Trovo giusto quello che mi ha scritto una partecipante al blog che scrivo; dice pressappoco così: tu parli sempre al plurale e mai in prima persona, oggi voglio parlare in prima persona (lo trovo giusto).
Secondo Goethe se noi (in questo caso io) prendessi l’uomo per quello che è lo renderei peggiore di quello che è, e se invece lo prendessi per quello che veramente dovrebbe essere, lo farei diventare per quello veramente potrebbe essere.
Cerco sempre di non perdere la pazienza, ascolto e mi confronto nel colloquio, insomma ….credo che come tutti io possa migliorare…