Home

La malattia perfetta

Lascia un commento

La malattia perfetta

di Pietro Ratto

La malattia perfetta. Quella che non si sa come sia nata, come si affronti, come si curi. La malattia che si associa a mille altre malattie. Che può esser causa di tutti i possibili sintomi. Che non finisce mai, che produce conseguenze a ripetizione, che lascia uno strascico infinito. 

La malattia molto contagiosa, assolutamente insidiosa, che puoi avere anche senza saperlo. Che solo il sistema ha modo di diagnosticare. Che solo con un approccio preventivo, ufficiale, indefinitamente reiterato e standardizzato, nei confronti del quale è pretesa un’adesione acritica e una fede cieca, può essere affrontata. Che solo un cocktail di norme rigide, confuse, mutevoli e contraddittorie può regolamentare. 

Una malattia burocratica la cui gestione è sottratta ai medici ed affidata agli archivi elettronici. Che non riceve assistenza dagli ambulatori ma dai call center. Che va trattata con questionari e con quesiti a cui rispondere a distanza, e non con auscultazioni e visite specialistiche. Una malattia che paralizza e disattiva il sistema sanitario pubblico a vantaggio delle grandi catene di cliniche private.

Una malattia che crea isolamento e divisione, diffidenza e disprezzo. Una malattia che serve a imporre restrizioni e sottomissioni. Che produce discriminazione e sottrazione sistematica di ogni diritto e di ogni libertà personale. Che impone il potere di polizia, la criminalizzazione del dissenso, la delazione e il tradimento. Che richiede lo stato di emergenza, l’uomo forte al comando, la sospensione delle norme costituzionali. Che comporta l’allontanamento sociale dei dissidenti, il disprezzo pubblico verso i dubbiosi, la perdita del lavoro per chi non si allinea.

La malattia che distrugge le piccole realtà imprenditoriali consegnando il loro giro d’affari, frutto del lavoro di decenni o addirittura di secoli, a gigantesche multinazionali nate ieri e già in cima all’economia mondiale. Che produce quantità industriali di disoccupati assicurando risparmi stellari al sistema pensionistico statale e accelerando vertiginosamente quel processo di automazione produttiva che porterà, quanto prima, alla piena sostituzione della macchina all’uomo. Macchine che obbediscono senza chiedere. Che non necessitano di illuminazione, riscaldamento, assicurazioni sugli infortuni, tutele sindacali, contratti, stipendi. Macchine che eseguono senza dissentire. Senza scioperare mai.

Una malattia che sbatte fuori dalle scuole gli insegnanti più critici, che forma i giovani alla sudditanza e alla paura. Quella paura sulla base della quale ogni popolo può esser dominato e asservito al potere. Quella paura della morte che soltanto una malattia perfetta come questa può risvegliare e mantener costante in ogni singolo attimo della giornata.

La malattia perfetta. Quella che non inizia e non finisce.

La malattia che scava una profonda e fredda tomba, una volta per tutte, nell’esistenza vuota di chi ha ucciso per sempre, dietro ai suoi occhi ciechi, ogni attitudine al Pensiero.

LINK

®wld 

Quando si esegue il test a più di 35 cicli, i falsi positivi fuoriescono come acqua da una manichetta antincendio.

Lascia un commento

fire hydrant 3d illustration isolated on white

Trasformare i casi di influenza in C-O-V-I-D attraverso la manipolazione, facile come fare una torta

by Jon Rappoport

Dal 1988, ho sottolineato che la rietichettatura e il riconfezionamento della malattia sono procedure operative standard nel campo della “medicina pandemica”.

E ora abbiamo questo, da FOX News (7/25/21): “Ma mentre i casi di C-O-V-I-D-1-9 sono aumentati vertiginosamente a livello nazionale, i ricoveri e i decessi causati dall’influenza sono diminuiti”.

“Secondo i dati rilasciati dal C-D-C all’inizio di questo mese, i tassi di mortalità per influenza sono stati significativamente più bassi nel 2020 rispetto agli anni precedenti”.

“Nel 2020 sono stati segnalati 646 decessi relativi all’influenza tra gli adulti, mentre nel 2019 il C-D-C ha stimato che tra 24.000 e 62.000 persone sono morte per malattie legate all’influenza”.

Potresti voler rileggere quei numeri. Il calo dei decessi per influenza è stato miracoloso. Forse il Vaticano ha un indizio.

Rochester Regional Health ha pubblicato un rapporto sull’influenza che copre gli stessi periodi di tempo: “A partire dagli aggiornamenti più recenti del C-D-C, la stagione influenzale del 2021 ha avuto un impatto su un numero di persone molto inferiore al solito in tutte le principali regioni degli Stati Uniti”.

“Ecco alcuni numeri per riassumere la stagione influenzale 2020/2021, che va dal 1 ottobre 2020 al 1 aprile 2021… 646 decessi sono stati attribuiti all’influenza”.

“I dati finali sulla [precedente] stagione influenzale 2019/2020 sono stati rilasciati dal C-D-C ad aprile mentre il C-O-V-I-D-1-9 ha continuato a diffondersi negli Stati Uniti. Tra il 1° ottobre 2019 e il 4 aprile 2020, l’influenza ha provocato: da 24.000 a 62.000 decessi”.

“Ehi Bob, potresti farmi un favore? Ho bisogno di un sacco di numeri di morte per C-O-V-I-D. Puoi mettere qui un po’ dei tuoi numeri di morte per influenza?”

“Sicuro. Nessun problema, Bill. Lavoriamo per la stessa agenzia. Siamo tutti sulla stessa barca. Ma se ti do migliaia di numeri di morti per influenza, rivoglio qualcosa in cambio. Un pezzo del tuo finanziamento per la ricerca sul C-O-V-I-D. I nostri soldi per l’influenza in questi giorni basterebbero a malapena a finanziare un viaggio per una dozzina di noi alle Bahamas.

“Mio povero cugino. Il trasferimento di fondi per la ricerca è complicato. Troppi occhi coinvolti. Dirti cosa. Che ne dici di una cena a base di bistecca e aragosta, due notti in un hotel locale e una delle prostitute che siede al bar?”

“Tre notti, tutte le spese pagate.”

“Fatto.”

Ecco due articoli precedenti che ho scritto sul gioco delle conchiglie rietichettatura/riconfezionamento della malattia:

-La malattia switcheroo; non lo insegnano alla facoltà di medicina—

Ho menzionato questo gioco di conchiglie centinaia di volte in articoli e conferenze nel corso degli anni. Qui voglio ridurlo a un protocollo che ha fruttato al cartello medico trilioni di dollari.

Iniziamo la storia con un “focolaio”. Da qualche parte sulla Terra, ci viene detto che c’è un gruppo di casi insoliti di malattia.

La parola chiave è “insolito”. Altrimenti, a chi importerebbe? La gente direbbe invece: “Quaranta persone a #Wuhan hanno una congestione polmonare”. E questo non susciterà alcun interesse.

A Wuhan, era “polmonite insolita”. Come mai? Nessuna risposta convincente. Alcune persone hanno citato un aspetto a “vetro smerigliato” nelle immagini dei polmoni dei pazienti. Significa aree grigie o opacità. Un’altra affermazione: i pazienti avevano un’estrema mancanza di respiro.

Ma l’opacità e la mancanza di respiro sono state menzionate e descritte nella letteratura medica molto prima del C-O-V-I-D.

Bisogna offrire qualcos’altro, per giustificare il termine “casi insoliti”. E lo capiamo quasi immediatamente, mentre stiamo ancora cercando di capire cosa rende nuova e diversa la malattia di questi pazienti:

È un v-i-r-u-s. Un v-i-r-u-s mai visto prima.

È già in corso uno switcheroo. In realtà non c’è nulla di insolito nel cluster di casi di #Wuhan. E proprio mentre stiamo per rendercene conto, siamo colpiti da un “nuovo v-i-r-u-s”. E poi dimentichiamo che non c’era motivo di cercare un nuovo virus in primo luogo.

L’inquinamento atmosferico mortale incombe su Wuhan da molto tempo. Spiega tutti i tipi di infezioni polmonari, inclusa la polmonite, un sintomo cardinale del C-O-V-I-D. E tra l’altro, circa 300.000 persone in Cina muoiono ogni anno di polmonite.

Il “nuovo virus” è strombazzato. Ma ovviamente, come ho dimostrato molte volte, in realtà non è stato trovato. Nessuno l’ha isolato. Il cosiddetto sequenziamento genetico era un castello immaginario nell’aria basato su supposizioni. Come potrebbe essere altrimenti? Nessuno ha un campione isolato e purificato del virus che possa essere analizzato.

Accettare il “nuovo virus” come un fatto produce questa situazione: un elenco di sintomi clinici molto familiari può ora essere definito unico, perché la causa è unica.

Improvvisamente, tosse, brividi, febbre, affaticamento, congestione, mancanza di respiro, che sono stati chiamati influenza, o semplicemente infezione o altri nomi, sono C-O-V-I-D. Questo è il grande switcheroo.

Andando ancora oltre, come ho riportato in diversi articoli, i tre principali studi clinici sui v-a-c-c-i-n-i R-N-A C-O-V-I-D sono stati progettati per dimostrare nient’altro che questo: il v-a-c-c-i-n-o potrebbe proteggere da tosse, brividi e febbre. Potresti chiamarlo un v-a-c-c-i-n-o contro l’influenza lieve.

Passaggio successivo: fornire un test diagnostico per “il virus” che sputerebbe automaticamente falsi positivi come l’acqua di una caserma dei pompieri. Questa è la P-C-R. Ho smontato la P-C-R in sei modi da domenica e l’ho smascherata come una frode.

Con la P-C-R in mano, lo switcheroo è approfondito. Quell’elenco di sintomi di malattie familiari, preso insieme al test, dipinge il quadro di milioni di casi di una “nuova piaga”.

Tutta questa fabbricazione è dell’ordine di: “Ehi, Jim, le vendite del nostro widget numero 6 sono finite. Cosa possiamo fare? A meno che… chiamiamolo widget numero 7, mettilo in una nuova scatola…”

La gente dice: “Ma CI SONO misteriosi casi di C-O-V-I-D che non possono essere spiegati come infezioni polmonari riconfezionate…”

Certo che ci sono. Quando la rete diventa abbastanza grande, spazzerà via in gruppi di casi che sembrano sfidare ogni spiegazione. Ma quando ti avvicini abbastanza, scopri, ad esempio, nuove campagne di v-a-c–c-i-n-a-zione velenose e pesticidi tossici e lagune di feci negli allevamenti di maiali giganti. Queste e altre cause simili di malattia e morte emergono.

Ho scoperto per la prima volta lo switcheroo nel 1987, quando stavo facendo ricerche per il mio primo libro, A-I-D-S INC. Scienziati in Africa stavano studiando un “nuovo” focolaio tra le persone che, “incidentalmente”, soffrivano di malnutrizione proteico-calorica, fame , e la fame.

Gli scienziati, truffatori da quattro soldi, la chiamavano “sindrome da deperimento”, poi “malattia da magro” e infine “AIDS”. Hanno annunciato che la causa era l’H-I-V, un virus che nessuno aveva isolato.

E in agguato sullo sfondo, se avevi bisogno di un’altra causa di malattia e morte, c’era la famigerata campagna di v-a-ccinazione contro il vaiolo di massa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in Africa, uno degli esperimenti medici di massa più pericolosi mai effettuati su una popolazione. Quella campagna si era conclusa con l’iniezione di milioni di persone diversi anni prima della “scoperta dell’A-I-D-S”.

La campagna era così pericolosa che, in una riunione segreta dell’O-M-S a Ginevra, fu presa la decisione di non usare mai più quel v-a-c-c-i-n-o, perché aveva causato il vaiolo (o qualcosa che gli assomigliava).

Nel 1987, ho setacciato volumi di riviste mediche presso la biblioteca biomedica dell’U-C-L-A e ho scoperto che la causa più diffusa di deplezione delle cellule T (“A-I-D-S”) nel mondo è la MALNUTRIZIONE.

Malnutrizione, fame, fame, v-a-c-c-i-n-i tossici, povertà opprimente, guerra, fertili terreni agricoli rubati alla gente dalle grandi corporazioni agricole, farmaci tossici… tutto riconfezionato come una nuova malattia causata da un nuovo virus, l’HIV.

Poi ho continuato a studiare ogni cosiddetto gruppo ad alto rischio per l’A-I-D-S. Ho scoperto che in ogni gruppo, tutti i “sintomi dell’A-I-D-S” potevano essere spiegati da cause non virali.

A quel punto, mi sono reso conto che stavo guardando una classica operazione segreta di tipo agenzia di intelligence, applicata all’interno dell’universo medico. Il virus era la storia di copertina. Era usato per nascondere i crimini del governo e delle aziende in corso. Ad esempio: la fame forzata.

Una truffa è una truffa.

Si cambiano solo i nomi delle malattie, per proteggere i colpevoli.

Ecco il secondo articolo sulla truffa:

—Un numero enorme di casi di influenza viene rietichettato come casi di C-O-V-I-D—

Il numero di casi C-O-V-I-D è stato falsificato in vari modi.

La strategia di gran lunga più ampia è la rietichettatura. L’influenza si chiama C-O-V-I-D.

Non abbiamo bisogno di tabelle e grafici per vederlo. È proprio davanti ai nostri occhi.

La definizione di caso C-O-V-I-D consente l’influenza nella porta. Non c’è niente di unico in questa definizione. Ad esempio, una tosse, o brividi e febbre, costituirebbero “un caso lieve di C-O-V-I-D”.

Sarebbe necessario anche un test P-C-R positivo per S-A-R-S-C-o-V-2, ma come ho dimostrato nella mia recente serie sul test, ottenere un falso positivo è facile come una torta.

Tutto quello che devi fare è eseguire il test a più di 35 cicli. La maggior parte dei laboratori esegue il test a 40 cicli. Un ciclo è un salto di qualità nell’ingrandimento del campione di tampone prelevato dal paziente. Quando si esegue il test a più di 35 cicli, i falsi positivi fuoriescono come acqua da una manichetta antincendio.

Quindi … con i normali sintomi dell’influenza più un test P-C-R falso positivo … voila, hai un caso C-O-V-I-D.

Tieni presente che, in modo schiacciante, la maggior parte dei “casi C-O-V-I-D” sono lievi. In altre parole, sono indistinguibili dall’influenza ordinaria.-

Ma qui c’è una tana del coniglio, e possiamo scendere in quella tana molto più lontano. La prossima domanda è: cos’è un caso di influenza? Che cos’è veramente?

Il ricercatore Peter Doshi ha fatto molto per rispondere a questa domanda. Nel dicembre del 2005, il British Medical Journal (online) ha pubblicato il suo rapporto scioccante, che ha creato tremori nelle sale del C-D-C, dove “gli esperti” dicevano alla stampa che 36.000 persone negli Stati Uniti muoiono ogni anno a causa dell’influenza.

Ecco una citazione dal rapporto di Doshi, “Le cifre sulla morte per influenza negli Stati Uniti sono più pubbliche che scientifiche?” (BMJ 2005; 331:1412):

“[Secondo le statistiche del C-D-C], ‘influenza e polmonite’ hanno causato 62.034 vittime nel 2001, 61.777 delle quali attribuibili a polmonite e 257 a influenza, e solo in 18 casi il virus dell’influenza è stato identificato positivamente”.

Boom.

Vedete, il C-D-C ha creato una categoria complessiva che combinava morti per influenza e polmonite. Come mai? Perché hanno supposto ipocritamente che i decessi per polmonite fossero complicazioni derivanti dall’influenza.

Questa è un’ipotesi assurda. La polmonite ha una serie di cause.

Ma ancora peggio, in tutti i decessi per influenza e polmonite, solo 18 hanno rivelato la presenza di un virus influenzale.

Pertanto, il C-D-C ha potuto solo dire, con certezza, che 18 persone sono morte di influenza nel 2001. Non 36.000 morti. 18 morti.

Doshi ha continuato la sua valutazione delle statistiche pubblicate sui decessi per influenza dei C-D-C: “Tra il 1979 e il 2001, i dati [C-D-C] mostrano una media di 1348 morti [influenzali] all’anno (intervallo da 257 a 3006)”. Queste cifre si riferiscono all’influenza separata dalla polmonite.

Questo numero di morti è di gran lunga inferiore alla vecchia cifra di 36.000 pappagalli.

Tuttavia, quando si aggiunge la condizione ragionevole che i test di laboratorio devono effettivamente trovare il virus dell’influenza nei pazienti, il numero di decessi annuali per influenza crolla ulteriormente.

In altre parole, è tutta promozione e clamore.

Ma non abbiamo ancora finito. Perché… quale test stavano usando i ricercatori per decidere che c’erano 18 casi di influenza onesta, in cui è stato trovato e identificato un virus? Risposta: sconosciuta.

È molto probabile che il test non abbia isolato affatto un virus influenzale. Ha identificato solo un marcatore che è stato ASSUNTO, senza prove, unico per un virus influenzale.

Se è così, nella popolazione sono stati trovati ZERO casi di influenza reale.

Invece, quello che avevamo era “malattia simil-influenzale”. Brividi, tosse, congestione, febbre, stanchezza; i sintomi onnipresenti che descrivono circa un miliardo di casi di malattia, ogni anno, in tutto il mondo.

La causa di quei miliardi di casi? Non esiste un’unica causa. Invece, ci sono molti fattori, che vanno dai cambiamenti climatici improvvisi all’inquinamento atmosferico, alla malnutrizione, ai servizi igienico-sanitari al di sotto degli standard … e così via.

Stando così le cose, ora possiamo dire: molti, molti casi di FAKE FLU vengono rietichettati FAKE C-O-V-I-D.

Ora stiamo diventando reali.

Il cartello medico “scopre” (mercati) un numero enorme di cosiddette malattie uniche, ciascuna malattia con una presunta causa specifica: v-i-r-u-s A, v-i-r-u-s B, v-i-r-u-s C…

Per ogni v-i-r-u-s, devono esserci almeno diversi farmaci altamente redditizi che presumibilmente uccidono il germe. E per ogni germe ci deve essere un v-a-c-c-i-n-o che prevenga la malattia.

Seguono miliardi e trilioni di ricompense.

E anche CONTROLLO. Controllo delle menti.

Perché la popolazione è sintonizzata da una propaganda incessante per credere nella rigida nozione di una malattia e un germe.

E quando è il momento giusto, il cartello medico può persino affermare che un nuovo germe sta decimando il mondo e devono “distruggere il villaggio per salvarlo”.

Che è la finzione psicotica in cui ci troviamo, in questo momento.

La Santa Chiesa della mistica biologica ha bisogno del tuo sostegno. Date loro il vostro tempo, i vostri soldi, i vostri mezzi di sussistenza, il vostro futuro, la vostra lealtà, la vostra fede, la vostra salute, la vostra vita.

Se lo fai, sei il loro prodotto più importante.


FONTI:

[1] https://www.foxnews.com/health/cdc-labs-covid-tests-differentiate-flu

[2] https://hive.rochesterregional.org/2020/01/flu-season-2020

Fonte articolo: https://blog.nomorefakenews.com/2021/08/05/turning-flu-cases-into-covid-through-manipulation-easy-as-pie/

®wld

TANTI DUBBI CHE (NON) SI DEVE AVERE!

Lascia un commento

Conferenze stampa 22 febbraio 2021

Tanti dubbi sui v@ccini

E’ giunta alla mia attenzione, così come a quella di migliaia di lettori del suo giornale, una serie di risposte e sue considerazioni in merito ai v@ccini che mostrano la sua evidente ignoranza (nel senso etimologico e latino del verbo: lei ignora, non conosce) della realtà dei fatti. 

Elenco alcuni punti chiave:

1) Questi v@ccini non prevengono la diffusione dell’infezione virale, come descritto sui foglietti illustrativi dei v@ccini stessi, bensì cercano di mitigare l’espressione della malattia C@ovid, qualora questa venga contratta;

2) Da questa modalità d’azione traspare un rischio: se una persona contrae la malattia, ma non se ne accorge, esiste la possibilità che il soggetto se ne vada in giro e diffonda ulteriormente il #virus anche a soggetti definiti “fragili”;

3) Il v@accino è in piena fase sperimentale: lo si evince leggendo i vari foglietti illustrativi. Per il prodotto a marchio Pfizer-BioNtech tale fase sperimentale di raccolta dati terminerà a dicembre 2023. Da quel momento i dati dovranno essere elaborati e forse entro il 2024 avremo dati conclusivi (non necessariamente definitivi);

4) Questa campagna v@accinale ha già prodotto, secondo i dati pubblicati ed in costante aggiornamento per l’Europa dalla piattaforma Eudra Vigilance (https://www.ema.europa.eu/en/human-regulatory/research-development/pharmacovigilance/eudravigilance), oltre 17000 decessi e 1,7 milioni di reazioni avverse, il 50% delle quali definiti “effetti avversi gravi”, che non vengono “pubblicizzati”;

5) L’obbligo v@accinale per il personale sanitario è un sopruso antidemocratico determinato dalle mosse del 2017 dall’allora ministra della salute  Beatrice Lorenzin coadiuvata da Ranieri Guerra: hanno fatto sì che l’Italia diventasse la nazione nella quale poter “sperimentare v@ccini ” a piacimento. Il Parlamento Europeo si è espresso chiaramente su questo punto, garantendo fra l’altro che che nessuno deve essere discriminato per non essere stato v@accinato, a causa di possibili rischi per la salute o per non voler essere v@accinato. E ha imposto una informazione trasparente;

6) Esiste un documento diffuso direttamente da Moderna nel 2018  che riporta quanto segue: La maggior parte dei nostri farmaci sperimentali sono formulati e somministrati in un LNP (lipid nanoparticle) che può portare a effetti collaterali sistemici correlati ai componenti dell’LNP che potrebbero non essere mai stati testati sugli esseri umani. Sebbene abbiamo continuato a ottimizzare i nostri LNP, non vi è alcuna garanzia che i nostri LNP non avranno effetti indesiderati. I nostri LNP potrebbero contribuire, in tutto o in parte, a una o più delle seguenti reazioni: reazioni immunitarie, reazioni all’infusione, reazioni del complemento, reazioni di opsonizzazione, reazioni anticorpali incluse IgA, IgM, IgE o IgG o una loro combinazione, o reazioni al PEG (polietilenglicole) da alcuni lipidi o PEG altrimenti associato al LNP. Alcuni aspetti dei nostri farmaci sperimentali possono indurre reazioni immunitarie dall’mRNA o dal lipide, nonché reazioni avverse all’interno delle vie epatiche o degradazione dell’m-R-N-A o dell’LNP, ognuno dei quali potrebbe portare a eventi avversi significativi in uno o più dei nostri studi clinici.  Potrebbe esserci incertezza sulla causa sottostante di eventi avversi.

7)  Tralascio di trattare l’argomento “obbligo green pass” perché la ritengo una farsa.

Stefano Restani, medico chirurgo, Bologna 

FONTE 

Tanti dubbi, ma anche certezze

Pubblicato sul sito web: https://www.nogeoingegneria.com/

®wld

Questa è una storia vera – C’era una volta, molti anni fa il medico di base

Lascia un commento

 

Perché e come i medici hanno tradito i pazienti 

Di Vernon Coleman dal sito web: VernonColeman

C’era una volta, molti anni fa, poco dopo essermi diplomato come medico, ho trovato lavoro come medico di famiglia.

Ho sempre voluto lavorare come medico di base e ho lavorato negli ospedali solo per un anno.

Questa è una storia vera, tra l’altro.

A quei tempi, i giovani dottori venivano gettati nel profondo. Quando mi sono seduto dietro la scrivania per vedere i miei primi pazienti, era la prima volta che ero in uno studio medico da quando ero stato male da bambino e mia mamma mi aveva portato dal nostro medico di famiglia.

Non riesco a ricordare cosa c’era di sbagliato in me. Ricordo però che il GP fumava la pipa e tirava continuamente una boccata d’aria.

Così, mi sono seduto dietro la scrivania e ho premuto un pulsante che ha suonato un campanello nella sala d’attesa. E poi ho iniziato a cercare i moduli che mi servivano per scrivere ricette, note di malattia e così via. Non avevo idea di quali forme fossero per cosa.

Le cose erano diverse in quei giorni.

Innanzitutto, non esisteva un sistema di appuntamenti.

I pazienti non telefonavano per fissare un appuntamento una settimana, due o tre settimane prima. Si sono presentati al mattino o alla sera. Cinque giorni a settimana. E il sabato mattina.

Questa è stata la prima differenza.

In secondo luogo, non c’erano computer. Tutto era molto, molto più efficiente. Le cartelle cliniche erano conservate su pezzi di cartone in una piccola cartella. La cartella è andata dove è andato il paziente.

La terza differenza era che se i pazienti non stavano abbastanza bene per arrivare all’ambulatorio, o erano troppo fragili per gestire un viaggio in autobus, potevano telefonare o inviare un messaggio se non avevano un telefono e chiedere il medico per visitarli a casa.

Molti pazienti non avevano il telefono. Ho avuto alcuni pazienti che non avevano elettricità. Pensi che me lo stia inventando, ma non è così. Una volta ho portato un cardiologo consulente a visitare un mio paziente a casa sua.

Il cardiologo ha passato anni a cercare una presa in modo da poter collegare la sua macchina ECG. Era terribilmente deluso quando gli ho detto che non c’erano prese perché non c’era elettricità.

Avevano lampade a olio e un fuoco di carbone.

A volte, se il paziente era anziano o molto malato o era appena uscito dall’ospedale, il dottore chiamava comunque per vedere come stavano le cose. I medici di base hanno persino visitato i loro pazienti quando erano in ospedale, solo per controllare le cose.

Questo non era speciale o insolito. Questo era normale.

E non sto parlando di 100 anni fa. Sto parlando degli anni ’70.

Quelli di voi che pensano che me lo stia inventando, chieda a qualcuno di più grande. Confermeranno quello che ti sto dicendo. Se vuoi davvero sapere com’era, ho scritto 15 libri su un giovane medico di campagna nell’Inghilterra rurale.

Ho scoperto che ho imparato di più sulle persone se le vedevo nel loro ambiente. E impari di più sulle persone quando non sono in uno studio medico.

C’era una quarta grande differenza.

I medici non lavoravano lo stesso tipo di ore dei contabili e dei bibliotecari.

Quando ero medico ospedaliero lavoravo ore ridicole. Quando un altro giovane dottore era in vacanza, una volta lavoravo per 168 ore settimanali. Anche quando dormivo ero di guardia e non dormivo più di due o tre ore alla volta.

E come medico di famiglia, ho lavorato ore che sarebbero considerate ridicole in questi giorni.

I medici di base fornivano un servizio 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno. Puoi chiamare il tuo medico di famiglia a qualsiasi ora del giorno o della notte, inclusi i fine settimana e i giorni festivi. E lui o lei o un partner sarebbe venuto a trovarci. Sarebbe quasi certamente un dottore che conoscevi o che avevi visto prima.

Di notte chiedevo ai pazienti di accendere tutte le luci in modo da poter trovare la loro casa velocemente e facilmente.

Un medico poteva portare con sé la piccola cartella dei documenti in cartone dei pazienti in modo da essere aggiornato e aggiungere qualcosa di nuovo. Brillantemente semplice.

Le schede dei record non sembravano mai perdersi. E non hanno mai avuto un’interruzione o un virus o sono stati hackerati.

E devo dire che le visite notturne sono state una delle cose migliori dell’essere un medico di famiglia.

Tornando a casa alle 4 del mattino, dopo aver aiutato qualcuno a uscire da un brutto attacco d’asma, era impossibile non sentirsi contenti. Era l’unico momento della mia vita in cui ero in piedi e in giro per vedere l’alba.

E c’era un’altra cosa.

I medici erano molto indipendenti in quei giorni. Non accettavano di buon grado che burocrati e politici gli dicessero cosa fare.

Ma poi le cose sono cambiate e tutto è andato storto. Era l’inizio dell’Agenda 21, anche se all’epoca non me ne rendevo conto. L’inizio del nuovo ordine mondiale, l’inizio stesso della nuova normalità. Fuori il vecchio, fuori la tradizione e dentro il nuovo.

I burocrati e i regolatori hanno incasinato tutto. Hanno insistito sul fatto che i medici generici introdussero sistemi di appuntamenti e creassero un sistema sanitario in cui i pazienti fossero l’elemento meno importante.

La Gran Bretagna, per inciso, è stata probabilmente colpita più che in qualsiasi altra parte del mondo perché la Gran Bretagna aveva il miglior servizio GP ovunque. Puoi vedere il tuo medico di famiglia a qualsiasi ora del giorno e della notte, ogni giorno dell’anno.

La Gran Bretagna è passata dall’avere il miglior servizio medico di famiglia ovunque ad avere quello che probabilmente è il peggiore. I medici di famiglia effettuano ancora chiamate notturne in altri paesi.

Oggi, l’unico posto in cui potresti trovarti faccia a faccia con il tuo medico di famiglia è sul campo da golf.

In vari miei libri ho già scritto su come le cose sono andate male. Nuove regole sull’orario di lavoro e la fine del senso di vocazione tra i giovani medici hanno distrutto ciò che avevamo.

I medici che sono andati in pensione non sono stati in grado di mantenere le loro licenze a causa della burocrazia, privando così la comunità di anni di saggezza e capacità di cura.

Questo probabilmente suona folle ma, ovviamente, faceva tutto parte del piano per ridurre la qualità dell’assistenza sanitaria e uccidere le persone.

Il servizio fornito dai medici di base in molti paesi, ma in particolare nel Regno Unito, si sta deteriorando da anni, ma ha raggiunto i box nella prima parte del 2020 quando molti medici hanno chiuso i battenti abbastanza bene per motivi diversi dalla paura fuori luogo, dalla fiducia nell’azienda farmaceutica bugie del governo ispirato e, temo, buona pigrizia vecchio stile.

Se i medici di famiglia avessero esaminato le prove sul c-o-v-i-d-1-9 avrebbero visto attraverso il tessuto delle bugie deliberatamente e malvagiamente diffuse da politici e consulenti di tutto il mondo.

E, naturalmente, avrebbero visto la verità sui colpi sperimentali che da molti mesi ho detto che uccideranno molte, molte più persone dell’influenza ribattezzata.

Da marzo 2020, il servizio fornito dalla maggior parte dei medici di base (medici di famiglia) nel Regno Unito è variato tra spaventoso e praticamente inesistente.

L’assistenza ospedaliera è stata ridotta a causa di regole di distanziamento sociale pseudoscientifiche e blocchi inutili e dannosi, ma è il servizio medico di famiglia che è stato davvero distrutto, dai medici stessi.

I medici potrebbero davvero essere così stupidi da credere alle statistiche senza senso fornite dal governo e dai suoi consiglieri? I medici di base erano intimiditi dalle minacce del governo che chiunque avesse parlato avrebbe perso il lavoro e la licenza per esercitare?

Se così fosse, quei medici avrebbero dovuto essere cacciati dal loro lavoro e costretti a riqualificarsi come vigili urbani.

O molti di quei medici erano semplicemente pigri e desiderosi di cogliere l’occasione per godersi una vacanza lunga e ben pagata dalle loro responsabilità?

Durante i freddi mesi invernali i pazienti a cui era concesso un appuntamento – di solito con un’infermiera o un assistente di qualche tipo – erano costretti ad aspettare fuori sotto la pioggia e il freddo. Faceva parte del processo di abbattimento?

Niente mi sorprenderebbe. Ai parenti è stato detto che non potevano accompagnare i pazienti. Questa non era scienza o medicina.

Era magia nera politicizzata.

I medici si sono lamentati del fatto che la loro settimana lavorativa di 40 ore fosse troppo onerosa. Si parlava di medici di base che lavoravano un giorno alla settimana a causa dello stress del lavoro. L’istituzione ha sostenuto questo.

Non era affatto la prima volta che i medici facevano cose folli perché gli era stato detto di farle. I medici hanno deliberatamente rimosso metri di intestino perché gli era stato detto che avrebbe aiutato i loro pazienti.

Altri medici hanno rimosso o distrutto parte del cervello umano perché pensavano che avrebbe sradicato la malattia mentale.

Milioni di pazienti sono diventati dipendenti dai farmaci benzodiazepinici che danno assuefazione perché ai medici è stato detto che erano sicuri ed efficaci – e poi hanno ignorato le prove e li hanno prescritti dal carico del camion.

Dopo marzo 2020, i medici di base nel Regno Unito hanno iniziato a chiedere ai pazienti di consultarsi tramite telefono o Internet.

L’evidenza mostra chiaramente che questo è un modo impossibile di praticare la medicina.

Le diagnosi vengono perse e il tasso di mortalità nei prossimi anni o due aumenterà di conseguenza.

I pazienti sono così disillusi che non si preoccupano di chiamare il loro medico di famiglia, non perché hanno paura del C-o-v-i-d, ma perché sanno che il servizio fornito è dannatamente inutile e praticamente inesistente.

Quando i capi del NHS nel Regno Unito hanno suggerito che i medici di base dovrebbero vedere più pazienti faccia a faccia, invece di insistere al telefono o su Internet, la British Medical Association, il sindacato dei medici, ha risposto lamentandosi che il cambiamento era una reazione alla copertura mediatica ‘piuttosto che in base alle esigenze della professione’.

‘Bisogni della professione’.

Qualcuno nella BMA o nell’establishment medico se ne frega dei bisogni dei pazienti? Ne dubito.

Eppure, miracolosamente, i medici di base nel Regno Unito sono riusciti a vedere i loro pazienti quando stavano dando migliaia di colpi c-o-v-i-d-1-9 – a £ 12 qualcosa per v-a-c-c-i-n-o. In effetti, la fretta di infilare aghi in membri innocenti e ignoranti del pubblico è stata un’altra scusa per il fatto che i medici di base non possono fornire un servizio a metà strada decente per i loro pazienti.

Nel Regno Unito, tra marzo e agosto 2020, ci sono stati tra i 25 ei 27 milioni di appuntamenti in meno con i medici di base, ovvero da 25 a 27 milioni di appuntamenti in meno rispetto a un anno normale.

Cosa stavano facendo tutti i medici di base?

Nascondendosi dietro i loro divani?

Quanti milioni moriranno per questo?

Il problema fondamentale è che le scuole di medicina di oggi insegnano mezze verità; non insegnano mai agli studenti come pensare o criticare il sistema.

Dopotutto, quale sistema insegnerà alla gente a interrogarsi?

Gli studenti sono educati a memoria; insegnato nel modo in cui ai cani vengono insegnati i trucchi. La saggezza è uno svantaggio. Il buon senso è sradicato. I giovani medici sono incapaci di prendere decisioni informate e questo si adatta perfettamente all’industria farmaceutica.

Se non metti in discussione le nozioni percepite, allora come impari? Come progredisce mai una professione?

I giovani medici non sono mai esposti alla verità o alla messa in discussione delle credenze “accettate” o al dibattito adeguato con persone come me. A causa della mia abitudine di mettere in discussione l’autorità, venivo invitato a parlare nelle scuole di medicina e infermieristica. Non più…

Quindi le scuole di medicina sfornano plotoni di zombie indiscussi che firmano prescrizioni. Originalità è una parolaccia.

I bravi medici hanno bisogno di intuito, immaginazione e intuizione e della capacità di compiere passi diagnostici; lateralmente se necessario. I buoni medici devono essere in grado di osservare e devono essere in grado di pensare. Le grandi scoperte sono invariabilmente fatte da estranei e anticonformisti.

Tali abilità non sono semplicemente incoraggiate; ora non sono ammessi. Di conseguenza la professione medica è piena di sfigati, irragionevoli, troppo spaventati di perdere il lavoro per mostrare un po’ di spirito.

I medici di oggi non hanno il coraggio di mettere in discussione l’establishment o di avere idee originali perché sono dipendenti e come tutti gli altri dipendenti hanno paura di perdere il posto.

Inoltre, i medici del SSN sono dipendenti del governo; sono dipendenti pubblici.

I medici di oggi sono comprati, corpo, mente e anima, e non sembrano avere il coraggio di difendere qualunque principio possano avere.

Non osano essere in disaccordo con i loro capi amministrativi perché sono salariati. Non osano difendere i loro pazienti perché vivono nella paura della censura burocratica.

E così v-a-c-c-i-n-a-n-o, eseguono operazioni non necessarie e prescrivono farmaci che dovrebbero sapere non essere sicuri.

Le tonsille e le lunghezze dell’intestino vengono strappate da chirurghi che non sembrano avere la più pallida idea del danno che stanno facendo. I seni sani vengono tagliati inutilmente.

I medici non hanno il coraggio di difendere i loro pazienti perché hanno perso la loro indipendenza; sono semplicemente dipendenti pubblici; hanno venduto l’anima per un lauto stipendio, brevi orari di lavoro e una splendida pensione.

Sono così in debito con i loro datori di lavoro che non osano nemmeno opporsi al bullismo, non osano nemmeno parlare quando vedono accadere cose che sanno, nei loro cuori, sono sbagliate.

I loro spiriti si sono rappresi.

L’establishment medico moderno eleva le sue convinzioni ufficiali in un’ortodossia, suggerendo sempre che hanno ragione perché sono, beh, giuste e che l’assenza di prove non deve interferire con l’accettazione delle loro conclusioni.

Questa è la scienza dei tabloid.

Ad esempio, i sostenitori della vaccinazione affrontano l’opposizione non con il dibattito ma denunciando chi non è d’accordo. È lo stesso approccio utilizzato dai sostenitori del riscaldamento globale.

I critici armati di scienza vengono demonizzati allo stesso modo in cui i critici delle assurdità del cambiamento climatico vengono demonizzati e liquidati come terrapiattisti o negazionisti del riscaldamento globale.

Chiunque non sia d’accordo con l’establishment è un pericoloso eretico, da escludere da tutti i dibattiti, da condannare e da isolare.

La scienza in generale e la professione medica in particolare sono state dirottate da lobbisti politicamente corretti. I dissidenti, osando mettere in discussione la nuova ortodossia degli ossessioni del pensiero di gruppo, sono colpevoli di crimini mentali e di essere vilipesi e soppressi.

Il pensiero di gruppo che la mancanza di originalità opprime e sopprime.

A qualsiasi medico che non si attiene alle regole verrà rifiutata una licenza e verrà impedito l’esercizio. Sono anni che avverto che qualsiasi medico che si opponga, metta in discussione o in qualsiasi modo critichi la v-a-c-c-i-n-a-z-i-o-n-e verrà cancellato dall’albo dei medici prima che si possa dire “fanatismo scientifico”.

E ora sta accadendo.

Oggi è più pericoloso per un medico essere in anticipo sui tempi (vale a dire, critico nei confronti di pratiche mediche consolidate ma sconsiderate e pericolosamente insensate) di quanto lo sia per lui essere indietro rispetto ai suoi tempi.

Il medico che osa criticare il mainstream riconosciuto è ancora un pericoloso eretico che deve essere schiacciato.

Negli ultimi cinquant’anni ho fatto molte previsioni sui rischi medici. La maggior parte è già stata dimostrata del tutto accurata.

Ma l’accuratezza non è una difesa contro il ridicolo, l’abuso, il disprezzo e lo scetticismo; infatti, poiché l’essere corretti fa temere gli autoritari, il ridicolo, l’abuso, il disprezzo e lo scetticismo sono accresciuti.

Nessuna parte dei media mainstream o delle importanti piattaforme Internet ora mi permetterebbe di dire una di queste cose.

Si stanno preparando per il ripristino globale da molti anni.

Ad esempio, nel mondo della medicina, l’establishment medico controllato dallo scopo comune sta reprimendo da anni il dissenso e il dibattito, specialmente su questioni che potrebbero rivelarsi essenziali per lo sviluppo del nuovo ordine mondiale.

Tutto ciò aiuta a spiegare perché i medici siano rimasti così in silenzio quando avrebbero dovuto parlare.

E spiega perché così tanti medici non vedono ancora i pazienti faccia a faccia per i normali consulenti, ma stanno dando colpi sperimentali senza guardare le prove e mettere in discussione la logica.

Spiega perché i tassi di mortalità per cancro e malattie cardiache aumenteranno nei prossimi anni: non è una previsione difficile da fare.

E spiega perché così tanti medici della mia età ed esperienza si vergognano della professione medica che vedono ora.

Cambierà?

Le cose miglioreranno?

Solo se insistiamo sul cambiamento. Sta a noi.

I medici sono troppo contenti dello stato attuale delle cose.

Fanno pochissimo lavoro e guadagnano un sacco di soldi …

VIDEO

Anche qui, qui, qui e qui..

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/ciencia3/ciencia_industrybigpharma297.htm

®wld

Dall’alto della Torre d’Avorio

Lascia un commento

La Torre d’Avorio
Illustrazione di Peter Bartels

Paralleli tra v-a-c-c-i-n-o OGM C-O-V-I-D e colture OGM; lezioni non apprese

“Sebbene la terapia genica non abbia mai curato una malattia su tutta la linea, è straordinariamente sicura ed efficace, perché diciamo che lo è”.

di Jon Rappoport

Il v-a-c-c-i-n-o C-O-V-I-D è un trattamento genico. L’RNA viene iniettato nel corpo allo scopo di costringere le cellule a produrre una proteina. La promessa? Protezione contro un presunto virus. 

La prima generazione di raccolti Monsanto ha seguito lo stesso modello. I geni sono stati iniettati nelle piante. Come un v-a-c-c-i-n-o, il suo scopo era la protezione; in questo caso, contro il veleno erbicida della Monsanto, Roundup. 

La salute generale delle colture e del corpo umano è stata ridotta. Il valore nutritivo delle colture è diminuito; fiorirono le super erbacce nelle fattorie OGM. L’enorme numero di effetti negativi del v-a-c-c-i-n-o testimonia l’aumento dei danni umani.

I geni Monsanto nelle piante sono andati alla deriva. Sono stati trovati in piante non OGM, nei batteri del suolo e nei batteri intestinali umani.

L’RNA nel v-a-c-c-i-n-o e / o nei suoi prodotti sembra essersi diffuso e spostato da persona a persona, dato il gran numero di segnalazioni di donne non v-a-c-c-i-n-a-t-e che, dopo essere entrate in contatto con persone v-a-c-c-i-n-a-t-e, hanno sperimentato pattern interrotti di mestruazioni, sanguinamento e aborti spontanei.

Come ho scritto l’altro giorno, gli avvertimenti della Pfizer sul suo v-a-c-c-i-n-o C-O-V-I-D includono donne incinte che entrano in prossimità di persone v-a-c-c-i-n-a-t-e (“inalazione, contatto con la pelle” menzionato).

Sia le colture OGM che il v-a-c-c-i-n-o OGM sono imposti, dall’alto verso il basso, alla popolazione, dai colossi aziendali che stanno raccogliendo enormi profitti. Le continue campagne di propaganda sono progettate per convincere gli agricoltori e la popolazione in generale ad accettare e celebrare le pericolose colture OGM e il v-a-c-c-i-n-o OGM.

I governi proteggono e gestiscono l’interferenza per le aziende che producono i raccolti OGM e il v-a-c-c-i-n-o.

Bill Gates è un ardente sostenitore, pubblicista e finanziatore di colture OGM e v-a-c-c-i-n-i OGM. Continua ad affermare, come un barone psicotico che vive in un castello in cima a una montagna, che i raccolti e il v-a-c-c-i-n-o salveranno il mondo.

Molti critici del v-a-c-c-i-n-o OGM non sono consapevoli (o si sono dimenticati) dei pericoli delle colture OGM. E molti critici delle colture OGM non si rendono conto (o hanno paura di criticare) i pericoli del v-a-c-c-i-n-o OGM C-O-V-I-D.

Un numero enorme di persone nel pubblico in generale accetta allegramente la (falsa) scienza che circonda le colture OGM e il v-a-c-c-i-n-o OGM. “Gli esperti devono sapere di cosa stanno parlando.”

I brevetti su entrambe le colture OGM e il v-a-c-c-i-n-o OGM sono gelosamente custoditi dalle società che li controllano. In entrambi i casi, persone ignoranti chiedono che questi brevetti vengano trasformati in informazioni open source, ignari del fatto che entrambe le tecnologie sono altamente pericolose e distruttive.

Il campo generale della ricerca genetica – di cui queste colture e questi v-a-c-c-i-n-i sono prodotti – è pieno di bugiardi, che affermano che il loro lavoro sperimentale è sicuro e infallibile, quando in realtà la letteratura è piena di esempi di effetti a catena. L’introduzione di geni negli organismi crea molti cambiamenti imprevedibili nei genomi. “Abbiamo tutto sotto controllo”: il grido di battaglia dei ricercatori sui v-a-c-c-i-n-i e sui raccolti.

L’agricoltura e il corpo umano sono entrambi visti, dalla torre d’avorio, come carenti e malati, bisognosi di alterazione genetica.

Nel complesso, il ritocco genetico è già un disastro.

Gli scienziati etici che vogliono mettere una moratoria su questa ricerca vengono messi da parte e ignorati.

I tecnocrati maniacali vedono la modificazione genetica come l’enorme porta d’accesso a un Brave New World, dove gli esseri umani sono divisi in classi gen-ricche e gen-povere, fin dalla nascita. Da prima della nascita.

Ecco due citazioni strabilianti di esperti ammirati:

Lee Silver, biologo molecolare dell’Università di Princeton, predice il nostro futuro:

“I GenRich, che rappresentano il dieci per cento della popolazione americana, sono tutti portatori di geni sintetici. Tutti gli aspetti dell’economia, dei media, dell’industria dell’intrattenimento e dell’industria della conoscenza sono controllati dai membri della classe GenRich …”

“I naturali lavorano come fornitori di servizi a bassa retribuzione o come manovali. [Alla fine] la classe GenRich e la classe Natural diventeranno specie completamente separate senza capacità di incrociarsi e con tanto interesse romantico l’uno per l’altro quanto un essere umano attuale avrebbe per uno scimpanzé”.

“Molti pensano che sia intrinsecamente ingiusto per alcune persone avere accesso a tecnologie che possono fornire vantaggi mentre altri, meno abbienti, sono costretti a dipendere solo dal caso, [ma] la società americana aderisce al principio che la libertà personale e personale la fortuna sono le determinanti primarie di ciò che gli individui sono autorizzati e in grado di fare”.

“In effetti, in una società che valorizza la libertà individuale sopra ogni altra cosa, è difficile trovare una base legittima per limitare l’uso della reprogenetica. Sosterrò [che] l’uso di tecnologie reprogenetiche è inevitabile. [Che ci piaccia o no, il mercato globale regnerà sovrano”.

Per quanto scioccante sia la valutazione di Lee Silver, è lieve se messa contro la dichiarazione di Gregory Stock, ex direttore del programma in Medicina, tecnologia e società presso la UCLA School of Medicine:

“Anche se la metà delle specie del mondo andasse persa [durante gli esperimenti genetici], rimarrebbe comunque un’enorme diversità. Quando quelli in un lontano futuro guarderanno indietro a questo periodo della storia, probabilmente lo vedranno non come l’era in cui l’ambiente naturale era impoverito, ma come l’era in cui una pletora di nuove forme – alcune biologiche, alcune tecnologiche, altre una combinazione dei due – irruppe sulla scena. Serviamo meglio noi stessi, così come le generazioni future, concentrandoci sulle conseguenze a breve termine delle nostre azioni piuttosto che sulle nostre vaghe nozioni sui bisogni del lontano futuro”.

Ma non preoccuparti, sii felice. Anthony Fauci, che ha una pipeline diretta a Dio, ci dice che il v-a-c-c-i-n-o C-O-V-I-D è straordinariamente sicuro ed efficace. È tutto ciò che dobbiamo sapere. Prendo la Pfizer, la Moderna e due AstraZeneca per andare. Confezione regalo? No, sono per me. Metti semplicemente le fiale e le siringhe in una busta marrone. Mi sparo mentre guardo le notizie sulla CNN. I loro esperti stanno rassicurando …

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/

®wld

Older Entries