Home

Il 5G è appena in arrivo ma “il 6G è già in lavorazione”

1 commento

Image: Reuters.

di Stephen Silver
dal sito web NationalInterest

 Stephen Silver, uno scrittore di tecnologia per l’ interesse nazionale , è un giornalista, saggista e critico cinematografico, che collabora anche con Philly Voice , Philadelphia Weekly , The Jewish Telegraphic Agency , Living Life Fearless , Backstage magazine, Broad Street Review e Splice Today . Il co-fondatore del Philadelphia Film Critics Circle, Stephen vive nella periferia di Philadelphia con sua moglie e due figli. Seguilo su Twitter su @StephenSilver.

Quanto velocemente potrebbe funzionare? Quando puoi avere un telefono 6G? Pensa agli anni ’30

Durante tutto l’anno 2020, l’implementazione delle reti 5G ha subito un’accelerazione negli Stati Uniti e allo stesso tempo la maggior parte dei principali produttori di smartphone ha lanciato telefoni 5G.
 

Samsung, LG e altri hanno introdotto i telefoni nel corso del 2020 e Apple ha finalmente presentato la sua tanto attesa linea di iPhone 5G questo autunno.

Sebbene ci sia stata qualche preoccupazione, specialmente nelle recensioni di nuovi dispositivi, che le reti non siano ancora all’altezza, ci si aspetta che le reti 5G diventino più robuste col passare del tempo, anche se le teorie del complotto si sono diffuse sul fatto che il 5G sia pericoloso o addirittura responsabile della diffusione del Coronavirus.

Ma proprio quando arriva il 5G, l’industria tecnologica sta già gettando le basi per il suo eventuale successore, il 6G. 

ATIS , l’ Alliance for Telecommunications Industry Solutions (ATIS è un organo di governo) che,

“riunisce le principali società ICT globali per promuovere le priorità di business del settore”. 

Questa settimana hanno annunciato di aver aggiunto alcuni “membri fondatori” alla sua “Next G Alliance”, che ha descritto come,

“un’iniziativa che promuoverà la leadership della tecnologia mobile del Nord America nel 6G e oltre nel prossimo decennio, basandosi sull’evoluzione a lungo termine del 5G”. 

I nuovi membri sono alcuni grandi battitori, tra cui,

Apple, Google, Intel, Hewlett Packard Enterprise, Charter, Cisco, Keysight Technologies, LG Electronics, Mavenir, MITRE e VMware.

Si uniscono a tali membri esistenti del mondo tecnologico e delle telecomunicazioni: 

AT&T, Bell Canada, Ciena, Ericsson, Facebook, InterDigital, JMA Wireless, Microsoft, Nokia, Qualcomm Technologies Inc., Samsung, T-Mobile, TELUS, Telnyx, UScellular e Verizon.

L’alleanza si riunirà la prossima settimana, al fine di formare un gruppo direttivo e un gruppo di lavoro

“I nostri membri fondatori rappresentano le principali parti interessate del settore che guidano l’innovazione nell’ecosistema mobile”, ha affermato Susan Miller, presidente e CEO di ATIS, nell’ambito dell’annuncio.

“Come parte della Next G Alliance, dimostrano il loro impegno a stabilire la rotta per far avanzare la leadership nella tecnologia mobile del Nord America nel futuro”.

L’obiettivo dell’organizzazione, secondo l’annuncio, è quello di,

“gettare le basi per un mercato vivace per l’innovazione nordamericana nelle future generazioni di tecnologia mobile” e “stabilire la preminenza nordamericana nel percorso evolutivo del 5G e nello sviluppo del 6G”.

Secondo un’analisi aziendale della CNN pubblicata all’inizio del 2020, nessuno sa esattamente come sarà il 6G, tranne che probabilmente arriverà nel 2030 e che sarà più veloce del 5G.

L’autore Thomas S. Rappaport , della NYU Wireless , ha scritto che ci si aspetta,

“6G introdurrà la capacità di inviare segnali wireless alla velocità del calcolo umano”.

Rappaport ha aggiunto che,

“6G potrebbe significare che l’intelligenza umana potrebbe eventualmente essere inviata via etere istantaneamente.” 

Fonte https://www.bibliotecapleyades.net/scalar_tech/esp_scalartech_cellphonesmicrowave170.htm

Ti potrebbero interessare

E se … un CME perfetto colpisse la Terra ?

I tecnocrati si preparano a incontrare una sfilata senza fine di minacce biologiche  

No, la Terra NON SI TROVA in una “emergenza climatica” – Delingpole

®wld

A-L-E-X-A … PARLA CON IL CINQUE GI

Lascia un commento

LA GABBIA DEL CINQUE GI – IL DOCUMENTARIO DI JAMES CORBETT [VIDEO]

Sinossi del documentario di James Corbett -The 5G Dragnet- tradotta in Italiano

Le società di telecomunicazioni si sono lanciate nell’implementazione della tecnologia cellulare di quinta generazione. Ma il mondo del 5G è un mondo dove tutti gli oggetti sono connessi tra loro e continuamente scambiano dati. L’oscura verità è che lo sviluppo di reti 5G e la moltitudine di prodotti connessi che vedremo nascere nelle infrastrutture delle città smart globali, rappresenta la più grande minaccia alla libertà della storia umana.

James Corbett

Introduzione di Giulio Bona, traduttore e doppiatore del documentario:

James Corbett, Canadese di nascita, Giapponese di adozione, giornalista indipendente, analizza molto lucidamente l’attuale stato di questa nuova tecnologia, che si sta sviluppando ultimamente. Mai nella storia c’è stata una repulsione così diffusa tra il popolo, ed alla stessa misura una così grande ostinazione da parte delle multinazionali, per l’implementazione di una tecnologia così inutile, frivola, nociva per la salute, e soprattutto, che distrugge la libertà e la privacy degli individui.

In un mondo dove il cancro ed i tumori sono tra le cause più diffuse di morte, e dove è anche ultra risaputo che le radiazioni sono tra le maggiori cause di queste malattie, oggi ci stiamo impegnando in una saturazione completa dell’etere di onde e radiazioni. Il 5G porterà questo e molto altro, e senza un motivo o un bisogno apparente di questa tecnologia.

Il motivo per molti definiti “complottisti” è la costruzione di un’infrastruttura che raccoglierà costantemente dati in tempo reale sulla normale vita delle persone, questi dati verranno poi trattati dalle raffinatissime intelligenze artificiali, le quali potranno estrarre profili accurati e prevedibili delle persone comuni. Queste informazioni poi chissà dove vengono portate, come vengono elaborate, o chi, magari tra i servizi di intelligence, prende vantaggio da queste stesse informazioni.

Potere prevedere o controllare le persone nella propria intimità è il sogno proibito di tutti i tiranni della storia, probabilmente essi stessi credono che nella storia abbiano sempre fallito perché non potevano prevedere le mosse del popolo così nel dettaglio, così da vicino, se solo avessero potuto…

Be’, oggi si può! La tecnologia di oggi ce lo consente. E questo non è “complottismo”, è un semplice dato di fatto.

Ed io mi chiedo… Ma quale potrebbe essere il motivo primario per questa ostinazione, investimenti e sforzi per: installare decine di migliaia di sensori e trasmettitori, allacciarli tutti a delle strutture centralizzate di raccolta dati, mandare in orbita migliaia di nuovi satelliti, mandare una marea di pubblicità, coinvolgere i politici, trattare con leggerezza o volutamente ignorare gli studi sulla salute, mentire nei progetti dei nuovi dispositivi installando dispositivi nascosti e miniaturizzati dentro di essi (la dottoressa Shoshana Zuboff ha fatto uno splendido studio su questo), inondare il mercato di suddetti dispositivi, stanziare miliardi e spenderli tutti, stanziare altri miliardi e spenderli tutti, corrompere, avere gente nei posti chiave delle autorità di controllo preposte a proteggere il pubblico… è veramente uno sforzo MASTODONTICO per avere i telefonini che vanno più veloce o per fare in modo che il frigo ordini da solo la birra quando sta per finire!

Corbett si focalizza poco sull’aspetto della salute, lui si preoccupa molto di più di ciò che riguarda sia le libertà individuali che la semplice privacy. Tutti i dati raccolti da questi oggetti smart, se usati impropriamente possono diventare letteralmente un incubo distopico per le persone. L’aspetto della salute non va sottovalutato, ma se in futuro queste compagnie ed entità che stanno spingendo per questo, riusciranno a rendere questa tecnologia innocua per quanto riguarda la salute, non ci sarà più alcuna scusa per non fare un uso selvaggio di essa che avvantaggierà solo coloro che sono al potere.

Le persone crederanno di usare queste tecnologie ma sarà l’esatto contrario, queste tecnologie sfrutteranno le persone come risorse. Ma poniamoci anche un’altra domanda: coloro che possiedono oggi queste tecnologie sono davvero meritevoli della nostra fiducia?
Crediamo davvero che Google o Facebook o qualunque società di comunicazione, applichi alcuna etica nelle loro politiche aziendali? Sono compagnie private che (per statuto) vogliono 2 cose: tendere al monopolio sul mercato e fare soldi.

Questo è troppo potere persino nelle mani delle entità pubbliche statali, che in tanti esempi nella storia hanno abusato del proprio potere a discapito del popolo. Figuriamoci se in mano di compagnie private il cui unico scopo è soffocare la concorrenza e riempirsi le tasche. Non credo sia complottismo avere sfiducia di queste entità sia statali che private, ritengo sia molto ingenuo ed incosciente pensare il contrario, historia docet.

La previsione di Corbett è che se questa tecnologia sarà implementata, funzionerà esattamente come una rete da pesca che intrappola le sue prede mentre viene trascinata in mare. In lingua Italiana ho pensato che la “Gabbia”, che si chiude sulla sua preda, fosse una figura retorica equivalente e della stessa efficacia.

Ricordate che la preda viene sempre attratta dentro la gabbia da luci e suoni magici… e bellissimi… e che la preda siamo noi.

Buona Visione.

FONTE

Pubblicato su: https://www.nogeoingegneria.com/

®wld

LIBERA NOS A BIDEN!

Lascia un commento

Dedicato a tutti coloro che credono che Biden rappresenti il rispetto dell’uomo e della democrazia, e non l’esatto opposto – BIDEN FOR VIRUS!.

Alle belle anime socialiste e liberali che esultano all’apparente vittoria di Biden su Trump sfugge che Biden è il candidato della corporate society, della grande finanza, quella che col dem Clinton, nel 1995, di concerto coi dem europei, revocò il Glass Steagall Act che separava le banche di credito e risparmio da quelle speculative, cioè che impediva alle banche di scommettere coi soldi dei risparmiatori, e così permise la marea di frodi bancarie che ha devastato le economie e le società dell’Occidente da allora ad oggi, causando anche le grandi crisi del 2008 e del 2011.

E’ quella che, con Obama, quando lo Stato, dopo il 2008, dovette mettere i soldi dei contribuenti per salvare le banche too big to fail, lo fece senza imporre, al contempo, regole per prevenire il ripetersi di bolle e abusi, e così si arrivò alla crisi del 2011.

E’ quella falsa sinistra liberal corporate che ha imposto i suoi uomini alla guida dei governi europei (Draghi, Monti, Papademos), prendendoli dalle banche artefici e beneficiarie dei disastri economici (Goldman Sachs in testa): le famose porte girevoli.

E’ quella falsa sinistra che ha prodotto la massima concentrazione di ricchezza e la massima diffusione di povertà di tutti i tempi.

E’ la sinistra buonista ma superfinanziaria della globalizzazione, del mercatismo, dello svuotamento dello Stato nazionale rappresentativo, della delocalizzazione delle produzioni verso la Cina e altri paesi semi-schiavistici.

E’ la sinistra sorosiana politically correct del pensiero unico, del gender, delle guerre per esportare la democrazia, che al contempo sospinge, col neocolonialismo predatorio (anche cinese) del land-grabbing, le migrazioni di massa dall’Africa in funzione sostitutiva delle stanche popolazioni della vecchia Europa.

E’ quella che oggi controlla a tal punto i mass media e i social media, da riuscire ad oscurare persino il Presidente in carica quando denuncia brogli elettorali, impedendogli di parlare alla nazione attraverso di essi.

Ed è quella sinistra filantropica che, guarda caso, con Bill e Melinda Gates, con lo US-AID, l’OMS, la Glaxo-Pfizer e altri (vedi il nostro Operazione Corona), troviamo ad allestire, finanziare e a guidare, in società con militari cinesi, il laboratorio militare di Wuhan dove è stato teorizzato, concepito e realizzato, come arma a bassa letalità ma grande impatto strategico, il Covid 19.

Sono i liberal orwelliani che, per bocca di Bill Gates, già adesso parlano di Pandemia 1, Pandemia 2 etc., e dei necessari cambiamenti sociali; e che ora stanno cavalcando, amplificando e strumentalizzando la pandemia, in tutto l’Occidente, per realizzare un piano di ingegneria sociale oramai chiarissimo, oggi detto Global Reset, che preconizzavo in Oligarchia per popoli superflui e in Tecnoschiavi, e che si articola nelle seguenti direttive, implementate dai vari governi-fantoccio su scala globale:

1-Terrorismo sanitario: Col pieno appoggio dei mass media, aggravare la pandemia (reale e percepita) come segue: produrre e -forse- diffondere il virus, omettere o ritardare le misure per prevenirne l’arrivo nei vari paesi; omettere i trattamenti vitaminici protettivi, ostacolare le cure efficaci, prescrivere cure sbagliate e prescrivere cremazioni impedendo le autopsie affinché non si scopra che sono sbagliate; prescrivere tamponi che danno fino al 90% di falsi positivi; angosciare l’opinione pubblica confondendo le statistiche e i concetti di ‘positivo’, ‘contagiato’, ‘contagioso’, ‘malato’; spacciare per morti di Covid tutti i morti che risultino positivo al tampone che dà falsi positivi, anche i morti di cancro o infarto o diabete, moltiplicando enormemente le vittime apparenti del Covid; lasciare vuota parte dei reparti di terapia intensiva e concentrare negli altri tutti i ricoverati, aggiungendo pazienti di altri reparti, per far credere che vi sia il rischio del collasso nazionale della terapia intensiva; far circolare autoambulanze a vuoto con le sirene spiegate; spaventare con tutti questi mezzi la gente per indurla ad affollare i pronti soccorsi onde metterli in crisi; annunciare seconde e terze ondate peggiori della prima. Tutto ciò  per giustificare e fare accettare al popolo bue spaventato quanto segue.

2-Bancarizzazione della società: Fermare l’economia e tagliare il gettito fiscale con inutili, ripetuti lockdowns, gonfiare il fabbisogno emergenziale di cassa per indebitare il settore pubblico e quello privato, far cessare molte attività autonome, eliminare la classe intermedia, lasciare solo i ricchissimi e i poveri, creare vasta disoccupazione, in modo che a) la comunità bancaria, prestando i soldi necessari per tenere in vita le nazioni, in cambio possano acquisirne il controllo politico e la proprietà degli assets rilevanti, anche privati; e b) al contempo, specialmente in Italia, gli spazi di mercato lasciati vuoti dalle piccole imprese defunte possano essere occupati dalle grandi catene e dall’e-commerce (Amazon), che interverranno con soldi prestati (magari dall’UE) e assumeranno gli ex-autonomi a 600 euro al mese, integrati con qualche sussidio o food card. E’ previsto il ricorso a una tassazione patrimoniale espropriativa. La quasi totalità della popolazione sarà ridotta a vivere e lavorare per pagare gli interessi sui prestiti. Ricordo che le banche creano il denaro dal nulla e a costo zero, e che lo Stato farebbe altrettanto se non fosse in mano ai banchieri.

3-Decostituzionalizzazione dello Stato: Facendo leva sulla paura indotta col terrorismo sanitario e la disinformazione, si condiziona la popolazione ad accettare una ‘nuova legalità’, in cui il governo sospende o vanifica le norme costituzionali (diritti, libertà, garanzie, meccanismi parlamentari) mediante semplici provvedimenti amministrativi (in violazione della Costituzione) e impone lo stato di sorveglianza (tracciamento integrale della vita delle persone), a breve anche grazie all’internet delle cose (5G), impedendo l’attività aggregativa indispensabile per la vita politica di base e ordinando alle forze dell’ordine di compiere azioni intimidatorie e repressive illegali per inculcare paura e rassegnazione nella popolazione. Le persone si lasciano monitorare, separare e rinchiudere in casa o in gabbie geografiche od orarie (coprifuoco) senza alcuna utilità profilattica. Viene così istituito e fatto interiorizzare un regime autocratico di polizia. Fine dello stato di diritto.

4-Regime zootecnico: Il regime impone a milioni e milioni di persone di tenere condotte autolesive, soprattutto per i bambini, quali il portare per ore le mascherine, danneggiando il cervello mediante la privazione di ossigeno e l’intossicazione da biossido di carbonio; inoltre si dota della potestà di manipolare biologicamente (anche geneticamente) le persone mediante somministrazione di prodotti industriali (vaccini e altri) obbligatori, o imponendo di accettarli come condizione per poter esercitare diritti fondamentali (circolazione, lavoro, socialità); tali prodotti contengono sostanze non rivelate, non controllabili, ad azione sistemica e permanente, potenzialmente compromettente il sistema immunitario, il sistema nervoso, il sistema riproduttivo e altri. Va considerata una possibile interazione delle suddette sostanze con i campi elettromagnetici della rete 5G, così come un possibile uso del tutto, da parte dell’élite liberal-corporate, in funzione di soluzione del problema ecologico-demografico mediante imposizione della ‘decrescita infelice’ e della depopulation.

16.11.2020 Marco Della Luna


Fonte articolo ☛ marcodellaluna.info  

Pubblicato su  ☛ https://dammilamanotidounamano.altervista.org/libera-nos-a-biden/

___________________________________________________

IL 14 DICEMBRE TRUMP VERRÀ PROCLAMATO PRESIDENTE!

®wld

FDA PROSSIMA AD APPROVARE I CHIP SOTTOCUTANEI INIETTABILI

Lascia un commento

La Food & Drug Administration (FDA) – supportata dai finanziamenti del Dipartimento della Difesa e di Bill Gates – è prossima ad approvare gli impianti di biochip iniettabili collegati ai computer per il rilevamento del COVID.

Il Dipartimento della Difesa e la Fondazione Bill & Melinda Gates hanno collaborato con una società della Silicon Valley, Profusa, per implementare una tecnologia in grado di controllare le nostre menti e corpi. Ciò che può sembrare fantascienza, in realtà sta accadendo in tempo reale. 

Un chip permanente costituito da un materiale avanzato chiamato hydrogel che lega irreversibilmente gli esseri umani al “cloud” di Internet. Il chip, delle dimensioni di un chicco di riso, fornisce un feedback a un database sui cambiamenti nella chimica del corpo e altri dati biometrici. La società afferma che la tecnologia verrà utilizzata per rilevare il COVID nella popolazione, ancor prima che i sintomi si manifestino.

L’ultima revisione del tasso di sopravvivenza globale da parte del Centers for Disease Control  (CDC) per il virus COVID è  del 99.8%, contro il 99,9% per l’influenza comune. Tuttavia, quasi 150 giorni dopo che i governi hanno proclamato che 15 giorni di lockdown  e distanziamento sociale sarebbero stati necessari per “appiattire la curva” in modo che gli ospedali non venissero sopraffatti, i governanti statunitensi esercitano ancora poteri di emergenza basati sull’annuncio di “nuovi casi”.

Un sito web del settore della difesa, Defense One, afferma che l’impianto di chip potrebbe ottenere l’approvazione della FDA entro l’inizio del 2021:

Profusa dice che il sensore è sulla buona strada per tentare l’approvazione della FDA entro l’inizio del prossimo anno.

La rivista militare scrive con entusiasmo:

Perché le pandemie sono così difficili da fermare? Spesso è perché la malattia si muove più velocemente di quanto si riesca a testare le persone. Il Dipartimento della Difesa sta contribuendo a finanziare un nuovo studio per determinare se un biosensore sottopelle può aiutare i tracker a tenere il passo – rilevando infezioni simil-influenzali anche prima che i loro sintomi inizino a manifestarsi.

Il chip hydrogel, che viene iniettato con una siringa, potrebbe essere iniettato insieme a qualsiasi vaccinazione COVID.
La vaccinazione obbligatoria sarebbe la chiave per qualsiasi implementazione diffusa del progetto.

Insieme all’avvento della nanotecnologia in-body e dei sensori che legano il corpo umano a una piattaforma di intelligenza artificiale, le possibilità di uso improprio da parte dei governi totalitari sono ben presenti per i guardiani della tecnologia. Con i biosensori avanzati, l’intelligenza artificiale può essere in grado di leggere ogni stato d’animo e attività del soggetto, frequenza cardiaca, frequenza respiratoria, temperatura corporea e persino attività sessuale.

Adam Keiper, critico sull’uso della tecnologia,  scrive in The New Atlantis:

La nanotecnologia potrebbe teoricamente essere utilizzata per creare sistemi di controllo mentale, dispositivi di intercettazione invisibili e mobili o strumenti di tortura inimmaginabilmente orribili

La Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) che è un settore del Dipartimento della Difesa, ha collaborato con Profusa, una società biotech di Emoryville, in California, per sviluppare la tecnologia nel 2011. Il 2011 è lo stesso anno in cui è nato Occupy Wall Street .

Un comunicato stampa di Profusa del 19 marzo 2018 afferma:

Oggi gli scienziati stanno presentando risultati che mostrano minuscoli biosensori che diventano tutt’uno con il corpo … e trasmettono dati a un telefono cellulare e al cloud …. minuscoli biosensori composti da un hydrogel simile a un tessuto, simile a una lente a contatto morbida, che vengono posizionati in modo indolore sotto la pelle con una singola iniezione.

Biooptics World, una rivista di settore, descrive i sensori Profusa come biosensori iniettabili che diventano tutt’uno con i tessuti del corpo

La Bill and Melinda Gates Foundation grant è descritta come sensori multi-analita impiantabili per il monitoraggio continuo delle sostanze chimiche del corpo

Il presidente e CEO di Profusa è Ben Hwang, Ph.D.

Lo sviluppo della nanotecnologia in-body che potrebbe essere combinata con i biochip

Uno dei principali investitori di Profusa, secondo il profilo aziendale, è il dipartimento di ricerca dell’esercito (US Army Research Office).

Mentre viene sviluppata la tecnologia dell’hydrogel nel corpo, viene testata anche la tecnologia delle nanoparticelle in-body.

Il Dipartimento della Difesa non fa alcun tentativo di nascondere il suo desiderio di usare la nanotecnologia per sviluppare “super soldati” che non hanno bisogno di dormire, hanno una maggiore consapevolezza dei sensi e altri vantaggi “sul campo di battaglia”, indipendentemente dagli effetti collaterali a lungo termine sulla salute. In passato, la salute dei soldati è sempre stata secondaria per un’istituzione militare che ha esposto i suoi soldati all’agente Orange e alle vaccinazioni sperimentali contro agenti biologici nella Guerra del Golfo.

Una piattaforma di sorveglianza di massa ampiamente distribuita richiederebbe una larghezza di banda enormemente aumentata nelle reti cellulari e Wi-Fi. Alcuni dicono che questo è uno dei motivi per cui i governi stanno spingendo così duramente per sostituire le reti attuali con il 5G.

Immagine dal sito web  Institute for Soldier Nanotechnologies of the US Army Research Office Fonte

Profusa sta anche lavorando su una ricerca in collaborazione con l’Imperial College, un altro benefattore che condivide la generosità di Gates nel campo delle vaccinazioni. L’Imperial College è l’istituzione da cui è scaturito lo sventurato studio del professor Neil Ferguson che prevedeva oltre 2,2 milioni di morti negli Stati Uniti senza distanziamento sociale. Il Prof. Ferguson è stato decisamente screditato come studioso da ogni parte.

Dottori ed esperti in tecnologia mettono in guardia sul futuro oscuro per l’umanità

L’anticipazione DARPA/Profusa che la tecnologia sarà approvata dalla FDA ha luogo allorché un medico, la dottoressa Carrie Madej, mette in guardia l’umanità contro i prossimi piani delle élite per le masse.

In una presentazione video virale, la  dottoressa Madej dipinge un futuro oscuro in cui le masse di persone in tutto il mondo saranno controllate da un orribile sistema di intelligenza artificiale gestito dal governo che fornisce ricompense e punizioni attraverso gli impianti permanenti.
La nanotecnologia renderebbe persino possibile iniettare nelle persone un “kill switch” attivato dall’intelligenza artificiale, come ad esempio, particelle contenenti cianuro.

La giornalista indipendente Whitney Webb ha scritto a lungo su tale minaccia nell’articolo fondamentale Il coronavirus dà un impulso pericoloso all’agenda più oscura della DARPA.

Un esempio di uso improprio della tecnologia può essere fornito ricordando il problema che le fabbriche cinesi della Apple avevano con i lavoratori che tentavano di suicidarsi, a causa di lavori e condizioni di lavoro dure e intollerabilmente ripetitive. Il problema è diventato così grave che alcune fabbriche hanno installato reti fuori dalle finestre per catturare i lavoratori. Con i biochip che forniscono letture agli algoritmi predittivi di un tentativo di suicidio, un lavoratore potrebbe, con uno stimolo negativo, essere riportato di nuovo al suo posto.

Reti anti-suicidio alla Fabbrica Apple in Cina

La chiave perché l’intero progetto possa avere successo su vasta scala, sarebbe l’accesso a tutti i flussi sanguigni umani, che sarebbero forzati da vaccinazioni per adulti diffuse, obbligatorie, senza esclusione. Il membro del Congresso degli Stati Uniti Thomas Massie (R-KY) ha affermato di credere che i governi stiano lavorando per continuare a imporre i lockdown sulla base di nuovi casi fino a quando non sarà possibile introdurre un vaccino obbligatorio.

La DARPA è finanziata dai contribuenti e ha un passato complicato di esperimenti con gli esseri umani in modi che possono essere definiti solo come folli. Un esperimento prevedeva l’iniezione di plutonio alle persone. Lo stesso anno in cui la DARPA ha arruolato Profusa con lo sviluppo dei biochip di hydrogel, Michael Goldblatt, ex capo dell’Ufficio delle scienze della difesa della DARPA, ha affermato con orgoglio ai giornalisti:

La mia misura del successo è che il Comitato Olimpico Internazionale vieta tutto ciò che facciamo

Di Munkle 

Traduzione di Piero Cammerinesi

Originale: https://steemit.com/covid/@munkle/permanent-injectable-biochip-covid-sensors-near-

FONTE https://liberopensare.com/33879-2/?fbclid=IwAR36ueR5N21fx1qdTdciBvRLM2xBe7TQu0WX_rVsaBeeqclR0CMPKL4

IL PENTAGONO HA UN MODO PER SVENTARE LA PROSSIMA PANDEMIA

DARPA PARTNER DI BILL GATES PER IL NUOVO VACCINO DNA NANOTECH COVID 19

Fonte: (traduzione Piero Cammerinesi) https://www.nogeoingegneria.com/motivazioni/sociale/fda-prossima-ad-approvare-i-chip-sottocutanei/

Articoli correlati:

LA STAMPA IN PUGNO: BILL GATES (GATES KEEPER) COMPRA I MEDIA PER CONTROLLARE LE NOTIZIE

IL CORONAVIRUS DÀ UNA SPINTA PERICOLOSA ALL’AGENDA PIÙ OSCURA DELLA DARPA

®wld

5G Travolgente: FCC e Big Telecom Schiacciano la Sovranità delle città

Lascia un commento

Postato da: Government Technology

Le città hanno autonomia nel regolamentare o negoziare con operatori di telecomunicazioni sulle torri 5G? No. La decisione della Corte d’appello federale farà risparmiare agli operatori di telecomunicazioni oltre 2 miliardi di dollari in tasse locali. Questa è una grande vittoria del tecnocrate sulla sovranità locale.

L’amministrazione Trump sta correndo per implementare il 5G e l’Internet of Things, entrambi requisiti importanti per l’implementazione della tecnocrazia. La perdita della sovranità locale è una grave rottura della Costituzione degli Stati Uniti, che garantisce agli stati una forma di governo repubblicana. ⁃ TN Editor

Una battaglia tra dozzine di amministrazioni cittadine e alcuni dei più grandi operatori wireless del mondo sul futuro dell’infrastruttura 5G sembra essersi conclusa con una vittoria decisiva per le società di telecomunicazioni.

Questa settimana, una corte d’appello federale di San Francisco ha confermato una decisione del 2018 presa dalla Federal Communications Commission che vietava ai governi locali di imporre regolamenti eccessivi ai gestori wireless che cercavano di implementare il 5G. La decisione ha limitato le tariffe locali per l’installazione di torri “small cell”, sperando di stimolare il lancio delle reti wireless di prossima generazione.

Decine di città e comuni hanno citato in giudizio la FCC per la sentenza nel 2018 – in particolare Portland, Oregon, sebbene città fino a San Francisco, Las Vegas, Chicago e Kirkland, in Texas, abbiano aggiunto i loro nomi alla denuncia contro l’agenzia federale .

Sebbene il 5G prometta velocità Internet accelerate e altre innovazioni, molte comunità si sono innervosite al lancio del 5G a causa della quantità di trasmettitori di segnale “small cell” che dovrebbero essere collegati ai pali del telefono pubblico in ogni comunità.

A differenza delle reti tradizionali, il 5G si basa su sistemi di trasmissione wireless a corto raggio, che richiedono l’installazione di una miriade di torri “small cell”. In effetti, la FCC ha previsto che affinché il 5G fiorisca davvero richiederà l’installazione di circa 800.000 piccole celle negli Stati Uniti nei prossimi anni.

Molte comunità si sono opposte al lancio di queste torri e, in alcuni casi, hanno imposto commissioni elevate ai gestori wireless.

5G infrastructure

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

*********************************************************

Letture Consigliate:

Scontro tra Titani mentre in mezzo scorre il Fiume dell’Umanit

Tampone: pratica invasiva e pericolosa

Il Valore della Libertà

®wld

Older Entries