Le Città di Baschan furono costruite da Antichi Giganti – la prova Archeologica esiste ma è ignorata


di Ellen Lloyd dal Sito Web AncientPages

traduzione di Nicoletta Marino

Versione originale in inglese

Mentre molti contestano ancora l’esistenza di antichi giganti, ci sono archeologi convinti che persone di dimensioni sovrumane abbiano costruito diverse città in un lontano passato.

I giganti sono spesso menzionati in miti, leggende e testi sacri, ma la maggior parte degli studiosi moderni è riluttante ad abbracciare l’idea che persone molto più alte dell’uomo medio vagassero per la Terra migliaia di anni fa.

È sconcertante vedere che questo atteggiamento negativo persiste, soprattutto considerando che sappiamo che i giganti sono reali. Conosciuto come il gigante dell’Illinois, Robert Pershing Wadlow era l’uomo più alto del mondo.

Ci sono sue foto e molti possono testimoniare di conoscerlo personalmente.

Allora perché l’argomento degli antichi giganti diventa improvvisamente così controverso che evoca emozioni di rabbia?

Non è ovvio presumere che i giganti siano esistiti in passato e che possano essere incontrati ancora oggi?

Giganti menzionati nella Bibbia

Nella Bibbia troviamo diversi riferimenti ad antichi giganti.

Ad esempio, Giosuè, che divenne il capo delle tribù israelite dopo la morte di Mosè, menziona nelle sue cornache i Gibborim.

I “Gibborim”, “eroi antichi, uomini famosi”, menzionati in Genesi 6, non erano alti e potenti come i Nefilim, ma erano comunque una pericolosa razza guerriera.

Si dice che l’antica Gerico fosse la città dei giganti e dimora del potente Gibborim.

La stele della vittoria di Naram-Sin celebra il trionfo del re Naram-Sin su un popolo di montagna, i Lullubi. Il re Naram-Sin sembra essere eccezionalmente alto.

“C’erano giganti sulla terra in quei giorni; e anche dopo, quando i figli di Dio vennero dalle figlie degli uomini e diedero loro dei figli, questi divennero uomini potenti che erano antichi, uomini famosi. ” (Genesi 6: 4)

Ci sono anche un certo numero di storie bibliche che trattano dei Refaim, un altro gruppo di giganti descritti come,

“un popolo potente di alta statura che viveva in Canaan”.

Un’altra razza misteriosa menzionata nella Bibbia sono le persone poco conosciute Didanum, a volte chiamate anche Ditanu o Tidanu.

Il popolo dei Didanum erano gli antenati dei Nefilim e dei Refaim.

Dal Libro del Deuteronomio, il quinto libro dell’Antico Testamento cristiano, che è anche conosciuto come il Quinto Libro di Mosè, apprendiamo che il gigante Re Og di Basan governava su 60 città costruite dall’enorme Refaim.

Basan è spesso menzionata nella Bibbia.

È la regione più settentrionale della Transgiordania, che si trova in quella che oggi è conosciuta come Siria.

Gli archeologi che hanno esaminato le rovine trovate in questa regione, possono dire con certezza che queste città non sono state costruite da persone simili all’uomo moderno.

Le antiche città di Bashan furono costruite dai giganti

Nel suo libro, The Ancient Bashan and the Cities of Og, Cyril Graham scrive che,

“le strade sono perfette, i muri perfetti e ciò che sembra più sorprendente, le porte di pietra sono ancora appese ai cardini…

Alcune di queste porte sono abbastanza grandi da consentire il passaggio di un cammello, e le porte sono di dimensioni proporzionate, alcune delle pietre di cui sono formate hanno uno spessore di diciotto pollici.

Anche i tetti sono formati da enormi massi di pietra che poggiano sulle massicce mura.

Tutto indicava l’abilità di una razza dotata di poteri di gran lunga superiori a quelli degli uomini comuni; e [tutti] danno credibilità alla supposizione che abbiamo in loro le dimore della razza gigante che occupava quel distretto prima che fosse invaso dagli Israeliti”.

Graham sottolinea che le case nelle città di Bashan erano,

“costruite con pietre così enormi e massicce che nessuna forza che sia utilizzata contro di loro in quel paese avrebbe potuto mi abbatterle”.

Molte città antiche furono costruite da giganti biblici. Credito: dominio pubblico

Il Rev. J.L. Porter, che ha anche visitato le antiche città in rovina di Basan, è d’accordo con Graham e pensa che queste città siano state costruite dai potenti Refaim.

Nel suo libro The Giant Cities of Bashan and Syria’s Holy Places, Porter scrive:

“Mosè fa una menzione speciale sulle forti città di Basan, e parla delle loro alte mura e porte.

Dice anche a noi nella stessa relazione che Basan era chiamata la terra dei Giganti (o Rephaim, Dt. III 13), lasciandoci concludere che le città furono costruite dai giganti.

Ora le case di Kieroth e delle altre città di Basan sembrano essere proprio le abitazioni che una razza di giganti vorrebbe costruire.

I muri, i tetti, ma soprattutto i poderosi cancelli, porte e sbarre, sono in un certo senso caratteristici di un periodo in cui l’architettura era agli inizi, quando i giganti erano muratori e quando la forza e la sicurezza erano i grandi requisiti “.

Durante la sua visita a Kerioth in Israele, il Rev. Porter misurò una di queste antiche porte.

Era di:

“nove piedi di altezza, quattro piedi e mezzo di larghezza e dieci pollici di spessore.”

Le testimonianze archeologiche che si possono trovare a Bashan parlano sicuramente a favore degli antichi giganti che sembrano essere stati cancellati dalle pagine della storia.

Bibliografia

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld