smart cities
Immagine gentilmente concessa da The Network (Cisco)

Pubblicato da: Jordan McDonald tramite MorningBrew Febbraio 16, 2022

I tecnocrati con sede in città sono entusiasti del fatto che il disegno di legge sulle infrastrutture recentemente approvato da Biden investirà le città con miliardi di dollari per progetti di città intelligenti progettati per illuminare l’Internet delle cose, fornire una sorveglianza onnipresente e avvolgere le aree periferiche che sono attualmente fuori dalla portata dello stato di sorveglianza. Pensavi che la spesa per le infrastrutture riguardasse la riparazione di buche e ponti? ⁃ Editore TN

Negli ultimi anni, le città intelligenti hanno ricevuto critiche per le loro promesse eccessive e per le consegne insufficienti o, in molti casi, per non essere riuscite affatto.

Tuttavia, a causa di una combinazione di nuovi finanziamenti governativi e di ciò che secondo gli esperti è un cambio di prospettiva su come affrontare questi progetti, dalla tecnologia prima alla prima residente, gli esperti di città intelligenti ci hanno detto di essere ottimisti sulle prospettive nel 2022.

“Quello che stiamo vedendo ora è che puoi avere connettività, elettrificazione e autonomia. Non devi sceglierne solo uno”, ha detto a Emerging Tech Brew Karen Lightman, direttore esecutivo del Metro21 Smart Cities Institute presso la Carnegie Mellon University. “Possiamo, con un investimento catalizzatore da parte del governo federale, incoraggiare il settore privato a entrare e creare posti di lavoro. Sento davvero che il 2022 è l’anno”.

L’anno a venire

Il disegno di legge sulle infrastrutture recentemente approvato contiene $ 500 milioni di sovvenzioni che le città di tutto il paese possono richiedere per perseguire i propri sforzi per le città intelligenti, dalla costruzione di infrastrutture per veicoli autonomi e connessi all’avvio di progetti di reti intelligenti. Il disegno di legge ritaglia anche 65 miliardi di dollari per espandere la banda larga alle aree svantaggiate del paese, comprese le aree urbane meno collegate.

“Si è parlato molto di fare cose, ma le città non sono ben finanziate. Non hanno molti soldi da risparmiare. Questo sarà enorme”, ci ha detto all’epoca Andres Carvallo, CEO e co-fondatore della società di consulenza di smart grid e città intelligenti CMG Consulting.

Lightman ha definito il disegno di legge “un’opportunità irripetibile” per connettere le persone storicamente escluse dagli sforzi infrastrutturali.

In base al disegno di legge, il segretario ai trasporti avrà a disposizione 100 milioni di dollari ogni anno, il 40% dei quali può andare a grandi comunità, mentre le comunità di medie dimensioni e quelle rurali ottengono rispettivamente il 30%.

Questi fondi possono essere utilizzati per una varietà di progetti di città intelligenti, ma ci sono alcune restrizioni. Ad esempio, le città non possono utilizzare nessuno dei fondi del programma di sovvenzioni per attività di controllo del traffico o di parcheggio o lettori di targhe. Ma alcuni sostenitori della privacy, come l’ACLU e la Electronic Frontier Foundation, hanno espresso preoccupazione ad agosto che l’espansione dei progetti di città intelligenti potrebbe portare a una maggiore sorveglianza senza tutele della privacy più esplicite.

Leggi la storia completa qui .

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/il-conto-delle-infrastrutture-d%C3%A0-miliardi-per-lanciare-la-tecnologia-delle-citt%C3%A0-intelligenti/

®wld