Home

I piani di fuga dei privileggiati – I leader finanziari mondiali sanno qualcosa che noi non sappiamo?

Lascia un commento

Perché i miliardari acquistano terreni lontani dalle coste sulla base di profezie o informazioni privilegiate?

In questi giorni, la vita sul nostro fragile pianeta sembra essere minacciata su numerosi fronti, dal cambiamento climatico all’inquinamento, alla sovrappopolazione, alla guerra nucleare. Naturalmente, rimangono anche varie minacce completamente fuori dal controllo dell’umanità, come la possibilità di un grave spostamento polare, un gigantesco brillamento solare dal Sole o un asteroide, per citare alcuni scenari apocalittici.

Le persone stanno appena iniziando a fare deboli sforzi per affrontare le prime minacce create o aggravate dalle attività umane, ma che dire delle seconde minacce cosmiche naturali? Se seguiamo i soldi, sembra che alcune persone privilegiate abbiano fatto piani di fuga chiari negli ultimi anni.

Un articolo di Forbes segue i miliardari che hanno acquistato terreni agricoli in America e in tutto il mondo. I luoghi, lontani dalle coste, sembrano indicare un intento di fuga in caso di innalzamento del livello del mare, dove i sopravvissuti potrebbero fornire risorse per la sopravvivenza autosufficiente.

“Sembra che i territori aridi degli Stati Uniti come il Montana, il New Mexico, il Wyoming e il Texas siano tutte regioni molto popolari per gli individui più ricchi. Miliardari come  John Malone (attualmente il più grande proprietario terriero in America, possiede 2.200.000 acri tra cui Wyoming e Colorado),  Ted Turner  (2.000.000 acri in Montana, Nebraska, New Mexico e North Dakota),  Philip Anschultz (434.000 acri nel Wyoming), Amazon’s  Jeff Bezos (400.000 acri in Texas) e  Stan Kroenke (225.162 acri nel Montana) hanno tutti accumulato terre importanti. Dopo ulteriori ricerche, molti miliardari si stanno preparando per futuri piani di fuga con “case di vacanza” in località remote. Molti di loro hanno anche i loro aerei privati ​​pronti a partire in un attimo.”

Jim Dobson, collaboratore senior di Forbes, chiede:

“Con tutta questa conoscenza della mappatura futura, i leader finanziari mondiali sanno qualcosa che noi non sappiamo?” 

È una domanda interessante, soprattutto dopo aver visto quanto viene investito.

Di seguito VICE News viaggia per vedere il “piano di fuga dell’Apocalisse dell’uno per cento”:

Alcuni ricchi addetti ai lavori sono a conoscenza di informazioni privilegiate sul destino finale dell’umanità? Possiamo solo speculare, ma ci sono state molte profezie su ciò che potrebbe accadere. Prima di andare oltre, cerchiamo di essere molto chiari; queste sono solo profezie e non basate su fatti noti.

Forbes nota due profeti moderni, il futurista Gordon-Michael Scallion e il sensitivo Edgar Cayce. Entrambi prevedevano che un imminente spostamento dei poli avrebbe portato a disastri. Tuttavia, avevano idee diverse su come ciò potesse accadere.

“Scallion credeva che uno spostamento dei poli sarebbe derivato dal riscaldamento globale, dall’attività nucleare e dall’uso improprio della tecnologia. Un altro teorico e psichico Edgar Cayce predisse uno spostamento di 16-20 gradi, mentre Scallion predisse uno spostamento di 20-45 gradi. Cayce predisse che quando entrambi i Mt. Vulcano Etna in Italia e il Monte. Pelée in Martinica scoppierà insieme, ci saranno circa 90 giorni per evacuare la costa occidentale prima che la massiccia inondazione reclami la costa”.

Gordon-Michael Scallion ha sviluppato mappe future del pianeta, mostrando i cambiamenti estremi nei continenti quando un Diluvio Universale ha investito la terra. In Nord America, sembra che coloro che hanno proprietà lontano dalle coste sarebbero davvero molto saggi. Vedi le mappe qui sotto: https://www.youtube.com/embed/UF-qyLfw1Qs

Ma chi è Gordon-Michael Scallion? Secondo Encylopedia.com:

“Gordon-Michael Scallion, un profeta contemporaneo noto per le sue previsioni di grandi cambiamenti, ha iniziato la sua attuale carriera nel 1979. Come consulente elettronico, stava incontrando un cliente quando inaspettatamente ha perso la voce. Si è ricoverato in un ospedale e durante la sua permanenza ha avuto l’ apparizione  di una donna che è entrata nella sua stanza e si è librata parecchi piedi sopra di lui. Iniziò a raccontargli della sua vita, di ciò che era in serbo per il mese successivo e poi degli eventi che si sarebbero verificati nei decenni successivi. Soprattutto, ha previsto importanti cambiamenti sulla  Terra ciò sarebbe iniziato alla fine degli anni ’80 e sarebbe aumentato ogni anno negli anni ’90. Immediatamente dopo la partenza della donna, la voce di Scallion tornò. Sembrava anche che avesse sperimentato un risveglio psichico. Ha iniziato a vedere le aure intorno alle persone ed è emerso come un guaritore”.

Gordon-Scallion ha pubblicato le sue mappe negli anni ’90, prevedendo che i cambiamenti avrebbero avuto luogo nel prossimo futuro. Rimane attivo in spettacoli come Coast to Coast AM.

Edgar Cayce era un sensitivo e chiaroveggente americano e potrebbe essere “il sensitivo più documentato del 20 °secolo”. Era conosciuto come il profeta addormentato poiché rispondeva alle domande mentre cadeva in uno stato di trance mentre una segretaria prendeva appunti. Alcuni dicono che abbia attinto alla registrazione Akashica, alla coscienza universale di tutti gli eventi del passato, del presente e del futuro.

Le previsioni di Cayce sullo spostamento polare sono documentate su Edgar Cayce.org:

Ci sarà quindi uno spostamento dei poli – così dove c’erano quelli di un gelido o di un semi-tropicale diventerà il più tropicale, e cresceranno muschio e felce …”

L’idea che le zone gelide del pianeta saranno di nuovo calde coincide con le previsioni di Gordon-Michael Scallion sull’Antartide:

“L’Antartide diventerà un territorio fertile, ricco di suolo e agricolo. Verrà creata una nuova terra dalla Penisola Antartica alla Terra del Fuoco e ad est verso l’isola della Georgia del Sud”.

Questa idea di un’Antartide senza ghiaccio non è nuova, poiché una mappa del 1500 mostra l’Antartide come priva di ghiaccio. La mappa, composta dall’ammiraglio turco Piri Reis durante quel periodo, mostra il continente in grande dettaglio con caratteristiche che non avrebbero dovuto esistere. Dopotutto, l’Antartide non fu scoperta fino al 1818. Le mappe rimangono un incredibile mistero.

Nel frattempo, la Russia sarebbe risparmiata rispetto a molti luoghi secondo le mappe di Gordon-Scallion. Questa idea sembra coincidere con un altro sensitivo, il cieco “Nostradamus dai Balcani” di nome Baba Vanga. Ha predetto che la Russia sarebbe salita al dominio globale e il suo leader – attualmente Vladimir Putin – sarebbe stato il “signore del mondo”.

Relazionato: Il profeta cieco Baba Vanga predisse che la Russia dominerà il mondo

Ora, ovviamente, non sono solo profeti e sensitivi auto-nominati a suggerire che gli esseri umani dovrebbero essere preparati per potenziali disastri come un imminente cambiamento polare.

Un rapporto di Science Alert rileva che il nord magnetico della Terra si è spostato a un ritmo relativamente rapido di 30 miglia all’anno.

“È un cambiamento minore per la maggior parte di noi, evidente solo alle persone che stanno tentando di navigare in modo molto preciso molto vicino all’Artico. Ma l’inesorabile deriva del polo nord magnetico suggerisce che qualcosa di strano – e potenzialmente potente – sta avvenendo nelle profondità della Terra”.

Sebbene gli scienziati non siano sicuri di cosa stia succedendo, alcuni ipotizzano che un’inversione dei poli potrebbe essere in procinto di accadere, ma potrebbero essere necessari fino a 1.000 anni per invertire completamente. Nessuno lo sa per certo.

D’altra parte, se un’inversione dei poli non è una vera minaccia, il fisico teorico e divulgatore della scienza, il dottor Michio Kaku, dice che è “inevitabile” che un altro enorme brillamento solare avverrà entro il prossimo secolo o due al massimo. Kaku, insieme ad altri fisici, ha lavorato per implorare il Congresso di sviluppare un piano di riserva per la rete elettrica americana. In caso di un altro flare, i satelliti, la rete elettrica e le centrali nucleari potrebbero essere tutti vulnerabili. Kaku dice che gli effetti potrebbero essere simili a numerosi uragani devastanti contemporaneamente.

Puoi ascoltare il dottor Kaku discutere queste idee e altre affascinanti teorie di seguito: (corsivo mio-video non più disponibile) 

Il dottor Kaku ha anche osservato che l’asteroide Apophis potrebbe rappresentare una leggera minaccia per il pianeta quando volerà nel 2029 e di nuovo nel 2036.

Tuttavia, nel 2013, la NASA ha dichiarato che le possibilità che Apophis colpisca la Terra sono “meno di una su un milione”. È passato una volta prima nel 2004, facendo un approccio ravvicinato che preoccupava gli scienziati dell’epoca. Ora stanno compiendo piccoli passi verso lo sviluppo di una tecnologia per contrastare simili minacce di asteroidi. Tuttavia, sembra che saremmo mal preparati in caso di un asteroide nel 2019.

Affronteremo qualcuno di questi disastri naturali nella nostra vita? Nessuno può dirlo con certezza. Né i migliori scienziati né i più rinomati sensitivi o profeti possono predire il futuro con assoluta certezza. Nel frattempo, ci viene ricordato quanto sia preziosa la vita sulla Terra e che ogni giorno è una vera benedizione.

Insieme, possiamo lavorare per proteggere l’ambiente e creare una società più pacifica e amorevole. Per quanto riguarda l’acquisto di bunker lontano dalle coste, potremmo anche lasciare questo lusso alla classe dei miliardari. Così tanto di cui preoccuparsi quando si ha molto più denaro del 99% della popolazione?

Di seguito, Cathy Plesko del Los Alamos National Laboratory parla di Apophis e di ciò che i migliori scienziati del mondo stanno facendo ora per prepararsi a un futuro attacco di asteroidi.

Immagine in primo piano: Screenshot tramite YouTube

Pubblicato sul sito web: https://www.ancient-code.com/

®wld

Lo stargate quadrato

Lascia un commento

Una Coalizione Mondiale gestisce “Missioni Interstellari” con basi in tutto il Sistema Solare!!

Di Segnidalcielo

In accordo con i loro desideri, Howe non ha rivelato le loro identità e ha invece usato gli pseudonimi Spartan 1 e 2, usando alterazione della voce e mascherandone i volti durante le interviste. Howe ha confermato attraverso la documentazione ufficiale che le hanno fornito, che Spartan 1 è stato un pezzo grosso della Marina degli Stati Uniti dal 1984 al 2004, quando si è ritirato con il grado di comandante. Spartan 2 ha servito con il Corpo dei Marine degli Stati Uniti (che rientra nel Dipartimento della Marina) e come specialista di intelligence dal 1992 al 2016.

Spartan 1 afferma di aver visitato l’Antartide nell’agosto del 2003 dove ha visto una grande struttura a forma ottagonale seppellita a 50 piedi sotto il ghiacciaio Beardmore, che si estendeva in profondità nell’interno dell’Antartide, come discusso nella prima parte della serie di Howe.

Spartan 2 è apparso per la prima volta nella parte 2 e ha discusso delle attività segrete dell’8 ° piano della sede della NSA a Fort Meade, sede del Cybercommand statunitense, che sono entrambi coinvolti nella gestione delle operazioni spaziali di un’alleanza multinazionale e il commercio interstellare che conduce. Una di queste missioni multinazionali prevedeva un viaggio nell’oggetto interstellare Oumuamua, che fu scoperto essere un’antica nave spaziale abbandonata.

Spartan 1 descrisse una base segreta sul lato più lontano della Luna usata da un’alleanza multinazionale: “dalla mia comprensione, è sia sopra che sotto terra. È una struttura multi-livelli che entra in profondità nella crosta lunare.”  Spartan 2 ha anche spiegato cosa sapeva della base della Luna: “Mi è stato detto che sul lato oscuro della Luna ci sono strutture sulla superficie, ma c’è anche un’operazione in corso. Stanno costruendo una nave madre lassù. La stanno costruendo con materiali minerari scavati sulla Luna. Sulla Luna ci sono 2500 persone che lavorano in tali operazioni”.

Le affermazioni dei due Insider sulla base lunare, suggeriscono che nessuno dei due ha mai visitato la base della Luna, ma ne sono al corrente da documentazione, briefing e / o attraverso una fonte di prima mano che hanno incontrato durante missioni classificate o lavori di intelligence.

Spartan 2 ha ripetutamente fatto riferimento al suo contatto principale come alto funzionario del comando Cyber ​​americano chiamato Kim (o Ken) che lo ha informato sulle operazioni classificate della forza spaziale multinazionale.

Spartan 1 proseguì spiegando le attività che si verificano nella base segreta della luna: “Penso che si stiano addestrando…. So che sono lontani molti anni luce.” La sua affermazione che le operazioni sono condotte “a molti anni luce di distanza” è molto significativa dato le precedenti affermazioni di Goode di aver visitato un Exomoon in un sistema solare sconosciuto gestito dall’alleanza multinazionale.

Inoltre, Spartan 1 e 2 hanno discusso i portali o la tecnologia stargate trovata in Antartide. Uno di questi portali si trova nelle vicinanze dell’anomalia magnetica di Wilkes Land, che Spartan 1 ha elaborato: “Quello che ho sentito è che è un portale. Un portale ti porta da una struttura a un’altra, anche in una astronave che si trova al di fuori della nostra atmosfera. Come un ascensore invisibile. Questo particolare portale era sotterraneo all’interno di una struttura … Aveva una cornice. Aveva geroglifici … La cornice di questo portale si comportava come un wormhole dal punto A al punto B.”

Descrisse il portale come molto simile alla superficie di una pozza di acqua, dove invece di muoversi attraverso l’acqua, si cammina attraverso il portale allineato verticalmente. Lo ha descritto come segue: “Sono sicuro che hai visto il film Stargate …. Esattamente la stessa cosa tranne che lo stargate è quadrato”.

Di Michael Salla

Redazione Segnidalcielo

Fonte: https://www.segnidalcielo.it/

Correlato

Lo Stargate Sumero

®wld

È possibile che l’Antartide nasconda davvero ‘prove’ di antiche civiltà altamente avanzate?

Lascia un commento

Alla ricerca degli Anunnaki: esplorare l’Antartide

di Janice Friedman

È possibile che l’Antartide nasconda davvero ‘prove’ di antiche civiltà altamente avanzate sotto i suoi spessi strati di ghiaccio? È possibile che la mappa Piri-Reis, la mappa Buache e la mappa Orontius Finaeus siano prove che prima che l’Antartide fosse scoperta nei tempi moderni, qualcuno riuscì a mappare i contenuti prima che fosse coperto di ghiaccio? E, potrebbe essere questo il motivo per cui i nazisti erano così interessati al contenuto ormai ghiacciato?

L’Antartide è uno dei luoghi più misteriosi della Terra. È lì che scienziati e personale militare hanno visto e assistito a molte cose strane.

È un luogo avvolto nel mistero in cui apparentemente sono state fatte scoperte straordinarie.

Dalle piramidi alla tecnologia ultraterrena, sembra che l’Antartide offra tutto.

Ma cosa sta succedendo davvero? C’è una leggera possibilità che ci sia davvero qualcosa nascosto sotto gli spessi strati di ghiaccio in Antartide?

Hai mai pensato che in un lontano passato, quando l’Antartide era molto diversa da come lo è oggi – senza ghiaccio che copre la sua vasta superficie – che in qualche modo la civiltà potrebbe essersi sviluppata lì?

Una mappa scoperta nel 1900 ha creato un dibattito mondiale sull’Antartide e su ciò che realmente è laggiù.

La mappa insolita dettaglia una costa che rispecchiava il continente dell’Antartide. Tuttavia, invece di essere ricoperta di ghiaccio, la mappa raffigura l’Antartide come un continente coperto di vegetazione, pieno di giungle, fiumi senza ghiaccio. La mappa si chiama Piri Reis.

Questa mappa significa che qualcuno ha effettivamente visto il continente dell’Antartide centinaia o forse migliaia di anni fa, quando i continenti non erano coperti dal ghiaccio.

La mappa suggerisce che qualcuno abbia trovato ufficialmente l’Antartide circa trecento anni prima che gli esploratori ufficiali si imbattessero in esso.

Tuttavia, oltre alla mappa Piri-reis, altre carte cartografiche simili sono state scoperte nel corso dei secoli.

Queste mappe suggeriscono che centinaia, forse migliaia di anni fa, potrebbe esistere una civiltà tecnologicamente avanzata sulla Terra.

Gli studiosi tradizionali non sono d’accordo.

Inoltre la mappa di Piri Reis, un’altra controversa carta cartografica è stata creata da un geografo francese di nome Philippe Buache de la Neuville.

La mappa Buache ha due versioni. Si ritiene che una delle carte rappresenti accuratamente la costa libera dai ghiacci dell’Antartide, mentre l’altra non fa alcun riferimento al continente. Molti indicano che Buache non era a conoscenza dell’esistenza del continente ghiacciato e che le sue rappresentazioni non erano altro che un’ipotesi.

La mappa di Orontius Finaeus è un’altra mappa che mostra Antartide senza ghiaccio. È interessante notare che, usando il metodo di datazione del dottor WD Urry della Carnegie Institution di Washington DC, gli scienziati hanno scoperto che i fiumi dell’Antartide, fonti di depositi dispersi fine, scorrevano come raffigurato sulla mappa di Orontius Finaeus, circa 6.000 anni fa.

È interessante notare che i nazisti erano a conoscenza di queste mappe e pensarono a se stessi “L’Antartide deve essere stato un posto molto importante”. Hitler è noto per essere stato fissato sull’occulto, sulle civiltà perdute, sulla tecnologia antica e su Atlantide.

Alla fine si convinse che l’Antartide era la patria di Atlantide e credeva che da qualche parte laggiù avrebbe trovato antichi manufatti mistici sepolti nel ghiaccio che potrebbero aiutarlo a raggiungere il suo obiettivo finale: il dominio del mondo.

Si dice che i nazisti alla fine formarono una squadra per indagare sul continente e durante la loro spedizione esplorativa, crearono un’enorme grotta artificiale nei continenti, che era abbastanza grande da nascondere veicoli e attrezzature militari mentre esploravano la terra ghiacciata.

Si dice che i nazisti abbiano costruito una massiccia base in Antartide chiamata Stazione 211.

Secondo una serie di voci, esisteva la “Stazione 211” e, in caso affermativo, doveva essere stata (forse lo è ancora) situata all’interno della catena montuosa priva di ghiaccio nelle montagne Muhlig-Hofmann del Neuschwabenland, alias Queen Maud Land.

Secondo i geologi che hanno partecipato alla spedizione tedesca, le aree in cui era presente la vegetazione erano dovute a sorgenti termali o altre fonti geotermiche.

Una delle citazioni più interessanti sul Neuschwabenland e sull’Antartide proviene dal grande ammiraglio della marina tedesca Karl Dönitz che ha affermato che: “La flotta sottomarina tedesca è orgogliosa di aver costruito per il Führer in un’altra parte del mondo uno Shangri-La a terra, un inespugnabile fortezza.”

Alla fine, gli americani hanno scoperto che i nazisti esploravano l’Antartide e decidono di lanciare una propria missione esplorativa.

Molte affermazioni dubbie sono state fatte su questa storia. Però. ci sono altre affermazioni che sono supportate da fatti.

Secondo i rapporti di scienziati americani che hanno partecipato alla missione in Antartide, durante il loro soggiorno, hanno assistito a imbarcazioni a forma di disco che volavano nel cielo e una tecnologia tutt’altro che ordinaria.

Ma per anni, scienziati e ricercatori che viaggiano nei continenti ghiacciati hanno visto cose che ricordano ciò che molti chiamano tecnologia ALIEN. Un massiccio avvistamento di UFO avvenne nel 1965 quando scienziati e personale militare della Gran Bretagna, Cile e Argentina, furono testimoni di numerosi UFO vicino all’Antartide. Secondo i rapporti, questi UFO hanno causato malfunzionamenti delle apparecchiature di navigazione e scientifiche.

Ma furono fatte molte altre sensazionali scoperte che hanno portato a numerose spedizioni scientifiche e militari in Antartide.

Ma … cosa c’è di così importante? C’è davvero qualcosa in Antartide che tutti vogliono trovare?

Esistono, come suggeriscono alcuni, le prove di un’antica civiltà tecnologicamente avanzata sepolta sotto gli spessi strati di ghiaccio in Antartide?

Numerosi documentari indicano che per decenni se non secoli, le persone hanno viaggiato in Antartide alla ricerca di qualcosa di prezioso.

Forse, dopo tutto, potrebbero esserci tracce di civiltà tecnologicamente avanzate sepolte sotto il ghiaccio.

Queste civiltà potrebbero essere fiorite nel continente ormai ghiacciato in un lontano passato, quando l’Antartide era coperta da una fitta vegetazione e da una vita animale esotica.

Come sempre, affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie.

Credito immagine in primo piano

https://www.ancient-code.com/

Articoli correlati:

Una strana struttura in Antartide

Antartide: il varco impenetrabile

Leggi anche:

Il rifugio di Enki durante il Diluvio

ANUNNAKI: le Tavole del Destino rubate

®wld

Una strana struttura in Antartide

1 commento

flyingobjects203_01_small

Antica Astronave aliena in Antartide?

 

di Fernando T. dal Sito Web CodigoOculto  traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in spagnolo

 

In Antartide sono state ritrovate molte cose anomale:

  • Possibili portelli

  • Basi sotterranee

…e adesso un “cacciatore” ha trovato ciò che sembra una astronave aliena

Le immagini satellitari ottenute con Google Earth, e scoperte dal ricercatorre argentino Marcelo Irazusta, mostrano una strana struttura dal colore scuro che sembra fuoriuscire dal ghiaccio dell’Antartide.

La struttura si trovava sulla cima di una collina che ha le seguenti coordinate:

72°35’10,44″S   31°18’51.77″E.

Lastruttura anomala trovata misura più di 100 metri di longitudine.

Mostra linee rette e curve che la rendon diversa da na forma naturale. Inoltre sembra avere una superficie uniforme che non assomiglia alle formazioni montane attorno ad essa.

Questo è un punto da tenere in considerazione visto che una teoria che afferma che si tratta di una formazione rocciosa che fuoriesce dal terreno…

Una singolarità di questa forma singolare è che emetteluce dal suo interno.

In uno dei suoi angoli si nota ciò che potrebbe essere un raggio di luce che è emesso da un buco.

flyingobjects203_02_small

Primo piano dei resti strani ritrovati in Antartide. Si tratta d una astronave aliena? Da: Google Eart

Tecnologia aliena in Antartide?

Il cacciatore di anomalie Scott Waring, dopo aver osservato la struttura, ha detto che potrebbe trattarsi di una astronave aliena.

Ha evidenziato l’esistenza di una parte frontale, che sarebbe la cabina delcentro di comando, tre ali unite alla punta e vari motori nella parte posteriore.

Waring aggiunge che il colore dell’oggetto sembra che sarebbe composto da metallo.

Ha un diametro di 112 metri e una simile longitudine.

Da destra a sinistra misura circa 95 metri.

Nel video che segue sono mostrati più dettagli:

 

Potrebbe trattarsi di un tipo qualunque di tecnologia, caduta in questo luogo dell’Antartide o solo una formazione rocciosa che fuoriesce?

L’unica maniera di confermare tutte queste domande sarebbe andare sul luogo…

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Antartide: il varco impenetrabile

1 commento

apocalypse-2273069_1280

 

JFK E L’ESPLOSIONE NUCLEARE DEL 1963 ANTARTICO

 

Se sei un seguace di “Antartica stranezza” come me, sarai molto interessato e incuriosito da questa storia condivisa da Mr. SD E questa volta la storia non comporta un elenco di persone strane che visiteranno il continente, ma piuttosto, quella storia ricorrente che nel 1958 ci furono testate armi nucleari sull’Antartide. Ci sono varie versioni di questa storia, e poco corroborazione. Ma se si prende il tempo di guardare il piccolo video che accompagna l’articolo, sembra che stia succedendo qualcosa di strano, tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60

3 ° guerra mondiale: gli USA hanno lanciato segretamente TRE missili nucleari dall’Antartide per testare l’EMP in Russia’

 

Ora, quello che ho trovato interessante in questa storia era il video stesso e, più specificamente, le foto di articoli di giornale che affermavano che qualcosa di molto strano stava succedendo laggiù, qualcosa di così strano che gli scienziati ne erano sconcertati, e cioè che sembrava esserci è stata un’esplosione nucleare o sopra la terra, o sotto di essa. Come indicano gli articoli, in un primo momento la storia fu negata, quindi più o meno affermata, e il presidente Kennedy ordinò che le disposizioni del trattato antartico permettessero alle nazioni con basi lì di ispezionarsi a vicenda; l’inferenza è che i sovietici avevano testato una sorta di bomba nucleare. Secondo la narrativa video che accompagna gli scatti degli articoli dei giornali, l’esplosione avvenne nell’agosto del 1963, pochi mesi prima dell’assassinio del presidente Kennedy. In effetti, il fatto che gli articoli su questa esplosione si siano verificati nello stesso contesto della copertura della stampa sull’assassinio del presidente Kennedy fa meravigliare se quello fosse un modo sottile di segnalare un qualche tipo di collegamento tra i due eventi.

 

Ciò che è ugualmente interessante, secondo il video, è che l’esplosione, che è stata prima negata, è stata successivamente ammessa, e la storia è uscita nei giorni immediatamente successivi all’omicidio del Presidente.

 

Quindi, come si potrebbe immaginare, questo ha la mia trasmissione di speculazione ad alto numero di ottani, che ancora una volta va in overdrive, perché ci sono diverse possibilità. Uno, che il breve video stesso menziona, è che l’esplosione si è effettivamente verificata, e dal momento che non è stato rilevato alcun fallout, questo è il motivo per concludere che si è trattato di un’esplosione atmosferica superiore, o di una sotterranea. Come afferma il video, questo potrebbe essere stato un test segreto condotto da molte nazioni, in concomitanza con alcuni articoli del trattato antartico. Questo è certamente possibile, anche se a mio avviso non è molto plausibile. Sembrerebbe che non ci sia una buona ragione per mantenere un tale test segreto. Naturalmente, questa storia ha giocato nella versione in cui è stato condotto un tale test, solo che si trattava di un “test” con un obiettivo, vale a dire che secondo alcuni, la base nazista era lì sotto.

 

Ma c’è un’altra possibilità ancora più inquietante, quella che, data l’altra grande stranezza che abbiamo visto in Antartide ultimamente, ha bisogno di essere menzionata: e se fosse un’esplosione nucleare, ma non fatta da nessuna delle allora potenze nucleari? (USA, URSS, Gran Bretagna o Francia)? Se così fosse, allora ci sarebbe una buona ragione per mantenere l’intera cosa segreta.

 

A tale riguardo, torno su una speculazione che ho offerto quando l’ex Segretario di Stato John Kerry ha visitato il continente durante le elezioni presidenziali del 2016, e durante è stato, per lui, un giunco ​​diplomatico a giro d’uomo. All’epoca ci dissero che era interessato a vedere le prove di quel “cambiamento climatico” meravigliosamente vago da vicino e personale, che all’epoca pensavo fosse un’assurdità. E, continuo a pensare che sia un’assurdità.

 

Immagine

 

Per prima cosa, il “cambiamento climatico” non produce blocchi di ghiaccio perfettamente rettilinei che si staccano dalla piattaforma. Quindi, in quel momento, ho suggerito che forse il Segretario Kerry era davvero in Antartide per condurre la diplomazia … con qualcuno …

 

… e forse quel “qualcuno” aveva armi nucleari nel 1963.

E poi, naturalmente, c’era Buzz Aldrin, e il suo tweet fatto poco dopo aver lasciato il continente polare meridionale che quello che aveva visto era il male puro.

https://gizadeathstar.com/

riga-antica

Fibonacci

 

Sia che il modello più adatto a ritrarlo sia sferico o piatto, ciò che esiste riguarda ognuno di noi…

 

Parte finale del video (trascritto) di TOMMIX pubblicato il 7 ottobre 2017 (ndr)

 

Dalle parole di Nicola Testla:

“gli scienziati di oggi hanno sostituito la sperimentazione con la matematica, vagano da una equazione all’altra e costruiscono una struttura che non ha nessuna connessione con la realtà.”

 

Viviamo in un sistema in cui noi siamo al centro, mentre le stelle ruotano intorno o siamo noi nella periferia che si muove in un sistema solare insignificante nell’infinità dell’universo? Secondo il modello sferico dobbiamo accontentarci di essere una pietruzza che vaga in un moto di mille e quaranta miglia allora su se stessa, a 66 miglia allora intorno al sole mentre il sistema solare si sposta nella via lattea a 490 mila miglia e l’intera galassia sfreccia nell’universo oltre un milione di miglia, tutto questo senza che noi percepiamo alcun che, percepiamo le correnti d’aria, d’acqua, la densità dei corpi, l’elettromagnetismo che provoca terremoti, ma la velocità vorticosa del nostro pianeta no, non ha alcun effetto sprezzabile sui nostri sensi o è solo quello che ci raccontano?

 

Il modello proposto di una Terra in cammino non combacia con ciò che vediamo in cielo, qui la Stella Polare è sempre al centro di tutte le rotazioni di tutte le altre stelle e durante migliaia di anni le costellazioni sono sempre state fisse, stesso punto senza mai cambiare in alcun modo la posizione della loro traiettoria.

 

Se la terra fosse una palla orbitante intorno al sole che ruotasse intorno a una galassia sparata dal Big Ben, come afferma la NASA, sarebbe impossibile che le costellazioni rimanessero immobili, basandoci sul loro modello avremmo un cielo completamente diverso ogni singola notte e le stelle visibili non sarebbero mai le stesse per due volte di seguito, solo se fosse così potremmo arrenderci alle loro ragioni.

 

Ma la scienza ortodossa ha a disposizione il paradigma dominante, che si è creata in due millenni e lo sfrutterà fino all’impossibile, fino all’irreversibile, esibendo leggi fatte di equazioni, che avranno l’unico scopo di rendere inaccessibile l’osservazione dell’universo e la critica al modello imposto, è per questo che dopo le esplorazioni dell’Ammiraglio Byrd che con i suoi viaggi rivelò luoghi sconosciuti oltre la catena dei ghiacci antartici, un trattato internazionale ha chiuso a questi luoghi l’accesso a chiunque.

 

Non sembra strano che la famiglia Rockefeller finanziò e promosse sia le spedizioni tanto da vedersi dedicato il nome di una montagna antartica, sia il trattato di non sfruttamento, contro i suoi interssi petroliferi, chissà in omaggio a quale interesse più vasto.

 

Il trattato Antartico è stato firmato a Washington nel 1959, due anni dopo l’ultimo sorvolo e la morte dell’Ammiraglio Byrd; oggi sottoscritto da 48 nazioni il trattato vieta l’attività militare nel continente ghiacciato, ma personale e attrezzature militari possono essere usate per la ricerca scientifica o qualsiasi altro scopo pacifico. Insomma grazie a questo una sorveglianza militare costante avvolge la cinta antartica nella segretezza che il super governo mondiale ha imposto all’umanità anche a mezzo di violenza nel caso piloti civili e capitani di navi volessero inoltrarvisi.

 

Prima di chiamare disinformatore chi vuol conoscere, battetevi dunque per accedere alle risposte che vi nascondono i mistificatori della luna fatta in casa, se il paradigma dominante fosse ora quello a terra piatta, pensate quanto facilmente cadreste voi nel ridicolo a voler convincere che la terra sia una palla che ruota, trascinando con sé nuvole e oceani senza che nessuno se ne accorga.

 

Novelli inquisitori siate saggi e percorrete la strada della conoscenza non quella del rogo.

 

L’esplorazione dell’Antartide stando al modello terra piatta, potrebbe rivelare le propaggini della verità: i confini della terra il limite ove questa incontra il firmamento o l’esistenza di nuove terre descritte per esempio da un’antica mappa buddista (vedi video), se così fosse si potrebbe ipotizzare la presenza di terre vicino alla nostra in un piano piatto separato da ghiacci o in piani sottostanti, questo potrebbe essere il pavimento dell’universo.

 

Oggi sarebbe possibile un viaggio di conoscenza la dove nessuno è mai arrivato, ma quel che la tecnologia  consente, il potere vieta, più chiaro di così. La cinta di ghiaccio sopra il sessantesimo parallelo è stata resa inaccessibile, le élite al potere ne fanno una zona internazionalmente off limits aperta solo a visite guidate, limitate e costosissime con solo tre punti di accesso, totalmente controllati, d’altro canto lo sappiamo le guardie si piazzano al confine, questo ci autorizzano a pensare che la sfera a cui ci impongono di credere sia la forma più adatta a nascondere il margine delle terre note e imprigionare così ogni mente indagatrice.

 

L’Antartide è quello che il mito ci ha insegnato a vedere nelle Colonne d’Ercole il limite invalicabile, il vallo della coscienza, la porta d’accesso alla verità ad una nuova antica verità che stanno ritardando, stanno frenando, vorrebbero impedire e se qualcuno prova a definirla costoro provvedono a inquinarla di nuovo, saturando le masse di menzogne.

 

Se Obama avesse a cuore la coscienza dell’umanità e il suo bene, la crescita del sapere del comune sentire o se anche solo ritenesse che la terra piatta sia una scemenza da sfatare, consentirebbe una missione antartica auto finanziata per un comitato di liberi pensatori di ogni pensiero, quel che fanno invece e creare la divisione, democratici contro repubblicani, complottisti contro negazionisti, terra-piattisti contro gli eaucentrici, noi contro loro questo è tutto ciò che serve per poterci dominare, hanno necessità di lasciarci in ombra, di farci credere un puntino insignificante nell’Universo, a ciò serve il sistema eliocentrico, i dominanti, muovendo le leve del potere vero, preparano l’illusione che un giorno sbarcheremo su Marte o che magari qualcuno sbarcherà da noi, ecco cosa ci inducono.

 

Possiamo distruggere tranquillamente la terra perché un giorno non ci servirà più, chi conosce la verità, gli stessi che impediscono ad altri di realizzarla? Forse. Da sempre i gesuiti adorano il Sole e lo hanno vestito da Cristo, ne hanno fatto il fulcro di un potere gestito con la leva finanziaria del sionismo mondiale e attraverso le logge massoniche determinano ciò che si deve celare e ciò che solo la simbologia può rivelare; nella millenaria menzogna di cui l’uomo è vittima, ci stano nascondendo la cosa fondamentale, il perché siamo nati, ecco perché ci occupiamo di terra piatta.

 

Decodificare il modello Terra, risponde a questa primaria domanda di ogni uomo in un’estrema sintesi se la terra è piatta vuol dire che ci hanno deliberatamente ingannati, si sono presi il senso della nostra vita, camuffandolo con le immaginette sacre e profane che ci danno all’uscita delle chiese o dei megastore, rimuovendo la Terra dal centro  in moto dell’Universo, questi massoni ci hanno portato fisicamente e metafisicamente da un luogo di suprema importanza ad uno di completa indifferenza nichilistica.

 

Le loro corporation ci vendono idoli da adorare, prendendo lentamente possesso del mondo mentre noi tacitamente crediamo alla loro scienza, votiamo i loro politici, compriamo i loro prodotti e ascoltiamo la loro musica, guardiamo i loro film, sacrificando la nostra anima sull’altare del materialismo.

 

Non parlerò di creatori a cui credere, prima che credere ad altro occorre da subito fidarsi di se, ritirare le deleghe in bianco, togliere credito ai razziatori di fiducia, hanno allontanato l’uomo dal suo centro per poter essere assisi loro nel trono principale, imponendo l’immutabilità per la legge del più forte; come tutti gli inganni  e vano chiederci chi sia complice: astronauti, piloti d’aereo, politici, scienziati, certo, il paradigma vincente è indiscutibile se si vuol mantenere il proprio posto di lavoro o la propria reputazione sociale.

 

La strada percorribile è quella della coscienza  e ricerca personale che pian piano doventi coscienza e ricerca collettiva; saremo sottoposti alla saturazione dai gruppi di credo del sistema, ma chi ha la coscienza ha anche spalle larghe per sostenerne il peso.

 

Intanto noi abbiamo sentore che il varco celeste sia impenetrabile se devono inventarsi tutto questo cinema (vedi video al minuto 56:37) è perché non possono accedervi, tant’è vero che Stati Uniti e Unione Sovietica, hanno tentato di violarlo con successive operazioni: esplosioni atomiche in atmosfera, realizzate guarda caso dolo le ultime scoperte in antartico.

 

Stranamente ancora oggi esiste una zona grande come gli Stati Uniti che non è mai stata visitata da esseri umani che si trova oltre il polo sud oltre mezza America, è sorprendente, deve trattarsi di un’area così grande che non è mai stata esplorata.

 

L’élite avrebbe quindi scoperto il firmamento e starebbe cercando il modo di oltrepassarlo? Ma può l’uomo distruggere la casa che lo ospita? Possiamo lasciarglielo fare così impunemente e la scienza serva di questi intenti vorrebbe farci credere che sta proteggendo l’Antartide? Non occultandolo per scopi di dominio? Voi potete essere persuasi così facilmente?

 

Cos’altro potrebbero essere queste incursioni distruttive se non i tentativi di squarciare la cupola e oltrepassare il limite che è imposto alla vita sulla terra; sembra strano parlare di cupola anche a me, ma se lo fa Hilary Clinton, perché non possiamo farlo noi. Perché mai non dovremmo dar voce alla saggezza degli antichi che la ritraevano, o l’impressione nitida che suscitano queste foto (vedi video al minuto 58:05), scattate nell’ultima missine antartica.

 

Cos’è questa barriera impossibile da superare? Un materiale super Traslucente, campi di forza le così dette fasce di Van Allen, dicono loro, qualcosa di sicuro che neanche un razzo riesce a oltrepassare … La NASA lo sa, i suoi razzi infatti prendono prudentemente una traiettoria  a parabola discendente, come facevano gli Shuttle. A proposito, vi ricordate l’incidente dello Space Shuttle challenger del 1986? Beh sembra che sei delle sette vittime partecipanti si fa per dire alla missione, risultino ancora in vita (minuto 1:00:02) non sembra anche a voi? Che sia stata l’ennesima farsa made in USA, forse non lo sapremo mai.

 

Questo documentario non finirà con la rivelazione di una verità a portata di mano; la verità che oggi nascondono ci è comune anche pensandola diversamente, forse è la nostra grandezza, l’importanza di ciò che così cautamente la natura divina madre ha custodito un firmamento così ineffabile che sembra esistere come unica grande coscienza, un intelligenza che il codice divino di Fibonacci sembra descrivere (minuto 1:00:47).

 

Sia che il modello più adatto a ritrarlo sia sferico o piatto, ciò che esiste riguarda ognuno di noi, riguarda il bambino che nella culla sapeva già tutto, poi di stupore in stupore ha dimenticato, assopito dal peso dell’esperienza; per cui oggi vorrebbero fargli credere che la Luna è stata conquistata che il nucleo della terra ci attrae e luci così piccole sono soli giganteschi che a distanze impronunciabili, ma gli stessi ci dicono che chi non ha lauree non può controbattere, deve accettare l’arsenale atomico che minaccia il futuro della vita; l’eliminazione di intere specie terrestri a ritmi da seconda grande estinzione; accettare che il petrolio venga definito fossile così da vendercelo per raro  ma indispensabile che il veleno chimico irrorato dagli aerei passi per vapore, così da ucciderci senza nemmeno un colpevole; accettare che l’élite domini la realtà e induca in tutti noi la percezione del reale che ad essa fa comodo per convincerci che guerra  è bene, competizione è bene, dominio è bene, depauperazione è bene, crisi è bene, perfino tassare è bene o male necessario  che vogliate chiamarlo.

 

Questo è ciò che ci stanno facendo accettare, il modello si può sovvertire e la Terra così come la vediamo è unica, sola, inequivocabilmente la misura del nostro esistere.

 

Pubblicato su: https://guardforangels.altervista.org/

Fonte:  https://www.altrogiornale.org/

Fonte video: https://www.youtube.

 

®wld

Older Entries