Home

Solo questione di tempo

Lascia un commento

La deriva verso una guerra più ampia

Sfortunatamente, la situazione nell’Europa orientale sta evolvendo rapidamente esattamente come pensavo. La stupidità e l’incompetenza governano la giornata.

Sul fronte militare, Finlandia e Svezia stanno parlando di entrare a far parte della NATO nel prossimo giugno, tra poche settimane. Guarda caso, l’adesione di Finlandia e Svezia alla piena adesione alla NATO oltrepasserebbe chiaramente una linea rossa del Cremlino espressa pubblicamente e probabilmente si tradurrà in una guerra aperta nella regione baltica, forse già quest’estate. 

Per quanto riguarda l’energia, ho capito che la Russia ha interrotto il flusso di gas naturale verso Polonia e Bulgaria, per mancato pagamento in rubli tempestivamente. Il grande gasdotto che va dalla Russia alla Polonia prosegue anche dalla Polonia alla Germania, il che significa che se la fornitura di gas naturale russo alla Polonia è stata interrotta, presumibilmente anche i flussi di gas naturale russo alla Germania sono stati ridotti. L’economia e l’industria tedesche dipendono molto dal gas naturale russo, che è di cattivo auspicio per la nazione tedesca. A meno che Germania, Bulgaria e Polonia non inizieranno presto a pagare per il gas russo in rubli, le loro economie saranno gravemente ostacolate. 

Intanto, nell’exclave russa della Transnistria, lungo il confine tra Moldova e Ucraina, si registrano nelle ultime settimane esplosioni inspiegabili. C’è una guarnigione militare russa in Transnistria e un deposito di armi militari. Inoltre, la popolazione della Transnistria è di lingua russa. Se la Transnistria venisse attaccata, i russi probabilmente interverrebbero militarmente lì. Potrebbe succedere in qualsiasi momento.

E gettando al vento la cautela, l’USSA/NATO/UE continua a versare miliardi di dollari di armi e più personale in Ucraina, alimentando le fiamme della guerra, spingendo il regime di Kiev a portare avanti il ​​conflitto.

L’assedio russo della massiccia acciaieria Azovstal a Mariupol continua a ritmo sostenuto, con l’esercito russo in agguato tutt’intorno alla struttura. Si dice che circa 1.000 combattenti neonazisti del battaglione Azov siano ancora rintanati nel profondo labirinto sotterraneo di tunnel che sta alla base del complesso, insieme a molti ostaggi civili e decine di ufficiali militari della NATO – apparentemente britannici, francesi, polacchi, USSA-Pentagono , tedesco, turco, canadese — presumibilmente includendo anche uno o due generali.

Per quanto riguarda ciò che sta realmente accadendo sottoterra nella tentacolare acciaieria Azovstal, ed esattamente perché il battaglione neonazista Azov e decine di militari della NATO hanno scelto di nascondersi nei livelli sotterranei sotto di essa, chi lo sa per certo? — anche se, tra le altre cose, si dice che implichi macabro, satanico sacrificio umano/tortura/raccolta adrenocromatica di persone e bambini dalla popolazione locale da parte dei nazisti del battaglione Azov e dei loro alleati militari della NATO, o in alternativa un’operazione segreta, altamente pericoloso bio-laboratorio sotterraneo gestito dal Pentagono per lo sviluppo di agenti patogeni sconosciuti per scopi nefasti e sconosciuti.

Se tutto ciò sembra insolitamente ricordare alcune parti della trama del film Resident Evil, forse lo è, forse ha a che fare con la funzione di programmazione predittiva di Hollywood, come sceneggiato dai poteri satanici della CIA e del Pentagono, così che il film di ieri è solo prologo per l’orribile realtà di oggi. Molto probabilmente i russi hanno un’idea abbastanza precisa di cosa c’è laggiù, quindi si prenderanno il loro tempo per entrare in quell’Inferno, preferendo prima lasciare che i demoni si banchettino a vicenda per alcune settimane, prima di fare loro un’offerta che faranno non rifiutare. 

Purtroppo, la guerra è solo all’inizio. Non fatevi illusioni, con tutto il materiale militare e il personale che l’USSA/NATO/UE stanno ora riversando nell’Europa orientale e nella regione baltica, è solo questione di tempo – probabilmente entro la fine dell’anno – fino a quando non ci sarà un conflitto militare diretto tra Russia/Bielorussia e USSA/NATO/UE. E poi l’unico problema da risolvere sarà quanto grande e quanto violento cresce il conflitto e quanto velocemente.

Entrambe le parti sono armate molto pesantemente nucleari, quindi oltre un certo punto è del tutto possibile che i silos di missili nucleari si aprano e scoppi l’inferno. Il nuovo missile russo Sarmat trasporta un carico utile fino a 15 testate nucleari, mirabili in modo indipendente, e può colpire l’altra parte del pianeta, cioè l’USSA continentale, alias The Lower 48, entro meno di 30 minuti dal lancio. I russi hanno anche missili nucleari Bulava, che possono essere lanciati dai sottomarini di classe Borei della Marina russa dal Nord Atlantico, dal Golfo del Messico, dal Mar dei Caraibi o dall’Oceano Pacifico o Artico, così come i missili nucleari Topol-M mobili da strada, che può essere lanciato dal territorio russo attraverso il Polo Nord verso il Nord America. I missili Sarmat arriveranno urlanti all’orizzonte a 18.000 mph, mentre i missili Bulava e Topol-M”

Naturalmente, il Pentagono dispone di 450 missili nucleari Minuteman-III in North Dakota, Nebraska, Wyoming, Colorado e Montana. Sono una generazione più vecchia di tecnologia missilistica nucleare rispetto ai missili russi Bulava, Topol-M e Sarmat, ma hanno testate nucleari e presumibilmente la maggior parte di loro consegnerebbe le loro testate su obiettivi in ​​Russia, se sparati. La USSA Navy ha anche una propria flotta di Trident, sottomarini che lanciano missili nucleari che pattugliano il Pacifico, l’Oceano Artico e l’Oceano Atlantico, il Mar Mediterraneo e chissà dove altro. 

E poi sia la Russia che l’USSA hanno molti bombardieri pesanti in grado di lanciare missili da crociera nucleari da distanze di stallo. 

Ora conosco persone, e probabilmente anche tu, che credono che i benevoli “alieni” o Dio o semplicemente la decenza umana non permetteranno mai che accada una cosa così terribile, perché è semplicemente troppo orribile e orribile; che uno scambio di missili nucleari non può avvenire, a causa del suo essere così terribile e infernale.

Ho sentito questa obiezione molte volte nel corso degli anni, fino ai giorni nostri, e mi permetto di dissentire. Le armi nucleari esistono concretamente, sono schierate a migliaia, ci sono piani attivi da entrambe le parti per lanciarle e continua la costante tendenza verso uno scontro militare diretto tra USA/NATO/UE e Russia/Bielorussia. 

Ergo, concludo che la possibilità di uno scambio di missili nucleari sia decisamente reale. Se si verifica, sarà estremamente veloce e violento oltre ogni immaginazione. E il mondo che conoscevamo scomparirà all’istante per sempre, per non tornare mai più.

FONTE

®wld

Lo Stato Profondo – New Manhattan Project (quarta parte)

1 commento

Ex nazisti entusiasti della Scienza e della tecnologia al servizio della CIA

 

Alcuni erano entusiasti. Tra coloro che si divertivano a portare in segreto gli ex nazisti c’era il colonnello dell’Esercito Air Corps, Donald L. Putt.

Il colonnello Donald Putt è stato tra coloro che hanno inizialmente rivisto gli aerei nazisti catturati presso l’Hermann Göering Aeronautical Research Institute di Brunswick, in Germania. Secondo Linda Hunt, dopo aver visto le strutture, i velivoli ad ala rotante e altre invenzioni lì, “Putt radunò i tedeschi e, senza l’approvazione delle autorità superiori del Dipartimento della Guerra, promisero loro lavori a Wright Field se volessero andare con loro a un centro di detenzione per personale catturato a Bad Kissingen. Ha anche promesso di mandare le loro famiglie negli Stati Uniti, poi ha incaricato gli scienziati di vendere tutte le loro cose e di viaggiare leggeri.”

Nell’autunno del 1946, c’erano 140 ex scienziati nazisti che lavoravano sotto il colonnello Putt a Wright Field. Hanno incluso: Theodor Zobel, Adolf Busemann, il generale Herhudt von Rohden e Rudolf Hermann. Anche se molti dei nazisti di Putt erano noti per aver commesso atti di violenza atroci durante la guerra, Putt si è coccolato, protetto e coperto per i suoi subordinati in ogni fase del percorso. Putt continuò a essere promosso al grado di tenente generale e a diventare il direttore militare del comitato consultivo scientifico del capo di stato maggiore dell’aeronautica.

 

Un uomo della CIA di alto rango di nome Frank Wisner ha gestito le indagini della CIA di tutta l’operazione Paperclip Tedeschi e ha contribuito a ottenere i visti per gli scienziati di Paperclip. Wisner era l’ufficiale che accettò formalmente la suddetta rinuncia del generale nazista Reinhard Gehlen. Successivamente, come direttore dell’ufficio di coordinamento delle politiche della CIA, Wisner è stato anche determinante per la fondazione e l’acquisto successivo di trasporto aereo civile (CAT). CAT è uno dei predecessori logici dell’attuale flotta di scie chimiche dedicata e, come vedremo verso la fine di questo pezzo, CAT ha esportato l’oppio nel sud-est asiatico. Wisner è più famoso per essere l’uomo della CIA che ha finito per impazzire e poi si è fatto saltare le cervella con il fucile di suo figlio.

 

Il figlio di Frank Wisner, Frank Wisner, ha poi lavorato come ambasciatore degli Stati Uniti in: Zambia, Egitto, Filippine e India. Ha anche ricoperto il ruolo di Sottosegretario alla Difesa degli Stati Uniti per le politiche e Sottosegretario di Stato per gli affari di sicurezza internazionale. Il più curiosamente però, Jr. serviva come segretario di Stato in carica nel 1996, quando iniziarono le operazioni di irrorazione domestica su larga scala.

 

La CIA è stata registrata per aver sponsorizzato l’irrorazione aerea domestica di agenti biologici.

Un ricercatore di nome Frank Olson e un altro di nome Norman Cournoyer hanno condotto una ricerca sponsorizzata dalla CIA a Camp Detrick, nel Maryland. David Talbot in The Devil’s Chessboard scrive:

 

1389.8 Holocaust I

Dopo la guerra, [Olson e Cournoyer] avevano viaggiato negli Stati Uniti, supervisionando la spruzzatura di agenti biologici da aeromobili e polverizzatori. Alcuni dei test, che sono stati condotti in città come San Francisco e nelle aree rurali del Midwest, hanno coinvolto prodotti chimici innocui, ma altri hanno mostrato tossine più pericolose. In Alaska, dove i due uomini cercarono di mettere in scena i loro esperimenti in un ambiente che assomigliava alla Russia invernale – “Abbiamo usato una spora molto simile [all’antrace]”, ricorda Cournoyer. ‘Quindi fino a quel punto abbiamo fatto qualcosa che non era kosher.’ Uno dei loro colleghi di ricerca, un batteriologo di nome Dr. Harold Batchelor, apprese le tecniche di irrorazione aerea dal famigerato dottor Kurt Blome, direttore del programma di guerra biologica dei nazisti.

 

La ricerca di guerra biologica nazista, guidata dal Dr. Kurt Blome (1894-1969), comprendeva sperimentazioni sui prigionieri nei campi di concentramento. Blome fu in seguito assunto dall’esercito degli Stati Uniti Corpo chimico per condurre nuove ricerche sulle armi biologiche

 

Frank Olson era il tipo che, una settimana dopo essere stato segretamente licenziato con la Central Intelligence Agency LSD, è morto quando ha saltato (o è stato spinto) da una finestra del decimo piano dello Statler Hotel nel centro di Manhattan.

Quindi, in breve, sì, è molto probabilmente la CIA e sembra che esistano ex nazisti e le loro famiglie e amici e probabilmente la loro prole che lavora con loro. Questo tipo di cose sta andando avanti da molto tempo ormai.

La direzione della Scienza e della tecnologia della CIA

Il posto più probabile per il Progetto New Manhattan di risiedere all’interno della CIA è nella loro Direzione della Scienza e della Tecnologia (DS & T). Questa direzione è stata all’avanguardia di due aree tecnologiche rilevanti per il progetto New Manhattan: ricognizione satellitare e radar oltre l’orizzonte. I satelliti possono monitorare le condizioni atmosferiche e tracciare le particelle atmosferiche mentre il radar over-the-horizon (OTH) è il diretto predecessore degli attuali riscaldatori ionosferici che possono modificare il clima alla maniera del Progetto New Manhattan.

 

In gran parte finanziata dall’aeronautica, la direzione della Scienza e della tecnologia della CIA fu creata nel 1963 dal capo della CIA John McCone. Ad eccezione di alcuni, più sistemi esoterici, le tecnologie perfezionate dalla Direzione vengono comunemente consegnate al Dipartimento della Difesa. Poco dopo la formazione della direzione, Robert McNamara e il Pentagono hanno condotto uno sforzo per mettere i militari sotto controllo di tutta la collezione tecnica che alla fine è diventata una delle ragioni per cui il direttore McCone si è dimesso. Seguì la direzione di William Raborn.

Richard Bissell in qualità di capo di Clandestine Services, è stato una forza trainante dello sviluppo dei satelliti spaziali per scopi di intelligence.

La direzione gestiva gli impianti radar OTH in Pakistan e successivamente a Taiwan con il nome di progetto EARTHLING e CHECKWROTE rispettivamente.

 

La direzione gode di una relazione molto intima con il mondo accademico. Gli autori di The CIA e Cult of Intelligence scrivono che “La Direzione della Scienza e della Tecnologia ha assunto singoli professori e, a volte interi dipartimenti universitari o istituti di ricerca, per i suoi progetti di ricerca e sviluppo.” Marchetti e Marks continuano, “in molti casi, il coinvolgimento della ricerca della CIA nei campus è andato molto più in profondità del semplice servizio come protettore del lavoro accademico. “Gli autori continuano a notare che” i Servizi clandestini avevano i loro legami di ricerca con le università, allo scopo di sviluppare migliori spionaggio strumenti (dispositivi di ascolto, armi avanzate, inchiostri invisibili, ecc.). “Gli autori proseguono poi osservando che” I Servizi Clandestini a volte hanno utilizzato un’università per fornire copertura o addirittura assistere in operazioni segrete all’estero”.

 

Un altro capo degno di nota della direzione della Scienza e della Tecnologia della CIA è un certo Donald Kerr. Ha prestato servizio in quella posizione dal 2001 al 2005. In precedenza ha lavorato per il Dipartimento dell’Energia come Vice Segretario Assistente e Vice Segretario di Difesa per i programmi di difesa e successivamente per Energy Technology. Ha pubblicato numerosi articoli sulla ricerca ionosferica. Attualmente è membro del comitato consultivo del Lincoln Laboratory del MIT. Si è laureato al MIT. Ha conseguito una laurea in ingegneria elettrica, un master in elettronica a microonde e un dottorato in fisica del plasma e elettronica a microonde. Attualmente è Vice Presidente della Mitre Corporation; il più probabile esecutore del NMP di tutti gli aspetti scientifici dell’NMP. È anche molto interessante notare che, insieme a Samuel Goudsmit dell’operazione Alsos (precursore dell’operazione Paperclip), Kerr ha lavorato con Luis Alvarez e Alfred Lee Loomis sui primi sistemi di controllo del traffico aereo e ha lavorato su radar precoci all’orizzonte ricerca che alla fine ha portato ai moderni riscaldatori ionosferici che impiegano energia elettromagnetica per controllare il nostro tempo. Questi esperimenti furono condotti sotto gli auspici del Laboratorio di Radiazione in tempo di guerra del MIT. In breve, nel corso degli anni, Donald Kerr ha lavorato con molti degli attori chiave, in molte delle aree chiave, su molti dei progetti chiave e per molte delle organizzazioni chiave coinvolte nella produzione di tecnologie pertinenti alla New Manhattan Progetto.

 

Fine quarta parte (QUI la terza parte).

Link dell’intero articolo QUI 

******************************* 

Articolo correlato:

QUEI NAZISTI STRANAMORE RICICLATI IN USA

Articolo di Nogeongegneria

Chi ha vinto la seconda guerra mondiale e chi l’ha voluta? Fu Philip K.Dicks ad immaginare una storia di fantascienza  in cui le Potenze dell’Asse hanno sconfitto gli Alleati  nella Seconda Guerra Mondiale, diffondendo il nazismo e l’ imperalismo nel mondo intero, Stati Uniti compresi. Il suo romanzo si intitola La svastica sul sole (The Man in the High Castle) e fu  pubblicato nel 1962. A distanza di molti anni pare che la realtà non sia distante dalla sua immaginazione. 

Le forze promotrici di questo conflitto mondiale hanno vinto e stanno espandendo il loro regno. E’ una storia ancora tutta da scrivere. Qualcuno ci sta provando.  Sintetiche tracce danno una idea. La macchina da guerra di Hitler fu il colosso chimico I.G.Farben ( e Ausschwitz connesso). Fu controllata dai Rothschild tramite società finanziarie, attraverso i valletti dei Warburg. La Standard Oil dei Warburg gestiva Auschwitz, ma era ufficialmente dei Rockefeller. L’impero Rockefeller era stato creato dai Rothschild. Essi possedevano anche i mezzi di comunicazione, e così controllavano il flusso di notizie date al pubblico.

Molti hanno documentato come le élite inglesi e statunitensi finanziarono l’ascesa al potere di Hitler e come, finché non rivolse le sue forze verso ovest, non intrapresero azioni difensive contro il Terzo Reich. Uno dei protagonisti favorevoli all’ascesa di Adolf Hitler e del partito nazista non fu altro che Prescott Bush, padre di George Herbert Walker Bush e nonno di G. W, Bush, i futuri presidenti, e del G. W. H. Bush capo della CIA.  Uscito di recente il libro di Marco Pizzuti Biografia non autorizzata della Seconda Guerra Mondiale edito da Mondadori: quanto possiamo fidarci della storia ufficiale della seconda guerra mondiale?

Leggi l’intero articolo QUI

 

®wld

Lo Stato Profondo – New Manhattan Project (terza parte)

1 commento

wernher-von-braunI Missili Di  Von Braun in America

 

I primi lavori di Von Braun in America riguardarono l’ulteriore sviluppo di missili basati sul missile tedesco V-2 che i nazisti avevano usato per terrorizzare la Gran Bretagna durante la guerra. Questo lavoro è stato condotto al Fort Bliss dell’esercito americano in Texas, al White Sands Proving Ground nel New Mexico e al Redstone Arsenal in Alabama. Von Braun e molti dei suoi colleghi Operatori Paperclip nazisti in seguito hanno lavorato per la NASA.

 

Facciamo nuovamente riferimento allo storico John Cornwell:

 

“Aiutati dagli inglesi, gli americani, guidati dal colonnello Holger Toftoy (capo dell’ordinanza degli Stati Uniti, Rocket Branch), hanno spedito i missili V1 e V2 negli Stati Uniti e tutti i pezzi di ricambio su cui potevano mettere le mani. Gli americani hanno anche afferrato un’intera galleria del vento supersonica dalla Baviera, un sottomarino con un sistema di propulsione avanzato e molti diversi tipi di velivoli tra cui prototipi di jet e aerei a razzo. Il bottino trasportato all’Air Document Research Centre di Wright Field negli Stati Uniti comprendeva tonnellate di design.”

 

Al White Sands Proving Ground, Von Braun e gli altri ex scienziati nazisti vivevano in una caserma accanto a uomini che lavoravano per la General Electric. Prima che GE fosse coinvolta, l’esercito stava lavorando ai suoi programmi di missili in erba con il Jet Propulsion Laboratory del California Institute of Technology di Pasadena. Il White Sands Proving Ground nel New Mexico è anche il luogo in cui si è verificata la prima bomba atomica al mondo nota come Trinity. Il 16 aprile 1947 il gruppo combinato tedesco-GE lanciò il primo razzo.

 

Il trasferimento a Huntsville iniziò nell’aprile del 1950. Michael Neufeld scrive: “Spostare diverse centinaia di personale, oltre a negozi e attrezzature di prova, da Fort Bliss e installarli in edifici convertiti a Redstone Arsenal era un lavoro che durò sei mesi.” Neufeld continua: “Per Wernher e Maria Von Braun, e per quasi tutti gli altri tedeschi che sono venuti con loro, Huntsville è rapidamente diventata casa. Per la prima volta potevano vivere fuori da una base recintata e integrarsi nella vita quotidiana americana”.

 

All’Arsenal di Redstone, il titolo iniziale di Von Braun era direttore del progetto del Centro missilistico guidato dall’ordinanza. A seguito di un grosso ordine da parte della casa automobilistica Chrysler, Von Braun ha ampliato le sue operazioni. Neufeld ci dice che: “La costruzione di questa capacità industriale interna, insieme alle decisioni cumulative dell’esercito di costruire laboratori sostanziali per l’orientamento, i computer e altri campi, gradualmente ha ricostruito l’impero di Von Braun in dimensioni non viste da Peenemünde.

 

A metà del 1952 lui e gli altri Paperclip tedeschi furono convertiti in regolare stato di servizio civile; nel gennaio del 1953 divenne per la prima volta il capo di una divisione civile: la Divisione di sviluppo di missili guidati dei rinomati Laboratori di missili di ordinanza, ora comandata da Holger Toftoy. Come parte di un decentramento dell’autorità in Ordnance, Toftoy era stato promosso a generale di brigata e inviato da Washington, spostando, con grande sollievo di Von Braun, Hamill e il suo “regime di ufficiali minori”. Nel settembre 1954 Von Braun contava 950 dipendenti; quattro anni dopo quel numero era quadruplicato a 3.925. Ancora una volta ha dimostrato di essere un virtuoso nella costruzione e nella gestione di programmi complessi, complessi e tecnicamente impegnativi. “Nel 1955 Von Braun e altri 102 tedeschi prestarono giuramento come cittadini americani a Huntsville.

 

operation-paperclip-nazi-scientists

 

Operazione Paperclip scienziati nazisti

 

Von Braun e gli altri scienziati dell’operazione Paperclip Nazi sono stati ufficialmente trasferiti alla NASA il 1° luglio 1960. Come primo direttore dell’espandibile Marshall Space Flight Center della NASA a Huntsville, in Alabama, Von Braun ha lavorato con i suoi ex, ex nazisti producendo il razzo che avrebbe lanciato Il primo satellite americano e, separatamente, i giganteschi razzi Saturn progettati per portare gli americani sulla luna. Ma più importanti di questa discussione sono i suoi contributi al campo della scienza atmosferica. Alla NASA Von Braun ha contribuito allo sviluppo di versioni modificate del missile V-2 tedesco da utilizzare nei sondaggi atmosferici; un modo per mappare e quindi acquisire una migliore comprensione dell’atmosfera terrestre.

 

Come parte del suo lavoro nelle scienze atmosferiche, Von Braun ha anche partecipato alle operazioni di Argus e Hardtack che hanno coinvolto la detonazione di bombe nucleari nell’alta atmosfera (bassa ionosfera). Queste operazioni hanno permesso ai nostri scienziati di mappare meglio l’elettrojet aurorale; un aspetto importante del tempo spaziale del nostro pianeta, che ha un effetto diretto sul tempo che sperimentiamo quotidianamente qui nella troposfera.

 

È interessante notare che le operazioni di Argus, Hardtack e altre operazioni simili sono state finanziate e coordinate dalla neonata Advanced Research Projects Agency (ARPA). L’ARPA fu fondata nel 1958 con l’aiuto del capo di Von Braun dell’Arsenale di Redstone, il maggiore generale John Bruce Medaris. Il primo direttore dell’Arpa è stato il vice presidente GE Roy Johnson. Analizzeremo brevemente le pervasive connessioni di GE al progetto New Manhattan.

 

Poiché i satelliti meteorologici svolgono un ruolo importante nel NMP, è anche molto interessante capire che Von Braun ha apparentemente avuto a che fare con la produzione della prima linea di satelliti meteorologici americani dedicati. L’eminente storico Michael J. Neufeld scrive: “Quando il Dipartimento della Difesa ha chiarito, all’inizio del 1958, che la ricognizione dello spazio era una missione aerea, un ingegnoso ingegnere della RCA Von Braun ha detto: “Guardiamo le nuvole!”. La proposta dell’esercito / RCA si è evoluta in un progetto di satellite meteorologico che in seguito è andato alla NASA come Tiros. “Tiros è stata la prima linea di satelliti meteorologici americani dedicati all’osservazione meteorologica.

 

Nei suoi ultimi anni, Von Braun divenne vice presidente per l’ingegneria e lo sviluppo in una società aerospaziale americana chiamata Fairchild Industries. Fu durante il suo periodo con Fairchild nel settembre del 1974 che Von Braun si recò sul North Slope dell’Alaska per visitare il campo petrolifero di Prudhoe Bay; non è una destinazione molto popolare. Questo è importante per la nostra discussione perché il più grande e versatile generatore di energia elettromagnetica del mondo, noto per essere in grado di controllare il clima alla moda del Progetto New Manhattan (HAARP), è alimentato dal gas naturale che esce dal terreno a Prudhoe Bay.

 

Ora diamo un’occhiata agli altri scienziati dell’operazione Paperclip nazista che hanno lavorato nelle scienze atmosferiche e in altre aree rilevanti per il Progetto New Manhattan.

 

Il mentore di Von Braun, Walter Dornberger (1895-1980), era il capo dello sviluppo di razzi V-2 nel campo di lavoro per schiavi di Peenemünde. Più tardi nella guerra, Dornberger convinse anche Hitler a costruire la fabbrica di razzi di Nordhausen dove almeno 20.000 prigionieri del vicino campo di concentramento di Dora lavorarono fino alla morte. Dopo la guerra, fu inizialmente internato nei campi di prigionieri di guerra britannici, ma nel 1947, subito dopo la sua liberazione, andò a lavorare su un programma di missilistica classificata nell’allora campo di Wright vicino a Dayton, nell’Ohio. Oggi questa installazione è conosciuta come Base Aerea Wright-Patterson ed è la posizione più probabile per lo sviluppo degli aerei responsabili delle attuali scie chimiche. Dornberger è diventato Senior Vice President della Bell Aerosystems Division della Textron Corporation. Non è mai stato ufficialmente interrogato sul suo ruolo nel campo di sterminio di Peenemünde.

 

Martin Schilling (1911-2000) è stato anche uno sviluppatore del razzo V2 tedesco durante la seconda guerra mondiale. Nel 1958 andò a lavorare per Raytheon dove raggiunse il grado di vicepresidente per la ricerca e l’ingegneria. L’evidenza suggerisce che Raytheon gestisce molte se non tutte le porzioni di energia elettromagnetica dirette dell’attuale New Manhattan Project.

 

Kurt Debus (1908-1983) era un membro delle SS, delle SA Brownshirts e di altri due gruppi nazisti. Era anche il direttore dei test di volo V-2 nel campo di lavoro per schiavi di Peenemünde. Debus ha continuato a diventare il primo direttore del Kennedy Space Center della NASA. Nel corso del suo lavoro in America, il Dr. Debus ha lanciato più di 150 missili e veicoli spaziali tra cui il primo satellite terrestre Usa Explorer I. La NASA ha prodotto molte tecnologie pertinenti al Progetto New Manhattan. L’Esercito degli Stati Uniti gli diede la sua più alta decorazione civile, l’eccezionale Medaglia del Servizio civile nel 1959.

 

Arthur Rudolph (1906-1996) era il direttore del programma di razzi Saturn V della NASA progettato per mandare gli americani sulla luna e l’ex capo della produzione nel campo di sterminio dei lavoratori forzati di Mittelwerk.

 

Ernst Czerlinsky, un ex membro delle SS, andò a lavorare presso il Centro di ricerca dell’Air Force di Cambridge. L’Air Force Cambridge Research Center ha lavorato su tecnologie utilizzate successivamente nel Progetto New Manhattan, come sistemi avanzati di controllo del traffico aereo e riscaldatori ionosferici.

 

Hans Joachim Naake era uno specialista di radar. Il radar, e in particolare il radar oltre l’orizzonte, svolge un ruolo importante nello sviluppo del progetto New Manhattan in quanto queste cose sono i predecessori dei riscaldatori ionosferici che modificano il tempo come parte dell’odierno NMP. Essendo che Naake era uno specialista di radar, probabilmente stava lavorando su radar oltre l’orizzonte perché quella era la tecnologia radar più all’avanguardia dell’epoca.

 

Presso l’Edgewood Arsenal dell’Esercito degli Stati Uniti, Albert Pfeiffer, uno scienziato nazista di alto rango durante la guerra, ha lavorato su nuovi modi per diffondere agenti di guerra chimica aerotrasportati. Suona familiare?

 

Infine, Hans Dolezalek è un illustre meteorologo tedesco che ha lavorato per il servizio meteorologico della Wehrmacht durante la seconda guerra mondiale. Era anche uno dei primi membri delle camicie brune naziste. Anche se gli scienziati nazisti non dovevano essere introdotti dopo il 1948, fu fatta un’eccezione. Dolezalek visitò l’America nel 1958 per partecipare a una grande conferenza meteorologica e successivamente accettò un lavoro con AVCO (Aviation Corporation) a Wilmington, nel Massachusetts. Nel 1985, AVCO è stata acquisita dal già citato Textron per $ 2,9 miliardi. Con questa acquisizione, Textron ha quasi raddoppiato le sue dimensioni. Inizialmente l’AVCO acquisito divenne una divisione di Textron nota come Textron Defense Systems. Textron Defense Systems si è evoluto nell’odierna Textron Systems Weapons & Sensor Systems; un leader nelle capacità di raccolta di informazioni e ‘sistemi di protezione avanzati’. Questa è la stessa Textron Corporation che ha assunto il mentore di Von Braun, Walter Dornberger.

 

Dolezalek ha lavorato a lungo nel filone del Progetto New Manhattan. Ha svolto molto lavoro nell’area dell’elettricità atmosferica e della ionizzazione artificiale. Ha anche lavorato per l’Office of Naval Research; un’organizzazione con forti implicazioni per lo sviluppo del NMP.

 

Nel 1989 il Dipartimento della Difesa annunciò che stavano occupando posizioni esenti sotto il “programma per l’utilizzo di scienziati alieni”. Questo programma era gestito dall’Ingegneria di Ricerca e Ingegneria dell’Agenzia per la Ricerca Avanzata della Difesa. Questo è il gruppo che rilevò l’Operazione Paperclip dopo che fu sciolto nel 1962. Tredici delle nuove reclute dovevano lavorare alla NASA. I nuovi assunti includevano un anonimo “climatologo di fama mondiale”. Questi scienziati della NASA hanno lavorato presso: il Langley Research Center (vicino al quartier generale della CIA), il Centro di ricerca Ames a Moffet Field e il Goddard Space Flight Center.

 

L’operazione Paperclip aveva il sostegno ufficiale degli Stati Uniti e dei suoi militari. Ciò significa che molti ufficiali militari statunitensi di alto rango erano pienamente consapevoli della situazione e di ciò che stava accadendo.

 

Fine terza parte (QUI la secona parte)

 

Link dell’intero articolo QUI

 

®wld