Home

Quali azioni disperate e pericolose stanno intraprendendo le strutture di potere globali in preparazione?

Lascia un commento

Geoengineering Watch Global Alert News, 4 giugno 2022, n. 356

Domenica 5 giugno è la Giornata Mondiale dell’Ambiente, siamo già troppo tardi per salvare il nostro pianeta morente? Le Nazioni Unite hanno appena emesso un avviso di “collasso totale della società” dovuto alla “violazione dei confini planetari”.

Quali azioni disperate e pericolose stanno intraprendendo le strutture di potere globali in preparazione? La produzione agricola non è l’unica fonte di cibo che sta crollando, così come gli allevamenti ittici e l’industria ittica nel suo insieme.

L’implosione dell’industria dell’allevamento del salmone della Nuova Zelanda è solo un esempio tra innumerevoli altri. Cosa succede quando non c’è abbastanza da mangiare? Mentre molti sono ancora aggrappati alla conclusione che la tecnologia in qualche modo ci salverà da noi stessi, gli studi appena pubblicati continuano a rivelare esattamente il contrario. Che succede ora? L’ultima puntata di Global Alert News è di seguito.

FONTE

®wld

Il Dio dei managers, non è il tuo Dio, è il Dio nelle storie raccontate dai leader politici

Lascia un commento

Il grande reset è il grande imbroglio

by Jon Rappoport

Più di un anno fa, ho sottolineato che non dovresti cercare una logica nel cercare di capire perché il COVID richiede The Great Reset.

È un trambusto, e non molto buono.

Il principale truffatore di pubbliche relazioni, Klaus Schwab, fondatore del World Economic Forum, sottolinea le devastanti conseguenze economiche derivanti dalla pandemia. Ecco perché dobbiamo riordinare l’intero pianeta.

Ma scavando qualche centimetro sotto la sua bloviation, vediamo questo: la devastazione economica è uguale a THE LOCKDOWNS.

In altre parole, la politica di blocco dei governi ha portato alla storia dell’orrore economico – e ora, per correggere QUELLA azione – che non avrebbe mai dovuto essere intrapresa in primo luogo – dobbiamo trasformare il mondo mettendo i globalisti nel controllo completo.

Se compri quella linea di pensiero, ho appartamenti in vendita su Jupiter.

Ecco un’altra traduzione di ciò che Schwab sta dicendo: con le persone che vacillano per le restrizioni COVID, i globalisti possono tirare una sigaretta e specchiarsi e rubare tutto ciò che non hanno già rubato.

Schwab poi fa seguito a questo con una nuova pila di parole senza senso sul trasformare le società in “capitalisti portatori di interessi”.

Significato: queste aziende si preoccuperebbero di più dei loro lavoratori, delle loro comunità, del loro impatto ambientale e del pianeta.

Le vaghe generalità sono una soffiata. Qualcuno dovrà definirli e farli rispettare. Quello sarebbe… chi? Una burocrazia di vaste dimensioni che lavora per un organismo di governo globale.

Se hai fiducia in un sistema del genere, vendo tutto Giove. Solo contanti, in anticipo.

Una parola sugli impatti ambientali. Se le stesse società inquinanti non controllassero i dipartimenti nazionali di giustizia, avremmo già un ambiente molto più pulito. E molti amministratori delegati aziendali, amici di Schwab, sarebbero in prigione.

Trasformare “l’ordine globale” non risolverà i problemi ambientali. Ridurre la “nostra impronta di carbonio” riducendo la produzione di energia in tutto il mondo, creando così più povertà, non è una soluzione.

La necessità di un Reset non deriva dal COVID. La falsa pandemia è stata lanciata IN MODO CHE si potesse inaugurare un Reset.

Sfortunatamente, abbiamo milioni e milioni di rubes e yokels che, quando i miliardari dicono AMORE E PACE e SIAMO TUTTI IN QUESTO INSIEME, si inginocchiano ed esclamano FINALMENTE, UN MONDO MIGLIORE.

In cosa consisterebbe effettivamente quel mondo migliore?

Sorveglianza da parete a parete; reddito garantito universale legato al punteggio di credito sociale; eliminazione della proprietà privata; massiccia censura; congelamento e sequestro di conti bancari; tecnologie impiegate per riprogrammare gli esseri umani – questo “Grande ripristino” è – un miracolo di miracoli – una serie di piani che hanno preso vita in piena regola nelle menti dei leader umanitari DOPO che COVID è stato annunciato nel gennaio del 2020.

Sicuro. Scommetti. Uh Huh.

Il più antico svantaggio è l’esca e l’interruttore.

Attira le persone con una storia su un virus, quindi mentre le stai “proteggendo” dal germe delle fiabe, passa al ripristino. E dì: “Non preoccuparti, fa parte della protezione”.

Ecco un argomento che le persone con problemi mentali amano fare: se vuoi sinceramente e seriamente un pianeta migliore, questo è tutto ciò che conta. I dettagli, e chi si occuperà della creazione di quel pianeta, sono di minore importanza. Lascia il lavoro agli esperti.

Ma il desiderio non lo rende così. Le generalità non si traducono automaticamente nei risultati desiderati.

Come pensi che i leader abbiano sempre truffato i loro seguaci? Promettendo loro dolore, sofferenza, povertà e schiavitù? I leader offrono pace e felicità. Loro devono. La felicità arriverà in questa vita o nella prossima. E sarà gestito da entità promosse dai leader.

Anche quando il manager è Dio stesso, non è il tuo Dio, è il Dio nelle storie raccontate dai leader politici. È quello che vogliono che tu adori. Sanno che hai il tuo e cercano di farti credere che il loro e il tuo siano la stessa cosa.

Dicono che c’è una Piaga nella terra, e Dio o il Diavolo o la Natura o un Laboratorio l’hanno mandata; e appena oltre l’orizzonte si trova la Risposta generale; la bella Alba. La promessa.

Ma non è la Promessa nel tuo cuore. È quello nel loro.

Quindi usa il tuo potere per guardare nei loro cuori.

Guarda cosa c’è.

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/

®wld

L’AVANZATA DELLA GEOINGEGNERIA

Lascia un commento

 PASSO DOPO PASSO SDOGANARE LA GEOINGEGNERIA 

Silvia Ribeiro

Sono trascorsi già dieci anni da quando decine di migliaia di persone impegnate nei movimenti per la giustizia climatica si riunirono a Cochabamba, in Bolivia, per la Conferenza Mondiale dei Popoli sul Cambiamento Climatico e i Diritti della Madre Terra. È stato lì che ha preso il via la campagna “Non manipolate la Madre Terra”, tra le espressioni più efficaci dell’opposizione all’avanzata della geoingegneria, o ingegneria climatica, quell’insieme di metodi e tecnologie spacciato da divulgatori scientifici privi di scrupoli come il principale mezzo per arrestare gli effetti nefasti delle alterazioni del clima. Su queste pagine ne abbiamo parlato molto spesso, perché consideriamo il rischio denunciato dalle 200 organizzazioni dei 5 continenti che hanno dato vita alla campagna una minaccia concreta e di proporzioni devastanti. Ora, di nuovo c’è l’annuncio che il progetto dell’Università di Harward per manipolare il clima attraverso la geoingegneria solare, finanziato da miliardari e fondazioni private statunitensi, farà un esperimento a cielo aperto. La sede prescelta, visti gli ostacoli derivanti dalla pandemia negli Usa, è il cielo sopra la città svedese di Kiruna, a nord del circolo polare artico, che è in realtà un territorio indigeno della popolazione Sami, quello che esprime la cultura più antica del Nordeuropa. Silvia Ribeiro spiega perché questa falsa soluzione (che serve, in primo luogo, a fornire alibi per continuare a fare danni) non fornisce alcun vantaggio se non a chi investe in modo sempre più irresponsabile sull’ennesimo business. Può invece aggravare notevolmente lo stato delle cose, mettendo a rischio le fonti di acqua e di cibo per miliardi di persone che vengono considerate meno importanti di altre.

Il 15 dicembre 2020, SCoPEx [Stratospheric Controlled Perturbation Experiment – Esperimento di Perturbazione Stratosferica Controllata], un progetto avviato dall’Università di Harvard per fare dei passi avanti nella manipolazione del clima per mezzo della geoingegneria solare e finanziato da miliardari e fondazioni private statunitensi, ha annunciato la pianificazione di un esperimento a cielo aperto in Svezia, nonostante l’opposizione globale a questa tecnologia da parte di ambientalisti, popoli indigeni e sostenitori della giustizia climatica. Hanno intenzione di farlo a Kiruna, nel territorio indigeno del popolo Sami.

SCoPEx è uno dei progetti a cui si oppone la campagna globale contro la geoingegneria «Giù le mani dalla Madre Terra!», che ha raccolto l’adesione di 200 organizzazioni di cinque continenti, fra le quali ci sono reti internazionali come La Via Campesina, la Rete Ambientale Indigena, l’Alleanza per la Giustizia Climatica, Amici della Terra International, la Marcia Mondiale delle Donne e l’Alleanza per la Biodiversità in America Latina.

La geoingegneria è un insieme di tecnologie che comportano forti impatti collaterali, ambientali e sociali. Per questo la Convenzione delle Nazioni Unite sulla Diversità Biologica [CBD, dall’inglese Convention on Biological Diversity] ha stabilito nel 2010 una moratoria contro il loro rilascio, con il consenso dei suoi 196 paesi membri. Vengono permessi esperimenti di piccola scala a determinate condizioni, che finora nessun progetto ha soddisfatto. Gli Stati Uniti non fanno parte della CBD. Come SCoPEx, la maggior parte della promozione e della ricerca nel campo della geoingegneria proviene per l’appunto da questo paese.

La geoingegneria solare si propone di riflettere o bloccare parte dei raggi solari che raggiungono la terra, per abbassare la temperatura. Si vuole ad esempio imitare l’effetto delle eruzioni vulcaniche iniettando solfati in nuvole artificiali nella stratosfera. Alla scala che sarebbe necessaria per abbassare la temperatura globale, ciò provocherebbe perturbazione dei monsoni in Asia e siccità in Africa e in America Latina, mettendo a rischio le fonti di acqua e di cibo di due miliardi di persone.[1]

La popolazione Sami, spesso definita in modo impreciso “lappone”, è suddivisa tra Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia non avendo mai avuto uno status politico indipendente. Ha grandi tradizioni nell’allevamento delle renne. Foto Wikimedia

I ricercatori di SCoPex dicono che ora si tratta solo di apparecchiature sperimentali – un grande pallone aerostatico che salirà nella stratosfera, con una sonda che, in esperimenti futuri, sarà in grado di disseminare materiali riflettenti. Il pallone verrebbe fatto salire sopra i cieli del popolo Sami dalla Corporazione Svedese per lo Spazio. Secondo SCoPEx, si è deciso di trasferire in Svezia questo progetto di geoingegneria a causa delle restrizioni legate alla pandemia di Covid-19 negli Stati Uniti.

I ricaercatori affermano che in futuro sperimenteranno con questa apparecchiatura la disseminazione di carbonato di calcio, anche se nel progetto originale prevedono di utilizzare altri materiali come i solfati, che sono la cosa più vicina alla composizione delle nuvole vulcaniche. L’iniezione di solfati nella stratosfera distrugge lo strato di ozono.

La suddivisione degli esperimenti in fasi è una tattica che è stata utilizzata per lo sviluppo di tecnologie ad alto rischio, fra cui le armi e le tecnologie nucleari. In questo modo si sviluppano le componenti necessarie di progetti rischiosi, evitando le normative, la critica e il controllo pubblico finché ogni parte non è pronta. È degno di nota il fatto che anche negli Stati Uniti SCoPEx prevedeva di utilizzare territori indigeni, come per le sperimentazioni di armi atomiche e per altri cosiddetti esperimenti scientifici.

Niclas Hallström, dell’organizzazio­ne svedese «What Next?», ha dichiarato alla Reuters: «Questo esperimento non ha significato se non per consentire il passo successivo. È come se sperimentassero il detonatore di una bomba [separato da essa] e dicessero che non può fare nessun danno».[2]

In effetti, l’esperimento in Svezia non ha senso senza la continuazione che lo stesso SCoPEx ammette: nuovi passi avanti per rendere possibile la messa in atto della geoingegneria solare. Più che di un esperimento tecnico, si tratta di una mossa politica per legittimare gli esperimenti di geoingegneria a cielo aperto, come hanno segnalato altri scienziati che conoscono bene la questione, come Raymond Pierrehumbert.[3]

SCoPEx ha costituito anche il proprio comitato consultivo, con accademici statunitensi (sebbene il progetto comporti impatti globali) per simulare che viene consultata la società. 80 organizzazioni hanno denunciato questo comitato come una farsa.[4]

Hallström segnala inoltre che la società svedese chiede cambiamenti reali per affrontare il cambiamento climatico, ma che il progetto di Harvard si colloca al polo opposto, dando l’impressione che con le tecnologie si possa gestire il cambiamento climatico e sia possibile continuare ad utilizzare i combustibili fossili.

Questo è un altro dei problemi della geoingegneria: che funzioni o meno, diventa un alibi per la continuazione del caos climatico e dell’attività delle industrie più inquinanti, che possono persino fare nuovi affari con la geoingegneria.

David Keith, direttore del Programma di Geoingegneria Solare dell’Università di Harvard, ideatore e principale portavoce di SCoPEx, è uno dei più attivi promotori della geoingegneria su scala globale. Parallelamente ha fondato, con finanziamenti di Bill Gates, l’impresa commerciale di geoingegneria Carbon Engineering (per vendere tecnologia di cattura diretta del carbonio dall’aria), i cui principali azionisti sono le imprese petrolifere Chevron, BP e la mega-impresa mineraria BHP Billiton.

Questo è il vero contesto. Dobbiamo fermare gli esperimenti di geoingegneria solare in qualsiasi modo vengano mascherati.

Fonte: «Geoingenieros avanzan sobre territorio indígena», in La Jornada, 19/12/2020.

Traduzione a cura di Camminardomandando.

[1] Si veda «Stratospheric Aerosol Injection (technology factsheet)», in Geoengineering Monitor, 11 giugno 2018.

[2] Alister Doyle, «Planned Harvard balloon test in Sweden stirs solar geoengineering unease», Reuters, 18 dicembre 2020.

[3] Raymond Pierrehumbert, «The trouble with geoengineers “hacking the planet”», Bulletin of the Atomic Scientist, 23 giugno 2017.

[4] «¡No a la geoingeniería solar y a la participación sin sentido!». Declaración sobre el Experimento de Geoingeniería Solar propuesto y el Comité Asesor del ScoPEx, in Monitor de Geoingeniería, 31 luglio 2020.

FONTE https://comune-info.net/lavanzata-della-geoingegneria/

Pubblicato su: https://www.nogeoingegneria.com/

®wld

I globalisti e i baroni della facile gomma finanziaria

1 commento

Follia ideologica: lo sviluppo umano non può più essere tollerato

Luis R. Miranda

Uno dei miti più gridati è che lo sviluppo umano sia avvenuto sulle spalle di una certa parte della popolazione. Questa convinzione è ripetuta a pappagallo dai miliardari che affermano di essere a favore del pagamento di più tasse per aiutare i più bisognosi, quindi c’è più uguaglianza nella società.

Ciò che questi scagnozzi ideologici non ti dicono è che la loro ricchezza è stata creata nello stesso modo in cui ora affermano di essere negativa per la società, per l’ambiente e per il pianeta.

Non è raro leggere nelle pubblicazioni globaliste che le nazioni ricche si sono sviluppate e si sono avvantaggiate del resto del pianeta sulle spalle di paesi meno intellettualmente e meno dotati di natura. In effetti, tutti vogliono pagare le retribuzioni e ridistribuire la ricchezza per livellare il tavolo.

In sintesi, hanno accumulato così tanto potere e ricchezza che ora vogliono impedire alle persone di godere dei benefici di vivere in migliori condizioni sociali, sanitarie ed economiche perché ciò significherebbe, dicono, la distruzione del pianeta.

L’ultimo pezzo di propaganda su questo argomento non proviene da nessun altro luogo se non dalle Nazioni Unite, un’organizzazione creata da e per i globalisti e i baroni della facile gomma finanziaria.

Secondo il suo indice di sviluppo umano, la Norvegia, il paese più sviluppato del mondo, dovrebbe essere, per il suo contributo alle emissioni di CO2 e “la pressione che esercita sul pianeta” mentre si sviluppa, nella posizione 15 della lista. Secondo questo indice, l’Islanda occupa 26 posizioni, l’Australia 72 e gli Stati Uniti 45.

Nessun paese al mondo ha raggiunto un livello di sviluppo umano molto elevato senza esercitare una grande pressione sul pianeta, afferma il documento. “Ma potremmo essere la prima generazione a correggerlo”, ha spiegato Achim Steiner, amministratore del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) in un incontro con i giornalisti prima della presentazione del nuovo Indice di sviluppo umano 2020.

Questa organizzazione delle Nazioni Unite ha cambiato il modo di misurare il progresso oltre il reddito, il PIL e gli indicatori puramente economici per vendere l’idea che usare la scienza, la tecnologia e le risorse disponibili per portare lo sviluppo ai meno favoriti, è un modo per promuovere la disuguaglianza delle società e anche per ampliare il il cosiddetto “divario di genere”, per il quale deve essere eliminato lo sviluppo sociale ed economico guidato dal capitalismo di mercato.

L’inserimento di indicatori relativi all’impatto dei paesi sull’ambiente provoca importanti variazioni nella parte alta della tabella, cioè nei paesi che hanno avuto il maggior sviluppo negli ultimi 100 anni.

Questa pratica di voler scoraggiare lo sviluppo basato esclusivamente su convinzioni ideologiche folli, come non fornire carburante a buon mercato ai paesi in via di sviluppo per promuovere la loro crescita, va di pari passo con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, che mira a fermare lo sviluppo. e la produttività come unico modo per “salvare il pianeta”.

“In questo momento c’è uno spazio vuoto tra il raggiungimento di un elevato sviluppo umano e una bassa pressione sul pianeta”, ha osservato Pedro Conceição, direttore dell’ufficio UNDP responsabile di questo studio, durante l’incontro virtuale con la stampa.

Nessun paese raggiunge una prosperità estremamente elevata senza un impatto eccessivo sull’ambiente, ma ci sono buoni esempi.

Uno di quelli evidenziati dagli autori è il Costa Rica, che occupa la posizione 62 su 189 nell’ISU, ma sale a 37 posizioni se si tiene conto del suo livello di emissioni e dell’impronta ecologica dei suoi consumi.

“Ha già sfruttato l’energia idroelettrica e ha ampiamente decarbonizzato la produzione di elettricità”, osserva. Quasi il 100% delle fonti energetiche della Costa Rica sono cosiddette rinnovabili, ma ci sono ancora parti del paese in cui le interruzioni di corrente e l’approvvigionamento idrico insufficiente sono comuni, indipendentemente dalla stagione o dalla posizione in un paese di poco più di 51 chilometri quadrati.

The Covid-19 Crisis: The Opportunity for the Great Reset

L’obiettivo di questa nuova misurazione è giustificare l’idea folle che è necessario avere un tipo di sviluppo umano compatibile con i limiti planetari e con forme più eque di ridistribuzione delle risorse. Ciò significa deindustrializzare il mondo occidentale ai livelli del Novecento e prendere da un paese per dare un altro, come supposto per promuoverne la crescita secondo le sue esigenze.

Secondo l’opinione degli ideologi della chiesa dell’ambientalismo, la crisi COVID-19 offre un’opportunità per ottenere una crescita economica limitata. Per questo, la riattivazione di attività paralizzate dai blocchi e la limitazione della mobilità per fermare la pandemia, devono contemplare misure molto diverse da quelle adottate prima del 2020. “Il solito non funziona”, ha insistito Conceição.

Ciò che si vuole è mantenere il maggior numero di persone confinate per ridurre le emissioni e la mobilità e che le persone debbano lavorare a casa o dipendere al 100% da sussidi governativi legati all’obbedienza alle linee guida autoritarie della burocrazia globalista.

Pertanto, l’amministratore UNDP ha sottolineato che “i combustibili fossili sono altamente sovvenzionati”. Nello specifico con cinque trilioni di dollari, o quello che è lo stesso, il 6,5% del PIL globale, secondo uno studio del Fondo monetario internazionale, citato nel rapporto IDH, d’altra parte, le persone vulnerabili non ricevono tale sussidio, dice il documento . E comprensibilmente, dal momento che queste persone non producono nulla di valore, motivo per cui le nazioni sviluppate devono investire nella creazione e nell’applicazione di nuove tecnologie che possano fornire energia, cibo e riparo ai paesi più poveri.

L’idea che sia necessario ridistribuire la ricchezza è sempre stata la bandiera di guerra dei capisquadra e della servitù globalisti, che dicono di voler aiutare i più bisognosi. Chi potrebbe obiettare a questo?

Quello che vogliono veramente è installare uno stato di bambinaia globale da cui tutti dipendiamo e che tutti obbediamo. Ad esempio l’utilizzo del reddito di base universale, UBI.

“Abbiamo suggerito ai Paesi di approvare un reddito minimo temporaneo per i più poveri, i più colpiti dalla crisi. Se chiudi le economie per contenere il virus, non puoi condannare le persone a nessun reddito e fondamentalmente alla fame. Abbiamo un’emergenza fame e la povertà è in aumento. Sono solo sintomi a breve termine di un percorso di sviluppo che ci ha dato un progresso materiale, ma che ci ha portato sempre più vicini al precipizio, non solo in termini climatici, ma anche socialmente; devi solo guardare le proteste che avvengono in tutto il pianeta. Il rischio è che torneremo a dove eravamo all’inizio del 2020 ”, afferma Steiner.

Questo piano sembra molto favorevole, ma proprio come i blocchi e l’uso illegalmente obbligatorio di maschere, questi piani sono del tutto temporanei. Una volta che le élite tecnocratiche accumulano potere, raramente o mai lo lasciano andare. Il loro piano è centralizzare il controllo, lo sviluppo e ingegnerizzare socialmente tutto.

“Nello sviluppo non si tratta di scegliere tra persone o alberi; dobbiamo solo ripensare a come progrediamo “, ha osservato Steiner. Deve essere fatto, ha aggiunto Conceição, perché “l’attività umana sta cambiando i processi naturali a livello planetario”. La pressione è tale che “non solo stiamo mettendo a rischio noi stessi come specie, ma anche tutta la vita sulla Terra”, ha avvertito.

In questa era geologica che alcuni scienziati hanno accettato di chiamare Antropocene, dal momento che hanno scelto di concentrarsi sul presunto impatto umano sul pianeta, è possibile prendere il controllo per cambiare l’attuale corso verso la distruzione, dicono questi cosiddetti esperti.

“Gli esseri umani hanno più potere sul pianeta che mai. È ora di usare quel potere per ridefinire ciò che chiamiamo progresso, un processo in cui le nostre impronte di carbonio e il nostro consumo non sono più nascosti “, ha osservato Steiner.

Il rapporto elenca alcuni di quei possibili meccanismi di cambiamento. “Primo, attraverso le norme sociali – tirannia tecnocratica letta-. Il secondo sono gli incentivi: sappiamo che attualmente i prezzi determinano le nostre scelte, ma non inglobano danni al pianeta. Terzo, dobbiamo smetterla di considerare la salvaguardia dell’ambiente come qualcosa che limita ciò che possiamo fare; tuttavia, dobbiamo vedere nella natura un’opportunità per continuare lo sviluppo con meno pressione sul pianeta ”, ha riassunto Conceição.

La classificazione dell’HDI tradizionale rispetto a quella nuova adeguata alla pressione sul pianeta si trova a pagina 241 dell’analisi che UNDP ha scritto a sostegno di un’idea: il benessere delle persone è indivisibile dall’abitabilità della Terra .

Pertanto, lo sviluppo umano non può essere definito come lo è stato fino ad ora, ignorando l’ambiente. Per ora l’Organismo Onu ha messo sul tavolo questa proposta “sperimentale”, secondo i suoi termini, per misurare il progresso. L’obiettivo è che i leader prendano decisioni per migliorare la vita umana e preservare ciò che lo rende possibile, dicono.

Fonte: https://real-agenda.com

********************************************

Correlati:

Influenza stagionale non pervenuta

La Chiesa dell’Ultimo Unicorno è responsabile di tutto

®wld

RECOVERY … TACHIONICO

Lascia un commento

Di: Dottor Roberto Slaviero – 11.12.20

La banda dei criminali al governo in Europa, prende per i fondelli la popolazione, con la scusa dell’emergenza corona.

Delle centinaia di miliardi stanziati col RecoveryFound, mi pare solo 9 vadano al settore sanitario, circa 15 ai diritti per la parità del “genere” e quasi 70 per la riconversione ambientale!

Ma ..ma ..ma…

e la gente gira ancora mascherata. Il comparto turistico – commerciale sta fallendo, l’impoverimento delle piccole imprese sarà drammatico e quella banda di non eletti del Consiglio Europeo stanzia fondi per tutt’altre cose?

Il governo italiano approva la richiesta di finanziamento del Mes, oltre 30 miliardi, per finanziarsi da un’Organizzazione privata, con sede in Luxemburgo, non perseguibile per nessuna ragione.

https://it.wikipedia.org/wiki/Meccanismo_europeo_di_stabilit%C3%A0

Usura totale!

Non potevamo stampare un po’ di titoli di Stato?

Lasciamo perdere, lo schifo è sempre più disgustoso.

La partecipazione al Mes venne approvato dal governo Berlusconi nel 2011; sono tutti uguali, lo avrete capito, lo spero!

Mortalità della famosa Pandemia nel mondo pari allo 0,02 % o meno!

Su quasi 8 miliardi di persone, lo 0,02%, corrisponde a 1 milione e 600mila persone…e attenzione, dichiarati morti causa Covid praticamente tutti i decessi con 3 o più patologie croniche, una truffa mondiale sui numeri reali.

E la gente gira mascherata

E la gente soffre di disturbi psichiatrici.

E molti si sono suicidati.

E nelle scuole devono usare maschere

E c’è il coprifuoco

E bar e ristoranti devono chiudere alle 18

Ci hanno tolto la libertà di movimento

E le vacanze natalizie sono disintegrate

E la gente gira mascherata da sola in auto.

E la gente gira in maschera all’aperto.

E la gente non osa più toccare oggetti per paura del virus.

E la gente, terrorizzata dalla morte, (e molta per le multe), obbedisce.

Cosa sta succedendo?

Il mondo Tachionico, il mondo eterico, il mondo fino, non materiale, il mondo della Creazione, E’ STATO DISCONNESSO DALLA PSICHE E MATERIA TERRESTRE UMANA!

Come ci sono riusciti?

Con la negazione della Creazione.

Con la teoria del Big Bang.

Con il Darwinismo.

Con il Malthusianismo

E negli ultimi decenni?

Con la tecnologia principalmente SMART.

Con la connessione tossica in rete di miliardi di persone.

Con l’emissione di onde elettromagnetiche dannose per la salute, non ultime le frequenze sulle bande di Giga Hz, dette di 5 generazione.

Le persone hanno perso la capacità di intendere e di volere, il senso critico.

I tachioni, sono particelle che viaggiano più veloci della luce, probabilmente rappresentano l’Etere, la Creazione, che quando ha pensato, ha già creato.

Non c’e spazio o tempo che possano limitarle.

“La maggior parte delle persone crede che il tempo scorra, in realtà esso sta sempre là, dov’è “ Maestro Zen, Dodgen

La scienza “ufficiale” dice che non esistono, sono immaginarie, e la stessa scienza però, riconosce la Teoria della Relatività.

La Relatività va bene … perché Albert era un simpaticone, il resto decidiamo noi, quel che esiste e non esiste.

Infatti, loro, i satanisti materialisti, attraverso i falsi divulgatori scientifici, fanno il lavaggio del cervello agli umani.

Basta accendere la Tv o leggere i giornali da marzo in qua e …

E’ sempre la stessa banda, è sempre la stessa cupola satanica, contraria alla Creazione!

Negli anni passati, non venivano comunicati dai media le morti  causa virus influenzali, oggi, ogni giorno sgranocchiano la mortalità causa virosi, come prima notizia ed i numeri battono nelle menti delle persone; numeri assolutamente discutibili, come già sappiamo.

Solo una riconnessione al mondo tachionico, potrà liberare le menti imprigionate.

E il vaccino? Quale?

Ce ne sono parecchi in giro e già pare comincino a dare qualche problemuccio, ed è solo l’inizio.

Non è consigliato a soggetti allergici, in gravidanza e allattamento. Scusate, ma chi al giorno d’oggi non è allergico a qualcosa?

Comunque è bene che chi è convinto sulla Panacea di tutti i mali, lo faccia quanto prima.

E’ inutile creare polemiche o cercare di avvisare le persone sugli eventuali effetti collaterali, anche gravi: si va ad agire infatti, sulle Eliche della Creazione degli Acidi Nucleici, si vogliono stimolare produzioni di proteine simil corona…

Non sono più i vecchi vaccini di virus isolati e depotenziati.

Tra l’altro, si sa che del Covid, sono state determinate alcune parti sequenziali, ma non tutta la struttura, capside compreso.

E i virus si modificano velocemente…

Ma se tanti pensano che la tecnologia odierna sia in grado di farlo, avanti signori:

nel frattempo, i governi stanno stanziando milioni per le cause da danni da vaccino!

Il Recovery, ovvero il Recupero, avverrà in modo repentino e catastrofico; non penserete mica che la dimensione Tachionica cammini dolcemente, come sulle uova, quando arriva l’ora!

Quando arriverà il momento, dopo i continuati e perseverati stupri dei potenti sulle masse, il vero Reset giungerà: forse, verranno utilizzati inizialmente gli stessi umani attraverso rivolte, guerre e distruzioni repentine, come nel recente passato: I e II guerra, Rivoluzione bolscevica, Corea e Vietnam, Cambogia di Pol Pot etc.

Ma credo che stavolta, eventi geologici più marcati, sicuramente accompagneranno ed accelereranno l’auto distruzione umana; sempre fu cosi.

D’altra parte, vedere molti umani ridotti ad idioti lobotomizzati, non è un bel risultato per chi ci ha creati e ci ha visti soccombere al Malvagio, in sottomissione completa.

La biologia continuerà comunque a svolgere il suo lavoro di incessante produzione artistica  genetica, sperando in un risultato migliore nei prossimi secoli per il genere umano.

Pessimismo il mio? Magari!

Solo un analisi asettica e non emotiva, della situazione odierna. Logicamente il mio istinto battagliero, mi farà continuare la battaglia per un parziale ripristino della “normalità“, ma i dubbi sono molti ed in molti vedo, manca coraggio e fermezza.

Poi è pieno di traditori e spioni: loro sono i più schifosi di tutti!

E tra l’altro oggi, molti di essi siedono nel Parlamento e nel Governo italico:

sguinzagliano poi i loro delatori in giro a rompere le palle ai normali cittadini…fanno schifo profondo, persone senza alcuna dignità umana!

A quando gli eventi ?

L’agenda ONU, parla del loro fottuto grande reset entro il 2030, ma il vero Grande Reset arriverà prima, statene certi; i luridi cultori e promotori del Transumanesimo, non ce la faranno. Probabilmente riusciranno a distruggere e mandare in malora ed in povertà milioni e milioni di persone, questo sta già avvenendo!

Ma…il “Veloce” (Tachione) esiste, crea e … ritorna nel tempo, anzi aleggia nel presente, passato e futuro…

“e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque“ 

Genesi I,2  

https://it.wikipedia.org/wiki/Tachione

Immaginazione? Si!

Istinto ed immaginazione sono la salvezza e la vera realtà!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/  

®wld

Older Entries