Di: Prof Michel Chossudovsky

Prefazione 

La campagna della paura è servita come strumento di disinformazione.

Nel corso degli ultimi undici mesi, a partire dai primi di gennaio, ho analizzato quasi quotidianamente la cronologia e l’evoluzione della crisi Covid. Fin dall’inizio, nel gennaio 2020, le persone sono state portate a credere e ad accettare l’esistenza di un’epidemia pericolosa e in rapido progresso.

Le bugie dei media hanno sostenuto l’immagine di un virus killer che inizialmente ha contribuito a destabilizzare il commercio tra Stati Uniti e Cina e interrompere i viaggi aerei. E poi a febbraio “V-the Virus” (che per inciso è simile all’influenza stagionale) è stato ritenuto responsabile dello scatenamento della più grave crisi finanziaria della storia del mondo. 

E poi l’11 marzo, un blocco è stato imposto a 193 stati membri delle Nazioni Unite, portando alla “chiusura” delle economie nazionali in tutto il mondo.

A partire da ottobre è stata annunciata una “seconda ondata”. “La pandemia non è finita”.

La campagna della paura prevale. E le persone sono ora portate a credere che il vaccino corona sponsorizzato dai loro governi sia la “soluzione”. E quella “normalità” verrà ripristinata una volta che l’intera popolazione del pianeta sarà stata vaccinata.

Una parola sul vaccino SARS-CoV-2

Com’è che un vaccino per il virus SARS-CoV-2, che in condizioni normali richiederebbe anni per svilupparsi, è stato prontamente lanciato all’inizio di novembre 2020? Il vaccino annunciato da Pfizer si basa su una tecnologia sperimentale di  modifica genica dell’mRNA che ha un impatto sul genoma umano. 

Sono stati condotti i test standard di laboratorio sugli animali con topi o furetti?

Oppure la Pfizer “è andata direttamente alle” cavie “umane.? I test sull’uomo sono iniziati alla fine di luglio e all’inizio di agosto. “Tre mesi sono inauditi per testare un nuovo vaccino. Diversi anni sono la norma.”  

I nostri ringraziamenti a Large e JIPÉM

Questa caricatura di Large + JIPÉM spiega la nostra situazione:

Topolino n. 1: “Stai per farti vaccinare”,

Topolino n. 2: Sei pazzo, non hanno finito i test sugli esseri umani “

A malapena riportato dai media: ” Sei persone sono morte nel processo in fase avanzata di Pfizer del vaccino COVID-19, la FDA ha rivelato poche ore dopo che la Gran Bretagna è diventata il primo paese al mondo a lanciare il vaccino”.

“State tranquilli”, il vaccino è “sicuro”. Secondo la FDA

si dice che le morti non sollevano nuovi problemi di sicurezza o domande sull’efficacia del vaccino”

E perché abbiamo bisogno di un vaccino per Covid-19 quando sia l’OMS che il Centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno confermato in modo inequivocabile che il Covid-19 è “simile all’influenza stagionale”.

Il piano per sviluppare un vaccino è orientato al profitto. È supportato da governi corrotti che servono gli interessi di Big Pharma. Il governo degli Stati Uniti aveva già ordinato 100 milioni di dosi a luglio e l’UE dovrebbe acquistare 300 milioni di dosi. Sono tanti soldi per Big Pharma, generosi guadagni ai politici corrotti, a scapito dei contribuenti. 

Nei capitoli seguenti, definiamo il virus SARS-CoV-2 e il controverso test RT-PCR che viene utilizzato per “identificare il virus”, oltre a stabilire le “stime” dei cosiddetti “casi positivi”. (Capitolo II) 

Nel Capitolo III, esaminiamo in dettaglio la cronologia degli eventi dall’ottobre 2019 fino allo storico blocco dell’11 marzo 2020.

Valutiamo le ampie conseguenze economiche e sociali di questa crisi, compreso il processo di impoverimento mondiale e ridistribuzione della ricchezza a favore dei miliardari Super Ricchi (Capitolo IV e V).

Il programma di vaccinazione di Big Pharma, che dovrebbe essere imposto a milioni di persone in tutto il mondo, è esaminato nel Capitolo VII. 

Il capitolo IX si conclude con un’analisi del “Great Reset” proposto dal World Economic Forum che, se adottato, consisterebbe nella demolizione del Welfare State e nell’imposizione di massicce misure di austerità a una popolazione impoverita. 

Questo e-book è preliminare. C’è un senso di urgenza. Le persone in tutto il mondo vengono ingannate dai loro governi. 

Una parola sulla metodologia: il nostro obiettivo è smentire la “Grande Menzogna” attraverso un’attenta analisi composta da:

  • Una panoramica storica della crisi Covid,
  • Analisi scientifica e revisione dettagliata di dati, stime e definizioni “ufficiali”,
  • Analisi degli impatti delle “linee guida” dell’OMS e delle politiche governative sulle variabili economiche, sociali e di salute pubblica.

Il nostro obiettivo è informare le persone in tutto il mondo e smentire la narrativa ufficiale che è stata usata come pretesto e giustificazione per destabilizzare il tessuto economico e sociale di interi paesi. 

Questa crisi colpisce l’umanità nella sua interezza: 7,8 miliardi di persone. Siamo solidali con i nostri simili in tutto il mondo. La verità è uno strumento potente. 

Resto in debito con i nostri lettori e con il team di Global Research. 

Michel Chossudovsky , Global Research, 11 dicembre 2020 (rivisto il 15 dicembre 2020)

Diffondere la parola. Si prega di inoltrare questo testo ad amici e colleghi

Copyright: Centro per la ricerca sulla globalizzazione (CRG). Dicembre 2020. Nessuna parte di questo e-book può essere utilizzata o riprodotta senza l’autorizzazione dell’editore.

La prefazione e il capitolo introduttivo possono essere incrociati con un collegamento all’e-book completo. 

Fonte: https://www.globalresearch.ca/

*************************************************

Articoli correlati:

Il Muro Verde

Funzionari di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure per la salute pubblica

Viviamo davvero in un elaborato manicomio?

®wld