Home

L’esercito cerca l’intelligenza artificiale per sostituire il processo decisionale sul campo di battaglia

Lascia un commento

Credito fotografico: esercito degli Stati Uniti

Pubblicato da: Pranshu Verma tramite il Washington Post 29 Marzo 2022

Lasciata incontrollata, l’Intelligenza artificiale alla fine includerà tutte le aree della vita sulla terra, inclusa la salute, la gestione della popolazione e la guerra. Mentre i feriti vengono raccolti dai campi di battaglia, l’IA viene ora ricercata per eseguire il triage per decidere quali soldati trattare per primi che sono ritenuti “salvabili”, lasciando potenzialmente gli altri a morire. ⁃ Editore TN

Quando un attentatore suicida ha attaccato l’aeroporto internazionale di Kabul nell’agosto dello scorso anno, la morte e la distruzione sono state schiaccianti: la violenza ha provocato la morte di 183 persone, inclusi 13 soldati statunitensi.

Questo tipo di incidente di massa può essere particolarmente scoraggiante per i lavoratori sul campo. Centinaia di persone hanno bisogno di cure, gli ospedali nelle vicinanze hanno uno spazio limitato e le decisioni su chi riceve prima le cure e chi può aspettare devono essere prese rapidamente. Spesso la risposta non è chiara e le persone non sono d’accordo.

La Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) – il braccio di innovazione dell’esercito americano – mira a rispondere a queste spinose domande esternalizzando il processo decisionale all’intelligenza artificiale. Attraverso un nuovo programma, chiamato In the Moment, vuole sviluppare una tecnologia in grado di prendere decisioni rapide in situazioni stressanti utilizzando algoritmi e dati, sostenendo che la rimozione dei pregiudizi umani può salvare vite, secondo i dettagli del lancio del programma questo mese.

Sebbene il programma sia agli inizi, arriva mentre altri paesi cercano di aggiornare un sistema secolare di triage medico e poiché le forze armate statunitensi si affidano sempre più alla tecnologia per limitare l’errore umano in guerra. Ma la soluzione solleva bandiere rosse tra alcuni esperti ed esperti di etica che si chiedono se l’IA dovrebbe essere coinvolta quando sono in gioco vite umane.

“L’IA è bravissima a contare le cose”, ha detto Sally A. Applin, ricercatrice e consulente che studia l’intersezione tra persone, algoritmi ed etica, in riferimento al programma DARPA. “Ma penso che potrebbe creare un precedente in base al quale la decisione per la vita di qualcuno viene messa nelle mani di una macchina”.

Fondata nel 1958 dal presidente Dwight D. Eisenhower, la DARPA è tra le organizzazioni più influenti nella ricerca tecnologica, generando progetti che hanno avuto un ruolo in numerose innovazioni, tra cui Internet, GPS, satelliti meteorologici e, più recentemente, il v@xxino contro il c@r@na-v-i-r-u-s di Moderna.

Ma la sua storia con l’IA ha rispecchiato gli alti e bassi del campo. Negli anni ‘1960, l’agenzia ha fatto progressi nell’elaborazione del linguaggio naturale e nel far giocare i computer a giochi come gli scacchi. Durante gli anni ‘1970 e ‘1980, il progresso si è bloccato, in particolare a causa dei limiti della potenza di calcolo.

Dagli anni 2000, con il miglioramento delle schede grafiche, la potenza di calcolo è diventata più economica e il cloud computing è esploso, l’agenzia ha visto una rinascita nell’uso dell’intelligenza artificiale per applicazioni militari. Nel 2018 ha dedicato 2 miliardi di dollari, attraverso un programma chiamato AI Next, per incorporare l’IA in oltre 60 progetti di difesa, a significare quanto la scienza potrebbe essere centrale per i futuri combattenti.

“DARPA prevede un futuro in cui le macchine sono più che semplici strumenti”, ha affermato l’agenzia nell’annunciare il programma AI Next. “Le macchine immaginate da DARPA funzioneranno più come colleghi che come strumenti”.

A tal fine, il programma In the Moment della DARPA creerà e valuterà algoritmi che aiutano i decisori militari in due situazioni: lesioni di piccole unità, come quelle affrontate dalle unità delle operazioni speciali sotto tiro, ed eventi di massa, come l’attentato all’aeroporto di Kabul. Successivamente, potrebbero sviluppare algoritmi per aiutare in situazioni di soccorso in caso di calamità come i terremoti, hanno affermato i funzionari dell’agenzia.

Il programma, che richiederà circa 3.5 anni per essere completato, sta sollecitando le società private a contribuire ai suoi obiettivi, una parte della maggior parte della ricerca DARPA in fase iniziale. I funzionari dell’agenzia non direbbero quali aziende sono interessate o quanto denaro sarà previsto per il programma.

Matt Turek, un program manager della DARPA incaricato di guidare il programma, ha affermato che i suggerimenti degli algoritmi modellerebbero “umani altamente affidabili” che hanno esperienza nel triage. Ma saranno in grado di accedere alle informazioni per prendere decisioni oculate in situazioni in cui anche gli esperti più esperti rimarrebbero perplessi.

Ad esempio, ha affermato, l’IA potrebbe aiutare a identificare tutte le risorse di un ospedale vicino, come la disponibilità di farmaci, l’afflusso di sangue e la disponibilità di personale medico, per aiutare nel processo decisionale.

“Questo non si adatterebbe al cervello di un singolo decisore umano”, ha aggiunto Turek. “Gli algoritmi dei computer possono trovare soluzioni che gli esseri umani non possono”.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/i-militari-cercano-l%27IA-per-sostituire-il-processo-decisionale-sul-campo-di-battaglia/

®wld

È per la tua sicurezza, dicono – Eppure c’è un problema – C’è sempre un problema.

Lascia un commento

Immagine: Notizie del torchio

Whitehead: il kill switch del governo per la tua auto, le tue libertà e la tua vita

Pubblicato da: John W. Whitehead e Nisha Whitehead tramite il Rutherford Innstitute Febbraio 4, 2022

Vuoi un kill switch controllato dal governo nella tua auto? È per la tua sicurezza, dicono. Li aiuterà a tenere i guidatori ubriachi fuori strada, dicono. Può essere utilizzato se non stai prestando attenzione alla strada, come inviare messaggi di testo o giocare sul tuo smartphone. Potrebbe tracciare la tua posizione 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX. Wow, è proprio come avere un Tecnocrate in ogni macchina. ⁃ Editore TN

“Un mondo psicotico in cui viviamo. I pazzi sono al potere.”—Philip K. Dick, L’uomo nel castello alto

Se non abbiamo imparato ormai, dovremmo stare attenti nulla il governo insiste è per il nostro bene.

Prendi quello dell’amministrazione Biden Investimenti infrastrutturali e Jobs Act.

dato che stato di deterioramento delle infrastrutture della nazione (autostrade e ponti obsoleti, ferrovie e aeroporti obsoleti, ecc.), che sono stati trascurato per anni per finanziare le infinite guerre americane all’estero, sembrerebbe una soluzione ovvia e attesa da tempo.

Eppure c’è un problema.

C’è sempre un problema.

Nascosto nell’enorme conto di spesa bipartisan di $ 1 trilione c’è una disposizione che richiede alle case automobilistiche di prescrivere un “standard federale di sicurezza dei veicoli a motore per la tecnologia avanzata di prevenzione della guida in stato di ebbrezza e con disabilità e per altri scopi. “

Come scrive Jason Torchinksky Jalopnik:

È abbastanza chiaro che gli obiettivi di questa sezione della legge sono ridurre le vittime della guida in stato di ebbrezza e gli incidenti tramite strumenti tecnologici ancora indeterminati che in qualche modo sono in grado di “monitorare passivamente le prestazioni di un conducente di un veicolo a motore per identificare con precisione se tale conducente possa essere danneggiato” e/o “rilevare passivamente e con precisione se la concentrazione di alcol nel sangue di un conducente di un autoveicolo è uguale o superiore alla concentrazione di alcol nel sangue descritta in sezione 163(a) del titolo 23, Codice degli Stati Uniti,” e se una o entrambe queste condizioni si rivelano positive, se l’auto pensa che tu sia ubriaco, allora potrebbe “impedire o limitare il funzionamento del veicolo a motore.

Come previsto, i dettagli sono sconcertanti e vaghi, il che lascia il governo alla larga per gettare i semi di malizia e caos. Ad esempio, da nessuna parte la legislazione indica come funzionerebbe un tale cosiddetto “kill switch”, cosa costituisce un guidatore che è “deteriorato” e quali “altri scopi” potrebbero giustificare il governo utilizzando un tale kill switch backdoor.

Come l’ex rappresentante Bob Barr spiega:

Tutto ciò che riguarda questa misura obbligatoria dovrebbe innescare razzi rossi. Innanzitutto, l’uso della parola “passivamente” suggerisce che il sistema sarà sempre attivo e monitorerà costantemente il veicolo. In secondo luogo, il sistema deve collegarsi ai comandi operativi del veicolo, in modo da disabilitare il veicolo prima della guida o durante, quando viene rilevata una compromissione. In terzo luogo, sarà un sistema “aperto”, o almeno uno con una backdoor, il che significa che terze parti autorizzate (o non autorizzate) possono accedere in remoto ai dati del sistema in qualsiasi momento.

Questo è un disastro per la privacy in divenire, e il fatto che il provvedimento sia passato attraverso il Congresso rivela, ancora una volta, quanto poco i suoi membri si preoccupino della privacy dei loro elettori… La mancanza di controllo finale sul proprio veicolo presenta numerosi ed estremamente gravi problemi di sicurezza… Se questo non è un motivo sufficiente di preoccupazione, ci sono seri problemi legali con questo mandato. Altri metodi di applicazione relativi ai veicoli utilizzati dallo Stato Nanny, come telecamere del traffico e lettori di targhe, hanno presentato da tempo problemi costituzionali; in particolare con il diritto del 5° emendamento a non autoincriminarsi e il diritto del 6° emendamento di affrontare il proprio accusatore.

Ancora una volta, l’onere della prova è invertito e “noi popolo” non ci ritroviamo più presunti innocenti fino a prova contraria, ma sospettati in una società sospetta.

Strumenti Bowman per analizzare le seguenti finiture: “Interruttori di spegnimento del veicolo” possono essere venduti al pubblico come misura di sicurezza volta a tenere i guidatori ubriachi fuori dalle strade, ma diventeranno presto un comodo strumento nelle mani degli agenti del governo per mettere il governo al posto di guida, rendendo nulli i requisiti della Costituzione di privacy e i suoi divieti contro perquisizioni e sequestri irragionevoli.

In effetti, se ci pensi, questi interruttori di sicurezza per veicoli sono una metafora perfetta degli sforzi del governo non solo per prendere il controllo delle nostre auto, ma anche delle nostre libertà e delle nostre vite.

Per troppo tempo siamo stati passeggeri in cattività in un’auto senza conducente controllata dal governo, perdendo sempre più privacy e autonomia man mano che andiamo avanti.

Basti pensare a tutti i modi in cui il governo è stato autorizzato a dettare ciò che diciamo, facciamo e pensiamo; dove andiamo; con chi ci associamo; come alleviamo le nostre famiglie; come viviamo le nostre vite; cosa consumiamo; come spendiamo i nostri soldi; come proteggiamo noi stessi e i nostri cari; e fino a che punto i nostri diritti come individui possono essere spostati a favore del cosiddetto bene superiore.

In questo modo siamo arrivati, molto prima del previsto, nel futuro distopico immaginato da scrittori di fantascienza come George Orwell, Aldous Huxley, Margaret Atwood e Philip K. Dick.

In linea con la visione oscuramente profetica di Dick di uno stato di polizia distopico, che è diventata la base per il thriller futuristico di Steven Spielberg Minority Report, che è stato rilasciato 20 anni fa: siamo stati imprigionati in un mondo in cui il governo è onniveggente, onnisciente e onnipotente e, se hai il coraggio di uscire dalla linea, squadre SWAT della polizia in abiti scuri e pre -Le unità criminali spaccheranno alcuni crani per tenere la popolazione sotto controllo.

Minority Report è ambientato nell’anno 2054, ma potrebbe anche aver avuto luogo nel 2022.

Incredibilmente, poiché le varie tecnologie nascenti impiegate e condivise dal governo e dalle società allo stesso modo – riconoscimento facciale, scanner dell’iride, enormi database, software di previsione del comportamento e così via – sono incorporate in una rete informatica complessa e intrecciata volta a tracciare i nostri movimenti, prevedere i nostri pensieri e il controllo del nostro comportamento, la visione snervante del futuro di Spielberg sta rapidamente diventando la nostra realtà.

Entrambi i mondi: la nostra realtà odierna e Minority Report‘visione celluloide del futuro – sono caratterizzati da sorveglianza diffusa, tecnologie di previsione del comportamento, data mining, centri di fusione, auto senza conducente, case a comando vocale, sistemi di riconoscimento facciale, cybug e droni e polizia predittiva (pre-crimine) mirata a catturare aspiranti criminali prima che possano fare danni.

Le telecamere di sorveglianza sono ovunque. Gli agenti governativi ascoltano le nostre telefonate e leggono le nostre e-mail. La correttezza politica, una filosofia che scoraggia la diversità, è diventata un principio guida della società moderna.

I tribunali hanno distrutto le protezioni del Quarto Emendamento contro perquisizioni e sequestri irragionevoli. In effetti, le squadre SWAT che sfondano le porte senza mandati di perquisizione e gli agenti dell’FBI che agiscono come una polizia segreta che indagano sui cittadini dissenzienti sono eventi comuni nell’America contemporanea.

Siamo sempre più governati da multi-corporazioni legate allo stato di polizia. Gran parte della popolazione è o dipendente da droghe illegali o prescritte dai medici. E la privacy e l’integrità fisica sono state completamente sventrate dall’opinione prevalente secondo cui gli americani non hanno alcun diritto su ciò che accade ai loro corpi durante un incontro con funzionari governativi, a cui è consentito perquisire, sequestrare, spogliare, scansionare, spiare, sondare, perquisire , taser e arrestare qualsiasi individuo in qualsiasi momento e per la minima provocazione.

Siamo alla fine di una rivoluzione tecnologica che ha già preso in ostaggio i nostri computer, i nostri telefoni, le nostre finanze, il nostro intrattenimento, i nostri acquisti, i nostri elettrodomestici e ora le nostre auto. Come se il governo non fosse già in grado di tracciare i nostri movimenti sulle autostrade e tangenziali della nazione tramite satelliti, dispositivi GPS e telecamere del traffico in tempo reale, registratori di dati sulle prestazioni, registratori di scatole nere e veicoli a veicolo (V2V) le comunicazioni monitoreranno la velocità, la direzione, la posizione, la selezione delle marce, la forza frenante, il numero di miglia percorse e l’uso delle cinture di sicurezza del nostro veicolo e trasmetteranno questi dati ad altri conducenti, inclusa la polizia.

In questo Brave New World, non c’è comunicazione non spiata, nessun movimento non rintracciato, nessun pensiero inascoltato. In altre parole, non c’è nessun posto dove correre e nessun posto dove nascondersi.

Accompagnati da droni, smartphone, dispositivi GPS, smart TV, social media, contatori intelligenti, telecamere di sorveglianza, software di riconoscimento facciale, banking online, lettori di targhe e auto senza conducente, ci stiamo rapidamente avvicinando a un punto di singolarità con il metaverso tecnologico interconnesso questa è la vita nello stato di polizia americano.

Ogni nuovo pezzo di gadget tecnologicamente abilitato che acquisiamo e la legislazione tecnologicamente esplosiva che il Congresso mette in atto ci trascina molto più in profondità nella trappola appiccicosa.

Questi interruttori di sicurezza per veicoli sono l’ennesimo cavallo di Troia: venduti a noi come misure di sicurezza per il bene superiore, per tutto il tempo pronti a devastare quel poco di autonomia che ci è rimasto.

Come chiarisco nel mio libro Battlefield America: The War on the American People e nella sua controparte immaginaria I diari di Erik Blair, stiamo sfrecciando lungo una strada a senso unico a velocità da capogiro verso una destinazione non di nostra scelta, il terreno diventa di minuto in minuto più insidioso e abbiamo superato tutte le rampe di uscita.

Da questo punto in poi, non si può tornare indietro e il cartello più avanti dice “Pericolo”.

È ora di allacciare le cinture di sicurezza, gente. Siamo in una corsa accidentata.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/i-governi-Whitehead-uccidono-l%27interruttore-per-le-libert%C3%A0-e-la-vita-della-tua-auto/

®wld

Oltre il 5G, verso il 6G e si parla già del 7G

Lascia un commento

 

OLTRE IL 5G – VERSO IL 6G E GIÀ SI PARLA DEL 7G

 

“Presto condiremo (we will salt) gli oceani, la terra e il cielo con un numero incalcolabile di sensori invisibili agli occhi, ma visibili l’uno all’altro e ad una varietà di dispositivi di raccolta dati. I vasti flussi di dati sempre più accurati si combinano e interagiscono per produrre cache sempre più significativi di conoscenza” (1).
Esther Dyson, figlia di Freeman Dyson

LA CINA GUARDA OLTRE IL 5G. VA VERSO IL 6G E GIÀ SI PARLA DEL 7G 

Alcuni ingegneri cinesi sostengono che la diffusione della rete 5G non sarà in grado di coprire le profondità di mari e oceani. Invece la rete 6G promette di fare proprio la copertura subacquea.

Anche se ancora non è possibile trovare sul mercato telefoni 5G, in Cina già si parla di 6G.
Su Xin, capo del gruppo di lavoro sulla tecnologia 5G al Ministero dell’Industria e dell’Information Technology cinese, rivela che la Cina ha iniziato a fare ricerca sul 6G già dal 2018. Il Paese è uno dei primi al mondo a farlo. Questo attesta il fatto che la Cina voglia imporsi sempre di più come leader nel settore tecnologico e delle grandi trasformazioni digitali.

(L’articolo è tratto dall’eBook gratuito di Key4biz ‘Tech Trend 2019’.) 

 

LEGGI L’EBOOK TECH TREND 2019 

Lo sviluppo effettivo della rete 6G avverrà nel 2020, con applicazione nel 2030, ma intanto si iniziano a fare le prime ricerche proprio come sta avvenendo in Finlandia con il varo del programma 6genesis.

 

Cosa cambierà dal così tanto atteso 5G al 6G?

 

Per prima cosa la velocità, 1TB al secondo per scaricare dati. Inoltre, sarà una rete ancora più capillare che raggiungerà aree che il 5G ancora non è in grado di coprire.

Alcuni ingegneri cinesi sostengono infatti che la diffusione della rete 5G non sarà in grado di coprire le profondità di mari e oceani. Cosa che la rete 6G invece si prospetta di fare è proprio la copertura subacquea.

Ci sono esperti però che ritengono sia ancora troppo presto per parlare di sviluppo di rete 6G, non essendo ancora iniziata la diffusione della 5G.

Quello che però vale la pena di sottolineare è che il Paese di mezzo sta investendo realmente e consistentemente nella tecnologia. Dal 2015, secondo Deloitte, la Cina ha speso più degli Stati Uniti nelle infrastrutture di comunicazione wireless per circa 24 miliardi di dollari.

Tutto questo dove trova la sua applicazione all’interno del Paese?

Sicuramente renderà sempre più forti e competitive aziende cardini come ZTEHuawei e Tencent che attuano una continua ricerca e sviluppo.

A livello statale invece queste moderne tecnologie porteranno lo Stato ad avere un controllo più forte e dettagliato sui cittadini con l’utilizzo delle telecamere di sorveglianza con riconoscimento facciale. Queste telecamere già ad oggi sono collegate con la polizia e nel 2019 verrà rafforzato il Social ranking system, dove i cittadini vengono premiati o puniti in base alle loro azioni, controllate attraverso questi vigili digitali.

Nella metà di novembre di quest’anno il Chief Architect di rete Neil McRae della British Telecom (BT), in un forum di settore argomentava sulla prospettiva della rete 6G anche di quella di settima generazione, il 7G.

Per McRae, se il 6G sarà un potenziamento del 5G con la rete satellitare, la rete 7G sarà suddivisa in “7G base” e 7.5G, in cui la versione base sarà sostanzialmente 6G + lo spazio di roaming della rete satellitare.

Inoltre, secondo l’analisi di Neil McRae, la rete 5G, e ancor più il 6G, sarà integrata con la rete satellitare, per esempio la rete di navigazione satellitare, che ad oggi conta tre diversi sistemi globali di rete di navigazione, GPS degli Stati Uniti, Beidou (Compass) della Cina, GLONASS russo, porterà al 6G questa grande sfida di come far interagire e come muoversi tra i diversi sistemi satellitari, che sarà una sfida da risolvere proprio nell’era del 7G.

Ma non solo la Cina guarda oltre il 5G. Ecco il video con cui l’Università di Oulu in Finlandia, che ha iniziato la ricerca sulle reti mobili 6G, mostra la società nel 2030.

FONTE https://www.key4biz.it/la-cina-guarda-gia-oltre-il-5g-va-verso-il-6g-e-gia-si-parla-del-7g/239331/  

VEDI ANCHE: 

 

SMART DUST IN ARRIVO: I SENSORI CHE TRACCIANO TUTTO, OVUNQUE

 

UNO SPOT PER IL FUTURO

 

 

Fonte: http://www.nogeoingegneria.com/

®wld

Roba da fantascienza … ma la verità è che certi progetti sono già stati sviluppati

Lascia un commento

Di Lauren Libbert  

I PROIETTILI che non mancano mai, super soldati con forza estrema e guerrieri robot capaci di ribellarsi contro gli umani possono sembrare roba da fantascienza … ma la verità è che sono già stati sviluppati.

Un ente governativo segretissimo degli Stati Uniti chiamato Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) è dietro queste innovazioni dell’era spaziale, che ha sviluppato come parte della sua missione di rivoluzionare il modo in cui l’America combatte le guerre del futuro. (Basti pensare al laboratorio di Q in James Bond, ma per l’esercito americano).

 

Un’agenzia americana chiamata DARPA funziona come una versione reale del laboratorio di Q’s in James Bond

 

Sin dalla sua fondazione nel 1958, la DARPA è stata oggetto di teorie cospirative che affermavano – tra le altre cose – che l’agenzia copriva gli sbarchi degli UFO, cercando di sviluppare il controllo della mente e di lavorare su super-armi distruttive come i raggi della morte.

Tuttavia, per quanto inverosimili possano essere queste affermazioni, la verità è che DARPA ha già sviluppato nuove tecnologie che sono altrettanto fantastiche e che hanno le stesse probabilità di cambiare il mondo – forse al di là del riconoscimento.

Nel frattempo, la ricerca di dare alle forze armate statunitensi un vantaggio imbattibile ha anche portato DARPA a sviluppare una serie di tecnologie pratiche che ora utilizziamo ogni giorno: GPS, Google Maps e persino Internet hanno tutte le loro origini nei laboratori segreti di DARPA.

Ma con gli attuali progetti controversi della DARPA, tra cui il software AI non controllato e il potenziale per gli insetti armati, non c’è dubbio che queste innovazioni del futuro possano essere altrettanto influenti.

 

DARPA opera da un quartier generale nella contea di Arlington, in Virginia  

 

Proiettili da cecchino che colpiscono obiettivi

Immagina l’incredibile potenziale di un proiettile da cecchino che cambia la sua traiettoria dopo che è stato sparato, garantendo che il tiratore non fallisca mai.

L’EXACTO, o le pallottole Ordnance con precisione estrema, fanno esattamente questo, trasformando enormi proiettili calibro 50 in giri guidati in grado di azzerare il bersaglio.

L’idea è che uesto può annullare inesattezze causate da cattivo tempo, vento, distanze estreme o errore umano.

Sebbene DARPA stia zitto su come funziona, altri siti riportano che la tecnologia coinvolge sensori ottici nel naso del proiettile e pinne in grado di regolare la traiettoria di volo del proiettile nella coda.

 

I test di fuoco vivo rivelano le correzioni estreme fatte dai proiettili della DARPA a mezz’aria 

 

Il proiettile è anche in grado di apportare alcune correzioni di rotta notevolmente acute.

DARPA afferma che il sistema è così facile da usare che, durante i test, uno sparatutto inesperto che usa il sistema per la prima volta è stato in grado di colpire direttamente un bersaglio in movimento.

DARPA è diretto dal dott. Steven Walker, le cui innovazioni includono pallottole auto-mirate  

 

Fare soldati superumani

 

Presto in un campo di battaglia vicino a te: DARPA ha sviluppato un incredibile esoscheletro, una macchina mobile indossabile, che trasforma qualsiasi soldato di fanteria in un super soldato.

Realizzato con l’aiuto dei ricercatori dell’Harvard’s Wyss Institute per Biologically Inspired Engineering, Soft Exosuit di DARPA è un telaio scheletrico leggero che risparmia l’energia dei soldati durante il loro lavoro sul campo di battaglia.

Le creazioni di DARPA includono un esoscheletro progettato per aiutare i soldati a percorrere vasti campi di battaglia in modo più rapido ed efficiente 

 

Il fantascientifico esoscheletro può aumentare la forza e la resistenza di chi lo indossa assistendo con i movimenti e assumendo alcuni dei carichi fisici di camminare su lunghe distanze e trasportare oggetti pesanti, utilizzando sensori integrati e un microcomputer per abbinare in modo intelligente i requisiti del suo utente.

Un nuovo studio, in cui la tuta è stata testata da sette soldati su un’escursione di 12 km nel Maryland, ha mostrato un consumo energetico ridotto di circa il 15%, rendendo le truppe più efficienti e in grado di coprire più terreno.

 

Le truppe con gli esoscheletri DARPA possono conservare fino al 15% della loro energia rispetto ai soldati normali

 

Robot Terminator che potrebbero distruggere l’umanità

Uno dei principali interessi della DARPA è il mondo sconcertante dell’intelligenza artificiale: computer intelligenti in grado di pensare in modo simile agli umani.

 

Il Dr Steven Walker, il direttore alla testa dell’agenzia controversa, sta attualmente investendo $ 2 miliardi (£ 1,55 miliardi) nell’esplorare come le macchine possano insegnare a comunicare e ragionare nello stesso modo in cui lo facciamo.

 

L’obiettivo è creare computer militari ultraleggeri in grado di adattarsi a nuove situazioni, analizzare i dati sul campo di battaglia e, infine, consigliare soldati e pianificatori nel fervore di un conflitto, in cui ogni secondo è importante.

 

Tuttavia, AI ha i suoi critici, i quali avvertono che consegnare il lavoro dell’analisi militare alle macchine crea il rischio di un computer in stile Skynet che potrebbe trasformare la sua considerevole conoscenza e potenza contro l’umanità.

 

 I robot in stile Terminator, come il tipo qui raffigurato, sono ciò che molti teorici della cospirazione hanno associato all’IA militare della DARPA 

 

Il professore esperto di intelligenza artificiale Michael Horowitz, dell’Università della Pennsylvania, ha affermato nelle interviste: “C’è molta preoccupazione per la sicurezza dell’IA – [circa] algoritmi che non sono in grado di adattarsi alla realtà complessa e quindi malfunzionamenti in modi imprevedibili.

“È una cosa se quello di cui stai parlando è una ricerca su Google, ma è un’altra cosa se quello di cui stai parlando è un sistema di armi”.

 

Arti finti controllati dal cervello e da super-persone

Altri progetti di ricerca DARPA comprendono la creazione di arti protesici con l’intera gamma di movimento della cosa reale.

Geoff Ling, un medico di neurologia dell’ICU, ha persino sviluppato un braccio protesico controllato dalla mente che chi lo indossa controlla con i loro pensieri.

Altre incredibili protesi create dall’agenzia di ricerca possono offrire una gamma di movimenti naturali che chi lo indossa controlla tramite sensori posti altrove sul loro corpo.

Tuttavia, i teorici della cospirazione sostengono che questa è solo una copertura per piani per sviluppare arti contraffatti migliori e più sofisticati che possono essere adattati a soldati robot e altre macchine da guerra.

Questo è qualcosa che Ling ha pubblicamente negato, affermando che il governo degli Stati Uniti ha messo dei limiti ai poteri della DARPA per sviluppare robot killer o una “super-persona”.

 

Arti finti tra cui le mani di robot in grado di trattenere e raccogliere oggetti pesanti sono tra le creazioni del laboratorio di ricerca  

 

Trasformare gli insetti in armi

 

Uno dei progetti più controversi della DARPA, Insect Allies, è progettato per impedire agli insetti di essere parassiti e sfruttare i loro poteri per sempre.

L’idea è che le cicaline, le mosche bianche e gli afidi possano essere utilizzati per proteggere l’approvvigionamento alimentare della nazione di fronte alle minacce causate da siccità, malattie delle colture e bioterrorismo.

DARPA mira a raggiungere questo obiettivo infettando deliberatamente gli insetti con virus e mutazioni ingegnerizzati che possono poi essere trasferiti sulle piante per renderle più resistenti o resistenti agli attacchi biologici.

Tuttavia, per alcune persone l’idea di utilizzare gli insetti come strumenti agricoli non è così innocente come sembra.

 

Secondo quanto riferito, DARPA intende utilizzare le cicaline per diffondere virus e altre mutazioni tra le colture 

 

Blake Bextine, che dirige il progetto, ha riconosciuto che gli Insetti agli alleati coinvolgono nuove tecnologie che potenzialmente potrebbero essere utilizzate, in teoria, come un’arma originale (in questo caso, utilizzando insetti infetti per paralizzare l’offerta di colture di un rivale).

Ma il direttore del programma ha detto al Washington Post che quasi tutte le nuove tecnologie sono in grado di essere armate. “Non credo che il pubblico debba essere preoccupato”, ha aggiunto. “Non penso che la comunità internazionale debba essere preoccupata”.

 

Alcuni sono preoccupati per gli ultimi piani della DARPA di armare sciami di insetti 

 

Esperimenti umani per creare cervelli migliori

Alcuni dei più incredibili centri di ricerca militare della DARPA si concentrano sulle armi più letali: la mente umana.

Sotto Justin Sanchez, a capo dell’Ufficio Tecnologie Biologiche della DARPA, l’organizzazione ha finanziato esperimenti umani alla Wake Forest, all’Università della California del Sud e all’Università della Pennsylvania, con lo scopo di dare agli individui un “impulso” di memoria.

I ricercatori hanno impiantato elettrodi nel cervello di una persona per registrare l’attività mentale associata al riconoscimento di schemi e alla memorizzazione di elenchi di parole.

Quindi hanno rinforzato la memoria di quella persona riproducendo l’attività cerebrale registrata attraverso i circuiti, migliorando significativamente la loro memoria.

Tuttavia, molte persone hanno messo in discussione questi risultati, tra cui l’ex direttore del programma DARPA Doug Weber.

Ha spiegato all’Atlantico che quando gli scienziati inseriscono gli elettrodi nel cervello, questi dispositivi alla fine falliscono, dopo alcuni mesi o alcuni anni, principalmente a causa di perdite di sangue.

 

DARPA è anche dietro un drone marinaro che può cacciare sottomarini ostili 

 

Droni marini per cancellare i campi minati

Molte delle innovazioni della DARPA prendono le tecnologie esistenti e le applicano in un contesto militare pratico, e il loro Vascello senza equipaggio della Guerra Contro-Truppa Anti-Sottomarino non è diverso.

Questo nome prolisso si riferisce alla drone boat da 140 tonnellate dell’agenzia che percorre gli oceani seguendo i sottomarini nemici e rilevando le mine.

Il dragamine senza equipaggio può operare ininterrottamente per 60-90 giorni senza l’intervento umano necessario ed è già stato sperimentato con successo in mare.

Veicoli come la barca senza equipaggio sono davvero all’avanguardia della tecnologia militare   

 

Il piano spaziale fantasma

Il Phantom Express – o XS-1 – è una navicella spaziale di nuova generazione che permetterà di lanciare missioni segrete verso l’ultima frontiera ogni giorno.

Il decollo previsto per la prima volta nel 2020, si pensa che l’aereo misterioso sia alimentato solo dall’elettricità e si prevede che abbia la capacità di atterrare e decollare verticalmente.

Si sposterà come un razzo, si sposterà oltre l’atmosfera e rilascerà un missile e un satellite di seconda fase, prima di girarsi e atterrare come un aereo su una pista.

Il portavoce della DARPA Jared Adams ha dichiarato che l’obiettivo del programma XS-1 è di volare 10 voli entro dieci giorni.

 

Il piano spaziale della DARPA consentirà presumibilmente operazioni segrete all’ultima frontiera

 

Prevenire le minacce nucleari nelle strade americane

Il programma SIGMA della DARPA è stato sviluppato con l’obiettivo di ridurre al minimo le perdite in caso di uno scenario peggiore: un attacco nucleare o radiologico contro gli Stati Uniti.

Nel 2017, DARPA ha messo alla prova i suoi rivelatori di radiazioni montati su veicoli all’avanguardia a Washington, DC, inserendoli nella flotta della città su veicoli di emergenza.

Ciò ha trasformato ogni ambulanza, autopompa e auto della polizia in città in un annusatore di armi portatili, fornendo la prima mappa in scala cittadina dei livelli di radiazione di fondo in tutta la capitale degli Stati Uniti e identificando eventuali spike insoliti che potrebbero indicare una minaccia.

Con l’onnipresente minaccia di guerra che grava pesantemente sui pianificatori militari americani, sono previsti altri test per il prossimo anno … e non si sa quali altri incredibili progetti DARPA abbia in cantiere.

I rivelatori di radioattività portatili possono agire come annusatori di nuke mobile se l’America viene attaccata

 

Fonte: https://www.thesun.co.uk/news/

 

®wld

Trasmissioni delle Microonde Globali

Lascia un commento

Frequenze radio a microonde e satelliti in orbita terrestre stanno causando riscaldamento globale o cambiamenti climatici 

Diverse aziende stanno ora gareggiando per fornire non solo il servizio di telefonia cellulare, ma Wi-Fi e l’equivalente di 5G, per ogni centimetro quadrato di terra dai satelliti nello spazio in orbita bassa della terra. Le loro date di scadenza sono 2019 o 2020. Stanno progettando decine di migliaia di satelliti. Non c’è molto tempo per prevenire una catastrofe ecologica globale.

Il WIFI Globale pianificato dallo Spazio sarà Distroy Ozone Layer, peggiorerà i cambiamenti climatici e minaccerà la vita sulla Terra.

Benvenuti in Global Climate Change e Microonde

 

Questo sito web è dedicato alla teoria alternativa del “riscaldamento globale o cambiamento climatico” secondo la quale le frequenze radio a microonde stanno inquinando la nostra atmosfera e la Terra. Un’altra teoria simile a questa è la “Teoria della trasmissione“. La base della teoria di “Microonde” è che le comunicazioni a radiofrequenza a microonde sono una relazione diretta con il riscaldamento globale e il cambiamento climatico. Il problema “Cambiamenti climatici” e “Riscaldamento globale” può essere il risultato dell’uso di onde radio a livello globale. Qui apprenderemo brevemente su “Riscaldamento globale” o “Cambiamenti climatici”, su come funzionano i satelliti, i principi alla base della radiofrequenza a microonde e su come i satelliti orbitali e le antenne terrestri possono causare riscaldamento globale a radiofrequenza e modelli climatici irregolari.

 

Onda radio / microonde che cambia il modello meteorologico

 

La teoria in breve 

 

Alcuni dicono che le microonde utilizzate da wireless, radar, cellulari e satelliti sono così deboli da non poter influenzare il mondo. Questo è piuttosto vero. Le teorie “Broadcast” o “Global Microwave” non stanno cercando di farti credere che il mondo si sta sciogliendo a causa del calore intenso generato dalle onde.

La teoria in breve è che il bombardamento a onda costante influenza il modello naturale e il flusso dell’atmosfera terrestre. Il riscaldamento e l’attrito molecolare causati dalle frequenze RF e microonde causano irregolari condizioni meteorologiche. Le teorie “Broadcast” e “Global Microwave” introducono molti concetti diversi che la maggior parte dei sostenitori del “Global Warming” e “Climate Change” non considerano. La profondità della teoria comporta l’uso di tutte le microonde in generale in tutto il mondo da torri di telefoni cellulari, sistemi radar, GPS, stazioni meteorologiche, HAARP e altro. L’impatto varia dalla salute personale, l’inquinamento della terra, il clima globale all’intero aspetto della vita sulla terra. Vale la pena considerare questa visione di “Cambiamenti climatici” e “Riscaldamento globale”.

Frequenze radio a microonde e satelliti in orbita terrestre stanno causando il riscaldamento globale o il cambiamento climatico!

Le frequenze radio a microonde dominano la Terra con milioni di abbonati. Dal tardo   Anni ’50 Le frequenze radio a microonde sono diventate la forma dominante di comunicazione per TV, telefoni cellulari, stazioni meteorologiche e una miriade di altri usi. Ciascuna di queste aziende ha MILIONI DI ISCRITTI! I trasmettitori satellitari e le antenne terrestri trasmettono le frequenze UHF e le microonde più elevate in tutto il pianeta. Proprio come un tubo a vuoto nella vecchia tecnologia elettronica, le microonde sono isolate dal vuoto dello spazio. Poiché il vuoto dello spazio agisce come un isolante, le frequenze radio a microonde sono disperse nella nostra atmosfera ad un ritmo accelerato. La Terra è una rotazione   campo elettromagnetico contenente un materiale dielettrico chiamato acqua. L’invio di frequenze radio oscillanti a microonde attraverso un campo elettromagnetico in un materiale dielettrico, come l’acqua, crea un riscaldamento a radiofrequenza (chiamato anche riscaldamento RF) a livello molecolare dell’acqua.

Poiché il campo elettromagnetico terrestre punta direttamente verso il polo nord e l’atmosfera terrestre circola attraverso la normale convezione verso il polo nord, le trasmissioni RF e microonde vengono guidate direttamente verso le calotte polari. Ciò sta causando schemi meteorologici irregolari che a loro volta influenzano le calotte polari.

Poiché la nostra atmosfera è fatta di acqua e la Terra è coperta di acqua e ghiaccio, le frequenze radio delle microonde passano attraverso la nostra atmosfera, gli oceani e le calotte polari. Poiché i livelli di potenza sono minimi, il cambiamento del tempo è causato da un flusso costante di onde che non vengono mai disattivate. Il “riscaldamento globale” o il “cambiamento climatico” sono esacerbati dall’uso massiccio di satelliti artificiali e dall’uso di frequenze radio a microonde. La rivoluzione industriale avvenne all’inizio del 1800. Eppure, alla fine degli anni ’50 è quando il riscaldamento globale o il cambiamento climatico è diventato un problema. Possiamo vedere che “Global Warming” o “Climate Change” sono diventati un problema solo per l’uso di massa delle frequenze radio e microonde.

 

I gas della serra non sono la causa

 

Le prove fornite dagli scienziati non indicano “riscaldamento globale” ma “cambiamenti climatici”. Il ghiaccio globale sta diminuendo; tuttavia, il ghiaccio antartico sta aumentando. Secondo la NASA,

Gli aumenti di ghiaccio marino in Antartide non compensano la perdita accelerata di ghiaccio del mare artico degli ultimi decenni, rileva un nuovo studio della NASA. Nell’insieme, il pianeta ha versato ghiaccio marino a una tariffa media annuale di 13.500 miglia quadrate (35.000 chilometri quadrati) dal 1979, l’equivalente di perdere una zona di ghiaccio marino più grande dello stato del Maryland ogni anno.

10 febbraio 2015 – Lo studio della NASA mostra che la presenza di ghiaccio marino globale diminuisce, nonostante i guadagni antartici

Questo fatto ha causato grande allarme in tutto il mondo. Nel tentativo di risolvere il problema del ghiaccio che scompare, alcuni scienziati hanno sviluppato diverse teorie sul “riscaldamento globale” o sul “cambiamento climatico”. La teoria più popolare è la teoria della “casa verde“. Secondo la teoria, i gas emessi dai veicoli “combustibili fossili” stanno bloccando le radiazioni in uscita. I gas serra bloccano le radiazioni dall’abbandono della terra e bloccano anche le radiazioni dall’entrare nell’atmosfera terrestre. È ovvio che se la radiazione viene bloccata dall’abbandono dell’atmosfera terrestre, viene bloccato anche dall’entrare. Ciò crea un equilibrio tra la fuga di radiazioni e l’ingresso nella radiazione chiamata “Il bilancio delle radiazioni” o “L’equilibrio energetico della Terra”.

Danish Solar Energy Int. dice,

“Cercare di mettere in relazione i calcoli fatti per la cima dell’atmosfera verso la superficie è un problema perché fino al 70% delle radiazioni in arrivo può essere bloccato dall’atmosfera e dalla copertura nuvolosa.” (Solcell ltd. – Danish Solar Energy Int.)

Man mano che i gas aumentano nell’atmosfera, meno radiazioni solari possono entrare nell’atmosfera terrestre, il che a sua volta fa sì che meno radiazioni vengano intrappolate dall’atmosfera terrestre. I sostenitori della teoria della “teoria dei gas serra” contrastano questa argomentazione dicendo che la lunghezza d’onda della radiazione solare è inferiore alla lunghezza d’onda della radiazione che riflette indietro dalla terra .   (Lunghezza d’onda di radiazione ed effetto serra) Il problema è che l’effetto serra della Terra è un processo normale. La Terra elaborerà naturalmente i raggi solari, i gas serra e altri eventi climatici e li bilancia.

La Terra che ha un effetto serra non richiede che le calotte polari si sciolgano. Infatti, mentre il ghiaccio polare o globale sta diminuendo, il ghiaccio antartico sta aumentando. Quello che sta accadendo è un riallineamento dei modelli meteorologici o “Cambiamenti climatici” e non un “Riscaldamento globale”.

 

Il bilancio delle radiazioni 

 

L’illustrazione qui sotto mostra come le radiazioni ultraviolette provenienti dallo spazio siano effettivamente bloccate dalle nostre nuvole e dall’atmosfera. (Informazioni e statistiche di UDEL) Man mano che nella nostra atmosfera vengono emessi più gas, meno radiazioni possono entrare nella superficie terrestre. Questo è un fatto geografico. (Vedi UDEL e NASA ) Questo è il motivo per cui la “teoria dei gas serra” ha dei grossi buchi. La Terra non si scalda nel modo in cui affermano i sostenitori della “teoria della serra”. L’illustrazione sotto mostra come l’atmosfera che la superficie terrestre assorbe e riflette i raggi del sole. La ricezione dei raggi solari dallo spazio ha una percentuale di assorbimento e riflessione che dipende dall’atmosfera e dalla superficie della Terra.

 

L’illustrazione mostra che il 65% è assorbito e il 35% è riflesso. Del 35% che si riflette, solo il 4% viene effettivamente riflesso dalla superficie della Terra. Anche questo può diminuire con l’emissione di più particelle nell’atmosfera. Cosa significa questo? Significa che la quantità di gas nell’atmosfera crea meno raggi solari dall’entrare in superficie, creando a sua volta una minore riflessione di quei raggi dalla Terra. L’ effetto serra è un comportamento normale per la Terra.

 

Cambiamenti climatici e non riscaldamento globale

 

Il tempo sta cambiando più di quanto si sta riscaldando. Ciò dimostra che la “Teoria dei gas della Green House” non è sufficiente a spiegare adeguatamente cosa sta accadendo nel nostro clima. La temperatura media globale è uno degli indicatori più citati del cambiamento climatico globale e mostra un aumento di circa 1,4 ° F dall’inizio del XX secolo . NOAA – Indicatori globali sui cambiamenti climatici

Secondo le prove effettive, la Terra si è riscaldata di 1,4 ° F da oltre 100 anni. Non ci sono prove sufficienti per dimostrare che questo è anormale. La cronologia presentata dai proponenti dei “Greenhouse Gas” inizia nel 1880. Ciò che l’effettiva fluttuazione della temperatura era nelle migliaia di anni prima del 1880 è pura speculazione. La percentuale di calore a livello globale è insignificante e non ci sono abbastanza dati effettivi degli anni precedenti al 1880 per sostenere la “Teoria dei gas della Green House”. Inoltre, non abbiamo dati sufficienti sulla fluttuazione delle dimensioni e della formazione del ghiaccio polare. caps. Abbiamo solo le immagini recenti dalla fotografia satellitare e aerea.

Videosu “L’equilibrio energetico della Terra”

 

Il campo delle microonde

 

L’immagine qui sotto mostra come le trasmissioni a microonde funzionano con l’ambiente. Le microonde si diffondono attraverso l’atmosfera mentre le radiazioni solari no. Mentre le microonde penetrano in superficie, l’acqua, il ghiaccio e l’atmosfera hanno delle frequenze microonde che passano attraverso di esse. Ciò causa l’attrito nel ghiaccio e nell’acqua a livello molecolare. Questo attrito provoca il calore che si chiama riscaldamento a radiofrequenza. Questo è il principio base dietro al forno a microonde. Clicca qui per una grande spiegazione del riscaldamento aradiofrequenza .

 

Il budget delle microonde

 

TRASMETTITORI A MICROONDE SPEGNERE CONICAMENTE IN UNA GRANDE DIREZIONE! LE ONDE STANNO COLPISENDO TUTTO NON SOLO ANTENNE.

 

Non è stato fino alle frequenze UHF nel 1952 e la “corsa spaziale” è iniziata, il riscaldamento globale o il cambiamento climatico è diventato un problema. Dalla fine degli anni ’50, ci sono stati migliaia di satelliti lanciati nello spazio esterno e ancora più antenne costruite che trasmettono a quei satelliti sulla Terra. Questi satelliti orbitano la Terra nelle orbite “Polar” e “GeoStationary” . Un satellite copre un’area delle dimensioni del Nord America! Con la sovrapposizione di ogni impronta di satellite, è chiaro che aumentando la quantità di trasmissioni satellitari e l’uso di trasmissioni a microonde sulla terra, aumenta il riscaldamento globale o il cambiamento climatico della Terra. Il riscaldamento globale o il cambiamento climatico diventa un problema maggiore con l’aumento delle comunicazioni sulla terra e con i satelliti e l’uso delle frequenze delle microonde. Oggi ci sono TV satellitare, Internet, tracker GPS, telefoni cellulari, radar, HAARP e una miriade di altri usi che aumentano di giorno in giorno con ciascuno di questi prodotti che ha milioni di abbonati. La sola TV diretta ha 16,8 milioni di clienti . La quantità di trasmissioni a microonde che entrano ed escono dalla nostra atmosfera è sbalorditiva. Non sono solo poche centinaia; ma, milioni di onde.

 

La soluzione al riscaldamento globale o ai cambiamenti climatici 

 

Il riscaldamento globale o il cambiamento climatico è causato dall’uso di frequenze UHF e frequenze più elevate a un ritmo enorme. L’uso di queste frequenze deve essere limitato. I “gas serra” non sono la causa del riscaldamento globale e il taglio dei gas serra non potrà MAI fermare il riscaldamento globale o il cambiamento climatico. L’uso delle frequenze radio a microonde ha un legame diretto con il riscaldamento globale o il cambiamento climatico. Le trasmissioni a microonde stanno causando il riscaldamento RF a livello globale. I rifiuti dei satelliti occupano spazio, ci sono molti satelliti attivi in ​​orbita e le aziende wireless stanno perpetuando i loro prodotti a milioni, e tutto è incline a passare al wireless. Ripulire la spazzatura nello spazio e limitare l’uso delle trasmissioni radio a microonde sono la soluzione al riscaldamento globale o ai cambiamenti climatici.

Peggio del riscaldamento globale: Wave Technology

95 pagine , merci sicure , 2007-10-01

Esiste oggi una distinta minaccia per tutta la civiltà come la conosciamo. La proliferazione incontrollata della tecnologia elettromagnetica in tutto il mondo può spazzare via tutto ciò su cui facciamo affidamento. La saturazione della frequenza del prezioso involucro di aria che circonda il nostro pianeta potrebbe oggi influenzare la sua stabilità. Tutti i nostri sforzi per rettificare il riscaldamento globale potrebbero essere vani se le nostre nuove armi e la nostra tecnologia causassero un importante spostamento dell’asse verso la Terra. • Le antiche profezie ci avvertono di non ripetere i loro errori? • Le armi a impulsi elettromagnetici possono cancellare la nostra infrastruttura basata sull’elettricità? • Attiveremo uno spostamento dei poli? • La tecnologia di modifica del clima è utilizzata come arma? • La scienza considera gli effetti a lungo termine della saturazione della frequenza atmosferica? • Il riscaldamento globale è un evento naturale o lo stiamo accelerando?

Microwaving Our Planet“, 1997, Arthur Firstenberg:

http://www.avaate.org/IMG/doc/Microwaving_Our_Planet_firstenberg.doc

Fonte:  http://www.nogeoingegneria.com/

®wld