Home

Le pistole fumanti del CDC/FDA

Lascia un commento

The Scottish Scaremonger: The Smoking Gun...

Confessano: non avevano virus quando hanno inventato il test per il virus; hanno “inventato” un modello fingendo di trovare ciò che volevano trovare; si chiama profezia che si autoavvera

Questo è l’imbroglio e il crimine che hanno portato alla rovina milioni di vite ed economie

di Jon Rappoport 1 settembre 2021

Confessano: non avevano virus quando hanno inventato il test per il virus; hanno “inventato” un modello fingendo di trovare ciò che volevano trovare; si chiama profezia che si autoavvera

Questo è l’imbroglio e il crimine che hanno portato alla rovina milioni di vite ed economie

Il CDC ha emesso un documento che trabocca di ammissioni devastanti.

Il rilascio è intitolato “21/07/2021: Lab Alert: Changes to CDC RT-PCR for SARS-CoV-2 Testing”. Inizia in modo esplosivo:

“Dopo il 31 dicembre 2021, il CDC ritirerà la richiesta alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense per l’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) del CDC 2019-Novel Coronavirus (2019-nCoV) Real-Time RT-PCR Diagnostic Panel, il test introdotto per la prima volta nel febbraio 2020 solo per il rilevamento di SARS-CoV-2. CDC sta fornendo questo avviso in anticipo ai laboratori clinici per avere il tempo sufficiente per selezionare e implementare una delle tante alternative autorizzate dalla FDA.

Molte persone credono che questo significhi che il CDC sta rinunciando al test PCR come mezzo per “rilevare il virus”. Il CDC non lo dice affatto.

Stanno dicendo che la tecnologia PCR continuerà a essere utilizzata, ma stanno sostituendo ciò che il test sta cercando con un “campione di riferimento” migliore. Un marcatore migliore. Un obiettivo migliore. Un pezzo migliore di RNA presumibilmente derivato da SARS-CoV-2.

CDC/FDA stanno confessando che c’è stato un PROBLEMA con il test PCR che è stato utilizzato per rilevare il virus, a partire dal febbraio del 2020, fino a questo minuto.

In altre parole, i milioni e milioni di “casi COVID” basati sul test PCR in uso sono tutti sospetti. In realtà, questa affermazione è troppo generosa. Ogni risultato di ogni test PCR dovrebbe essere eliminato.

A conferma di ciò, il documento del CDC si collega a un comunicato della FDA intitolato “Dati comparativi del pannello di riferimento SARS-CoV-2”. Ecco una citazione killer:

“Durante i primi mesi della pandemia di Coronavirus 2019 (COVID-19), i campioni clinici [del virus] non erano prontamente disponibili per gli sviluppatori di IVD [diagnostica in vitro] per rilevare SARS-CoV-2. Pertanto, la FDA ha autorizzato gli IVD sulla base dei dati disponibili da campioni artificiali generati da una serie di fonti di materiale SARS-CoV-2 (ad esempio, RNA specifico del gene, RNA sintetico o RNA virale dell’intero genoma) per la valutazione delle prestazioni analitiche e cliniche. Sebbene la convalida utilizzando questi campioni inventati fornisse una misura di fiducia nelle prestazioni del test all’inizio della pandemia, non è possibile confrontare con precisione le prestazioni di vari test che utilizzavano campioni inventati perché ogni test convalidava le prestazioni utilizzando campioni derivati ​​​​da diversi geni specifici, fonti sintetiche o genomiche di acidi nucleici”.

Traduzione: noi, al CDC, non avevamo un esemplare del virus SARS-CoV-2 quando abbiamo ideato il test PCR per SARS-CoV-2. Sì, è incredibile, vero? E questo è il test che abbiamo usato per tutto il tempo. Quindi abbiamo PROVVISTO campioni del virus. Abbiamo fabbricato. Abbiamo mentito. Abbiamo inventato [inventato] sequenze di geni sintetici e abbiamo DETTO che queste sequenze DOVREBBERO ESSERE vicine alla sequenza di SARS-CoV-2, senza avere la più pallida idea di quello che stavamo facendo, perché, ancora una volta, non avevamo un vero e proprio campione del virus. Non avevamo prove che C’ERA qualcosa chiamato SARS-CoV-2.

Questo straordinario documento della FDA afferma che l’Agenzia ha concesso l’approvazione di emergenza a 59 diversi test PCR dall’inizio della (falsa) pandemia. 59. E, “… non è possibile confrontare con precisione le prestazioni di vari test che hanno utilizzato campioni inventati perché ogni test ha convalidato le prestazioni utilizzando campioni derivati ​​da diverse fonti di acido nucleico gene specifico, sintetico o genomico”.

Traduzione: ciascuno dei 59 diversi test PCR per SARS-CoV-2 ha raccontato bugie diverse e ha inventato diverse invenzioni sulla composizione genetica del virus, il virus che non avevamo. Ovviamente, quindi, questi test darebbero risultati inaffidabili. I TEST PCR HANNO UTILIZZATO CAMPIONI FORGIATI DEL VIRUS CHE NON ABBIAMO AVUTO.

MA, non preoccuparti, sii felice, perché ORA, il CDC e la FDA dicono, hanno davvero campioni di virus reali di SARS-CoV-2 dai pazienti; hanno obiettivi migliori per il test PCR e i laboratori dovrebbero iniziare a prepararsi per i test nuovi e migliorati.

In altre parole, stavano mentendo ALLORA, ma non stanno mentendo ADESSO. Stavano “escogitando”, ma ora stanno dicendo la verità.

Se ci credi, ho in vendita l’acqua della Fontana della Giovinezza, estratta dal sistema contaminato dal piombo di Flint, nel Michigan.

Qui, ancora una volta, riporto la versione virologica di “abbiamo isolato il virus”:

Hanno una zuppa che fanno nei loro laboratori.

Questa zuppa contiene cellule umane e di scimmia, sostanze chimiche tossiche e droghe e ogni sorta di altro materiale genetico casuale. Poiché le cellule iniziano a morire, i ricercatori ASSUMONO che un po’ di muco da un paziente che hanno lasciato cadere nella zuppa sta uccidendo, e IL VIRUS deve essere l’agente killer nel muco.

Questa ipotesi è del tutto infondata. I farmaci e le sostanze chimiche potrebbero uccidere le cellule, e i ricercatori stanno anche affamando le cellule di nutrienti vitali, e quella fame potrebbe uccidere le cellule.

Non ci sono prove che SARS-CoV-2 sia nella zuppa, o che stia uccidendo le cellule, o che esista.

Eppure i ricercatori chiamano la morte cellulare “isolamento del virus”.

Dire che questo è un non-sequitur è un enorme eufemismo. Nel loro universo, “Supponiamo, senza prove, di avere il virus sepolto in una zuppa in un piatto in laboratorio” equivale a “Abbiamo separato il virus da tutto il materiale circostante”.

La virologia equivale a “come diffondere stronzate per vivere e spaventare il mondo”. A parte questo, è perfetto.

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/2021/09/01/cdc-fda-smoking-gun-of-smoking-guns/

®wld

CDC/FDA stanno confessando che c’è stato un PROBLEMA con il test PCR

Lascia un commento

CDC/FDA confessano: non avevano virus quando hanno inventato il test per il virus

di Jon Rappoport

Il CDC ha emesso un documento che trabocca di ammissioni interessanti e devastanti.

Il rilascio è intitolato “21/07/2021: Lab Alert: Changes to CDC RT-PCR for SARS-CoV-2 Testing”. [1] Inizia in modo esplosivo:

“Dopo il 31 dicembre 2021, il CDC ritirerà la richiesta alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense per l’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) del CDC 2019-Novel Coronavirus (2019-nCoV) Real-Time RT-PCR Diagnostic Panel, il test introdotto per la prima volta nel febbraio 2020 solo per il rilevamento di SARS-CoV-2. CDC sta fornendo questo avviso in anticipo ai laboratori clinici per avere il tempo sufficiente per selezionare e implementare una delle tante alternative autorizzate dalla FDA.

Molte persone credono che questo significhi che il CDC sta rinunciando al test PCR come mezzo per “rilevare il virus”. Non credo che il CDC lo dica affatto.

Dicono che la tecnologia PCR continuerà a essere utilizzata, ma stanno sostituendo ciò che il test sta cercando con un “campione di riferimento” migliore. Un marcatore migliore. Un obiettivo migliore. Un pezzo migliore di RNA presumibilmente derivato da SARS-CoV-2.

CDC/FDA stanno confessando che c’è stato un PROBLEMA con il test PCR che è stato utilizzato per rilevare il virus, a partire dal febbraio del 2020, fino a questo minuto.

In altre parole, i milioni e milioni di “casi COVID” basati sul test PCR in uso sono tutti sospetti.

A conferma di ciò, il documento del CDC si collega a un comunicato della FDA intitolato “Dati comparativi del pannello di riferimento SARS-CoV-2”. [2] [2a] Ecco una citazione killer:

“Durante i primi mesi della pandemia di Coronavirus 2019 (COVID-19), i campioni clinici [del virus] non erano prontamente disponibili per gli sviluppatori di IVD [diagnostica in vitro] per rilevare SARS-CoV-2. Pertanto, la FDA ha autorizzato gli IVD sulla base dei dati disponibili da campioni artificiali generati da una serie di fonti di materiale SARS-CoV-2 (ad esempio RNA specifico del gene, RNA sintetico o RNA virale dell’intero genoma) per la valutazione delle prestazioni analitiche e cliniche. Sebbene la convalida utilizzando questi campioni inventati fornisse una misura di fiducia nelle prestazioni del test all’inizio della pandemia, non è possibile confrontare con precisione le prestazioni di vari test che utilizzavano campioni inventati perché ogni test convalidava le prestazioni utilizzando campioni derivati ​​​​da diversi geni specifici, fonti sintetiche o genomiche di acidi nucleici”.

Traduzione: noi, al CDC, non avevamo un esemplare del virus SARS-CoV-2 quando abbiamo ideato il test PCR per SARS-CoV-2. Sì, è incredibile, vero? E questo è il test che abbiamo usato per tutto il tempo. Quindi abbiamo PROVVISTO campioni del virus. Abbiamo fabbricato. Abbiamo mentito. Abbiamo inventato [inventato] sequenze di geni sintetici e abbiamo DETTO che queste sequenze DOVREBBERO ESSERE vicine alla sequenza di SARS-CoV-2, senza avere la più pallida idea di quello che stavamo facendo, perché, ancora una volta, non avevamo un vero e proprio campione del virus. Non avevamo prove che C’ERA qualcosa chiamato SARS-CoV-2.

Questo straordinario documento della FDA afferma che l’Agenzia ha concesso l’approvazione di emergenza a 59 diversi test PCR dall’inizio della (falsa) pandemia. 59. E, “… non è possibile confrontare con precisione le prestazioni di vari test che hanno utilizzato campioni inventati perché ogni test ha convalidato le prestazioni utilizzando campioni derivati ​​da diverse fonti di acido nucleico gene specifico, sintetico o genomico”.

Traduzione: ciascuno dei 59 diversi test PCR per SARS-CoV-2 ha raccontato bugie diverse e ha inventato diverse invenzioni sulla composizione genetica del virus, il virus che non avevamo. Ovviamente, quindi, questi test darebbero risultati inaffidabili.

MA, non preoccuparti, sii felice, perché ORA, il CDC e la FDA dicono, hanno davvero campioni di virus reali di SARS-CoV-2 dai pazienti; hanno obiettivi migliori per il test PCR e i laboratori dovrebbero iniziare a prepararsi per i test nuovi e migliorati.

In altre parole, stavano mentendo ALLORA, ma non stanno mentendo ADESSO. Stavano “escogitando”, ma ora stanno dicendo la verità.

Se ci credi, ho in vendita l’acqua della Fontana della Giovinezza, estratta dal sistema contaminato dal piombo di Flint, nel Michigan.

Qui, ancora una volta, riporto la versione virologica di “abbiamo isolato il virus”: [[3] thru [3i]]

Hanno una zuppa che fanno nei loro laboratori.

Questa zuppa contiene cellule umane e di scimmia, sostanze chimiche tossiche e droghe e ogni sorta di altro materiale genetico casuale. Poiché le cellule iniziano a morire, i ricercatori ASSUMONO che un po’ di muco da un paziente che hanno lasciato cadere nella zuppa sta uccidendo, e IL VIRUS deve essere l’agente killer nel muco.

Questa ipotesi è del tutto infondata. I farmaci e le sostanze chimiche potrebbero uccidere le cellule e i ricercatori stanno anche affamando le cellule di nutrienti vitali.

Non ci sono prove che SARS-CoV-2 sia nella zuppa, o che stia uccidendo le cellule, o che esista.

Eppure i ricercatori chiamano la morte cellulare “isolamento del virus”.

Dire che questo è un non-sequitur è un enorme eufemismo. Nel loro universo, “Abbiamo il virus sepolto in una zuppa in un piatto in laboratorio” equivale a “Abbiamo separato il virus da tutto il materiale circostante”.

La virologia equivale a “come diffondere stronzate per vivere e spaventare il mondo”. A parte questo, è perfetto.


FONTI:

[1] https://www.cdc.gov/csels/dls/locs/2021/07-21-2021-lab-alert-Changes_CDC_RT-PCR_SARS-CoV-2_Testing_1.html

[2] https://www.fda.gov/medical-devices/coronavirus-covid-19-and-medical-devices/sars-cov-2-reference-panel-comparative-data

[2a] https://www.cdc.gov/csels/dls/locs/2020/fda_updates_the_sars-cov-2_reference_panel_comparative_data.html

[3] blog.nomorefakenews.com/2020/12/18/sars-cov-2-has-not-been-proven-to-exist/

[3a] blog.nomorefakenews.com/2021/01/26/sars-cov-2-has-not-been-proven-to-exist-shocking/

[3b] blog.nomorefakenews.com/2021/04/21/isolation-of-sars-cov-2-refuted-in-step-by-step-analysis-of-claim/

[3c] blog.nomorefakenews.com/2021/04/26/the-non-existent-virus-and-the-implications/

[3d] blog.nomorefakenews.com/2021/05/20/the-pandemic-virus-that-doesnt-exist/

[3e] blog.nomorefakenews.com/2021/05/21/more-on-the-coronavirus-that-doesnt-exist-and-the-pink-demon/

[3f] blog.nomorefakenews.com/2021/05/31/wuhan-lab-bioweapon-gain-of-function-but-the-virus-doesnt-exist/

[3g] andrewkaufmanmd.com

[3h] drtomcowan.com

[3i] greatreject.org/dr-stefan-lanka-claims-about-viruses-are-false

Fonte articolo: https://blog.nomorefakenews.com/

®wld

Aprendo la strada per il Ronascam – Gates e Schwab ci hanno promesso che molto peggio sta per arrivare apparentemente un attacco informatico

1 commento

di Julie Beal

Il lavoro svolto negli anni su formulazioni, modifiche dell’RNA e altre tecniche stava dando i suoi frutti  giusto in tempo  per l’attuale pandemia. La vaccinazione contro l’mRNA era esattamente nella fase giusta perché le cose potessero decollare con  buone aspettative di successo”.

Aiuta a sapere come siamo arrivati ​​qui, e la seguente cronologia ripercorre la creazione del pacchetto di soluzioni DARPA-Big Pharma per SARS-CoV-2 e illustra quanto fossero pronti tutti. Ogni focolaio ha favorito lo sviluppo di vaxxini genetici. I casi sono stati contati in base ai test, quindi confrontati con i decessi “associati” al virus in questione. Ogni focolaio presentava un virus con un sito di scissione e tutti possono essere stabilizzati con il design di prefusione del NIH, proprio come la rona.

Le soluzioni ronascam sono state ampiamente rese possibili da, i) Baric, Shi e Daszak che hanno reso i coronavirus dei pipistrelli in grado di infettare gli esseri umani e hanno suggerito bersagli per i vaccini, ii) Graham al VRC che ha sviluppato vaccini, iii) Mclellan, Ward e altri del Dartmouth College e Scripps ha perfezionato la tecnica di prefusione e iv) ha lavorato a stretto contatto con Moderna e Curevac per trasformare tutto in mRNA. In più, ovviamente, un’enorme quantità di denaro.

Tutto ciò di cui avevano bisogno era una pandemia e niente avrebbe potuto essere migliore di SARS-CoV-2. È un virus con un sito di scissione della furina inspiegabile che sembra essere stato creato in un laboratorio. Si diffonde in lungo e in largo ma senza causare caos. SARS-CoV-2 ottiene vaccini genetici dalla porta sul retro e dà il via al Reset. Presumibilmente siamo solo topi da laboratorio fino a quando questa fase non sarà finita perché Gates e Schwab ci hanno promesso che molto peggio sta per arrivare (apparentemente un attacco informatico), a quel punto le cose saranno così caotiche, gli studi clinici non saranno più possibili e i passaporti vax saranno obbligatori.

Video – SINBIOTERRORISMO E LA PANDEMIA STAMPABILE

Leggi QUI in lingua originale inglese l’intera storia dall’anno 2000 al 2021

Pubblicato sil sito web: https://www.activistpost.com/2021/06/paving-the-way-for-the-ronascam.html

**************************************************

Correlati:

Quanto tempo ci vorrà prima che i russi vengano incolpati?

Nei prossimi anni, il mondo potrebbe vedere in funzione quasi 60 laboratori di virologia di livello 4

®wld

Uap, l’inspiegabile: Biglino e l’ultimo show del Pentagono

Lascia un commento

Si intitola “L’Inspiegabile”, l’ultimo kolossal di Hollywood co-prodotto dal Pentagono: il succulento trailer è appena stato distribuito al Congresso, con anticipazioni-bomba sulla grande stampa.

Il noto critico cinematografico Mauro Biglino sottolinea l’inarrivabile humour degli sceneggiatori: i favolosi Uap (eredi dei vecchi Ufo, la cui presenza è stata risolutamente negata per 70 anni) ora finalmente “esistono”, in via ufficiale. Ma li protegge un impenetrabile mistero: cosa sono? Da dove vengono? Non dagli Usa, né dalla Russia o dalla Cina. E dunque? Suspence…

La trovata fenomenale – ammette Biglino, autore di spettacolari recensioni di capolavori del passato – consiste in questo: viviamo monitorati da una rete di satelliti che saprebbero indicare anche il numero di targa di ogni veicolo circolante sul pianeta, eppure la prima intelligence militare del mondo non sa proprio dire quale stabilimento, sulla Terra, possa produrre quei velivoli che schizzano nel cielo esattamente come i “carri celesti” della Bibbia, dei poemi omerici e del Ramayana indiano.

Possibile che il sequel sia anticipato dalla sit-com “Aiutiamo il Pentagono”, con anche un reality in cui – ognuno a bordo del proprio Uap televisivo – i concorrenti soccorrano gli sceneggiatori della Space Force, suggerendo la possibile

origine (non aliena, forse sacra, eventualmente psico-visionaria) delle apparizioni multidimensionali che visitano lo spazio-tempo. Sarebbe un modo divertente per ispirare i formidabili autori della serie, già ideatori della leggendaria fiction che nel 1969 propose l’indimenticabile Sbarco sulla Luna a bordo di simpatiche scatolette di latta incerottate alla buona, col nastro isolante.

Anche il Comitato Grandi Verità (sezione Akasha) conferma la coerenza narrativa delle ultime produzioni worldwide: attraverso Lorenzo Cherubini (in arte Jovanotti, autore della hit “Sono un ragazzo vaccinato”), lo stesso Bilderberg Group approva lo stile narrativo – tra il fantasy e il cartoon per la prima infanzia – proposto al grande pubblico mondiale.

Applausi a scena aperta dal Club Zeta Reticuli, che apprezza infinitamente tutto quello che sta accadendo sul nostro pianeta negli ultimi mesi: l’allusione si riferisce evidentemente all’altro reality, quello in corso sul suolo terrestre, in cui – attraverso un preciso sistema di punteggi – ogni partecipante (oltre 7 miliardi, gli iscritti) fa a gara nel credere a tutto quanto viene raccontato dal Ministero della Verità.

Già in odore di Oscar il cast internazionale – da quello statunitense a quello italiano – per le strepitose performance nei ruoli drammatici, specie se interpretate da magistrali attori nei panni di pensosi scienziati.

Il grande spettacolo (”Come in cielo, così in terra”) potrebbe essere replicato anche per tutto il 2021, anche se alcuni segnali di stanchezza da parte del pubblico lasciano pensare a colpi di scena. Indizi? Avvertono gli storici osservatori del memorabile Uap apparso a Fatima, in Portogallo: se guardiamo alla fine che hanno fatto i tre show precedenti (”Il Mistero dell’Isis”,

“Chi ha paura dello spread” e “My Name Is Greta”, tutti scomparsi dai radar), possiamo immaginare che anche “Il Grande Virus” e il suo sequel, “Il Grande Vaccino”, potrebbero essere rimpiazzati da qualcos’altro, sempre nell’abito della stessa prestigiosa produzione (Great Reset International).

Fonte: https://www.libreidee.org/2021/06/uap-linspiegabile-biglino-e-lultimo-show-del-pentagono/

®wld

Un complotto criminale pluridecennale, internazionale: IL SISTEMA DI ARMI QUATERNARIO

Lascia un commento

SISTEMA DI ARMI QUATERNARIO attivato prima di ogni esplosione a grappolo di coronavirus

da Stato della Nazione
21 maggio 2021 dal sito web di StateOfTheNation

Il modo migliore per capire perché la pandemia di coronavirus è esplosa in tutto il mondo nello stesso anno in cui lo spiegamento militare del 5G è stato notevolmente avanzato,

Cina, Italia, Corea del Sud, Stati Uniti e altre nazioni esperte di IT,

…è vederli entrambi come un sistema d’arma binario, che viene poi coordinato con i programmi di vaccini e le operazioni sulle scie chimiche per funzionare come un sistema d’arma quaternario. Solo se visti attraverso la lente del “sistema d’arma quaternario” è possibile comprendere adeguatamente gli eventi apocalittici del 2020 e rispondere con successo.

5G e COVID-19

La seguente testimonianza personale viene presentata al fine di ottenere informazioni cruciali su ciò che sta realmente accadendo ovunque un cluster di coronavirus spunti dal nulla proprio nel mezzo di una regione ad alta intensità di 5G.

L’estratto che segue offre una prospettiva critica su come la relazione diretta tra l’epidemia di coronavirus di Wuhan e il lancio accelerato del 5G che ha avuto luogo nella provincia di Hubei nel 2019.

A proposito, perché lo spiegamento del 5G a Wuhan è stato così accelerato poco prima dell’epidemia di coronavirus a dicembre?

“La Cina era da tempo destinata a essere la vetrina del 5G per il mondo.

Le principali aree metropolitane e i centri tecnologici come Wuhan sono stati selezionati per essere zone dimostrative 5G ufficiali.

Solo una concentrazione così elevata di trasmettitori a radiofrequenza 5G e torri a microonde consentirebbe una diffusione dell’Internet of Things ( IoT ) in tutta la città.

Il 2019 è stato l’anno in cui Wuhan, la capitale dell’Hubei, è stata,

“Si prevede di avere 10.000 stazioni base 5G entro la fine del 2019, ha affermato Song Qizhu, capo dell’amministrazione provinciale delle comunicazioni di Hubei”.

Poi è arrivato il coronavirus, così è stato detto a tutto il mondo.

Ciò che è realmente accaduto è che una nuova variante del coronavirus è stata rilasciata a Wuhan dopo che gli sperimentatori del 5G hanno visto esplodere un’epidemia di sindrome del 5G.

Le cavie 5G stavano letteralmente cadendo come mosche non appena hanno attivato l’interruttore 5G. I pronto soccorso e le cliniche di pronto soccorso sono stati sopraffatti.

Gli scienziati del 5G che osservavano la crescente crisi della salute pubblica hanno immediatamente attivato il Piano B: dare la colpa a un’influenza virulenta , un coronavirus bioingegnerizzato che produce sintomi simili alla sindrome del 5G.”
Analista dell’intelligence ed ex ufficiale dell’esercito degli Stati Uniti Fonte

La connessione tra 5G e coronavirus è stata saldamente stabilita e non può più essere ignorata, soprattutto dagli americani dipendenti da smartphone.

In effetti,

molti utenti di smartphone soffrono di un’influenza 5G di basso grado o di una sindrome 5G conclamata.

In entrambi i casi, di solito non sono consapevoli della causa principale della loro malattia cronica: il loro smartphone, l’ambiente domestico wireless e/o il WiFi sul posto di lavoro.

Ora aggiungi il COVID-19 al mix…

Chiaramente, il risultato è una situazione globale altamente consequenziale che i media mainstream hanno etichettato come “pandemia” del coronavirus. Tuttavia, quello che stiamo veramente vedendo è,

una nuova piaga artificiale chiamata sindrome da coronavirus…

Questi sviluppi sincronistici sia per quanto riguarda 5G influenza e la sindrome 5G e in rapida intensificazione focolai coronavirus tutto gli Stati Uniti e in tutto il mondo at-large sono ben spiegati nel seguente estratto.

PUNTI CHIAVE

La sindrome 5G è un disturbo medico molto più grave dell’influenza 5G.

La sindrome 5G rappresenta un elenco molto più ampio di sintomi gravi, alcuni dei quali potenzialmente letali. Tuttavia, come il mondo intero ha testimoniato, l’influenza 5G può anche ucciderti – VELOCEMENTE – a seconda del tuo profilo di salute generale e della forza del tuo sistema immunitario.

Ecco perché gli anziani e gli infermi soccombono all’influenza 5G così rapidamente… e i bambini sembrano avere un’immunità naturale.

Tuttavia, è la sindrome 5G che è il killer silenzioso a causa di quanti sintomi si verificheranno completamente sotto il radar nel corso degli anni.

Inoltre, molti di questi sintomi verranno regolarmente interpretati erroneamente come altri processi patologici sia dai medici che dai medici olistici.

Questo tipo di diagnosi errata e sotto-diagnosi da parte dei medici di tutto il mondo si è verificata per diversi decenni per quanto riguarda la malattia da elettroipersensibilità , spesso per la progettazione intenzionale del complesso medico-grande farmaceutica. Poi ci sono quegli individui che soffrono sia di influenza 5G che di sindrome 5G ad esordio precoce; sono quelli che cadono come mosche a Wuhan, in Cina.

La loro dipendenza da smartphone e altri dispositivi wireless li ha resi ciechi agli effetti negativi sulla salute causati dall’improvviso afflusso di energie 5G (che includono gamme di segnali a radiofrequenza estremamente elevate e trasmissioni a microonde ultra potenti) quando hanno attivato l’interruttore nel 2019 nella provincia di Hubei.

In generale, l’influenza 5G è più una malattia acuta mentre la sindrome 5G è una malattia cronica a lungo termine.

Si supportano e si nutrono a vicenda, il che è ciò che li rende così pericolosi e sempre più fatali. Una persona che ha la sindrome 5G è molto più suscettibile a contrarre l’influenza 5G.

E una persona con l’influenza 5G è un buon candidato per lo sviluppo della sindrome 5G.

Uno che ottiene ripetutamente il coronavirus di Wuhan (o influenza 5G), come molti malati cinesi hanno fino ad oggi, mostrerà una maggiore probabilità di sviluppare la sindrome 5G; cioè, se non ne hanno già una custodia.

Gli straordinari tassi di reinfezione per COVID-19, noto anche come arma biologica del coronavirus che innesca l’influenza 5G, offrono prove circostanziali convincenti che si tratta davvero di una malattia causata dalle radiazioni elettromagnetiche più che di un coronavirus bioingegnerizzato; anche se in realtà sono entrambi i co-fattori che lavorano in tandem per caricarsi il turbo l’un l’altro.

In verità, i tassi di reinfezione “inspiegabili” raccontano la storia nascosta di questa pandemia in rapida evoluzione.

L’unico motivo plausibile per le re-infezioni multiple, rispetto a tutti i focolai di coronavirus precedentemente studiati prima dell’era del WiFi, è che gli ex pazienti COVID-19 sono tornati nel loro ambiente wireless, vivono in un hotspot 5G, stanno creando il proprio IoT e/o dormono ancora con lo smartphone – ACCESO – sotto i cuscini. La sindrome 5G si sviluppa in modo insidioso in un periodo di esposizione prolungata a una rete elettrica 5G e/o utilizzo anche di una versione su piccola scala di un IoT domestico o di un edificio per uffici su vasta scala dell’Internet delle cose.

Più a lungo un individuo si trova in quei livelli non sicuri di campi elettromagnetici e microonde diffusi dal 5G, più è probabile che sperimenteranno l’evoluzione della propria forma unica di sindrome 5G.

Alla fine, diventeranno vulnerabili non solo all’influenza 5G (cioè il coronavirus di Wuhan), ma anche all’intera schiera di altri ceppi di influenza bioingegnerizzati e influenze naturali

Il punto più critico qui è che ogni utente abituale di smartphone a lungo termine è a grande rischio di sviluppare l’influenza 5G e la sindrome 5G, o entrambe.

Durante le stagioni influenzali annuali, saranno più suscettibili di altri a qualsiasi tipo di influenza che attraversi il quartiere, in particolare un coronavirus bioingegnerizzato per essere altamente contagioso.
fonte

5G e IoT
I tre maggiori gruppi di sindrome da coronavirus in ciascun continente si trovavano in 3 grandi città che avevano già sperimentato quello che era essenzialmente un dispiegamento militare di una rete elettrica 5G.

Come segue:

“Questo è anche il motivo per cui tre dei più gravi focolai di coronavirus in 3 continenti – Asia, Europa e Nord America – si sono verificati nelle principali aree metropolitane che erano state sottoposte a roll-out avanzati del 5G:

  • Wuhan, Cina
  • Milano, Italia
  • Seattle, Washington,

…rispettivamente.

Ognuna di queste tre “zone dimostrative 5G” ha prodotto i più alti tassi di infezione da COVID-19 e tassi di mortalità nel mondo di oggi.”
Fonte

Aggiornamenti:

La grande area di New York City sta ora vivendo diversi cluster di coronavirus, come previsto, a causa del lancio particolarmente intensivo del 5G lì per tutto il 2019.

Gli Stati Uniti ora superano la Cina per i nuovi casi di COVID-19 e sono sulla buona strada per vedere anche più morti (le città americane con il 5G contribuiranno in modo sostanziale a tale aumento del tasso di mortalità).

La rete elettrica 5G di New York in rapida espansione rappresenta la quarta grande area metropolitana del mondo in cui le zone 5G sono esplose in enormi siti di infezione da coronavirus praticamente da un giorno all’altro.

Esiste senza dubbio una correlazione diretta tra l’utilizzo intensivo del 5G e l’incidenza della sindrome da Coronavirus.

Tutta la scienza ha dimostrato che le energie estremamente potenti e dannose associate a un sistema 5G completamente operativo indeboliscono significativamente il sistema immunitario umano.

Pertanto, le persone che vivono nelle “zone dimostrative 5G” saranno inevitabilmente molto più vulnerabili a tutte le influenze stagionali, e in particolare al COVID-19 altamente opportunistico e virulento.

Alcuni ricercatori medici hanno dichiarato che il 5G innesca effettivamente il COVID-19, che poi mette in moto un processo patologico unico che si manifesta in modo diverso in ciascun paziente.

Poiché sembra esserci una capacità bioingegneristica per COVID-19 di mutare in vivo, l’insieme dei sintomi può cambiare rapidamente o lentamente eludendo così una diagnosi corretta e un trattamento efficace.

Più a lungo un paziente è esposto a un ambiente 5G, più gravi saranno i sintomi. Allo stesso modo, con l’evolversi del processo della malattia, emergeranno anche ulteriori sintomi, alcuni dei quali piuttosto insoliti e pericolosi per la vita.

Non solo il 5G sembra innescare l’insorgenza della sindrome da coronavirus, ma sembra anche causare una straordinaria mutazione e trasformazione del COVID-19 in un agente patogeno del coronavirus completamente diverso, che poi giace latente nel corpo ben dopo che il paziente è stato curato.

Questo è abbastanza simile al virus Epstein-Barr che alla fine si evolve in EBV-Stage 4 dopo aver attraversato gli stadi 1, 2 e 3 in decenni di latenza. La misura in cui un paziente è esposto all’Internet of Things (IoT) rappresenta una sfida ancora maggiore per il suo sistema immunitario.

Questo è il motivo per cui così tante navi da crociera sono diventate ospedali galleggianti così presto dopo l’epidemia di Wuhan (semplicemente non c’era abbastanza tempo per i pazienti o i vettori di Wuhan per salire a bordo delle navi colpite).

Non solo il 5G era pienamente operativo su quelle navi in ​​quarantena, le compagnie di crociera hanno promosso i loro IoT via mare a tutti i passeggeri più giovani, mentre molti dei passeggeri più anziani soffrivano di immunosoppressione o salute compromessa.

Come previsto, le persone anziane hanno subito un tasso di infezione da COVID-19 molto più alto.

Poi, quando è stato segnalato il primo caso di COVID-19, il lungo periodo di quarantena sulle navi da crociera è servito a diffondere ancora di più il coronavirus negli spazi ristretti.

Indubbiamente, sono gli alti tassi di reinfezione di COVID-19 che illustrano gli effetti drammatici che un ambiente 5G ha su un portatore o su un paziente. Coloro che lasciano l’ospedale come un paziente COVID-19 guarito e rientrano nel loro stesso spazio IT wireless subiranno invariabilmente un tasso più elevato di reinfezione.

Alcuni alla fine subiranno re-infezioni doppie o triple nella stessa stagione influenzale.

PUNTO CHIAVE:

Quando un medico praticante come il dottor Thomas Cowan, MD (vedi foto sopra) discute la connessione diretta tra il coronavirus e il 5G, è tempo di prestare molta attenzione.

Agenda Super-Vaccinazione

  • Innanzitutto, è di fondamentale importanza capire che l’agenda della supervaccinazione è stata implementata dalla prima guerra mondiale.
  • In secondo luogo, che i vaccini rappresentano un assalto profondo contro il corpo umano spesso con conseguenze irreversibili.

In numerosi casi, i bambini vengono uccisi da queste formulazioni tossiche, proprio come gli adulti possono essere debilitati per tutta la vita da un singolo vaccino antinfluenzale.

Qualcuno sa per certo cosa c’è in queste bombe chimiche e biologiche prodotte da Big Pharma?!

I vaccini, in particolare i vaccini antinfluenzali, giocano un ruolo fondamentale in questo sistema d’arma quaternario.

Il vaccino antinfluenzale annuale, che viene spinto in modo aggressivo ogni anno perché è così vitale per questo schema di spopolamento globale, contiene un cocktail di materiale biologico dannoso e composti chimici non sicuri.

Alcuni degli ingredienti del vaccino sono particelle di dimensioni nanometriche che sono sia digitalizzate che controllabili a distanza, che possono devastare il sistema immunitario umano.

Gli anziani sono abbastanza facilmente spaventati nel ricevere il loro vaccino antinfluenzale annuale.

Con ogni vaccino antinfluenzale, vengono iniettati con “RNA digitalizzato e controllabile”, che può quindi essere attivato da bande di onde millimetriche a 60 GHz diffuse dal 5G.

Questo è il motivo per cui le persone anziane che contraggono il coronavirus sono totalmente inabili così rapidamente, con un’alta percentuale di loro che muore in breve tempo.

Anche il tasso di mortalità per i giovani adulti è in aumento, soprattutto per coloro che sono stati regolarmente destinatari del vaccino antinfluenzale e sono utenti regolari di smartphone.

I bambini negli Stati Uniti ora mostrano un tasso di infezione molto più alto rispetto ad altri paesi a causa dei programmi di vaccinazione infantile imposti con forza e degli ambienti domestici wireless.

L’incidenza straordinariamente alta di

ADD e ADHD, autismo e sindrome di Asperger, dislessia e disabilità dello sviluppo,

…sono tutte prove dell’estremo impatto neurologico dei pericolosi vaccini obbligatori per neonati e bambini fragili.

Il popolo americano, collettivamente, è la più grande vittima dell’Agenda sulla Super-Vaccinazione nel mondo a causa dello schiacciante potere politico e dell’influenza corporativa del Grande Complesso Farmaceutico.

Quindi, ci si può aspettare un tasso di infezione e un tasso di mortalità significativamente più alti da COVID-19 in tutti i 50 stati, in particolare in quelle città e contee con il maggior numero di

conformità ai vaccini, reti elettriche ad alta intensità di 5G, scie chimiche e rilasci di coronavirus…

Scie chimiche La geoingegneria chimica ha visto numerosi sviluppi tecnologici in questo millennio che rendono le scie chimiche solo più pericolose di anno in anno.

I soli metalli pesanti, come l’alluminio, stanno alterando irreversibilmente l’atmosfera per renderla più conduttiva per le potenti frequenze elettromagnetiche 5G e le trasmissioni a microonde.

Immagina quanto ossido di alluminio è stato spruzzato nella troposfera per decenni?

Il vero problema qui risiede nei fatti della vita nel 2020 che pochissimi capiscono.

Ad esempio, la maggior parte di noi vive sotto cieli costantemente sottoposti a scie chimiche. Quindi, respiriamo tutti aria inquinata satura di alluminio chimicamente mobile, sali di bario, stronzio, litio e altri contaminanti chimici.

Vivere una vita sotto le nuvole chimiche e la copertura delle nuvole chimiche ha contribuito in modo sostanziale al nostro carico tossico o al carico corporeo totale.

Pertanto, più il cielo di una persona è striato di scie chimiche, più è suscettibile a contrarre qualsiasi tipo di influenza o infezione da coronavirus.

Questi inquinanti atmosferici nocivi servono solo a tassare il sistema respiratorio superiore, creando così un ambiente favorevole affinché un coronavirus possa prima colonizzarlo, quindi proliferare e migrare nei polmoni.

Ora sono disponibili prove convincenti che indicano che le operazioni globali sulle scie chimiche vengono coordinate con il rilascio dell’arma biologica del coronavirus.

In altre parole,

gli ingredienti chimici e biologici specifici che vengono inseriti nelle formulazioni di aerosol di scie chimiche sono progettati per indebolire l’immunità, intossicare il corpo e minare sufficientemente la salute generale.

In tal modo, l’arma biologica COVID-19 produrrà una probabilità molto maggiore di infezione, malattia e morte in aree con intense operazioni di geoingegneria chimica.

Evidentemente, questi due poli degli incessanti attacchi biologici stanno lavorando a stretto contatto per spianare la strada a una pandemia in piena regola.

Davvero, esiste un modo più efficace per preparare le vie aeree umane per un’infezione da coronavirus piuttosto che riempirle con sostanze chimiche e biologiche tossiche presenti nell’aria.

PUNTI CHIAVE:

Quattro dei più grandi cluster di coronavirus al mondo si sono moltiplicati praticamente da un giorno all’altro in grandi aree urbane che avevano quattro denominatori comuni.

Ognuna di quelle grandi città ha vissuto,

  1. un lancio intensivo del 5G
  2. spruzzatura continua di scie chimiche nel corso degli anni
  3. un alto livello di compliance al vaccino antinfluenzale
  4. numerosi attacchi bioterroristici di coronavirus utilizzando COVID-19 o variante

In ordine di apparizione di queste 4 esplosioni di cluster di coronavirus ben documentate,

  • prima c’era Wuhan, in Cina
  • poi c’era Milano, Italia
  • seguito da Kirkland, Washington (vicino a Seattle)
  • ora stiamo assistendo alla grande area di New York City in tempo reale

In ogni caso, il “sistema d’arma quaternario” è stato completamente attivato per provocare quello che sembrava essere un focolaio spontaneo di coronavirus.

Tuttavia, ora stanno emergendo prove concrete che dimostrano una cospirazione criminale internazionale altamente coordinata per progettare una pandemia al fine di innescare il panico.

Conclusione

Quali altre conclusioni possono esserci su questo schema trasparente per produrre una pandemia globale mentre si mette in scena un panico 24 ore su 24, 7 giorni su 7?

Sì, ci sono questi programmi nascosti e non così nascosti che verranno implementati durante il 2020; tuttavia, il GENOCIDE con l’esplicita intenzione di DEPOPOLARE il pianeta sulla strada per un LOCKDOWN globale sono gli obiettivi principali della cabala globalista del Nuovo Ordine Mondiale. Ecco una discussione molto più dettagliata di questo complotto criminale pluridecennale, internazionale, per governare l’intera civiltà planetaria attraverso imprese genocide che impiegano guerre biologiche, chimiche e di frequenza:

OPERATION COVERLEAF – Il programma di test sulle armi più pericolose nella storia del mondo.

L’arma biologica del vaccino contro il Covid, insieme ai programmi annuali di vaccino antinfluenzale per adulti e ai programmi di vaccinazione per l’infanzia, rappresentano la pietra angolare di questo sistema d’arma quaternario.

La rapida attuazione dell’Agenda della Super vaccinazione contro il Covid è in realtà la pietra angolare della cospirazione globalista del Nuovo Ordine Mondiale per imporre un governo mondiale unico all’intera civiltà planetaria.

LINEA DI FONDO:

Chi altro potrebbe finanziare, sviluppare e lanciare sistematicamente un “SISTEMA DI ARMA QUATERNARIO” negli ultimi 100 e più anni se non l’International Banking Cartel & Crime Syndicate.

Esatto, non esiste nessun’altra entità internazionale che possa tenere completamente nascosta questa ondata di crimini plurisecolare dai loro media mainstream interamente posseduti e controllati.

NB

L’International Banking Cartel & Crime Syndicate è davvero un’organizzazione di facciata per numerose società segrete, cabale criminali, camarilla aziendali e mafie internazionali.

Questi agenti clandestini del globalismo sono variamente conosciuti come,

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Older Entries