Home

Renegade – La simulazione della realtà

Lascia un commento

Renegade – La storia della vita di David Icke

da Resistere!! dal sito BitChute

‘Renegade’, con David Icke, The ‘Mad Man’, che è stato dimostrato ancora e ancora e ancora David Icke ha avvertito per quasi 30 anni di un imminente stato orwelliano globale in cui pochissimi avrebbero schiavizzato l’umanità attraverso il controllo di finanza, governo, media e una Gestapo di polizia militare che supervisiona la sorveglianza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, di una popolazione dotata di microchip.

Ha detto che la realtà “fisica” è un’illusione e ciò che pensiamo sia il “mondo” è una simulazione olografica o “Matrix” creata da una forza non umana per intrappolare la percezione umana nella continua servitù.

Lo chiamavano “pazzo”, “folle”, “pazzo”, ed è stato sottoposto a decenni di scherno, licenziamento e abusi.

Oh, ma come cambiano le cose.

Oggi i suoi libri vengono letti in tutto il mondo e i suoi discorsi sono seguiti da migliaia di persone in ogni continente.

Come mai…?

Perché ciò che è stato così deriso per aver detto ora sta accadendo negli eventi mondiali e persino gli scienziati tradizionali stanno concludendo che la realtà è davvero una simulazione.

Quasi ogni giorno qualcosa che David Icke ha detto molto tempo fa è supportato da avvenimenti e prove.

Come disse il Mahatma Gandhi:

“Prima ti ignorano, poi ridono di te, poi ti combattono, poi vinci.”

Il momento di David Icke è arrivato…

https://www.bibliotecapleyades.net/biggestsecret/esp_icke150.htm

Correlato: Il totale disprezzo ma con il sorriso sul viso

®wld

Continua a fare quello che ti viene detto, stupida pecorella

Lascia un commento

Sorveglianza di massa, vaccinazioni obbligatorie

e certificazione COVID-19 (tramite certificati digitali peril vaccino)

sono la fase successiva dell’Operazione Coronavirus.

Credito d’immagine: Ben Garrison

I Certificati digitali del Vaccino / dopo il blocco continuo. Piani per il Mondo post Coronavirus

 

di Makia Freeman 02 Aprile 2020 dal Sito Web TheFreedomArticles 

 

 

DIAMO UN’OCCHIATA… 

 

LA STORIA: 

  • Stanno emergendo piani distopici per un mondo post-coronavirus, tra cui la sorveglianza di massa, un sistema di certificazione COVID-19 e la vaccinazione obbligatoria. 

LE IMPLICAZIONI:

Certificati per i vaccini digitali

I certificati per i vaccini digitali sono il prossimo passo nella contraffatta operazione di coronavirus, che alcune persone hanno indicato come

  • scamdemic 
  • plandemic
  • plannedemic..
.

In un recente AMA Reddit (Ask Me Anything) e in una recente intervista video, il frontman di NWO (New World Order), Bill Gates, espone il piano per la prossima fase di questa ingegnerizzata crisi del coronavirus: certificati digitali per il vaccino.

 

Nel Reddit AMA il 18 marzo 2020, Gates ha detto che,

 

“alla fine avremo alcuni certificati digitali per dimostrare chi è guarito o è stato testato di recente o quando abbiamo chi è stato vaccinato.”

 

In questo video-intervista pubblicato 30 marzo 2020, Gates ha detto

 

“alla fine quello che dovremo avere sono i certificati di chi è una persona guarita, che è una persona vaccinata, perché non vogliamo che le persone si muovano in tutto il mondo… [senza il loro certificato]”.

 

Bill Gates (che in realtà non conosceva Jeffrey Epstein, onesto) è stato la persona chiave che ha creato questa crisi in molti modi, ad esempio attraverso le sue ripetute previsioni di una pandemia che avrebbe ucciso 30 milioni al suo scoppio, il suo Evento 201 Simulazione (che è appena avvenuta per pianificare un focolaio di coronavirus) e la sua incessante spinta per le vaccinazioni, inclusa la sua ammissione pubblica più di una volta che i vaccini contribuiscono al controllo della popolazione o allo spopolamento.   

L’ambiguo Fauci

 

Prima di arrivare a Gates e alle sue agende indiscutibili sulla libertà, date un’occhiata a ciò che il Dr. Anthony Fauci (direttore del NIAID dal 1984) sta dicendo ora.

 

Tra l’altro, questo è lo stesso Fauci che racconta pubblicamente a tutti di avere paura del coronavirus, ma ammette nel frattempo nei suoi scritti su riviste mediche (questo è dal New England Journal of Medicine il 26 marzo 2020, intitolato Covid-19 – Navigating the Uncharted):

 

“Ciò suggerisce che le conseguenze cliniche generali di Covid-19 potrebbero in definitiva essere più simili a quelle di una grave influenza stagionale (che ha un tasso di mortalità del caso di circa lo 0,1%) o di un’influenza pandemica (simile a quelle del 1957 e del 1968),piuttosto che una malattia simile alla SARS o alla MERS, che hanno avuto tassi di mortalità rispettivamente tra il 9, 10% e il 36%.”

 

L’hai preso? COVID-19 è proprio come l’ordinaria, normale influenza stagionale!

 

Fauci ha appena detto in una conferenza stampa alla Casa Bianca che il blocco continuerà fino a quando la curva “non scenderà sostanzialmente con nessun nuovo caso” e “nessuna morte” per un certo periodo.

 

Dopo questo ha dichiarato,

 

“ha senso rallentare il distanziamento sociale”,

…ma l’implicazione è che fino ad allora dobbiamo mantenere questa routine esagerata di distanziamento sociale OCD.

 

Le autorità non stanno ancora abbandonando il loro “programma di contenimento”. Ha anche gettato un po’ più di paura per buona misura, dicendo che:

 

“la soluzione definitiva a un virus che potrebbe continuare a tornare è un vaccino” solo per seminare il dubbio nella mente del pubblico sul MAI rilassarsi di nuovo. Ha anche prevedibilmente parlato della necessità di rintracciare le persone infette (leggi: maggiori poteri di sorveglianza).

 

Traduciamo tutto questo:

 

continua ad avere paura, continua a fidarti del Governo, continua a darci più poteri per l’emergenza e continua a fare quello che ti viene detto, stupida pecorella!

 

Nel frattempo, i ricercatori di Harvard sono saltati a bordo del treno NWO proponendo Lockdown a intervalli e “Sorveglianza diffusa” degli Americani e – per mostrarvi come è diventata orwelliana questa operazione Coronavirus – il CDC ha fatto sì che l’American College of Obstetricians and Gynecology a raccomandare spudoratamente alle madri ad essere separate dai loro bambini alla nascita per “fermare la diffusione del virus”.

Queste persone sono seriamente pazze e psicopatiche.   

I 2 piani post-coronavirus

 

Nell’articolo principale Due nuove mappe tracciano possibili percorsi per porre fine ai blocchi del coronavirus, l’autore rivela 2 piani proposti da un amministratore universitario (Ezekiel Emanuel) e un ex capo della FDA (Scott Gottlieb) per terminare i blocchi e tornare alla normalità (leggi ‘la nuova normalità‘).

 

Opportunamente, i piani includono raccomandazioni per la sorveglianza di massa e la vaccinazione obbligatoria.

 

Sayer Ji di GreenMedInfo riporta:

 

“L’opinione di Emanuel su come “bloccare il virus “è:

“Un rifugio o una quarantena a livello nazionale dovrebbe aver luogo per le successive 8-10 settimane… tutti, tranne i lavoratori essenziali, dovrebbero rimanere a l chiuso fino all’incirca il 1° giugno.”

 

Nei suoi suggerimenti include i seguenti rimedi, basati sulla sorveglianza dell’intera popolazione e su una grave violazione della privacy: 

  • “Il dipartimento sanitario statale e locale deve quindi schierare migliaia di team per tracciare i contatti di tutti i nuovi casi Covid-19 utilizzando i dati del cellulare, i dati dei social media e i dati dei test del termometro e simili.  
  • Dobbiamo anche chiedere alle persone infette di rendere noti i propri contatti. Sarebbe più semplice revocare la quarantena nazionale se isolassimo nuovi casi, trovassimo e testassimo tutti i loro contatti e isolassimo qualcuno di loro che potrebbe essere infetto “. 
  • “Creare un sistema di certificazione Covid-19. Gli Stati dovrebbero usare esami del sangue per certificare le persone che hanno avuto Covid-19, quelli che sono immuni e non sono più contagiosi.
  • Queste persone potrebbero quindi lavorare in ospedali o altre aree in cui essere senza rischi sarebbe un vantaggio “.

Il secondo piano di 20 pagine  è stato ideato da Scott Gottlieb, ex commissario della FDA, e siede attivamente nel Consiglio di Amministrazione di Pfizer… [il piano di Gottleib] suggerisce anche di utilizzare una sorveglianza altamente invasiva per la popolazione tramite la funzionalità GPS di telefoni cellulari… [ed esso] chiede anche lo sviluppo di un programma di vaccinazione di massa in previsione della disponibilità di un vaccino COVID-19 “.

 

Questa idea di un sistema di certificazione COVID-19 fa parte del piano per inaugurare più tirannia e si lega alla nuova guerra:

 

 

Certificati per i vaccini digitali – Forzare i vaccini limitando il diritto al viaggio e al commercio

 

Ciò su cui io e molte altre persone abbiamo informato per anni sta per diventare una realtà a meno che la gente non si svegli… velocemente.

 

I controllori NWO sanno che non possono semplicemente saltar fuori e costringere alla vaccinazione tutti senza molti rifiuti. Per fortuna, le persone sono cresciute rapidamente nella consapevolezza delle orribili preparazioni chimiche che sono i vaccini.

 

Big Pharma e altri funzionari governativi si lamentano da parecchi anni circa l’ascesa di informazioni anti-vax, che ha gravemente intaccato la propaganda pro-vax.

 

Quindi, hanno fatto ricorso a più astuzia e a mettere più paura

 

Con così tante persone in preda al panico per la minaccia del coronavirus, le persone avranno maggiori probabilità di procurarsi i vaccini e di esercitare pressioni e vergogna su coloro che li circondano che essere vaccinati per la sicurezza pubblica”.

 

Questi ingegneri sociali hanno quindi,

 

creato un ambiente con più conformie e con meno resistenza

 

Tuttavia, è dubbio che anche in questa atmosfera di paura saranno in grado di venire apertamente e forzare la vaccinazione nei paesi occidentali con una tradizione di diritti e libertà individuali.

 

Invece, il loro piano è di ottenere un effetto di vaccinazione forzata di fatto rendendo difficile o quasi impossibile il funzionamento nella società moderna senza il vaccino, limitando il diritto di viaggiare e commerciare senza di esso.

 

È lo stesso modo in cui introducono altri programmi governativi:

 

all’inizio dicono che è volontario, ma vi attaccano tutte queste condizioni, e poi una volta che la resistenza è sufficientemente indebolita, la rendono obbligatoria.

 

Tutto ciò accade in un contesto di costante erosione della salute e della sovranità medica delle persone, con l’eliminazione delle licenze filosofiche, religiose e mediche ai vaccini.   

L’elemento distopico aggiunto – Chip integrati come certificati digitali di vaccino

 

Tutto ciò sarebbe distopico e abbastanza orribile se non fosse per il livello aggiunto dell’agenda di microchip umana.

 

Gates ha detto che vuole i certificati di vaccino, e anche se potrebbe esserci un piano per i certificati (“i tuoi documenti, per favore…”), Gates ha chiarito che intendeva i certificati di vaccino digitali.

 

Ciò è in linea con la sua esplicita agenda ID2020 che afferma di voler fornire a tutti con benevolenza un’identità digitale, ma che è in realtà una copertura per l’inserimento di nanochip in tutti.

 

Se lo permettessimo, saremmo entrati in una tirannia transumanista in piena regola, avremmo sacrificato la nostra sovranità corporea e saremo diventati punti nodali sulla Smart Grid IoT, per il capriccio dei controller NWO che saranno in grado di fare ogni sorta di cose per influenzarci e controllarci a distanza tramite la trasmissione di frequenze dei chip incorporati in noi.

 

Una volta che concediamo allo Stato il diritto di iniettare forzatamente le cose nel nostro corpo contro la nostra volontà, sarà, in breve, un gioco finito.   

Pensieri finali

Nel Washington Post, Gates chiede un maggiore controllo governativo:

  • una chiusura nazionale
  • più test 
  • più vaccini…

Più persone sottoposte a test significano più persone monitorate e mirate per la vaccinazione.

 

È davvero spaventoso quanto velocemente le cose si muovano.

Questa è una corsa contro il tempo per vedere quante persone possono svegliarsi all’ordine del giorno per renderle schiave.

 

Video   

 

Henry Kissinger e Bill Gates chiedono la Vaccinazione di Massa e la Governance Globale

 

di Spiro Skouras 

06 aprile 2020

dal sito Web di YouTube 

 

Siamo nel mezzo della peggiore pandemia di salute globale della nostra vita secondo 

Stiamo assistendo a un blocco globale senza precedenti in risposta allo scoppio del Coronavirus noto come COVID-19.

 

Alla popolazione globale che vive nei paesi occidentali è stato insegnato a più di una generazione a vivere in un costante stato di paura sin dall’11 settembre. 

 

Siamo stati incoraggiati a sacrificare la nostra libertà per un falso senso di sicurezza, essendo sempre più condizionati ogni giorno a fare affidamento sullo Stato per la protezione e ora molti di noi si trovano a fare affidamento sullo stato per pagare le bollette. 

 

Nonostante il budget e il deficit del governo continuino a crescere esponenzialmente ogni giorno… 

 

Alcuni stanno iniziando a vedere che potrebbe esserci qualcosa di più nella storia ufficiale rispetto a ciò a cui siamo portati a credere. 

 

Pochissimi potrebbero aver visto quanto stava arrivando e stanno aspettando la prossima fase di quello che molto bene potrebbe essere un altro passo avanti verso la governance globale.

 

Sono proprio gli uomini e le donne, gli stessi identici individui (come Henry Kissinger e Bill Gates) e le agenzie governative, oltre alle istituzioni globali che trarranno il massimo beneficio, sono quelli che chiamano i colpi…

 

Benvenuti in “COVID- 1984” e l’implementazione ufficiale del Nuovo Ordine Mondiale

 

 

 

Bibliografia

Fonte  https://www.bibliotecapleyades.net/

 

®wld

PENSIAMO AL DOPO

Lascia un commento

di: Dottor Roberto Slaviero – collaboratore

02.04.2020

La morsa non diminuisce a causa dei dati ancora “preoccupanti”. Sulla raccolta dei dati, ne ho già ampiamente parlato e non ci torno su.

Resta l’anomalia inspiegabile della zona Bg-Bs;

la NBC russa sta eseguendo i suoi controlli, a quanto pare, ma nulla trapela, e se trapelasse, la nuova commissione Rai appena instaurata, ed anche gli altri media tutti appiattiti e succubi alla voce dei padroni, non farebbero probabilmente trapelare nulla. Incredibile come l’Italia, stia diventando a livello informativo, come la vecchia Russia bolscevica della Pravda, organo unico di informazione, nel mentre che, proprio una brigata russa specializzata in guerra chimico-batteriologica, ci stia aiutando a capire: giochi del destino e della rinascita dell’Aquila bicipite Zarista! Comunque la stretta prima o poi finirà, ed allora dovremo NON dimenticare gli accadimenti e controllare come si evolveranno le situazioni post belliche; poiché di guerra mondiale trattasi, guerra che porterà gigantesche variazioni sul potere economico e politico del pianeta.

Mes o non Mes, Bei o non Bei, oggi non sappiamo ancora che fine farà l Italia. Comunque qualsiasi fine farà, non dovremo dimenticarci di:

 

—————–

 

Negli anni ottanta, avevamo circa 500mila posti letto ospedalieri, ed eravamo considerati i numeri uno per assistenza sanitaria sul pianeta.

Oggi, mi pare, i posti letto siano circa 220 mila, con una diminuzione spropositata delle stanze di rianimazione; diminuzione, che è la causa principale del macello a cui stiamo assistendo.

La Germania ha quasi 4 volte i numeri di rianimazione rispetto a noi.

Cominciamo allora, a prendere i più recenti politici ed amministratori della sanità e della spesa pubblica, scendendo poi negli anni a chi è ancora in vita e richiediamo dei processi per attentato alla salute pubblica ed alla Costituzione repubblicana!

Se l’austerità imposta dal mostro brusselliano, chiamato Europa, è stata accettata dai vari governi succedutisi, si sarebbero dovute tagliare altre spese, magari di quella burocrazia, tipo Deep State, che paralizza il nostro paese da decenni!

Invece le amministrazioni, hanno salvaguardato ed implementato loro stesse, a scapito e danno dei cittadini del bene più prezioso, che è la salute.

Se mancavano i soldi, potevano stampare Bot e Cct italici e va a fà un culo il mostro brusselliano!

Non l’hanno fatto e adesso dovranno rispondere al popolo, speriamo, se esiste ancora un minimo di legalità: nel frattempo, ricordatevi di non farvi più fregare dalle finte opposizioni del recente passato e presente: basta Euro, basta Austerità!

Cambiamo l’Europa dal di dentro….ma di che cazzo parlate, sparate solo slogan fornitivi dai gestori del vostro profilo, Face o merde varie: vergognatevi!

Se cambierà l’Europa, sarà per causa della guerra in atto, altro che grazie a voi, falsi sovranisti abbonitori degli incazzati!

Ai giallini e soci del, mai governeremo con voi, dico inoltre; volete digitalizzare tutto, scuole etc, ed andate a nozze adesso col “io resto a casa“, con i vostri ministeri dell’innovazione tecnologiche ed Intel Artif.

State inoltre permettendo che i banditi della telefonia mobile, installino il 5G su tutto il territorio nazionale, senza uno straccio di prova, che tali emissioni non compromettano la salute!

Siete degli infami lucratori, senza nessuna dignità e senza rispetto per la salute: forse la vostra ignoranza, non vi fa neanche porre il problema del bene o del male…siete pessimi e imperdonabili!

Lo sapete che Whuan è la prima città al mondo, completamente 5gizzata? Tutto controllato 24 ore su 24, peggio che nei film distopici, con droni che controllano anche la vostra temperatura corporea…arrestatelo che ha la peste!

Altro che via della Seta … Una dittatura moderna stile Orwelliano.

E’ questo che volete per i vostri figli? Se ne avete, poiché molti italiani pare si gingillino in altre tecniche amorose ultimamente, magari anche virtuali…uno spettacolo di immaginazione.

Anche dal Vaticano, viene un plauso per i lavoro svolto dai Media, per far sentire meno la solitudine, ai reclusi; bene, ottimo, ma quali informazioni?

Quelle sempre degli stessi virologhi o infettivologhi, che strepitano nei salotti televisivi

la stessa solita solfa del pensiero unico scientifico…e che inoltre denunciano colleghi che non la pensano come loro?!

Peggio dell’Inquisizone ecclesiastica del passato siete; probabilmente prezzolati dai boss dei vaccini &company…vergognatevi!

Tornando a quel che resta del cattolicesimo cristiano, avrei voluto proprio vedere se, non dico il “mio amico” Albino Luciani, Papa del sorriso ed eliminato velocemente dai serpentoni, ma anche se il prode Polacco, distruttore del bolscevismo, avrebbe chiuso la Chiese!

Personalmente preferisco pregare nei boschi, ma credo siate proprio degli svenduti al sistema, per non pensarla peggio; avete fatto a pezzi i sensi della speranza e della fede, in nome di una “pestilenza“, che ha fatto ad oggi 40-50 mila presunti morti “stimati” in tutto il pianeta…

Nulla di fronte, ad esempio, ai poveri bambini orfani e non, seviziati ed uccisi nel mondo, per messe nere, pedofilia e commercio di organi… vergognatevi anche voi!

Quando si ripartirà piano piano, ed a livello economico e sociale raccoglieremo i pezzi di questo disastro, volutamente calcolato dai pochi marpioni serpentoni del pianeta, che con abile tecnica ad orologeria, studiata precisamente nei dettagli, ci hanno imbavagliato grazie al Nemico Invisibile, ricordatevi delle cose sopra elencate e non abbiate pietà soprattutto, di quei pessimi legulei (avvocati di mezza tacca, o anche pedanti e cavillosi), che ci hanno ridotti a sto livello, per arricchire se stessi o per compiacere ai potenti del mondo, svendendoci al miglior acquirente!

Che altro dire; non fare movimento e non prendere il sole fa ammalare!

Se invece l’aria sul pianeta è tossica per qualche altro motivo, potreste allora dircelo…grazie!

Tra l’altro, qualche giorno fa, le PM10, sono schizzate alle stelle soprattutto nella padania, per dei venti provenienti dal Caucaso e dal Mar Caspio, cosi ci è stato riferito, nonostante che aerei ed auto, non siano più in circolazione!

Anni fa, già segnalai più volte, la presenza di nucleotidi radioattivi sui cieli europei, tipo Iodio 131 e Rubidio per fare due nomi.

Nessuno ne parlò e nessuno ne parla … sono fake probabilmente!

Non so in quanto tempo riusciremo a liberarci da questi pessimi e diabolici governanti; forse mai, in quanto i soldi comandano il mondo e tutti hanno il loro prezzo, per dirla alla Lenin.

Comunque un ultimo invito:

 

– non comprate nessun apparecchio 5G o firmate nessun contratto 5G

– non acquistate apparecchi domestici nuovi, poiché hanno già installato il whirless, che dovrebbe dialogare con l’Internet delle cose, del vostro idiotissimo Smart

– riunitevi in assemblee e richiedete ai vostri amministratori municipali, la moratoria assoluta sul 5G

– quando vi chiameranno a votare, se ci andrete, pensate bene a cosa fare

– non guardate mai più i Tg e i salotti degli stronzoidi televisivi, fintanto che, almeno la Tv pubblica, non venga riformata.

 

All’editore famoso, che ho visto in rete, gongolarsi per la salita degli indici di ascolto televisivi e internautici delle sue testate, sfruttando la paura delle persone e terrorizzandole sempre più, con sirene di ambulanze 24 ore su 24 dico:

“Memento, homo, quia pulvis es, et in pulverem reverteris“

ovvero

“Ricordati uomo, che polvere sei e in polvere ritornerai”

“Infatti, che giova ad un uomo se guadagnasse tutto il mondo, ma patisse danno per la sua anima?“

…lo so che non ci credete…ma ci crederete, speriamo quanto prima!

Auguri a tutti e resistere.

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Il paradigma della superiorità tecnologica

Lascia un commento

 

 

La corsa allo spazio … una appropriazione indebita ingannevole.

 

Di Claudio Resta per VT Italia 

 

Un détournement ingannevole esiste quando elementi significativi come un importante testo politico o filosofico, grandi opere d’arte o opere letterarie, in questo caso un’arma di distruzione di massa terribile, assumono nuovi significati o portata essendo collocati in un nuovo contesto.

Quindi, i razzi dei missili balistici intercontinentali, sviluppati e prodotti da russi e americani dai primi anni cinquanta per trasportare armi nucleari in un volo spaziale suborbitale e miravano a colpire un obiettivo terrestre, questa volta furono riprogrammati per essere lanciati a velocità più elevata per inviare in orbita apparentemente (ma ingannevolmente) non satelliti o uomini bellicosi e privi di armi.

Senza assolutamente rivelare al pubblico la loro natura sostazialmente contraria.

In una sorta di sport, fine a se stesso, corsa tra i due Superpoteri della Guerra Fredda. La più grande competizione del mondo.

Una buona metafora della Society of Spectacle situazionista.

Poiché la conquista della Luna può essere considerata un bersaglio psicogeografico situazionista.

In effetti il ​​lancio dello Sputnik 1 nel 1957, il lancio del primo uomo nello spazio cosmico di Gagarin nel 1961, il lancio della prima donna Valentina Tereshkova nel 1963 (una scoperta femminista!), L’avanguardia sovietica nell’ingegneria satellitare del tempo, tutti questi successi, record e monopoli, in breve, il primato sovietico dei primi anni sessanta nella tecnologia aerospaziale con la conseguente possibilità di una minaccia nucleare dallo spazio, questa enorme sorpresa e uno shock per l’Occidente e specialmente per gli Stati Uniti, questo rappresentava convenzionalmente un attacco all’infosfera occidentale, l’equivalente di un’insurrezione di informazioni, di propaganda nel cuore della coscienza occidentale.

E un apparente turbamento nella rappresentazione stessa del mondo dal punto di vista occidentale, un turbamento di ciò che l’Occidente capitalista credeva: il paradigma della sua superiorità tecnologica (ma anche politica e morale) sull’Oriente comunista.

All’insurrezione (per le leggi discutibili e discusse di questo mondo) di Governo (i) (può) quasi necessariamente rispondere con controinsurrezione. Se necessario con la bugia e l’inganno.

Quella era la corsa spaziale degli Stati Uniti, in risposta a quella sovietica precedente. E, allo stesso tempo, un’opportunità straordinaria ed eccezionale di un nuovo enorme business per il complesso militare-industriale statunitense (comunque, dopo i tagli di JFK).

A’ la guerre comme à la guerre, dicono i francesi, (la guerra è guerra) e sia la ribellione che la controinsurgenza sono guerre, neppure a bassa intensità, un attacco all’infosfera occidentale convenzionale, nel senso che una ribellione di informazioni, della propaganda come l’improvvisa e sorprendente egemonia della corsa allo spazio sovietica che, come ho già scritto, nel cuore della coscienza occidentale stava causando un apparente turbamento nella rappresentazione stessa del mondo.

Questa rivoluzione che sconvolse il paradigma della superiorità tecnologica occidentale (ma anche politica e morale) sull’Oriente comunista fu molto drammatica su un piano simbolico, sia questa insurrezione di informazioni e propaganda che la sua controinsurgenza ebbero un impatto molto forte e potente sulle menti delle persone del mondo.

Ciò potrebbe giustificare il pagamento di qualsiasi prezzo per vincerlo, anche con la bugia e inganno, per anni, forse per sempre. Per lo Stato di sicurezza nazionale degli Stati Uniti e l’intero Deep State.

Coerentemente con i documenti politici di Truman ed Eisenhower del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti NSC 68 (Truman) e NSC 162/2 successivamente sostituiti da NSC 5501 (Eisenhower) durante la Presidenza Johnson, potrebbe essere pubblicato un nuovo documento X che coinvolge DoD, NSA, CIA, L’FBI e la NASA, ovviamente, probabilmente ancora classificati o distrutti o solo verbali.

Ovviamente il presidente Nixon doveva essere informato e seguirlo. E chissà, forse lo scandalo di Watergate è stato solo un brutto scherzo per ricattare e chiudere la bocca al presidente Nixon.

Anche perché credo che se potessimo guardare alla Presidenza di Nixon con un punto di vista pragmatico e non troppo formalmente legale, potremmo vedere che nel conto profitti e perdite della politica della Presidenza di Nixon ci sarebbe stato un enorme profitto economico e politico per una perdita molto piccola. Un profitto molto più grande di quello di qualsiasi altro presidente degli Stati Uniti dopo Truman.

Tuttavia quella piccola perdita era sufficiente per costringerlo a dimettersi. Per ragioni legali sottili e formali.

Ragioni che nel XIX secolo l’America dei Pionieri non sarebbe stata considerata in confronto al suo valore. Ma sfortunatamente viviamo nell’era del moralismo di massa e politicamente corretto.

All’epoca sembrava anche che Nixon fosse stato rovesciato da una sorta di colpo di stato informale che in realtà limitava i suoi poteri.

Un tale documento top secret nascosto o era un nuovo documento X o un ordine esecutivo segreto (verbale) (?) Del presidente degli Stati Uniti d’America, avrebbe dovuto semplicemente essere equiparato ai primi anni sessanta della serie Space Records sovietica a un’insurrezione.

E poi avrebbero dovuto essere preparate adeguate contromisure di controinsurrezione. Compreso un progetto sistematico e duraturo di piena visibilità per tutti i media in tutto il mondo (programma Apollo) di doppia natura: il primo fatto di vere missioni e voli spaziali, il secondo fatto di obiettivi e dettagli falsi.

Un programma parzialmente vero e reale con una doppia natura nascosta di azioni segrete basate su una realtà sottostante di bufale e inganni forse per anni, forse per sempre.

La conquista della luna Un falso. Almeno nel modo in cui è stato detto.

Se potessi aggiungerei qualcosa in più senza andare fuori tema, penso che il problema più grande in questo campo sia, secondo me, il distacco della narrazione dalla realtà.

Nella narrazione degli eventi più importanti su un piano simbolico. Nelle loro conseguenze filosofiche e politiche del loro rapporto con la verità.

La verità sugli omicidi di JFK, MLK e Bob Kennedy che potrebbero implicare il fatto che gli Stati Uniti non sono una democrazia e un regime liberale.

La verità sull’atterraggio sulla Luna, che potrebbe implicare il fatto che le informazioni negli Stati Uniti e nel mondo non sono trasparenti. E la trasparenza è il presupposto necessario di ogni scelta democratica.

La verità sull’11 settembre che potrebbe implicare che sia il terrorismo di stato.

Ma questo distacco della narrazione dalla realtà rende anche noi tutti prigionieri della menzogna, e quindi la nostra rappresentazione del mondo è falsa e ciò rende difficile trovare la strada giusta e aiutare gli altri a trovarla. 

Ed è per questo che credo che sia Orwell che Huxley non fossero paradossalmente fiction o fantascienza, ma invece gli scrittori più concretamente realistici.  

 

Fonte: https://www.veteranstoday.com/

_______________________________

 

Video correlato: 50 anni di scandalose pantomime

 

Il decadimento della verità

Lascia un commento

 

 

Due modi in cui il nostro mondo ricorda “1984”

 

di: Jon Miltimore

Erano passati almeno 25 anni da quando lessi “1984” oggi è stata un’esperienza molto diversa.

Quando ho preso il libro 1984 con me in vacanza di recente, non mi aspettavo di leggerlo. A differenza degli altri due libri con me, 12 Rules for Life di Jordan Peterson e The Rational Optimist di Matt Ridley, avevo già letto il classico lavoro di Orwell. O almeno, me lo ricordavo?

Erano passati almeno 25 anni. La maggior parte di ciò che ricordavo sembrava essere frammenti di citazioni e cliché che il mio cervello aveva assorbito dagli articoli di internet e dalla cultura pop. A dire il vero, ero sempre stato più parziale nei confronti di Brave New World. Forse perché la distopia di Huxley era sempre sembrata più leggera e meno malvagia. Meno grintosa.

Orwell era preveggente per osservare come funzionassero gli stati di sorveglianza totalitaria.

Non sono sicuro di quale libro preferisco ora, ma dirò che leggere 1984 oggi è stata un’esperienza molto diversa. Per una mente da adolescente, 1984 è fondamentalmente una profezia allegorica del moderno stato di polizia. Il Grande Fratello sta guardando. Telecamere sono ovunque. I bambini spiano i loro genitori e li denunciano alla polizia per i loro pensieri.

Non intendo sminuire questi temi. Orwell, un socialista di una volta che si è inacidito sulla sua ideologia una volta che l’ha guardata bene, è stato preveggente osservare come funzionerebbero gli stati di sorveglianza totalitaria. (Ricordo che 1984 fu pubblicato due anni prima che la Stasi si formasse).

Filosofia di Orwell

Ciò che mi ha impressionato leggendo il 1984 di oggi è stata la comprensione di Orwell della filosofia che sta dietro il Grande Fratello o, piuttosto, la sua mancanza di filosofia (oltre al nichilismo). La verità, vediamo, non esiste in Oceania, lo stato-nazione totalitario che serve come ambientazione del 1984.

L’assenza di verità è mostrata in vari momenti in vari modi, ma è più famosa quando Winston Smith, il protagonista del libro, riflette che è solo una questione di tempo prima che il Partito insista sul fatto che due più due ne facciano cinque.

“Era inevitabile che prima o poi avrebbero dovuto presentare la richiesta: la logica della loro posizione lo richiedeva”, ci dice Smith. “Non solo la validità dell’esperienza, ma l’esistenza stessa della realtà esterna è stata tacitamente negata dalla loro filosofia. L’eresia delle eresie era di buon senso.”

“La libertà è la libertà di affermare che due più due fa quattro”, ci dice Winston Smith.

“Se questo è concesso, tutto il resto segue”.

Non è solo che il Grande Fratello è ostile alla verità, alla logica o ai fatti (anche se lo è). È quella verità, logica e fatti che in certi momenti inevitabilmente entrano in conflitto con il suo unico obiettivo: il controllo.

Questo ci porta ad una seconda osservazione sull’Oceania. È una terra ricca di politica. È alimentato forzatamente dalle persone. Lo consumano, che lo desiderino o meno. Viene pompato fuori dalle telescreen giorno e notte. Viene da bambini e vicini indottrinati. Alcune persone che recitano i cliché del Partito ci credono, altri no. Ma non si può sfuggire ai dogmi del Partito.

In nessun punto del romanzo questo è dimostrato più accuratamente di quando Winston Smith rivela che anche il sesso era inquinato dalla politica. Ecco come descrisse il suo primo atto d’amore con Julia, la donna che diventa la sua amante:

Ai vecchi tempi, pensò, un uomo guardò il corpo di una ragazza e vide che era desiderabile, e quella fu la fine della storia. Ma al giorno d’oggi non puoi avere puro amore o pura lussuria. Nessuna emozione era pura, perché tutto era mescolato con la paura e l’odio. Il loro abbraccio era stato una battaglia, il culmine di una vittoria.

 

E’ stato un duro colpo contro il Partito. Era un atto politico.

Decadenza della verità

 

Nel 1984 vediamo un mondo in cui la politica ha consumato le azioni più intime della vita. Non paragonerei gli Stati Uniti al 1984. Ma io credo che esistano paralleli.

La politica, pochi oggi negherebbero, saturerebbe la maggior parte degli aspetti della nostra vita. È nei nostri sistemi scolastici e nelle nostre scuole. Partite di calcio, film di successo e chiese americane. Non è sempre stato così, e lo sviluppo non è sano.

E poi c’è la questione della verità. L’anno scorso la Rand Corporation ha pubblicato un rapporto. In sostanza, ha affermato che la nostra civiltà soffre di una strana condizione: il decadimento della verità.

Il decadimento della verità è definito come un insieme di quattro tendenze correlate: crescente disaccordo sui fatti e interpretazioni analitiche di fatti e dati; una sfocatura della linea tra opinione e fatto; un aumento del volume relativo e un’influenza risultante, di opinione e di esperienza personale sui fatti; e il declino della fiducia in fonti di informazione fattuale precedentemente rispettate.

Il decadimento della verità potrebbe aiutare a spiegare perché molte persone, anche quelle intelligenti e sensate, sembrano sentirsi come Alice dopo essere caduta nella tana del coniglio.

“Viviamo in un’epoca in cui la sanità mentale è controversa e la pazzia è solo un altro punto di vista”, ha affermato l’economista Thomas Sowell.

Pochi americani oggi negherebbero, credo, che la verità sia sotto attacco. È una delle poche idee su cui sinistra e destra possono essere d’accordo. Il disaccordo sorge su chi sono i più grandi trasgressori della verità.

Questa non è una cosa da poco. Come ha recentemente osservato il presidente della FEE Lawrence Reed, la verità e la libertà sono inseparabili.

“La prima vittima sul pendio scivoloso verso la tirannia è la verità”, ha scritto Reed. “Se desideri vivere in libertà, devi prima impegnarti per la verità in tutte le cose.”

Libertà di parola

Il nostro futuro non deve essere così cupo come quello del 1984. Il primo passo per assicurarsi che non lo sia è reclamare il caro principio della libertà di parola, e non strettamente in senso giuridico. Piuttosto, dobbiamo ricordare che la libera espressione delle idee è essenziale e inseparabile dalla ricerca della verità.

Il grande scrittore americano Walter Lippmann spiegò una volta perché la libertà di discussione è essenziale non solo per la libertà, ma per la verità stessa.

“… se davvero desideriamo capire perché la libertà è necessaria in una società civile, dobbiamo cominciare realizzando che, poiché la libertà di discussione migliora le nostre opinioni, le libertà degli altri uomini sono la nostra necessità vitale”, ha scritto Lippman, uno degli editori fondatori di The New Republic. “Questo è il principio creativo della libertà di parola, non che sia un sistema per tollerare l’errore, ma che sia un sistema per trovare la verità”.

La verità non prevarrà in un mondo che impedisce il conflitto di idee sopprimendo la parola.

Se la nostra età sta soffrendo una crisi di verità, forse è perché non stimiamo la verità abbastanza. La nostra società sembra più interessata a sopprimere e nascondersi dalle idee piuttosto che a lottare con loro, che è ciò che richiede una seria ricerca della verità.

Thomas Jefferson scrisse una volta che la verità “non ha nulla da temere” nei conflitti. Ma la verità non prevarrà in un mondo che impedisce il conflitto di idee sopprimendo la parola.

“La libertà è la libertà di affermare che due più due fa quattro”, ci dice Winston Smith. “Se questo è concesso, tutto il resto segue”.

Quando ho letto questa frase, 25 anni fa, non capivo cosa stesse dicendo Orwell. Ora la capisco.

Fonte: https://fee.org/articles/two-ways-our-world-resembles-1984/

®wld

Older Entries