Home

NASA: ha scelto di lasciare che la bufala del riscaldamento globale causata dall’uomo persista e si diffonda, a scapito della libertà umana

Lascia un commento

LA NASA AMMETTE: IL CAMBIAMENTO CLIMATICO SI VERIFICA A CAUSA DEI CAMBIAMENTI NELL’ORBITA SOLARE TERRESTRE E NON A CAUSA DEI COMBUSTIBILI FOSSILI

by Enzo Ragusa

Di Ethan Huff – 30 Agosto 2019

Da oltre 60 anni, la National Aeronautics and Space Administration (NASA) sa che i cambiamenti che si verificano nei modelli meteorologici planetari sono completamente naturali e normali. Ma l’agenzia spaziale, per qualsiasi ragione, ha scelto di lasciare che la bufala del riscaldamento globale causata dall’uomo persista e si diffonda, a scapito della libertà umana.

Correva l’anno 1958, per essere precisi, quando la NASA osservò per la prima volta che i cambiamenti nell’orbita solare della terra, insieme alle alterazioni dell’inclinazione assiale della terra, sono entrambi responsabili di ciò che gli scienziati del clima oggi hanno soprannominato “riscaldamento” (o “raffreddamento”, a seconda della loro agenda). In nessun modo, o forma, gli esseri umani riscaldano o raffreddano il pianeta guidando SUV o mangiando carne di manzo, in altre parole.

Ma la NASA finora non è riuscita a mettere le cose in chiaro, e ha invece scelto di sedersi in silenzio e guardare mentre i liberali impazziscono per il fatto che il mondo dovrebbe finire tra 12 anni a causa del troppo bestiame o delle troppe cannucce di plastica.

Nell’anno 2000, la NASA ha pubblicato informazioni sul suo sito web dell’Osservatorio della Terra sulla teoria del clima di Milankovitch, rivelando che il pianeta sta, in effetti, cambiando a causa di fattori estranei che non hanno assolutamente nulla a che fare con l’attività umana. Ma, ancora una volta, queste informazioni devono ancora diventare mainstream, circa 19 anni dopo, motivo per cui la sinistra squilibrata e ossessionata dal clima ha ora iniziato a sostenere che abbiamo davvero solo 18 mesi prima che il pianeta muoia per un eccesso di anidride carbonica ( CO2).

La verità, tuttavia, è molto più in linea con quanto proposto dall’astrofisico serbo Milutin Milankovitch, da cui prende il nome la teoria del clima di Milankovitch, su come le variazioni stagionali e latitudinali della radiazione solare che colpiscono la terra in modi diversi e in tempi diversi, hanno il maggiore impatto sui cambiamenti climatici della Terra.

Le due immagini sottostanti (di Robert Simmon, NASA GSFC) aiutano a illustrare questo, con la prima che mostra la terra a un’orbita quasi zero e la seconda che mostra la terra a un’orbita di 0,07. Questo cambiamento orbitale è rappresentato dalla forma ovale eccentrica nella seconda immagine, che è stata intenzionalmente esagerata allo scopo di mostrare il massiccio cambiamento di distanza che si verifica tra la terra e il sole, a seconda che si trovi al perielio o all’afelio.

“Anche la massima eccentricità dell’orbita terrestre – 0,07 – sarebbe impossibile da mostrare alla risoluzione di una pagina web”, osserva l’ Hal Turner Radio Show. “Anche così, all’attuale eccentricità di .017, la Terra è 5 milioni di chilometri più vicina al Sole al perielio che all’afelio”.

Il più grande fattore che influenza il clima terrestre è il SOLE

Per quanto riguarda l’obliquità terrestre, o il suo cambiamento nell’inclinazione assiale, le due immagini sottostanti (Robert Simmon, NASA GSFC) mostrano il grado in cui la terra può spostarsi sia sul suo asse che sul suo orientamento rotazionale. Alle pendenze più alte, le stagioni della terra diventano molto più estreme, mentre alle pendenze più basse diventano molto più miti. Una situazione simile esiste per l’asse di rotazione terrestre, che a seconda dell’emisfero puntato verso il sole durante il perielio, può avere un forte impatto sugli estremi stagionali tra i due emisferi.

Sulla base di queste diverse variabili, Milankovitch è stato in grado di elaborare un modello matematico completo in grado di calcolare le temperature della superficie terrestre andando indietro nel tempo, e la conclusione è semplice: il clima terrestre è sempre cambiato ed è in costante stato di flusso dovuto non a nostra colpa come esseri umani.

Quando Milankovitch ha proposto per la prima volta il suo modello, è stato ignorato per quasi mezzo secolo. Poi, nel 1976, uno studio pubblicato sulla rivista Science ha confermato che la teoria di Milankovitch è, in effetti, accurata e che corrisponde a vari periodi di cambiamento climatico che si sono verificati nel corso della storia.

Nel 1982, sei anni dopo la pubblicazione di questo studio, il Consiglio Nazionale delle Ricerche dell’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti adottò la teoria di Milankovitch come verità, dichiarando che:

… le variazioni orbitali rimangono il meccanismo più approfondito del cambiamento climatico su scale temporali di decine di migliaia di anni e sono di gran lunga il caso più chiaro di un effetto diretto del cambiamento dell’insolazione sulla bassa atmosfera della Terra.

Se dovessimo riassumere il tutto in una semplice frase, potremmo dire questo: il fattore più importante che influenza i modelli meteorologici e climatici sulla terra è il sole, punto. A seconda della posizione della Terra rispetto al Sole in un dato momento, le condizioni climatiche varieranno notevolmente e creeranno anche drastiche anomalie che sfidano tutto ciò che gli umani pensavano di sapere sul funzionamento della Terra.

Ma piuttosto che abbracciare questa verità, gli “scienziati” del clima di oggi, insieme a politici di sinistra e media mainstream complici, insistono sul fatto che non usare sacchetti della spesa riutilizzabili al supermercato e non avere un veicolo elettrico stanno distruggendo il pianeta così rapidamente che dobbiamo assolutamente implementare le tasse globali sul clima come soluzione.

“Il dibattito sul cambiamento climatico non riguarda la scienza. È uno sforzo per imporre controlli politici ed economici sulla popolazione da parte dell’élite”, ha scritto un commentatore all’Hal Turner Radio Show.

“Ed è un altro modo per dividere la popolazione contro se stessa, con alcuni che credono nel riscaldamento globale causato dall’uomo e altri no, cioè divide et impera”.

Puoi leggere il rapporto completo di Hal Turner Radio Show a questo link.

Fonte : Sott Net

Pubblicato sul sito web: https://www.attivitasolare.com/

®wld

I responsabili del clima stanno intenzionalmente schiacciando la produzione agricola

Lascia un commento

Dane Wigington
GeoengineeringWatch.org

Gli ingegneri del clima hanno continuato a scatenare tempeste invernali settimanali per la parte più popolata degli Stati Uniti, la costa orientale.

L’apporto di umidità per queste tempeste proviene comunemente dal caldo record del Golfo del Messico. Come può essere? Ingegneria del clima.

Per la costa occidentale degli Stati Uniti, il “tempo invernale” include sempre più temperature record e incendi. Le operazioni di intervento sul clima stanno bloccando ancora una volta il flusso delle precipitazioni in California e Oregon, la siccità sta peggiorando di giorno in giorno.

Geoengineering Watch ha messo in guardia sulla siccità ingegnerizzata per quasi un decennio. I responsabili del clima stanno intenzionalmente schiacciando la produzione agricola mentre preparano il terreno per un’altra estate di incenerimento forestale senza precedenti? Poiché le strutture di potere globali esauriscono le opzioni su molti fronti, giocheranno la carta della guerra nucleare? C’è ancora tempo per fare la differenza? I controllori possono essere fermati prima che la vita sulla Terra venga decimata oltre il punto di non ritorno? L’ultima puntata di Global Alert News è di seguito.

Tutti sono necessari nella battaglia critica per risvegliare le popolazioni a ciò che sta arrivando, dobbiamo fare in modo che ogni giorno conti. Condividi dati credibili da una fonte credibile, fai sentire la tua voce. Gli sforzi di sensibilizzazione possono essere effettuati dal proprio computer di casa.

DW

®wld

Cosa ci vorrà perché le popolazioni riconoscano l’elefante nel cielo?

Lascia un commento

Dane Wigington
GeoengineeringWatch.org

Il colpo di frusta ingegnerizzato del clima invernale sta seminando il caos in alcune parti degli Stati Uniti e in altre regioni dell’emisfero settentrionale. In Sud America, il caldo record sta schiacciando la produzione agricola nel periodo più critico della stagione. Siccità record e inondazioni record stanno anche facendo il loro dovere in tutto il mondo, spesso a stretto contatto l’uno con l’altro. Il caos climatico in rapida accelerazione non è il risultato della natura, e non solo il risultato del cambiamento climatico. Le operazioni di ingegneria climatica palesemente ovvie sono fondamentali per l’equazione. Cosa ci vorrà perché le popolazioni riconoscano l’elefante nel cielo? Nel frattempo, i fuochi del CV-19 continuano ad essere alimentati. Quanto tempo manca all’impatto? L’ultima installazione di Global Alert News è di seguito.

https://www.geoengineeringwatch.org/category/breaking-news/

Conferma del non coinvolgimento di CO² nel riscaldamento globale

Lascia un commento

Influenze solari
Centro di analisi dei dati

by Roger HiggsSeptember 23, 2021
from Principia-Scientific Website

Riscaldamento globale – – il raffreddamento imita le variazioni solari (ritardo di 150 anni), assorbe la CO 2 , fa presagire 50 anni più freddi , confermando il riscaldamento gonfiato 1980-2020NASA-HadCRUTGrafici ad alta risoluzione pubblicati dell’attività solare e delle temperature della Groenlandia (proxy; Wu, Vinther ) degli ultimi 9.000 anni (9ky) sono fortemente correlati visivamente, con picchi e tendenze centenario-millennio chiaramente corrispondenti ( Diapositiva 2 ).

(Grafico di Marcott a contrasto della temperatura globale dell’Olocene, senza spike a causa della minore risoluzione e livellamento, inserto della diapositiva 2).

La correlazione è ancora più chiara dopo aver inclinato all’indietro (de-trend) il grafico della temperatura per compensare il raffreddamento a lungo termine dovuto all’obliquità in calo della Terra (riquadro della diapositiva 2).

Immagine: Herrera et al 2015

Un evidente ritardo della temperatura di 100-200 anni (diapositiva 2) è attribuibile all’inerzia termica oceanica (grande capacità termica, lenta circolazione globale AMOC; cfr. Abdussamatov 15-20 anni di ritardo teorico).

Il ritardo allinea, ad esempio, il distico raffreddamento-riscaldamento dell’evento di 8,2 chilometri (nadir 6210 a.C.) con un eccezionale distico di grande minimo-massimo solare (nadir 6435 a.C.) e allinea il “riscaldamento” moderno (dal 1850; ripresa in corso da Piccola era glaciale) con l’ondata del Sole del 1695-1958 d.C., allo stesso modo la più forte in 9ky (Diapositiva 2).

Concentrandosi sull’ultimo 1ky, l’output solare (Brehm) corrisponde alla temperatura globale (PAGES2k); Il ritardo di 150-200 anni allinea la Piccola Era Glaciale (1440-1920) e i minimi solari di Wolf-through-Maunder (1270-1720; Diapositiva 3).

Infine, i grafici del termometro globale quasi identici della NASA e di HadCRUT imitano la serie di macchie solari levigate 1700-2020; Il ritardo di 140-160 anni allinea i rispettivi picchi moderni e ribassi pluridecennali (ad esempio, il minimo Dalton 1795-1820 equivale al raffreddamento 1945-75; Diapositiva 4 ).

Esponendo l’inesattezza della NASA-HadCRUT, la correlazione prevede un calore approssimativamente uguale per gli incantesimi caldi del 1930-50 (“dustbowl”) e del 2000-20 (basato sull’uguaglianza delle loro corrispondenti “gobbe” solari; Diapositiva 4), ma la NASA-HadCRUT afferma che il 2000- Il 2020 è stato molto più caldo (~0,7 °C) ( diapositive 5, 6 ), nonostante il loro differenziale artico sia inferiore (~0,5 °C; diapositiva 5), ​​violando l’amplificazione polare.

L’intervallo di caldo 2000-2020 segue (e continua) 20 anni di riscaldamento terrestre (superficie-aria) presumibilmente due volte più veloce della temperatura superficiale del mare (SST; Diapositive 4, 6 ); inspiegabilmente questo è iniziato bruscamente (1980; Diapositiva 6). Tale disaccoppiamento terra-mare è impossibile perché SST detta la temperatura media terra-aria (Humlum; presumibilmente per avvezione dell’aria di mare riscaldata [o raffreddata] dal mare), come evidenziato anche dalla loro uguaglianza (entro errore) fino al 1980 ( Slide 6 ).

Ciò conferma che la NASA-HadCRUT ha gonfiato le temperature del terreno post-1980 mediante aggiustamenti dell’urbanizzazione impropri (McKitrick, Richard, Heller, Connolly).

Nell’intero 9ky, l’unica somiglianza tra CO 2 e temperatura è il loro aumento simultaneo da ~1850 (inizio della rivoluzione industriale) (Diapositiva 7).

Ma la CO 2 sta accelerando, a differenza del riscaldamento (eccetto il grafico terrestre manipolato, Diapositiva 6); e la CO 2 non esprime i raffreddamenti del 1880-1910 e 1945-75, o la pausa del 1998-2012 (Slide 7); né esprime nessuno dei riscaldamenti precedenti al 1850 che rivaleggiavano con il tasso di riscaldamento moderno (diapositiva 7).

Così il nostro Sole guida il clima (Denton); Il potenziale di riscaldamento serra teorico della CO 2 , già (alle 400 di sera) ridotto “ben al regime di saturazione” (van Wijngaarden), deve essere annullato da feedback negativi (Higgs1, Higgs2).

Sapere che il ritardo oceanico è ~ 150 aa consente la previsione della temperatura.

Il raffreddamento in corso dal picco caldo del 2016 (equivale al picco del 1870 del ciclo 11, diapositiva 4) delle macchie solari durerà altri 5-10 anni (riduzione netta dei cicli 11-12).

Il freddo relativo si verificherà per 50-60 anni (cicli deboli 12-16).

Il successivo riscaldamento (aumento dal ciclo 16) raggiungerà il culmine ~ 2110 (~ 150 anni dopo il superpicco delle macchie solari del ciclo 19 del 1958) o 2140 (superpicco magnetico del ciclo 22 del 1991), a seconda di quale proprietà solare guida il clima (Svensmark).

Le temperature massime potrebbero superare quelle di 6600-5600BC (Diapositiva 2).

Seguiranno decenni di raffreddamento (declino solare in corso dal 1958/1991; (Diapositiva 4). Vedi di più qui …!

Pubblicato su: https://www.bibliotecapleyades.net/ciencia3/ciencia_globalwarmingpseudo262.htm

®wld

Geo-ingegneria Notizie di allerta globale: congelamento/frittura

Lascia un commento

Dane Wigington
GeoengineeringWatch.org

La comunità scientifica sta finalmente ammettendo che lo stato della biosfera è molto più disastroso di quanto precedentemente divulgato e che qualsiasi recupero richiederebbe “milioni di anni”. Quale fattore centrale nell’equazione viene ancora completamente negato? Basta guardare ai nostri cieli per la risposta. Le operazioni di ingegneria del clima continuano ad essere intensificate man mano che lo scenario CV-19 si espande. Nel frattempo il flusso costante di disinformazione e propaganda che viene spinto sulle popolazioni peggiora di giorno in giorno. Troppi stanno ancora cercando di convincersi che se faranno tutto ciò che viene detto loro da “fonti ufficiali”, le loro vite “ritorneranno alla normalità”. L’ultima puntata di Global Alert News è di seguito. I

I geoingegneri si sono costantemente concentrati sul raffreddamento della metà orientale del Nord America (la parte più popolata degli Stati Uniti) per quasi un decennio. In questo modo si mantiene la confusione e la divisione della popolazione riguardo alla vera gravità del riscaldamento planetario. La mappa della NASA “partenza dalla normale temperatura elevata” di seguito rivela il tasso medio di riscaldamento planetario da aprile 2012 ad aprile 2021. La regione terrestre più anomalamente “meno calda” del mondo intero negli ultimi 9 anni consecutivi è chiaramente la regione orientale metà del Nord America. Questo non è il risultato della Natura, è l’ingegneria del clima.

La mappa “previsione” NOAA qui sotto (meteo programmato) è davvero scioccante. La mappa riflette la “partenza dalle normali temperature elevate” che sono “previste” (in fase di progettazione). I responsabili del clima stanno costringendo il sistema climatico ben oltre il punto di rottura, friggendo l’ovest degli Stati Uniti nel tentativo in corso di raffreddare artificialmente altre parti del paese. Le operazioni di ingegneria del clima continuano a creare estremi di congelamento/frittura.

Tutti sono necessari nella  battaglia critica per svegliare le popolazioni  a ciò che sta arrivando,  dobbiamo fare in modo che ogni giorno conti . Condividi  dati credibili  da una fonte credibile, fai sentire la tua voce. Gli sforzi di sensibilizzazione possono essere effettuati dal proprio computer di casa.
DW

Fonte: https://www.geoengineeringwatch.org/category/breaking-news/

________________________________________*_______________________________________

Per saperne di più:

®wld

Older Entries