La produzione del sangue

La produzione del sangue nel corpo umano coinvolge tutti i problemi della salute e della malattia. In altre parole la salute e la malattia dipendono quasi interamente dalla dieta; se gli alimenti consumati sono corretti o no, quali cibi sono dannosi, e quindi costruiscono, producono la malattia; e quali cibi guariscono e mantengono il corpo in condizioni ideali, e producono buon sangue naturale-e quali producono sangue malato, acido, cattivo, sbagliato. Queste domande e le loro corrette risposte sono i fondamenti della dietetica e del mio "Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco". In questa lezione insegno soltanto la verità principale in generale. Tutti i particolari e i dettagli sono coperti dall’intero corso.
Infatti, la mia dieta di guarigione, nella sua parte principale ed essenziale, consiste nello sviluppare un nuovo sangue perfetto con il continuo "rifornimento" di alimenti naturali che contengono elementi vitali tramite i quali la circolazione del sangue è in grado di dissolvere ed eliminare tutti gli scarti, tutto il muco, tutti i veleni e tutti i farmaci presi nel corso della vita, non importa dove e per quanto tempo possano essere stati "immagazzinati" come malattia latente nel corpo.

Quello che la Fisiologia "ufficiale" della nutrizione insegna come miglior produzione del sangue è doppiamente errato. In primo luogo, soprattutto come problema di chimica fisiologica. In secondo luogo, come verità della Natura.
Qui devo citare ancora una volta quella grande autorità in chimica fisiologica che è il Prof. Von Bunge, che personalmente mi ha detto che lui non sostiene gli insegnamenti medici ufficiali. Dice Von Bunge: «La vita si basa sulla trasformazione di sostanze, processo tramite il quale vengono liberate energia ed efficienza, proprio come avviene in ogni processo chimico di trasformazione da un’entità chimica di atomi e molecole in un’altra».

Gli autori che hanno dato inizio alla scienza fisiologica difettavano, principalmente, di conoscenza in chimica dovuta ad una formazione prevalentemente umanistica piuttosto che in scienze naturali. D’altra parte, la chimica inorganica non era sufficientemente sviluppata a quel tempo.
L’idea ingannevole riguardava ancora le proteine. Hanno ragionato come segue: i muscoli, i tessuti, la sostanza essenziale dell’intero corpo, sono composti da proteine perciò, questa sostanza deve essere introdotta nel sangue per costruirli, per far sì che si sviluppino in altre parole, devi mangiare muscoli per costruire muscoli, devi mangiare proteine per costruire proteine, devi mangiare grassi per costruire grasso e nel caso di una madre che sta allattando, deve bere il latte per fare il latte!
Dato che hanno creduto, ed ancora credono, nel metabolismo, e nella necessità della sostituzione quotidiana delle cellule usate, questi principi vengono seguiti nella dieta dell’onnivoro medio.
Assumere ferro inorganico, calcio, ecc., nel tentativo di rimpiazzare la stessa sostanza nel corpo umano è un altro errore.

La mucca costruisce la propria carne, tessuti, ossa, latte, efficienza, calore, tutto esclusivamente dall’erba. Dare il latte ad una mucca per aumentare la produzione del latte sarebbe classificato come l’apice della follia, eppure l’Uomo fa questo con se stesso!
Oggi, ogni sostanza del corpo umano è chimicamente analizzata e il sogno dei medici è quello di perfezionare in avvenire delle sostanze chimicamente concentrate di alimenti, per permetterti di portare in tasca i pasti sufficienti per un paio di giorni. Questo non accadrà mai, dato che il corpo umano non assimila un singolo atomo di alcuna sostanza alimentare che non sia derivata direttamente da frutta o verdura.

Tutti i miscugli alimentari artificiali, quando troppo concentrati-sia dal mondo vegetale che animale-non producono sangue ma stimolano soltanto.
I cibi animali non possono sviluppare buon sangue; infatti, non ne producono proprio, a causa del fatto biologico che l’uomo è per natura frugivoro. Guarda il succo delle more mature, delle ciliege o dell’uva nera. Non assomiglia quasi al tuo sangue? Può un uomo ragionevole dimostrare che dei tessuti muscolari in fase di decomposizione possano produrre un sangue migliore?

Non appena un animale viene ucciso la sua carne va più o meno in decomposizione. Poi passa attraverso il processo distruttivo della cottura. Nessun animale carnivoro può rimanere sano mangiando carne cotta; deve mangiarla fresca e cruda, sangue, ossa e tutto il resto.
Informazioni più particolareggiate sugli alimenti corretti e naturali saranno date in seguito, ed apprenderai la verità. Per ora accennerò soltanto a un fatto importante, che è essenziale nei miei insegnamenti sulla dietetica, e per il quale differisco da tutti gli altri, anche da altri esperti di dietetica che ancora credono che l’albumina concentrata, i sali minerali concentrati, ecc., siano necessari per la produzione di buon sangue.

L’albumina non è la sostanza più importante presente nel sangue, né i sali minerali da soli sviluppano sangue perfetto. LA SOSTANZA CARDINALE STANDARD PER IL SANGUE UMANO E’ LA PIU ’ ALTA FORMA SVILUPPATA DI IDRATO DI CARBONIO, ZUCCHERO D’UVA 0 DI FRUTTA, CHIMICAMENTE DENOMINATO FRUTTOSIO, COME CONTENUTO PIU’ 0 MENO IN TUTTA LA FRUTTA MATURA , E NEL SUO STATO IMMEDIATAMENTE INFERIORE, NELLE VERDURE. La nuova scienza più avanzata insegna che persino la piccola quantità di proteine necessaria viene prodotta nel corpo umano ed animale dal fruttosio. Tutti gli animali che si nutrono di cereali e verdura trasformano questi alimenti, prima in fruttosio, e poi nel corpo nella sua interezza.

Ma il punto essenziale di disaccordo non riguarda in modo particolare la questione del cibo, o della produzione del sangue. Chiunque non conosca la malattia- latente, acuta e cronica, come insegnato nella Lezione 5, non crederà mai alla verità sulla nutrizione umana.
Come ora hai appreso dalle lezioni precedenti, non appena il sangue migliora tramite il consumo di frutta, l’uomo medio inizia immediatamente l’eliminazione di ostruzioni, si sente meglio per un po’, ma quando più e più scorie vengono dissolte e con il risultante trauma provocato da ulteriore ostruzione nella circolazione, tutta la fede svanisce, e lui, il medico, e tutti gli altri, incolpano la mancanza di alimenti "efficaci". Egli pensa, ed ognuno suggerisce, che ha bisogno di "cibo regolare" che lo stimola per un po’ e lo induce a credere che debbano essere la carne e le uova a sviluppare buon sangue.

In altre parole, il problema della produzione del sangue attraverso cibo corretto ed adeguato, il problema dietetico nella sua totalità non sarà risolto e la verità non sarà accettata né creduta né praticata da chi non ha imparato cosa succede, e cosa davvero significa guarire con cibi che realmente producono buon sangue.
Questa è la causa più profonda del perché i medici credono e raccomandano cibi distruttivi, e del perché l’uomo medio continua ad utilizzarli sempre più, dato che non possiede la benché minima idea di cosa sia la malattia, e di quanto quotidianamente inquini il suo sangue. ..

Prof. Arnold Ehret, 1924 Los Angeles
ed. Juppiter Consulting