Home

LA CYBERWAR É IMMINENTE E AVRÀ CONSEGUENZE SU TUTTI

1 commento

LA CYBERWAR É IMMINENTE E AVRÀ CONSEGUENZE SU TUTTI, AD AFFERMARLO IL CEO DELLA SOCIETÀ CHE HA SCOPERTO L’HACK DI SOLARWINDS

By Redazione

La società di sicurezza informatica FireEye ha avvertito gli americani che saranno presi di mira dal prossimo grande attacco informatico, che lo sappiano o meno. Seguiranno catene di approvvigionamento interrotte e il caos delle reti cellulari e l’interruzione di Internet.

“ Nel prossimo conflitto i cui i guanti si sfileranno nel cyber, il cittadino verrà trascinato dentro, che lo voglia o no. Punto “, ha detto domenica ad Axios il CEO di FireEye Kevin Mandia su HBO. “Le persone non sanno nemmeno tutte le cose da cui dipendono. All’improvviso la catena di approvvigionamento inizia a subire interruzioni perché i computer non funzionano “, ha continuato, minacciando gli spettatori con la sua descrizione di una discesa rapida e incontrollabile nel caos.

Sottolineando che qualcosa di meno della protezione totale a 360 gradi è inutile, ha aggiunto che ” Bloccare il 99,99999999 percento di tutti gli attacchi significa che verrai compromesso ovunque. 

Se puoi essere hackerato, sarai hackerato.

“ Non c’è una vera fine alla sicurezza informatica. Devi perseguirla ogni giorno“, ha dichiarato Mandia in quello che sembrava un discorso molto costoso per i servizi della sua azienda.

L’assenza di ” regole ” chiare o una giustificazione per quando e come reagire data la quasi impossibilità di determinare la responsabilità anche per un semplice hack – per non parlare della mappa tentacolare di SolarWinds – incoraggerebbe solo gli aggressori a continuare il loro lavoro, ha avvertito Mandia , suggerendo che gli aggressori semplicemente alzano la posta. I continui attacchi degli hacker ” ci lascerebbero scioccati ma non sorpresi “, ha detto, pur suggerendo che i rivali degli Stati Uniti nel cyberspazio non accetterebbero mai le ” regole sullo spionaggio ” e che sarebbe del tutto inutile tentare.

FireEye è stata la prima azienda a esporre pubblicamente l’hack di SolarWinds a gennaio, che ha visto fino a 18.000 clienti della società di gestione della rete compromessi a causa dell’implementazione di backdoor digitali nelle loro reti. Tuttavia, il 30% delle vittime di attacchi informatici non utilizzava affatto SolarWinds, ma utilizzava invece programmi con vulnerabilità simili come il software di cloud computing di Microsoft. Si ritiene che l’attacco sia iniziato a settembre 2019 e non è chiaro come l’azienda sia riuscita a non accorgersene per così tanto tempo. Gli esperti di sicurezza informatica l’hanno considerata una delle peggiori violazioni mai registrate, anche se i dettagli su cosa esattamente (semmai) è stato preso o altrimenti modificato rimangono confusi.

Mentre le agenzie di intelligence statunitensi hanno affermato che l’hack di SolarWinds è stato ” probabilmente di origine russa “, la dichiarazione congiunta rilasciata a gennaio non ha fornito alcuna prova a sostegno di tale suggerimento. L’attacco ha spaventato le società di software che si affidano a una catena di fornitori di software a monte per costruire il framework su cui gira il proprio software, lasciando dietro di sé una crisi di fiducia anche se gli utenti finali rimangono beatamente inconsapevoli della catastrofe.

Nel frattempo, il CEO del World Economic Forum Klaus Schwab ha avvertito a novembre che una nuova ” cyber-pandemia ” potrebbe sminuire l’epidemia di Covid-19 in termini di danni causati. Un simile attacco potrebbe ” porre un arresto completo alla fornitura di energia elettrica, ai trasporti, ai servizi ospedalieri, alla nostra società nel suo insieme “, ha annunciato Schwab in un video discorso, esortando i governi a ” utilizzare la crisi del Covid-19 come un’opportunità tempestiva per riflettere su le lezioni che la comunità della sicurezza informatica può trarre e migliorare la nostra impreparazione a una potenziale pandemia informatica. 

Il WEF sta collaborando con le principali società finanziarie come Visa e Sberbank, giganti della tecnologia come IBM e Mobile Telesystems e persino Interpol per ” mitigare un attacco mirato alla catena di approvvigionamento su un ecosistema aziendale ” a luglio. Le simulazioni del WEF hanno una strana tendenza a rispecchiare i successivi disastri mondiali, come potrebbero ricordare i partecipanti all’evento 201 di novembre 2019, che ha simulato una devastante pandemia di coronavirus.

Sempre su SolarWinds:

Fonte: https://www.databaseitalia.it/la-cyberwar-e-imminente-e-avra-conseguenze-su-tutti-ad-affermarlo-il-ceo-della-societa-che-ha-scoperto-lhack-di-solarwinds/

Canale Telegram: https://t.me/databaseitalia

Correlati:

La guerra al virus segna l’inizio di una nuova epoca storica, in cui niente sarà come prima

Klaus Schwab sta cercando di creare la Quarta Rivoluzione Industriale o sta cercando di creare il Quarto Reich?

I SEMI OGM SONO GIÀ OBSOLETI?

®wld

DISCONNESSI DALLA REALTA’

Lascia un commento

https://filebin.net/fifg6enj7v2cri0o/Ecco_la_Verit__.mp4?t=rlflhnhd

Clicca sull’immagine per vedere il video Il video è sottotitolato, dopo averlo rimosso, ora è disponibile anche in audio lingua italiana.

 

***************************

Chiediamo indagini sulla “Bill & Melinda Gates Foundation” per negligenza medica e crimini contro l’umanità

Creato da CS aprile 2020

 

Mentre guardiamo agli eventi che circondano la “pandemia COVID-19”, varie domande rimangono senza risposta. Il 18 ottobre 2019, solo poche settimane prima che il ground zero venisse dichiarato a Wuhan, in Cina, si sono verificati due eventi importanti. Uno è “Event 201”, l’altro è il “Military World Games”, che non si tiene altro che Wuhan. Da allora è stata avviata una spinta mondiale per vaccini e monitoraggio biometrico.

In prima linea c’è Bill Gates, che ha dichiarato pubblicamente il suo interesse a “ridurre la crescita della popolazione” del 10-15%, attraverso la vaccinazione. Gates, UNICEF e OMS sono già stati accusati in modo credibile di sterilizzare intenzionalmente i bambini kenioti attraverso l’uso di un antigene HCG nascosto nei vaccini contro il tetano. 

Il Congresso e tutti gli altri organi di governo sono abbandonati fino al completamento di un’indagine completa e pubblica. FONTE

*****************************

 

 

“Alexa”, quanto durerà il Coronavirus? Cosa? Se vuoi vedere i sottotitoli riduci la velocità del 50%  di: Dino tinelli

 

******************************

 

La pandemia delle bugie – STESSO FILMATO DELL’OSPEDALE PER BERGAMO E PER NEW YORKVIDEO  Di Carlo Fanni   

 

******************************

 

QUESTO E` LO STATO IN CUI STANNO VIVENDO GLI ITALIANI. DITTATURA PURA. (CONDIVIDETE) VIDEO (video/ascolto di 1 ora e 7 minuti) video di solo ascolto di Morris San 

 

******************************  

 

(ndr) L’ultimo video/ascolto qui sopra, non si differenzia molto da quello che è successo a Milano se  non per la multa data ai ristoratori, bar e baristi, oppure alla situazione che sta succdendo a Bolzano, oppre al sindaco di Messina, oggi il primo cittadino di Milano ha minacciato di chiudere i Navigli, dopo l’uscita di due mesi dagli arresti domiciliari; anche sul Lago di Como alcuni primi cittadini hanno “decretato” che lo spostamento verso le seconde case, si potrà fare dalle ore 8:00 alle ore 18:00 per manutenzione, per poi fare ritorno alla casa di residenza. 

 

Il fatto grave è che quello sopra nel video/audio è al limite se non oltre dei nostri diritti sanciti dalla Costituzione e, se passa come normale prassi, tutti noi possiamo trovarci nelle stesse condizioni, per qualsivoglia motivo non violento. 

 

In tutto questo mi stupisce che nessuno e dico nessuno, ha preso le difese di quel cittadino siciliano che manifestava pacificaente e si è trovato sei persone che lo hanno immobilizzato e portato all’ospedale in un reparto di psichiatria, tenuto sedato per oltre quattro giorni, così almeno riferisce il fratello avvocato nel video, dove alla fine si sente il malcapitato “dialogare” con il fratello avvocato biascicando.

 

®wld

Continua a fare quello che ti viene detto, stupida pecorella

Lascia un commento

Sorveglianza di massa, vaccinazioni obbligatorie

e certificazione COVID-19 (tramite certificati digitali peril vaccino)

sono la fase successiva dell’Operazione Coronavirus.

Credito d’immagine: Ben Garrison

I Certificati digitali del Vaccino / dopo il blocco continuo. Piani per il Mondo post Coronavirus

 

di Makia Freeman 02 Aprile 2020 dal Sito Web TheFreedomArticles 

 

 

DIAMO UN’OCCHIATA… 

 

LA STORIA: 

  • Stanno emergendo piani distopici per un mondo post-coronavirus, tra cui la sorveglianza di massa, un sistema di certificazione COVID-19 e la vaccinazione obbligatoria. 

LE IMPLICAZIONI:

Certificati per i vaccini digitali

I certificati per i vaccini digitali sono il prossimo passo nella contraffatta operazione di coronavirus, che alcune persone hanno indicato come

  • scamdemic 
  • plandemic
  • plannedemic..
.

In un recente AMA Reddit (Ask Me Anything) e in una recente intervista video, il frontman di NWO (New World Order), Bill Gates, espone il piano per la prossima fase di questa ingegnerizzata crisi del coronavirus: certificati digitali per il vaccino.

 

Nel Reddit AMA il 18 marzo 2020, Gates ha detto che,

 

“alla fine avremo alcuni certificati digitali per dimostrare chi è guarito o è stato testato di recente o quando abbiamo chi è stato vaccinato.”

 

In questo video-intervista pubblicato 30 marzo 2020, Gates ha detto

 

“alla fine quello che dovremo avere sono i certificati di chi è una persona guarita, che è una persona vaccinata, perché non vogliamo che le persone si muovano in tutto il mondo… [senza il loro certificato]”.

 

Bill Gates (che in realtà non conosceva Jeffrey Epstein, onesto) è stato la persona chiave che ha creato questa crisi in molti modi, ad esempio attraverso le sue ripetute previsioni di una pandemia che avrebbe ucciso 30 milioni al suo scoppio, il suo Evento 201 Simulazione (che è appena avvenuta per pianificare un focolaio di coronavirus) e la sua incessante spinta per le vaccinazioni, inclusa la sua ammissione pubblica più di una volta che i vaccini contribuiscono al controllo della popolazione o allo spopolamento.   

L’ambiguo Fauci

 

Prima di arrivare a Gates e alle sue agende indiscutibili sulla libertà, date un’occhiata a ciò che il Dr. Anthony Fauci (direttore del NIAID dal 1984) sta dicendo ora.

 

Tra l’altro, questo è lo stesso Fauci che racconta pubblicamente a tutti di avere paura del coronavirus, ma ammette nel frattempo nei suoi scritti su riviste mediche (questo è dal New England Journal of Medicine il 26 marzo 2020, intitolato Covid-19 – Navigating the Uncharted):

 

“Ciò suggerisce che le conseguenze cliniche generali di Covid-19 potrebbero in definitiva essere più simili a quelle di una grave influenza stagionale (che ha un tasso di mortalità del caso di circa lo 0,1%) o di un’influenza pandemica (simile a quelle del 1957 e del 1968),piuttosto che una malattia simile alla SARS o alla MERS, che hanno avuto tassi di mortalità rispettivamente tra il 9, 10% e il 36%.”

 

L’hai preso? COVID-19 è proprio come l’ordinaria, normale influenza stagionale!

 

Fauci ha appena detto in una conferenza stampa alla Casa Bianca che il blocco continuerà fino a quando la curva “non scenderà sostanzialmente con nessun nuovo caso” e “nessuna morte” per un certo periodo.

 

Dopo questo ha dichiarato,

 

“ha senso rallentare il distanziamento sociale”,

…ma l’implicazione è che fino ad allora dobbiamo mantenere questa routine esagerata di distanziamento sociale OCD.

 

Le autorità non stanno ancora abbandonando il loro “programma di contenimento”. Ha anche gettato un po’ più di paura per buona misura, dicendo che:

 

“la soluzione definitiva a un virus che potrebbe continuare a tornare è un vaccino” solo per seminare il dubbio nella mente del pubblico sul MAI rilassarsi di nuovo. Ha anche prevedibilmente parlato della necessità di rintracciare le persone infette (leggi: maggiori poteri di sorveglianza).

 

Traduciamo tutto questo:

 

continua ad avere paura, continua a fidarti del Governo, continua a darci più poteri per l’emergenza e continua a fare quello che ti viene detto, stupida pecorella!

 

Nel frattempo, i ricercatori di Harvard sono saltati a bordo del treno NWO proponendo Lockdown a intervalli e “Sorveglianza diffusa” degli Americani e – per mostrarvi come è diventata orwelliana questa operazione Coronavirus – il CDC ha fatto sì che l’American College of Obstetricians and Gynecology a raccomandare spudoratamente alle madri ad essere separate dai loro bambini alla nascita per “fermare la diffusione del virus”.

Queste persone sono seriamente pazze e psicopatiche.   

I 2 piani post-coronavirus

 

Nell’articolo principale Due nuove mappe tracciano possibili percorsi per porre fine ai blocchi del coronavirus, l’autore rivela 2 piani proposti da un amministratore universitario (Ezekiel Emanuel) e un ex capo della FDA (Scott Gottlieb) per terminare i blocchi e tornare alla normalità (leggi ‘la nuova normalità‘).

 

Opportunamente, i piani includono raccomandazioni per la sorveglianza di massa e la vaccinazione obbligatoria.

 

Sayer Ji di GreenMedInfo riporta:

 

“L’opinione di Emanuel su come “bloccare il virus “è:

“Un rifugio o una quarantena a livello nazionale dovrebbe aver luogo per le successive 8-10 settimane… tutti, tranne i lavoratori essenziali, dovrebbero rimanere a l chiuso fino all’incirca il 1° giugno.”

 

Nei suoi suggerimenti include i seguenti rimedi, basati sulla sorveglianza dell’intera popolazione e su una grave violazione della privacy: 

  • “Il dipartimento sanitario statale e locale deve quindi schierare migliaia di team per tracciare i contatti di tutti i nuovi casi Covid-19 utilizzando i dati del cellulare, i dati dei social media e i dati dei test del termometro e simili.  
  • Dobbiamo anche chiedere alle persone infette di rendere noti i propri contatti. Sarebbe più semplice revocare la quarantena nazionale se isolassimo nuovi casi, trovassimo e testassimo tutti i loro contatti e isolassimo qualcuno di loro che potrebbe essere infetto “. 
  • “Creare un sistema di certificazione Covid-19. Gli Stati dovrebbero usare esami del sangue per certificare le persone che hanno avuto Covid-19, quelli che sono immuni e non sono più contagiosi.
  • Queste persone potrebbero quindi lavorare in ospedali o altre aree in cui essere senza rischi sarebbe un vantaggio “.

Il secondo piano di 20 pagine  è stato ideato da Scott Gottlieb, ex commissario della FDA, e siede attivamente nel Consiglio di Amministrazione di Pfizer… [il piano di Gottleib] suggerisce anche di utilizzare una sorveglianza altamente invasiva per la popolazione tramite la funzionalità GPS di telefoni cellulari… [ed esso] chiede anche lo sviluppo di un programma di vaccinazione di massa in previsione della disponibilità di un vaccino COVID-19 “.

 

Questa idea di un sistema di certificazione COVID-19 fa parte del piano per inaugurare più tirannia e si lega alla nuova guerra:

 

 

Certificati per i vaccini digitali – Forzare i vaccini limitando il diritto al viaggio e al commercio

 

Ciò su cui io e molte altre persone abbiamo informato per anni sta per diventare una realtà a meno che la gente non si svegli… velocemente.

 

I controllori NWO sanno che non possono semplicemente saltar fuori e costringere alla vaccinazione tutti senza molti rifiuti. Per fortuna, le persone sono cresciute rapidamente nella consapevolezza delle orribili preparazioni chimiche che sono i vaccini.

 

Big Pharma e altri funzionari governativi si lamentano da parecchi anni circa l’ascesa di informazioni anti-vax, che ha gravemente intaccato la propaganda pro-vax.

 

Quindi, hanno fatto ricorso a più astuzia e a mettere più paura

 

Con così tante persone in preda al panico per la minaccia del coronavirus, le persone avranno maggiori probabilità di procurarsi i vaccini e di esercitare pressioni e vergogna su coloro che li circondano che essere vaccinati per la sicurezza pubblica”.

 

Questi ingegneri sociali hanno quindi,

 

creato un ambiente con più conformie e con meno resistenza

 

Tuttavia, è dubbio che anche in questa atmosfera di paura saranno in grado di venire apertamente e forzare la vaccinazione nei paesi occidentali con una tradizione di diritti e libertà individuali.

 

Invece, il loro piano è di ottenere un effetto di vaccinazione forzata di fatto rendendo difficile o quasi impossibile il funzionamento nella società moderna senza il vaccino, limitando il diritto di viaggiare e commerciare senza di esso.

 

È lo stesso modo in cui introducono altri programmi governativi:

 

all’inizio dicono che è volontario, ma vi attaccano tutte queste condizioni, e poi una volta che la resistenza è sufficientemente indebolita, la rendono obbligatoria.

 

Tutto ciò accade in un contesto di costante erosione della salute e della sovranità medica delle persone, con l’eliminazione delle licenze filosofiche, religiose e mediche ai vaccini.   

L’elemento distopico aggiunto – Chip integrati come certificati digitali di vaccino

 

Tutto ciò sarebbe distopico e abbastanza orribile se non fosse per il livello aggiunto dell’agenda di microchip umana.

 

Gates ha detto che vuole i certificati di vaccino, e anche se potrebbe esserci un piano per i certificati (“i tuoi documenti, per favore…”), Gates ha chiarito che intendeva i certificati di vaccino digitali.

 

Ciò è in linea con la sua esplicita agenda ID2020 che afferma di voler fornire a tutti con benevolenza un’identità digitale, ma che è in realtà una copertura per l’inserimento di nanochip in tutti.

 

Se lo permettessimo, saremmo entrati in una tirannia transumanista in piena regola, avremmo sacrificato la nostra sovranità corporea e saremo diventati punti nodali sulla Smart Grid IoT, per il capriccio dei controller NWO che saranno in grado di fare ogni sorta di cose per influenzarci e controllarci a distanza tramite la trasmissione di frequenze dei chip incorporati in noi.

 

Una volta che concediamo allo Stato il diritto di iniettare forzatamente le cose nel nostro corpo contro la nostra volontà, sarà, in breve, un gioco finito.   

Pensieri finali

Nel Washington Post, Gates chiede un maggiore controllo governativo:

  • una chiusura nazionale
  • più test 
  • più vaccini…

Più persone sottoposte a test significano più persone monitorate e mirate per la vaccinazione.

 

È davvero spaventoso quanto velocemente le cose si muovano.

Questa è una corsa contro il tempo per vedere quante persone possono svegliarsi all’ordine del giorno per renderle schiave.

 

Video   

 

Henry Kissinger e Bill Gates chiedono la Vaccinazione di Massa e la Governance Globale

 

di Spiro Skouras 

06 aprile 2020

dal sito Web di YouTube 

 

Siamo nel mezzo della peggiore pandemia di salute globale della nostra vita secondo 

Stiamo assistendo a un blocco globale senza precedenti in risposta allo scoppio del Coronavirus noto come COVID-19.

 

Alla popolazione globale che vive nei paesi occidentali è stato insegnato a più di una generazione a vivere in un costante stato di paura sin dall’11 settembre. 

 

Siamo stati incoraggiati a sacrificare la nostra libertà per un falso senso di sicurezza, essendo sempre più condizionati ogni giorno a fare affidamento sullo Stato per la protezione e ora molti di noi si trovano a fare affidamento sullo stato per pagare le bollette. 

 

Nonostante il budget e il deficit del governo continuino a crescere esponenzialmente ogni giorno… 

 

Alcuni stanno iniziando a vedere che potrebbe esserci qualcosa di più nella storia ufficiale rispetto a ciò a cui siamo portati a credere. 

 

Pochissimi potrebbero aver visto quanto stava arrivando e stanno aspettando la prossima fase di quello che molto bene potrebbe essere un altro passo avanti verso la governance globale.

 

Sono proprio gli uomini e le donne, gli stessi identici individui (come Henry Kissinger e Bill Gates) e le agenzie governative, oltre alle istituzioni globali che trarranno il massimo beneficio, sono quelli che chiamano i colpi…

 

Benvenuti in “COVID- 1984” e l’implementazione ufficiale del Nuovo Ordine Mondiale

 

 

 

Bibliografia

Fonte  https://www.bibliotecapleyades.net/

 

®wld

Il prossimo passo nell’evoluzione della crisi COV-19 – Senza precedenti nella storia moderna

Lascia un commento

 

 

DOPO IL BLOCCO: UN PROGRAMMA DI VACCINAZIONE GLOBALE CORONAVIRUS … 

 

Di Michel Chossudovsky 

 

La tendenza è verso un blocco mondiale guidato dalla paura e dalla disinformazione dei media. Attualmente, centinaia di milioni di persone in tutto il mondo sono sotto blocco. 

 

Qual è il prossimo passo nell’evoluzione della crisi COV-19?

 

Un programma di vaccinazioni contro il coronavirus è stato annunciato a Davos al World Economic Forum (21-24 gennaio) appena 2 settimane dopo che il cornonavirus è stato identificato dalle autorità cinesi il 7 gennaio. 

 

L’entità principale dell’iniziativa del nuovo vaccino contro il coronavirus è la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI), un’organizzazione sponsorizzata e finanziata dal World Economic Forum (WEF) e dalla Bill and Melinda Gates Foundation. 

 

Nota la cronologia: lo sviluppo del vaccino nCoV 2019 è stato annunciato al Forum economico mondiale di Davos (WEF) una settimana prima del lancio ufficiale da parte dell’OMS di un’emergenza sanitaria pubblica mondiale (30 gennaio) in un momento in cui il numero di ” casi confermati ”In tutto il mondo (fuori dalla Cina) erano 150 (di cui 6 negli Stati Uniti). 

 

CEPI sta cercando un ruolo di “monopolio” nel settore delle vaccinazioni il cui obiettivo è un “progetto globale di vaccinazione”, in collaborazione con un gran numero di “candidati”. Ha annunciato finanziamenti per la sua partnership esistente con Inovio e l’Università del Queensland (Australia). Inoltre, il CEPI ha confermato (23 gennaio) il suo contratto con Moderna, Inc. e il National Institute of Allergy and Malattie infettive (NIAID), guidato dal Dr. Anthony Fauci, che è stato determinante nel condurre la campagna di paura e panico in tutta l’America: “Dieci volte peggio dell’influenza stagionale”.

    

È una menzogna in grassetto, secondo l’OMS:Il ruolo centrale di CEPI 

 

CEPI sta trattando contemporaneamente con diverse aziende farmaceutiche. Con ogni probabilità il Moderna-NIAID è previsto per l’implementazione del vaccino COV-19 negli Stati Uniti. 

 

Il 31 gennaio, il giorno successivo al lancio ufficiale della pandemia dell’OMS e alla decisione di Trump di ridurre i viaggi aerei con la Cina, CEPI ha annunciato la sua partnership con CureVac AG, una società biofarmaceutica con sede in Germania. Pochi giorni dopo, all’inizio di febbraio, CEPI “ha annunciato che il principale produttore di vaccini GSK consentirebbe ai suoi adiuvantiproprietari – composti che aumentano l’efficacia dei vaccini – di essere utilizzati nella risposta”. 

 

Ci sono molti “potenziali vaccini in cantiere” con “dozzine di gruppi di ricerca in tutto il mondo che corrono per creare un vaccino contro COVID-19”. 

 

A sua volta, l’UE e gli Stati Uniti sono attualmente in competizione per i mercati dei vaccini per conto di potenti conglomerati farmaceutici, con la Commissione europea che “offre fino a 80 milioni di € di sostegno finanziario alla CureVac AG” dopo che è stato riferito che Trump “stava tentando di garantire l’accessoesclusivo a un vaccino COVID-19 che sta sviluppando”, sotto l’egida del NIAID guidato dal Dr. Anthony Fauci...

 

Esercizio di simulazione dell’evento 201 del Coronavirus di ottobre

 

Il coronavirus è stato inizialmente nominato   2019-nCoV di CEPI e dell’OMS: esattamente lo stesso nome di quello adottato nell’evento 201 WEF-Gates-John Hopkins relativo a un esercizio di simulazione del coronavirus tenutosi a Baltimora a metà ottobre 2019.

 

The Event 201 John Hopkins simulazione   affrontato losviluppo di un vaccino efficace in risposta a milioni di casi (nella simulazione di ottobre 2019) del 2019 nCoV. La simulazione ha annunciato uno scenario in cui l’intera popolazione del pianeta sarebbe interessata. “Durante i primi mesi della pandemia, il numero cumulativo di casi [nella simulazione] aumenta esponenzialmente, raddoppiando ogni settimana. E man mano che i casi e le morti si accumulano, le conseguenze economiche e sociali diventano sempre più gravi.” 

 

Lo scenario termina al punto di 18 mesi, con 65 milioni di morti. La pandemia sta iniziando a rallentare a causa della diminuzione del numero di persone sensibili. La pandemia continuerà in una certa misura fino a quando non vi sarà un vaccino efficace o fino a quando l’80-90% della popolazione mondiale non sarà stata scoperta. Da quel momento in poi, è probabile che sia una malattia endemica dell’infanzia. 

 

Il programma di vaccinazione globale COV-19

 

CEPI (per conto di Gates-WEF, che ha finanziato l’esercizio di simulazione) sta attualmente svolgendo un ruolo chiave in un programma di vaccinazione su larga scala (globale?) In collaborazione con aziende biotecnologiche, Big Pharma, agenzie governative e laboratori universitari. 

 

 

Stiamo conversando con una vasta gamma di potenziali partner. E fondamentale per queste conversazioni è: qual è il piano per fare grandi quantità di vaccino in un arco di tempo che è potenzialmente rilevante per ciò che le persone sembrano essere sempre più certi che sarà una pandemia, se non è già lì? … [Richard Hatchett, CEO di CEPI in un’intervista a stat.news.com].  

 

L’obiettivo sottostante è lo sviluppo di un vaccino globale.

E parte di questo stava facendo un sondaggio globale sulla capacità di produzione per pensare a dove volevamo piantare la produzione di qualsiasi prodotto di successo che siamo riusciti a portare avanti. 

 

Hackett conferma che il progetto è iniziato prima della scoperta e dell’identificazione del coronavirus all’inizio di gennaio 2020: “L’abbiamo fatto nell’ultimo anno o giù di lì. … Stiamo usando le informazioni che abbiamo raccolto e ora quel team sta pensando a opportunità per ridimensionare i vaccini di vari tipi diversi. Questo è un lavoro in corso. Per alcune delle tecnologie, il trasferimento di tecnologia [a un produttore] potrebbe essere qualcosa che potrebbe essere fatto in un arco di tempo pertinente all’epidemia, potenzialmente. 

 

Penso che sarà davvero importante coinvolgere quelle persone che hanno accesso a una capacità produttiva davvero notevole. E avere i grandi produttori al tavolo – per la loro profondità, per la loro esperienza, per le loro risorse interne – sarebbe molto, molto importante. 

 

I vaccini candidati saranno molto, molto veloci. Il Dr. Anthony Fauci, direttore di NIAID [che ha diffuso il panico sulla rete TV], è in pubblico dicendo che pensa che la sperimentazione clinica per il vaccino Moderna potrebbe essere già all’inizio della primavera. (enfasi aggiunta) 

 

Ciò che si sta svolgendo nella vita reale è per alcuni aspetti simile all’esercizio di simulazione di ottobre 2019 a John Hopkins. Lo scenario è come produrre milioni di vaccini sulla presunzione che la pandemia si diffonderà. 

 

I conglomerati di vaccini sponsorizzati dalla CEPI avevano già pianificato i loro investimenti con largo anticipo rispetto all’emergenza sanitaria mondiale in tutto il mondo. 

 

Io [Hackett] penso che parte della strategia generale sia quella di avere un gran numero di candidati. [e] vuoi avere abbastanza candidati che almeno alcuni di loro si muovano rapidamente attraverso il processo. 

 

E poi per ogni candidato, devi porsi la domanda: come lo produci? … [E] come hai intenzione di arrivare a quel punto con una produzione su una scala significativa nel contesto di una malattia che sta per infettare l’intera società? (Intervista condotta da Helen Branswell, statsnews, 3 febbraio 2020) Moderna Inc 

 

Moderna Inc con sede a Seattle è uno dei numerosi candidati coinvolti e supportati da CEPI. 

 

Moderna ha annunciato il 24 febbraio lo sviluppo di “un vaccino sperimentale per mRNA COVID-19, noto come mRNA-1273″. “Il lotto iniziale del vaccino è già stato spedito ai ricercatori del governo degli Stati Uniti dall’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID)” guidato dal Dr. Antony Fauci. 

 

Mentre Moderna Inc inizialmente affermava che i primi test clinici sarebbero iniziati alla fine di aprile, i test sui volontari umani sono iniziati a metà marzo a

 

https://www.globalresearch.ca/wp-content/uploads/2020/03/Screen-Shot-2020-03-22-at-18.12.03.png

 

Seattle: I ricercatori di Seattle hanno dato il primo colpo alla primapersona 

 

in un test di un vaccino sperimentale contro il coronavirus lunedì – che ha dato il via a una caccia in tutto il mondo per la protezione, anche se le pandemie aumentano.  

 

Alcuni volontari sani accuratamente scelti dello studio, di età compresa tra 18 e 55 anni, otterranno dosaggi più elevati rispetto ad altri per testare la forza delle inoculazioni. Gli scienziati verificheranno la presenza di effetti collaterali e trarranno campioni di sangue per verificare se il vaccino fa rivivere il sistema immunitario, cercando indizi incoraggianti come il NIH precedentemente trovato nei topi vaccinati. 

 

Non sappiamo se questo vaccino indurrà una risposta immunitaria o se sarà sicuro. Ecco perché stiamo facendo una prova”, ha sottolineato Jackson. “Non è nella fase in cui sarebbe possibile o prudente darlo alla popolazione in generale.” (Notizie locali FOX) 

 

Vaccino globale nCoV-2019 di CEPI e piattaforma di identità digitale ID2020 

 

Mentre il CEPI ha annunciato il lancio di un vaccino globale al Forum economico mondiale di Davos, è stato avviato un altro importante e correlato sforzo. Si chiama Agenda ID2020, che, secondo Peter Koenig, costituisce “un programma di identificazione elettronica che utilizza la vaccinazione generalizzata come piattaforma per l’identità digitale”. 

 

Il programma sfrutta le operazioni di registrazione delle nascite e di vaccinazione esistenti per fornire ai neonati un’identità digitale portatile e persistente collegata biometricamente”. (Peter Koenig, marzo 2020) 

 

I soci fondatori di ID2020 sono Microsoft, la Rockefeller Foundation e la Global Alliance for Vaccines and Immunization (GAVI), tra gli altri. 

 

Vale la pena notare la cronologia: l’Alleanza ID2020 ha tenuto il suo vertice a New York, intitolato “Rising to the Good ID Challenge”, il 19 settembre 20,20, esattamente un mese prima dell’esercizio di simulazione nCov-2019 intitolato Event 201 presso John Hopkins in Baltimora. 

 

È solo una coincidenza che ID2020 sia stato lanciato all’inizio di ciò che l’OMS chiama Pandemic? – O è necessaria una pandemia per “lanciare” i molteplici programmi devastanti di ID2020? (Peter Koenig, marzo 2020) 

 

ID2020 fa parte di un progetto di “Governance mondiale” che, se applicato, estenderebbe i contorni di ciò che alcuni analisti hanno descritto come uno Stato di polizia globale che comprende attraverso la vaccinazione i dettagli personali di diversi miliardi di persone in tutto il mondo. 

 

In the Wake of the Lockdown 

 

La campagna della paura continuerà sulla scia del blocco.

 

Le difficoltà della crisi economica e sociale incoraggeranno le persone a farsi vaccinare? 

 

Per implementare il vaccino globale, la campagna di propaganda deve continuare. La verità deve essere soppressa. Queste sono le loro “linee guida”, che devono essere affrontate e sfidate. 

 

I principali attori, incluso il CEPI, richiederanno la ferma approvazione dell’OMS (che controllano), il via libera della comunità scientifica e dichiarazioni audaci da parte di politici corrotti. 

 

Inoltre, dovranno sopprimere informazioni e analisi sulle caratteristiche del virus, su come può essere curato, che è attualmente oggetto in diversi paesi di dibattito da parte di virologi e medici. 

 

Ricorda la pandemia di influenza suina H1N1 del 2009, quando il Consiglio dei consulenti di scienza e tecnologia di Obama ha confrontato la pandemia di H1N1 con la pandemia di influenza spagnola del 1918, rassicurando il pubblico sul fatto che quest’ultimo era più mortale. (CBC: Preparare il vaccino contro l’influenza suina: consulenti USA) 

 

Sulla base di dati incompleti e scarsi, il Direttore Generale dell’OMS ha previsto con autorità che: “fino a 2 miliardi di persone potrebbero essere infettate nei prossimi due anni, quasi un terzo della popolazione mondiale”. (Organizzazione mondiale della sanità come riportato dai media occidentali, luglio 2009).

 

Fu una donazione multipla di Big Pharma sostenuta dal direttore generale dell’OMS Margaret Chan. 

 

In una successiva dichiarazione ha confermato che: “I produttori di vaccini potrebbero produrre 4,9 miliardi di vaccini contro l’influenza pandemica all’anno nel migliore dei casi”, Margaret Chan, direttore generale dell’Organizzazione mondialedella sanità (OMS), citato da Reuters, 21 luglio 2009). 

 

L’influenza suina potrebbe colpire fino al 40% degli americani nei prossimi due anni e potrebbero morire anche diverse centinaia di migliaia se una campagna di vaccinazione e altre misure non riuscissero”. (Dichiarazione ufficiale dell’amministrazione Obama, Associated Press, 24 luglio 2009). 

 

Non vi è stata alcuna pandemia che ha colpito 2 miliardi di persone … Milioni di dosi di vaccino contro l’influenza suina erano state ordinate dai governi nazionali da Big Pharma. Milioni di dosi di vaccino sono state successivamente distrutte: una manna finanziaria per Big Pharma, una crisi di spesa per i governi nazionali.

Non ci sono state indagini su chi fosse alla base di questa frode multimiliardaria. Diversi critici hanno affermato che la pandemia H1N1 era “falsa” 

 

L’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (PACE), un cane da guardia dei diritti umani, sta indagando pubblicamente sui motivi dell’OMS nel dichiarare una pandemia. In effetti, il presidente del suo influente comitato sanitario, l’epidemiologo Wolfgang Wodarg, ha dichiarato che la “falsa pandemia” è “uno dei più grandi scandali di medicina del secolo”. (Forbes, 10 febbraio 2010).

 

 

Siamo attualmente in un blocco, abbiamo tempo per riflettere. Ci sono importanti lezioni da trarre dalla pandemia H1N1 del 2009 

 

Questa pandemia è molto più grave e diabolica dell’H1N1 del 2009. Questa pandemia di COV-19 ha fornito un pretesto e una giustificazione per destabilizzare le economie di interi paesi, impoverendo grandi settori della popolazione mondiale. Senza precedenti nella storia moderna. 

 

Ed è importante agire in modo coerente e solidale con coloro che sono vittime di questa crisi. Le vite delle persone sono in caduta libera e il loro potere d’acquisto è stato distrutto. Che tipo di struttura sociale contorta ci attende sulla scia del blocco? 

 

Possiamo fidarci dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e dei potenti gruppi di interesse economico dietro di essa. 

 

Possiamo fidarci dei principali attori alla base del progetto di vaccinazione globale da miliardi di dollari? 

 

Possiamo fidarci dei media occidentali che hanno guidato la campagna della paura? La disinformazione sostiene le menzogne ​​e le fabbricazioni. Possiamo fidarci dei nostri governi “corrotti”? La nostra economia nazionale è stata devastata. 

 

Questo è un atto di “guerra economica” contro l’umanità. 

 

La fonte originale di questo articolo è Global Research 

 

Copyright © Prof MichelChossudovsky, Ricerca globale, 2020 

 

FONTE: https://www.globalresearch.ca/after-the-lockdown-a-global-coronavirus-vaccination-program/5706547 

 

Fonte articolo ripubblicato https://www.nogeoingegneria.com/news-eng/after-the-lockdown-a-global-coronavirus-vaccination

 

®wld

Un impero elitario senza fine

Lascia un commento

 

La centralizzazione globale è la causa della crisi, non la cura

 

Di Brandon Smith

 

Una volta compresa la mentalità globalista, quasi tutto ciò che fanno diventa piuttosto robotico e prevedibile. Non dovrebbe sorprendere che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), un ramo delle Nazioni Unite, sia stata così aggressiva nella cheerleaderper il governo cinese e nella sua risposta allo scoppio del coronavirus. Dopotutto, il modello dello stato di sorveglianza comunista cinese è un beta test per il tipo di centralizzazione che le Nazioni Unite desiderano per l’intero pianeta. Certamente non faranno notare che è stato il sistema totalitario della Cina a permettere all’epidemia di diffondersi fin dall’inizio.

Anche ora Xi Jinping sta cercandodi riscrivere la storia, sostenendo di essere stato rapido nel rispondere alla crisi più di un mese prima di farlo. La menzogna che il coronavirus sia mutato naturalmente in un mercato alimentare e animale a Wuhan continua ad essere commercializzata dai media mainstream anche se non esistono prove a sostegno di questa affermazione. E la Cina sta ancora rilasciando numeri di morte e infezione truccati mentre hanno oltre 600 milioni di persone sotto blocco della legge marziale e i loro crematori continuano a pompare i fumi dei morti 24 ore al giorno 7 giorni alla settimana.

Operatori sanitari coraggiosi come Li Wenliang, che è stato punito dal governo per aver avvertito del virus a dicembre, sono morti nel tentativo di combattere il colosso centralizzato solo per ottenere informazioni vitali per il mondo, ma non è mai successo, giusto? In realtà è stato il presidente Xi e il CPC a salvare la situazione. L’OMS e il CPC lo dicono. Non sentirai mai le Nazioni Unite lodare gli sforzi di Li Wenliang; vogliono che il suo nome scompaia nella fossa della memoria tanto quanto fa il governo cinese.

La narrativa in via di sviluppo è familiare: i funzionari locali hanno “soffocato” la risposta allo scoppio mentre la leadership nazionale centralizzata ha rimesso le cose in pista con misure di controllo estreme che hanno trasformato la provincia di Hubei in un vero campo di internamento. Qualunque cosa tu faccia, non sottolineare che è stata l’abitudine del governo nazionale di incarcerare i funzionari della salute che ha rilasciato “informazioni false” che ha portato alla reazione ritardata sul coronavirus. Inoltre, non sottolineare che il ground zero per l’epidemia è proprio in fondo al più grande laboratorio di rischio biologico di livello 4 in Asia, perché ciò ti renderebbe un “teorico della cospirazione”.

Il messaggio che viene martellato nella coscienza pubblica è chiaro: “Stai zitto e accetta che la centralizzazione funzioni”. Anche quando fallisce miseramente, è ancora la risposta a tutti i nostri problemi. Tutto ciò che dobbiamo fare è “aggiustare” un po ‘il record storico ogni volta che il sistema si rompe e quindi istituire ancora PIÙ centralizzazione in risposta.

In altre parole, se la struttura dall’alto verso il basso interdipendente e draconiana dello stato globalista porta alla crisi, è perché non è stata centralizzata abbastanza. La centralizzazione genera sempre più centralizzazione.

Il sistema fascista finanziario delle banche centrali e l’oligarchia corporativa conduce allo stato sociale socialista, e lo stato sociale socialista conduce allo stato di sorveglianza, lo stato di sorveglianza conduce allo stato di legge marziale e lo stato di legge marziale porta a una governance globale a pieno titolo ; un impero elitario senza fine.

I fallimenti della centralizzazione hanno causato numerosi problemi molto prima che portasse a una potenziale pandemia. La pandemia chiarisce semplicemente il problema. Ad esempio, la rottura della catena di approvvigionamento globale sta diventando una minaccia più grande di giorno in giorno. L’indice Baltic Dry, una misura delle tariffe di spedizione e della domanda globale di beni, è sostanzialmente crollato. Questo avrebbe dovuto essere il primo segnale di avvertimento che la catena di approvvigionamento era in difficoltà, ma il mainstream non presta attenzione ai fondamentali, ma solo ai mercati azionari. Entra in Apple, una delle più grandi aziende del mondo, che ora ha abbandonato le sue proiezioni per il 2020 e ha finalmente ammesso che la chiusura delle fabbriche cinesi potrebbe essere solo un problema.

Alcune persone con problemi mentali là fuori stanno deridendo sarcasticamente a questo problema, dicendo “Oh no, qualunque cosa faremo senza i-Phones …?”. Non comprendono le implicazioni più ampie. Se la produzione di Apple sta diminuendo a causa dell’interruzione della catena di approvvigionamento, questo è unsegnale che anche molte aziende e la maggior parte dell’economia stanno diminuendo a causa di interruzioni della catena di approvvigionamento.

Non si tratta di i-Phones, si tratta del quadro più ampio.

Il globalismo ha portato a economie interdipendenti e stati nazionali che non hanno più esuberi nella produzione. Siamo stati costretti a fare affidamento su centri di produzione dall’altra parte del mondo per la stragrande maggioranza dei nostri beni.

Quando la Cina si arresta, l’economia americana perde quasi il 20% della sua catena di approvvigionamento. Quando Giappone, Singapore, Taiwan, Hong Kong e Vietnam si chiudono dal virus, puoi aggiungere un altro 10% al 15%. I rivenditori negli Stati Uniti rappresentano circa il 70% del PIL. Tagliare la catena di approvvigionamento in Asia e i rivenditori perdono una vasta gamma di prodotti da vendere. L’economia americana alla fine si arresta, anche se il virus non si diffonde mai qui.

Qualcuno sosterrà che non abbiamo bisogno di tutta la “merda di plastica economica” proveniente dall’Asia, e questa situazione è una “cosa positiva”. Mi dispiace dirtelo, ma l’economia americana è costruita sulla vendita di cazzate di plastica economiche (insieme alla vendita del dollaro fiat come valuta di riserva mondiale). Dopo tutto, Walmart (Chinamart se si scontano prodotti agricoli) è il principale datore di lavoro negli Stati Uniti e nel mondo. Giusto o sbagliato, il nostro sistema economico è così globalizzato che la caduta dei domino cinesi finirà per abbattere i nostri domini.

Ma quando si verifica questo disastro e numerose economie nazionali soffrono di un’integrazione globalista forzata, indovinate cosa accadrà dopo? I globalisti cavalcheranno in nostro “salvataggio” con una centralizzazione ancora maggiore

Questa era la loro agenda da sempre.

Molte persone nel movimento per la libertà sono ora a conoscenza della simulazionedell’Event 201, un gioco di guerra gestito dai globalisti della Bill and Melinda Gates Foundation e dal World Economic Forum su una pandemia “teorica” ​​di coronavirus che uccide 65 milioni di persone. Questa simulazione ha avuto luogo solo un paio di mesi prima che la cosa vera fosse esplosa in Cina a dicembre. Ma hey, forse è solo una coincidenza incredibile. Ciò che mi preoccupa ancora di più è la soluzione che è stata presentata alla fine dell’Evento 201 – la creazione di un ente finanziario globale centralizzato che gestisse la risposta internazionale allo scoppio.

Non è sorprendente come ogni grande catastrofe causata dal globalismo sembri portare a più globalismo? Si potrebbe iniziare a chiedersi se alcuni di questi eventi siano stati innescati dall’incompetenza o se siano stati deliberatamente progettati. Per lo meno, gli eventi di crisi sono stati autorizzati a combattere senza controllo da organizzazioni come l’OMS mentre continuano a cancellare il coronavirus come un problema che è “ben sotto controllo” da un governo cinese che ne ha causato la diffusione nel primo posto.

Quindi ecco cosa succederà dopo:

Lo scenario migliore è che il mondo occidentale è per lo più indenne dal virus stesso, ma la catena di approvvigionamento economica subisce gravi battute d’arresto. L’economia globale, che stava già crollando nell’ultimo anno a causa dei livelli storici del debito delle imprese e dei consumatori, per non parlare delle incertezze delle esportazioni e del trasporto merci, è stata finalmente ribaltata. L’imponente Tutto Bubble, alimentato da un decennio di stimoli inflazionistici della banca centrale, implode. I governi rispondono con misure totalitarie nel nome di “proteggere il pubblico”.

Istituzioni globaliste come l’FMI intervengono e suggeriscono che i fragili sistemi monetari nazionali rientrano nella gestione del paniere dei diritti speciali di prelievo per mitigare la crisi del debito. In sostanza, questo è il primo passo verso la governance globale.

Nel peggiore dei casi, il virus si diffonde negli Stati Uniti e in Europa e i governi rispondono allo stesso modo del governo cinese; legge marziale e cultura del campo di concentramento in piena regola. Ciò porterebbe alla guerra civile negli Stati Uniti perché siamo armati e molte persone spareranno a chiunque tenti di metterci nei campi di quarantena. L’Europa è per lo più fregata.

L’istituto suggerisce quindi che la carta moneta venga rimossa dal sistema perché è uno spargitore virale. La Cina sta già spingendoquesta soluzione ora. Magicamente, ci troviamo in una società senza contanti nel giro di un anno o due; che è ciò che i globalisti chiedono da anni. Tutto diventa digitale e quindi anche le economie locali diventano completamente centralizzate man mano che il commercio privato muore.

Ancora una volta, questo potrebbe essere un evento ingegnerizzato, o potrebbe essere semplicemente che i globalisti stiano sfruttando un focolaio naturale. Ad ogni modo, non lasceranno sprecare una buona crisi. Se ci riescono dipende da diversi fattori, ma soprattutto dipende da noi. Quante persone crederanno nell’idea che la centralizzazione sia la risposta ai nostri problemi? Quante persone capiranno che la centralizzazione è la CAUSA di tutti i nostri problemi? E quante persone combatteranno per impedire la massima centralizzazione nell’ambito di un culto psicopatico globalista?

Un focolaio virale è un pericolo significativo per tutti noi, ma una presunta minaccia è la presunta cura. Scambiare la nostra libertà economica e sociale in nome dell’arresto del coronavirus? Non importa quanto sia micidiale il bug, non ne vale la pena.

Fonte: http://www.alt-market.com/

**********************

Articoli correlati

Coronavirus e 5G: c’è correlazione? LO STUDIO, IL VIDEO

 

 

 

HIDING THE OUTBREAK: Florida nasconde il numero di persone sottoposte a test per il coronavirus, quindi per cui stupidamente mente sul motivo (articolo e video in lingua inglese)

 

Manomettere i mattoni della nostra esistenza – Coronavirus 5G Connection and Coverup

 

 

 

®wld

Older Entries