(Chinatopix tramite AP)

Pubblicato da: Stacy Lennox tramite PJ Media

Con l’infuriare della crisi energetica globale, sempre più leader nazionali stanno scoprendo la causa principale, vale a dire, i radicali del greenwashing che hanno promosso fonti di energia alternative dirompenti come l’eolico e il solare, a scapito della distruzione delle fonti esistenti di energia a basso costo come carbone, petrolio e gas naturale . La tendenza si sta invertendo a malincuore poiché la carenza di energia minaccia la depressione economica. ⁃ Editore TN

Mentre il presidente Joe Biden diventa poetico sulla straordinaria “transizione” che influenzerà le sue politiche energetiche, il fervore verde in Europa vacilla. L’ex cancelliera tedesca Angela Merkel ha guidato la carica in Europa. Ha fatto un ottimo lavoro che Spiegel International chiamato l’elettricità un bene di lusso nel 2013. Allora la Germania pagava le tariffe elettriche più alte d’Europa e un supplemento per le energie rinnovabili era pronta ad aumentarle del 20%. Il ministro dell’Ambiente tedesco Peter Altmaier ha fornito il seguente consiglio ai tedeschi che lottano per pagare per il “progetto del secolo” della Merkel, Energiewende. Il progetto politico è passato dall’uso del nucleare all'”energia verde”, come l’eolico e il solare.

“Unisciti e inizia oggi”, scrive Altmaier nell’introduzione. Poi si dedica ad attività quotidiane come la cottura al forno e la cucina. “Evitare il preriscaldamento e utilizzare il calore residuo”, consiglia Altmaier. I telespettatori possono anche risparmiare molta elettricità, anche se a scapito della qualità dell’immagine. “Ad esempio, puoi ridurre la luminosità e il contrasto”, suggerisce il suo opuscolo.

Come sappiamo ora, la Merkel ha adottato un approccio “non nel mio cortile” (NIMBY) e ha aumentato le importazioni di combustibili fossili dalla Russia. Le sue politiche ecologiche sono state uno dei principali fattori che hanno spinto il presidente Biden a revocare le sanzioni sull’oleodotto Nord Stream 2. Molti, incluso il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, credono che Biden cedendo alla Merkel abbia incoraggiato il presidente russo Vladimir Putin nella sua invasione dell’Ucraina. Cibo ed energia sono le cause alla base della maggior parte delle guerre e l’attuale conflitto non fa eccezione.

Tuttavia, la guerra sta costringendo il nuovo governo tedesco a dare un’occhiata alle politiche a favore della scarsità di energia verde che hanno imposto alla loro popolazione per anni. La Russia sta limitando il flusso di gas naturale verso l’Europa. A differenza della Francia, che non ha ucciso la sua capacità di energia nucleare, la restrizione della Russia colpisce la Germania ancora più duramente perché il presidente Joe Biden ha adottato le stesse ridicole politiche NIMBY impiegate dalla Merkel e gli Stati Uniti non possono aumentare le spedizioni in Germania.

Quindi la Germania sta accendendo centrali a carbone. Secondo l’ Wall Street Journal:

La Germania riavvierà le centrali elettriche a carbone e offrirà incentivi alle aziende per limitare il consumo di gas naturale, segnando un nuovo passo nella guerra economica tra Europa e Russia.

Berlino ha svelato le misure domenica dopo che la Russia ha tagliato le forniture di gas all’Europa la scorsa settimana, reagendo alle sanzioni europee e al sostegno militare all’Ucraina.

I passaggi, parte di una strategia più ampia avviata dopo l’invasione dell’Ucraina, mirano a ridurre il consumo di gas e deviare le consegne di gas agli impianti di stoccaggio per garantire che il paese abbia riserve sufficienti per superare l’inverno.

Nel frattempo, sembra che l’Unione Europea stia cercando di mettere in ginocchio i veicoli eolici, solari ed elettrici. Secondo Rystand Energy:

Un potenziale atto della Commissione Europea (CE) per classificare il litio come tossina riproduttiva di Categoria 1A nel quarto trimestre di quest’anno potrebbe minare il tentativo dell’Unione Europea (UE) di creare e supportare una catena di approvvigionamento di materiali per batterie nazionali. L’UE attualmente fa molto affidamento sulle importazioni di litio per rifornire il suo nascente settore di produzione di veicoli elettrici (EV) e la classificazione potrebbe aumentare la sua dipendenza da altre regioni, in un momento in cui l’unione è focalizzata sulla sicurezza energetica e sulla riduzione delle emissioni.

Le persone che mettono in dubbio la saggezza dell’energia solare ed eolica perché sono fonti a bassa densità hanno spesso indicato la tossicità dei materiali utilizzati nei pannelli solari e nelle batterie. Litio e cobalto, utilizzati nelle batterie agli ioni di litio, hanno entrambi dimostrato tossicità per l’uomo, da qui le avvertenze ogni volta che si riceve un prodotto che ne contiene uno. È anche il motivo per cui non puoi smaltirli in una discarica. Anche l’estrazione di metalli delle terre rare è un pasticcio ambientale. La loro produzione sembra essere un’altra opportunità NIMBY per le nazioni occidentali che non le mineranno a casa, acquistandole invece dalla Cina. La maggior parte dell’estrazione e della raffinazione di questi metalli avviene lì.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/

®wld