Home

L’umanità sarà fortunata ad emergere da questo genocidio globale ingegnerizzato con anche un miliardo di sopravvissuti

3 commenti

Non siamo la prima civiltà sulla Terra ad affrontare una catastrofica CANCELLAZIONE

HAF

La civiltà umana come la conosciamo attualmente non sopravviverà a lungo. Oltre ai difetti strutturali critici che l’umanità ha incorporato nei suoi sistemi complessi (come cibo, elettricità, finanza, politica, ecc.), I globalisti anti-umani stanno rapidamente implementando piani per abbattere deliberatamente la razza umana e preparare la Terra per un futuro post-umano.

Quello che poche persone moderne sembrano riconoscere è che questa non è la prima volta che una civiltà umana cade sul pianeta Terra . Almeno un’ex civiltà globale è crollata e quasi tutte le prove della sua esistenza sono state a lungo sepolte o distrutte.

Guardati intorno oggi e fai questa domanda: vedi qualcosa che sopravviverebbe per 1.000 anni se la civiltà umana collassasse?

Nessun edificio rimarrebbe dopo 1.000 anni e quasi tutte le “cose” che definiscono la nostra società odierna scomparirebbero, specialmente se fossero sepolte sotto l’acqua e il fango a seguito dell’impatto di un asteroide o di un altro Diluvio Universale.

L’intero regno digitale della conoscenza umana svanirebbe, poiché oggi non esistono sistemi di archiviazione artificiali in grado di memorizzare informazioni per 1.000 anni. I dischi rigidi perdono la loro integrità in circa un decennio e persino i supporti di memorizzazione ottici si degradano nell’arco di un secolo o due.

Forse le uniche prove che potrebbero rimanere dalla nostra attuale civiltà sarebbero ponti di cemento e uno strato di microplastiche depositate in tutto il mondo, portando i futuri archeologi a dichiarare che questa civiltà collassata è esistita durante l ‘”epoca tossica”.

Le grandi piramidi in Egitto sarebbero sopravvissute, ovviamente. Come hanno già dimostrato attraverso almeno un crollo avvenuto più di 10.000 anni fa.

Leggi anche: Le piramidi di Giza si allineavano perfettamente con la cintura di Orione nell’anno 10.450 a.C.

La civiltà umana è molto più fragile di quanto la maggior parte delle persone riconosca, e con globalisti anti-umani come Bill Gates che ora cercano deliberatamente di far collassare la fotosintesi e l’intero approvvigionamento alimentare globale, non passerà molto tempo prima che la morte di massa acceleri.

L’umanità sarà fortunata ad emergere da questo genocidio globale ingegnerizzato con anche un miliardo di sopravvissuti … e questo è ancora molto più alto di quello che i globalisti stanno cercando di ottenere con le loro armi biologiche, le operazioni di terraformazione per alterare l’atmosfera e le campagne di disinformazione dei media per condurre terrorismo contro l’umanità.

Questo è l’argomento principale dell’odierno aggiornamento della situazione, che porta informazioni sorprendenti sulla vera storia dell’umanità e sul perché la civiltà umana come la conosciamo oggi è sull’orlo di un crollo catastrofico che metterà fine al mondo (umano) come lo conosciamo.

La lista dei re sumeri si estende per oltre 241.000 anni prima di un grande diluvio

Ascolta qui: https://www.brighteon.com/d5cef1c9-3335-4d77-b41e-e816a8394c95

Fonti: Afinalwarning.com ; Brighteon.com

Pubblicato sul sito web: https://humansarefree.com/

Correlati:

Il Sistema Operativo Umano

Come ti piace la tua neve? Naturale? O artificiale?

®wld

Un team di esperti si sta già preparando per la prossima crisi globale – Un DNA armato

Lascia un commento

by Chris Melore
February 05, 2021
from StudyFinds Website

I tecnocrati si preparano a incontrare una “sfilata senza fine di minacce biologiche”

COVID-19 è solo l’inizio di una serie infinita di eventi di bio-tirannia che costringeranno i cittadini del mondo a sottometterli e soggiogarli completamente.

Le minacce in sé non sono tanto i problemi, ma la loro risposta.

I tecnocrati sono dediti alla “scienza dell’ingegneria sociale”.

fonte


‘Armi biologiche che alterano il cervello’ alla sorveglianza del DNA – Gli esperti si stanno già preparando per la prossima minaccia biologica
CAMBRIDGE, Regno Unito

Da più di un anno, l’attenzione del mondo si è concentrata direttamente sulla “pandemia” COVID-19.

Con oltre 100 milioni di casi confermati in tutto il mondo e più di due milioni di morti a causa del virus, è difficile immaginare come le cose potrebbero peggiorare.

Nonostante ciò, un team di esperti si sta già preparando per la prossima crisi globale, avvertendo che alcune delle possibilità sarebbero più devastanti dell’attuale “pandemia”.

A partire dall’estate del 2019, un team internazionale di ricercatori ha deciso di elencare le domande chiave che devono affrontare la sicurezza biologica del Regno Unito.

Con l’aiuto di,

  • il Center for Existential Risk (CSER) presso l’Università di Cambridge
  • il progetto BioRISC al St. Catharine’s College,

… 41 accademici, industriali e funzionari governativi hanno posto 450 domande su una possibile crisi biologica.

Dopo aver votato e classificato tutte queste preoccupazioni, è emerso un elenco di 80 delle domande più urgenti.

Nonostante abbia compilato questo elenco mesi prima di COVID-19, il ricercatore capo Dr. Luke Kemp afferma che questo elenco includeva le principali preoccupazioni che ruotano attorno alle minacce di malattie.

Alcune delle preoccupazioni si sono concentrate sul ruolo che il clima avrà su una possibile “pandemia”, mentre altre hanno messo in dubbio l’ uso dei social media per rintracciare i virus emergenti.

È in arrivo una minaccia biologica peggiore del coronavirus?

Alcune delle 80 aziende guardano a una possibilità ancora più sinistra all’orizzonte.

Poiché il test del DNA diventa uno strumento più alla moda sia per i governi che per la gente comune, i ricercatori avvertono che le minacce provenienti da “agenti progettati dall’uomo” rappresentano una minaccia enorme per il mondo intero.

“Potremmo incontrare non solo microbi, ma qualsiasi cosa, dalle armi biologiche che alterano il cervello, alla sorveglianza di massa attraverso i database del DNA agli abiti a basse emissioni di carbonio prodotti dai microrganismi”, dice il dottor Kemp in un comunicato universitario.

“Mentre molti di questi possono sembrare essere nel regno della fantascienza, tali capacità avanzate potrebbero rivelarsi ancora più incisive, nel bene e nel male dell’attuale ‘pandemia’.”

DNA armato

Questo studio (80 domande per la sicurezza biologica del Regno Unito) in realtà ha avuto origine da una precedente “scansione dell’orizzonte” di Kemp e alcuni degli stessi ricercatori che si sono concentrati sul futuro della bioingegneria.

Quel rapporto, pubblicato nell’estate del 2020, ha classificato le 20 domande più urgenti nel campo della ricerca biologica.

Gli autori dello studio hanno anche separato l’elenco dalle preoccupazioni più immediate (che probabilmente si verificheranno entro cinque anni), ai problemi da cinque a dieci anni di distanza, a quelli a più di un decennio dall’essere una realtà.

Sebbene alcuni degli argomenti possano essere utili per l’umanità, Kemp osserva che l’elenco va da “promettente a pietrificante”.

Uno degli argomenti più angoscianti che compaiono in entrambe le liste è la preoccupazione immediata dell’uso del DNA nella sorveglianza del governo.

“La Cina ha già utilizzato il prelievo di sangue per prendere di mira la popolazione musulmana uigura.

I database commerciali del DNA sono diventati popolari e potrebbero diventare la prossima frontiera del “capitalismo di sorveglianza” o sorveglianza statale”, riferisce Kemp.

“La possibilità di utilizzare database genetici per la sorveglianza di massa crescerà solo nei prossimi anni, in particolare con l’ascesa di nuovi metodi di tracciamento e monitoraggio, poteri e app durante la risposta COVID-19”.

In cima alla lista delle minacce future c’è anche l’ uso dannoso della neurochimica .

Gli esperti sostengono che i progressi nelle neuroscienze e nella bioingegneria non solo produrranno farmaci utili, ma anche armi.

“Immagina un mondo in cui le forze dell’ordine usano droghe per placare e controllare le folle, riducendo notevolmente la promessa di movimenti di protesta non violenti sul clima e sulla giustizia sociale”, aggiunge il ricercatore principale.

“La regolamentazione è fondamentale sia a livello internazionale che nazionale.

Dobbiamo garantire che nuove intuizioni sul cervello umano non siano utilizzate come armi né per l’esercito né per le forze di polizia“.

Ci saranno alcune scoperte positive in futuro

Mentre lo studio (Counterevidence of Crime-reduction Effects from Federal grant of Military Equipment to Local Police) dipinge un quadro desolante dei prossimi anni, i ricercatori ritengono che la bioingegneria produrrà anche molte innovazioni positive

Tra questi ci sono nuovi modi di “combattere” il cambiamento climatico, come la produzione di plastica a basse emissioni di carbonio, vestiti e costruzioni con microrganismi rinnovabili.

L’ingegneria metabolica potrebbe consentire la creazione di piante e batteri che assorbono efficacemente le masse di gas serra.

Tali risultati industriali sono lontani, ma plausibili, soprattutto se azioni come il prezzo del carbonio vengono aumentate “, conclude Luke Kemp.

“Il mondo, non solo il Regno Unito, ha bisogno di un modo ponderato, trasparente e basato su prove per identificare i problemi emergenti nella biosicurezza e nella bioingegneria.

 Che si tratti di una nuova “pandemia” influenzale, di nuove armi biologiche o di nuovi modi per sequestrare il carbonio, avvisati è salvato “.

I risultati appaiono sulla rivista PLOS ONE

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/ciencia3/ciencia_bioterrorism18.htm

®wld

Le bugie dei media sul coronavirus sembrano diffondersi quasi altrettanto velocemente del virus stesso

Lascia un commento

La Cina lancia un programma di guerra biologica; si infiltra segretamente nell’aereo di evacuazione di Wuhan con un corriere del coronavirus “cavallo di Troia” per infettare tutti i passeggeri diretti a Taiwan

(Natural News

 

Nota editoriale: a tutto il personale di sicurezza nazionale che legge questo da Taiwan, Giappone, Corea, Canada, Stati Uniti, Russia e altre nazioni, vorrai inoltrarlo urgentemente ai tuoi comandanti, poiché questa storia è verificata e vera, confermata attraverso i nostri investigatori di Taiwan. Indica una pericolosa escalation globale delle tattiche di guerra da parte di un regime illegale e autoritario che già sai che ha inviato spie ai tuoi paesi, rubando proprietà intellettuale e infiltrando università, governi e istituti di ricerca di armi militari. L’obiettivo di fine gioco della Cina è il dominio del mondo e non ci sono armi che non dispiegheranno per raggiungerlo.  

Sulla scia della rivelazione della bomba che la Cina ha progettato un’arma offensiva di guerra biologica che è sfuggita accidentalmente alle loro strutture BSL-4 e ha lanciato una pandemia globale, ora stiamo ottenendo la conferma dai nostri investigatori a Taiwan che la Cina ha schierato una guerra biologica attaccare contro Taiwan seminando un volo di evacuazione di cittadini di Taiwan con un’arma umana “cavallo di Troia” infetta che ha contaminato l’intero volo di evacuazione.

 

Questa è un’enorme escalation delle tensioni tra Cina comunista e Taiwan quando esplode la pandemia di coronavirus, quasi raddoppiando il numero di infezioni confermate ogni 3,5 giorni (cioè scoppio di pandemia esponenziale e autosufficiente).

 

Nell’ambito di un’operazione di evacuazione condotta dal governo di Taiwan, il governo comunista cinese ha rifiutato di consentire a Taiwan di noleggiare il proprio aereo per salvare i suoi cittadini dalla regione di Wuhan. La Cina ha richiesto l’uso del proprio aereo, rifiutando di seguire la richiesta del governo di Taiwan che “donne anziane, donne con bambini e bambini” dovrebbero essere la priorità degli sfollati autorizzati a prendere il volo.

 

Invece, la Cina ha messo sul volo tre passeggeri che non erano nella lista dei cittadini di Taiwan, e uno di questi individui, completamente sconosciuto a Taiwan, si è rivelato infettato dal coronavirus. 

 

La Cina ora sta cercando di diffondere il coronavirus in tutta Taiwan 

L’operazione segreta sembra essere un attacco di guerra biologica a Taiwan da parte del regime comunista cinese, che deliberatamente intendeva infettare l’intero volo con il coronavirus in modo che i passeggeri infetti diffondessero ulteriormente la pandemia a Taiwan. Tali azioni, ovviamente, violano le leggi internazionali, la Convenzione di Ginevra e vari trattati internazionali che vietano lo spiegamento di armi biologiche. 

Tradotto dal cinese, tramite Liberty Times Net: (enfasi aggiunta)

Quando il senior media Cai Yuzhen ha accettato un’intervista con “Faith” oggi, ha criticato la parte cinese per una serie di azioni che erano “operazioni di scatola nera” …

 

… non c’erano misure protettive per l’intero aereo charter e nessuno sapeva chi fosse infetto. Fu solo quando i passeggeri tornarono a Taiwan per un esame che una persona fu confermata [infettata]. “Questo volo charter è durato due ore. Il virus viene inserito nel volo charter, il resto dei passeggeri diventa un gruppo ad alto rischio. Cosa puoi dire loro? È una situazione impotente. Come possiamo usare il metodo originale per evacuare il resto delle persone? “La parte peggiore è come può un caso confermato salire sul volo? Una volta che è in volo, è trattato come il resto del popolo, non c’è quarantena. Puoi ancora fidarti di questo tipo di Cina?”

 

Il ministro della salute Fu Chen Shizhong, che ha fatto del suo meglio per prevenire le epidemie, è stato sentimentale e pianto, perché un caso confermato era come un buco nero nella prevenzione delle epidemie su un aereo charter non protetto. Gli ha fatto versare lacrime [per la sicurezza del popolo di Taiwan] … 

 

Ecco l’articolo originale cinese, per coloro che sono in grado di leggerlo:

 

 

 

La Cina sa che il suo potere politico sarà paralizzato dalla pandemia di coronavirus

Sembra ora che la Cina stia tentando di esportare la sua pandemia a Taiwan scambiando semina voli charter di evacuazione con “armi umane” che sono note per essere infettate dal coronavirus. Dato che la Cina si rende già conto che il suo futuro economico e politico è ora incerto di fronte a una pandemia che esplode e che probabilmente ha ucciso almeno 25.000 cinesi, il regime comunista ingannevole sembra tentare di causare il massimo danno a Taiwan come una forma di scontro contro i suoi nemici politici mentre la sua stessa situazione domestica si trasforma in caos.

 

Il ceppo nCoV del coronavirus è stato geneticamente ingegnerizzato dagli scienziati cinesi per creare l’arma di guerra biologica perfetta, che un giorno sarebbe stata dispiegata contro gli Stati Uniti, hanno rivelato nuove sorprendenti indagini. Ciò sottolinea la filosofia cinese di raggiungere lo sterminio dei suoi nemici politici usando terrificanti armi di morte e distruzione. Questo è il motivo per cui l’attacco improvviso di guerra biologica della Cina “cavallo di Troia” a Taiwan non dovrebbe sorprendere nessuno. 

 

 

I funzionari di Taiwan per le malattie infettive hanno pianto per l’attacco cinese alla guerra biologica

 

Taiwan sta lavorando febbrilmente per proteggere i suoi cittadini dalle azioni maligne e criminali del regime cinese continentale, ma dato che la Cina è disposta a dispiegare “cellule dormienti pandemiche” sui voli di evacuazione di Taiwan, il governo di Taiwan sta affrontando un enorme onere per lo screening, mettere in quarantena e trattare pazienti che possono trovarsi in varie fasi dell’incubazione del coronavirus.

 

Per questo sforzo, il regime comunista cinese dovrebbe essere etichettato come un regime criminale che sta commettendo crimini contro l’umanità, eppure l’OMS compromesso rimane impegnato con la Cina, lodando persino assurdamente la Cina per la sua “trasparenza”.

 

Ogni istituzione in America – da Hollywood ai giganti della tecnologia e persino al Senato degli Stati Uniti – sembra essere in copertura per la Cina, uno dei regimi autoritari più disumani e crudeli nella storia del nostro mondo. La Cina rapisce regolarmente civili innocenti, li sottopone a stupri e torture, uccide nemici politici, gestisce campi di “educazione” che imprigionano i musulmani e persino gestisce fabbriche di raccolta di organi per generare profitti dal mercato nero internazionale di organi umani.

 

Inoltre, la Cina vittima di bullismo di routine da parte di Taiwan e minaccia persino le multinazionali con punizione se non si inchinano alle richieste del regime comunista. Secondo uno standard ragionevole, la Cina è veramente uno dei regimi più pericolosi, malvagi e distruttivi del nostro pianeta, e dimostra ancora una volta tale designazione schierando illegalmente un attacco di guerra biologica con armi umane contro Taiwan.

 

Perché non ci sono proteste da parte delle Nazioni Unite o dell’OMS? Dov’è la protesta della comunità scientifica? Dov’è la copertura nei media mainstream? Non si trova da nessuna parte, perché tutte le istituzioni criminali corrotte del nostro mondo hanno già esaurito il regime comunista cinese. (Gran parte dei media statunitensi controllati sono ora gestiti da comunisti. La CNN è ora chiamata “Rete di notizie comunista”.)

 

Sicuramente l’attacco di guerra biologica della Cina a Taiwan dovrebbe innescare una risposta ponderata dagli Stati Uniti, ma finora nessuno riconosce che questo incidente è avvenuto, dal momento che non è stato riportato da nessuna parte nei media (controllati) degli Stati Uniti. Probabilmente il presidente Trump non è nemmeno consapevole che ciò sia accaduto.

 

L’intero media mainstream ti sta mentendo sulla pandemia di coronavirus e sulla Cina in particolare. Ma lo sapevi già, ovviamente.

 

Affascinanti, le bugie dei media sul coronavirus sembrano diffondersi quasi altrettanto velocemente del virus stesso.

Fonte: https://www.naturalnews.com/ 

 

®wld