale, attraverso il rilascio della dichiarazione Balfour, il popolo tedesco venne a conoscenza dell’accordo concluso tra l’Inghilterra e i sionisti, per portare l’America in guerra dalla parte dell’Inghilterra.

Prima della guerra, gli ebrei furono accettati e integrati nella società tedesca, ma la Dichiarazione Balfour cambiò questo, e così fecero i termini umilianti del Trattato di Versailles, che puniva severamente la Germania nonostante il fatto che i tedeschi offrissero le fazioni in guerra, la pace con onore tre anni prima.

Aggiungendo carburante ai fuochi dell’antisemitismo tedesco, in una conferenza mondiale di ebrei tenuta ad Amsterdam nel 1933, gli ebrei del mondo dichiararono guerra alla Germania.

Infine, al fine di creare un ambiente ostile per gli ebrei in Europa, in modo che emigrassero in Israele, i sionisti aiutarono e contribuirono a finanziare l’ascesa al potere di Adolph Hitler.
°   Nel 1948, con l’aiuto dell’Inghilterra, la Nazione di Israele fu fondata in Palestina.

Affinché ciò accadesse, molti palestinesi dovevano essere costretti a trasferirsi dalle terre in cui vivevano i loro antenati per generazioni.

Gli ebrei e i palestinesi hanno vissuto fianco a fianco per secoli prima che fosse istituito lo stato di Israele. Tuttavia, lo stato ebraico significava cittadinanza di seconda classe per i cittadini arabi in Israele.

Questi sviluppi hanno instillato odio per gli ebrei all’interno del popolo arabo e questa animosità ha dato origine ai conflitti arabo-israeliani e alla nostra attuale guerra al terrorismo.

Poiché gli Stati Uniti sono diventati alleati di Israele, il popolo arabo ora ci odia tanto quanto odiano Israele. La storia si è ripetuta.

Per la seconda volta stiamo combattendo dalla parte sbagliata di un conflitto e invece di vincere la pace, abbiamo assicurato che la guerra sarà lo status quo.

Per quanto negativo sia quanto sopra, organizzare questi eventi non è la cosa peggiore che i banchieri centrali abbiano fatto.

La popolazione mondiale ammonta attualmente a 7,6 miliardi di persone.Gli scienziati hanno calcolato che la popolazione sostenibile per un pianeta delle nostre dimensioni è di circa 3 miliardi di persone.Pertanto, il mondo ha 4,6 miliardi di persone in più di quanto sia considerato sicuro dagli scienziati.

Questo stato di cose è allarmante perché la situazione è tale che potrebbe non essere più possibile per l’umanità alterare il destino che la nostra grandezza ci porterà.

100 anni fa, avevamo abbastanza tempo per salvare il nostro pianeta, ma questo non è mai successo.

Non è mai successo perché la leadership necessaria per affrontare questo problema non c’era. I banchieri centrali erano incaricati e la loro unica preoccupazione era fare tutto il possibile per guadagnare di più. A loro importava meno di fare ciò che era necessario per salvare l’umanità. Il loro credo era di più era meglio! Più persone, più consumi, più edifici, più produzione, più calcestruzzo, più sfruttamento delle risorse e più denaro per loro. Oggi, molte persone pensano ancora che le cose appena elencate siano desiderabili.

 

Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità…

I segni del collasso ambientale ci circondano e più di ogni altra cosa accelera questa tragedia a un ritmo sempre crescente.

Il nostro stile di vita è in grave pericolo. Eppure i politici e una manciata di scienziati compromessi stanno ancora ingannando la gente pensando che non ci sia pericolo e che ci sia rimasto molto tempo.

Il presidente Donald Trump è il miglior esempio che abbiamo di questo.

I banchieri centrali, più di qualsiasi altro gruppo di persone sono posizionati dove possono fare la differenza, ma i loro cervelli guidati dall’avidità non sono in grado di cambiare, quindi continuano a guidarci nella direzione sbagliata.

Premi avanti a tutta velocità con crescita e sviluppo!

Sfortunatamente, la scritta è sul muro. Se non inizieremo presto a fare sacrifici, sarà troppo tardi. Il punto di svolta arriverà, se non lo ha già fatto, e il futuro che abbiamo lasciato in eredità ai nostri figli sarà quello del desiderio, della sofferenza e della miseria.

I banchieri centrali sono le uniche persone che dispongono delle risorse e dei mezzi per affrontare questi problemi.

Ci hanno deluso, e ora che siamo nelle ultime ore del tempo “buono e abbondante” sulla terra, sono le persone peggiori da avere mentre affrontiamo un futuro in cui non ci sarà abbastanza per andare in giro.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Templari: i Poveri Soldati di Cristo

Lascia un commento

L’origine dei cavalieri templari e la prima crociata

 

di: JC Zuzierla

Nel 1099, gli eserciti cristiani superarono l’allora Gerusalemme controllata dai musulmani. Dopo il rovesciamento, i cristiani dell’Europa occidentale furono incaricati di viaggiare attraverso territori controllati dai musulmani per raggiungere la Terra Santa.

I cavalieri templari

Durante l’epoca medievale, i Cavalieri Templari furono creati – nell’anno 1118 – da Hugues de Payens, un cavaliere francese e devoto cristiano. Questo esercito religioso iniziò con il nome, i Poveri Soldati di Cristo e il Tempio di Salomone. Lo scopo di questa milizia era proteggere i pellegrini cristiani che visitavano la Terra Santa di Gerusalemme.

I Cavalieri Templari originali consistevano in soli nove uomini, uomini che erano parenti e conoscenti del comandante Hugues de Payens.

Per anni, i Cavalieri hanno affrontato la reazione dei leader religiosi europei fino all’anno 1129, quando la Chiesa cattolica ha ufficialmente appoggiato la milizia. Tuttavia, i Cavalieri non videro una vera crescita fino a 10 anni dopo, quando Papa Innocenzo II diede il suo sostegno, concedendo ai Cavalieri privilegi speciali.

Nel 1139, papa Innocenzo II diede il dato di Knights Omne ottimale, un tipo di decreto pubblico noto come toro papale. Questa bolla papale prometteva che tutti i beni acquisiti dagli eserciti musulmani fossero dati ai Cavalieri di Templare. Ciò conferì al Cavaliere un potere e un privilegio senza precedenti. Questo ordine era esentato dal pagamento delle tasse e permesso di costruire le proprie chiese.

Dopo aver ricevuto la bolla papale, i Cavalieri si fecero più ricchi ed espansi. L’ordine divenne noto come guerrieri coraggiosi, devoti al cristianesimo e ai compagni di fede della religione. La milizia di nove uomini è cresciuta fino a 15.000-20.000 uomini durante il suo picco. L’esercito era enormemente ricco, potente e militarmente riverito

I Cavalieri diventarono i protettori cattolici degli Stati Crociati in Terra Santa, consentendo l’espansione del cristianesimo. Controllarono i castelli e la maggior parte del Mar Mediterraneo, sconfiggendo furiosamente gli eserciti musulmani che cercavano di riprendere il controllo di Gerusalemme.

La prima crociata

Le Crociate erano un gruppo di guerre religiose durante il periodo medievale. Entrambe le parti coinvolte, cristiani e musulmani, consideravano sacro i siti circostanti di Gerusalemme. Nel settimo secolo, questo sacro territorio cadde sotto il controllo islamico.

Sebbene le ragioni per cui la Prima Crociata fu creata siano oggetto di dibattito, si ritiene che quando gli egiziani passarono il controllo di Gerusalemme ai turchi selgiuchidi nel 1071, divenne evidente la necessità di una crociata. Rispetto ai turchi selgiuchidi, gli egiziani erano relativamente passivi nei confronti dei credenti del cristianesimo. I turchi erano un regime molto più spietato con poca tolleranza per i cristiani.

La prima crociata ebbe luogo tra il 1095 e il 1099 d.C., oltre 400 anni dopo che Gerusalemme fu reclamata dai musulmani. Sotto gli ordini di Papa Urbano II, la Prima Crociata fu il primo tentativo ufficiale dei cristiani di rivendicare la Santa Terra di Gerusalemme dal controllo islamico.

I precedenti tentativi di riconquistare la Terra Santa hanno avuto luogo, tuttavia, tutti i tentativi condotti prima che gli ordini di Papa Urbano II siano stati classificati come Crociata del Popolo. Questa crociata fatta per lo più da cittadini francesi non ha avuto alcuna possibilità. La crociata alla fine fu demolita abbastanza facilmente dagli eserciti musulmani.

Il 27 novembre 1095, durante quello che sarebbe diventato noto come il Concilio di Clermont, Papa Urbano II invocò la Prima Crociata nel suo discorso, invocando la gerarchia della chiesa. Il suo discorso, per lo più esagerato, parlava di orribili violenze contro i cristiani e la contaminazione dei monumenti cristiani.

Le parole di Papa Urbano II non sono passate inosservate, poiché molti cristiani hanno preso a cuore le sue parole. Dopo il discorso, coloro che sono disposti a rischiare la vita hanno giurato di diventare un crociato e rivendicare la Terra Santa per il cristianesimo.

Decine di migliaia di crociati, tra cui migliaia di cavalieri, intrapresero un viaggio incredibilmente violento per prendere Gerusalemme. Questi crociati hanno passato anni a combattere con eserciti musulmani nei tentativi di bonificare i territori. Le perdite furono elevate per entrambe le parti di questa guerra santa.

La prima crociata raggiunge la Terra Santa

Non è stato fino all’anno 1099, che i crociati hanno raggiunto Gerusalemme. Dopo essere arrivati, i membri della prima crociata trascorsero diverse settimane a costruire torri per entrare nella città fortificata.

Con il loro numero estremamente ridotto, i soldati cristiani sono entrati a Gerusalemme e hanno iniziato a massacrare la popolazione con la città. Quando gli eventi di estrema violenza erano finiti, il cristianesimo sarebbe diventato l’entità dominante della città sacra. La prima crociata ebbe successo e sarebbe l’unica vera e propria crociata di successo tra le nove che ne conseguirebbe.

La prima crociata e la connessione dei Templari

I Cavalieri Templari si formarono quasi due decenni dopo la fine della prima crociata. Sebbene i due non avessero una connessione immediata, i Cavalieri si formarono a causa del risultato della prima crociata. Ora sotto il controllo cristiano, Gerusalemme e i credenti della religione avrebbero bisogno di protezione. I Cavalieri Templari furono creati per proteggere gli ideali del cristianesimo che furono installati a Gerusalemme dopo la Prima Crociata.

Dopo lo scioglimento dei primi crociati, i pellegrini cristiani necessitavano di protezione contro la vendetta islamica. Senza il successo della bonifica di Gerusalemme, i Cavalieri Templari non si sarebbero formati e ai Crociati sarebbe stato affidato il compito di rovesciare il controllo islamico sulla Terra Santa.

I cavalieri templari si indeboliscono

Alla fine del 12 ° secolo, il potente regime dei Cavalieri Templari cominciò a vacillare. Scoppiarono lotte intestine tra eserciti cristiani, che indebolirono il potere politico e militare del cristianesimo. Queste faide tra i Cavalieri Templari, i Cavalieri Ospitalieri ei Cavalieri Teutonici, hanno devastato la posizione cristiana.

Nel 1187, Gerusalemme fu nuovamente riconquistata dalle forze musulmane. I Templari non riuscirono a proteggere la città per cui i membri della prima crociata avevano dato la vita.

Nel 1229, il cristianesimo riprese il controllo di Gerusalemme sotto la guida dell’imperatore del Sacro Romano Impero Federico II.

I Cavalieri Templari non furono coinvolti nella ricattura che è diventata nota come la Sesta Crociata. Federico adottò un approccio più politico per riconquistare Gerusalemme con pochi spargimenti di sangue tra le due parti della Crociata. Tuttavia, questa volta il controllo cristiano durò solo 15 anni, quando Gerusalemme cadde nuovamente sotto il controllo islamico. Questa volta la dinastia Ayyubide e mercenari di Khwarezmi governarono la Terra Santa.

La caduta dei cavalieri templari

Quando gli eserciti musulmani iniziarono ad espandersi sia in termini di dimensioni che di forza, divennero il gruppo di controllo delle Crociate. L’esercito un tempo potente e temuto dei Cavalieri Templari si indebolì. Nel tardo 12 ° secolo e nei primi secoli del 13° secolo, i Cavalieri Templari furono costretti a trasferirsi più volte.

Alla fine del 13 ° secolo, la città crociata di Acri era l’ultima roccaforte del cristianesimo in Terra Santa. Questa città era un centro per il commercio internazionale, l’unico hub rimasto per le forniture militari per il cristianesimo – estremamente vitale per i Cavalieri Templari e il popolo cristiano.

Nel 1291, le forze egiziane demolirono la città, incluso il castello dei Cavalieri Templari. Non erano riusciti a proteggere il loro ultimo territorio rimanente che circondava la Terra Santa.

I cavalieri avevano perso il sostegno degli europei. Nel 1312, Papa Clemente V fu costretto a sciogliere i Cavalieri Templari dopo aver subito un’intensa pressione da parte del re Filippo. I beni dei Cavalieri furono sequestrati e dispersi presso i Cavalieri Ospitalieri, uno degli eserciti feudali dei Cavalieri Templari durante il dodicesimo secolo.

Alcuni dei Cavalieri furono perseguitati con accuse ingiuste, mentre altri furono giustiziati, incluso l’ultimo Gran Maestro dei Cavalieri Templari, Jacques de Molay. L’ex esercito e protettore del cristianesimo, un tempo eminente, era caduto in modo piuttosto spettacolare in un tempo relativamente breve.

Primi passi dai Cavalieri Templari e dalla Prima Crociata

Durante il periodo medievale, le guerre sante hanno afflitto l’Europa e il Medio Oriente. Il controllo della città sacra di Gerusalemme è stato il fattore chiave per migliaia di vittime e devastanti distruzioni durante le Crociate. Queste guerre di religione tra cristianesimo e islam hanno combattuto per secoli.

La prima crociata fu l’impresa più impressionante del cristianesimo durante l’era medievale. Ha permesso alla religione di prosperare e ai gruppi di regimi cristiani come i Cavalieri Templari di emergere.

La lotta tra gli eserciti fu l’inizio della fine per il breve controllo del Cristianesimo sui territori sacri. Con l’espansione degli eserciti musulmani, il cristianesimo si indebolì e cadde. I successi della prima crociata furono annullati in poco più di un secolo, poiché i cavalieri templari non riuscirono a proteggere il cristianesimo.

Immagine in primo piano di Pixabay tramite Pexels

Fonte: https://www.ancient-code.com/

®wld

Quella che chiamiamo “civiltà moderna” è solo un mucchio di falsi

Lascia un commento

Ripensare la storia dell’umanità

Negli ultimi anni ho visto molte ore di video che hanno a che fare con l’Ur-alt, civiltà globale che esisteva su questo pianeta molte migliaia di anni fa. Durante la mia vita ho visitato anche molti siti antichi in Europa, Nord America, America Centrale, Sud America, Turchia ed Egitto, oltre ad aver letto molto ampiamente per molti anni e parlato con altri che hanno conoscenza di antiche civiltà. La somma di tutte le mie esplorazioni letterarie, Internet e personali e le conversazioni è la comprensione del fatto che siamo stati massicciamente mentiti a scuola e all’università. Non conosciamo la vera storia dell’umanità o della Terra. Tutto è stato sistematicamente celato a noi. Fa parte di una cospirazione globale, globale e plurimillenaria per nascondere il nostro passato da noi.

Tuttavia, grazie al lavoro dedicato e al coraggio di ricercatori indipendenti, parte del nostro passato sta cominciando a essere meglio compreso, o almeno messo in discussione e indagato.

Posso consigliare in particolare i seguenti canali YouTube. Guarda tutti i video che queste persone hanno pubblicato su Internet (ti ci vorrà un po ‘!), E vedrai presto che l’antichità del nostro soggiorno su questo pianeta torna indietro, ed è molto diversa da come ci è stato detto.

Brien Foerster
https://www.youtube.com/user/brienfoerster

Sylvie Ivanova
https://www.youtube.com/user/everhungriescatgang

Vlad9vt
https://www.youtube.com/user/vlad9vt

Raccomando anche i libri dei seguenti autori, disponibili sui loro siti web:

Graham Hancock
http://grahamhancock.com/

Michele Cremo

http://mcremo.com/

Basti dire che ora sono convinto che l’umanità sia stata su questo pianeta e su altri pianeti in questo sistema solare e su altri pianeti in questo settore della galassia, non per migliaia di anni, ma per milioni di anni letteralmente, e che la civiltà moderna che pensiamo sia così avanzata è, in realtà, la più grande spazzatura del cervello e la mente fottuta di tutti i tempi.

Quindi hai un cellulare? Meraviglioso! Puoi chiamare altri schiavi controllati dalla mente e avere conversazioni deliziosamente superficiali su tutti i problemi approvati dal controllo mentale del giorno: sport professionistici, economia controllata artificialmente, intrattenimento popolare, un’ampia varietà di argomenti di notizie false, gli ultimi scherzi di qualsiasi criminale la mafia si definisce un “governo” nella tua parte del mondo, e molto altro ancora! Tutto per il prezzo incredibilmente basso di $ 49,95 al mese. \sarcasmo\

Ma questo è niente

Guarda tutti i video che i ricercatori sopra hanno diffuso su Internet, leggi i libri di Michael Cremo e Graham Hancock e anche tu realizzerai che quella che chiamiamo “civiltà moderna” è solo un mucchio di falsi, chimici, plastificati, falsificato, controllato dalla mente, spillato insieme spazzatura e sciocchezze.

Vald9vt è uno dei miei canali YouTube preferiti.

Proprio oggi stavo guardando un altro dei suoi video sui morsetti metallici che si trovano in molti siti megalitici in tutto il mondo, spesso collegando blocchi di pietra multi-ton.

Non ho ancora visto nessuno offrire una spiegazione convincente per i morsetti metallici. Non possono essere strutturali, perché la dimensione delle pinze è assolutamente sminuita dai massicci blocchi di pietra in così tanti casi.

Sospetto che siano una parte funzionale di un’architettura energetica; che i morsetti metallici sono lì per il collegamento elettrico tra blocchi specifici per completare i circuiti energetici. Nell’antichità remota c’era una tecnologia diversa che oggi non è ben compresa.

La dimensione, la forma precisa e la disposizione geometrica dei blocchi erano tutti fattori nel funzionamento dei monumenti. Queste strutture funzionavano come macchine; hanno fatto un lavoro che non comprendiamo oggi. Non era tutto solo decorativo.

Non ho dubbi sul fatto che molti dei monumenti più antichi in Egitto, e in altre parti del mondo, fossero parti integranti di enormi macchinari per la copertura del paesaggio o circuiti energetici, che si estendevano per miglia e miglia; una tecnologia megalitica che impiegava energia in un modo molto diverso rispetto alla “civiltà” globale dei cosiddetti tempi “moderni”, e che era molto rispettosa dell’ambiente, per l’avvio.

Tutto è stato distrutto e messo fuori uso migliaia di anni fa, in modo che le mentalità cadute e degradate dietro l’ordine (dis) del mondo attuale potessero giungere al potere e stabilire il loro dominio spietato, mente, corpo e anima. sulla Terra e i suoi abitanti.

Siamo stati lasciati con leggende in tutto il mondo di una precedente Età dell’Oro di alta civiltà che fu improvvisamente distrutta catastroficamente. Le prove di quel triste cataclisma sono in tutto il mondo. La mia stessa ricerca suggerisce che il cataclisma aveva cause artificiali estese al mondo. Tantissime battaglie si sono svolte in questo sistema solare molto tempo fa, la civiltà e il pianeta hanno distrutto la guerra. La cosiddetta “civiltà” che vediamo intorno a noi oggi è solo la più pallida delle deboli, deboli, finte imitazioni, rispetto al glorioso splendore di un lontano passato.

Questa è la ragione per l’embargo soffocante, storico e archeologico della verità da parte dei poteri completamente corrotti di oggi. Vogliono mantenere la loro schiavitù umana completamente soppressa, oppressa, ignorante, trattabile e servilmente docile.

È tutto molto deludente, che altro posso dire?

Fonte: https://eventhorizonchronicle.blogspot.com/

Cancellare la storia, la diplomazia, la verità e la vita sulla terra

15.10.2018

Stati Uniti

Paul Craig Roberts

Uno dei motivi per cui i Paesi falliscono è che la memoria collettiva viene continuamente distrutta mentre le generazioni più vecchie passano e vengono sostituite da nuove che sono disconnesse da ciò che è venuto prima.

Inizialmente, la disconnessione è stata gestita dalla Storia e dalle discussioni al tavolo di famiglia. Per esempio, quando ero un bambino c’erano ancora nonni i cui padri avevano combattuto per la Confederazione. Non avevano schiavi e non possedevano piantagioni. Hanno combattuto perché la loro terra era stata invasa dagli eserciti di Lincoln. Oggi, se le famiglie del Sud conoscessero ancora i fatti, proteggerebbero i loro figli non dicendoglieli. Potete immaginare cosa succederebbe in una scuola pubblica ad un bambino che prendesse questa posizione?

Frustrato dall’incapacità dell’esercito dell’Unione di sconfiggere l’esercito della Virginia del Nord guidato dal graduato a West Point, Robert E. Lee, Lincoln ricorse ai criminali di guerra. I generali Sherman e Sherridan, che operavano sotto il generale Grant, furono i primi criminali di guerra moderni a condurre una guerra contro donne e bambini civili, le loro case e i loro approvvigionamenti di cibo. Lincoln era così fuori passo con la morale comune che dovette arrestare e detenere 300 redattori di giornali del Nord ed esiliare un membro del Congresso degli Stati Uniti per poter condurre la sua Guerra per l’Impero.

Oggi questa storia è in gran parte cancellata. Gli storici di corte seppellirono la verità con la favola che Lincoln andò in guerra per liberare gli schiavi. Questa sciocchezza ignorante è oggi la storia ufficiale della “guerra civile”, che certamente non è stata una guerra civile.

Una guerra civile è quando due parti combattono per il controllo del governo. La Confederazione era un nuovo Paese composto da quegli Stati che si erano separati. Sicuramente, i soldati confederati non combattevano per il controllo del governo a Washington più di quanto non stessero combattendo per proteggere gli investimenti dei proprietari delle piantagioni.

La memoria è persa quando i fatti storici sono gettati nel buco della memoria.

Quindi, cosa c’entra questo con la lezione di oggi? Molto più della Storia può essere cancellato dal passare del tempo. La cultura può essere cancellata. La moralità può essere cancellata. Il buon senso può scomparire con la diplomazia che dipende da esso.

Quella generazione più giovane che esprimeva minacce gridandole tutto intorno ai memoriali di guerra confederati e ai nomi delle strade confederate – Atlanta ha appena abbattuto la storica Confederate Avenue e l’ha sostituita con United Avenue – a maschi bianchi che, se eterosessuali, vengono ridefiniti dalla Politica Identitaria come stupratori, razzisti e misogini, ad illustri scienziati che affermano che, in realtà, vi sono differenze innate tra il maschio e la femmina, e così via – [Quella generazione più giovane dicevo] potrebbe pensare che sia naturale per gli alti funzionari del governo degli Stati Uniti dare vita ad un flusso senza fine di minacce di guerra a Russia, Cina, Iran e Venezuela.

Una persona della mia generazione sa che tali minacce non hanno precedenti, non solo per il governo degli Stati Uniti ma anche nella Storia del mondo. La folle ambasciatrice del presidente Trump presso la NATO, Kay Bailey Hutchison, ha minacciato di “spazzare via i missili russi”. La pazza ambasciatrice del presidente Trump all’ONU Nikki Hailey lancia minacce senza fine con la stessa rapidità con cui si rivolge agli alleati americani e contro i potenti Paesi che designa come nemici. Il folle consigliere per la sicurezza nazionale di Trump, John Bolton, rivaleggia con l’insana Haley con le sue minacce ad ampio raggio. Il Segretario di Stato Pompeo sputa le sue minacce con il meglio delle altre. Così fanno gli insani New York Times e Washington Post. Persino un umile Sottosegretario agli Interni si assume la prerogativa di dire alla Russia che gli Stati Uniti bloccheranno le navi della sua marina.

Quali pensate sarebbero le conseguenze se russi, cinesi ed iraniani prendessero sul serio queste minacce? Le guerre mondiali sono iniziate per molto meno. Eppure non c’è nessuna protesta contro questi squilibrati funzionari del governo USA che stanno facendo tutto il possibile per convincere la Russia e la Cina che sono senza dubbio i peggiori nemici dell’America. Se fossi in Russia o in Cina, come risponderesti a questo?

Il professor Stephen Cohen, che, come me, ricorda quando il governo degli Stati Uniti aveva una tradizione diplomatica, è turbato quanto me che la decisione di Washington di cancellare via la diplomazia dalla memoria e sostituirla con minacce di guerra ci faccia uccidere tutti.

Più estremismi e crisi della guerra fredda

Oscurate dalle udienze di conferma di Kavanaugh, le relazioni tra Russia e Stati Uniti diventano sempre più pericolose.

Di Stephen F. Cohen [1] – 3 ottobre 2018

Sottolineando il crescente estremismo da Guerra Fredda a Washington e le crisi guerresche nelle relazioni USA-Russia altrove, Cohen commenta i seguenti esempi.

Il Russiagate, anche se nessuna delle sue principali accuse è stata dimostrata, è ora una parte centrale della nuova Guerra Fredda, limitando severamente la capacità del presidente Trump di condurre trattative per la crisi con Mosca e denigrando ulteriormente il presidente russo Putin per aver ordinato “un attacco all’America” durante le elezioni presidenziali del 2016. Il New York Times e il Washington Post hanno guidato i promotori della narrativa Russiagate, anche se molti dei suoi elementi fondamentali sono stati seriamente messi in discussione, persino screditati.

Ciononostante, entrambi i giornali hanno recentemente dedicato migliaia di parole a raccontare la stessa narrativa, rispettivamente il 20 e il 23 settembre, insieme ai suoi ovvi errori. Ad esempio, Paul Manafort, durante il periodo cruciale in cui stava consigliando il presidente ucraino Viktor Yanukovych, non era “filo-russo” ma pro-Unione europea. E contrariamente alle insinuazioni, il generale Michael Flynn non ha fatto nulla di sbagliato o senza precedenti nell’avere conversazioni con un rappresentante del Cremlino a nome del presidente eletto Trump. Molti altri presidenti eletti avevano incaricato i principali assistenti di fare lo stesso. Le epiche retoriche della narrativa del Russiagate di entrambi i giornali, in modo straordinario, erano piene di errori simili e accuse non provate. (Tuttavia, un importante storico, benché apparentemente poco informato sia sui documenti del Russiagate che sulla leadership del Cremlino, ha caratterizzato il dossier Steele anti-Trump, ampiamente screditato – la fonte di molte accuse di questo tipo – come “sempre più plausibile”.)

Sorprendentemente, né il Times né il Post attribuiscono credibilità all’enunciazione enfatica fatta almeno una settimana prima da Bob Woodward – normalmente considerato il più autorevole cronista dei segreti politici di Washington – che dopo due anni di ricerche non aveva trovato “prova alcuna di collusione” tra Trump e la Russia.

Per il Times, il Post ed altri media mainstream, il Russiagate è diventato, a quanto pare, una sorta di giornalismo di culto che nessuna contro-prova o analisi può forzare e quindi è di per sé un fattore importante per la nuova e più pericolosa Guerra Fredda. Ancor peggio, ciò che è iniziato quasi due anni fa come contestazioni per “l’ingerenza” russa nella campagna presidenziale degli Stati Uniti, sono diventate ora per The New Yorker e altre pubblicazioni un’accusa che il Cremlino ha effettivamente messo Trump alla Casa Bianca. Di questa accusa sconsiderata, con il suo disprezzo intrinseco per il buon senso degli elettori americani, non ci sono prove convincenti, né alcun precedente nella Storia americana.

Nel frattempo, funzionari americani attuali e passati stanno facendo minacce senza precedenti contro Mosca. L’ambasciatrice alla NATO Kay Bailey Hutchinson ha minacciato di “spazzare via” qualsiasi missile russo che ritenesse violare il trattato sulle armi [intermedie] del 1987, un passo che metterebbe a rischio di guerra nucleare. Il Segretario agli Interni ha minacciato un “blocco navale” della Russia. In uno sfogo russofobo senza precedenti e poco diplomatico, l’ambasciatore alle Nazioni Unite Nikki Haley ha dichiarato che “mentire, imbrogliare e comportarsi scorrettamente” sono una “norma della cultura russa”.

Potrebbero essere dichiarazioni stravaganti di personaggi politici nominati e non monitorati, anche se inevitabilmente sollevano la domanda: chi sta facendo politica russa a Washington, il presidente Trump con la sua dichiarata politica di “cooperare con la Russia” o qualcun altro?

Ma come spiegare, oltre all’estremismo sfrenato, le dichiarazioni di un ex ambasciatore statunitense a Mosca e professore di lunga data della politica russa, che sembra essere la principale autorità dei media mainstream sulla Russia? Secondo lui, la Russia oggi è “uno Stato canaglia”, le sue politiche “azioni criminali” e la “peggior minaccia del mondo”. Deve essere contrastata da “sanzioni preventive che dovrebbero entrare in vigore automaticamente” –di fatto “ogni giorno” se ritenuto necessario. [Queste sono le parole di Michael McFaul, che ha riscontri alla Stanford University, diventata una casa accogliente per i guerrafondai.]

Considerando le sanzioni “paralizzanti” ora preparate da un gruppo bipartisan di senatori statunitensi – la loro vera ragione e scopo apparentemente sconosciuti perfino a loro – questo sarebbe niente di meno che una dichiarazione di guerra contro la Russia; guerra economica, ma pur sempre guerra.

Molti altri nuovi fronti della Guerra Fredda sono anche pieni di guerra calda, ma oggi nessuno più della Siria.

Un altro promemoria si è verificato il 17 settembre, quando la Siria ha abbattuto accidentalmente un aereo di sorveglianza russo alleato, uccidendo tutti e 15 i membri dell’equipaggio. La causa, come è noto, è stata il sotterfugio degli F-15 israeliani forniti da Washington che hanno utilizzato l’immagine radar più grande dell’aereo russo per nascondere il loro attacco illegale alla Siria. La reazione a Mosca è stata altamente indicativa, potenzialmente minacciosa.

All’inizio, Putin, che aveva sviluppato buoni rapporti con la leadership politica di Israele, ha detto che l’accaduto è stato un incidente, un esempio di nebbia di guerra. Il suo stesso Ministero della Difesa, tuttavia, ha protestato a gran voce, incolpando Israele. Putin si è rapidamente ritirato, adottando una posizione molto più intransigente ed alla fine ha promesso di inviare l’efficace sistema di difesa terra-aria S-300 della Siria, un premio che sia la Siria che l’Iran hanno richiesto invano per anni. [In realtà, la Russia ha ora fornito l’S-300 sia l’Iran che la Siria.]

In secondo luogo, se gli S-300 sono installati in Siria (saranno gestiti da russi, non da siriani), Putin può in effetti imporre una “no-fly zone” su quel Paese, che è stato lacerato dalla guerra, in parte dovuta alla presenza di diverse grandi potenze straniere. (La Russia e l’Iran vi sono legalmente, gli Stati Uniti e Israele non lo sono.) Se così fosse, sarà una nuova “linea rossa” che Washington e Tel Aviv devono decidere se attraversare o meno. Considerando le manie a Washington, è difficile essere sicuri che prevarrà la saggezza. [In realtà, è probabile che Putin cambierà la responsabilità di usare il sistema di difesa aerea in Siria.]

Tutto questo si è svolto all’incirca nel terzo anniversario dell’intervento militare della Russia in Siria, nel settembre 2015. A quel tempo, i sapientoni di Washington denunciavano l’ ”avventura” di Putin ed erano sicuri che “sarebbe fallita”. Tre anni dopo, il “Cremlino di Putin” ha distrutto la morsa viziosa dello Stato Islamico su vaste zone della Siria, ma non ha ripristinato il controllo del Presidente Assad su gran parte del Paese, ed è diventato l’arbitro ultimo del futuro della Siria. Il presidente Trump farebbe meglio ad aderire al processo di pace di Mosca, anche se è improbabile che il partito del Russiagate a Washington, per lo più Democratico, gli consenta di farlo. (Per prospettiva, ricordate che, nel 2016, il candidato alla presidenza Hillary Clinton ha promesso di imporre una no-fly zone degli Stati Uniti sulla Siria per sfidare la Russia.)

C’è anche questo. Mentre l’ordine mondiale liberale guidato dagli Stati Uniti si disintegra, non solo in Siria, sta emergendo una nuova alleanza tra Russia, Cina, Iran e forse anche la Turchia, membro della NATO. Sarà una vera “minaccia” solo se Washington la renderà tale, come ha fatto con la Russia negli ultimi anni.

Infine, la guerra per procura USA-Russia in Ucraina ha recentemente acquisito una nuova dimensione. Oltre alla guerra civile nel Donbass, Mosca e Kiev hanno iniziato a sfidarsi a vicenda nel Mar d’Azov, vicino alla vitale città portuale ucraina di Mariupol. Trump è sotto pressione per rifornire Kiev di armi navali e di altro tipo per intraprendere questa guerra in evoluzione, ancora un’altra potenziale matassa ingarbugliata. Anche qui il presidente Trump avrebbe fatto meglio a mettere il peso della sua amministrazione dietro gli accordi di Minsk, a lungo bloccati. Anche qui, questa sembrava essere la sua intenzione originale, ma ha dimostrato di avere un altro approccio, sembra ora, ostacolato dal Russiagate

[1] Stephen F. Cohen, professore emerito di studi e politica russi alla New York University ed alla Princeton University e John Batchelor continuano le loro discussioni sulla nuova guerra fredda USA-Russia. (Le puntate precedenti, ora al loro quinto anno, sono su TheNation.com.)

************** 

Articolo originale di Paul Craig Roberts:

https://www.paulcraigroberts.org/2018/10/09/erasing-history-diplomacy-truth-and-life-on-earth/

Traduzione di Costantino CeoldoPravda freelance

Fonte: https://www.geopolitica.ru/it/

#METOOGAZA, e TIBET*.

Conversando con Noam Chomsky il 2 ottobre su temi del tutto personali ho appreso dell’esistenza dell’appello #MeTooGaza, un appello che seguì l’ennesima e risaputa strage in stile Gestapo ad opera della Israeli Defence Force su civili Palestinesi disarmati il 30 maggio scorso. Noam Chomsky, come Ilan Pappe, come Norman Finkelstein, come Abby Martin, come altri anonimi cittadini del mondo come me, si sono uniti a questo appello che deve durare finché l’assedio israeliano di Gaza sarà terminato, quindi è sempre attualissimo.

Purtroppo trattandosi di crimini contro l’umanità da parte d’Israele, i numeri degli aderenti sono una minuscola frazione rispetto alle Magliette Rosse o ai Padani o ai Piddini o ai Fattoquotidiani. Non ci trovate certo Fusaro o Becchi o Cruciani o i superSionisti Lerner e Travaglio, perché mettere la propria faccia per i Palestinesi non fa figo, né fa like su Facebook, è devastante per la carriera (ehm, ne so qualcosa eh?). Ma fatelo sto video di 30 secondi. Per uploadarlo è facile, le istruzioni sono qui: https://www.metoogaza.com/

Grazie. Paolo Barnard

*Nel titolo, dopo Gaza, ho scritto Tibet, solo perché l’imperativo morale mi obbliga a citare l’unica altra Apartheid in tutto il Pianeta che ancora sopravvive assieme a quella Palestinese. Pechino ha compiuto genocidio sui tibetani nell’indifferenza totale di tutti noi. Purtroppo mentre per la Palestina ancora esiste una frattaglia di speranza che i nostri governi agiscano per porre fine a quell’abominio, per il Tibet e la sua cultura non esiste più nessuna speranza, e va detto: una grossa mano in questo senso l’hanno data la coppia di buffoni Richard Gere e il Dalai Lama.

Fonte: https://paolobarnard.info/

®wld

Older Entries