Home

Harald Bluetooth Gormsson, noto per il suo dente morto grigio-bluastro

Lascia un commento

Perché il Bluetooth rimane una tecnologia inaffidabile dopo due decenni

Nonostante la sua pervasività, la tecnologia Bluetooth è ancora soggetta a problemi che inducono mal di testa

By retemedia

Nei due decenni trascorsi da quando è stato incluso per la prima volta nei prodotti disponibili al pubblico, il Bluetooth è diventato così diffuso che un’intera generazione di consumatori potrebbe non essere in grado di ricordare un momento senza di esso.

ABI Research stima che 5 miliardi di dispositivi abilitati per questa verranno spediti ai consumatori quest’anno, con una cifra che dovrebbe salire a 7 miliardi entro il 2026. Il Bluetooth è ora presente in tutto, dagli smartphone ai frigoriferi alle lampadine, consentendo a un numero crescente di prodotti di connettersi a l’un l’altro senza soluzione di continuità.

Nonostante la sua pervasività, la tecnologia Bluetooth è ancora soggetta a problemi che inducono mal di testa, che si tratti della lotta per configurare un nuovo dispositivo con cui connettersi, cambiare le cuffie tra i dispositivi o semplicemente essere troppo fuori portata per connettersi.

Ho una relazione molto amore-odio con Bluetooth“, afferma Chris Harrison, professore di interazione uomo-computer presso la Carnegie Melon University. “Perché quando funziona, è fantastico, e quando non funziona, vuoi strapparti i capelli. La promessa era di renderlo il più semplice e senza interruzioni possibile”, dice “È una tecnologia che non è mai maturata, sfortunatamente.”

Le ragioni di ciò risalgono alle fondamenta stesse di questa tecnologia relativamente a basso costo.

L’ascesa del Bluetooth

Si dice che il Bluetooth prenda il nome da un re scandinavo del IX secolo, Harald “Bluetooth” Gormsson, noto per il suo dente morto grigio-bluastro e anche per aver unito Danimarca e Norvegia nel 958 d.C. I primi programmatori hanno adottato “Bluetooth” come nome in codice per la loro tecnologia wireless che collega i dispositivi locali e questo nome alla fine si è affermato.

Questa tecnologia è stata differenziata dal Wi-Fi per essere “intrinsecamente a corto raggio“, spiega Harrison. È ancora vero oggi che le opzioni di questa tecnologia a cui molti consumatori sono abituati nei loro telefoni e altoparlanti portatili funzionano a una potenza inferiore e possono connettersi solo a distanze limitate.

I segnali Bluetooth viaggiano su onde radio senza licenza, che sono effettivamente aperte al pubblico per l’uso da parte di chiunque, al contrario delle onde radio privatizzate controllate dalle società telefoniche. Ciò potrebbe aver facilitato il suo sviluppo e una più ampia adozione, ma ha avuto un costo.

Il Bluetooth deve condividere e competere con una sfilza di altri prodotti che utilizzano bande di spettro senza licenza, come i baby monitor, i telecomandi TV e altro ancora. Ciò può generare interferenze che possono compromettere l’efficacia del Bluetooth.

Harrison cita altri motivi per cui può essere “insolitamente doloroso“, compresi i problemi di sicurezza informatica che possono sorgere durante la trasmissione di dati in modalità wireless.

Ad esempio, se installi un altoparlante Bluetooth nel tuo condominio, non vorresti che chiunque si trovasse in un raggio di 18 metri possa connettersi ad esso. Ma i produttori non hanno mai optato per un processo di “modalità di scoperta” senza interruzioni, afferma Harrison.

A volte il dispositivo si avvia automaticamente e si trova in questa modalità ‘Sono pronto per l’associazione’“, aggiunge. “A volte devi fare clic su una specie di sequenza aliena per portare il dispositivo in questa particolare modalità“.

Inoltre, diverse agenzie governative statunitensi hanno avvisato i consumatori che l’utilizzo del Bluetooth rischia di rendere i loro dispositivi più vulnerabili ai rischi per la sicurezza informatica. La Federal Communications Commission ha avvertito che, come per le connessioni Wi-Fi, “il Bluetooth può mettere a rischio i tuoi dati personali se non stai attento“.

Si dice che almeno un funzionario governativo di alto profilo sia scettico su questa tecnologia: il vicepresidente Kamala Harris. Nel video molto seguito della Harris che si congratula con il presidente eletto Joe Biden dopo le elezioni (“Ce l’abbiamo fatta, Joe!“), la si può vedere con in mano un ciuffo di cuffie cablate. Secondo Politico, Harris “sente da tempo che le cuffie Bluetooth siano un rischio per la sicurezza“.

Ma le aziende e i consumatori continuano ad abbracciare il Bluetooth. Apple, forse la più importante, ha abbandonato le tradizionali porte per cuffie e ha introdotto i suoi popolari auricolari wireless abilitati Bluetooth, gli AirPods. Da allora altre società tecnologiche hanno lanciato prodotti simili.

Alcuni audiofili irriducibili, il tipo di persone “che si lamentano del fatto che Spotify non sia abbastanza di alta qualità“, come dice Harrison, rifiutano di abbracciare il mondo delle cuffie Bluetooth per motivi di qualità del suono.

Nonostante i suoi difetti, Harrison non vede diminuire la domanda di Bluetooth e ammette che lui stesso lo usa senza problemi, circa “il 70% delle volte“.

Il Bluetooth non ha ancora visto il suo apice“, afferma Harrison, prevedendo che l’adozione diffusa dell’Internet delle cose, o dispositivi intelligenti, lavorando insieme a distanza ravvicinata non farà che aumentare la sua crescita. “Sarà il collante per collegare tutto insieme“.

Pubblicato sul sito web: https://www.reccom.org/

®wld

LEGULEI PEDANTI E CAVILLOSI

Lascia un commento

SI COMINCIA A CAPIRE

 

Dottor Roberto Slaviero collaboratore – 09.04.20

Titolone:

Ieri 2000 morti negli Usa…Su 320 milioni di abitanti, fate voi le riflessioni in % pari al 0,00…

Mi raccontava ieri una persona, che il Cancelliere austriaco si è rivolto ai suoi cittadini dicendo; scordatevi quest’estate di passare le vacanze in Italia!

Il baffetto passato alla Storia diceva; ein Reich, ein Volk, ein Fuhrer ovvero un impero, un popolo, un condottiero

In Austria si comincia a dire; ein Virus, ein Volk, ein Kanzler ovvero un virus, un popolo, un cancelliere

 

Quando questi politicanti smetteranno di impaurire e sbeffeggiare la popolazione?

Ma veniamo a parlare sulle possibili cause di questa falsa pandemia, dichiarata da quei marpioni dell’Oms; andate a vedervi il simbolo e capirete a chi ubbidiscono!

Noi farmacisti abbiamo come simbolo il Caduceo, due serpenti intrecciati, simboleggianti la Vita, la spirale della Vita, ossia il Dna.  L’Oms ha un serpente solo … “questa ti schiaccerà la testa e tu la insidierai col calcagno“

 

Pandemia del 1918-20 (spagnola) dai 50 ai 100 milioni di morti stimati. Influenza 1968 di Hong Kong si parla di circa 4-5 milioni di morti e circa 20mila decessi in Italia.

https://www.epicentro.iss.it/passi/storiePandemia

Sulla raccolta dei dati e sulle cause dei decessi, ne abbiamo parlato a sufficienza e basta solo verificare le differenze tra gli infettati ed i presunti morti per il corona, tra Italia e Germania.

Nel frattempo è stato sdoganato il vecchio farmaco Clorochina, conosciuto come antimalarico, che ha ottimi effetti anti virali; c’è un piccolo problemino però … costa pochissimo e quindi per le Big pharma, non è un businnes calcolabile come le vaccinazioni.

Infatti dopo che Trump, lo ha sdoganato in Usa, facendo incazzare molti della banda dei criminali della Big ph, si parla già di un vaccino anti corona quasi pronto!

Ah ah ah ah … una risata vi seppellirà!

Razza di imbroglioni assassini; sappiamo che vi sono diversi tipi di corona e sappiamo che il corona si modifica velocemente e quindi quali porcherie vorreste iniettare alla popolazione? Senza nessuno studio e prova?

Beh … proviamolo sugli animali oppure sugli sfigati del mondo o sugli orfani africani od indiani … chi se ne frega se crepano! Figli di … ttana…

Voi pensate che uscendo da questa situazione di prigionia, le persone poi accetteranno qualsiasi imbruglio ad imbroglio, che gli volete somministrare?

Lo sapete che la gente si sta accorgendo di qualcosina, che ha dei collegamenti con le disgrazie,  nelle zone con più mortalità …

  • – stra vaccinazioni anti influenzali e meningococciche C nelle zone di Bg e Bs – installazioni ed attivazione del nuovo sistema ad emissioni 5G
  • – alto tasso di inquinamento e polveri sottili
  • – mancanza di posti letto di rianimazione dovute al massacro, perpetrato dai nostri politici sulla sanità pubblica
  • – veleni respirati di fumi tossici industriali e chimici

Ma di che cazzo ci volete parlare; di un minuscolo virus grande miliardesimi di metro (10 alla – 9), ricoperto da proteine, difficilissimo da isolare con certezza assoluta, nel mare enorme di virus presenti nel nostro organismo?

E’ morto causa corona … si, e avete anche bruciato i corpi! E se fosse morto per lo sfinimento immunitario, causato da tutto il tossico sopra descritto, con la botta finale di un virus molto “virulentato“ da situazioni ambientali?

E speriamo non da una manipolazione ad hoc…ben studiata ad orologeria? E se c’è stato un attacco NBC, che la magistratura indaghi ok! Avete rotto i coglioni, politici e media irreggimentati ed ubbidienti ai pochi riccastri planetari che vi foraggiano!

Internet delle cose, tutti collegati, il frigo vi dirà cosa manca, le auto viaggeranno da sole senza pilota … stronzi al quadrato!

Adesso dobbiamo elemosinare soldi dagli Usurai della Bce o Mes o altra merda, poiché abbiamo ceduto la sovranità monetaria; siamo stracolmi di riserve di oro e allora mandiamo a fa un culo tutti ed emettiamo Titoli di Stato italiani, solo ed esclusivamente per i cittadini italiani e cosi abbassiamo e ci ricompriamo il debito e finanziamo il post bellico, come sempre avvenne nella storia!

Ci vuole molto a capirlo?

Però poi, chi ci ha svenduto e chi continua a farlo, dovrà essere processato per attentato alla Costituzione; traditori per un pugno di dollari!

E la cosiddetta opposizione che fa? I Lumbard…proprio li è scoppiato il casino hanno la coda di paglia? Ma pensate che la gente sia idiota, che non capisca; tenetela ancora chiusa per un po’ in prigione e poi vedrete.

State chiusi davanti al computer e tv, senza aria e sole, impauriti da media tossici … andrà tutto bene … loro sono la Fake vera! Volete fare lo Stato ideale platonico, in cui i saggi governino e si prendano cura del popolo?

Voi non sapete minimamente cosa sia la saggezza, quindi per favore, almeno evitate di coniare frasi per imbonire il popolo…per quelli che vi credono ancora…;

certo adesso con la paura della morte, li avete in pugno, ma poi?

Auguri a voi, se non saprete adesso uscire bene da questa fase ed evitare la catastrofe economica e sociale.

Adesso basta! Dovete cambiare per sempre abitudini … chi … Noi? Che cosa? Pezzi di … solido marron scuro, voi dovete smettere di romperci le palle, con la vostra arroganza di potere ed incapacità nel gestire lo Stato.

Voi siete i nostri sudditi, non noi, NOI siamo la Stato e non voi incapaci gestori, chiacchieroni legulei di basso rango! Infatti la maggior parte di voi non ha nessuna esperienza lavorativa gestionale od aziendale: siete solo bla bla bla…

E adesso organizzate bene la fase 2 e smettete di dare numeri falsi sui morti!

E voi fautori del governo mondiale e delle valute elettroniche e dei certificati chippati sulla pelle delle vaccinazioni, senza le quali la gente perderà i propri diritti…che palle che siete…distopici lettori di romanzi orwelliani!

E voi italiani, smettete di criticare  alla cazzo di cane ed impegnatevi nel raddrizzare i vostri esecutori, quelli che avete votato o voterete!

E non siate codardi, non lasciatevi intimidire dal sistema tossico autoritario… io sto zitto, cosi non avrò rogne, lasciamo parlare gli altri…vergognatevi rammolliti e senza palle o magari delatori!

Mi avrai tradito, prima che il gallo canti tre volte…ve lo ricordate? Idioti succubi del vostro smart! Altro non c‘è da dire, anzi

ARTICOLO 21 COSTITUZIONE

Art.21 della Costituzione recita: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

AVETE CAPITO??

E imprigionare le persone su tutto il territorio, senza distinzioni, è contro la Costituzione; non avete dichiarato lo stato di guerra!

Chi vorrà vivere come i rincoglioniti, nelle metropoli tossiche senza sole e piene di polveri, girerà come automa con maschera, per il resto della sua esistenza e vivrà intercalato con le macchine…che bel transumanesimo chi si ravvedrà, cambierà il suo pensiero tossico virale, e smetterà di acquistare la loro fottuta tecnologia maledetta, che ogni anno vi fa spendere quasi uno stipendio mensile, per mantenervi sempre più  poveri ed idioti!

Scegliete e comportatevi di conseguenza e se ci sarà da alzare la voce od altro, per garantire la propria salute e sacra individualità, fatelo!

Ed al Lupo cattivo che vuol comandare il mondo dico: “Poi si rivolse a quella infiata labbia, e disse: Taci, maladetto lupo! Consuma dentro te con la tua rabbia.

Non è sanza cagion l’andare al cupo: vuolsi ne l’alto, là dove Michele fé la vendetta del superbo strupo”.

E Michele è sceso, ed ha la Spada sguainata e Benedetta!

Lasciate ogni speranza o voi che entrate…(negli inferi)

Resistere e reagire!

 

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

 

***************************

 

N.D.A – Intanto si continueranno a perdere migliaia di posti lavoro grazie al parere pilotato dai professoroni veicolato a chi ci governa che nulla sanno di sponte loro, e a oggi nelle tasche degli italiani non è arrivato un solo euro.

Leggete, la chiamano graduale ripartenza: https://www.ilsole24ore.com

 

®wld

A livello globale, le ramificazioni del 5G sono immense

Lascia un commento

 

 

5G e l’epidemia cinese

 

Jon Rappoport, Ospite

Tempi di veglia 

 

Quando si verifica un evento importante, le persone pesano. Una persona dice: “X è la causa”. Un altro dice: “No, Y è la causa”. È possibile che X e Y causino entrambi l’evento? Ovviamente. Ma le persone hanno la tendenza a puntare a una e una sola spiegazione. Questo è un fattore psicologico che non ha nulla a che fare con la verità. Se una persona muore di fame e va anche senza acqua, c’è solo una ragione per la sua malattia? Entrambe le cause insieme stanno creando una situazione terribile. Nell’attuale “epidemia”, la combinazione di un mortale inquinamento atmosferico nelle città cinesi e il lancio della tecnologia 5G potrebbero funzionare entrambi con un effetto orribile.

 

Ecco una tipica definizione standard di 5G, del settore: “5G è la rete mobile di quinta generazione. Ci vorrà un ruolo molto più ampio rispetto alle generazioni precedenti. 5G eleverà la rete mobile non solo per interconnettere le persone, ma anche per interconnettere e controllare macchine, oggetti e dispositivi. Garantirà nuovi livelli di prestazioni ed efficienza che consentiranno nuove esperienze utente e collegheranno nuovi settori.” (Qualcom.com)

“Noi sottoscritti scienziati, medici, organizzazioni ambientaliste e cittadini di (__) paesi, chiediamo con urgenza di fermare lo spiegamento della rete wireless 5G (quinta generazione), incluso 5G da satelliti spaziali. Il 5G aumenterà enormemente l’esposizione alle radiazioni di radiofrequenza (RF) in cima alle reti 2G, 3G e 4G per le telecomunicazioni già in atto. Le radiazioni RF si sono dimostrate dannose per l’uomo e l’ambiente. Lo spiegamento del 5G costituisce un esperimento sull’umanità e sull’ambiente definito come un crimine ai sensi del diritto internazionale.”

“Le società di telecomunicazioni di tutto il mondo, con il supporto dei governi, sono in procinto di lanciare nei prossimi due anni la rete wireless di quinta generazione (5G). Questo è destinato a fornire ciò che è riconosciuto per essere un cambiamento sociale senza precedenti su scala globale. Avremo case “intelligenti”, imprese “intelligenti”, autostrade “intelligenti”, città “intelligenti” e auto a guida autonoma. Praticamente tutto ciò che possediamo e acquistiamo, dai frigoriferi e lavatrici ai cartoni del latte, spazzole per capelli e pannolini per bambini, conterrà antenne e microchip e sarà collegato in modalità wireless a Internet. Ogni persona sulla Terra avrà accesso immediato alle comunicazioni wireless ad altissima velocità e bassa latenza da qualsiasi punto del pianeta, anche nelle foreste pluviali, nell’oceano centrale e nell’Antartico.”

“Ciò che non è ampiamente riconosciuto è che ciò comporterà anche un cambiamento ambientale senza precedenti su scala globale. La densità pianificata dei trasmettitori di radiofrequenze è impossibile da prevedere. Oltre a milioni di nuove stazioni base 5G sulla Terra e 20.000 nuovi satelliti nello spazio, 200 miliardi di oggetti trasmittenti, secondo le stime, faranno parte dell’Internet of Things entro il 2020 e un trilione di oggetti pochi anni dopo. Il 5G commerciale a frequenze più basse e velocità più basse è stato distribuito in Qatar, Finlandia ed Estonia a metà 2018. Il lancio del 5G a frequenze estremamente elevate (onde millimetriche) dovrebbe iniziare alla fine del 2018.”

Nonostante la diffusa negazione, l’evidenza che le radiazioni in radiofrequenza (RF) siano dannose per la vita è già travolgente. Le prove cliniche accumulate di esseri umani malati e feriti, prove sperimentali di danni a DNA, cellule e sistemi di organi in un’ampia varietà di piante e animali e prove epidemiologiche che le principali malattie della civiltà moderna – cancro, malattie cardiache e diabete – sono in gran parte causato dall’inquinamento elettromagnetico, costituisce una base di letteratura di oltre 10.000 studi peer-reviewed.”

“Se i piani del settore delle telecomunicazioni per il 5G giungono a compimento, nessuna persona, nessun animale, nessun uccello, nessun insetto e nessuna pianta sulla Terra saranno in grado di evitare l’esposizione, 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, ai livelli di radiazione RF che sono decine a centinaia di volte più grandi di ciò che esiste oggi, senza alcuna possibilità di fuga in qualsiasi parte del pianeta. Questi piani del 5G minacciano di provocare effetti gravi e irreversibili sull’uomo e danni permanenti a tutti gli ecosistemi della Terra.”

 

Poiché le trasmissioni di segnali 5G possono spostarsi, con precisione utile, solo su distanze molto brevi, si vede il riferimento, nella petizione, a milioni di stazioni di base che verranno costruite in tutto il mondo. Direi MOLTI milioni, se non miliardi. Saranno posizionati su pali della luce, su edifici, su recinzioni, su ogni tipo di struttura. Prossimamente nel tuo quartiere; forse sul marciapiede proprio fuori dalla casa o dal condominio.

 

E alla fine, quando nel corpo sono installate minuscole nanomacchine (sensori) per segnalare, in tempo reale, i cambiamenti fisici e diagnosticare le malattie, avrai il tuo trasmettitore 5G interno. Le meraviglie non cesseranno mai?

 

Numerosi ricercatori indipendenti hanno attribuito i cosiddetti effetti “epidemici” in Cina al lancio della dannosa tecnologia 5G.

 

Ho scritto e pubblicato diversi backgrounder sul 5G e sto stampando degli estratti alla fine di questo pezzo.

 

Il primo problema è: quanto 5G è attualmente attivo e funzionante nelle principali città cinesi? E una domanda alleata: quanta parte del 5G cinese sta funzionando nella banda di frequenza 60HGz, che sembra essere la più dannosa per la salute?

 

Ecco una dichiarazione da lightreading.com, datata 24 febbraio di quest’anno. Unisce la previsione al rapporto: “China Unicom e il suo partner di lancio China Telecom hanno concordato in una conferenza speciale giovedì scorso per accelerare il loro sviluppo del 5G”.

 

“Le due telecamere, che l’anno scorso hanno raggiunto un accordo per costruire e condividere congiuntamente le loro reti 5G, si sono impegnate a distribuire 250.000 stazioni base entro la fine del terzo trimestre, un quarto in anticipo rispetto al programma …”

“Nella prima metà del 2020 prevedono di distribuire 100.000 stazioni base in 47 città, secondo quanto riferito da China Security Times”.

“A partire dal 20 febbraio, i due operatori avevano messo in servizio 64.000 stazioni base 5G a livello nazionale.”

 

Cos’è una stazione base? Il termine sembra applicarsi alle installazioni di relè sia piccole che grandi per il passaggio lungo le trasmissioni 5G. Una piccola stazione potrebbe avere le dimensioni di una scatola da scarpe attaccata a un palo della luce. Potrebbe essere molto, molto più grande, un hub contenente molte antenne.

 

Per il momento, supponiamo che le stazioni base citate nell’articolo precedente siano una combinazione di installazioni grandi e piccole. Entrambi i tipi sarebbero necessari per lanciare una vasta rete 5G.

 

64.000 stazioni base 5G attualmente in funzione in tutta la Cina potrebbero non sembrare un numero molto grande. Ma potrebbe essere un gran numero, se solo un numero limitato di città ospiterà queste stazioni. E forse altre società di telecomunicazioni sono molto attive e forse hanno installato più stazioni.

 

Quanto 5G è attualmente distribuito a Wuhan, che si dice sia il centro cinese iniziale per la distribuzione del 5G? Wuhan, ovviamente, è stato chiamato “l’epicentro dell’epidemia di coronavirus”. Se le previsioni del 5G per il 2018 e il 2019 sono vicine alla precisione, la risposta sarebbe: molto. 

 

Qualsiasi dispiegamento significativo del 5G nelle città cinesi può creare danni umani. E, naturalmente, per nascondere questo danno, sarebbe invocata la storia di copertina di THE VIRUS. “Non incolpare il nostro 5G aziendale, né cercare di far deragliare le centinaia di miliardi di dollari che ci arrivano immediatamente. È il coronavirus. Saluta il virus.” 

 

Un’affermazione MOLTO seria: quando il 5G impiega una banda di frequenza a 60 GHz, si verifica un’interruzione delle molecole di ossigeno e la capacità cruciale dell’emoglobina di raccogliere ossigeno e trasportarlo in tutto il corpo è gravemente compromessa. Ho consultato una fonte attendibile. Finora, mentre continuo a cercare ulteriori prove, ritengo che questa valutazione sia troppo convincente per essere respinta. La mancanza di un dibattito aperto tra i professionisti è un segno del fatto che la questione vitale viene messa in secondo piano.

 

Tutto sommato, data la letteratura disponibile sul 5G, di fronte al stonewalling e al rifiuto dei professionisti del settore delle telecomunicazioni di avanzare con rapporti onesti, il buonsenso ci dice di guardare a Wuhan e alle altre principali città cinesi e il loro lancio del 5G, per capire il danno umano lì, che viene etichettato erroneamente: “IL VIRUS LO STA CAUSANDO.”

 

A livello globale, le ramificazioni del 5G sono immense. Ecco alcuni estratti di precedenti articoli che ho scritto sull’argomento:

 

Qualche decennio fa, è stato avviato un movimento per creare una rete elettrica interconnessa per l’intero pianeta. Ci è stato detto che questo sarebbe stato l’unico modo per evitare di sprecare enormi quantità di elettricità e, voilà, portare tutte le nazioni e tutte le persone in un moderno 21° secolo.

 

Ma ora è una storia diversa, un’esca classica e un interruttore. L’esca era la promessa di One Grid per tutti. L’interruttore è ciò che il 5G ci porterà:

 

100 miliardi o più NUOVI dispositivi online, tutti connessi a Internet e al Cloud. Cosa potrebbe esserci di più sprecato? Cosa potrebbe esserci di più ridicolo? Questo è l’opposto dell’uso di energia sana.

 

A chi importa davvero se il suo frigorifero collegato al 5G tiene traccia dei prodotti alimentari al suo interno e ordina nuovi articoli quando la fornitura diminuisce? Chi deve avere un’auto senza conducente 5G che lo porta a lavorare? Chi deve avere una stufa 5G che rileva ciò che viene cucinato e imposta la temperatura per quattro minuti? Chi vive e chi muore se una lavatrice non misura la quantità di sapone immagazzinata all’interno e non ordina il nuovo sapone? Chi sta chiedendo un centinaio di dispositivi a casa sua che lo spiano e registrano le sue azioni? Chi deve caricare un film in due secondi?

 

Con 5G, l’obiettivo finale è: ogni dispositivo in ogni casa che utilizza energia sarà “il proprio computer” e la griglia planetaria collegherà TUTTI questi dispositivi a un’autorità di monitoraggio e regolazione dell’energia.

 

Come Patrick Wood spiega nel suo classico, Technocracy Rising, che l’Energy Authority mondiale era il sogno degli uomini che hanno lanciato il movimento Technocracy, in America, negli anni ’30.

 

Stabiliscono i requisiti chiave – che non erano tecnicamente possibili allora, ma sono abbastanza fattibili ora: misurazione in tempo reale continua della produzione e dell’uso di energia da un’estremità all’altra del pianeta …

 

… In modo che sia la produzione che il consumo di energia possano essere controllati. “Per il bene di tutti”, ovviamente.

Il 5G è una tecnologia per realizzare ciò.

Globalisti: “Stiamo promettendo uno straordinario futuro a lungo termine di” case automatiche “, dove tutto è fatto per te. Ma davvero, questa è la storia di copertina. In definitiva, vogliamo essere in grado di misurare ogni unità di energia utilizzata da ogni dispositivo in ogni casa – e attraverso l’IA, regolare quanta energia lasceremo che ogni individuo consumi, momento per momento. Controlliamo l’energia. Siamo i padroni di energia. Se vuoi correre, operare e dominare il mondo, controlli la sua energia.”

 

Termini e progetti come rete intelligente, contatori intelligenti, sostenibilità, agenda 21, città intelligenti, cambiamenti climatici: tutto ciò è pianificazione tecnocratica e giustificazione per la regola attraverso l’energia.

 

L’inizio di un vero piano razionale per l’energia inizierebbe così: DUMP 5G. Scarica l’intero piano di installazione di piccole celle-trasmettitore su edifici e case, alberi, lampioni e recinzioni in tutto il pianeta. Dimenticalo. Non portare in linea 100 miliardi di nuovi dispositivi. A parte gli estremi pericoli per la salute, è ridicolmente costoso. È sull’ordine di dire che abbiamo bisogno di robot di mezzo metro in piedi sui marciapiedi che lavano le finestre degli edifici per uffici.

 

Se una star del cinema vuole installare 30 generatori sulla sua proprietà e fare in modo che gli ingegneri lo costruiscano in una casa automatica, dove può sedersi, premere un interruttore e fare in modo che tre androidi lo portino nella sua vasca da bagno e lo lavino e lo asciughino, bene. Ma progettare una città intelligente completamente interconnessa dal 5G all’Internet of Things? Chi ha dato il consenso informato a ciò? Nessuno.

 

Un’autorità globale per l’energia, ovviamente, deciderà che un piccolo Paese africano deve ricevere molta più energia, mentre la Germania, la Francia o gli Stati Uniti dovranno sacrificare l’energia per la causa della giustizia sociale. Ma questo è ancora un altro svantaggio, perché non vedrai i governi ripulire le riserve idriche contaminate di quel piccolo paese africano, o installare impianti sanitari moderni, o limitare il movimento forzato delle popolazioni in città colpite dalla povertà, o il recupero di vaste terre agricole rubate da mega-corporazioni e restituendo quella terra agli agricoltori locali.

 

L’intero scopo nascosto di un’autorità energetica è il controllo.

 

E poiché l’Autorità è globalista e tecnocratica, mira a ridurre il consumo di energia nelle nazioni industriali e contribuire a rovinare le loro economie, rendendo molto più facile spostarsi e assumere quei paesi.

 

Chi nella sua mente corretta proporrebbe un sistema wireless che si affida a molte, molte, molte celle / trasmettitori posizionati uno vicino all’altro, in tutto il mondo? Questo sistema sarebbe molto più vulnerabile alle interruzioni fisiche rispetto all’attuale 4G.

 

Puoi trovare molti articoli che affermano che le forze armate statunitensi devono avere il 5G per i loro aerei più avanzati e per lo sviluppo di armi controllate dall’IA. Come funziona? Dove saranno posizionati tutti i trasmettitori / celle a terra e in aria ?? Qui manca qualcosa. Esiste un’altra versione di 5G di cui non ci viene detto? La geoingegneria dell’atmosfera è il mezzo per sintonizzare lo spazio in modo che i segnali 5G possano essere trasmessi senza celle / trasmettitori?

 

Parte dell’ossessione degli Stati Uniti di portare il 5G online deriva rapidamente dalla concorrenza con la Cina, che al momento è in testa allo sviluppo e all’esportazione della tecnologia. “Se la Cina ce l’ha, dobbiamo averlo prima e meglio”. Questo atteggiamento elude la questione del perché in primo luogo dobbiamo avere il 5G.

 

“Insieme al 5G sta arrivando un’altra cosa: Internet of Things. Se lo guardi … il livello di radiazione aumenterà enormemente, eppure l’industria ne è molto entusiasta … proiettano business 5G / IoT come business da $ 7 trilioni”. Prof. Girish Kumar, professore presso il dipartimento di ingegneria elettrica dell’IIT Bombay

 

E il consumatore ottiene cosa? La capacità di guardare le repliche di Law & Order che sta già guardando? La sua attuale ricezione TV non è abbastanza buona? Gli elettrodomestici di casa sua saranno tutti collegati a Internet, parleranno tra loro, spieranno e registreranno il suo consumo di energia, in combinazione con contatori intelligenti, per il Bene superiore.

 

In qualche modo, hai davvero bisogno del tuo tostapane collegato a Internet? Lo vuoi? Non puoi andare d’accordo senza quello?

 

Indubbiamente, UNA PARTE CHIAVE DEL PROGRAMMA 5G SONO, EVENTUALMENTE, MASSIVI NUMERI DI AUTO GUIDABILI SU STRADE IN TUTTO IL MONDO. Questo è il piano Le auto sono collegate e parlano tra loro. Gli umani non svolgono alcun ruolo in questo. L’Internet of Things tecnocratico decide come, in un dato momento, regolare i flussi di traffico. Gli umani imparano ad essere passivi.

 

E CON L’INTERNET DELLE COSE, L’ELITE TECNOCRATICA SARÀ IN GRADO DI INSTALLARE QUOTE E SOFFITTI PER USO DI ENERGIA PER OGNI PERSONA ED ESEGUIRE IL CONTROLLO TOP-DOWN SUL PIANETA.

“Sig. Jones, questa è la voce di casa tua che parla. Hai raggiunto il limite assegnato del tuo consumo di energia per il mese. Prova ad andare d’accordo senza energia fino a quando l’assegnazione del mese prossimo non sarà online …”

Su electricsense.com (5/12/17), viene esposto il “lato positivo” del 5G: “5G e IoT [Internet of Things] promettono di collegarci nelle nostre case, scuole, luoghi di lavoro, città, parchi e spazi aperti a oltre un trilione di oggetti in tutto il mondo. Promette auto che guidano se stesse, lavatrici che ordinano il proprio detersivo e ammorbidente oltre a download e streaming super veloci.”

Secondo Fortune.com il 5G supporterà almeno 100 miliardi di dispositivi e sarà da 10 a 100 volte più veloce dell’attuale tecnologia 4G. (Il 4G era già circa 10 volte più veloce del 3G).”

“Aumenterà la velocità di download fino a 10 Gigabit al secondo. Questo ci permetterebbe che un intero edificio di persone si invii a vicenda i dati in pochissimo tempo, migliorando così la produttività “.

electricsense.com: “5G utilizzerà stazioni cellulari più piccole (e la tecnologia del beamforming) che rimescolerà / decodifichee reindirizzerà pacchetti di dati su un percorso senza interferenze. Ciò potrebbe significare antenne wireless su ogni lampione, palo di servizio, casa e impresa in interi quartieri, città e paesi.

“Migliaia di studi collegano le esposizioni di radiazioni a radiofrequenza wireless di basso livello a un lungo elenco di effetti biologici avversi, tra cui:

* Rotture del DNA a filamento singolo e doppio
* danno ossidativo
* interruzione del metabolismo cellulare
* aumento della permeabilità della barriera ematoencefalica
* riduzione della melatonina
* interruzione del metabolismo del glucosio nel cervello
* generazione di proteine ​​dello stress”

“Dato che il 5G è impostato per utilizzare le frequenze sopra e sotto le bande di frequenza esistenti … Ma la tendenza (varia da paese a paese) è che il 5G utilizzi le bande di frequenza più alte. Il che porta le sue preoccupazioni particolari …”

La più grande preoccupazione è come queste nuove lunghezze d’onda influenzeranno la pelle. Il corpo umano ha tra i due ei quattro milioni di condotti di sudore. Il Dr. Ben-Ishai della Hebrew University, Israele, spiega che i nostri dotti del sudore si comportano come “una serie di antenne elicoidali quando esposti a queste lunghezze d’onda”, il che significa che diventiamo più conduttivi. Un recente studio di New York che ha sperimentato onde a 60 GHz ha affermato che “le analisi della profondità di penetrazione mostrano che oltre il 90% della potenza trasmessa viene assorbita nell’epidermide e nello strato del derma.”

Si dice che gli effetti degli MMW [onde millimetriche] studiati dal dottor Yael Stein della Hebrew University causino anche dolore fisico all’uomo mentre i nostri nocicettori si infiammano riconoscendo l’onda come stimoli dannosi. Quindi stiamo esaminando le possibilità di molte malattie della pelle e il cancro, nonché il dolore fisico alla nostra pelle.”

“Uno studio del 1994 ha scoperto che le radiazioni a microonde di basso livello millimetrico producevano opacità delle lenti nei ratti, che è legata alla produzione di cataratta.”

“Un esperimento condotto dal Medical Research Institute della Kanazawa Medical University ha scoperto che le antenne a onde millimetriche a 60 GHz possono causare lesioni termiche di vari tipi di livelli. Gli effetti termici indotti dalle onde millimetriche possono apparentemente penetrare sotto la superficie dell’occhio.”

“Uno studio russo del 1992 ha scoperto che le frequenze nella gamma 53-78 GHz (quella che il 5G propone di usare) hanno influenzato la variabilità della frequenza cardiaca (un indicatore di stress) nei ratti. Un altro studio russo su rane la cui pelle è stata esposta a MMW ha riscontrato variazioni della frequenza cardiaca (aritmie)”.

“Il 5G utilizzerà onde millimetriche pulsate per trasportare informazioni. Ma come sottolinea il Dr. Joel Moskowitz, la maggior parte degli studi sul 5G sono fuorvianti perché non pulsano le onde. Questo è importante perché la ricerca sulle microonde ci dice già come le onde pulsate abbiano effetti biologici più profondi sul nostro corpo rispetto alle onde non pulsate. Studi precedenti, ad esempio, mostrano come le frequenze del polso delle frequenze abbiano portato a tossicità genetica e rotture del filamento di DNA.”

Questo è solo un esempio degli effetti disastrosi del 5G. C’è molto di più

Sta andando avanti a pieno ritmo per il 5G sul pianeta Terra.

Profitti, controllo dall’alto verso il basso, nuove tecnologie: perché preoccuparsi di approfonditi studi sulla salute?

 

Una volta che gli effetti sulla popolazione prendono piede, i medici faranno diagnosi di MALATTIE che sembrano non avere nulla a che fare con il 5G. La chiameranno Sindrome da affaticamento cronico, o una varietà di disturbi del sangue, cercheranno THE VIRUS e svilupperanno nuovi farmaci … l’unica causa che non troveranno è il 5G.

 

Cosa sai? Ho scritto l’ultimo articolo su THE VIRUS il 26 marzo 2018, molto prima che emergesse l’attuale “epidemia cinese”

 

Fonte: https://www.wakingtimes.com/

 

®wld 

Lo tsunami elettromagnetico dell’Internet delle cose

Lascia un commento

ericsson-mobility-report-5g-uptake-even-faster-than-expected-1024x579

 

E noi dovremmo fidarci di questi: colosso del 5G ammette corruzione e tangenti ai politici di mezzo mondo (sono quelli che non vogliono studi sulla salute)

  

di Maurizio Martucci

Regali di lusso, viaggi e divertimenti a dirigenti e funzionati statali per ingraziarseli e vincere agevolmente appalti pubblici. In pratica tangenti e favori alla politica “allo scopo di aumentare il profitto”. Coinvolta in un processo per corruzione, il Dipartimento di giustizia americano ha comunicato che Ericsson, leader incontrastato in Europa per i brevetti sul 5G e fornitore di rete per TIM, ha preferito patteggiare una pena da oltre 1 miliardo di dollari nel procedimento che accusa la multinazionale svedese di essere parte di un sistema illecito longevo ben 17 anni, condotto in 5 diverse nazioni tra Asia e Medio Oriente, “uno schema per pagare tangenti, falsificare i libri contabili e chiudere un occhio sulla corruzione, in Paesi come Cina, Vietnam, Indonesia e Kuwait“. 

disconnessin-3-19_page-0006.jpg

Operante in 180 paesi nel mondo per la fornitura di tecnologie e servizi di comunicazione, proprio un giorno prima della notizia bomba lanciata dalla giustizia d’America, l’amministratore delegato di Ericsson aveva tuonato contro i presunti ostacoli al 5G, ovvero “quadro normativo ed eccessiva cautela“, adottati da politici propensi, magari, più al principio di precauzione e alla tutela della salute pubblica piuttosto che al grande salto nel buio prospettato dallo tsunami elettromagnetico dell’Internet delle cose.

 

 

Da qui la domanda lecita e spontanea: visto che sempre dagli USA è stato chiarito come la lobby del 5G non abbia investito il becco di un dollaro in una preliminare ricerca scientifica per chiarire gli effetti a breve-medio-lungo termine per la popolazione altrimenti irradiata da possibili cancerogene radiofrequenze totalmente inesplorate, visto che sia il Parlamento Europeo (“Sul 5G investiti 700 milioni di euro, ma non per valutazione sulla salute umana“) che quello italiano (bocciata la moratoria nazionale) ritengono espressamente non necessari studi né valutazioni sanitarie sul 5G nonostante gli appelli contrari lanciati anche da ampia parte della comunità medico-scientifica internazionale, visto che la lobby preme per l’innalzamento del limite soglia a 61 V/m, vista la fretta che hanno nel condurre forsennatamente a termine il lancio del 5G nonostante l’opposizione ferma di quasi 100 Comuni d’Italia, visti i troppi scandali per conflitti d’interessi e legami con l’industria che già in passato hanno coinvolto numerose figure cardine (messi in posti chiave) che invece avrebbero dovuto proteggere la popolazione dall’elettrosmog, vista l’assenza (voluta? forzata?) di un programma politico per una nuova stagione di riforma sui pericoli dell’irradiazione ubiquitaria, vista infine l’ammissione di corruzione di Ericsson, artefice di un sistema di tangenti che ha avuto per lunghi 17 anni proprio in funzionari e dirigenti statali i beneficiari degli illeciti…. beh, allora visto e considerato tutto quanto sopra, noi dovremmo fidarci di questi signori che propinano – a forza di spot pubblicitari – l’immagine di un futuro scintillante e fantascientifico, vendendo di fatto tecnologia non sicura, cioé pericolosa per umanità ed ecosistema? Noi no, non ci fidiamo. L’Italia consapevole non si fida affatto. E non è disposta a fare da cavia.

 

 

Fonte articolo: https://oasisana.com/

 

®wld

La saggezza, è il più grande bisogno umano

Lascia un commento

 

 

“La gabbia del 5G”: Pandora TV trasmette il docu-film (in italiano) del giornalista investigativo James Corbett (che cita OASI SANA)

Pluripremiato giornalista investigativo, James Corbett ha prodotto il docu-film d’inchiesta sul lato oscuro del 5G, messo on-line da Pandora TV diretta dall’ex europarlamentare e giornalista Giulietto Chiesa, tra gli oltre 300 accreditati alla Camera dei Deputati nel riuscitissimo e recente convegno internazionale dal titolo “Moratoria nazionale, 5G tra rischi per la salute e principio di precauzione” promosso dall’Alleanza Italiana Stop 5G. 
Ecco il docu-film sottotitolato in italiano: parlando di moratoria e azioni per la prevenzione del danno, Corbett cita OASI SANA come fonte per la mozione approvata nel Consiglio Comunale di Firenze.
******************************
Dati, dati ovunque
Ma non un’oncia di saggezza
by Lilian Coral
November 13, 2019
from KnightFoundation Website
Lilian Coral è direttore della Knight Foundation per la strategia nazionale e l’innovazione tecnologica. 
Seguila su Twitter @lcoral.

 

I dati sono la linfa vitale della tecnocrazia.

 

  • Riempie le vele dell’IA.
  • È il nuovo olio del 21° secolo.
  • È il gusher dell’Internet of Things.
  • Il sistema ferroviario in tempo reale è il 5G.
La parola “abbastanza” non è nel dizionario dei Technocrati.
La Knight Foundation è alla ricerca di idee più innovative su come raccogliere e utilizzare i dati nella “casa intelligente” e nella “città intelligente”.
Il problema, ovviamente, è che nessuna quantità di dati provocherà mai la saggezza, che è il più grande bisogno umano nel mondo moderno.
fonte
Il potere dei dati aperti per trasformare e coinvolgere le comunità: un appello per idee
Il 13 novembre, Knight Foundation
modi trasformazionali in cui i dati possono essere utilizzati
costruire comunità più forti, fiorenti e più coinvolte.
Knight’s Lilian Coral condivide i dettagli di seguito.
Vedi il comunicato stampa quie
registrati per un webinar informativo qui.
Immagina, all’incrocio principale vicino a casa tua, di vedere strisce pedonali dipinte di fresco e nuovi segnali che avvisano veicoli, ciclisti e pedoni del traffico in arrivo.
L’anno scorso, il quartiere era preoccupato a causa di numerosi incidenti nella zona.
Impressionato che la città abbia finalmente fatto qualcosa su questo problema, chiedi a Siri di far sapere al tuo membro del consiglio locale che sostenga gli sforzi per migliorare la sicurezza dei pedoni.
Ricevi un avviso sul tuo cellulare, ringraziandoti per il tuo feedback e subito dopo vedi una notifica di Facebook sulla riunione del municipio virtuale del dipartimento di pianificazione per ripensare l’angolo rovinato in fondo alla strada.
Dato che hai idee per aggiungere altre attività all’aperto, decidi di partecipare.
Questa visione si basa sulla potenza dei dati aperti.
Tale incrocio è stato identificato in base ai dati di collisione e infortunio. I segnali raccolgono dati su piloti e modelli di utilizzo. Il feedback dei residenti può essere raccolto da diverse piattaforme o servizi, pubblici o privati.
Tale feedback deve quindi essere condiviso – come punti di dati – con il dipartimento di pianificazione o condiviso tramite applicazioni connesse a Siri.
Quando i dispositivi digitali come i nostri telefoni cellulari ci semplificano la vita, lo fanno attraverso lo scambio di dati affidabile e senza soluzione di continuità. Gran parte di questi dati viene sfruttato per migliorare i servizi commerciali: i nostri ordini di cibo, le quote di guida e i siti di social media in cui ci colleghiamo con la famiglia e gli amici.
Ma questa è solo la punta dell’iceberg.
Il potere dei dati – in particolare i dati “aperti”, resi disponibili dal governo e, in alcuni casi, dalle società private – si estende anche alla possibilità di informare e coinvolgere meglio i residenti, incoraggiandoli a partecipare ad attività più focalizzate sul piano civico.
È in questo contesto che Knight Foundation sta emettendo un invito aperto a presentare idee che promuovono il concetto di open data e impegno civico per incoraggiare una nuova serie di approcci trasformativi per l’utilizzo, la comprensione e l’azione con i dati pubblici.
I destinatari selezionati possono guadagnare una quota fino a $ 1 milione in finanziamenti per le loro idee e progetti.
Se incontriamo persone negli spazi digitali:
Ci avanziamo nuovi approcci per la condivisione, la visualizzazione, l’interpretazione e la comunicazione con i dati?
Quali sono alcuni modi alternativi per raccogliere e analizzare i dati per informare decisioni più intelligenti e collaborative?
Quali sono i modi facili da usare per servire, responsabilizzare e coinvolgere i residenti e aiutarli a costruire comunità più forti e più fiorenti?
L’idea dell’accesso del pubblico ai dati aperti non è nuova.
Oltre al governo, altre imprese private pubblicano attivamente dati aperti.
Per esempio,
Il portale Open Data di Uber Movement fornisce dati anonimi di oltre 2 miliardi di viaggi Uber per il riutilizzo non commerciale.
Questo volume di dati, sebbene tecnicamente “aperto”, non è effettivamente accessibile agli esperti non tecnici.
Molti residenti non sono “cittadini scienziati” e gli sforzi per addestrarli a diventare più esperti di dati sono lenti e li costringono a guadagnare il diritto di impegnarsi civicamente in un’era digitale.
Ma la visione di fare di più con i dati, compreso il coinvolgimento diretto con il governo, è viva e vegeta.
Esempi fiorenti di utilizzo di dati civici che non si basano su competenze tecniche – ma incontrano i residenti dove si trovano – mostrano il potenziale per un impatto significativo sulla comunità.
Lavorando con organizzazioni già focalizzate sull’uso dei dati per coinvolgere le comunità e concentrando i finanziamenti su una massa critica di progetti in un ristretto insieme di comunità, Knight Foundation può ottenere spunti sulle pratiche di successo che avvicinano le comunità a una visione partecipativa, inclusiva e impegnata comunità.
Il nostro nuovo appello aperto sui dati per l’impegno civico fa parte del più ampio lavoro di Knight in Smart Cities, che cerca di supportare comunità più forti e più impegnate consentendo alla voce della comunità di riflettersi nella progettazione e nell’uso della tecnologia.
Che sia,
dati relativi a incidenti e collisioni, punteggi del parco, pedonabilità, densità abitativa, informazioni del governo locale o informazioni demografiche,
… tutti questi punti dati hanno l’opportunità di cambiare radicalmente il modo in cui i residenti interagiscono con i vicini, il governo e la loro comunità.
Se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi con dati aperti, dobbiamo sbloccarne l’uso per milioni di americani (… e altri in tutto il mondo) che cercano di partecipare alle loro comunità e prendere decisioni più informate che generano equità, inclusioni e partecipazione…

 

Fonte:  https://www.bibliotecapleyades.net/

 

Older Entries