di Tyler Durden

Scritto da Charles Hugh Smith tramite il blog OfTwoMinds,

Ogni previsione o ipotesi ha una qualità rinfrescante: una sarà giusta e le altre saranno sbagliate.

Qual è la differenza tra una  previsione  e  un’ipotesi ?  Da un lato, la risposta è “nessuno”: il futuro è sconosciuto e anche la previsione più informata è ancora un’ipotesi. La prova di ciò è il notevole numero di previsioni informate che si dimostrano completamente fuori base come le ipotesi più selvagge.

Su un altro livello, c’è una grande differenza tra una  previsione informata  e  un’ipotesi, se la  previsione informata  ha le dinamiche di sistema consequenziali corrette.  Il mondo è complicato e discernere le dinamiche consequenziali nel groviglio della complessità è difficile.

Contesto e prospettiva contano. Così fanno gli incentivi.  Per fare un esempio tra i tanti, i pianificatori di guerra nell’era del Vietnam guardavano alla guerra dal punto di vista delle “metriche scientifiche” incentrate sulla raccolta di dati sull’efficacia delle sortite e delle missioni di combattimento. Ciò ha provocato il famigerato “conta dei cadaveri”.

Il contesto più ampio era che la guerra poteva essere distillata in modo produttivo fino a parametri, costi e logoramento: si presumeva che il nemico fosse un giocatore razionale che si arrenderà quando il dolore e il costo diventeranno troppo alti.

I pianificatori che si accovacciano in uffici confortevoli hanno molti incentivi per “andare d’accordo”: e virare in dinamiche che non possono essere misurate convenientemente e mettere in discussione l’intera base della pianificazione e dell’esecuzione della guerra ti farà spedire nella burocratica Siberia. “Ottenere con il programma” ti farà ottenere complimenti e promozione.

Hmm, quale sceglierà la maggior parte delle persone? I Pentagon Papers  sono circolati tra centinaia di alti funzionari e parti del rapporto sono circolate tra migliaia di dipendenti di rango inferiore. Solo una persona ha corso il rischio di condividere il rapporto con il pubblico americano.

Quando è importante, devi mentire.  Infatti.  C’è una differenza tra le previsioni emesse per i consumi pubblici e le previsioni così inquietanti da essere segreti di stato/aziendali.

Previsioni che finiscono per essere giuste possono essere sbagliate per anni.  Un’analogia è l’erosione del suolo sotto una casa arroccata su una scogliera. Coloro che hanno esperienza che guardano alla fonte dell’erosione e ne proiettano le eventuali conseguenze – la casa si rompe in pezzi che scivolano giù per la collina – danno l’allarme, ma il costo e la difficoltà della riparazione sono scomodi e sgraditi, quindi la previsione è respinta come eccessivamente terribile. Sicuramente c’è una soluzione rapida, ovviamente c’è, se sono presenti i giusti incentivi.

È facile trovare persone che emetteranno una previsione più rosea a pagamento o sosterranno il danno più visibile per scopi estetici. Vedi, tutti gli sventurati avevano torto. Questa casa è solida come una roccia.

Se l’erosione è nascosta alla vista, l’apparente stabilità della casa offre una “prova” che gli scettici si sbagliano.  Questo è ciò che è accaduto nel 2004-2008, quando quelli di noi che hanno individuato le fonti della futura instabilità del mercato immobiliare sono stati ignorati o derisi. Anno dopo anno, la dinamica destabilizzante si è espansa, minando alla fine l’intero sistema finanziario globale. Ma gli incentivi a ignorare i titoli progettati per fallire, i prestiti bugiardi, gli HELOC, le sovra valutazioni in bolla, ecc., erano semplicemente troppo potenti:  stiamo registrando profitti folli, quindi continua a fare quello che stai facendo.

E così razionalizzazioni, pio desiderio e aggrapparsi a illusioni di stabilità istituzionale (“i mercati si auto-correggono”, “la liquidità appianerà eventuali urti”, “i titoli garantiti da ipoteca hanno un rating AAA”, ecc.) hanno regnato sovrani fino a quando la casa improvvisamente crollò e scivolò giù per la scogliera.

Trovo persuasivi due tipi di previsioni:  1) quelle basate sul fatto che gli esseri umani stanno ancora utilizzando Wetware V1.0 e quindi la storia non fa solo rima, anche le armonie si ripetono e 2) una comprensione a livello di sistema in cui input e processi può essere identificato e confrontato con i risultati ha una probabilità molto maggiore di essere sulla strada giusta rispetto ad altri approcci.

L’altro vantaggio di questo approccio è che le ipotesi di base sono distinguibili.  Ad esempio, se una previsione si basa esclusivamente su parametri finanziari, possiamo facilmente discernere il suo difetto principale: l’economia globale è passata dall’abbondanza di risorse a basso costo alla scarsità del mondo reale e la finanza sta lentamente ma inesorabilmente perdendo il suo predominio. Altri input stanno diventando più consequenziali.

Un colpo di meteorite cambia tutto in un colpo.  L’erosione è lenta e noiosa fino a quando le conseguenze non si accumulano e innescano il drammatico crollo della casa, un crollo che il mainstream ha definito “impossibile” a causa di tutte le riparazioni truccate dalla giuria.

Gli scettici sono stati derisi come  sventurati  e derisi per aver sbagliato per anni. Quando finalmente la loro previsione si manifesta, coloro che sono stati colti alla sprovvista provano risentimento per coloro che avevano ragione.

Ogni previsione o ipotesi ha una qualità rinfrescante: una sarà giusta e le altre saranno sbagliate.  Il decadimento viene spazzato via fino a quando la conflagrazione non ha consumato tutto ciò che si presumeva fosse permanentemente stabile a causa di “meccanismi di autocorrezione”. Peccato che la gravità non si auto-corregge.

FONTE

®wld